Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Bianca & Bernie nella Terra dei Canguri
Disney Digital Forum > * Altri Argomenti * > Recensioni
Grrodon

Sono vari i motivi che mi spingono a considerare questo film un'anomalia assoluta nell'intero panorama disneyano.
Innanzitutto Bianca e Bernie nella Terra dei Canguri va a incastrarsi in un momento particolarissimo della storia della Disney. La fine del periodo xerox, che durava dagli anni 60, e la rinascita avuta con la Sirenetta erano state accompagnate da un "codice" non scritto, che da quel momento fino alla fine del decennio sarebbe stato ossequiosamente rispettato. Trattare di vita, di morte, d'amore, il rifarsi a un patrimonio culturale ben radicato nel nostro immaginario, il non sbilanciarsi verso un determinato genere, cercando di condensare il maggior numero di elementi nello stesso film per accontentare un pubblico il più vasto possibile erano le regole implicitamente stabilite. Bianca e Bernie nella Terra dei Canguri decide di rompere con questa tradizione appena consolidata e si inserisce a forza, e in modo alquanto peculiare, nell'ideale linea continuativa che collega la Sirenetta a La Bella e la Bestia, Aladdin e il Re Leone. La struttura del film è invece parecchio affine a quella che avranno i film dei primi anni 00, in pieno periodo sperimentale: il film si sbilancia verso un genere preciso. Il risultato è un delizioso film d'azione/avventura caratterizzato quindi da un ritmo più serrato, da un' ambientazione al tempo presente e dalla totale mancanza di canzoni. Quest'ultima scelta, abbastanza insolita per i tempi, era stata operata solo in Taron e la pentola magica. La colonna sonora però è ottima, e l'intensità di alcuni brani strumentali rendono ancor più spettacolari certe sequenze ambientate nei cieli, durante i vertiginosi voli dell'aquila Marahute. L'edizione italiana tuttavia è stata "arricchita" nei titoli di coda da una canzoncina pop intitolata come il film e cantata da Arianna, cantante disney per eccellenza, assai famosa qualche lustro fa.
Un altra peculiarità di Bianca e Bernie nella Terra dei Canguri è che si tratta di un sequel. Nel 1990 l'abitudine di sequelizzare i classici disney tramite film direct-to-video di qualità discutibile era ancora di là da venire. Il Ritorno di Jafar sarebbe stato prodotto solo cinque anni dopo infatti, e se escludiamo l'affinità tra Saludos Amigos e I Tre Caballeros o la debole continuità che legava tra loro alcuni corto o mediometraggi con protagonisti I Tre Porcellini, Casey o Winnie the Pooh, quel che otteniamo è un panorama totalmente sgombro da ritorni. Perchè allora omaggiare Le avventure di Bianca e Bernie di un seguito? Innanzitutto c'è da considerare il fatto che questo film non prosegue affatto la storia iniziata nel '77. Bianca e Bernie appartengono a una società di salvataggio e il loro lavoro consiste nel prender parte a un innumerevole quantità di missioni. Ogni missione è una storia diversa, che può avere un setting o una motivazione totalmente differente dalla precedente. Questo conferisce alla coppia di topolini una certa riproponibilità che li rende sfruttabili all'infinito senza grandi forzature narrative (da tempo si parla di un loro ritorno in un terzo capitolo). Che Bianca e Bernie nella Terra dei Canguri desideri essere un film a sé ma con personaggi conosciuti, poi, lo si capisce sin dalle prime scene incentrate sull'elemento discriminante anzichè sulla coppia di topolini presenti in entrambi i film: dopo la stupenda corsa della telecamera verso l'Ayers Rock assistiamo al risveglio di un bambino, Cody, e al salvataggio di un'aquila. Arriva poi la scena madre, il volo del bambino in groppa all'aquila, assolutamente da pelle d'oca. Tutto questo senza che Bianca e Bernie entrino minimamente in scena, come a voler suggerire che questo è principalmente il film di Cody e la sua aquila, prima ancora che un sequel di Bianca e Bernie.
Questo non significa che i due topolini siano dimenticati. Inseriti in una New York più moderna, graficamente rimodernati e resi più adulti, i due devono guardarsi dall'e insidie di un terzo vertice, Jack. L'espediente è banalotto e a fin di bene ma intrattiene quel tanto che basta per mostrarci la coppia sotto una luce nuova. Strano il rimpiazzo di Orville con Wilbur, il completamento della citazione ai fratelli Wright ci sta tutta ma "sprecare" così un personaggio l'ho trovato quasi poco rispettoso, anche se Wilbur ha una caratterizzazione decisamente più moderna. Un po' improvvisato e poco credibile, poi, l'espediente che è stato usato per trattenerlo in Australia più del previsto, anche se sfocia nella divertente scenetta dell'ospedale.
Il film ha poi un nuovo villain, il becero bracconiereMcLeach e la fedele iguana Johanna, simpatici ma non certo interessanti quanto Medusa e i suoi coccodrilli.
Infine non si può non segnalare un buco nella sceneggiatura, presente anche in Lilli e il Vagabondo: gli animali intrappolati da McLeach, dopo essersi mangiati un buon quarto d'ora di film non vengono minimamente ripresi, lasciando incerto il loro futuro. Si poteva risolvere la cosa facendoli partecipare direttamente all'azione o con un piccolo accenno sul finale, fin troppo sbrigativo benchè d'effetto.
The Rescuers Down Under uscì nel natale 1990 abbinato al mediometraggio Il Principe e il Povero che segnava il ritorno dopo un assenza di sette anni dal grande schermo di Topolino. Uno spettacolo unico incentrato sui ritorni. L'unico altro sequel della Disney Feature Animation sarebbe stato Fantasia 2000 in cui il volo delle balene avrebbe riecheggiato quello dell'aquila Marahute. Non c'è da stupirsi che il regista della sequenza fosse proprio lo stesso: Hendel Butoy.
GasGas
meravigliosa e interessante come le altre clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif
kekkomon
Mi piace molto questo film,
voto 7++
Simon
Molto carino, si, però non ha nulla a che vedere con il primo eheheh.gif
brancalion
CITAZIONE (Simon @ 12/6/2009, 22:44) *
Molto carino, si, però non ha nulla a che vedere con il primo eheheh.gif

Ovviamente non c'e' confronto....
kekkomon
Una domanda perchè questo sequel e considerato un classico?
Simon
CITAZIONE (kekkomon @ 3/10/2009, 12:59) *
Una domanda perchè questo sequel e considerato un classico?


Semplicemente perchè non è un sequel, ma una nuova avventura a parte dei due topini salvatori eheheh.gif
Teo
QUOTE (kekkomon @ 3/10/2009, 12:59) *
Una domanda perchè questo sequel e considerato un classico?


Beh, è una situazione anomala nella storia disney...solo questo e Fantasia 2000 sono rientrati nei classici...forse perchè sono usciti al cinema e non come direct-to-video! ...in fondo il primo sequel direct-to video è stato "il ritorno di jafar" nel 1994, perciò nel 1990, quando è uscito questo, forse l'unica strada percorribile era farlo uscire al cinema e considerarlo Classico!
PrinceEric
Non c'è niente da fare...quando leggo le recensioni di Grrodon mi vengono sempre i BRIVIDI!!!!! Parole sante, come al solito...
Ho rivisto questo film di recende e l'ho trovato più bello che mai! Il personaggio di Marahute è uno dei miei preferiti in assoluto...mastodontica, statuaria, elegante e minacciosa! Poi la scena di Cody che precipita dalla rupe è una delle più belle ed emozionanti che abbia mai visto in un film Disney...senza dimenticare le memorabili sequenze del volo...STUPENDE! Insomma, mi piace tutto di questo film! Mi ha sconvolto da bambino e mi sorpende ogni volta anche adesso!!! Voto: 10!
MarcoB
Ho il dvd del film e ho confrontato i titoli di coda nelle diverse lingue e la canzoncina di Arianna è stata inserita al posto dei brani strumentali del film, pensavo che fosse una versione italiana di un brano cantato da qualche altro in lingua originale ma leggendo IMDB e confrontando i titoli ho capito di essermi sbagliato. La canzoncina c'è anche in tedesco, forse cantata dalla madrina Disney della Germania.

Concordo sul fatto degli animali di McLeach, non si vede se li liberano o meno e questo è un punto debole nella sceneggiatura del film.

Aggiungo una nota di grande merito al doppiaggio. Le performance di Anita Bartolucci, Guido Sagliocca, Oliviero Dinelli, Luca Biagini, Mauro Bosco, Crisari e degli altri doppiatori (compreso l'indimenticabile Gianfranco Bellini sul presidente della Società Internazionale di Salvataggio) sono fantastiche. Poi Dinelli e Crisari sono miei miti. smile.gif Crisari già da bambino era straordinario, un vero enfant prodige. E queste persone che hanno doppiato il film hanno tutte un grande curriculum alle spalle. Ricordiamoci che Dinelli, Biagini, la Bartolucci e Bosco vengono dal teatro e Sagliocca ha recitato anche su un set diverse volte (ho scoperto che era nel cast di "Cento giorni a Palermo").

Inutile aggiungere che i vari talent caratterizzazione come queste non le sanno fare.
winnie & pimpi
QUOTE (PrinceEric @ 4/10/2009, 2:16) *
Non c'è niente da fare...quando leggo le recensioni di Grrodon mi vengono sempre i BRIVIDI!!!!! Parole sante, come al solito...
Ho rivisto questo film di recende e l'ho trovato più bello che mai! Il personaggio di Marahute è uno dei miei preferiti in assoluto...mastodontica, statuaria, elegante e minacciosa! Poi la scena di Cody che precipita dalla rupe è una delle più belle ed emozionanti che abbia mai visto in un film Disney...senza dimenticare le memorabili sequenze del volo...STUPENDE! Insomma, mi piace tutto di questo film! Mi ha sconvolto da bambino e mi sorpende ogni volta anche adesso!!! Voto: 10!


Anche noi adoriamo questo film! Ha tutte le caratteristiche dei film del Rinascimento!
Le animazioni di Glen Keane sono insuperabili post-6-1111346575.gif post-6-1111346575.gif ! Sia nelle scene più dinamiche, sia nella capacità di dare profondità psicologica ad un'aquila senza necessità di antropomorfizzarla.
E Johanna è simpaticissima!!!!!! clapclap.gif
E poi ci vuole un elogio particolare a Bruce Broughton! clapclap.gif Tutta la colonna sonora è meravigliosa!
Claudio
L'ho rivisto ieri , e mi è piaciuto moltissimo. Quoto tutta la recensione Grrodon!

Per me è un perfetto film anni '90! Si trova benissimo in quel periodo. L'inizio è emozionante e in classico stile anni 90 ,da brivido. Mi piace l'idea di fare iniziare il film parlando di Cody e non di Bianca e Bernie, e quei voli sono mozzafiato!
Che brividi quando nel nido Marahute regala la sua piuma al bambino! Per me questa scena vale enormemente nel film blush2.gif .
Concordo che la fine è un pò veloce, magari potevano approfondire di più , ma va bene lo stesso così secondo me happy.gif
Spassosa la scena dell'ospedale, ben fatto il cattivo, e i disegni mi piacciono molto.... che differenza col primo!
Il film scorre abbastanza bene, e la mancanza di canzoni è perfettamente colmata da una ottima colonna sonora.

Bel film clapclap.gif wink.gif
pakperone
purtroppo ancora nv, ma conto di prenderlo presto...
Teo
Anch'io l'ho visto qualche giorno fa e devo dire che mi è piaciuto di più della prima volta...forse mi piace di più del primo capitolo, che ho sempre considerato un pò noiosetto. Secondo me una nota speciale di merito va a Johanna, la scena delle uova mi fa sbellicare! In effetti gli animali imprigionati è un peccato che non si vedano più, anche perchè erano ben caratterizzati. Il film secondo me si merita un buon 7 anche se c'è un "buco" di sceneggiatura che mi dà molto fastidio: perchè Cody parla con gli animali ingabbiati e con Bianca e Bernie ma non può parlare, nè capire, Marahute? Mistero!
Claudio
CITAZIONE (Teo @ 8/11/2010, 10:26) *
perchè Cody parla con gli animali ingabbiati e con Bianca e Bernie ma non può parlare, nè capire, Marahute? Mistero!


questo me lo sono chiesto anche io
Jacopo
CITAZIONE (Teo @ 8/11/2010, 10:26) *
Anch'io l'ho visto qualche giorno fa e devo dire che mi è piaciuto di più della prima volta...forse mi piace di più del primo capitolo, che ho sempre considerato un pò noiosetto. Secondo me una nota speciale di merito va a Johanna, la scena delle uova mi fa sbellicare! In effetti gli animali imprigionati è un peccato che non si vedano più, anche perchè erano ben caratterizzati. Il film secondo me si merita un buon 7 anche se c'è un "buco" di sceneggiatura che mi dà molto fastidio:


Lo vidi anche io mi feci regalare la VHS per Natale dai miei genitori blush2.gif, io l'ho sempre considerato al di sotto del primo perchè in questo film manca quella carica emotiva che in certe scene ti coinvolgeva al massimo un esempio e' la scena di Penny sul ponte del battello che piange cry.gif che è di una tristezza infinita e ti coinvolgeva ti sentivi triste per lei (quanti pianti cry.gif ), in questo capitolo vi è sicuramente più azione e anche momenti comici, l'atterraggio di Wilbur veramente buffo biggrin.gif ma l'ambientazione australiana non riesce ad essere coinvolgente e abbastanza accattivante come era La Palude del Diavolo nel film del 1977, che quando appariva era sia misteriosa che inquietante ed era sicuramente più di impatto shifty.gif. Nonostante cio' resta molto godibile ma fra i titoli Disney degli anni '90 non è di sicuro uno dei migliori prodotti. wink.gif

CITAZIONE
perchè Cody parla con gli animali ingabbiati e con Bianca e Bernie ma non può parlare, nè capire, Marahute? Mistero!


unsure.gif non ci avevo mai fatto caso ma è vero eheheh.gif.
Jim
CITAZIONE (Grrodon @ 24/12/2005, 4:46) *

Infine non si può non segnalare un buco nella sceneggiatura, presente anche in Lilli e il Vagabondo: gli animali intrappolati da McLeach, dopo essersi mangiati un buon quarto d'ora di film non vengono minimamente ripresi, lasciando incerto il loro futuro. Si poteva risolvere la cosa facendoli partecipare direttamente all'azione o con un piccolo accenno sul finale, fin troppo sbrigativo benchè d'effetto.

Ottima recensione! smile.gif Sono particolarmente d'accordo con questa tua osservazione...ho sempre trovato assurdo che del simpatico clamidosauro Frank e degli altri animali imprigionati non si venga a sapere più nulla, laddove il finale, col volo sulle ali di Marahute e la schiusa delle uova covate da Wilbur, è decisamente troppo frettoloso...
March Hare = Leprotto Bisestile
Ma quale sarebbe il buco simile nella scenaggiatura di "Lilli e il vagabondo" che io trovo uno dei film Disney più impeccabilmente raccontati di sempre? Grrodon allude forse agli animali dello zoo e in particolare al castoro? O magari a Si e Am? Se è così, il paragone non regge: si percepisce immediatamente che i due gatti siamesi sono mere comparse, tanto da apparire sullo schermo poco più di due minuti; il castoro non ne parliamo...
Teo
CITAZIONE (March Hare = Leprotto Bisestile @ 14/10/2011, 11:40) *
Ma quale sarebbe il buco simile nella scenaggiatura di "Lilli e il vagabondo" che io trovo uno dei film Disney più impeccabilmente raccontati di sempre? Grrodon allude forse agli animali dello zoo e in particolare al castoro? O magari a Si e Am? Se è così, il paragone non regge: si percepisce immediatamente che i due gatti siamesi sono mere comparse, tanto da apparire sullo schermo poco più di due minuti; il castoro non ne parliamo...


Secondo me si riferisce ai cani imprigionati nel canile, di cui non si sa più niente come per gli animali australiani.
March Hare = Leprotto Bisestile
CITAZIONE (Teo @ 14/10/2011, 13:08) *
Secondo me si riferisce ai cani imprigionati nel canile, di cui non si sa più niente come per gli animali australiani.

Sono ugualmente in disaccordo. I cani imprigionati in "Lilli" non vengono descritti sufficientemente e per questo non ci si aspetta che i loro personaggi vengano ripresi. Fa leggermente eccezione Gilda che ha una personalità ben distinta ed infatti l'abbiamo conosciuta anche in una scena precedente (personalmente non mi sono mai interrogato su quel che le capiterà... potrei sperare che sposi Johnny Farrell laugh.gif ). Tutt'altra cosa, comunque, rispetto al cinico koala di "Bianca e Bernie" e soprattutto rispetto a Frank che cattura meravigliosamente l'attenzione dello spettatore per poi sparire nel nulla.
Beast
CITAZIONE (March Hare = Leprotto Bisestile @ 14/10/2011, 13:18) *
Sono ugualmente in disaccordo. I cani imprigionati in "Lilli" non vengono descritti sufficientemente e per questo non ci si aspetta che i loro personaggi vengano ripresi. Fa leggermente eccezione Gilda che ha una personalità ben distinta ed infatti l'abbiamo conosciuta anche in una scena precedente (personalmente non mi sono mai interrogato di quel che le capiterà... potrei sperare che sposi Johnny Farrell laugh.gif ). Tutt'altra cosa, comunque, rispetto al cinico koala di "Bianca e Bernie" e soprattutto rispetto a Frank che cattura meravigliosamente l'attenzione dello spettatore per poi sparire nel nulla.

Sono d'accordo. Aggiungo che i cani di "Lilli" si trovano in canile, e quindi mi aspetto ci rimangano; invece gli animali di Bianca e Bernie sono stati "rapiti" e quindi si imporrebbe una liberazione.
caninlegend
Erano secoli che non vedevo più questo classico ma ricordo che da piccolo ho consumato la VHS. Ho avuto modo di rivederlo ieri pomeriggio e che dire, il film mi è piaciuto, ottima colonna sonora e ottima regia, simpatici Wilbur e Jake, Bernie mi sembra diventato più intraprendente rispetto al prequel, maturaazione o snaturazione del personaggio? La grave pecca di questo film è il cattivo McLeach che si fa ricordare più per la sua voce rauca che per il personaggio in se, fa rimpiangere Medusa e in generale mancano le atmosfere cupe che caratterizzavano il primo. Rimane un film godibile.

Voto: 7+
caninlegend
Rivisto ieri sera con mia nonna (lei è una fan di Bianca e Bernie). Confermo le mie impressioni molto positive; aggiungo di aver gradito l'approfondimento psicologico dei protagonisti. I nuovi comprimari mi sono rimasti più impressi dei precedenti, (grandissimi Wilbur e Jack) il primo fa pena per quanto è sfortunato e l'altro spacca di brutto. Un pò di rammarico per McLeach non al livello dei villains anni 90. Inoltre, come già detto, sia la regia che la colonna sonora sono di alto livello.

Voto: 8
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.