Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Le Avventure di Winnie The Pooh
Disney Digital Forum > * Altri Argomenti * > Recensioni
Grrodon

Winnie The Pooh è attualmente il principale personaggio Disney. Gran parte del merchandising che viene sfornato dalla casa del topo riguarda proprio l'orsacchiotto di pezza. I bambini lo conoscono grazie ai mille cd-rom o giochi col suo logo, gli adolescenti lo conoscono come l'orsacchiotto travestito che si attacca al cellulare e i genitori ne donano i gadget ai figli con una certa aria di sufficienza. Pochi però sanno da dove il fenomeno Winnie Pooh è partito.
Winnie the Pooh è l'ultimo personaggio creato da Walt prima di morire e rappresenta il congedo definitivo dal mondo dell'infanzia. Winnie Pooh era infatti l'orsacchiotto di peluche con cui giocava il piccolo Christopher Robin, figlio dello scrittore Milne. Il papà, per fargli un regalo, mise per iscritto le avventure immaginarie che il piccolo viveva in compagnia di Pooh e degli altri suoi pupazzi creando un mondo particolare "il bosco dei 100 acri" in cui ogni peluche viveva e su cui sorgeva l'albero/casa di Christopher, portale che collegava il mondo immaginario alla sua ben concreta cameretta. Questi racconti erano racchiusi in due volumi illustrati dal tratto sporco e "artisticamente approssimativo" del disegnatore Shepard. Un tratto che ben si sarebbe adattato alla tecnica xerox, da poco inventata. Walt rimase poi rapito dall'umoristica trasposizione del linguaggio infantile, dai numerosi giochi di parole presenti e dal semplice modo di ragionare dei personaggi, animali adulti ma pur sempre animati dalla mente di un bambino.
Le Avventure di Winnie the Pooh, uscito nel 1977, è il 22esimo classico disney, nonchè la più grande eccezione della storia delle classificazioni filmografiche. E' infatti composto dai tre mediometraggi sull'orsetto usciti nel corso del decennio appena passato. Quel che basta per togliere a un simile prodotto il rango di film a episodi e a donargli la becera etichetta di compilation. E invece non solo Le Avventure di Winnie the Pooh è stato distribuito nei cinema, ma è stato addirittura accolto tra i "figli legittimi" della Disney Feature Anmation, nella famigerata lista dei classici. Il perchè di questa scelta viene spiegato nel making of presente nel dvd del venticinquesmo anniversario: Walt aveva concepito il progetto Winnie Pooh come unitario. Il classico avrebbe dovuto contenere i migliori episodi raccontati nei libri, mantendendo appunto l'impostazione libresca negli stacchi tra una scena e l'altra e non modificando granchè il character design di Shepard. Walt si era reso conto ben presto però che proporre un film a episodi su dei personaggi misconosciuti al grande pubblico e per giunta inseriti in un contesto così poco universale, poteva essere una mossa poco saggia. Decise così di produrre il lungometraggio "a rate", facendone uscire una alla volta le componenti per abituare gradualmente gli spettatori con l'intenzione di ricongiungerle solo dopo un po' di anni, a progetto ultimato. Purtroppo morì l'anno dopo l'uscita del primo dei tre mediometraggi e non riuscì mai a vedere il progetto compiuto. Ma gli autori per rispettarne la memoria decisero di continuare il progetto così come era stato impostato e di farlo rientrare nella lista dei classici (anche se i maligni sostengono che sia stato fatto questo favoritismo solo per far risultare Taron 25esimo tongue.gif).

Winnie the Pooh and The Honey Tree(Winnie Pooh Orsetto Ghiottone o Winnie Pooh e l'Albero del Miele) 1966
Prodotto nel fiore degli anni 60 introduce alla perfezione nel bosco dei cento acri dapprima con una sequenza live-action che mostra la cameretta di Christopher Robin coi corrispettivi reali dei personaggi del cartone, e poi facendo entrare fisicamente lo spettatore nel libro di Milne. Ecco quindi la mappa tratteggiata da Shepard, riprodotta fedelissimamente dagli animatori Disney, prendere vita per presentare uno ad uno i personaggi. La canzone introduttiva Winnie the Pooh ritornerà poi nelle introduzioni degli altri mediometraggi ma verrà nel film proposta solo una volta, la prima, collegando con interstitials (ma senza tagliare nessuna animazione) i due mediometraggi successivi. Winnie Pooh e l'albero del miele è a sua volta un mediometraggio a episodi, e racconta (con uno stacco abbastanza netto) due capitoli del libro originale. La prima parte è alquanto infantile e vede Winnie Pooh impegnato a procurarsi del miele. Abbondano le canzoncine/filastrocca rielaborazioni dei versetti presenti nel libro e qui musicati dai fratelli Sherman, capisaldi della musica Disney anni 60 e 70: Up, Down, Touch the Ground, Rumbly in my Tumbly, Little Black Raincloud sono sciocche canzoncine, parto della sciocca mente di un orsetto sciocco, come recita il celebre tormentone inaugurato da Christopher Robin. Durante la prima metà oltre al protagonista appaiono Christoher Robin, Uffa, Ih-Oh, e Kanga e Roo. E' assente invece Tappo, che apparirà nella seconda, esilarante parte in cui Pooh rimane incastrato nell'uscita della sua tana. Anche De Castor, personaggio destinato a una grande fortuna nella serie tv per poi venir del tutto accantonato nel sequel "ufficiali", fa alcune apparizioni. Il mediometraggio si chiude con la corale Heave-ho!.

Winnie The Pooh and the Blustery Day (Troppo Vento per Winnie Pooh) 1968
Due anni dopo esce la seconda parte, in assoluto la migliore, la cui morbidezza delle animazioni e il processo xerox usato in maniera assai carezzevole la rendono meritevole dell'oscar. Anche questo mediometraggio è diviso in due parti distinte, la prima racconta di una giornata "molto ventosa" introduce il personaggio di Pimpi mentre la seconda, incentrata sulla nottata "molto piovosa", presenta agli spettatori forse il personaggio migliore: Tigro.
La musica è sempre dei fratelli Sherman, che firmano una nuova filastrocca sciocca di Pooh, Blustery Day, collocata all'inizio ma sopratutto le splendide The Wonderful Thing About Tiggers, che verrà ripresa in versione estesa per T come Tigro, e Heffalumps and Woozles. Quest'ultima è una stupenda sequenza onirica, l'incubo di Pooh, che ricorda molto da vicino la Pink Elephants on Parade di Dumbo. La trasfigurazione infantile, verbale e visiva, dell'elefante e della donnola sono uno dei particolari più interessanti e allo stesso tempo meno sfruttati del libro. Qui la sequenza aiuta a tingere di dark (pur nei limiti del possibile) il mondo di Pooh, dando così corpo anche a una delle componenti meno celebrate dell'essere piccoli: l'angoscia.
Ma dopo l'ora più buia della notte viene l'umida alba, ed è con è con The Rain, Rain, Rain Came Down, Down, Down che l'atmosfera si rilassa, mostrandoci Pimpi impegnato a salvarsi dai fiumi di acqua che hanno allagato il suo piccolo mondo.
Chiude il tutto l'ingenua e festosa Hip-Hip Pooh-ray!.

Winnie The Pooh and Tigger Too (A Tu per Tu con Winnie Pooh) 1974
Il terzo atto viene prodotto ben sei anni dopo, la differenza dell'animazione è minima, ma in alcuni puntisi sente, visti gli improvvisi ingrassamenti di Pooh. Il protagonista della vicenda, anzi delle due vicende è Tigro, che tutti gli altri cercano di "sbalzare", cioè di far tornare nelle righe vista l'eccessiva esuberanza del suo carattere.
Un Tigro protagonista si sarebbe visto poi in T come Tigro, di cui vengono poste qui le basi nel suo crescente rapporto di amicizia col piccolo Roo.
Il mediometraggio non presenta alcun numero msicale se si esclude il reprise di The Wonderful Thing About Tiggers, è possibile che l otivo sia nella fine della collaborazione coi fratelli Sherman, avvenuta poco prima.
Forse il meno significativo, va pur sempre ricordato perl'inedita interazione personaggi/narratore che vedrà la risoluzione della vicenda proprio grazie a un espediente metanarrativo.

Il finale di Le Avventure di Winnie The Pooh consiste in una sequenza inedita e poeticissima che chiude idealmente tutto il ciclo: il distacco da Christopher Robin.
Col sopraggiungere della scuola e la conseguente crescita si ha la fine del rapporto di Christopher col suo mondo di fantasia. E' un addio molto soft, peraltro neanche del tutto capito da Winnie Pooh, anche perchè il film lascia intendere che avverrà gradualmente. Christopher non dice che lascerà il bosco ma che lo frequenterà meno, e promette all'orsetto che gli rimarrà sempre amico, anche quando avrà cent'anni. L'orsetto gli chiede "quanti ne avrò io allora?""novantanove, sciocco di un orsetto" Con questo messaggio di sudditanza, e con un anticipo di vent'anni anni sulla pixar, si chiude il primo film visto con l'ottica di un giocattolo.

A dispetto della compiutezza dell'opera, Winnie the Pooh ispirerà una vasta produzione tra cui la serie televisiva degli anni 80, assai ben realizzata, e sarà protagoista di un vero e proprio rilancio dal 1997 in poi con la produzione di un vasto numero di sequel per l'home video e per il cinema.

Pochi sanno che esiste anche un quarto mediometraggio di Winnie the Pooh, uscito nel 1983 e quindi troppo tardi per essere inserito nell'opera definitiva ma incluso come extra nel dvd del 25esimo anniversario. Si tratta di Winnie The Pooh and a Day for Eeyore (Il Compleanno di Ih-Oh) che non raggiunge certo il livello dei primi tre, e presenta un'animazione alquanto approssimativa, per essere stato prodotto dalla feature animation.
winnetto
E scusate se è poco eheheh.gif eheheh.gif
Poi che a voi non piaccia , è un vostro difetto clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif
Tigro
CITAZIONE (winnetto @ 5/1/2006, 9:59)
E scusate se è poco eheheh.gif eheheh.gif
Poi che a voi non piaccia , è un vostro difetto clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif

Giustissimo wub.gif
GasGas
io adoro winnie the pooh come molti sanno wub.gif e come al solito è stato interessantissimo leggere quest'altra recensione di grrodon clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif

aggiungo una piccola curiosità....all'inizio in italia winnie the pooh si chiamava winnie puh biggrin.gif lo si può vedere sulle cover dei vecchi lp wink.gif
Teo
Questo classico è uno degli ultimi che ho preso per la mia collezione e devo dire che non lo ritengo uno dei più riusciti.
Probabilmente la lentezza della storia è fatta per un pubblico di piccolissimi (infatti mio figlio di 3 anni adora queso film) ma lo rende troppo indirizzato su una fetta ridotta di spettatori, diversamente dagli altri classici, pensati davvero per tutti.
Secondo me resta noioso pisolo54.gif , anche se le animazioni ed i disegni sono molto belli, soprattutto la parte del libro che viene sfogliato per racconare la storia.
Complimenti a grrodon per la recensione, davvero ben fatta!
Voto (al film): 6
Inlove4Disney
Complimenti innanzitutto per la recensione brillante clapclap.gif clapclap.gif
A me è piaciuto molto questo classico, davvero ben fatto sia a livello grafico che contenutistico; io non credo sia un prodotto indirizzato esclusivamente ad un pubblico di soli bambini, anzi per i messaggi che manda, secondo me, è da apprezzare anche da parte dei "più grandi".
E poi i personaggi sono davvero adorabili, comici e divertenti, davvero ottimi per passare un pò di tempo in allegria e spensieratezza happy.gif Saluto.gif
Simon
Ragazzi, tenetevi forte....forse stasera, se faccio in tempo e mi va e tutto, vedrò per la prima volta questo film!! eheheh.gif eheheh.gif
Teo
QUOTE (Simon @ 24/4/2009, 19:56) *
Ragazzi, tenetevi forte....forse stasera, se faccio in tempo e mi va e tutto, vedrò per la prima volta questo film!! eheheh.gif eheheh.gif

Allora buonanotte! rofl1.gif (scherzo ovviamente)
Simon
CITAZIONE (Teo @ 25/4/2009, 11:36) *
Allora buonanotte! rofl1.gif (scherzo ovviamente)


Ehehehe! Ce l'ho fatta, l'ho visto! E un pò ti devo dare ragione Teo, a un certo punto mi si stavano chiudendo gli occhi eheheh.gif Bè, diciamo che: il film è mooooolto carino, delizioso direi, però non è il solito genere da classico disney, a mio parere ovviamente! I disegni sono belli (ricordano quelli di Bianca e Bernie (film che adoro) visto il periodo di vicinanza) ed è particolare l'effetto delle pagine del libro, però detto proprio sinceramente, di storia ce n'è poca laugh.gif Comunque abbastanza gradevole, ma per il momento non credo che lo comprerò.
Donald Duck
CITAZIONE (Simon @ 25/4/2009, 12:23) *
Ehehehe! Ce l'ho fatta, l'ho visto! E un pò ti devo dare ragione Teo, a un certo punto mi si stavano chiudendo gli occhi eheheh.gif Bè, diciamo che: il film è mooooolto carino, delizioso direi, però non è il solito genere da classico disney, a mio parere ovviamente! I disegni sono belli (ricordano quelli di Bianca e Bernie (film che adoro) visto il periodo di vicinanza) ed è particolare l'effetto delle pagine del libro, però detto proprio sinceramente, di storia ce n'è poca laugh.gif Comunque abbastanza gradevole, ma per il momento non credo che lo comprerò.


I disegni e le pagine del libro piacciono anche me! blush2.gif
CheshireCat
E'uno dei pochi film che non ho visto....dovro' vederlo anche se il personaggio non mi piace...cihanno speculato troppo...troppi cartoni etc...
Ghismu
Io non l'ho mai visto...
Aspettavo la "Friendship Edition" per vederlo...Mica è uscita, vero?
Teo
QUOTE (Simon @ 25/4/2009, 12:23) *
Ehehehe! Ce l'ho fatta, l'ho visto! E un pò ti devo dare ragione Teo, a un certo punto mi si stavano chiudendo gli occhi eheheh.gif

Bè, non è esaltante come altri classici ma sono d'accordo con te che i disegni sono deliziosi e delicatissimi...soprattutto se li paragoniamo agli ultimi episodi in computer graphics ( sick.gif ) !
Comunque non si può essere appassionati della disney se non si vede almeno una volta questo classico (soprattutto pechè è il debutto di uno dei personaggi più famosi (tutti i suoi sequel poi potremmo tranquillamente eiettarli nel cestino! eheheh.gif )
March Hare = Leprotto Bisestile
CITAZIONE (Ghismu @ 26/4/2009, 14:31) *
Io non l'ho mai visto...
Aspettavo la "Friendship Edition" per vederlo...Mica è uscita, vero?

No cry.gif

CITAZIONE
Bè, non è esaltante come altri classici ma sono d'accordo con te che i disegni sono deliziosi e delicatissimi...soprattutto se li paragoniamo agli ultimi episodi in computer graphics ( ) !
Comunque non si può essere appassionati della disney se non si vede almeno una volta questo classico (soprattutto pechè è il debutto di uno dei personaggi più famosi (tutti i suoi sequel poi potremmo tranquillamente eiettarli nel cestino! )

Completamente d'accordo!
kekkomon
Anche io non l'ho mai visto devo rimediare.
Ghismu
Uffa! Ma come mai?
kekkomon
Bello questo film ,l'ho visto la prima volta ieri e devo dire che mi e piaciuto
Voto 7
Simon
CITAZIONE (kekkomon @ 11/10/2009, 14:21) *
Bello questo film ,l'ho visto la prima volta ieri e devo dire che mi e piaciuto
Voto 7


Di sicuro non è un capolavoro!! eheheh.gif Carino laugh.gif Non me ne voglia Giovanni XD
Mad Hatter
CITAZIONE (Simon @ 11/10/2009, 15:24) *
Di sicuro non è un capolavoro!! eheheh.gif Carino laugh.gif Non me ne voglia Giovanni XD


Ora Giò ti uccide!! eheheh.gif
winnetto
CITAZIONE (Simon @ 11/10/2009, 15:24) *
Di sicuro non è un capolavoro!! eheheh.gif Carino laugh.gif Non me ne voglia Giovanni XD


Perche "carino " quanto l'hai comprato???? mellow.gif
Cmq non te ne voglio assolutamente ...mica sei un'esperto eheheh.gif eheheh.gif eheheh.gif
winnetto
CITAZIONE (Tina Lattanzi @ 12/10/2009, 21:31) *
Ora Giò ti uccide!! eheheh.gif



Ora ho da fare .... dry.gif wink.gif
Teo
QUOTE (winnetto @ 12/10/2009, 21:32) *
Cmq non te ne voglio assolutamente ...mica sei un'esperto eheheh.gif eheheh.gif eheheh.gif

Neanch'io sono un esperto ma i personaggi mi piacciono molto, l'unico problema è la botta di sonno insostenibile che mi prende quando parlano Pooh e Ih-ho! Non riesco a resistere, è più forte di me...ecco, al solo pensiero mi addormento! pisolo54.gif w00t.gif
Simon
CITAZIONE (winnetto @ 12/10/2009, 21:32) *
Perche "carino " quanto l'hai comprato???? mellow.gif
Cmq non te ne voglio assolutamente ...mica sei un'esperto eheheh.gif eheheh.gif eheheh.gif


cry.gif cry.gif cry.gif
Comunque non l'ho pagato tanto Roftl.gif
winnetto
CITAZIONE (Teo @ 12/10/2009, 23:15) *
Neanch'io sono un esperto ma i personaggi mi piacciono molto, l'unico problema è la botta di sonno insostenibile che mi prende quando parlano Pooh e Ih-ho! Non riesco a resistere, è più forte di me...ecco, al solo pensiero mi addormento! pisolo54.gif w00t.gif



Ecco ..vedi ..se eri un'esperto avresti capito che serve per i bambini così li fà addormentare , e serve ai grandi per lo stesso scopo w00t.gif
Roba da matti , mi tocca spiegare le cose tongue.gif
Teo
QUOTE (winnetto @ 13/10/2009, 11:14) *
Ecco ..vedi ..se eri un'esperto avresti capito che serve per i bambini così li fà addormentare , e serve ai grandi per lo stesso scopo w00t.gif
Roba da matti , mi tocca spiegare le cose tongue.gif

Ma infatti a mio figlio non fa venir sonno, perchè è competente! w00t.gif
Simon
A me comunque non ha fatto venire sonno eheheh.gif
winnetto
CITAZIONE (Simon @ 14/10/2009, 1:34) *
A me comunque non ha fatto venire sonno eheheh.gif



Si vede che sei ancora come un bambino ..ma adulto eheheh.gif eheheh.gif
Simon
CITAZIONE (winnetto @ 14/10/2009, 12:58) *
Si vede che sei ancora come un bambino ..ma adulto eheheh.gif eheheh.gif


dry.gif
......
Roftl.gif Roftl.gif Roftl.gif
Teo
QUOTE (winnetto @ 14/10/2009, 12:58) *
Si vede che sei ancora come un bambino ..ma adulto eheheh.gif eheheh.gif

In parole semplici...un "bambone"! w00t.gif Roftl.gif
oswald
CITAZIONE (Teo @ 24/4/2009, 10:43) *
Questo classico è uno degli ultimi che ho preso per la mia collezione e devo dire che non lo ritengo uno dei più riusciti.
Probabilmente la lentezza della storia è fatta per un pubblico di piccolissimi (infatti mio figlio di 3 anni adora queso film) ma lo rende troppo indirizzato su una fetta ridotta di spettatori, diversamente dagli altri classici, pensati davvero per tutti.
Secondo me resta noioso pisolo54.gif , anche se le animazioni ed i disegni sono molto belli, soprattutto la parte del libro che viene sfogliato per racconare la storia.
Complimenti a grrodon per la recensione, davvero ben fatta!
Voto (al film): 6


Chiedo venia a chi ama questi personaggi e al loro mondo, posso anche comprendere. Ho visto finalmente questo film, raccolta episodi, che è il capostipite e, a detta di qualcuno che l'ha consigliato, il migliore della serie. Alla luce di ciò posso confermare, almeno per il momento perchè nella vita non si sa mai, che questi personaggi non fanno presa su di me.

Apprezzo la gradevole aria naif di questo mondo di giochi animati che popolano la fantasia del bambino Christopher Robin in questo bosco dove gli animali hanno casa e vita. Concordo però nel dire che questo film mi sembra indirizzato soprattutto a una parte di spettatori, cioè non ha quegli elementi che lo rendano interessante di suo come film ma semmai allettare la parte infantile di noi, mentre Disney non è questo ma è cinema a tutti gli effetti, ha in sè gli archetipi delle carattetistiche umane e delle sue vicende.

I personaggi non sono molto profondi o acuti come pure le loro azioni e motivazioni e se la spiegazione è che si tratta di pupazzi col cervello di bambini allora forse il soggetto non regge la durata di un lungometraggio, opinione personale ci mancherebbe.

I disegni sono comunque graziosi. Gradevoli alcune scene come l'incubo di Pooh e le parentesi "metanarrative" dei personaggi che interagiscono con il narratore e giocano proprio con i caratteri stampati del libro. L'epilogo mi ha colpito poichè racconta con un pizzico di malinconia i passaggi della vita e il distacco dall'infanzia e dal proprio passato e in che modo continuare un rapporto con i vecchi "amici". Il tema, questo si universalmente condivisibile, anticipa un po' quel che sarà la saga di Toy Story, bravo Grrodon come sempre wink.gif, pur con altro impatto narrativo e visivo.

Se la bellezza di questo film è rilassarsi e addormentarsi, come ironicamente ha detto qualcuno smile.gif, credo che un film meriti di più e anche uno spettatore che vuole un film coinvolgente a tutti gli effetti wink.gif. Non è cattiveria, alla fine la dolcezza di questo lavoro non la merita ma se si parla di cinema magari si può chiedere qualcosa di più wink.gif

Se i film successivi son considerati minori anche dagli appassionati credo di poterli rimandare per il momento biggrin.gif e non nascondo le mie perplessità sul nuovo film su Winnie the Pooh, che non so se si vuole contribuisca a rilanciare l'animazione tradizionale o sarà un temuto autogoal, così come mi incuriosisce l'entusiasmo e lo spiegamento di talenti nel curare i personaggi, ad esempio Andreas Deja per Tigro e via dicendo.

Winnie the Pooh è forse un icona va bene ma volendo confrontare lo sono anche Mickey Mouse e Donald Duck. Essi lo sono diventati pure grazie a una caratterizzazione che ha permesso loro di essere interessanti pure in cortometraggi in cui compievano semplici gag, spesso senza parlare; essendo personaggi semplici, carini e immediati eppure interessanti al punto da sembrare "persone".

Aperto al dialogo e al confronto wink.gif
March Hare = Leprotto Bisestile
CITAZIONE (oswald @ 23/1/2010, 20:46) *
il soggetto non regge la durata di un lungometraggio, opinione personale ci mancherebbe.

E sicuramente era l'opinione anche dello staff Disney, visto che i tre episodi furono creati distintamente e solo alla fine degli anni '70 si è deciso di rilanciarli mettendoli insieme. In effetti anch'io come cortometraggi distinti li apprezzo molto di più rispetto al film unitario. L'ultimo episodio, poi, è abbastanza noioso già da solo: montato in coda a un film che è già durato tre quarti d'ora, ti sfinisce!
Hiroe
io penso che questo film sia quanto di più... "mieloso" si possa desiderare... ma è anche un amore wub.gif Ho rivalutato il personaggio di Pooh proprio grazie a questo film, L'Albero del Miele (il primo per intenderci) è fenomenale, come simpatia, musiche e disegni... il secondo pure è fantastico, però per me non raggiunge i livelli del primo (eppure vince l'Oscar). Il terzo approfondisce su Tigro, e ci sono dei momenti divertenti, ma il tutto risulta noioso... ç_ç e mi spiace, perchè rovina in corner il film... e poi siamo troppo annoiati per apprezzare al meglio il messaggio finale.

Riguardo al prossimo progetto di WInnie, direi che secondo me in parte è un errore, perchè si è visto nel tempo che la formula lunga è sfavorevole per il personaggio Winnie the Pooh. Poi per me Winnie Pooh del '77 è l'apoteosi dello Xerox, combacia davvero perfettamente con lo stile dei disegni; adesso vorrebbero fare qualcosa di simile, ma naturalmente faranno tutto al pc!!! Vedremo cosa ci proporranno...
Bramo
Mi sono Poohizzato!
Un po’ di giorni fa ho visto insieme a Minnie – complice il suo acquisto del dvd – questo Classico.
Molto carino!
Non dico che mi ha conquistato o che ho visto la luce, di certo non lo metto tra i miei Classici favoriti, ma di certo è un film molto valido, nonostante la struttura a episodi che ai miei occhi lo penalizzava prima di vederlo.
Invece scopro che questa è proprio uno dei punti di forza della pellicola: infatti trovo a dir poco geniale, oltre che tenero e buffo, che i personaggi transitino da un capitolo all’altro del libro che racconta le loro avventure in senso proprio fisico, come se fossero consci di essere chiusi in un mondo – che è il libro di fiabe racconti – ma ci stessero comunque bene, anzi si divertono a giocare con la struttura portante del loro universo. E così Pooh salta sulle lettere e attraversa le pagine, Tigro salta letteralmente fuori dal libro e la pioggia disgrega le frasi. L’ho trovato un modo di narrare fortemente affascinante, senza per questo perdere il suo lato giocoso e spensierato: una forma di metanarrativa intelligente nella sua semplicità.
Le storie raccontate mi sono piaciute, qualcuna più e qualcuna meno: carino l’inizio con le api, molto buona quella di Pooh incastrato nella tana di Tappo, bellissima Troppo Vento per Winnie The Pooh (soprattutto per la sequenza degli Efelanti e Noddole), mentre mi ha un po’ annoiato l’ultimo episodio, anche se la pellicola si riscatta alla grande col commovente finale che già citava Grrodon.
Bello vedere l’animazione Xerox sui personaggi di Milne, e decisamente orecchiabili e adatte le canzoni degli Sherman.

Capitolo DVD. E’ davvero buono, pur essendo monodisco è appagante. Infatti è molto bello il video musicale di Carly Simon, interessante il corto extra sul compleanno di Ih Oh – che a parte i disegni che non mi sono andati giù ha una trama molto valida e ben sviluppata - , il “canta con noi” che mi dà la possibilità di rivedere e risentire la splendida scena degli efelanti, la ricca galleria di immagini e soprattutto il Making Of, che è davvero ben realizzato. Interviste ai doppiatori, agli Sherman e a chi ha lavorato al film, si ripercorre la storia dietro alla realizzazione, i 3 cortometraggi distribuiti apposta separati già con l'intenzione di riunirli in futuro per creare l'hype, l’importanza che Walt stesso dava al progetto… Insomma, un buonissimo dietro le quinte per un film molto carino e simpatico.
Bramo
In un a very Pooh sunday, mi sono rivisto questo film e a ruota ho potuto gustarmi ben preparato il 51° Classico grazie al doppio acquisto dvd fatto in settimana.

L'ho trovato migliore di quanto ricordassi dalla mia unica visione di un annetto fa, di cui ho scritto qui sopra. Meno pesante. La struttura a episodi mi era pesata abbastanza, e in alcuni punti la narrazione mi sembrava stiracchiata. Stavolta, pur avendo avvertito comunque queste sensazioni, mi sono goduto maggiormente il film, fin dai bellissimi titoli di testa.
Il primo mediometraggio, nella prima parte, era una delle cose che avevo trovato pesanti: ora l'ho digerita meglio, la canzone di Pooh che finge di essere una nuvola nera mi è piaciuta ne controcanto di Christopher Robin e mi ha fatto cambiare idea sul tutto. La seconda parte con Pooh incastrato è geniale per tutto il tira e molla che fanno Tappo e Pooh sui doveri dll'ospitalità e dell'amicizia.
Condivido con Grrodon e con l'Oscar il fatto che il mediometraggio centrale sia il migliore: il ventodì è un'idea così ingenuamente dolce e infantile che mi ha fatto rimanere il sorriso per tutto il tempo, per poi arrivare al fenomenale ingresso di Tigro - forse il mio personaggio preferito del cast, e penso che sia una cosa naturale - che già nei primi minuti in cui arriva dà modo di capire le sue formidabili potenzialità. E non si smette di puntare in alto arrivando alla celeberrima e psichedelica scena degli Efelanti e Noddole, davvero affascinante.
Mi è piaciuto molto anche il terzo mediometraggio, forse ancor più del primo: chissà, forse l'essere incentrato su Tigro ha favorito il mio gradimento, ma fatto sta che la missione ideata da Tappo per liberarsi dell'esuberante amico è geniale come come si svolge, davvero la sensazione di ingenuità è gestita in modo meravigliosamente credibile ed è bello vedere che anche personaggi che paiono dimostrare più senno (Tappo) cascano in quegli stessi meccanismi a cui sono soggett Pooh e gli altri. Un po' più deludente la parte di Tigro sull'albero, ma sopportabile.
Lo splendiderrimo finale non lo commento neanche più, quella scena è una delle cose più poetiche, strappalacrime, nostalgiche e sentimentali a cui riesca a pensare, e vista in un giorno di pioggia la cosa si avverte ancora di più.

Tutta la metanarratività dei personaggi che sono coscienti di essere dentro un libro giocando con le lettere e interagendo con il narratore l'ho letteralmente amata, e io di solito infatti sono sempre conquistato da quelle opere dove si sfonda la quarta parete. smile.gif

Un film insomma che pur non diventando uno dei miei preferiti, contiene quel non-so-che che riesce a comunicare molte cose tanto ai bambini quanto agli adulti, cose diverse a seconda dell'età ma sempre godibili e belle in una formula così difficilmente realizzabile ma che un orsetto sciocco e la sua cricca di amici riescono a trasmettere.

Sull'edizione dvd in sostanza ripeto quanto scrissi l'ultima volta: c'è tutto, senza troppi orpelli inutili. Il making of dura solo 20 minuti ma quel tempo è sufficiente a dire quello che c'è da sapere sulla realizzazione del film, sulle musiche, sulle idee di Walt ecc. Bello il video musicale, bene la galleria immagini e il famigerato Compleanno di Ih Oh, che confermo che graficamente è proprio brutto, mamma mia quel Pooh è lontano milioni di anni da quello visto nel Classico. Come trama è carina, invece, con la trovata del Pooh-legno e l'approfondimento (tra virgolette) della personalità del tristo asinello.
Capitano Amelia
Non è un Classico che rivedrei spesso però l'ho trovato carino e con una logica molto infantile, in senso buono: i protagonisti ragionano proprio come dei bimbi ingenui che pensano in modo infantile (le impronte... eheheh.gif) Se devo essere sincera dall'inizio fino alla parte in cui le api si avventano contro Winnie ( Roftl.gif) è un pò troppo noiosetto ma il resto è piacevole da seguire. Il finale non è molto incisivo (però migliore rispetto a quelli di Classici come "La carica" e "La spada") ma porta avanti un messaggio malinconicissimo. Sinceramente non mi ha pesato la struttura episodica del film (lo dice una che non apprezza lo Xerox anche per questo motivo) e non avrei mai detto, durante la visione, che erano tre mediometraggi montati insieme (anche se lo sapevo già) visto che non ho notato stacchi troppo netti. Ho apprezzato anche i frangenti meta-narrativi. Le canzoni non mi hanno preso per niente (tranne "Efelanti e Noddole" e quella di Tigro), troppo infantili per i miei gusti.

Voto: 7
Fra X
Fino a poco tempo fa non ne conoscevo minimamente l' esistenza! Pensavo fosse partito tutto con la bella serie TV, anche se quel "nuove" nel titolo avrebbe dovuto farmi sorgere qualche sospetto tongue.gif . Quando l' ho visto la prima volta in TV poi non sapevo che gli episodi all' inizio fossero usciti separati! L' ho scoperto qui se non erro (così come l' esistenza del quarto episodio!).
Ho trovato questi corti proprio simpatici e godibili con un umorismo anche maturo a tratti. Nel primo quando Winni va a casa di Tappo devo dire che lo trovo un pochino rompi. tongue.gif A parte questo mi sono piaciuti sia per la narrazione che per l' atmosfera che si respira che per l' ambientazione. Poi i personaggi sono proprio ben caratterizzati. Infine il finale... proprio toccante!
Proprio simpatico il fatto che si noti la matitosità dei disegni, soprattutto sulle orecchie di Winni che sfarfallano laugh.gif ! Bella e divertente la risoluzione del terzo episodio! biggrin.gif
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.