Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Alice Attraverso lo Specchio
Disney Digital Forum > * Altri Argomenti * > Recensioni
kekkomon
E via al sequel...
Beast
Alice Attraverso lo Specchio non è davvero granché.
Storia banalotta e a tratti poco coerente, confermando il trend personale di Linda Woolverton, che peggiora ad ogni film. L'unico tema forse interessante -l'accettazione della morte e del passato- viene lasciato in secondo piano e affrontato a lungo in modo moralmente sbagliato (in questo mi ha ricordato Frankenweenie).
Sul fronte personaggi, l'unica vera new entry è Tempo: sarebbe dovuto essere altero ed ambiguo, ma spesso si rende ridicolo e macchiettistico. Siccome non va più di moda avere un villain che sia cattivo e stop, oltre ad avere in Tempo un avversario poco credibile, viene inserita anche la motivazione della spietatezza della Regina Rossa con tanto di redenzione finale. Credo che nel terzo capitolo diventerà la migliore amica di Alice. dry.gif
Mia Wasikowska e Helena Bonham Carter confermano la loro bravura.
I personaggi secondari di Underland perdono le loro individualità e sono trattati come un collettivo: solo scene di gruppo per loro, con conseguente abbattimento delle personalità. Imho ne risente soprattutto lo Stregatto, che perde il suo lato ambiguo e misterioso in favore di quello "carino e coccoloso".
Sul fronte visivo, il regista spinge la visionarietà di Burton in modo decisamente estremo e troppo kitsch. Peraltro, quando non vengono riprese le comparse del primo film (rane, pesci e il dodo), i nuovi personaggi risultano davvero ordinari... penso ai genitori delle Regine e alla famiglia del Cappellaio.

E' un Maleficent senza Angelina Jolie. Voto: 5,5.
LucaDopp
CITAZIONE (Beast @ 28/5/2016, 11:39) *
Peraltro, quando non vengono riprese le comparse del primo film (rane, pesci e il dodo), i nuovi personaggi risultano davvero ordinari...

Per me anche quelli del primo film (a parte l'iconica Regina Rossa) erano tremendamente anonimi, a partire dal Bianconiglio che ho praticamente rimosso dalla memoria. E pensare che il Dodo era doppiato da Michael Gough al suo ultimo lavoro...
dragonwitcher
Stasera sarò costretto ad andare a vederlo...
buffyfan
Azz.... non avrà avuto troppe recensioni questo film? XD Ma solo io l'ho trovato più bello di Alice in Wonderland e non così brutto durante il secondo tempo (primo tempo noiosetto)? huh.gif
dragonwitcher
Alla fine non sono andato a vederlo...
*marta*
Ho visto il film da poco e devo dire che l'ho trovato nettamente superiore al primo! Assolutamente non ci sono paragoni.
Sono contenta di non essermi fatta influenzare dalla visione del primo film che non mi era piaciuto per niente!
La storia scorre in maniera godibile e ho apprezzato molto il personaggio de il tempo!

voto 7 1/5
Daydreamer
L'aggettivo con cui mi viene in mente di definirlo è messy, come dicono in USA, ovvero confusionario. Bulimico nel suo tentativo di inserire personaggi, trame, con effetti speciali eccessivi, che tolgono nervo ad ogni tessuto di storia. Continuo a non amare i personaggi femminili che per definirsi indipendenti continuino a fare imprese considerate secondo stilemi comuni "maschili". E poi che c'entrano con il mondo dell'assurdo di "Alice nel Paese delle Meraviglie". Qui tutto è snaturato, il Marketing è il vero protagonista, non il Tempo, l'intento commerciale ruba spazio e veste di importanza solo gli attori celebrità. Perché titolarlo così e non aver scelto di svelare la non segreta operazione spin-off sul Cappellaio, sarebbe stato più rispettoso dello spettatore e dell'opera stessa, che avrebbe trovato almeno un suo significato. Debole la vicenda degli Alto Cilindro, imbarazzante il motivo del conflitto e dualità tra le sorelle regine nonché della malvagità della Regina Rossa. L'insuccesso al botteghino almeno ha messo fine alla triste prospettiva di un continuo su basi oramai perdute, perché neanche il primo film era esso stesso forte ma almeno il tocco di Burton qua e là si intravedeva e dava una certa personalità, qui si vogliono ripetere stili, personaggi e atmosfere. Cosa che più falsa non si può. Si percepisce chiaramente la mancanza della sua mano autoriale, buffo come un film che gioca sull'idea del tempo rischi la concreta possibilità di finirne vittima dei suoi stessi ingranaggi. Venire presto dimenticato. Giudizio 5
nicolino
Non potrei essere più d'accordo con quanto hai scritto.
Film inutile, dalla trama che sarebbe parsa banale anche in una qualsiasi puntata di Once Upon a Time.

Non mi piace godere degli insuccessi cinematografici, ma questa volta il fiasco è tutto meritato, e sottolinea tutta la presunzione della Disney.
Loro pensano davvero che successi al botteghino quali Maleficent o Alice siano dipesi dall'ottimo lavoro da loro svolto, e lo dimostrano propinandoci sequel del genere con cui credono di bissare il successo, col minimo sforzo.

Ma la gente non è idiota e infatti, nonostante il miliardo del primo Alice, questo film non se l'è filato nessuno.

Gli auguro ancora peggio (ma non credo ne abbiano bisogno) col sequel di Maleficent, scritto ancora una volta dall'incapace Woolverton. Magari sarà la volta buona che la fanno fuori.
oswald
Riporto anche qui il link della mia recensione di Alice Attraverso lo Specchio, per Amazing Cinema.

Il ritorno a Sottomondo diventa un viaggio nel tempo per risolvere problemi familiari dei suoi abitanti in un film di struttura più fragile anche se si segue e sempre più lontano dall'originalità nonsense dei libri. Buone le parti di effetti visivi.

Recensione in anteprima QUI: Alice Attraverso lo Specchio
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.