Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Futuro dell'home video
Disney Digital Forum > * The Walt Disney Company * > Universo Disney
Alessio (WDSleepingBeauty)
Siamo nel 2016 e apro questo topic per capire davvero cosa riserverà il presente e il futuro all'home video e ai suoi cultori.

Secondo me, è inutile negare il progresso, ma bisogna prendere atto di questi cambiamenti e del fatto che il supporto fisico (amato dai collezionisti) comincia a indirizzarsi verso il viale del tramonto.

Io personalmente eviterò di comprare anche solo un bluray UltraHD 4K, ma ho ipotizzato già da qualche tempo che:

essendo comunque un collezionista, mi piacerebbe avere sempre qualcosa di fisico tra le mani e mi piacerebbe l'idea di una mediazione tra il supporto e il download, che potrebbe essere (secondo me) da rintracciarsi nelle chiavette USB: si possono vedere sia su TV che su PC e,
opportunamente confezionate, potrebbero dar vita a collezioni di audiovisivo in chiavette originali in vendita: comode, accattivanti, occupano pochissimo spazio e, se proposte a buon prezzo, potrebbero addirittura RILANCIARE il collezionismo !!

Che ne pensate ?
Enrico
Senza offesa, ma se faranno film su chiavetta io non ne compro manco morto.
Come le espongo delle chiavette? Quante diottrie perdo per leggere il titolo impresso sopra? I contenuti speciali dove li leggo?
Se per sbaglio cancello il film? Protezioni sulla copia?
Se voglio vedere il film su una tv che non ha l'ingresso usb? Formato del file video?

Mi dispiace, troppe incertezze.
Piuttosto che questo, meglio dematerializzazione completa e streaming.
Alessio (WDSleepingBeauty)
Ovviamente i problemi che hai esposto sulle USB dovranno ovviarli loro, le case editrici.

Una mediazione e offerte fisiche/non fisiche parallele, credo comunque ci saranno, staremo a vedere.

March Hare = Leprotto Bisestile
CITAZIONE (Enrico @ 31/3/2016, 21:39) *
Quante diottrie perdo per leggere il titolo impresso sopra? I contenuti speciali dove li leggo?

Non mi risulta che i DVD e i Blu-Ray vengano venduti sfusi, sono sempre inseriti in contenitori dove il titolo e i contenuti speciali si leggono benone: si potrebbe fare altrettanto per le penne USB...

CITAZIONE
Se per sbaglio cancello il film? Protezioni sulla copia?

Ma certo che ci sarebbe una protezione contro la cancellazione e la copia, mi pare fin troppo logico...

CITAZIONE
Se voglio vedere il film su una tv che non ha l'ingresso usb?

E se vuoi vederti un Blu-Ray senza lettore Blu-Ray?
Enrico
Se voglio vedere un blu ray, basta comprare un lettore blu ray e posso collegarlo anche in una vecchissima tv hd ready di 10 anni fa.
Non si può dire altrettanto di un ingresso usb in grado di riprodurre vari formati video, disponibile solo in modelli recenti e/o di alta gamma.
March Hare = Leprotto Bisestile
CITAZIONE (Enrico @ 1/4/2016, 15:57) *
Se voglio vedere un blu ray, basta comprare un lettore blu ray

Appunto, e per la penna USB ti compri un televisore con l'ingresso USB, non vedo proprio alcuna differenza.
Enrico
Ma stai scherzando? Un lettore blu ray costa 50 euro, una nuova tv con ingresso usb che legge i video costa come minimo 500 euro.
Direi che c'è un pochino di differenza... E la tv vecchia dove la butto?
E se ho tre televisori? Posso eventualmente spostare il lettore da una tv all'altra, o eventualmente comprare tre lettori.
O è più conveniente comprare tre televisori nuovi?
Oltre a smetterla di ragionare in maniera troppo consumistica, bisognerebbe anche proprio ragionare un attimino prima di scrivere smile.gif
brigo
Che differenza c'è tra il pubblicare un film su disco o su chiavetta: non sarebbe pur sempre un supporto fisico? Allora tanto vale continuare coi dischi, no?
Ma probabilmente il futuro (nemmeno troppo, visto che sono servizi già disponibili) sarà nelle e-copy e nell'on demand.
chipko
Bè già che ci siamo potremmo accorpare questa discussione con questa tenendo il titolo di questa nuova.
Molte cose sono già state dette.
Le tesi di Enrico mi sembrano, con rispetto parlando, un po' ridicole.
Al momento in commercio non mi pare nemmeno che esistano tv fullhd che non hanno la presa usb. E comprare una tv in 10 o 15 anni non mi sembra un folle sperpero consumistico, senza contare che a conti fatti, almeno sul fronte della risuluzione, il 4k è definitivo, già l'8k (no è l'8k che sarà definitivo e per il cinema il 16) ha senso solo per schermi più grandi, mi pare di ricordare, di 80 pollici, e per il cinema. Questo non significa che non ci saranno altre evoluzioni nel sistema audio visivo (colore, contrasti sempre più performanti, ecc, ecc).

Pellicola/vhs/dvd/bluray/chiavetta sono tutti contenitori.
Mi sembra davvero assurdo fare una discussione di merito al contenitore.
Le uniche cose importanti a riguardo di un contenitore dovrebbero essere la resistenza, l'ingombro, la praticità di utilizzo.
Che si venda un formato su disco o su usb è totalmente indifferente, o quasi, la chiavetta usb è 10000 volte più pratica del disco, la posso portare in tasca, e i televisori con presa usb sono molto più diffusi dei lettori bluray, il problema semmai è vedere quali codifiche la tv è in grado di leggere.

Sinceramente non so se i film datati come alcuni classici disney possano trarre giovamento da una rimasterizzazione in 4k, se il dato non è presente su pellicola non ce lo si può inventare.
Enrico
Credo che sia più ridicolo non conoscere a fondo le tecnologie di cui si sta parlando.
Cerco di fare esempi per farmi comprendere meglio.
Mio zio ha una tv Sony HD (comprato 5 o 6 anni fa) che funziona benissimo.
Non ha il lettore blu-ray. Vuole vedere film in blu-ray. Compra un lettore blu-ray e lo collega alla porta hdmi. Tutti felici.
Escono i film su chiavetta. La tv ha l'ingresso usb ma legge soltanto chiavette con fotografie. Incazzatura.
Escono i film su chiavetta. La tv ha l'ingresso usb ma legge soltanto particolari tipi di filmati in determinati codec. Il film non si vede. Incazzatura.
Ribadisco che il problema non è avere la porta usb, ma il fatto che sia una porta usb in grado di riprodurre che cosa e come.

E vogliamo parlare dei costi di produzione? Quanto costa alle case cinematografiche comprare un blu-ray da 25 o 50 giga? E quanto costa invece una chiavetta da 50 giga?

Noto con piacere che brigo ha centrato la questione. Se finisce l'era del supporto fisico, non è certo per andare verso un altro tipo di supporto fisico.
javriel
CITAZIONE (brigo @ 1/4/2016, 19:59) *
Che differenza c'è tra il pubblicare un film su disco o su chiavetta: non sarebbe pur sempre un supporto fisico? Allora tanto vale continuare coi dischi, no?
Ma probabilmente il futuro (nemmeno troppo, visto che sono servizi già disponibili) sarà nelle e-copy e nell'on demand.

Sono perfettamente d'accordo il futuro dell'home video di massa sarà sicuramente l'on demand, anche se credo che il supporto fisico non sparirà di certo nel breve periodo. In fondo un mercato, anche se notevolmente ristretto rispetto a un tempo esiste ancora per il CD, dato per morto da più di un decennio.
Per le chiavette USB difficilmente avranno un mercato, alcuni anni fa avevano gia tentato di proporre i film su questo supporto, ricordo ad esempio di aver visto in negozio il primo film di Star Trek, ma con scarso successo.

Saluto.gif
chipko
CITAZIONE (Enrico @ 1/4/2016, 21:52) *
Credo che sia più ridicolo non conoscere a fondo le tecnologie di cui si sta parlando.
Escono i film su chiavetta. La tv ha l'ingresso usb ma legge soltanto chiavette con fotografie. Incazzatura.
Escono i film su chiavetta. La tv ha l'ingresso usb ma legge soltanto particolari tipi di filmati in determinati codec. Il film non si vede. Incazzatura.
Ribadisco che il problema non è avere la porta usb, ma il fatto che sia una porta usb in grado di riprodurre che cosa e come.

Infatti l'ho scritto

CITAZIONE (chipko @ 1/4/2016, 20:15) *
e i televisori con presa usb sono molto più diffusi dei lettori bluray, il problema semmai è vedere quali codifiche la tv è in grado di leggere.

CITAZIONE (Enrico @ 1/4/2016, 21:52) *
E vogliamo parlare dei costi di produzione? Quanto costa alle case cinematografiche comprare un blu-ray da 25 o 50 giga? E quanto costa invece una chiavetta da 50 giga?

I costi non li fanno mai i singoli oggetti o i materiali ma i numeri, come in tutte le cose.

CITAZIONE (Enrico @ 1/4/2016, 21:52) *
Noto con piacere che brigo ha centrato la questione. Se finisce l'era del supporto fisico, non è certo per andare verso un altro tipo di supporto fisico.

Questo è un altro problema. A me sembrava ridicola la tesi "se faranno film su usb non li compro". Libero di farlo ma se il mercato va in una determinata direzione non è che tu possa farci poi molto a riguardo.

CITAZIONE (javriel @ 1/4/2016, 21:55) *
Sono perfettamente d'accordo il futuro dell'home video di massa sarà sicuramente l'on demand, anche se credo che il supporto fisico non sparirà di certo nel breve periodo. In fondo un mercato, anche se notevolmente ristretto rispetto a un tempo esiste ancora per il CD, dato per morto da più di un decennio.

Infatti.

CITAZIONE (javriel @ 1/4/2016, 21:55) *
Per le chiavette USB difficilmente avranno un mercato, alcuni anni fa avevano gia tentato di proporre i film su questo supporto, ricordo ad esempio di aver visto in negozio il primo film di Star Trek, ma con scarso successo.

Saluto.gif

Sinceramente non ne ho idea, nella musica, soprattutto quella in alta definizione e rimasterizzata non è insolito che venga venduta su un supporto usb.
Ma se davvero si dovrà abbandonare il supporto fisico mi aspetto qualcosa di più dell'on demand, mi aspetto qualcosa in stile itunes, dove una volta acquistato un prodotto lo posso scaricare sempre e per sempre ovunque io mi trovi. Se così sarà non rimpiangerò più di tanto il formato fisico.
Colosso
Ma non vi preoccupate e non cedete a facili allarmismi... DVD e Blu-Ray esisteranno sempre, e noi potremmo esporre le nostre collezioni fino alla morte.
Il mercato non può cambiare se non esiste chi è disposto ad assecondarlo. E ricordate che Netflix è giunto in Italia per spaccare il mondo e invece si è rivelato un flop, perchè la gente non è pronta a seguire un canale diffuso soltanto via internet.
Anche il video On Demand è un'assurdità perchè non garantisce di poter avere sempre a portata di mano il tuo prodotto e riguardartelo quando vuoi. Nessuna persona normale accetterebbe di pagare ogni volta per rivedere il suo film preferito.
chipko
CITAZIONE (Colosso @ 10/4/2016, 1:11) *
Ma non vi preoccupate e non cedete a facili allarmismi... DVD e Blu-Ray esisteranno sempre, e noi potremmo esporre le nostre collezioni fino alla morte.

Sembra quasi di sentire chi diceva che le auto non avrebbero mai sostituito i cavalli. laugh.gif

CITAZIONE (Colosso @ 10/4/2016, 1:11) *
Il mercato non può cambiare se non esiste chi è disposto ad assecondarlo.

Invece pare proprio che la forma liquida prenda sempre più piede.

CITAZIONE (Colosso @ 10/4/2016, 1:11) *
Anche il video On Demand è un'assurdità perchè non garantisce di poter avere sempre a portata di mano il tuo prodotto e riguardartelo quando vuoi.

Veramente è l'esatto contrario, l'On Demand ti garantisce proprio questo, di poter vedere il tuo film ovunque e virtualmente su qualunque dispositivo, sia che tu sia in treno, in metro, in macchina, al lavoro o in vacanza. Non è che ci portiamo appresso le nostre collezioni in dvd.

CITAZIONE (Colosso @ 10/4/2016, 1:11) *
Nessuna persona normale accetterebbe di pagare ogni volta per rivedere il suo film preferito.

Ma infatti questo vale solo per i film a noleggio. I film acquistati sono tuoi per sempre, sono tante le piattaforme che lo prevedono.

Poi certo il dvd/bd non sparirà domani, né dopodomani, né dopo dopodomani, ne avremo ancora per anni e anni, su questo concordo pienamente.
Enrico
Si certo, l'on demand e netflix lo posso vedere dove voglio, specialmente quando sono nella casa di montagna dove non c'è internet.
chipko
CITAZIONE (Enrico @ 10/4/2016, 11:49) *
Si certo, l'on demand e netflix lo posso vedere dove voglio, specialmente quando sono nella casa di montagna dove non c'è internet.

Per quanto ancora? Prima o poi ogni singola casa sarà raggiunta dal segnale, ma lasciando perdere netflix, il file liquido (io ho parlato di Amazon e di itunes) è 10.000 volte più portatile di qualunque altro supporto. Su Amazon americano ci sono serie in vendita che non sono mai uscite in dvd (come the practice di cui hanno stampato in dvd solo la prima stagione), quel file te lo porti dove vuoi e te lo leggi dove vuoi, anche in spiaggia al mare sul telefonino e anche in montagna dove non c'è campo.
È inutile prendersi in giro Enrico. Cosa è più semplice? Portare nella tua casa in montagna senza internet 200 dvd, o un Hard disk dalle dimensioni di un solo dvd dove ci sono tutti i film che ti sei comprato? Senza contare che dall'hard disk puoi prelevare di volta in volta il film o l'episodio che vuoi e caricartelo perfino sul telefonino per guardartelo mentre sei in funivia (e in quel caso saresti scemo perché in funivia non si guarda il telefono ma il panorama eheheh.gif ).
Senza contare che se ti si danneggia il dvd/bd hai perso il film, se invece l'hai acquistato su Itunes lo puoi riscaricare ogni volta.
Io in tunisia mi sono portato le prime due stagioni di Darma e Greg sul tablet. Le ho guardate in areo e prima di andare di andare a dormire. Con i tanto beneamati dvd avrei potuto fare lo stesso?
Non credo proprio.
L'unico vantaggio reale e attuale del Bd e del Bd Uhd è il bitrate. Se parliamo di un televisore da 5000 € in su con impianto surround e stanza dedicata alla proiezione di film, non c'è storia. Ma questa non è la realtà dei normali fruitori dei contenuti video. Dubito che tu in montagna abbia un impianto audio video migliore di quello di casa tua.
Princesse Sophie
Resta che gli on demand vari non hanno gli stessi cataloghi...ne dovrei acquistare di più per avere un catalogo ben fornito...almeno ho visto questo per le serie tv, non avendone non so come vada per i film anche se sky mancava di parecchi titoli quando dovevamo scegliere un film ad una festa...

e poi con tutti i soldi che guadagnano con i supporti fisici?
chipko
CITAZIONE (Princesse Sophie @ 10/4/2016, 12:09) *
Resta che gli on demand vari non hanno gli stessi cataloghi...ne dovrei acquistare di più per avere un catalogo ben fornito...almeno ho visto questo per le serie tv, non avendone non so come vada per i film anche se sky mancava di parecchi titoli quando dovevamo scegliere un film ad una festa...

e poi con tutti i soldi che guadagnano con i supporti fisici?

Sinceramente l'on demand che ho potuto vedere io è francamente ridicolo. Per cui hai ragione, ora come ora, non conviene proprio anche perché quelle ciofeche che abbiamo ora (sky e infinity) mi pare non ti permettano di scaricare nemmeno il video.
La discussione verteva sul futuro dell'home video (tra l'altro perché non accorpiamo la stessa identica discussione precedente?) e posto che il supporto fisico sarà duro a morire (basti vedere che si stampano ancora i cd e perfino i SACD) sarà il mercato liquido a dominare.
Enrico
CITAZIONE (chipko @ 10/4/2016, 12:08) *
Per quanto ancora? Prima o poi ogni singola casa sarà raggiunta dal segnale, ma lasciando perdere netflix, il file liquido (io ho parlato di Amazon e di itunes) è 10.000 volte più portatile di qualunque altro supporto. Su Amazon americano ci sono serie in vendita che non sono mai uscite in dvd (come the practice di cui hanno stampato in dvd solo la prima stagione), quel file te lo porti dove vuoi e te lo leggi dove vuoi, anche in spiaggia al mare sul telefonino e anche in montagna dove non c'è campo.
È inutile prendersi in giro Enrico. Cosa è più semplice? Portare nella tua casa in montagna senza internet 200 dvd, o un Hard disk dalle dimensioni di un solo dvd dove ci sono tutti i film che ti sei comprato? Senza contare che dall'hard disk puoi prelevare di volta in volta il film o l'episodio che vuoi e caricartelo perfino sul telefonino per guardartelo mentre sei in funivia (e in quel caso saresti scemo perché in funivia non si guarda il telefono ma il panorama eheheh.gif ).
Senza contare che se ti si danneggia il dvd/bd hai perso il film, se invece l'hai acquistato su Itunes lo puoi riscaricare ogni volta.
Io in tunisia mi sono portato le prime due stagioni di Darma e Greg sul tablet. Le ho guardate in areo e prima di andare di andare a dormire. Con i tanto beneamati dvd avrei potuto fare lo stesso?
Non credo proprio.
L'unico vantaggio reale e attuale del Bd e del Bd Uhd è il bitrate. Se parliamo di un televisore da 5000 € in su con impianto surround e stanza dedicata alla proiezione di film, non c'è storia. Ma questa non è la realtà dei normali fruitori dei contenuti video. Dubito che tu in montagna abbia un impianto audio video migliore di quello di casa tua.

Ma l'hard disk che tu dici di portare come lo collego a una tv che non ha ingresso usb?
In montagna ci sto 15 giorni l'anno (quando va bene), ho preferito comprare un lettore dvd da 20 euro e ogni volta portarmi 10-15 dischi.
Dove sta la difficoltà o la scomodità?

Invece cosa dovrei fare per garantirmi più comodità? Comprare una tv con ingresso usb, scaricare e comprare film online, metterli sull'hard disk...
Dai, non scherziamo eh!
SimonPPC
Ho letto velocemente la discussione... E' un argomento delicato e con tantissime sfaccettature che porta verso polemiche inutili e sterili...

Enrico se usciranno i film su chiavetta USB è ovvio che ne seguirà un adattamento di tutti i vari hardware verso questa novità/standard.
Poi non dimenticare che esistono gli hard-disk multimediali che masticano di tutto e non costano 500 euro ma con 50 euro come dici tu te li porti a casa.

Io sono anni che insieme al mio lettore DVD e Blu-Ray ho affiancato un Hard-Disk multimediale che mi legge MKV in HD che non mi fanno rimpiangere l'acquisto del film in Blu-Ray.

Proprio da poco alla faccia dei signori che non produranno Musica Maestro con audio italiano ora ho il mio bel Remux da visionare tranquillamente come e quando voglio e su qualsiasi TV che ho in casa.

Prima che iniziata a darmi del pirata peccato che non posso farvi vedere la mia collezione di DVD e Blu-Ray. Mi rivolgo solo all'alternativo quando originale non esiste...

Quando inventarono l'mp3 uscirono svariati hardware che furono in grado di leggerli, adesso pure la tazza del cesso ha la possibilità di leggere un mp3.

Stessa cosa successa con tantissimi altrimenti formati audio o video.

Ritornando all'argomento preciso sono le grandi nazionali che vogliono abbandonare la vendita di supporti fisici in favore di quelli streaming e sulla carta l'innovazione sarebbe una bella cosa, ma il problema è che tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare...

e potrei continuare ancora sull'argomento...
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.