Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Il Joker di Batman
Disney Digital Forum > * Off-Topic * > Oltre Disney
Pagine: 1, 2
ziafa
Joker vs Joker

clapclap.gif
Tockins
Sono curioso di vedere il nuovo capitolo di Batman, e soprattutto di vedere il nuovo Joker, premettendo che esprimo il mio parere basandomi su quello che ho potuto vedere fino ad ora, Heath Ledger (pace all'anima sua) ha fatto una grande interpretazione, sarebbe da antologia se solo non ci fosse stata la precedente interpretazione di Jack Nicholson, perchè, anche vedendo questo video, Jack Nicholson è il Joker.
Tockins


nutella
QUOTE (Tockins @ 15/7/2008, 12:18) *
Sono curioso di vedere il nuovo capitolo di Batman, e soprattutto di vedere il nuovo Joker, premettendo che esprimo il mio parere basandomi su quello che ho potuto vedere fino ad ora, Heath Ledger (pace all'anima sua) ha fatto una grande interpretazione, sarebbe da antologia se solo non ci fosse stata la precedente interpretazione di Jack Nicholson, perchè, anche vedendo questo video, Jack Nicholson è il Joker.


La sfida e' veramente ardua. Il problema, come giustamente dici, e' che Jack Nicholson e' il Joker. Un po' come hulk...

Il Joker di Nicholson poi mi sembra piu' "fumettoso", piu' aderente al personaggio originale.

Detto questo, sono curioso di vedere l'opera di Nolan, che e' un grandissimo regista. Non dimentichiamo che inizialmente tutti erano molto scettici sul primo "rifacimento" di batman...
ziafa
CITAZIONE (Tockins @ 15/7/2008, 12:18) *
Sono curioso di vedere il nuovo capitolo di Batman, e soprattutto di vedere il nuovo Joker, premettendo che esprimo il mio parere basandomi su quello che ho potuto vedere fino ad ora, Heath Ledger (pace all'anima sua) ha fatto una grande interpretazione, sarebbe da antologia se solo non ci fosse stata la precedente interpretazione di Jack Nicholson, perchè, anche vedendo questo video, Jack Nicholson è il Joker.

Certamente reggere il confronto con Jack Nicholson è difficile, ma Heath sembra proprio aver fatto un ottimo lavoro..aspetto il film con ansia sopratutto per la sua interpretazione e anche perchè penso che il Joker sia uno dei migliori cattivi in assoluto, uno dei meglio caratterizzati. il film esce il 23 luglio..non vedo l'ora.
Ma per quanto riguarda il doppiaggio di Batman, è rimasto lo stesso giusto? ma perchè non hanno lasciato a Bale la voce di American Psyco, cioè di Riccardo Rossi? Santamaria non mi piace proprio...
Tockins
Invece credo che quella di Santamaria sia una voce adatta per Batman, quella di Riccardo Rossi è perfetta per tutti gli altri film di Bale, ma per Batman secondo me serviva Santamaria, senza nulla togliere a Rossi
Vaniglia
Non avendo visto i film precedenti di Batman (solo, mi pare, quello di Burton, ma ero molto piccola e non lo ricordo tanto) sicuramente non riuscirò a dare un giudizio esatto, però non vedo l'ora che il film esca, sono mesi che lo aspetto. Oltretutto, dai trailer che ho visto, Heath Ledger ha dato a Joker una profondità che non vedo l'ora di analizzare. Se penso che questo è stato l'ultimo film di Heath...era uno dei miei attori preferiti...per non parlare della sua interpretazione ne 'I segreti di Bockeback Mountain', il mi film preferito (assieme al gladiatore)...scusate, sto andando OT. Comunque, il film promette proprio bene.
ziafa
CITAZIONE (Vaniglia Ice_cream @ 15/7/2008, 16:09) *
Non avendo visto i film precedenti di Batman (solo, mi pare, quello di Burton, ma ero molto piccola e non lo ricordo tanto) sicuramente non riuscirò a dare un giudizio esatto, però non vedo l'ora che il film esca, sono mesi che lo aspetto. Oltretutto, dai trailer che ho visto, Heath Ledger ha dato a Joker una profondità che non vedo l'ora di analizzare. Se penso che questo è stato l'ultimo film di Heath...era uno dei miei attori preferiti...per non parlare della sua interpretazione ne 'I segreti di Bockeback Mountain', il mi film preferito (assieme al gladiatore)...scusate, sto andando OT. Comunque, il film promette proprio bene.

Di Burton sono il film del 1989 con Michael Keaton nel ruolo dell'uomo-pipistrello, Jack Nicholson nelle vesti del Joker e Kim Basinger;e "Batman-il ritorno" del 1992 sempre con Michael Keaton, affiancato da Danny De Vito nel ruolo de Il pinguino e Michelle Pfeiffer, nelle vesti di Catwoman. Per apprezzare ancora di più il Joker devi assolutamente rivedere il primo Batman così da vedere Jack...è imperdibile!
giagia
Secondo me non è solo una questione di attore (e Jack è Joker, pur adorando Heath), ma soprattutto di make up.
Il personaggio di joker è un perfezionista, uno che cura tutto al minimo dettaglio, ora perdete d'occhio gli attori e concentratevi sul trucco: mentre il primo ricostruisce fedelmente il personaggio dei fumetti e dei cartoni animati, il secondo sembra essersi truccato al semaforo quando stava per ripartire il verde...
E non credo al fatto che sia una scelta stilistica, fatta per distaccarsi dal primo film: se questo era l'intento ci si è distaccati molto più da Joker, da quel Joker creato nel '40 da Jerry Robinson, che da Joker di Burton, rimanendo comunque fortissimi i richiami al film del 1989.
Rispetto agli occhi poi ho due osservazioni: 1) non sapevo Joker fosse esperto di kung fu, forse avrà fatto un viaggio in Cina (Scissor non mi uccidere) 2) cosa te ne fai degli occhiali da sole a Gotham City?
ziafa
CITAZIONE (giagia @ 16/7/2008, 14:48) *
Secondo me non è solo una questione di attore (e Jack è Joker, pur adorando Heath), ma soprattutto di make up.
Il personaggio di joker è un perfezionista, uno che cura tutto al minimo dettaglio, ora perdete d'occhio gli attori e concentratevi sul trucco: mentre il primo ricostruisce fedelmente il personaggio dei fumetti e dei cartoni animati, il secondo sembra essersi truccato al semaforo quando stava per ripartire il verde...
E non credo al fatto che sia una scelta stilistica, fatta per distaccarsi dal primo film: se questo era l'intento ci si è distaccati molto più da Joker, da quel Joker creato nel '40 da Jerry Robinson, che da Joker di Burton, rimanendo comunque fortissimi i richiami al film del 1989.
Rispetto agli occhi poi ho due osservazioni: 1) non sapevo Joker fosse esperto di kung fu, forse avrà fatto un viaggio in Cina (Scissor non mi uccidere) 2) cosa te ne fai degli occhiali da sole a Gotham City?

su questo hai ragione..Joker ha classe, è sempre perfetto. Ho letto un' intervista alla costumista del film, Lindy Hemming che dice che hanno voluto distaccarsi dallo stile dandy di Jack, perchè hanno inteso Joker come il contrario di Bruce Waine, un antigentleman che non si prende cura di se stesso, sempre sporco e sudato. Bah.. huh.gif Saluto.gif
Tockins
si però "un antigentleman che non si prende cura di se stesso, sempre sporco e sudato" non è affatto il Joker, hanno creato un personaggio che non c'entra nulla con Joker, che come giustamente dice Giagia, è un personaggio molto perfezionista e, a suo modo, è un esteta.
ziafa
CITAZIONE (Tockins @ 16/7/2008, 16:53) *
si però "un antigentleman che non si prende cura di se stesso, sempre sporco e sudato" non è affatto il Joker, hanno creato un personaggio che non c'entra nulla con Joker, che come giustamente dice Giagia, è un personaggio molto perfezionista e, a suo modo, è un esteta.

la penso anch'io nello stesso modo..ma hanno fatto una scelta precisa.bisogna vedere il risultato e l'interpretazione di Heath, magari così il make-up sbagliato passa in secondo piano sleep.gif ...
Tockins
Si hanno fatto una scelta precisa, ed infatti sono stati precisissimi a sbagliare il personaggio sleep.gif
Speriamo solo che l'interpretazione di Ledger abbia limitato i danni.
ziafa
Ecco il prologo:
Prologo

Saluto.gif
Bewitched
Non sono un così grande fan di Batman, mi piace, ma non ho seguito per niente i fumetti se non alcuni e poi i film.
Sulla disputa su quale Joker sia meglio mi permetto di riportarvi un articolo dal sito Editor & Publisher in cui viene interpellato il creatore del personaggio originale del Joker nei fumetti: JERRY ROBINSON.
Sunto della parte che ci interessa: Il Joker di Nicholson è più come un matto terrorista, e non era certo una visione del personaggio tra le più interessanti, era più una visione satirica del Joker, quasi televisiva; ma cio non toglie che non fosse comunque una grande performance.
Poi continua: Il Joker del novo film si avvicina molto di più al personaggio così come Jerry lo aveva pensato quasi 70 anni fa.... e poi l'articolo continua.
Ora, io non conosco come è esattamente il personaggio, ma se queste cose le dice il suo creatore, beh, è attendibile.
Vi riporto l'intero articolo:

NEW YORK
The actor who plays the Joker in a blockbuster 2008 movie is gone. The cartoonist who created the Joker in 1939 is still around.

He's Jerry Robinson, and he thinks the late Heath Ledger's acting turn in "The Dark Knight" is "a tour de force."

"A brilliant performance," said Robinson, 86, when E&P reached him by phone at the currently running Comic-Con in San Diego. "Very nuanced. The Joker is psychotic, but you believe in Heath's portrayal."

How does Ledger's portrayal of the supervillain compare with Jack Nicholson's hammy turn in the 1989 "Batman" film? "They're really different," replied Robinson, who has also had a long career in newspaper cartooning and syndication. "Nicholson made him kind of a mad terrorist. It wasn't exactly the most interesting view of him. It was more of a satirical, TV take on the Joker -- though it was a great performance."

Robinson said the way "The Dark Knight" and Ledger portray the Joker is closer to the way the character was conceived nearly 70 years ago. Back then, Robinson was a teenage Columbia University journalism student working on comic books with "Batman" creator Bob Kane. And the name of sidekick Robin is derived from Jerry's last name.

For "The Dark Knight," Robinson served as "creative consultant." He was on the set of the movie last fall in London, after filming moved from Chicago.

Robinson recalled that the scene in which the Joker threw the Rachel Dawes character (played by Maggie Gyllenhaal) out a window was first shot in Chicago and then finished in London -- where Batman (played by Christian Bale) saves Rachel before she hits the ground. Robinson joked that being thrown out of a window in America and landing in another continent is quite a feat.

The cartoonist also said the movie makeup of Aaron Eckhart (Harvey Dent/Two-Face) was digital, not actually applied to his face. "I spent a lot of time on the set with the makeup artist, and she didn't mention him," recalled Robinson. "Now I know why!"

Bale, recalled Robinson, "was an interesting guy" to talk with on the London set. "Very literate and articulate," said the cartoonist. (Bale has since landed in some hot water with this week's report of his arrest for allegedly assaulting his mother and sister; the actor denies the charges.)

Robinson didn't meet Ledger in London; the actor had finished his Joker scenes and flown back to the U.S. at that point. Ledger died this January in New York City of an apparent drug overdose.

"It's such a tragedy," said Robinson, who added that there had been plans for he and Ledger to get together in New York.

The cartoonist did see various "Dark Knight" actors at last week's New York premiere of the movie. They included Bale again, Gary Oldman (who played Lt. James Gordon in the film), and Michael Caine (Alfred Pennyworth). Robinson said Caine was so good in the role of the butler to Bruce Wayne -- aka Batman -- that he'd like to see the character focused on in another movie.

Robinson also ran into Danny DeVito, who played the Penguin earlier in the "Batman" movie series. The Penguin was a character Robinson also drew during his comic book days.

What did Robinson think of "The Dark Knight" in general? The cartoonist replied that he was very impressed with it, though he didn't find the film perfect. For one thing, said Robinson, it could've been tightened up in a way that would've made it about 15 minutes shorter.

And did Robinson expect the movie to pull in a record $158.4 million during its first weekend? "I knew it would be big, but didn't think it would be THAT big," commented the cartoonist, who said he's contractually not allowed to comment on how much he might or might not make with the movie. Like most cartoonists who worked decades ago, Robinson didn't have ownership rights to characters he created.

Robinson will be part of a Friday panel on "Batman" at the San Diego Comic-Con. This afternoon, he's also on a "Golden Age of Comics" panel, and Sunday he'll speak on yet another panel focusing on famed cartoonist Jack Kirby.

In addition, Robinson will present the Bill Finger Awards this Saturday at the Eisner Awards Ceremony in San Diego, and do daily signing sessions at the DC Comics booth.

Speaking of DC Comics, Robinson is authoring an original graphic novel for that company starring the Joker. "It will be the first time in 60-some years I've personally created something with the Joker," he told E&P.

Robinson is also updating his 1970s history of newspaper comics for Dark Horse (possible release in fall 2009), and a biography of Robinson is being written for the Abrams publishing company (also for possible release sometime in 2009).

The cartoonist's newspaper connections are many. He's founder and president of the Cartoonists & Writers Syndicate/CartoonArts International -- now marketed by the New York Times Syndicate. He also did the syndicated "Life with Robinson" social/political satire feature, as well as the syndicated "still life" and "Flubs & Fluffs" offerings.

In addition, Robinson served as president of both the Association of American Editorial Cartoonists and the National Cartoonists Society, has authored many other books besides his comics history, and has curated many cartoon exhibits.

Before all that, how did Robinson come up with the Joker? He told E&P back in 1989: "I wanted to create a master criminal; a protaganist worthy of Batman. In my reading of literature, every great hero had his opposite -- David and Goliath, Sherlock Holmes and Moriarity.

"I had written a lot of humor at Columbia, and I loved stories with satire and a twist. So I thought it would be interesting to have a villain with a sense of humor. It would give him some contradiction, some depth; make him unusual."

Robinson then thought of the Joker name, and realized he could use the picture of a joker on a playing card as a model for the character's look. The cartoonist remembers "searching frantically that night for a deck of cards."

ariel one
io trovo che l'interpretazione di Heath sia a dir poco strepitosa... solo una cosa non mi ha convinto, ma riguarda la lettura che è stata fatta del personaggio: Joker sembra quasi onnipotente, i suoi piani non hanno falle, mette in scacco Batman, le forze dell'ordine e gli altri criminali e in qualche modo riesce sempre a sfuggire... un po' esagerato! eheheh.gif
Elisetta88
ieri sera sono andata a vedere il film ma non mi ha coinvolto tantissimo. l'interpretazione di heath ledger è grandiosa però mi è sembrato che il film era centrato quasi tutto su di lui. secondo me ha stravolto la classica figura del joker. molti particolari che sono usciti fuori su di lui durante il film non corrispondono alla vera storia di joker. ora non voglio dire altro altrimenti posso fare spoiler, fateci caso se andate a vederlo. comunque dopo il film ho pensato al confronto con il primo "batman begins" e direi che ho preferito quest'ultimo. il secondo lo hanno troppo ingigantito e secondo è risultato un pò pesante. ma comunque, come ripeto, sull'interpretazione di heath non ho niente da dire, si era calato completamente nella parte, è stato bravissimo e spettacolare, ma non è il vero joker!
Salvo
CITAZIONE (Elisetta88 @ 27/7/2008, 11:59) *
ieri sera sono andata a vedere il film ma non mi ha coinvolto tantissimo. l'interpretazione di heath ledger è grandiosa però mi è sembrato che il film era centrato quasi tutto su di lui. secondo me ha stravolto la classica figura del joker. molti particolari che sono usciti fuori su di lui durante il film non corrispondono alla vera storia di joker. ora non voglio dire altro altrimenti posso fare spoiler, fateci caso se andate a vederlo. comunque dopo il film ho pensato al confronto con il primo "batman begins" e direi che ho preferito quest'ultimo. il secondo lo hanno troppo ingigantito e secondo è risultato un pò pesante. ma comunque, come ripeto, sull'interpretazione di heath non ho niente da dire, si era calato completamente nella parte, è stato bravissimo e spettacolare, ma non è il vero joker!


Anch'io ho visto il film, e dire che m'ha fatto ribrezzo è il minimo, è tutto tranne Batman, parlo da fan pazzoide del fumetto, del cartone originale Warner e dei mitici primi 2 film di Burton.
Joker sembra un satanico orrendo mostro, quando il ruolo originale era quello di essere simpatico, comico, violento al 30% e non al 200% e cattivo ironico, cosa che quest'ultimo non ha propio. la parte estetica non c'acchiappa nulla come avete notato in molti, anzi sembra il fratello del pupazzo di Saw, Bale mi è sembrato neutrale, non è che aveva tutto sto ruolo centrato, l'anima del film è solo Joker, interpretato bene, ma non era il caso di far parte in Batman.
Burton aveva capito pienamente lo spirito di Batman, le caratteristiche dei personaggi, il tocco di violenza c'era e come logico anche nel fumetto, ma non così macrabo come Il cavaliere oscuro da fare solo sbalordire il pubblico per incassare con le solite scenette violente.

Tanto per la cronaca, andrà prossimamente in tv una nuova edizione di Batman a cartoon, con sfondi tutti al computer (evviva shifty.gif ) E da quello che ho già visto, la cosa fa letteralmente vomitare. Già Batman of the future del 2002 era da suicidio, questo sarà ancora peggio.

Nel complesso, il film merita un 7 meno, visto l'impegno di creare qualcosa al di fuori dalla storia originale, unica cosa da prendere, sono gli effetti speciali (scontati, perchè sembre belli), e la fotografia, molto curata, il resto... senza parole.
christian_bologna
CITAZIONE (Salvo @ 28/7/2008, 0:46) *
Anch'io ho visto il film, e dire che m'ha fatto ribrezzo è il minimo, è tutto tranne Batman, parlo da fan pazzoide del fumetto, del cartone originale Warner e dei mitici primi 2 film di Burton.
Joker sembra un satanico orrendo mostro,
...
Burton aveva capito pienamente lo spirito di Batman, le caratteristiche dei personaggi, il tocco di violenza c'era e come logico anche nel fumetto, ma non così macrabo come Il cavaliere oscuro da fare solo sbalordire il pubblico per incassare con le solite scenette violente.
...


Uhhh come condivido le tue parole. Ho visto il film ieri sera e sono rimasto molto deluso... troppo violento, estremamente dark, personaggi davvero difficili da sentire vicino, una marea di luoghi comuni e, quel che è peggio, una trama con falle e tanti momenti non plausibli.
Ho però amato molto la recitazione di Heath Ledger, che ha dipinto un vero e proprio mostro di crudeltà... anche se, come dici tu, il Joker del fumetto non è così spaventoso (ma rimane un personaggio molto negativo però); Bale mi sembra invece alquanto scialbo, poi l'idea di farlo parlare in quel modo col costume non mi piace proprio, non capisco proprio come abbia avuto il ruolo...

Direi che se non siete amanti del fumetto o non volete a tutti i costi vedere l'interpretazione di Ledger, il film potete tranquillamente saltarlo Saluto.gif
Fiore
Ho visto venerdì sera il film... e mi trovo d'accordo con tutti voi... ad essere sincera, non m'ha per niente esaltato not.gif not.gif not.gif .
A tratti troppo violento e pesantino... sleep.gif . Bravissimo Heath Ledger, ottima interpretazione, ma il Joker per me rimane Nicholson... ed in linea generale sono molto più affezionata ai primi Batman.
ziafa
A me il film è piaciuto, nel complesso. L'interpretazione di Heath è stata davvero grandiosa, un cattivo con la C maiuscola.Mi è piaciuto di più del begins perchè del primo non m piaceva molto la storia di fondo (i monaci dry.gif )...anche se alcuni passaggi del cavaliere non sono molto chiari non è sempre molto semplice da seguire!! Saluto.gif
basil
Io invece il film lo trovo davvero strepitoso, penso sia il miglior batman di sempre e il miglior film dell'anno per adesso.
Tockins
Visto questo weekend, e sono d'accordo con quelli a cui non è piaciuto.
Il film innanzitutto non c'entra niente con Batman, il personaggio di Joker è sbagliato in toto, non resta impresso, non mi piace, non è Joker, come molti particolari della storia, ad esempio il ruolo di Two Face, come si fa a ridurre un personaggio così articolato e complesso ad una semplice comparsa che uccide 2/3 persone e poi muore??? e Batman?? a parte prendere due cazzotti, e darne altrettanti, dov'era Batman??? e poi dov'è finita Gotham City??? una metropoli urbana completamente anonima ha sostituito la città gotica che caratterizzava il fumetto... però non si sono sprecati in esplosioni, di quelle ce n'erano fin troppe invece, uno dei soliti film tutto rumore e poca sostanza che attirano pubblico sick.gif
Già di errori ce n'erano fin troppi in Batman Begins, a partire dalla morte di genitori di Bruce, che come sanno tutti sono stati uccisi dal Joker, non da quel pezzente, però tutto sommato il film scorreva bene, ma il Cavaliere oscuro è un'accozzaglia di cose che risultano in primis molto pesanti, e poi lasciano l'amaro in bocca a chi si era illuso, da tutto il clamore che orbita attorno a questo film, di vedere "il miglior Batman di sempre", a mio modesto parere questo è il peggior Batman di sempre, il migliore resta sempre quello di Tim Burton, solo lui è riuscito a trasmettere a pieno lo spirito di Batman, e senza tutto questo uso, anzi direi addirittura ABUSO, della CG.
Elisetta88
CITAZIONE (Tockins @ 28/7/2008, 12:47) *
Visto questo weekend, e sono d'accordo con quelli a cui non è piaciuto.
Il film innanzitutto non c'entra niente con Batman, il personaggio di Joker è sbagliato in toto, non resta impresso, non mi piace, non è Joker, come molti particolari della storia, ad esempio il ruolo di Two Face, come si fa a ridurre un personaggio così articolato e complesso ad una semplice comparsa che uccide 2/3 persone e poi muore??? e Batman?? a parte prendere due cazzotti, e darne altrettanti, dov'era Batman??? e poi dov'è finita Gotham City??? una metropoli urbana completamente anonima ha sostituito la città gotica che caratterizzava il fumetto... però non si sono sprecati in esplosioni, di quelle ce n'erano fin troppe invece, uno dei soliti film tutto rumore e poca sostanza che attirano pubblico sick.gif
Già di errori ce n'erano fin troppi in Batman Begins, a partire dalla morte di genitori di Bruce, che come sanno tutti sono stati uccisi dal Joker, non da quel pezzente, però tutto sommato il film scorreva bene, ma il Cavaliere oscuro è un'accozzaglia di cose che risultano in primis molto pesanti, e poi lasciano l'amaro in bocca a chi si era illuso, da tutto il clamore che orbita attorno a questo film, di vedere "il miglior Batman di sempre", a mio modesto parere questo è il peggior Batman di sempre, il migliore resta sempre quello di Tim Burton, solo lui è riuscito a trasmettere a pieno lo spirito di Batman, e senza tutto questo uso, anzi direi addirittura ABUSO, della CG.

infatti! tutta questa pubblicità al film, tutta questa attesa non è valsa a niente. il ruolo di batman infatti non è stato granchè. doveva essere il contrario visto che il film si chiama "cavaliere oscuro"! ma in questo caso dovevano chiamarlo "joker" perchè quasi tutto è incentrato su di lui. delusione delusione e ancora delusione. troppo dark e violento
Tockins
CITAZIONE (Bewitched @ 25/7/2008, 10:24) *
Non sono un così grande fan di Batman, mi piace, ma non ho seguito per niente i fumetti se non alcuni e poi i film.
Sulla disputa su quale Joker sia meglio mi permetto di riportarvi un articolo dal sito Editor & Publisher in cui viene interpellato il creatore del personaggio originale del Joker nei fumetti: JERRY ROBINSON.
Sunto della parte che ci interessa: Il Joker di Nicholson è più come un matto terrorista, e non era certo una visione del personaggio tra le più interessanti, era più una visione satirica del Joker, quasi televisiva; ma cio non toglie che non fosse comunque una grande performance.
Poi continua: Il Joker del novo film si avvicina molto di più al personaggio così come Jerry lo aveva pensato quasi 70 anni fa.... e poi l'articolo continua.
Ora, io non conosco come è esattamente il personaggio, ma se queste cose le dice il suo creatore, beh, è attendibile.

Sono sicuro che Jerry Robinson (ricordo che ha la veneranda età di 86 anni) abbia lasciato quell'intervista sotto la spinta dei produttori del film, perchè la Warner ha tutti i diritti sul personaggio di Batman, e quindi anche lgi autori sono sotto contratto con la Warner, che non poteva permettersi che qualcuno potesse andare contro il film su cui hanno puntato gli incassi di questa stagione.
Quindi non date molto credito a queste interviste, le quali sono per il 99% dei casi pilotate per creare una campagna mediatica attorno al film.
Tockins
CITAZIONE (Elisetta88 @ 28/7/2008, 13:03) *
infatti! tutta questa pubblicità al film, tutta questa attesa non è valsa a niente. il ruolo di batman infatti non è stato granchè. doveva essere il contrario visto che il film si chiama "cavaliere oscuro"! ma in questo caso dovevano chiamarlo "joker" perchè quasi tutto è incentrato su di lui. delusione delusione e ancora delusione. troppo dark e violento

l'aspetto dark ci sta, perchè Batman è stato creato proprio in un'ambientazione gotica, anzi a mio parere è troppo poco dark, troppo poco teatrale, è incentrato solo su esplosioni e violenza, non ha nulla del Batman
ziafa
E' vero poteva essere più dark...comunque l'interpretazione di Heath salva tutto il film.
Salvo
CITAZIONE (ziafa @ 28/7/2008, 16:16) *
E' vero poteva essere più dark...comunque l'interpretazione di Heath salva tutto il film.


L'interpretazione salverebbe tutto il film se non riguardasse Batman, ma un Joker cosi fasullo e inventato a casaccio a solo scopo di far successo senza l'originalità MINIMA della storia, mi fa solo rabbrividire.

All'epoca, i fan di Batman del fumetto specialmente, attendevano gli episodi con Joker, per pisciarsi dalle risate di quanto era ironico e simpatico, qui invece l'hanno storpiato in una maniera indefinibile, tanto che la gente desiderava che morisse a soli 20 minuti dal film.
Il migliore resta il primo, è troppo identico al fumetto, ma sinceramente parlando, 8 mila film su Batman poi diventano ridicoli, specialmente quello di Clooney che non oso definirlo, senò divento veramente volgare. 3 film potevano bastare, ennesima conferma che gli americani non hanno più idee, se non rovinare quelle poche cose decenti che c'erano in passato.
Elisetta88
CITAZIONE (Salvo @ 28/7/2008, 20:52) *
L'interpretazione salverebbe tutto il film se non riguardasse Batman, ma un Joker cosi fasullo e inventato a casaccio a solo scopo di far successo senza l'originalità MINIMA della storia, mi fa solo rabbrividire.

clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif già! heath anche se è stato bravo non vuol dire che ha salvato il film dry.gif e come hai detto tu salvo linterpretazione salverebbe il fim se non riguardasse batman!
ariel one
CITAZIONE (Salvo @ 28/7/2008, 20:52) *
L'interpretazione salverebbe tutto il film se non riguardasse Batman, ma un Joker cosi fasullo e inventato a casaccio a solo scopo di far successo senza l'originalità MINIMA della storia, mi fa solo rabbrividire.

io sono sempre del parere che un film sia un film, e il fumetto un fumetto: dell'aderenza all'opera originale me ne faccio poco. il film dev'essere valido di per sè, non perchè identico ad un fumetto.

CITAZIONE (Salvo @ 28/7/2008, 20:52) *
All'epoca, i fan di Batman del fumetto specialmente, attendevano gli episodi con Joker, per pisciarsi dalle risate di quanto era ironico e simpatico, qui invece l'hanno storpiato in una maniera indefinibile, tanto che la gente desiderava che morisse a soli 20 minuti dal film.


non direi proprio... io l'ho adorato sin dalla visione del primo trailer, ma come me tantissimi miei amici: e anche il pubblico in sala era estasiato da tanta malvagità e follia. sei un grande, Heath! clapclap.gif clapclap.gif
Salvo
CITAZIONE (Elisetta88 @ 28/7/2008, 21:15) *
clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif già! heath anche se è stato bravo non vuol dire che ha salvato il film dry.gif e come hai detto tu salvo linterpretazione salverebbe il fim se non riguardasse batman!


mi fa piacere che condividi il mio parere blush2.gif

CITAZIONE (ariel one @ 28/7/2008, 21:17) *
io sono sempre del parere che un film sia un film, e il fumetto un fumetto: dell'aderenza all'opera originale me ne faccio poco. il film dev'essere valido di per sè, non perchè identico ad un fumetto.


Un film è un film, ma dare il nome Batman quando il film parla di Profondo rosso è normale? l'aderenza minima in questo film col fumetto non c'è, nemmeno un pò, solo il nome Batman, perfino il costume è tutto diverso eheheh.gif Che un film non debba seguire ogni punto preciso dall'originale, può starci, va benissimo, anche perchè poi annoierebbe, ma capovolgere Biancaneve con Mucche alla riscossa è inaccettabile (Ho fatto un esempio, tanto per capirci)

CITAZIONE (ariel one @ 28/7/2008, 21:17) *
non direi proprio... io l'ho adorato sin dalla visione del primo trailer, ma come me tantissimi miei amici: e anche il pubblico in sala era estasiato da tanta malvagità e follia. sei un grande, Heath! clapclap.gif clapclap.gif


Come ho detto prima, l'interpretazione non conta un tubo in un film che non ha nulla di fondo, a volte ci sono film maltrattati e snobbati in cui recitano attori da oscar, ma che non vincono manco na caramella, mentre in questi prodotti commerciali non conta propio la recitazione a questo punto, ma solo la cozzaglia di effetti speciali dimenticando solo alcune cosette, TRAMA, IL SENSO, IL NESSO, E UN MESSAGGIO FINALE SENSATO, cose che in questo film manco col binocolo si trovano. Non è che Batman debba trasmettere o insegnare chissachè, è sempre un prodotto leggero e di intrattenimento, ma vederlo cosi in declino in quest'era dove dovrebbe essere molto migliorato, e cosi pieno di successo solo perchè Uno è morto (Pace all'anima sua) e l'altro picchia madre e sorella, lo trovo rivoltante, ovviamente mi riferisco ad una massa fuori da qui, ma che m'ha dato un fastidio colossale.

Proporrei di cambiare il titolo, se il film si chiamasse IL PAGLIACCIO ASSETATO, allora questa pellicola è un capolavoro w00t.gif
nala
sono appena tornata dal cinema..allora che dire..il film mi è piaciuto molto ma pensavo ancora meglio..heath è stato fantastico come sempre clapclap.gif wub.gif la storia mi è piaciuta ma in qualche punto un po "stancava" giudizio bello ma si poteva fare meglio!
cmq da vedere! happy.gif
Vaniglia
Io vado a vederlo domani...tutti questi pareri differenti mi hanno proprio incuriosita, non c'è che dire shifty.gif vi farò sapere anche il mio giudizio (che sarà comunque limitato, visto che non ho mai avuto occasione di vdere gli altri batman, quindi...) a domani!
ariel one
CITAZIONE (Salvo @ 28/7/2008, 22:06) *
Come ho detto prima, l'interpretazione non conta un tubo in un film che non ha nulla di fondo, a volte ci sono film maltrattati e snobbati in cui recitano attori da oscar, ma che non vincono manco na caramella, mentre in questi prodotti commerciali non conta propio la recitazione a questo punto, ma solo la cozzaglia di effetti speciali dimenticando solo alcune cosette, TRAMA, IL SENSO, IL NESSO, E UN MESSAGGIO FINALE SENSATO, cose che in questo film manco col binocolo si trovano.

è questione di punti di vista... la sceneggiatura presenta qualche pecca, però dire che il film non ha nulla di fondo e che manchino del tutto trama, senso, nesso e un messaggio finale sensato mi pare eccessivo. io tutti questi elementi li ho trovati, e ho apprezzato il lavoro di regista e sceneggiatore. Saluto.gif
Salvo
CITAZIONE (ariel one @ 29/7/2008, 0:23) *
è questione di punti di vista... la sceneggiatura presenta qualche pecca, però dire che il film non ha nulla di fondo e che manchino del tutto trama, senso, nesso e un messaggio finale sensato mi pare eccessivo. io tutti questi elementi li ho trovati, e ho apprezzato il lavoro di regista e sceneggiatore. Saluto.gif


Credimi, fidati di un malato cronico di Batman e affini, gli elementi che ho citato sopra, non esistono in questo film, ci sono troppi punti sballottati senza un collegamento, lasciamo perdere la storia che cambia in molti punti, non importa (Anche se a me importa), ma è tutto così confusionario e incomprensibile in molte parti, che non capisco se negli storyboard gli autori abbiano collaborato assieme oppure ognuno per conto propio. Il film è tutto centrato sul cattivo di turno, in modo ossessivo quasi, rendendo il protagonista senza una caratterizzazione personale, che occupa un ruolo superfluo quasi, quando come minimo, Batman doveva occupare il 70% di importanza nel film, cosa che in Begins per obbligo hanno fatto. Di trama, io trovo solo un filino sottile di storia ovviamente offuscato da una violenza superflua che non dà ne grande importanza o necessità, ma che si magna pure minuti inutili. Il nesso qual'è? Non vorrei parlare molto sul film per rispetto di quelli che devono ancora vederlo, ma chi l'ha visto può successivamente spiegarmelo, perchè io ancora ci sto pensando. Il messaggio finale del film, possiamo anche definirlo così se vogliamo: In generale, nel senso globale, il film, che dovrebbe rappresentare? Che idea fanatica dovrebbe dare? Io lo ripeto, l'impegno l'hanno avuto solo nella parte tecnica del film, i produttori erano tutti elettrizzati nell'applicare le nuove tecnologie, e basta, tipo Sin City per interderci, perchè in questi film ripetuti 100 mila volte con mille titoli diversi, sono solo a scopo visivo dei progressi della computer grafica, ma dei fallimenti come storia in generale, si impegnano in una mezza cosa, e il resto mandano tutto a "pappaparaparapappapara"... Ovviamente è un parere mio Saluto.gif
Tockins
Mi trovo in completo accordo con Salvo, il film non deve necessariamente essere uguale al fumetto, ma se in un film ci mettono Batman, Joker e quant'altro, un minimo deve attenersi alla storia, altrimenti avrebbero dovuto chiamarlo in un altro modo, inventarsi dei personaggi nuovi ed avrebbero creato un film originale.
Questo film è solo un prodotto commerciale, creato solo per attirare il pubblico con botti, esplosioni ed effetti speciali, la trama invece è messa in secondo piano, con una storia che fa acqua da tutte le parti, questo non si può considerare di certo un capolavoro.
I veri capolavori sono ben altri, e molte volte sono snobbati dalla massa, che preferisce appunto fare indigestione di effetti speciali, buttati nella storia senza alcun senso.
ariel one
CITAZIONE (Tockins @ 29/7/2008, 9:27) *
I veri capolavori sono ben altri, e molte volte sono snobbati dalla massa, che preferisce appunto fare indigestione di effetti speciali, buttati nella storia senza alcun senso.

non ho mai parlato di capolavoro, ho detto che il film mi è piaicuto molto, che ho adorato Joker e che ci ho trovato un senso. è ovvio che i veri capolavori siano altri... questo film è stato concepito per incassare una montagna di soldi (cosa che in effetti sta facendo), anche grazie alla sbalorditiva campagna marketing. il mondo delle grandi produzioni cinematografiche (ma non solo) ruota attorno al denaro...
Tockins
CITAZIONE (ariel one @ 29/7/2008, 11:10) *
non ho mai parlato di capolavoro, ho detto che il film mi è piaicuto molto, che ho adorato Joker e che ci ho trovato un senso. è ovvio che i veri capolavori siano altri... questo film è stato concepito per incassare una montagna di soldi (cosa che in effetti sta facendo), anche grazie alla sbalorditiva campagna marketing. il mondo delle grandi produzioni cinematografiche (ma non solo) ruota attorno al denaro...

Resto dell'idea che non avrebbero dovuto usare l'immagine di Batman, ma dovevano creare una storia originale con personaggi nuovi, allora avrei compreso di più tutto l'accanimento mediatico attorno a questo film, che sarebbe potuto piacere o meno, ma almeno era un lavoro originale.
Così hanno solo ridicolizzato un personaggio tanto amato, trasformandolo in uno sgradevole strumento commerciale.
Tockins
Poi tornando al discorso di Ledger (pace all'anima sua), ma non credo che sia stato poi questo grande fenomeno, tutto questo buonismo penso che sia inutile e solo di facciata, è stato lui stesso a stravolgere il Joker per adattarlo meglio alle sue qualità.
Come si legge nella sue intervista al New York Times, Ledger voleva "terrorizzare il pubblico", e per raggiungere il suo obiettivo, secondo voi ha letto il fumetto per entrare nella parte e magari approfondire la personalità del Joker??? No si è ispiranto a libri gialli e film horror, praticamente si è ispirato a tutto ignorando completamente il ruolo di Joker, indubbiamente ha fatto un grande lavoro, che sarebbe stato molto più apprezzabile in un qualunque altro film, ma non in Batman, quantomeno un minimo doveva attenersi al personaggio creato 70 anni fa.
Purtroppo quello che mi disgusta del mondo patinato dello spettacolo è che se non fosse morto non credo che avrebbe ricevuto tanti elogi, e non credo che si sarebbe parlato di Oscar, però ora che è scomparso entra in gioco il buonismo di circostanza, nessuno riesce a muovere una critica negativa, anzi se continua così tra un pò propongono di farlo santo. Heath era un bravissimo attore, ma ora mi sembra si stia esagerando.
ariel one
CITAZIONE (Tockins @ 29/7/2008, 11:49) *
Poi tornando al discorso di Ledger (pace all'anima sua), ma non credo che sia stato poi questo grande fenomeno, tutto questo buonismo penso che sia inutile e solo di facciata, è stato lui stesso a stravolgere il Joker per adattarlo meglio alle sue qualità.
Come si legge nella sue intervista al New York Times, Ledger voleva "terrorizzare il pubblico", e per raggiungere il suo obiettivo, secondo voi ha letto il fumetto per entrare nella parte e magari approfondire la personalità del Joker??? No si è ispiranto a libri gialli e film horror, praticamente si è ispirato a tutto ignorando completamente il ruolo di Joker, indubbiamente ha fatto un grande lavoro, che sarebbe stato molto più apprezzabile in un qualunque altro film, ma non in Batman, quantomeno un minimo doveva attenersi al personaggio creato 70 anni fa.
Purtroppo quello che mi disgusta del mondo patinato dello spettacolo è che se non fosse morto non credo che avrebbe ricevuto tanti elogi, e non credo che si sarebbe parlato di Oscar, però ora che è scomparso entra in gioco il buonismo di circostanza, nessuno riesce a muovere una critica negativa, anzi se continua così tra un pò propongono di farlo santo. Heath era un bravissimo attore, ma ora mi sembra si stia esagerando.

questo è vero, ma ha dato prova di essere una personalità poliedrica: non penso che se non fosse morto nessuno gli avrebbe riconosciuto la performance, ci sono attori tuttora viventi che le cui doti sono elogiate da tutti (vedi Jack Nicholson in Shining! Innamorato.gif ).
shaoran-kun
Concordo... Hanno concentrato tutta l'attenzione su un Joker cattivissimo, ma completamente diverso dal Joker consueto, tutto sorrisi a 36 denti e battutine sarcastiche. Questo Joker non fa assolutamente ridere, anche se resta comunque un'interpretazione davvero fenomenale. Comunque aspetto di rivederlo per capire meglio la storia (un po' come Pirati dei Caraibi, stavolta hanno optato per un'intreccio parecchio incasinato...) e soprattutto riascoltare le tre battute che dice Batman in tutto il film, con quelle frasi epiche che a me hanno fatto solo ridere (visto? Joker non faceva ridere, ma Batman si...)

Insomma, di tutto il film si salva solo Heath Ledger, che comunque ci fa storcere il naso...
Vaniglia
In effetti non mi sembra di aver letto alcuna critica negativa riguardo alla sua recitazione nel film, anzi...bè, sicuramente ( e parla una che lo adorava e che ha visto molti dei suoi film) la sua morte è servita molto per fare pubblicità al film, che già di per sè era attesissimo, figurarsi quando l'attore che ha interpretato un ruolo che molti hanno definito 'sanguinario' è stato trovato defunto...addirittura in giro c'è la voce che Ledger si fosse calato troppo nel personaggio di Joker, e secondo molti questo avrebbe influito sulla sua morte! Se non è pubblicità questa...io non penso che Heath si sia ucciso per aver interpetato Joker, infatti è risaputo che aveva dei problemi con l'ex moglie o una cosa del genere...ma oviamente, non hanno perso tempo a inventarsi una notizia simile pur di accrescere il fascino della pellicola, che è da tempo molto discussa...comunque, oggi vedrò e poi vi farò sapere cosa ne penso.
ariel one
CITAZIONE (Vaniglia @ 29/7/2008, 12:08) *
io non penso che Heath si sia ucciso per aver interpetato Joker, infatti è risaputo che aveva dei problemi con l'ex moglie o una cosa del genere...ma oviamente, non hanno perso tempo a inventarsi una notizia simile pur di accrescere il fascino della pellicola, che è da tempo molto discussa...comunque, oggi vedrò e poi vi farò sapere cosa ne penso.

ma infatti NON si è ucciso, ha abusato per errore di calmanti (prescrittigli regolarmente dal medico), è stata una morte accidentale.
Salvo
CITAZIONE (Tockins @ 29/7/2008, 11:25) *
Resto dell'idea che non avrebbero dovuto usare l'immagine di Batman, ma dovevano creare una storia originale con personaggi nuovi, allora avrei compreso di più tutto l'accanimento mediatico attorno a questo film, che sarebbe potuto piacere o meno, ma almeno era un lavoro originale.


Quotissimo!!!!!!!! clapclap.gif
Vaniglia
CITAZIONE
ma infatti NON si è ucciso, ha abusato per errore di calmanti (prescrittigli regolarmente dal medico), è stata una morte accidentale.


Accidenti a internet!!! Avevo letto che era stato una specie di suicidio..grazie mille ariel one!!
ariel one
CITAZIONE (Vaniglia @ 29/7/2008, 20:15) *
Accidenti a internet!!! Avevo letto che era stato una specie di suicidio..grazie mille ariel one!!

figurati! wink.gif
frankthewizard
ho visto il film, mi è sembrato molto ben fatto. L'interpretazione di Ledger è superlativa, finalmente qualcosa di diverso, anche se per carità, il joker di Nicholson era in perfetto stile fumetto. Molto rilievo alla tecnologia, e questo secondo me è un pregio. Ricordiamoci che Batman è l'unico supereroe che non ha poteri sovranaturali e quindi deve fare grande affidamento su armi e strumenti tecnologici per raggiungere quei livelli di forza.
giagia
Visto ieri, non mi è piaciuto. Ho trovato il tutto troppo realistico, un po' sconclusionato, poco avvincente e molto paternalistico (anche l'assenza di regole, se ripetuta per due ore e mezza può essere retorica). Così come nel primo film della nuova saga trovo che, rispetto ai film di Burton, i personaggi abbiano perso la propria carica, la propria verve. L'unica interpretazione/personaggio che mi è piaciuta/o è di sicuro Michael Caine/Alfred, che in effetti si pone su un'altro livello rispetto al resto del film.
Troppe volte ci si dimentica che Gotham City non fa parte di questo mondo, ma è una realtà fantastica, seppur sinistra e che i personaggi devono essere sopra le righe ed estremizzati per affascinare il pubblico. Trovo che il film pecchi molto proprio in questo, ad iniziare da Joker.
frankthewizard
CITAZIONE (giagia @ 10/8/2008, 19:32) *
Visto ieri, non mi è piaciuto. Ho trovato il tutto troppo realistico, un po' sconclusionato, poco avvincente e molto paternalistico (anche l'assenza di regole, se ripetuta per due ore e mezza può essere retorica). Così come nel primo film della nuova saga trovo che, rispetto ai film di Burton, i personaggi abbiano perso la propria carica, la propria verve. L'unica interpretazione/personaggio che mi è piaciuta/o è di sicuro Michael Caine/Alfred, che in effetti si pone su un'altro livello rispetto al resto del film.
Troppe volte ci si dimentica che Gotham City non fa parte di questo mondo, ma è una realtà fantastica, seppur sinistra e che i personaggi devono essere sopra le righe ed estremizzati per affascinare il pubblico. Trovo che il film pecchi molto proprio in questo, ad iniziare da Joker.

capisco quello che dici, però secondo me è proprio la distanza dallo stile fumetto che mette questo film sotto una luce diversa e per molti versi migliore. Fare un altro film su Batman dopo una lunghissima serie ripetendo le stesse cifre stilistiche che senso avrebbe avuto? Sarebbe stato un film inutile. Qui invece si mette al centro la figura del nemico: Jocker non è una maschera, è un uomo. Certo è un uomo folle, ma mentre negli altri film la follia era completamente estranea alle persone comuni, in questo si sottolinea come invece sia parte di esse. Lo stesso Harvey "due facce" è prima l'emblema dell'integrità, poi tutto ad un tratto diventa quello della follia.
giagia
Appunto, io non riesco proprio a vedere il senso di questa nuova serie, almeno così com'è strutturata. Ripeto comunque che è un parere del tutto personale.
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.