Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Laputa - Il Castello Nel Cielo!
Disney Digital Forum > * Off-Topic * > Oltre Disney
veu
Ma lo conoscete??? Noi no!!!! post-6-1111346575.gif post-6-1111346575.gif post-6-1111346575.gif post-6-1111346575.gif post-6-1111346575.gif

Di cosa parla???

E' un Disney (con Miyazaki)!!!! Stiamo shoccati dal non conoscerlo!!!! post-6-1111346575.gif post-6-1111346575.gif post-6-1111346575.gif

Ecco la locandina:

basil
a me invece sembra di averlo già sentito nominare wink.gif comunque non l'ho mai visto!
veu
Grazie Basil!!! clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif
basil
di niente wink.gif
alex64
io ho la vhs

bella storia
Nemo
è distribuito da Disney in USA, non è Disney.
Bello.
Albe
è uno dei capolavori dello Studio Ghibli...

è stato distribuito in USA come tutti gli altri dalla BV (quindi dalla Disney)...ma non è un Disney.

Io spero sempre in una riedizione xkè ora costa veramente tanto! Dopo che la BV ha perso i diritti di distribuzione non si sa + nulla! cry.gif

Io l'ho visto recentemente xò mi piacerebbe averl cry.gif o nella mia collezione!

Saluto.gif
Eric
ma laputa nn era l'isola volante di gulliver? huh.gif
Brucaliffo
Bellissimo... come tutti i Miyazaki, d'altronde... biggrin.gif
Io ce l'ho in dvd, lo presi in un supermercato quando dello studio Ghibli avevo visto solo La Città Incantata... che fortuna!! Da allora non me li faccio più sfuggire e spero di vedere gli altri che in Italia non sono stati mai editati... cry.gif
Albe
CITAZIONE (Brucaliffo @ Lunedì, 16-Ott-2006, 12:11)
Bellissimo... come tutti i Miyazaki, d'altronde... biggrin.gif
Io ce l'ho in dvd, lo presi in un supermercato quando dello studio Ghibli avevo visto solo La Città Incantata... che fortuna!! Da allora non me li faccio più sfuggire e spero di vedere gli altri che in Italia non sono stati mai editati... cry.gif

Beato te! cry.gif

Fortunatamente è già uscito qualcosa rolleyes.gif rolleyes.gif

Ora che la BV ha finito di fare macumbe e riti voodoo con i diritti dello studio Ghibli non potrà che essere tutto in salita w00t.gif Il fondo del barile lo abbiamo già toccato happy.gif

Io spero nella Lucky Red rolleyes.gif Loro sì che sanno lavorare senza mettere davanti sempre e solo il profitto clapclap.gif

X rispondere a Eric: sì è presa da I Viaggi di Gulliver wink.gif
GasGas
avevo sentito di una prossima riedizione in dvd di laputa in italia huh.gif se ne sa qualcosa?
grinch
Tutti i film del celeberrimo Miyazaki ed ora dello studio Ghibli sono capolavori raffinati,ispirati,fantasioni ,capaci di trasportare lo spettatore in mondi che mai fino ad allora nemmeno sognava. A cominciare dal mitico "Gatto con gli stivali " del lontano 1969,che quelli della mia eta' videro piu' volte in televisione,fino ad arrivare alle ultime produzioni,tutto è permeato da un alone magico e di meraviglia che rende questi film unici ed inimitabili.
Bè ,dopottutto, Disney è il Miyazaki dell'occidente! ! !
Fra X
Uno dei miei film preferiti di Hayao Miyazaki con cui esordisce lo Studio ghibli!
Azione, commedia, avventura, fantascienza, drammaticità... c' è un pò di tutto, ben miscelato, in questa terza pellicola del celebre regista d' animazione giapponese che prende spunto, come già scritto, da Laputa, l' isola volante che compare ne "I viaggi di Gulliver".
A livello di personaggi diciamo che Sheeta ricorda molto Lana mentre Pasu un pò Conan tongue.gif di "Conan, il ragazzo del futuro" , ma entrambi sono ben caratterizzati, così come la simpatica banda di pirati dell' aria capitanati dalla energica e combattiva Dola e l' ambiguo Muska, un personaggio che parte piano e che esce fuori mano a mano.
Anche il resto del cast fa la sua figura.
Visivamente tra le scene più spettacolari penso ci siano la corsa sui binari, del robot in azione, del nido dei draghi e quando viene mostrato il tremendo potere della tecnologia di Laputa! Vien quasi da chiedersi se questo film sia veramente uscito nell' 86! tongue.gif
Anche quì Miyazaki e co. affrontano il tema del rapporto tra l' uomo, la tecnologia e la natura. Come ha già scritto qualcuno, dopo "Lupin - il castello di Cagliostro" in cui è un pò "imbrigliato" nella struttura del personaggio e della serie e qualche incertezza narrativa ed un forte rieccheggio di CIRDF in "Nausicaa della valle del vento" (che comunque dovrei rivedere), con quest' opera il regista spicca completamente il volo secondo me.
I robot penso siano un omaggio a quelli apparsi nel corto di Superman dei Fleisher degli anni 40, "I mostri meccanici".
Questo lungometraggio farà da spunto alla famosa serie "Nadia - il mistero della pietra azzurra" e, non ufficialmente, ad "Atlantis - l' impero perduto".
Come si sa esistono ben due edizioni italiane che hanno in comune alcuni doppiatori.
Per concludere non si possono non citare i titoli di testa! Proprio belli!
Edit: Riporto anche quì il messaggio di Shito, alias se non erro Gualtiero Cannarsi, letto nella Tana del sollazzo:

<<Veramente Fushigi no Umi no Nadia non è un rifacimento seriale di Tenkuu no Shiro Laputa.

In effetti, Miyazaki Hayao aveva deposita e sviluppato il soggetto/progetto che poi sarebbe diventato Nadia presso la NHK, e lì l'aveva lasciato. Questo ben prima di fare Laputa.

Quando poi ha sviluppato Laputa, ha ripreso la stessa idea cambiando il soggeto di base (da Verne a Swift, dal mare al cielo), ma non i contenuti.

In seguito, la NHK, legittima proprietaria del primo progetto di cui sopra, ha proprio bandito un concorso tra studi di animazione per svilupparlo. VInse la GAiNAX, con la regia di Anno Hideaki e il design di Sadamoto. Naturalmente il nuovo regista, nello sceneggiare e storyboardare la sua serie, ci mise molto del suo, ovvero tutti quei riferimenti otaku, quel gusto citazionistico e autocitazionistico che gli sono propri, insieme alla sua visione del tema generazionale e della scienza come arma a doppo taglio (vedi Crichton), etc. E ovviamente, l'immancabile desiderio di back-up delle anime degli esseri viventi.


Ah, però!
Capitano Amelia
Rivisto oggi dopo la prima visione in cui non m'aveva convinto a pieno: un bel film d'avventura che ho trovato un pò diverso dagli altri film Ghibli vista la trama più lineare e perchè meno complesso da interpretare mentre lo si guarda. La condanna di Miyazaki nei confronti della superbia umana è fortissima e qui s'anticipa la tematica del rapporto tra uomo e natura che si presenterà sia in "Totoro" (dove il rapporto è armonioso) sia in "Mononoke" (dove invece è conflittuale). Poi qua ho trovato la suddivisione tra buoni e cattivi particolarmente manichea: tutti buoni (compresi i pirati) tranne i soldati dell'esercito e Muska, nessuna sfumatura di "grigio".

Voto: 7
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.