Quest' anno ricorre il quarantennale de "Lo squalo", film uscito in piena new hollywood che fece un bottone d' incassi e che ha spaventato diverse generazioni di spettatori! C' un po di tutto: il tema della paura, la sfida dell' uomo alla natura ostile, l' amicizia virile, gli interessi economici messi davanti alla vita umana... il tutto ben amalgamato e raccontato in maniera secca senza tanti fronzoli e pacchianate con momenti epici con qualcosa sembra di "Moby dick" e "Il vecchio e il mare"!
La colonna sonora ha fatto storia!
Alla regia troviamo un non ancora trentenne Steven Spielberg che s' era fatto le ossa alla TV dirigendo tra l' altro il mitico "Duel" con cui si era fatto notare e di cui LS in parte un' ideale prosecuzione. Reduce dal suo esordio con il road-movie "Sugarland express", con questa pellicola s impose agli occhi del mondo venendo definito mi pare il nuovo enfant-prodige di hollywood! Con il tempo stato etichettato come un regista buonista, ma se si vedono film come questo e 1941 ad esempio... probabilmente 10 anni dopo non li avrebbe neanche girati comunque XD ! In effetti come ammette lui stesso ai tempi era piuttosto incosciente.
Una pellicola che ancora oggi fa paura, avvince e diverte con lo squalo che quando si vede, e che magari pu tradire la sua natura pupazzesca, fa pi paura di quelli fatti in CGI! Ma soprattutto vedere le scene con la sua soggettiva con quel motivo musicale che mette inquietudine e ansia!
Un must del cinema moderno e non solo!
Riguardo ai seguiti... non li ho visto e quindi non saprei dire. XD