Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Toy Story 4
Disney Digital Forum > * The Walt Disney Company * > Walt Disney Studios
Pagine: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7
Grrodon
CITAZIONE (Simon @ 10/11/2014, 13:41) *
Almeno io, tutta questa delusione non la sento. Ho preferito di gran lunga il prequel di Monsters & co piuttosto che un film originale e nuovo come Brave (che poi tanto originale non era), anche se ugualmente bello.

Ma pure io. Per limiti di Brave, però, il che non è una cosa propriamente positiva. Ma al di là di questo, la discussione, come ti ha detto Daria, ormai va oltre la qualità del singolo film, che nessuno metterà in discussione. Qui se ne fa un discorso di immagine, di politica aziendale e di scaletta produttiva a lungo termine.

CITAZIONE
Cosa c'entra la Rowling con Toy story? Lei stessa aveva affermato di avere già in mente tutta la storia e il numero dei libri che avrebbe scritto, ecco perché non ne ha fatto un ottavo...

Non vedo il nesso tra quello che un autore dichiara e il tuo discorso. Se avessero dichiarato che "avevano in mente la storia per i primi sei Toy Story" il tuo discorso sulla correttezza di tali logiche di mercato sarebbe forse venuto meno all'annuncio del settimo? O dell'ottavo? Io non direi. L'esempio dell'ottavo Harry Potter te l'ho fatto in quanto saga con un punto di arrivo, ma avrei potuto citarti un'eventuale settima stagione di Lost, Il Signore degli Anelli - Il Ritorno di Sauron, La Bibbia 2 oppure Star Wars Episodio Sett...ops.

CITAZIONE
Se si parla di scorciatoie il tutto si amplia all'inverosimile... il mondo è fatto così, c'è poco da fare, è la mentalità umana

Sì, il mondo è fatto così. Ma la differenza nel mondo la fa chi decide di non fare le cose "perché lo fanno gli altri", perché una scelta c'è sempre. Solo che ci vuole coraggio nel compierla. Walt Disney questo coraggio ce lo aveva.

CITAZIONE
Tu mi parli di Walt Disney, ma lui non c'è e tutti gli esseri umani sono diversi, quindi non vedo perché dovrebbero fare o pensare esattamente quello che faceva o pensava lui.

Perché stanno agendo sotto il suo marchio, non è una cosa così trascurabile.
Simon
CITAZIONE (Dadda25 @ 10/11/2014, 14:44) *
Ma infatti nessuno di noi parla di qualità, si parla di discorsi più ampi.
Sì, è un problema generale e non per questo ci deve "cascare" anche la Pixar; proprio perché la amiamo ci aspettiamo un comportamento diverso. Se tu non vedi un problema nei sequel e compagnia bella, non vuol dire che non esista, come se noi lo vediamo, non vuol dire che sappiamo esattamente cosa ciò comporterà per il futuro, semplicemente è oggettivo che per ora prolifichino questo genere di iniziative e che può essere un segnale da non prendere con troppa superficialità.

Il discorso di Grrodon su Walt, secondo me, era semplicemente un esempio di come una grande personalità, fondamentale nella storia dell'animazione, ha affrontato questo tipo di problematica perché evidentemente potrebbe essere un comportamento condivisibile anche oggi.

Il fatto che nessuno abbia detto che Toy Story o chi per esso fosse un film unico non basta per decidere di farne un numero illimitato e non vuol dire che per forza abbia altro da dire, bisogna anche riconoscere quando è il momento di ritirarlo fuori, come farlo (e siamo sicuri che sarà fatto bene, ripeto, come è stato fatto con il secondo e il terzo) e cosa comunicare come studio nel panorama mondiale tramite le proprie scelte e la propria impronta nel momento in cui, per di più, il pubblico a stento distingue tra loro le grandi case di produzione. Almeno, io penso questo!

Io infatti non ho parlato mica di superficialità, ho solamente detto che mi sembrano veramente esagerati i commenti di molti di voi, che subito hanno parlato di scandalo su questo numero 4. unsure.gif
Qua si va sempre oltre, io non credo (e per carità, me lo auguro anche io) che vogliano fare un numero illimitato di sequel di Toy story, e poi chi siamo noi per dire che non avrebbe altro da dire (scusate la ripetizione di parole)? Io penso anche che la bravura degli autori sia anche questa: il riuscire a creare una buona storia con personaggi già usati altre volte, magari anche più di una creata ex novo. La creatività sta anche in questo e non è cosa da poco, ci si mette doppiamente in gioco e loro comunque lo sanno.
Di film nuovi ne faranno altri (già ce ne sono due in uscita), quindi non mi pare che lo scenario sia così desolante e piatto come molti hanno scritto smile.gif

CITAZIONE (WALY DISNEY @ 10/11/2014, 14:57) *
Se ci sono degli errori in arrivo, che li facciano, un po' di autocritica non guasta mai e aiuta a rialzarsi con dignità, guardate quanto bene ha fatto alla Disney la sterilità della maggior parte dei classici anni 2000.

E prendo proprio Frozen come esempio. Si tratta di un classico che non rispecchia affatto il cinema d'animazione moderno, tornare indietro di vent'anni è stato un rischio enorme nonostante l'incoraggiante Rapunzel, eppure il film si è rivelato una bomba, ha fatto successo perchè indiscutibilmente valido. Ha sicuramente quel tocco di prestigio in più, perchè fresco e nuovo, ma la Pixar non sta mica abbandonando la roba fresca e nuova. Il materiale nuovo c'è, non ci sono SOLO sequel in arrivo. Perchè non dedicarsi contemporaneamente a progetti più strategici che possono comunque rivelarsi di qualità?

Se Toy Story 4 si rivelerà indiscutibilmente valido, perchè pensare ad una saga rovinata o privata di armonia? Perchè semplicemente non accettarlo come quarto capitolo? E' una loro scelta, loro hanno puntato su questa scommessa, si stanno rimboccando le maniche e stanno spendendo del tempo per un altro sequel. Magari hanno anche una crisi di idee, ma oltre che prenderne atto non credo che possiamo fare altro.

In ogni caso ci tengo a precisare che se si tratterà di un film di bassa qualità sarò il primo a non supportare questa scelta nella sua completezza , proprio perchè amo questa saga e penso che il rischio che stanno correndo sia molto, molto alto. Ma attualmente ritengo abbastanza prematuro giudicare anche solo le intenzioni.

A prescindere dai diversi punti di vista, è sempre interessante confrontarsi con voi! wink.gif

Tutto giusto, quoto yes.gif
Grrodon
Ma per carità, stimola pure me l'idea di vederli alle prese con una tale sfida.

Ma poi ci sono i freddi numeri e ti accorgi che per un Inside Out e un Good Dinosaur hanno già annunciato: Nemo 2, Incredibili 2, Cars 3 e, dulcis in fundo, Toy Story 4.

Qualcosa difatto si è rotto, è innegabile.
Simon
CITAZIONE (Grrodon @ 10/11/2014, 15:03) *
Ma pure io. Per limiti di Brave, però, il che non è una cosa propriamente positiva. Ma al di là di questo, la discussione, come ti ha detto Daria, ormai va oltre la qualità del singolo film, che nessuno metterà in discussione. Qui se ne fa un discorso di immagine, di politica aziendale e di scaletta produttiva a lungo termine.

Non vedo il nesso tra quello che un autore dichiara e il tuo discorso. Se avessero dichiarato che "avevano in mente la storia per i primi sei Toy Story" il tuo discorso sulla correttezza di tali logiche di mercato sarebbe forse venuto meno all'annuncio del settimo? O dell'ottavo? Io non direi. L'esempio dell'ottavo Harry Potter te l'ho fatto in quanto saga con un punto di arrivo, ma avrei potuto citarti un'eventuale settima stagione di Lost, Il Signore degli Anelli - Il Ritorno di Sauron, La Bibbia 2 oppure Star Wars Episodio Sett...ops.

Sì, il mondo è fatto così. Ma la differenza nel mondo la fa chi decide di non fare le cose "perché lo fanno gli altri", perché una scelta c'è sempre. Solo che ci vuole coraggio nel compierla. Walt Disney questo coraggio ce lo aveva.

Perché stanno agendo sotto il suo marchio, non è una cosa così trascurabile.

E chi te lo dice? Sai leggere nella mia mente? rolleyes.gif Se avessero deciso da subito che, in questo caso, toy story avrebbe avuto 6 film con una conclusione nell'ultimo, di sicuro sarei rimasto un po' più sconcertato dalla notizia di un 7°, proprio perché quest'ultimo sarebbe stato "esterno" alla continuità degli altri. Ma sarei stato curioso di vederlo ugualmente, certo yes.gif

Questo tuo discorso lo capisco più che bene, visto che io sono sempre stato uno che non ha mai seguito gli altri in quello che facevano eheheh.gif
In ogni caso, Walt Disney era Walt Disney. Si, stanno usando il suo marchio, ma se avessero deciso di cambiarlo... sai le lamentele e i suicidi che ci sarebbero stati? wacko.gif Roftl.gif
Simon
CITAZIONE (Grrodon @ 10/11/2014, 15:57) *
Ma per carità, stimola pure me l'idea di vederli alle prese con una tale sfida.

Ma poi ci sono i freddi numeri e ti accorgi che per un Inside Out e un Good Dinosaur hanno già annunciato: Nemo 2, Incredibili 2, Cars 3 e, dulcis in fundo, Toy Story 4.

Qualcosa difatto si è rotto, è innegabile.

Ecco, Cars 3 lo avrei evitato anche io, ma al suo posto ci avrei messo, senza ombra di dubbio, A bug's life 2!! Innamorato.gif Lo aspetto da anni un sequel di questo film e se mai uscisse fuori ne sarei contento yes.gif

Le cose rotte (sempre se sono rotte) possono anche riaggiustarsi il più delle volte yes.gif
Dadda25
CITAZIONE (Simon @ 10/11/2014, 15:48) *
Io infatti non ho parlato mica di superficialità, ho solamente detto che mi sembrano veramente esagerati i commenti di molti di voi, che subito hanno parlato di scandalo su questo numero 4. unsure.gif
Qua si va sempre oltre, io non credo (e per carità, me lo auguro anche io) che vogliano fare un numero illimitato di sequel di Toy story, e poi chi siamo noi per dire che non avrebbe altro da dire (scusate la ripetizione di parole)? Io penso anche che la bravura degli autori sia anche questa: il riuscire a creare una buona storia con personaggi già usati altre volte, magari anche più di una creata ex novo. La creatività sta anche in questo e non è cosa da poco, ci si mette doppiamente in gioco e loro comunque lo sanno.
Di film nuovi ne faranno altri (già ce ne sono due in uscita), quindi non mi pare che lo scenario sia così desolante e piatto come molti hanno scritto smile.gif

Io non ho detto che non abbia più niente da dire, né che avremo Toy Story 50, ho detto che non per forza un qualunque film già uscito potrebbe avere altro da dire e non per forza bisogna riutilizzare vecchi personaggi in lungometraggi. Non travisare le mie parole, il discorso sta sempre su un piano diverso rispetto al singolo TS4. Toy Story è un universo che si presta all'espansione, ma è sempre e solo l'andazzo generale, il ragionamento di base che io contesto.
Fosse stato annunciato il sequel di Ratatouille sarebbe stato lo stesso (anzi forse peggio). Sono riflessioni che derivano dalla constatazione dello stato di cose attuale.
Nessuno ha messo in dubbio che possa riuscire una buona storia, né che ci sia per forza carenza di creatività.
Simon
CITAZIONE (Dadda25 @ 10/11/2014, 16:03) *
Io non ho detto che non abbia più niente da dire, né che avremo Toy Story 50, ho detto che non per forza un qualunque film già uscito potrebbe avere altro da dire e non per forza bisogna riutilizzare vecchi personaggi in lungometraggi. Non travisare le mie parole, il discorso sta sempre su un piano diverso rispetto al singolo TS4. Toy Story è un universo che si presta all'espansione, ma è sempre e solo l'andazzo generale, il ragionamento di base che io contesto.
Fosse stato annunciato il sequel di Ratatouille sarebbe stato lo stesso (anzi forse peggio). Sono riflessioni che derivano dalla constatazione dello stato di cose attuale.
Nessuno ha messo in dubbio che possa riuscire una buona storia, né che ci sia per forza carenza di creatività.

Io invece penso che ogni cosa può avere altro da dire, tutto sta nel volerlo fare o no, e nel come lo si vuole fare. Sono mentalità diverse yes.gif
Comunque capisco il tuo pensiero wink.gif
WALY DISNEY
Mmmmh, per un Cars 3, Gli Incredibili 2 o Finding Dory non c'è stato poi tutto questo scandalo. Anzi, per Finding Dory c'è addirittura qualcuno che ha accolto la notizia con grande interesse (e non c'è assolutamente niente di male), mentre per me se c'era una storia da ritenere conclusa era proprio quella di Nemo, Marlin, Dory e compagnia bella, diversamente da Woody, Buzz e tutti i giocattoli di Andy che paradossalmente in un finale così concreto come quello di Toy Story 3 iniziano una nuova vita sin dal principio, accettando il compito di dover crescere un'altra bambina. Che problema c'è se i giocattoli di Andy vivono adesso delle avventure che vanno oltre i 30 minuti di un mediometraggio? E se Bonnie, per chissà quale caso, non è nemmeno più la loro bambina? Chi può dirlo in questo momento (ecco perchè sono del parere che ancora è troppo presto per parlarne)? Lasciamoci stupire un po', se il loro intento è quello. O quantomeno aspettiamo uno straccio di trama!

Concordo assolutamente sul fatto che fare un sequel non è poi questa gran scorciatoia, anzi! Come ha già detto Simone può significare mettersi doppiamente in discussione. L'insuccesso di un film nuovo può portare chi lo produce a dire che probabilmente non è stato compreso, ma vallo a dire a qualcuno che Toy Story 4 non ha fatto successo perchè non è arrivato al pubblico, dopo tre successoni, uno più redditizio dell'altro.

P.S. stanno "sequelizzando" tutto e per A Bug's Life, sul quale potevano farci un'odissea a capitoli, nemmeno un pensierino. Qui purtroppo diventa davvero una cruda questione economica, puntare su un film che non è rimasto nell'immaginario collettivo (collettivo, eh? Per quanto mi riguarda è il top insieme al primo Toy Story tongue.gif ) è troppo rischioso anche per la Pixar.
Simon
CITAZIONE (WALY DISNEY @ 10/11/2014, 18:18) *
Mmmmh, per un Cars 3, Gli Incredibili 2 o Finding Dory non c'è stato poi tutto questo scandalo. Anzi, per Finding Dory c'è addirittura qualcuno che ha accolto la notizia con grande interesse (e non c'è assolutamente niente di male), mentre per me se c'era una storia da ritenere conclusa era proprio quella di Nemo, Marlin, Dory e compagnia bella, diversamente da Woody, Buzz e tutti i giocattoli di Andy che paradossalmente in un finale così concreto come quello di Toy Story 3 iniziano una nuova vita sin dal principio, accettando il compito di dover crescere un'altra bambina. Che problema c'è se i giocattoli di Andy vivono adesso delle avventure che vanno oltre i 30 minuti di un mediometraggio? E se Bonnie, per chissà quale caso, non è nemmeno più la loro bambina? Chi può dirlo in questo momento (ecco perchè sono del parere che ancora è troppo presto per parlarne)? Lasciamoci stupire un po', se il loro intento è quello. O quantomeno aspettiamo uno straccio di trama!

Concordo assolutamente sul fatto che fare un sequel non è poi questa gran scorciatoia, anzi! Come ha già detto Simone può significare mettersi doppiamente in discussione. L'insuccesso di un film nuovo può portare chi lo produce a dire che probabilmente non è stato compreso, ma vallo a dire a qualcuno che Toy Story 4 non ha fatto successo perchè non è arrivato al pubblico, dopo tre successoni, uno più redditizio dell'altro.

P.S. stanno "sequelizzando" tutto e per A Bug's Life, sul quale potevano farci un'odissea a capitoli, nemmeno un pensierino. Qui purtroppo diventa davvero una cruda questione economica, puntare su un film che non è rimasto nell'immaginario collettivo (collettivo, eh? Per quanto mi riguarda è il top insieme al primo Toy Story tongue.gif ) è troppo rischioso anche per la Pixar.

Che peccato infatti Vale, potrebbero farci un sacco di storie con A bug's life not.gif Però si, di sicuro non ha avuto il seguito di altri (vedo appunto Toy e Nemo). Riguardo quest'ultimo, effettivamente è un po' un quadro a sé, la storia inizia e finisce bene, però son davvero curioso di vedere cosa si sono inventati biggrin.gif
Io i Pixar ai quali non darei un sequel sono Wall-E e Up (mentre non schiferei un sequel di Ratatouille, ci potrebbero essere altre cose da raccontare riguardo un topo che cucina yes.gif ): tuttavia, sono aperto alla possibilità di un seguito anche su questi due.
Si dice "le vie del Signore sono infinite" XD, secondo me vale anche "le vie della creatività umana lo sono allo stesso modo" biggrin.gif Roftl.gif
Quanto ai nuovi effettivamente non so nemmeno di cosa parleranno (non mi spoilero mai, di solito non entravo nemmeno in questa sezione, per Toy story è stata un'eccezione), ma andrò a vederli sicuramente. Io sono aperto a (quasi) tutte le possibilità Innamorato.gif
IryRapunzel
Negli ultimi giorni mi è stato detto diverse volte che non capisco le politiche aziendali, che devo imparare che la Pixar è un'azienda, la Disney una multinazionale e tante altre cose... Lo so. Io queste le cose le so. Non è IL SEQUEL il problema. Io ho accolto a braccia aperte Toy Story 3, Cars 2, ho amato Monsters University quasi più del primo (!!), ho detto sì a cuor leggero a Cars 3 e a Gli Incredibili 2, e non avrei alcun problema se annunciassero A Bug's Life 2 o persino un Brave 2.

Ma ci sono film che hanno ragion d'essere e film che sono idiozie che fanno somigliare la Pixar alla Dreamworks. E' una questione di identità. Toy Story è la Pixar, è il suo cuore, da lì tutto è iniziato e con il terzo capitolo c'è stato l'apice del loro successo. Davvero a voi sta bene che loro che l'hanno creato lo trattino come uno Shrek qualunque, da mungere e sfruttare e brandizzare senza freni, senza nemmeno avere la dignità di dire basta a un certo punto? A me no, ci vedo una mancanza di rispetto e di cura per una delle cose più belle che hanno fatto in tutta la storia dello studio. E per loro stessi!

Io non ho dubbi che sarà bellissimo, che sarà una storia emozionante e che mi piacerà. Perché mi piacerà! Ma disapprovo la scelta, la politica, e sono delusa.

La cosa vale anche per Nemo 2 e sarà lo stesso anche quando annunceranno Up 2, Ratatouille 2 e Wall-E 2.

CITAZIONE (Grrodon @ 10/11/2014, 13:19) *
Walt Disney era contrario a fare i sequel, sebbene il mercato glieli richiedesse in continuazione. Lui sosteneva che il motivo è che con un sequel non puoi superarti ma solo ripeterti, ma la realtà è che preferiva anticiparli i gusti del pubblico, piuttosto che seguirli facendosi ingabbiare da essi. Puoi decidere di sfamare il popolo dandogli quello che crede di volere, fino al momento in cui il popolo si sarà sazio e inizierà a darti per scontato, oppure puoi dare al pubblico quello di cui ha bisogno veramente. La gente non sa quello che vuole, perché non essendo loro gli artisti non hanno la capacità di "immaginare" cose nuove da richiedere, questo è il compito di chi sta dall'altra parte della barricata.

E questa è una delle cose più belle e vere che abbia mai letto. Ecco.
brigo
La cosa che mi da più fastidio è il numero 4 nel titolo. Fino al 3 ci poteva stare, una trilogia è stata quasi una scelta fisiologica. Ma aggiungere quel 4 dopo la storia di Andy, di fatto conclusa, mi fa inca..volare. Intitolatelo in qualsiasi altro modo, ma non "Toy Story 4" con un inutile sottotitolo. Piuttosto utilizzate il solo sottotitolo.

Perchè un "Finding Dory" non mi fa arrabbiare? Perchè si sposta l'attenzione su un altro personaggio, la Dory del titolo.
Perchè non mi ha fatto arrabbiare "Monsters University"? Perchè non si parlava della ditta Monsters & Co., ma dell'università da frequentare per entrare a far parte della fabbrica degli spaventi.

Vi giuro, ad un'avventura con Woody e company non mi sento di dire di 'no' a priori. Non solo a corti o mediometraggi, ma intendo proprio un lungo. E' questo voler agganciare un arco narrativo nuovo ad un arco narrativo ormai felicemente concluso che mi manda in bestia.

(che poi, se ci pensate bene, non c'è un solo sequel WDAS che abbia il 2 nel titolo).

Per me, è solo questione di numeri.
IryRapunzel
Che poi, se avessero annunciato un sequel di Frozen o di Rapunzel voglio vedere quante voci a favore si sarebbero alzate... Eppure la politica è la stessa.
Scrooge McDuck
CITAZIONE (WALY DISNEY @ 10/11/2014, 1:00) *
Non posso che quotare Simone, per Toy Story 4 c'è sempre stato un pregiudizio incontrollato. Sin dal 2010, non appena spuntava da qualche parte questo dannato numero, tutti a dire "Pixar di qua, Pixar di là, Pixar di prima, Pixar di adesso"...

Io torno a dire che il grosso della polemica nasce dal fatto che lo studio in questione è quello della Pixar e che la Pixar era nota al mondo per la sua capacità di sorprendere lo spettatore con storie nuove e diverse. Non è una questione (come dice Daria, e come avevo già esposto) strettamente legata al n° 4 dietro al titolo, proprio perché nessuno può giudicare il film, ma il suo contesto nella storia della Pixar si, così come io ho sempre giudicato in maniera negativa l'operazione di film come Monsters2, Cars2 e 3, Incredibili2 e Nemo2 (mizzeca, ormai faccio fatica a ricordarmeli tutti i loro sequel @[email protected]). Per il giudizio sul film ci saranno spazi e momenti appositi, ora io giudico la condotta della Pixar, che personalmente mi ha deluso ancora.

CITAZIONE (Simon @ 10/11/2014, 1:07) *
Che bello vedere che ancora qualcuno ragiona sul serio

Vabbè Simo, non è che chi non la pensa come te non ragiona..

CITAZIONE (Dadda25 @ 10/11/2014, 12:13) *
Per me non importa se il film sarà bello o meno ora come ora, sicuramente lo vedrò, probabilmente sarà bello (la fiducia quegli artisti se la meritano), ma mi unisco a chi resta deluso della politica e delle scelte della Pixar. Il punto è che nel momento in cui siamo, per quanto riguarda almeno il cinema d'animazione occidentale delle grandi case di produzione, non è piacevole pensare che per i prossimi 4 anni avremo carenza di film originali a favore di seguiti, spin-off eccetera persino da studi che amiamo come questo. Ed è anche un po' degradante per il cinema in generale, se vogliamo.

Appunto. Soprattutto quanto messo in grassetto!

CITAZIONE (Simon @ 10/11/2014, 13:41) *
Tutto il cinema ultimamente è in una sorta di fase di stallo, quindi in un certo senso è un problema generale.

Quindi i WDAS? Perché loro propongono film sempre nuovi e sempre diversi? Nonostante, tra le altre cose, incassino mediamente meno che i Pixar? Dove sta la differenza? Semplice, alla Pixar sono finite le idee. Non trovo che questo vada punito, ma nemmeno elogiato..

E se la politica delle major al giorno d'oggi è quella di "sequelizzare" tutto il mio punto di vista non cambia: per come la vedo io i sequel sono la morte dell'originalità e della fantasia, che è il motivo principale per cui vado al cinema.
Oltre al fatto che al pubblico non viene data la minima fiducia se posto esclusivamente davanti a sequel. Mi spiego. Per molti qui Monster University è un buono\ottimo film, soprattutto per il tema di cui è infarcito, ovvero saper affrontare i propri limiti e imparare a conviverci. Perché, se alla Pixar erano così convinti di voler trattare un tema di questo tipo, usarlo per forza in un sequel? Perché non in un film originale? Semplice, si è pensato: 1) non abbiamo abbastanza film originali per rispettare una timeline = ci servono sequel 2) la gente già conosce quei personaggi e sarà curiosa di rivederli al cinema (-> tanto è vero che c'è stato un grandissimo incasso al primo weekend vista l'attesa, ma un calo molto più sostenuto rispetto alla tenuta del primo episodio).
Coi sequel sanno di andare sul sicuro, anche se propongono film meno scintillanti, meno innovativi, meno sorprendenti.

CITAZIONE (WALY DISNEY @ 10/11/2014, 14:57) *
Il materiale nuovo c'è, non ci sono SOLO sequel in arrivo. Perchè non dedicarsi contemporaneamente a progetti più strategici che possono comunque rivelarsi di qualità?

Bhe dire che non ci sono SOLO sequel alla Pixar è un po' fazioso unsure.gif Tra tutti i film Pixar realizzati ad oggi, su 14 ben 9 fanno già parte di franchise wacko.gif contando tutti film annunciati per il futuro, su 20 film solo 6 non faranno parte di saghe. Mi sembra una sconfitta, se si guarda all'originalità.

CITAZIONE (Grrodon @ 10/11/2014, 15:03) *
Qui se ne fa un discorso di immagine, di politica aziendale e di scaletta produttiva a lungo termine.

Sì, il mondo è fatto così. Ma la differenza nel mondo la fa chi decide di non fare le cose "perché lo fanno gli altri", perché una scelta c'è sempre. Solo che ci vuole coraggio nel compierla. Walt Disney questo coraggio ce lo aveva.

Quoto.

CITAZIONE (Simon @ 10/11/2014, 15:48) *
Io non credo (e per carità, me lo auguro anche io) che vogliano fare un numero illimitato di sequel di Toy story, e poi chi siamo noi per dire che non avrebbe altro da dire (scusate la ripetizione di parole)? Io penso anche che la bravura degli autori sia anche questa: il riuscire a creare una buona storia con personaggi già usati altre volte, magari anche più di una creata ex novo. La creatività sta anche in questo e non è cosa da poco, ci si mette doppiamente in gioco e loro comunque lo sanno.
Di film nuovi ne faranno altri (già ce ne sono due in uscita), quindi non mi pare che lo scenario sia così desolante e piatto come molti hanno scritto smile.gif

Io sono deluso dal fatto che mi piace andare al cinema e vedere storie nuove e belle. Non sono andato al cinema a vedere alcun sequel Pixar ad eccezione di Toy Story 3 (e solo perché era in odore di Oscar), sebbene poi li abbia visti, ma non investo i miei magri risparmi in prodotti verso cui non provo interesse e non provo interesse verso ciò che per me manca di originalità. Poi sono d'accordo con te che MU sia migliore di Brave, ma come dice Grodon più per difetti di brave che per qualità di MU (secondo il mio gusto).

CITAZIONE (Simon @ 10/11/2014, 16:06) *
Io invece penso che ogni cosa può avere altro da dire, tutto sta nel volerlo fare o no, e nel come lo si vuole fare. Sono mentalità diverse yes.gif

Ecco il punto. È troppo comodo affermare questo, allora non dovrei provare repulsione per un'eventuale trilogia di Titanic. Cioè, manipolare a posteriori i destini dei personaggi non è molto corretto. Nessuno ci fa caso, ma MU ha generato una piccola quanto essenziale incongruenza narrativa col primo storico film. Se il primo film era fatto in un modo, con certe battute scritte in un determinato modo e frutto di lavoro e studi di un certo tipo, perché per pigrizia mentale e mancanza di fiducia nel pubblico devo andare come una sanguisuga a succhiare del carisma di film già famosi e popolari per farne film che vivono di luce riflessa?Madò se sono cattivo Roftl.gif

CITAZIONE (WALY DISNEY @ 10/11/2014, 18:18) *
Mmmmh, per un Cars 3, Gli Incredibili 2 o Finding Dory non c'è stato poi tutto questo scandalo.

Bhe personalmente parlando mi agito all'annuncio di ogni sequel. Per TS4 forse molta gente s'è detta "ma sta mucca non è stata munta abbastanza?"

CITAZIONE (WALY DISNEY @ 10/11/2014, 18:18) *
Concordo assolutamente sul fatto che fare un sequel non è poi questa gran scorciatoia, anzi! Come ha già detto Simone può significare mettersi doppiamente in discussione. L'insuccesso di un film nuovo può portare chi lo produce a dire che probabilmente non è stato compreso, ma vallo a dire a qualcuno che Toy Story 4 non ha fatto successo perchè non è arrivato al pubblico, dopo tre successoni, uno più redditizio dell'altro.

Questo se il motivo per cui si fa il film è artistico, ed è qui che torniamo al nocciolo della questione iniziale, ovvero il giudizio su questo progetto. Perché io, come (credo) la maggior parte delle persone che lo criticano, parto dal presupposto che un TS4 nasce dal fatto economico. Si devono rispettare scalette e tempistiche prestabilite e in mancanza di idee originali sufficientemente valide si punta su un 4° capitolo perché il 3° a incassato un miliardo di dollari, ha generato vendite di merchandising da capogiro, avviato la costruzione di attrazioni nei parchi e dato il via a una serie di cortometraggi. Che la storia alla base è valida viene dopo, se viene.
kekkomon
CITAZIONE (IryRapunzel @ 10/11/2014, 21:24) *
Negli ultimi giorni mi è stato detto diverse volte che non capisco le politiche aziendali, che devo imparare che la Pixar è un'azienda, la Disney una multinazionale e tante altre cose... Lo so. Io queste le cose le so. Non è IL SEQUEL il problema. Io ho accolto a braccia aperte Toy Story 3, Cars 2, ho amato Monsters University quasi più del primo (!!), ho detto sì a cuor leggero a Cars 3 e a Gli Incredibili 2, e non avrei alcun problema se annunciassero A Bug's Life 2 o persino un Brave 2.

Ma ci sono film che hanno ragion d'essere e film che sono idiozie che fanno somigliare la Pixar alla Dreamworks. E' una questione di identità. Toy Story è la Pixar, è il suo cuore, da lì tutto è iniziato e con il terzo capitolo c'è stato l'apice del loro successo. Davvero a voi sta bene che loro che l'hanno creato lo trattino come uno Shrek qualunque, da mungere e sfruttare e brandizzare senza freni, senza nemmeno avere la dignità di dire basta a un certo punto? A me no, ci vedo una mancanza di rispetto e di cura per una delle cose più belle che hanno fatto in tutta la storia dello studio. E per loro stessi!

Io non ho dubbi che sarà bellissimo, che sarà una storia emozionante e che mi piacerà. Perché mi piacerà! Ma disapprovo la scelta, la politica, e sono delusa.

La cosa vale anche per Nemo 2 e sarà lo stesso anche quando annunceranno Up 2, Ratatouille 2 e Wall-E 2.

Quoto. clapclap.gif

Ciò che manca alle "aziende" cinematografiche è un Walt Disney.
Scissorhands
Personalmente capisco e concordo con tutti, per quanto strano possa essere.

Sono d'accordo con Grrodon sul fatto che non è un buon esempio di politica, e che a lungo termine probabilmente sarà un boomerang.
Ma sono anche d'accordo con Simon e sul fatto che, essendo la Pixar (e il suo macroinsieme Disney) una grossa azienda, il fattore economico è sempre PIU' importante, e poi non ci vedo nulla di male nel dare al pubblico quello che vuole. La Pixar stessa è talmente attaccata a Woody che probabilmente non vuole lasciarlo andare. Che poi Lasseter mica fesso è. L'errore l'ha fatto una volta con Cars 2 e credo abbia imparato bene; e il fatto di rifare completamente il Dinosauro facendo SALTARE una data di uscita ne è una prova ovvero che con tutte le regole che il mercato impone, la qualità viene sempre prima.
(Avete idea di cosa significhi far saltare la data di uscita di un film i cui accordi con le milioni di aziende coinvolte (giochini, merchandise, roba da mangiare) sono decisi mesi e mesi prima e che influenzano gli incassi dell'anno fiscale delle suddette aziende?).
Poi lui stesso ci mette la faccia. Lo dirige lui Toy Story 4. E' una enorme presa di responsabilità.

Disney ai tempi suoi era un artista, non una azienda. Mettiamoci bene questo in testa. Paragoni col passato sono inutili perché lo scenario è completamente diverso. Alla luce di questo cerchiamo di trarre il meglio da QUESTA Disney.

Il punto è che, almeno su carta, PARE CHE i sequel/prequel non rimpiazzino o sostituiscano gli originali, ma li affianchino.
Cars 3, Incredibili 2 ok annunciati ma potrebbero arrivare nel 2024... Di sicuro avranno altrettanti progetti originali che annunceranno al momento giusto.

Il film originale l'anno ci sarà sempre; se c'è un sequel allora è l'anno in cui la Pixar gioca due carte (questo in linea generale, non ci attacchiamo al capello. La Pixar e anche la Disney avranno una annata con due originali ma solo perché quel dannato dinosauro ha incasinato la scaletta).
Il sequel l'ho sempre visto come un qualcosa in più.
Ora la vera domanda è se siano in grado di gestire questo aumento di produzione (che termine orrendo) probabilmente imposto dal mercato (?), Disney (?), Iger (?).

E, come profetizzo da anni, questo destino toccherà anche alla Disney stessa che sta solo aspettando di avere un catalogo CG più succoso da sfruttare.
Ma se la politica è questa, niente è al sicuro (neanche le fiabe che no quelle so' Classici e non avranno un seguito al cinema).
Direi che alla luce di ciò un Raph 2 e un Frozen 2 (Big Hero7 ?) sono quasi una certezza.

CITAZIONE (IryRapunzel @ 10/11/2014, 21:24) *
Ma ci sono film che hanno ragion d'essere e film che sono idiozie che fanno somigliare la Pixar alla Dreamworks. E' una questione di identità. Toy Story è la Pixar, è il suo cuore, da lì tutto è iniziato e con il terzo capitolo c'è stato l'apice del loro successo. Davvero a voi sta bene che loro che l'hanno creato lo trattino come uno Shrek qualunque, da mungere e sfruttare e brandizzare senza freni, senza nemmeno avere la dignità di dire basta a un certo punto? A me no, ci vedo una mancanza di rispetto e di cura per una delle cose più belle che hanno fatto in tutta la storia dello studio. E per loro stessi!

Magari hai ragione, ma questo potremo dirlo solo tra 3 anni e una volta visto il film, ora sono supposizioni (ovviamente leggo nel "brandizzare e mungere senza freni "una accezione negativa che intacca la qualità dei film in questione esattamente come è successo con Shrek). Anzi se andiamo a vedere, come ha detto Simon, la qualità dei film di Toy Story è cresciuta proporzionalmente al numerino che riportano a fianco.
Ora, prima di vedere Toy Story 3, qualcuno di voi pensava che quella sarebbe stata la "conclusione perfetta"? No, era un inutile sequel.. ma poi ha dimostrato che forse tanto inutile non lo era. Potrebbe capitare la stessa cosa col 4, che ne sappiamo noi? Magari hanno trovato un modo... boh...
Di questo ne possiamo parlare solo dopo. Per ora possiamo solo discutere di politiche aziendali giuste o sbagliate che siano... e appunto, parliamo di azienda... indi ...
Scrooge McDuck
CITAZIONE (Scissorhands @ 10/11/2014, 22:29) *
Direi che alla luce di ciò un Raph 2 e un Frozen 2 (Big Hero7 ?) sono quasi una certezza.

Mi pare ormai più che lecito aspettarseli (e me li aspettavo ben prima di TS4)
Simon
CITAZIONE (IryRapunzel @ 10/11/2014, 21:24) *
Ma ci sono film che hanno ragion d'essere e film che sono idiozie che fanno somigliare la Pixar alla Dreamworks. E' una questione di identità. Toy Story è la Pixar, è il suo cuore, da lì tutto è iniziato e con il terzo capitolo c'è stato l'apice del loro successo. Davvero a voi sta bene che loro che l'hanno creato lo trattino come uno Shrek qualunque, da mungere e sfruttare e brandizzare senza freni, senza nemmeno avere la dignità di dire basta a un certo punto? A me no, ci vedo una mancanza di rispetto e di cura per una delle cose più belle che hanno fatto in tutta la storia dello studio. E per loro stessi!

Io non ho dubbi che sarà bellissimo, che sarà una storia emozionante e che mi piacerà. Perché mi piacerà! Ma disapprovo la scelta, la politica, e sono delusa.

Sinceramente? Mi sembra il discorso di uno che si morde la coda XD E non ho capito nemmeno bene cosa intendi alla fine unsure.gif In ogni caso, ho già riportato un link dove dicono che hanno l'idea giusta, altrimenti non lo avrebbero toccato di nuovo...quindi di cosa si sta parlando? Se Toy story per loro ha ancora latte buono, va munto, altrimenti si caglia all'interno della mucca eheheh.gif

CITAZIONE (brigo @ 10/11/2014, 21:39) *
La cosa che mi da più fastidio è il numero 4 nel titolo. Fino al 3 ci poteva stare, una trilogia è stata quasi una scelta fisiologica. Ma aggiungere quel 4 dopo la storia di Andy, di fatto conclusa, mi fa inca..volare. Intitolatelo in qualsiasi altro modo, ma non "Toy Story 4" con un inutile sottotitolo. Piuttosto utilizzate il solo sottotitolo.

Perchè un "Finding Dory" non mi fa arrabbiare? Perchè si sposta l'attenzione su un altro personaggio, la Dory del titolo.
Perchè non mi ha fatto arrabbiare "Monsters University"? Perchè non si parlava della ditta Monsters & Co., ma dell'università da frequentare per entrare a far parte della fabbrica degli spaventi.

Vi giuro, ad un'avventura con Woody e company non mi sento di dire di 'no' a priori. Non solo a corti o mediometraggi, ma intendo proprio un lungo. E' questo voler agganciare un arco narrativo nuovo ad un arco narrativo ormai felicemente concluso che mi manda in bestia.

Per me, è solo questione di numeri.

Anche il tuo discorso non l'ho capito poi tanto bene...ti dà così fastidio il numero 4? Magari manco ce lo metteranno ma, pure se ci fosse? Chissà, magari poi faranno un box con i primi tre e lo chiameranno "Toy story - La saga di Andy", mentre il nuovo come dici tu avrebbe solo il sottotitolo, in quel caso ti piacerebbe di più? rolleyes.gif
Boh mi sembra un discorso campato un po' per aria, è solo un numero appunto, secondo te un numero può intaccare in qualche modo il prodotto al suo interno? Sicuramente lo identifica e gli dà una collocazione precisa, comunica qualcosa, ma è un numero. Non capisco quale grande fastidio possa dare wacko.gif

CITAZIONE (IryRapunzel @ 10/11/2014, 21:46) *
Che poi, se avessero annunciato un sequel di Frozen o di Rapunzel voglio vedere quante voci a favore si sarebbero alzate... Eppure la politica è la stessa.

Lo devo dire? A me non avrebbero fatto né caldo né freddo, ma li avrei visti una volta usciti yes.gif Ho detto così perché i film mi sono piaciuti, ma non mi piacciono tanto quanto mi piace Toy story. Quindi uno potrebbe chiedersi: "e perché se ti piace così tanto non ti dà fastidio che ne facciano un altro?". Risposta: perché i personaggi sono parte di me, così come sicuramente sono parte di loro, e sono certo ne uscirà comunque qualcosa di buono, non sarà un film fatto tanto per. Se dovesse rivelarsi così invece, pazienza, lo considererò lo stesso come un'altra avventura di Woody & co.

CITAZIONE (Scrooge McDuck @ 10/11/2014, 21:46) *
Vabbè Simo, non è che chi non la pensa come te non ragiona..

Quindi i WDAS? Perché loro propongono film sempre nuovi e sempre diversi? Nonostante, tra le altre cose, incassino mediamente meno che i Pixar? Dove sta la differenza? Semplice, alla Pixar sono finite le idee. Non trovo che questo vada punito, ma nemmeno elogiato..

E se la politica delle major al giorno d'oggi è quella di "sequelizzare" tutto il mio punto di vista non cambia: per come la vedo io i sequel sono la morte dell'originalità e della fantasia, che è il motivo principale per cui vado al cinema.
Coi sequel sanno di andare sul sicuro, anche se propongono film meno scintillanti, meno innovativi, meno sorprendenti.

Bhe dire che non ci sono SOLO sequel alla Pixar è un po' fazioso unsure.gif Tra tutti i film Pixar realizzati ad oggi, su 14 ben 9 fanno già parte di franchise wacko.gif contando tutti film annunciati per il futuro, su 20 film solo 6 non faranno parte di saghe. Mi sembra una sconfitta, se si guarda all'originalità.

Io sono deluso dal fatto che mi piace andare al cinema e vedere storie nuove e belle. Non sono andato al cinema a vedere alcun sequel Pixar ad eccezione di Toy Story 3 (e solo perché era in odore di Oscar), sebbene poi li abbia visti, ma non investo i miei magri risparmi in prodotti verso cui non provo interesse e non provo interesse verso ciò che per me manca di originalità. Poi sono d'accordo con te che MU sia migliore di Brave, ma come dice Grodon più per difetti di brave che per qualità di MU (secondo il mio gusto).

Ecco il punto. È troppo comodo affermare questo, allora non dovrei provare repulsione per un'eventuale trilogia di Titanic. Cioè, manipolare a posteriori i destini dei personaggi non è molto corretto. Nessuno ci fa caso, ma MU ha generato una piccola quanto essenziale incongruenza narrativa col primo storico film. Se il primo film era fatto in un modo, con certe battute scritte in un determinato modo e frutto di lavoro e studi di un certo tipo, perché per pigrizia mentale e mancanza di fiducia nel pubblico devo andare come una sanguisuga a succhiare del carisma di film già famosi e popolari per farne film che vivono di luce riflessa?Madò se sono cattivo Roftl.gif

Bhe personalmente parlando mi agito all'annuncio di ogni sequel. Per TS4 forse molta gente s'è detta "ma sta mucca non è stata munta abbastanza?"

Questo se il motivo per cui si fa il film è artistico, ed è qui che torniamo al nocciolo della questione iniziale, ovvero il giudizio su questo progetto. Perché io, come (credo) la maggior parte delle persone che lo criticano, parto dal presupposto che un TS4 nasce dal fatto economico. Si devono rispettare scalette e tempistiche prestabilite e in mancanza di idee originali sufficientemente valide si punta su un 4° capitolo perché il 3° a incassato un miliardo di dollari, ha generato vendite di merchandising da capogiro, avviato la costruzione di attrazioni nei parchi e dato il via a una serie di cortometraggi. Che la storia alla base è valida viene dopo, se viene.

Tanti ragionamenti non sono ponderati in modo sensato però laugh.gif

In tanti dite che alla Pixar sono finite le idee, questo perché considerate originale solo la novità e non una storia in sé.

Sei libero di pensarla così, abbiamo due punti di vista differenti, mica è un problema yes.gif
Secondo me invece non vanno sul sicuro, perché anche un sequel (sottoscrivo ancora) per funzionare ha bisogna di un'idea originale e nuova.

Mandategli voi le vostre idee allora, così faranno meno sequel laugh.gif

Forse a differenza tua e di tanti altri, anche a me piace andare al cinema a vedere cose nuove e belle, ma sono contento di veder tornare sullo schermo personaggi che ho amato, e penso sia così anche per altre persone.

Mo pure Titanic viene messo in ballo? Non ti stai arrampicando troppo sugli specchi Vale? Cosa c'entra Titanic? La storia del Titanic è un fatto storico, non è un'idea originale.. huh.gif

Sicuramente lo avranno pensato quelli che condividono il tuo stesso pensiero (che sicuramente sono la maggioranza). wink.gif

E infatti si torna a ciò che avevo detto su facebook: i film per beneficenza non li fa nessuno...Ma la Pixar secondo me sa come raccontare le sue storie, meglio di tanti altri.
Simon
CITAZIONE (Scissorhands @ 10/11/2014, 22:29) *
Sono d'accordo con Grrodon sul fatto che non è un buon esempio di politica, e che a lungo termine probabilmente sarà un boomerang.
Ma sono anche d'accordo con Simon e sul fatto che, essendo la Pixar (e il suo macroinsieme Disney) una grossa azienda, il fattore economico è sempre PIU' importante, e poi non ci vedo nulla di male nel dare al pubblico quello che vuole. La Pixar stessa è talmente attaccata a Woody che probabilmente non vuole lasciarlo andare. Che poi Lasseter mica fesso è. L'errore l'ha fatto una volta con Cars 2 e credo abbia imparato bene; e il fatto di rifare completamente il Dinosauro facendo SALTARE una data di uscita ne è una prova ovvero che con tutte le regole che il mercato impone, la qualità viene sempre prima.
(Avete idea di cosa significhi far saltare la data di uscita di un film i cui accordi con le milioni di aziende coinvolte (giochini, merchandise, roba da mangiare) sono decisi mesi e mesi prima e che influenzano gli incassi dell'anno fiscale delle suddette aziende?).
Poi lui stesso ci mette la faccia. Lo dirige lui Toy Story 4. E' una enorme presa di responsabilità.

Disney ai tempi suoi era un artista, non una azienda. Mettiamoci bene questo in testa. Paragoni col passato sono inutili perché lo scenario è completamente diverso. Alla luce di questo cerchiamo di trarre il meglio da QUESTA Disney.

Il punto è che, almeno su carta, PARE CHE i sequel/prequel non rimpiazzino o sostituiscano gli originali, ma li affianchino.
Cars 3, Incredibili 2 ok annunciati ma potrebbero arrivare nel 2024... Di sicuro avranno altrettanti progetti originali che annunceranno al momento giusto.

Il film originale l'anno ci sarà sempre; se c'è un sequel allora è l'anno in cui la Pixar gioca due carte (questo in linea generale, non ci attacchiamo al capello. La Pixar e anche la Disney avranno una annata con due originali ma solo perché quel dannato dinosauro ha incasinato la scaletta).
Il sequel l'ho sempre visto come un qualcosa in più.
Ora la vera domanda è se siano in grado di gestire questo aumento di produzione (che termine orrendo) probabilmente imposto dal mercato (?), Disney (?), Iger (?).

E, come profetizzo da anni, questo destino toccherà anche alla Disney stessa che sta solo aspettando di avere un catalogo CG più succoso da sfruttare.
Ma se la politica è questa, niente è al sicuro (neanche le fiabe che no quelle so' Classici e non avranno un seguito al cinema).
Direi che alla luce di ciò un Raph 2 e un Frozen 2 (Big Hero7 ?) sono quasi una certezza.


Magari hai ragione, ma questo potremo dirlo solo tra 3 anni e una volta visto il film, ora sono supposizioni (ovviamente leggo nel "brandizzare e mungere senza freni "una accezione negativa che intacca la qualità dei film in questione esattamente come è successo con Shrek). Anzi se andiamo a vedere, come ha detto Simon, la qualità dei film di Toy Story è cresciuta proporzionalmente al numerino che riportano a fianco.
Ora, prima di vedere Toy Story 3, qualcuno di voi pensava che quella sarebbe stata la "conclusione perfetta"? No, era un inutile sequel.. ma poi ha dimostrato che forse tanto inutile non lo era. Potrebbe capitare la stessa cosa col 4, che ne sappiamo noi? Magari hanno trovato un modo... boh...
Di questo ne possiamo parlare solo dopo. Per ora possiamo solo discutere di politiche aziendali giuste o sbagliate che siano... e appunto, parliamo di azienda... indi ...

worshippy.gif worshippy.gif worshippy.gif
Cos'altro aggiungere? Meglio aspettare nuovi commenti, tu qui hai detto tutto! cool.gif
BennuzzO
Che dire. E' buffo, io anni fa la Pixar nemmeno la sopportavo, tanto che Simo mi ha fatto notare che avevo (scioccamente) scritto in questo topic una cosa del tipo "Ma basta!": a quel tempo, non avevo neanche cercato di abbattere il mio pregiudizio nei confronti di questi film e, di conseguenza, non mi ero nemmeno sforzato troppo nel vederli. Poi, ho avuto modo di venire a conoscenza della "realtà Pixar" ed il mio punto di vista è radicalmente cambiato: ho imparato ad amare film che solo dall'animazione mi facevano (superficialmente) storcere la bocca e così ho compreso i miei errori e ho cercato di evitare giudizi privi di fondamento. Ora, venendo al presente, all'annuncio di Toy Story 4, posso dire che sono contento, non mi aspetto nulla, ma sono contento. Non sto ad entrare nuovamente nelle logiche di mercato e in altre questioni spinose (francamente non ho nemmeno molta voglia di impiegare tempo e spazio in certe discussioni) che scatenano i soliti, sterili polveroni, ma voglio semplicemente dire che, finché si sa scrivere, possono esserci sequel a volontà. Io sono sempre stato uno fuori dal coro per quel che riguarda i sequels, midquels, prequels, quellocheveparequels Disney, tant'è che li ho sempre (il più delle volte) amati e ho sempre voluto e sperato nella realizzazione di ulteriori film (per fare degli esempi, Pocahontas III, Gli Aristogatti II, Mulan III, Pinocchio II, ecc.) perché sono dell'idea che un finale non esista mai (a meno che non avvenga una strage e muoiano tutti i personaggi Roftl.gif ) e ci sia sempre qualcos'altro da dire. Poi è ovvio, se il film è una schifezza, pace, nulla può intaccare l'originale. Ma se è un bel film, un buon film, dove sta il problema? Ben venga continuare, ben venga riportare sullo schermo dei personaggi, ben venga scriverne ancora! E parlo da scrittore, oltre che da appassionato. Tutto qui.
Claudio
Voi direte che TS4 è la goccia che fa traboccare il vaso e allora si critica la Pixar "azienda".Però per come la vedo io, allora anche Nemo 2, MU, Cars 3 sono vacche da mungere alla pari di Toy Story.
Il finale di TS3 indubbiamente è un finale che tutti abbiamo assodato come "conclusivo", ma magari dobbiamo un po' sganciarci da questa idea e pensare che il mondo di Toy Story è predisposto a questo tipo di esplorazioni, ecco che allora possiamo aspettarci la "trilogia" di Bonnie e così via.
Io mi scandalizzo più di un Nemo 2 o di un MU sinceramente, i cui film originali avevano già detto tutto e al contrario di un Toy Story (e ci metto anche Cars e Gli Incredibili) non offrivano a mio modo di vedere la necessita di vederne dei sequel.
Ecco, avrei preferito discutere della nuova linea Pixar già dall'annuncio di Finding Dory, parlerne ora mi pare troppo tardi, ma anche fuorviante rolleyes.gif
WALY DISNEY
Il fatto è che c'è chi pensa che un sequel possa avere una propria identità e chi, invece, lo ritiene semplicemente un riempimento da catalogo.

Però vi chiedo di non paragonare la saga di Shrek con quella di Toy Story, perchè non stiamo parlando assolutamente della stessa cosa. La saga di Shrek conta due film buoni (il primo e il quarto) e due che tendono esageratamente al demenziale (tant'è che hanno aperto un'era di demenza d'animazione, se mi passate il termine). Parlando di quattrini, il primo e il secondo sono dei successi, il terzo e il quarto abbastanza meno, stesso ordine per quanto riguarda la critica. Toy Story finora ci ha regalato capitoli sensazionali, non c'è stata una minima caduta, sono tre film con una testa e una coda e proprio per questo possono permettersi di azzardare e produrne un quarto. Al botteghino tre successi. Critica entusiasta. Per Shrek si parla già di un quinto film nonostante il personaggio sia stato davvero "molestato" fino all'osso con tanto di sottotitolo "l'ultimo capitolo". Parliamo di due tipi di serietà molto diversi, dalle case di produzione ai film stessi.

Mi pare chiaro che ci sono due fazioni, ognuna con le proprie argomentazioni, non c'è altro da fare se non posticipare la discussione a conti fatti e col film uscito in sala.
Dadda25
Credo ci siano alcuni punti su cui non ci si capisce, io (parlo per me) non ho mai sostenuto che non abbiano la storia, che sia facile fare sequel, che non abbiano idee, che un sequel non possa avere identità e tutte queste cose su cui si continua a ribattere, ma che la politica dei sequel non mi pare una cosa positiva e lo sottolineai anche nel topic su Finding Dory (poi mi rincuorai sapendo che era un spin-off e non un seguito, perché era già qualcosa che aveva più senso in quel caso specifico), ma la situazione si faceva già critica allora. Il discorso di Scissor è giusto, ma non va contro a ciò che si è detto.
Non sostengo che gli originali siano spariti, semplicemente che ci siano tanti sequel e ciò è indice di un tipo di pensiero che mi preoccupa per i motivi già esposti. Poi ovviamente si fanno ipotesi, d'altronde i fatti nella contemporaneità sono complessi da analizzare.
brigo
CITAZIONE (Simon @ 10/11/2014, 23:09) *
Anche il tuo discorso non l'ho capito poi tanto bene...ti dà così fastidio il numero 4? Magari manco ce lo metteranno ma, pure se ci fosse? Chissà, magari poi faranno un box con i primi tre e lo chiameranno "Toy story - La saga di Andy", mentre il nuovo come dici tu avrebbe solo il sottotitolo, in quel caso ti piacerebbe di più? rolleyes.gif
Boh mi sembra un discorso campato un po' per aria, è solo un numero appunto, secondo te un numero può intaccare in qualche modo il prodotto al suo interno? Sicuramente lo identifica e gli dà una collocazione precisa, comunica qualcosa, ma è un numero. Non capisco quale grande fastidio possa dare wacko.gif

A me il numero 4 sì, darebbe molto fastidio nel titolo. E' un mio punto di vista eh, un mio problema, e come tale l'ho presentato. Non pretendo che sia condiviso. Mi andava solo di esprimere il perchè della mia amarezza nel momento dell'annuncio di un "Toy Story 4". flowers.gif

Io poi non sto parlando della qualità del prodotto. Non si può ancora parlare intrinsecamente del prodotto.

Sto parlando di una scelta strategica: dare un seguito ad un ciclo vitale che ritengo (e non sono il solo) idealmente concluso. E cercare di legittimarlo con un 4 nel titolo.

Secondo me il cambio di proprietario dei giocattoli indica una cesura, uno stravolgimento significativo dello status quo. Cambiamento che, a parer mio, andrebbe specificato già nel titolo (che, come giustamente dici tu, potrebbe anche non essere "Toy Story 4", e me lo auguro!).

Come poi uscirà il prodotto in homevideo non so, possono fare un cofanetto con i 4 episodi insieme o possono farlo uscire singolarmente. O forse sarà solo il primo capitolo di una nuova trilogia, chissà.......... Ma mi sembra davvero TROPPO presto per parlare di questo. eheheh.gif
Simon
CITAZIONE (BennuzzO @ 11/11/2014, 0:08) *
Che dire. E' buffo, io anni fa la Pixar nemmeno la sopportavo, tanto che Simo mi ha fatto notare che avevo (scioccamente) scritto in questo topic una cosa del tipo "Ma basta!": a quel tempo, non avevo neanche cercato di abbattere il mio pregiudizio nei confronti di questi film e, di conseguenza, non mi ero nemmeno sforzato troppo nel vederli. Poi, ho avuto modo di venire a conoscenza della "realtà Pixar" ed il mio punto di vista è radicalmente cambiato: ho imparato ad amare film che solo dall'animazione mi facevano (superficialmente) storcere la bocca e così ho compreso i miei errori e ho cercato di evitare giudizi privi di fondamento. Ora, venendo al presente, all'annuncio di Toy Story 4, posso dire che sono contento, non mi aspetto nulla, ma sono contento. Non sto ad entrare nuovamente nelle logiche di mercato e in altre questioni spinose (francamente non ho nemmeno molta voglia di impiegare tempo e spazio in certe discussioni) che scatenano i soliti, sterili polveroni, ma voglio semplicemente dire che, finché si sa scrivere, possono esserci sequel a volontà. Io sono sempre stato uno fuori dal coro per quel che riguarda i sequels, midquels, prequels, quellocheveparequels Disney, tant'è che li ho sempre (il più delle volte) amati e ho sempre voluto e sperato nella realizzazione di ulteriori film (per fare degli esempi, Pocahontas III, Gli Aristogatti II, Mulan III, Pinocchio II, ecc.) perché sono dell'idea che un finale non esista mai (a meno che non avvenga una strage e muoiano tutti i personaggi Roftl.gif ) e ci sia sempre qualcos'altro da dire. Poi è ovvio, se il film è una schifezza, pace, nulla può intaccare l'originale. Ma se è un bel film, un buon film, dove sta il problema? Ben venga continuare, ben venga riportare sullo schermo dei personaggi, ben venga scriverne ancora! E parlo da scrittore, oltre che da appassionato. Tutto qui.

Ehehehe, ti ho trascinato nel vortice dei Pixar! Innamorato.gif Capirai, ancora mi ricordo quando andai a vedere Toy story al cinema...fu amore a prima vista!! blush.gif E ricordo come se fosse ieri anche A bug's life e Toy story 2. Poi feci una pausa ahimè, infatti il successivo che vidi in sala fu Gli incredibili sad.gif
Ma vabbè, chiudendo questa parentesi di ricordi XD, hai scritto tutto giusto amore, per me, e non ho potuto non sottolineare l'ultima frase...veramente bella e sentita! blush.gif Come avrai avuto modo di leggere, anche secondo me ci può essere sempre qualcosa di nuovo raccontare, se c'è la giusta idea!

CITAZIONE (Claudio @ 11/11/2014, 0:37) *
Voi direte che TS4 è la goccia che fa traboccare il vaso e allora si critica la Pixar "azienda".Però per come la vedo io, allora anche Nemo 2, MU, Cars 3 sono vacche da mungere alla pari di Toy Story.
Il finale di TS3 indubbiamente è un finale che tutti abbiamo assodato come "conclusivo", ma magari dobbiamo un po' sganciarci da questa idea e pensare che il mondo di Toy Story è predisposto a questo tipo di esplorazioni, ecco che allora possiamo aspettarci la "trilogia" di Bonnie e così via.
Io mi scandalizzo più di un Nemo 2 o di un MU sinceramente, i cui film originali avevano già detto tutto e al contrario di un Toy Story (e ci metto anche Cars e Gli Incredibili) non offrivano a mio modo di vedere la necessita di vederne dei sequel.
Ecco, avrei preferito discutere della nuova linea Pixar già dall'annuncio di Finding Dory, parlerne ora mi pare troppo tardi, ma anche fuorviante rolleyes.gif

Ma solo io non l'ho mai visto così conclusivo come è sembrato a tutti? Sarà che davvero io sono sempre aperto a nuovi orizzonti, ad esplorare nuove narrazioni con i personaggi che mi hanno fatto sognare.
Però non sarebbe male una trilogia di Bonnie biggrin.gif

CITAZIONE (WALY DISNEY @ 11/11/2014, 0:42) *
Il fatto è che c'è chi pensa che un sequel possa avere una propria identità e chi, invece, lo ritiene semplicemente un riempimento da catalogo.

Per Shrek si parla già di un quinto film nonostante il personaggio sia stato davvero "molestato" fino all'osso con tanto di sottotitolo "l'ultimo capitolo". Parliamo di due tipi di serietà molto diverse, dalle case di produzione ai film stessi.
Mi pare chiaro che ci sono due fazioni, ognuna con le proprie argomentazioni, non c'è altro da fare se non posticipare la discussione a conti fatti e col film uscito in sala.

Hai centrato il punto!
Oddio sul serio si sta parlando di Shrek 5? XD Questa non la sapevo, ahahahah Roftl.gif
Ma volendo si può anche continuare a parlare ancora shifty.gif

CITAZIONE (Dadda25 @ 11/11/2014, 1:00) *
Credo ci siano alcuni punti su cui non ci si capisce, io (parlo per me) non ho mai sostenuto che non abbiano la storia, che sia facile fare sequel, che non abbiano idee, che un sequel non possa avere identità e tutte queste cose su cui si continua a ribattere, ma che la politica dei sequel non mi pare una cosa positiva e lo sottolineai anche nel topic su Finding Dory (poi mi rincuorai sapendo che era un spin-off e non un seguito, perché era già qualcosa che aveva più senso in quel caso specifico), ma la situazione si faceva già critica allora. Il discorso di Scissor è giusto, ma non va contro a ciò che si è detto.
Non sostengo che gli originali siano spariti, semplicemente che ci siano tanti sequel e ciò è indice di un tipo di pensiero che mi preoccupa per i motivi già esposti. Poi ovviamente si fanno ipotesi, d'altronde i fatti nella contemporaneità sono complessi da analizzare.

Ti senti presa in causa? shifty.gif Roftl.gif Si sta parlando anche della politica dei sequel ormai, da Toy story il discorso (come sempre) si è allargato a macchia d'olio perché ogni volta ne vengono fuori delle questioni di stato qui Roftl.gif
wink.gif
Simon
CITAZIONE (brigo @ 11/11/2014, 1:00) *
A me il numero 4 sì, darebbe molto fastidio nel titolo. E' un mio punto di vista eh, un mio problema, e come tale l'ho presentato. Non pretendo che sia condiviso. Mi andava solo di esprimere il perchè della mia amarezza nel momento dell'annuncio di un "Toy Story 4". flowers.gif

Io poi non sto parlando della qualità del prodotto. Non si può ancora parlare intrinsecamente del prodotto.

Sto parlando di una scelta strategica: dare un seguito ad un ciclo vitale che ritengo (e non sono il solo) idealmente concluso. E cercare di legittimarlo con un 4 nel titolo.

Secondo me il cambio di proprietario dei giocattoli indica una cesura, uno stravolgimento significativo dello status quo. Cambiamento che, a parer mio, andrebbe specificato già nel titolo (che, come giustamente dici tu, potrebbe anche non essere "Toy Story 4", e me lo auguro!).

Come poi uscirà il prodotto in homevideo non so, possono fare un cofanetto con i 4 episodi insieme o possono farlo uscire singolarmente. O forse sarà solo il primo capitolo di una nuova trilogia, chissà.......... Ma mi sembra davvero TROPPO presto per parlare di questo. eheheh.gif

Ah ok, tutto chiaro ora! wink.gif

Giustissimo, anche se molti già lo avevano fatto cool.gif

Infatti, tu e molti altri lo ritenete concluso, io ed altri no tongue.gif

Ci si ritornerà su quando si saprà qualcosa della trama smile.gif
WALY DISNEY
CITAZIONE (Simon @ 11/11/2014, 3:13) *
Ma solo io non l'ho mai visto così conclusivo come è sembrato a tutti? Sarà che davvero io sono sempre aperto a nuovi orizzonti, ad esplorare nuove narrazioni con i personaggi che mi hanno fatto sognare.
Però non sarebbe male una trilogia di Bonnie biggrin.gif

Ma io mi chiedo cosa ci sia di male a domandarsi cosa accadrà a questi benedetti i giocattoli sotto il governo Bonnie (perdonatemi, è triste in questo momento ma mi è passata subito per la testa e non potevo non scriverla Roftl.gif ) . Non è che abbandonato Andy si sono venduti l'anima al diavolo! Anzi, gli comincia una nuova vita. Dramma ce n'è tanto nell'addio ad Andy, però la vita per prima ci insegna che ad ogni conclusione corrisponde un nuovo inizio, quindi in ogni caso non stiamo parlando di roba che non sta nè in cielo nè in terra. Ma mi rendo conto che sono io a vedere i film come storie e non come film e basta.

CITAZIONE (Simon @ 11/11/2014, 3:13) *
Hai centrato il punto!
Oddio sul serio si sta parlando di Shrek 5? XD Questa non la sapevo, ahahahah Roftl.gif

http://variety.com/2014/film/news/jeffrey-...vie-1201119510/

Per i signori Shrek non è finito. Ecco, nel loro caso è una perdita di credibilità già solo menzionarne la possibilità. Perchè hanno scritto da tutti i lati delle locandine, dei DVD, dei banner e dei Blu Ray che si trattava del quarto ed ultimo capitolo. Nessuno ha mai detto che Toy Story 3 doveva essere l'ultimo film della saga. Anzi, ci tengo a ricordare che durante la promozione del terzo film a Venezia, lo stesso Lasseter aveva detto che un Toy Story 4 sarebbe dipeso dall'accoglienza del pubblico del terzo. Quindi altro che ultimo capitolo

CITAZIONE (Simon @ 11/11/2014, 3:13) *
Ma volendo si può anche continuare a parlare ancora shifty.gif

Te possino! Roftl.gif eheheh.gif eheheh.gif
LucaDopp
CITAZIONE (WALY DISNEY @ 11/11/2014, 1:37) *
Nessuno ha mai detto che Toy Story 3 doveva essere l'ultimo film della saga. Anzi, ci tengo a ricordare che durante la promozione del terzo film a Venezia, lo stesso Lasseter aveva detto che un Toy Story 4 sarebbe dipeso dall'accoglienza del pubblico del terzo. Quindi altro che ultimo capitolo

Questo lo sapevo, quella di "ultimo capitolo" è una semplice percezione del pubblico. Ma io non mi preoccupo tanto del fatto che si produca un quarto capitolo, ma piuttosto che a produrlo sia la Pixar di adesso. Loro possono anche dire che si sono messi a farlo perché hanno delle idee, ma se queste idee sono analoghe a quelle che stanno dietro ai loro ultimi tre film, non mi sento per niente rassicurato. Magari a qualcuno saranno pure piaciuti, ma a mio avviso Cars 2, Ribelle e Monsters University non sembrano nemmeno opera delle stesse persone che hanno concepito capolavori come Monsters & Co., Gli Incredibili, WALL•E, Up e Toy Story 3. Dove sono finite la poesia e la critica sociale alla base di questi film? Pare che la società ormai pensi solo a mungere mucche, sfruttando i personaggi memorabili che un tempo (neanche tanto lontano) sapeva creare. Quindi direi che è lecito almeno essere un po' preoccupati per come potrebbe venire fuori questo film...
Simon
CITAZIONE (WALY DISNEY @ 11/11/2014, 1:37) *
Ma io mi chiedo cosa ci sia di male a domandarsi cosa accadrà a questi benedetti i giocattoli sotto il governo Bonnie (perdonatemi, è triste in questo momento ma mi è passata subito per la testa e non potevo non scriverla Roftl.gif ) . Non è che abbandonato Andy si sono venduti l'anima al diavolo! Anzi, gli comincia una nuova vita. Dramma ce n'è tanto nell'addio ad Andy, però la vita per prima ci insegna che ad ogni conclusione corrisponde un nuovo inizio, quindi in ogni caso non stiamo parlando di roba che non sta nè in cielo nè in terra. Ma mi rendo conto che sono io a vedere i film come storie e non come film e basta.

Per i signori Shrek non è finito. Ecco, nel loro caso è una perdita di credibilità già solo menzionarne la possibilità. Perchè hanno scritto da tutti i lati delle locandine, dei DVD, dei banner e dei Blu Ray che si trattava del quarto ed ultimo capitolo. Nessuno ha mai detto che Toy Story 3 doveva essere l'ultimo film della saga. Anzi, ci tengo a ricordare che durante la promozione del terzo film a Venezia, lo stesso Lasseter aveva detto che un Toy Story 4 sarebbe dipeso dall'accoglienza del pubblico del terzo. Quindi altro che ultimo capitolo

Te possino! Roftl.gif eheheh.gif eheheh.gif

No no, anche io caro! tongue.gif wink.gif

Ecco, si, effettivamente un 5° capitolo di Shrek è leggermente più fuori luogo, proprio perché il 4° era stato presentato come l'ultimo. Magari avrebbero potuto (come hanno detto alcuni per dei personaggi Pixar) farne degli spin off alla Gatto con gli stivali (che io ho trovato veramente adorabile)!

Ahahahahaha Roftl.gif

CITAZIONE (LucaDopp @ 11/11/2014, 18:20) *
Questo lo sapevo, quella di "ultimo capitolo" è una semplice percezione del pubblico. Ma io non mi preoccupo tanto del fatto che si produca un quarto capitolo, ma piuttosto che a produrlo sia la Pixar di adesso. Loro possono anche dire che si sono messi a farlo perché hanno delle idee, ma se queste idee sono analoghe a quelle che stanno dietro ai loro ultimi tre film, non mi sento per niente rassicurato. Magari a qualcuno saranno pure piaciuti, ma a mio avviso Cars 2, Ribelle e Monsters University non sembrano nemmeno opera delle stesse persone che hanno concepito capolavori come Monsters & Co., Gli Incredibili, WALL•E, Up e Toy Story 3. Dove sono finite la poesia e la critica sociale alla base di questi film? Pare che la società ormai pensi solo a mungere mucche, sfruttando i personaggi memorabili che un tempo (neanche tanto lontano) sapeva creare. Quindi direi che è lecito almeno essere un po' preoccupati per come potrebbe venire fuori questo film...

Un pubblico come voi però Roftl.gif
Bè, una critica sociale la si trova anche in questi film:
- in Brave viene espresso quanto possa essere vincolante, per una persona, il matrimonio combinato;
- in Cars 2 ci si concentra sull'importanza di poter usare carburanti alternativi, anche se viene fatto vedere che si vuole continuare ad usare il petrolio solo per lucro (l'idea non è malvagia, purtroppo è stata solo usata in modo mediocre);
- in MU ci viene mostrato quanto possa essere difficile venir considerati non all'altezza di qualcosa pure se ci si crede fermamente.
Non saranno dei capolavori, alcuni tra questi 3 sono migliori di altri, ma sicuramente delle minime idee di critica sociale ci sono, per cui...

Mo si è tornati a nominare le mucche...
LucaDopp
CITAZIONE (Simon @ 11/11/2014, 23:36) *
sicuramente delle minime idee di critica sociale ci sono

Infatti sono minime, e soprattutto quelle di Ribelle e MU sono trite e ritrite... Comunque credo che dai prossimi film vedremo se la Pixar ha ancora qualcosa da dire. Perché il calo di ispirazione è stato improvviso e preoccupante (un po' come quello di Dario Argento 30 anni fa). Il magnifico corto La luna ha dimostrato che di talenti (italiani!) ce ne sono, sta a loro scegliere se sfruttarli al meglio.
Scrooge McDuck
CITAZIONE (Simon @ 11/11/2014, 23:36) *
CITAZIONE (WALY DISNEY @ 11/11/2014, 1:37) *

Ma io mi chiedo cosa ci sia di male a domandarsi cosa accadrà a questi benedetti i giocattoli sotto il governo Bonnie (perdonatemi, è triste in questo momento ma mi è passata subito per la testa e non potevo non scriverla Roftl.gif ) . Non è che abbandonato Andy si sono venduti l'anima al diavolo! Anzi, gli comincia una nuova vita. Dramma ce n'è tanto nell'addio ad Andy, però la vita per prima ci insegna che ad ogni conclusione corrisponde un nuovo inizio, quindi in ogni caso non stiamo parlando di roba che non sta nè in cielo nè in terra. Ma mi rendo conto che sono io a vedere i film come storie e non come film e basta.


Per i signori Shrek non è finito. Ecco, nel loro caso è una perdita di credibilità già solo menzionarne la possibilità.


No no, anche io caro! tongue.gif wink.gif

Ecco, si, effettivamente un 5° capitolo di Shrek è leggermente più fuori luogo, proprio perché il 4° era stato presentato come l'ultimo. Magari avrebbero potuto (come hanno detto alcuni per dei personaggi Pixar) farne degli spin off alla Gatto con gli stivali (che io ho trovato veramente adorabile)!


Bho alla fine in questi discorsi non ci vedo mentalità e ragionamenti tanto diversi dai "contro" TS4. Per voi Shrek finisce col 4° e giudichereste poco credibile un 5° capitolo, sulla base di cosa? La risposta che date per difendere il 4° TS è che "la Pixar avrà un'idea per proseguire la storia". Dunque, se si parla di idee, non può essercene una anche per un Shrek 26°? unsure.gif possono aver detto quello che volete e che il 4° era l'ultimo ma ovviamente poteva benissimo essere una semplice trovata pubblicitaria per spingere il poco affezionato pubblico a dire addio all'orco verde nelle sale. Dunque, se hanno trovato l'idea geniale per raccontare un nuovo capitolo, una nuova avventura strepitosa che renderà Shrek nuovamente amato al pubblico (faccio per dire eh), perché criticare a priori l'idea di un nuovo film? Fate esattamente quello che sto facendo io... giudicare una mossa, un atteggiamento, perché se per voi era conclusa la saga di Shrek col 4° capitolo, per me lo era quella di TS col 3° yes.gif

CITAZIONE (LucaDopp @ 11/11/2014, 18:20) *
Questo lo sapevo, quella di "ultimo capitolo" è una semplice percezione del pubblico. Ma io non mi preoccupo tanto del fatto che si produca un quarto capitolo, ma piuttosto che a produrlo sia la Pixar di adesso. Loro possono anche dire che si sono messi a farlo perché hanno delle idee, ma se queste idee sono analoghe a quelle che stanno dietro ai loro ultimi tre film, non mi sento per niente rassicurato. Magari a qualcuno saranno pure piaciuti, ma a mio avviso Cars 2, Ribelle e Monsters University non sembrano nemmeno opera delle stesse persone che hanno concepito capolavori come Monsters & Co., Gli Incredibili, WALL•E, Up e Toy Story 3. Dove sono finite la poesia e la critica sociale alla base di questi film? Pare che la società ormai pensi solo a mungere mucche, sfruttando i personaggi memorabili che un tempo (neanche tanto lontano) sapeva creare. Quindi direi che è lecito almeno essere un po' preoccupati per come potrebbe venire fuori questo film...


Ammazza, credevo di essere l'unico a pensarla così!

L'unica cosa che mi sento di aggiungere è che non serve a tutti i costi mettere dei temi sociali nei film Pixar. Cioè, un film può essere bellissimo anche senza temi scottanti, un film come Monster &co può farci riflettere sulla diversità e su tutto quello che volete ma è bello a priori, è geniale, è immaginazione pura dove prima non vi era nulla, anche solo pensare al pelo setoloso e morbidoso di Sully, al carattere di Mike, alle urla che generano elettricità e le emozioni positive che sono più potenti di quelle negative. Tutto ciò, per quanto possiate apprezzare il tema di fondo di MU, fa di M&co un film più importante, perché venendo prima ha gettato le basi per creare a posteri la storia di MU (che, lo ripeto perché è stato bellamente ignorato nel mio precedente post, per quanto sia minima ha generato un'incongruenza nella trama di M&co, trama che è stato il frutto di un lavoro di animatori e sceneggiatori). Senza M&co non ci sarebbe stato MU, non viceversa.
Insomma, non è che un film è bello (che poi, cos'è bello o brutto se non oggettività?) perché parla dei nuovi modelli famigliari, dell'inquinamento della Terra, della solitudine degli anziani o dei limiti di chi nasce con degli handicap. Non è solo quello che fa dei primi film Pixar i capolavori che sono, secondo me.
Simon
CITAZIONE (Scrooge McDuck @ 12/11/2014, 16:29) *
Bho alla fine in questi discorsi non ci vedo mentalità e ragionamenti tanto diversi dai "contro" TS4. Per voi Shrek finisce col 4° e giudichereste poco credibile un 5° capitolo, sulla base di cosa? La risposta che date per difendere il 4° TS è che "la Pixar avrà un'idea per proseguire la storia". Dunque, se si parla di idee, non può essercene una anche per un Shrek 26°? unsure.gif possono aver detto quello che volete e che il 4° era l'ultimo ma ovviamente poteva benissimo essere una semplice trovata pubblicitaria per spingere il poco affezionato pubblico a dire addio all'orco verde nelle sale. Dunque, se hanno trovato l'idea geniale per raccontare un nuovo capitolo, una nuova avventura strepitosa che renderà Shrek nuovamente amato al pubblico (faccio per dire eh), perché criticare a priori l'idea di un nuovo film? Fate esattamente quello che sto facendo io... giudicare una mossa, un atteggiamento, perché se per voi era conclusa la saga di Shrek col 4° capitolo, per me lo era quella di TS col 3° yes.gif

L'unica cosa che mi sento di aggiungere è che non serve a tutti i costi mettere dei temi sociali nei film Pixar. Cioè, un film può essere bellissimo anche senza temi scottanti, un film come Monster &co può farci riflettere sulla diversità e su tutto quello che volete ma è bello a priori, è geniale, è immaginazione pura dove prima non vi era nulla, anche solo pensare al pelo setoloso e morbidoso di Sully, al carattere di Mike, alle urla che generano elettricità e le emozioni positive che sono più potenti di quelle negative. Tutto ciò, per quanto possiate apprezzare il tema di fondo di MU, fa di M&co un film più importante, perché venendo prima ha gettato le basi per creare a posteri la storia di MU (che, lo ripeto perché è stato bellamente ignorato nel mio precedente post, per quanto sia minima ha generato un'incongruenza nella trama di M&co, trama che è stato il frutto di un lavoro di animatori e sceneggiatori). Senza M&co non ci sarebbe stato MU, non viceversa.
Insomma, non è che un film è bello (che poi, cos'è bello o brutto se non oggettività?) perché parla dei nuovi modelli famigliari, dell'inquinamento della Terra, della solitudine degli anziani o dei limiti di chi nasce con degli handicap. Non è solo quello che fa dei primi film Pixar i capolavori che sono, secondo me.

Ehm... io ho per caso scritto "PER ME Shrek si chiude con il 4° capitolo"? Mmmh, no, non mi pare! Ho scritto che LORO lo avevano presentato come ultimo, cosa che non avevano fatto con TS3. A me non cambia nulla, possono anche fare una nuova quadrilogia, ho solamente detto che era più fuori luogo perché quello avevano scritto che sarebbe stato l'ultimo capitolo, poi sono stato il primo a dire che se ci sono idee si deve dare spazio alla creatività. Quindi Valè... biggrin.gif

Infatti, anche secondo me non serve mettere per forza temi sociali in un film. Ho solo scritto quali erano quelli degli ultimi Pixar wink.gif Ma nessuno sta mettendo in dubbio che è il primo film a gettare le regole di base e l'originalità pura iniziale di un prodotto, ma poi i sequel possono ampliarla e raccontare nuove cose.
Comunque mi sembra inutile continuare a questo punto: ok lo scambio di idee e di opinioni, ma poi alla fine diventa un cane che si morde la coda e un circolo senza fine. C'è chi la pensa in un modo e chi in un altro, in questo caso non esiste una cosa giusta e una sbagliata.
Scrooge McDuck
Simo hai scritto tu che

CITAZIONE (Simon @ 11/11/2014, 23:36) *
un 5° capitolo di Shrek è leggermente più fuori luogo

unsure.gif e il punto è solo che proprio come per te può essere fuori luogo quel film, per me lo può essere TS4.. tutto qui
Simon
CITAZIONE (Scrooge McDuck @ 12/11/2014, 16:59) *
Simo hai scritto tu che unsure.gif e il punto è solo che proprio come per te può essere fuori luogo quel film, per me lo può essere TS4.. tutto qui

Infatti, ma non dire che ho scritto che PER ME Shrek 4 era l'ultimo, perché non è vero rolleyes.gif
Come già scritto, ai posteri l'ardua sentenza, il resto so' chiacchiere yes.gif

PS: per finirla, aggiungo che si, avevo scritto più fuori luogo ma per il discorso che si era fatto, per me non è un problema se lo fanno. Infatti non avevo scritto "PER ME un 5° capitolo di Shrek è leggermente più fuori luogo"...
WALY DISNEY
CITAZIONE (Scrooge McDuck @ 12/11/2014, 17:29) *
Fate esattamente quello che sto facendo io... giudicare una mossa, un atteggiamento, perché se per voi era conclusa la saga di Shrek col 4° capitolo, per me lo era quella di TS col 3° yes.gif

No, Valerio, perchè trovata pubblicitaria o no, loro la saga l'hanno conclusa, lo hanno detto nelle interviste, lo hanno scritto ovunque e hanno ripetuto più e più volte che non avrebbero mai più preso in considerazione una continuazione. Per Toy Story nessuno ha mai detto che il terzo era l'ultimo. Sono due cose ben diverse. Comunque alla fine se dovessero davvero annunciarne un quinto, alla fine non sarei poi così dispiaciuto, semplicemente mettono in cattiva luce quanto fatto precedentemente, ma solo relativamente alla promozione del quarto capitolo, poi magari fanno un signor quinto capitolo. Ma sai cosa mi porta a fare certi ragionamenti con la Dreamworks e non con la Pixar? Proporzionatamente sono nella stessa barca, in quattro anni la Pixar ha portato in sala 3 sequel, in sette anni la Dreamworks ne ha presentati 6 (se facciamo i buoni e non contiamo due spin-off, uno dei quali, Il Gatto con gli Stivali, fatto abbastanza bene, a mio parere), "peccato"che la Dreamworks non abbia poi tutta questa stoffa nel continuare delle storie e si butta, in alcuni casi, letteralmente nel trash, la Pixar, invece, è scivolata solo con Cars 2 ma nemmeno poi tanto, perchè ha sperimentato il genere d'azione, poi per il resto parliamo di un meraviglioso Toy Story 3 e di un buon Monsters University. Questo mi fa rimanere neutro (non sorpreso, nè positivamente, nè negativamente) al sentire che la Pixar ha intenzione di fare un sequel, il fatto che abbia dimostrato di saperci fare in materia, di saper continuare o arricchire con dignità una storia raccontata in precedenza.
Simon
CITAZIONE (WALY DISNEY @ 12/11/2014, 19:49) *
No, Valerio, perchè trovata pubblicitaria o no, loro la saga l'hanno conclusa, lo hanno detto nelle interviste, lo hanno scritto ovunque e hanno ripetuto più e più volte che non avrebbero mai più preso in considerazione una continuazione. Per Toy Story nessuno ha mai detto che il terzo era l'ultimo. Sono due cose ben diverse. Comunque alla fine se dovessero davvero annunciarne un quinto, alla fine non sarei poi così dispiaciuto, semplicemente mettono in cattiva luce quanto fatto precedentemente, ma solo relativamente alla promozione del quarto capitolo, poi magari fanno un signor quinto capitolo. Ma sai cosa mi porta a fare certi ragionamenti con la Dreamworks e non con la Pixar? Proporzionatamente sono nella stessa barca, in quattro anni la Pixar ha portato in sala 3 sequel, in sette anni la Dreamworks ne ha presentati 6 (se facciamo i buoni e non contiamo due spin-off, uno dei quali, Il Gatto con gli Stivali, fatto abbastanza bene, a mio parere), "peccato"che la Dreamworks non abbia poi tutta questa stoffa nel continuare delle storie e si butta, in alcuni casi, letteralmente nel trash, la Pixar, invece, è scivolata solo con Cars 2 ma nemmeno poi tanto, perchè ha sperimentato il genere d'azione, poi per il resto parliamo di un meraviglioso Toy Story 3 e di un buon Monsters University. Questo mi fa rimanere neutro (non sorpreso, nè positivamente, nè negativamente) al sentire che la Pixar ha intenzione di fare un sequel, il fatto che abbia dimostrato di saperci fare in materia, di saper continuare o arricchire con dignità una storia raccontata in precedenza.

Io, come sai, sono d'accordo con te, tuttavia è difficile argomentare certe posizioni quando la si pensa totalmente in maniera opposta wacko.gif Noi siamo favorevoli ai sequel e alla continuazione delle storie, Valerio e molti altri no. Sono convinzioni e preferenze di ognuno di noi, ciascuno troverà da ridire all'altro semplicemente perché una posizione "standard" non c'è XD
WALY DISNEY
E mi sa che per questo non c'è soluzione, altrimenti il mondo sarebbe un posto completamente diverso eheheh.gif .

Sono due posizioni opposte, ma entrambe credibili, forse parlarne quando il film sarà uscito porterà un po' più stabilità, perchè la mancanza di un punto d'incontro è condizionata anche da questo, paradossalmente non sappiamo nemmeno cosa stiamo difendendo o criticando.
Scissorhands
CITAZIONE (WALY DISNEY @ 12/11/2014, 19:49) *
No, Valerio, perchè trovata pubblicitaria o no, loro la saga l'hanno conclusa, lo hanno detto nelle interviste, lo hanno scritto ovunque e hanno ripetuto più e più volte che non avrebbero mai più preso in considerazione una continuazione. Per Toy Story nessuno ha mai detto che il terzo era l'ultimo. Sono due cose ben diverse. Comunque alla fine se dovessero davvero annunciarne un quinto, alla fine non sarei poi così dispiaciuto, semplicemente mettono in cattiva luce quanto fatto precedentemente, ma solo relativamente alla promozione del quarto capitolo, poi magari fanno un signor quinto capitolo.

Questo è un punto molto importante e si chiama onesta intellettuale.

Che Katzenberg in questo sia sempre stato un pagliaccio è risaputo. In una intervista Shrek è sempre stato pensato come una trilogia, poi no era una quadrilogia, ora spunta il 5. Stessa cosa per Dragon trainer e Kung Fu Panda. Se vogliamo anche Madagascar ha una sua conclusione col 3 e invece spunta il 4 (qui però non ricordo cosa dichiararono).

Lasseter pure si deve stà accorto, che giusta giusta non la racconta. Ha avuto l'intelligenza di non negare mai la possibilità di ulteriori capitoli nascondendosi sempre dietro al "se abbiamo una buona storia perché no"... che ok è verissimo, ma è una mezza verità, perché pressioni il mercato o chi per lui ne fa. Dovrebbe solo aggiungere quanto ha sempre detto Brukheimer che, candidamente, ammetteva: "se il pubblico vorrà vedere altri capitoli perché no?".

Lasseter siede tra la proverbiale incudine e il martello ma bisogna dire, sempre per onestà intellettuale, che finora se l'è cavata piuttosto bene. I sequel si, si fanno e sono previsti, ma non come in Dreamworks o in Blue Sky dove si fissa prima la data e poi si pensa alla storia, che in genere altro non è che un tirare per le lunghe un qualcosa moltiplicando i personaggi (che in genere o trovano la loro metà o figliano).
I sequel Pixar si sono sempre contraddistinti dagli altri, perché davvero hanno sempre scavato e/o offerto qualcosa di nuovo nel già visto.
Hanno addirittura cambiato tono e GENERE CINEMATOGRAFICO per Cars 2, una cosa che un sequel non fa mai, perché si deve andare sul sicuro.
Hanno fatto un prequel animato (cosa inedita) cambiando totalmente setting e periodo.
In Toy Story sono andati sempre più in profondità esplorando sempre nuove tematiche, in quelli che possono essere considerati i loro sequel più "classici".
Con Dory sembra che vogliano fare uno spinoff che non sia la classica origin story.

Insomma ci si difende come si può e la Pixar non solo lo fa sempre alla grande ma si sa sempre distinguere... scusate se è poco.
Se quindi ragioniamo su ciò che hanno fatto e non su quello che faranno (perché all'atto pratico non abbiamo elementi per giudicare), un Toy Story 4 non dovrebbe sconvolgere (confesso che il sopracciglio si è alzato pure a me, ma voglio restare fiducioso in base proprio alla loro track record)... questo sempre a patto che non sostituisca film originali, ovviamente!
IryRapunzel
CITAZIONE (Scissorhands @ 12/11/2014, 21:32) *
Che Katzenberg in questo sia sempre stato un pagliaccio è risaputo. In una intervista Shrek è sempre stato pensato come una trilogia, poi no era una quadrilogia, ora spunta il 5. Stessa cosa per Dragon trainer e Kung Fu Panda. Se vogliamo anche Madagascar ha una sua conclusione col 3 e invece spunta il 4 (qui però non ricordo cosa dichiararono).

A tal proposito vi cito la mia intervista col produttore di Pinguini di Madagascar, che è andata più o meno così.

"I was wondering... It must be difficult to work with a franchise because people can fall in love with the characters, but they can also give them up as soon as the sequel is not as good as the first one. So how do you make the perfect franchise?"
"You know, you can't actually plan a franchise. You can't wake up in the morning and say "i'm starting a new franchise today!". We just make the movie and then see how it goes. If people like it, then we can do a sequel."
"So you don't plan them?"
"Well, no."
"But... you've got like four Kung Fu Panda movies coming up, and more Shrek too..."
"...I'm not working on that."

Roftl.gif Roftl.gif
Scrooge McDuck
CITAZIONE (Scissorhands @ 12/11/2014, 21:32) *
Questo è un punto molto importante e si chiama onesta intellettuale.

Ma infatti io sono d'accordo con voi nello scredito che si porterebbe dietro uno studio nell'affermare, prima, che non ci saranno altri sequel quando, dopo, li va a fare (se li va a fare). E sono d'accordo con voi (e con oltre mezza umanità) a criticare l'eventuale operazione di Shrek 5 eheheh.gif

Io dico che se uno parte dal presupposto che ogni film può avere un sequel, che ogni volta finito un film ci si può chiedere "cosa ne sarà dopo" tanto da desiderare un altro film e che i sequel non bastano mai (frasi lette qua), allora questi discorsi valgono sempre, a prescindere dalle scelte commerciali fatte dagli studios, a prescindere dallo studio preso in esame, a prescindere se i film da cui nascono i sequel sono piaciuti o meno.
Se ogni progetto annunciato non va criticato per il semplice fatto di essere sequel, allora nemmeno le vostre critiche a Shrek 5 avrebbero senso: sulla base di quanto dite, anche Shrek potrebbe averne uno, a prescindere da quanto detto dai produttori, perché quando si dice che ogni film potrebbe avere un sequel si intende ogni film, non solo quelli con personaggi che ci piacciono o che non ci hanno ancora stancato.

Sto solo difendendo la mia critica all'operazione, non giudico il fatto che preferiate la Pixar alla DW, o TS a Shrek, cercate di capirmi. A me non importa cosa vi piace o meno, cerco solo di ragionare con obiettività smile.gif e il punto è sempre quello, come voi (e io, e Michele e penso mezza umanità) critichiamo la scelta di un eventuale Shrek 5, per motivi che possono essere uguali o diversi, io mi sento legittimato a criticare TS4.

Ha senso quanto dice il produttore dei Pinguini, che nella sua schiettezza dice la più ovvia delle verità: i sequel si fanno se circolano i quattrini (cosa che ho detto venti post fa: un sequel oggi si fa prima di tutto se incassa, la storia viene in un secondo momento).
Simon
Con gli ultimi post ho perso completamente il filo del discorso unsure.gif Va bè, aspettiamo notizie su TS4 clapclap.gif
LucaDopp
CITAZIONE (Simon @ 13/11/2014, 0:49) *
Va bè, aspettiamo notizie su TS4

Ma anche no. eheheh.gif
Simon
CITAZIONE (LucaDopp @ 13/11/2014, 2:19) *
Ma anche no. eheheh.gif

Ma anche si invece mad.gif Roftl.gif
WALY DISNEY
Io ci tengo a precisare che per me OGNI STORIA può essere continuata, se ciò viene fatto con dignità, impegno, rispetto del pubblico e di quello che viene prima. Per questo, l'avrò detto ormai mille volte, non temo un Toy Story 4, perchè la Pixar sa continuare le proprie creazioni senza perderci la faccia. Ripeto, proprio perchè per me una storia non finisce mai, uno Shrek 5 non mi farebbe storcere il naso, semplicemente metterebbe in ridicolo quanto fatto prima, ma andrei comunque a vederlo questo quinto capitolo, per curiosità, per apertura, perchè il quarto capitolo aveva un'anima, perchè andare al cinema non mi sembra questo sanguinoso investimento e perchè alla fine sto dando i miei soldi ad una casa cinematografica che qualche capolavoro lo ha sfornato e, quattrini o cuore, per me il cinema (soprattutto quello d'animazione) merita di vivere, non penso che una politica di sequel possa portarlo alla rovina. Ho praticamente scritto un post uguale a quello della scorsa pagina, ma perchè ci tengo a ribadire la mia posizione in quanto non credo di essere stato assolutamente incoerente.


Anyway, io comprendo la posizione di Valerio e di tutti coloro che la pensano così e la rispetto con tutto me stesso (finchè si tratta di una posizione argomentata), non mi risulta assolutamente difficile capirli. Semplicemente non la pensiamo allo stesso modo, ma questo non è un problema, anzi. smile.gif wink.gif
Logan232
Concordo con quanto detto da Waly e aggiungo anche che la differenza sostanziale che mi farà stimare sempre una Pixar alla DreamWorks è che la prima fa un sequel solo quando ha una storia effettiva da raccontare, mentre il problema della DW è che sono sempre a caccia di un franchise da spolpare e quindi i loro film nascono a monte con la presunzione di essere sequelizzati a morte; tra l'altro credo sia proprio questo il problema della crisi della DW dell'ultimo anno.

A me piacciono le storie, e ho sempre trovato affascinante vedere come proseguivano quelle dei miei personaggi preferiti, l'importante è farlo bene e con stile. La DW ahimè realizza proprio ogni nuovo film strutturandolo per diventare un franchise e quindi non ci mettono il 100%, cosa che invece fa la Pixar. Poi, per dire, a me hanno fatto schifo tutti i sequel Pixar ad eccezione del trittico di Toy Story, ma amen smile.gif
WALY DISNEY
Da christianpost.com

Toy Story 4 will be coming to theaters in 2017

Fans of Pixar Animation Studio's "Toy Story" have been on the receiving end of speculations on the plot of the animated franchise's fourth series due out in the summer of 2017.

With Pixar Animation Studio's "Toy Story 4" to see a theater release on June 2017, rumors are rife about the plot of the fourth computer animated film that stars the voices of Tom Hanks and Tim Allen.

In the previous installment, Woody, Buzz and the crew parted ways with their owner, Andy after he hands the toys over to Bonnie. According to speculations, "Toy Story 4" will not be so much about Woody's adventures, but about Andy's mom, Emily and Jessie.

This plot detail follows what is believed to be the "Pixar Theory," a topic that recently trended on the Internet last July. According to the "Pixar Theory," Andy's mom, Emily used to own Jessie as a little girl, but donated the toy when she outgrew it. Their story will reportedly form the main plot arc for "Toy Story 4."

On the other hand, fans of the franchise have pointed out that the movie may focus on Bonnie's storyline instead, with Emily and Jessie's relationship forming a backdrop throughout the film.

Rumors have also been circulating since last November over the fourth film being a love story involving Woody and Bo Peep taking their relationship to the next level, and the growing romance between Buzz Lightyear and Jessie.

John Lasseter, who directed the original movie is said to be on board to direct this third sequel, as well.

"Toy Story 3 ended Woody and Buzz's story with Andy so perfectly that for a long time, we never even talked about doing another Toy Story movie," Lasseter told First Showing. "But when Andrew [Stanton], Pete [Docter], Lee [Unkrich], and I came up with this new idea, I just could not stop thinking about it. It was so exciting to me, I knew we had to make this movie-and I wanted to direct it myself."

http://www.christianpost.com/news/toy-stor...evealed-134451/
Logan232
Trovo l'idea di Emily/mamma di Andy davvero atroce, va a diminuire il coefficiente globale della vecchia trilogia secondo me. Ridurre la vita di tutti i giocattoli alla "stirpe" di Andy mi sembra molto limitante e creativamente sciatto. Spero accantonino l'idea.
WALY DISNEY
Infatti secondo me sono rumor infondati e niente di più.
Arancina22
La storia "mamma di Andy-padrona di Jessie" era partita come una teoria dei fan, se non ricordo male... se così fosse, non saprei cosa pensare, se non che la cosa non mi piace granchè...
Non riuscirò mai ad accettare del tutto questo quarto capitolo, mi sa... spero di ricredermi...
IryRapunzel
Sì vabbè, ciaooo, sarà un fake ovviamente Roftl.gif
Non si saranno mica ridotti a seguire le teorie dei fan! Messi male sì, ma mica fino a questo punto!! eheheh.gif
Simba88
Toy Story 4 non sarà un sequel diretto di Toy Story 3

È il presidente dei Pixar Animation Studios Jim Morris a rivelare per la prima volta qualche dettaglio sui piani della compagnia per Toy Story 4.

In una nuova intervista a Disney Latino, Morris ha precisato che il film non sarà collegato alla trama di Toy Story 3, che concludeva una vera e propria trilogia. Anzi, servirà eventualmente a spingere il franchise in una nuova direzione:

"Il terzo film terminava in una maniera splendida e completava la trilogia. Penso che questo episodio non farà parte di quella trilogia. È una storia separata, e non so se poi proseguirà. Non iniziamo mai un progetto pensando a come potrebbe continuare la storia in futuri episodi

[…] La storia non sarà una continuazione della fine di Toy Story 3. Sul piano temporale lo sarà, ma sarà una storia d’amore, una commedia romantica. Non sarà più incentrata sul rapporto tra umani e giocattoli. E sono convinto che sarà uno splendido film.


In effetti, se il film non seguirà più il rapporto tra bambini e giocattoli, sarà decisamente scollegato sul piano tematico dalla trilogia e, presumibilmente come i cortometraggi e gli special tv visti in questi ultimi anni, sarà incentrato principalmente sulle avventure dei giocattoli.

Morris ha anche aggiornato sullo stato del film: al momento la sceneggiatura è alla terza “table read” (riunioni in cui la produzione si riunisce e legge ad alta voce lo script con l’aiuto di attori e doppiatori, il più delle volte temporanei) e a quanto pare si sta “evolvendo molto bene”:

Non stiamo facendo questo film per i soldi, ma perché l’idea alla base è irresistibile. La decisione di fare un film successivo dipende interamente da quanto è entusiasta il regista del progetto.

La storia del film è stata ideata da John Lasseter, Andrew Stanton, Pete Docter e Lee Unkrich, mentre la sceneggiatura è stata scritta da Rashida Jones e Will McCormack. Alla regia lo stesso Lasseter, l’uscita è prevista per il 16 giugno 2017.

Fonte: Badtaste.it
http://www.badtaste.it/2015/03/05/toy-stor...story-3/119358/
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.