Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Coco
Disney Digital Forum > * Altri Argomenti * > Recensioni
oswald
Per me con Coco la Pixar torna ai suoi livelli migliori, con le storie originali. Qui introduce musica e canzoni in una maniera più spiccata e funzionale a un'avventura emozionante che riprende le atmosfere del Messico. Un racconto di sogni, famiglia, tradizione ed affetti, da non perdere. Recensione mia in anteprima.

Recensione mia di Coco per Amazing Cinema: QUI
Logan232
L'ho visto l'altro giorno con pochissime aspettative e invece ne sono rimasto molto sorpreso.

Il protagonista Miguel è simpaticissimo ed è stato tratteggiato con molto carattere e un'energia trascinante, gli altri personaggi sono variegati, ma nessuno gratuito e i colori sono meravigliosi. Il mondo dell'Aldilà è l'ennesimo nuovo mondo della Pixar che colpisce e funziona, con le sue regole e la sua architettura. Sulle musiche mi sono ricreduto perché, udite udite, i nostri doppiatori sono stati più bravi degli originali; io acquistai più di un mese fa la colonna sonora su iTunes a scatola chiusa e ne rimasi molto deluso, mentre l'altro giorno in sala mi sono trovato trascinato dalle canzoni, allora le ho riascoltate in italiano e paragonate poi con quelle originali che già avevo e la differenza si nota, incredibilmente le nostre con i nostri cantanti vincono a mani basse (ad eccezione della meravigliosa "La llorona" uguale in tutte le versioni del film e protagonista di una delle sequenze più trascinanti della pellicola). Il messaggio che viene veicolato è universale e molto importante, a mio parere, per i bambini (ma anche i nuovi adulti) di oggi e, sebbene avrei fatto volentieri a meno di una svolta della trama di cui magari discuterò con qualcuno se vorrà farlo, resta un film molto bello. Sorprendentemente bello. Per la prima volta dai tempi di "Toy Story", ho voglia di rivedermi un film Pixar.

Per me è promosso, e consiglio agli scettici di darci un'occhiata perchè è un film davvero valido smile.gif
Daydreamer
Condivido molto le tue opinioni Logan. Forse ti riferisci al ruolo del villain. Se fosse così, anch'io lo trovo una rappresentazione un po' troppo abusata. Molto prevedibile, anche nella risoluzione finale. Ma mi ha stupito il suo crudo gesto. Veramente esplicito, come non se ne vedeva da tempo in casa Disney. Per una volta torna la malvagità senza tante dietrologie psicanaltiche assolutive. Voto alla pellicola 8.
Logan232
Sì mi riferivo a quello, anche perché, pur togliendo quella svolta della trama, il film avrebbe funzionato lo stesso.

Spero davvero che il momentaneo abbandono di Lasseter dalla dirigenza diventi definitivo perché credo proprio che agli studios farebbe bene un pò di sangue fresco ai piani alti. Questi film hanno bisogno di un restyling nella struttura narrativa anche perché di cose da dire gli animatori ne hanno evidentemente ancora parecchie.
Scrooge McDuck
Sono d’accordo in linea di massima con i pareri già espressi. Devo ammettere che nella prima metà del film mi sono ritrovato a pensare che fosse tutto un po’ “già visto”, però da metà film in poi trovo che la storia ingrani perfettamente.
Le canzoni mi sono piaciute, soprattutto perché finalmente sono funzionali al film (contrariamente al corto di Frozen, che personalmente ho preferito rispetto al precedente corto ma non mi ha fatto impazzire).
Tornando a Coco, bellissimo il mondo dell’aldilà, e mi è piaciuto molto il fatto che, sebbene sia ancora la formula Pixar del protagonista che deve tornare a casa, in questo film il mondo realizzato dalla Pixar non è così centrale alla trama. È vero, siamo nel mondo dei morti, ma non ci viene mostrato più di tanto, a parte qualche scena (molto simpatica) negli uffici, o lo scorcio di qualche vicolo, il mondo dei morti sembra ancora tutto da scoprire quando finisce il film, e questa è una cosa che mi piace.
Lacrime come se non ci fosse un domani nelle scene finali. Io nemmeno avevo capito chi fosse Coco di cui il film porta il nome ^___^’ bellissimo e toccante.
nunval
Un film di una intensità emotiva sconvolgente. Di grande qualità il doppiaggio . Molto belle le musiche, coi testi italiani di Lorena Brancucci. Delizioso il corto di Olaf. Ho pianto a calde lacrime e con me anche molti adulti in sala. Un film importante, bello, intenso. Probabilmente il migliore Pixar di sempre.
Alex09
Credo che con questo film la Pixar sia tornata a livelli di eccellenza assoluta, per quanto il film abbia di base una forte impronta disneyana. L'animazione fantastica, super colorata accentuando la differenza tra il regno dei vivi e quello dei morti. Ma il pezzo forte qui è la storia, non ci sono sequenze buttate la per mostrare quanto siano bravi con la CGI, o personaggi creati solo per il marketing (a quello ci ha già pensato egregiamente il corto di Frozen) qui tutto è al servizio di una storia toccante, intima ed emotiva. Personaggi memorabili e un messaggio che commuove il solo pensarci, era da troppo tempo che un film non mi coinvolgeva cosi intensamente. Personalmente lo reputo uno dei migliori film Pixar di sempre (se non il migliore) e il pensiero che tanti bambini e adulti vedano un film con un messaggio come questo mi fa pensare e sperare solo in meglio. La musica poi vi trascinerà in ogni scena, soprattutto ''Ricordami'', spero vivamente che continuino a realizzare film così maturi e profondi. Grande film, ne parlerei per ore, posso solo dirvi di preparare i fazzoletti, ma ne vale davvero la pena!
nicolino
Visto ieri.
Non mi dilungo troppo perché non sono bravo a scrivere recensioni, ma ci tengo a dire un paio di cose.

Questo film è, per me, la dimostrazione che quando un film è fatto divinamente ci si può emozionare ancora, e che è falso che se oggi ciò è raro è colpa nostra, che siamo cresciuti, e non del fatto che si facciano solo film mediocri.

Inizialmente ammetto di aver pensato che fosse il solito trita e ritrita, ma poi il film prende una piega totalmente inaspettata, e ti abbandoni alla storia senza star lì a soffermarti sugli aspetti tecnici né su nient'altro.

Personaggi ben caratterizzati, scenografie da paura (il mondo dei morti è qualcosa di incredibile!), sceneggiatura impeccabile senza mai nulla di gratuito, dove ogni scena è funzionale a far proseguire la storia e non buttata lì a casaccio solo per riempirla (senza fare nomi: Moana).
Sul finale ho sentito il petto esplodere dall'emozione, lacrime a non finire e una sensazione di enorme gratitudine per il fatto che si possano vedere ancora film come Coco.

Voto: 10 e lode.

Arancina22
Visto ieri.

L'ho amato dall'inizio alla fine, dal primo squillo di tromba mariachi sull'immagine del castello all'ultima schitarrata finale. Avete già scritto tutto voi, non ho altro da aggiungere (EDIT: o quasi laugh.gif ho scritto un papiro). Peccato ci aspetti un periodo senza altri lungometraggi originali Pixar, a questo punto, ma... se bisogna "sopportare" questo periodo di vacche magre per avere un altro Coco (nel senso di lungometraggio originale così, eh tongue.gif), sono disposta a sopportare tutto.
Musica, colori, trama, emozioni, sorrisi... c'è tutto. Lacrime a fiumi nel finale... e chi non piangeva? Si sentivano fazzolettini frusciare in tutta la sala, complice l'universalità del tema trattato. La Pixar è tornata a fare centro ancora, mannaggia a lei.
La "rivelazione" riguardo a Hector ed Ernesto l'avevo intuita a metà film, ma fortunatamente non è il rapporto tra questi due personaggi il fulcro della vicenda. O meglio, ovviamente lo è in una certa misura, ma... non mi ha infastidito più di tanto "aver capito tutto" un po' prima del necessario. Ho continuato a godermi tutto. Dopotutto, come dicevo, il vero tema, il vero "rapporto" da esplorare è un altro...
Ho apprezzato tantissimo che abbiano tenuto davvero un sacco di parole e frasi in spagnolo. Dà tutto un altro sapore! E anche molto bravi i doppiatori, non mi posso né voglio lamentare assolutamente di nessuno! Sia lode all'eroe trionfatore clapclap.gif
Ero perplessa sul fattore canzoni, ma se non ricordo male sono quasi tutte diegetiche e quindi si amalgamano bene: non stanno fuori posto, anzi... anzi.
Un consiglio: restate fino alla fine dei titoli di coda (e ricominciate a piangere) per un toccante omaggio della produzione a delle persone molto speciali.
E un appunto finale: bandite tutti i pensieri di plagio-non plagio riguardo a Il Libro della Vita, se ne avevate. Sono due film completamente diversi (pur essendo quest'ultimo molto carino, Coco sta una spanna sopra), e se non sbaglio Coco è pure entrato in produzione prima dell'altro, pur essendo uscito dopo. Quindi...

Voto: 9+

Piccolo parere non richiesto sul corto di Olaf (no, non ve lo risparmio... eheheh.gif ): dimenticabile e prolisso. 20 minuti che sembrano un'ora...
Pessima la scelta di abbinarlo, l'ho detto e lo ribadisco, a Coco. Il pubblico, composto da famiglie, da adolescenti e giovani, rumoreggiava alla grande già alla terza canzone. Una signora con bimbi accanto a noi ci ha chiesto se, effettivamente, avrebbero proiettato Coco o se stavano invece proiettando un altro film. Noi tre sopportavamo pazientemente, abbiamo ingoiato la pillola nell'attesa di vedere il film per il quale eravamo lì.
Non so come siano le canzoni in originale, ma a me sembravano un grande condensato di melassa à la Zecchino d'Oro (con tutto il rispetto per lo Zecchino d'Oro).
E lasciatemelo dire, Elsa che per l'ennesima volta si fa prendere dal senso di colpa e diventa regina... del melodramma, ha veramente stufato. Sta' su de doss!
Bocciato. L'unico pezzo che mi ha incuriosito è stato quello in cui Olaf va a chiedere quali siano le varie tradizioni di Natale, guarda caso anche l'unica canzone il cui testo ho trovato abbastanza arguto. Bello il messaggio finale, ma nella metà del tempo si sarebbe potuto sviluppare meglio e il cortometraggio avrebbe stancato tutti molto, molto meno.
Late Bloom
Delicato: è il primo aggettivo che mi viene in mente per questo film, nel suo trattare una tematica così universale e difficile.
Un'altra immagine che vi associo è un fuoco d'artificio, un'esplosione di colori e musica che trascinano dall'inizio alla fine.
Alcuni colpi di scena sono facilmente intuibili, è vero, ma sono d'accordo con Arancina22 quando dice che la visione non ne risulta minimamente compromessa. Si ha voglia di restare con certi personaggi un altro po'. Così profondi, palpitanti e veri... Pieni di vita per certi versi, anche chi - da copione - non lo è più. Un mondo dei morti che non è poi tanto dissimile da quello dei vivi, solo forse dai toni più accesi e scintillanti... ma della burocrazia non ci si libera nemmeno là biggrin.gif
Miguel è un protagonista adorabile e multisfaccettato, di come non se ne vedevano da un po', impossibile non amarlo. Attraverso la sua esperienza viene veicolato un messaggio importante che, restando in tema musicale, tocca delle corde profondissime.
Che dire quindi, se non che ci troviamo di fronte all'ennesimo capolavoro targato Pixar?
Fra X
Divertente e scanzonato questo "Coco", riuscendo però anche ad essere profondo e toccante. Un film che cresce mano a mano assieme ad Hector, inizialmente solita spalla del protagonista. Non perde mai il ritmo e riesce comunque, nonostante la narrazione sostenuta, ad avere i suoi momenti intimisti. Poi è un' esplosione di forme e colori che ti fa capire i progressi fatti dall' animazione in CGI in oltre 20 anni. Interessante il tema trattato visto che è raro che lo si affronti. Mi viene in mente solo "La camera verde". Così come è curioso che sia uscito nel periodo dei rapporti un pò algidi tra Stati uniti e Messico.
La gag su Frida Kahlo è decisamente spassosa. eheheh.gif
Peccato che in patria non sia arrivato agli incassi di Dory e de GI2!
P.S. Mi ero proprio scordato che c' era uscito insieme il corto di Olaf! wacko.gif tongue.gif

CITAZIONE (nicolino @ 4/1/2018, 13:45) *
e che è falso che se oggi ciò è raro è colpa nostra, che siamo cresciuti, e non del fatto che si facciano solo film mediocri.


Sante parole! pray.gif
CostanzaM
Con un vergognoso ritardo, finalmente l'ho visto. Meraviglioso!
Ed rassicurante sentire che la Brancucci continua a impegnarsi a togliere orecchiabilità alle canzoni.

Remember me
la-la-la-la-la-la
Remember me
la-la-la-la-la-la
Remember me

diventa

Ripensa a me
la-la-la-la-la-la
Ricordami
la-la-la-la-la-la
Sempre per me

Ovviamente nelle altre lingue si mantiene la stessa frase tutte le volte.
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.