Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Musical!
Disney Digital Forum > * Off-Topic * > Off Topic
Pagine: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22
Princesse Sophie
Esiste una ripresa ufficiale quindi? In dvd?

Io invece in questi giorni ho visto Miss Saigon...per me è stato un ni. Poche canzoni memorabili e nel finale manca qualcosa, penso un vero e proprio confronto tra i protagonisti.

Non ho tempo per scrivere di più in questo momento. Capisco in parte il perché di tutte le accuse di razzismo che si è beccato, almeno nel finale, ma voglio approfondire meglio prima di esprimermi a riguardo.
Sudicio Briccone
Bello lo spot Grissin Bon ispirato a Grease!



Ricordo anche due "illustri" precedenti televisivi: lo spot Brio Blu Rocchetta diretto da Saverio Marconi nel 2000 (qui maggiori info) e il primissimo spot Beltè (1993/1994) sulla celebre canzone di Vincent Youmans "Tea for Two" (sui versi "prendi cara il tuo Beltè, lo dai a me, lo verso a te" la scena sembra ispirata a Tutti insieme appassionatamente).
Mi piacerebbe rivederli su YouTube, ma non li trovo. Saluto.gif
Arancina22
CITAZIONE (Princesse Sophie @ 13/5/2015, 8:46) *
Esiste una ripresa ufficiale quindi? In dvd?

Io invece in questi giorni ho visto Miss Saigon...per me è stato un ni.

No io con rivederlo intendevo... dal vivo! laugh.gif Non so se esista un DVD ufficiale, non mi sono informata. Di solito fanno le registrazioni vocali del cast, magari esisterà l'album...

Miss Saigon non l'ho ancora visto, so solo che quest'estate-autunno c'è stato il revival a Londra. Come titolo è famoso, prima o poi dovrò recuperarlo!

CITAZIONE (Sudicio Briccone @ 21/5/2015, 22:18) *
Bello lo spot Grissin Bon ispirato a Grease!
Ricordo anche due "illustri" precedenti televisivi: lo spot Brio Blu Rocchetta diretto da Saverio Marconi nel 2000 (qui maggiori info) e il primissimo spot Beltè (1993/1994) sulla celebre canzone di Vincent Youmans "Tea for Two" (sui versi "prendi cara il tuo Beltè, lo dai a me, lo verso a te" la scena sembra ispirata a Tutti insieme appassionatamente).
Mi piacerebbe rivederli su YouTube, ma non li trovo. Saluto.gif

Molto carino effettivamente! happy.gif
Interessante lo spot della Beltè! Effettivamente anche il jingle attuale ricorda molto (o addirittura è la stessa melodia di) Tea For Two smile.gif
Teo
Non so se lo sapevate già, ma:
"Musical addicted di tutta Italia accorrete, perché il 2015 ha in serbo una bellissima sorpresa per voi. Dal 24 novembre tornerà infatti a Milano "Mamma Mia", il musical dei record. L'attesa si prospetta lunga, ma ne varrà la pena: in scena ci sarà il cast originale londinese, con Sara Poyzer nei panni di Donna, intepretata al cinema da Meryl Streep.

Sono previste 16 repliche al teatro degli Arcimboldi fino al 6 dicembre 2015. I biglietti intanto sono già in vendita, il prezzo parte da 25 euro."

Qui la fonte

In realtà non scrivono che ci saranno anche 5 date dal 9 al 13 dicembre a Trieste al Politeama Rossetti dove penso proprio che andrò!!
Arancina22
E come promesso, una settimana fa ho visto Jesus Christ Superstar e... sono qui a raccontarvelo Innamorato.gif

Ragazzi prima di tutto... Ted Neeley... per chi non lo conoscesse è stato il Gesù del film del '73. E' tornato in questa produzione, leggermente rallentato vista l'età, che gli conferiva un aspetto più paterno che da rockstar, ma con ancora una voce -è il caso di dirlo- inequivocabilmente divina. E mi è passato a un metro di distanza durante Superstar post-6-1111076745.gif (numero girato e proiettato live dalla hall del teatro, poi Giuda e con lui Gesù si spostano di nuovo, pian piano, sul palco per il finale, passando ovviamente per la platea). Non so come il mio cuore sia sopravvissuto per raccontarvelo.
Ad ogni modo: splendido. Già le musiche e i testi si "esaltano" da soli, se capite cosa intendo, poi con una scenografia semplice (una scalinata e delle impalcature a vista) e dei costumi coloratissimi tutto è stato ancora più bello. Acrobati, trampolieri, mangiafuoco; coreografie scatenate e coinvolgenti. Volutamente trash (quindi ben riuscita... dev'essere così) la scena di Erode, fatta con le maschere del Carnevale italiano che sembravano tante marionette. Inquietante come al solito la sequenza dei lebbrosi, davvero disturbante.
Caifa (ruolo che adoro, impossibile resistere a quel basso Innamorato.gif ) è stato grande, volendo anche considerata la sua giovane età -23, 24 anni-! Mi ha molto colpito anche Pilato.
All'inizio la direzione si è scusata per un guasto all'impianto video che -dicevano- avrebbe compromesso in parte l'esteticità dello spettacolo, ma... chi ha notato nulla???? Innamorato.gif
EDIT dell'ultim'ora: peccato che la mia canzone preferita di questo musical, Heaven On Their Minds, sia proprio la prima: passa e se ne va subito... wub.gif

Promosso a pieni voti, ero pronta a scommetterlo! E uno in più da mettere nella mia lista dei "visti" clapclap.gifwub.gif
Arancina22
In questi mesi mi sono rivista Les Misérables (a Londra) e Cats (in tour a Milano)... Innamorato.gif peccato, in quest'ultimo, che Lloyd Webber & co. abbiano creato un nuovo arrangiamento più moderno (?) per The Rum Tum Tugger, apprezzo il tentativo ma il risultato hiphopparo-rapper mi ha lasciato molte perplessità. Cambiato anche l'arrangiamento di Growltiger's Last Stand (di nuovo, ho preferito la versione classica) però ha sorpresa hanno cantato una versione (di nuovo riarrangiata) de In Una Tepida Notte; mi aspettavo di nuovo The Ballad Of Billy McCaw, invece sono stata colta di sorpresa.

Ho saputo inoltre che la versione italiana di Jersey Boys che tra poco arriverà a Milano per un mesetto ha i testi originali delle canzoni, contrariamente a quanto avevo capito. Chiedo agli esperti del settore: vale la pena di vederlo? smile.gif
Mrs_Bric
News per chi come me le aspettava da anni! smile.gif Da circa un mese va finalmente in scena il musical di Anastasia tratto dal film del 1997! Innamorato.gif

https://www.hartfordstage.org/anastasia









Spero che arrivi presto anche a Londra Innamorato.gif
Arancina22
Dalle foto ufficiali sembra molto bello, nonchè un mix tra il film d'animazione della Fox e il classico con la Bergman (non vedo traccia di Rasputin).
Leggo che sarà aperto fino a giugno inoltrato, vorrà dire che poi chiude? O entra in pausa estiva?
Mrs_Bric
Si, dalle recensioni che ho trovato pare che Rasputin e Bartok siano stati eliminati, c'è un altro antagonista ma meno presente
Parte della sua canzone (In the dark of the night) è stata riadattata e viene cantata da i passeggeri del treno costretti a lasciare la Russia
Sicuramente rispetto al film di Bluth e Goldman ha molti più richiami alla storia, soprattutto alle vicende russe del periodo

Io immagino che debba seguire il classico iter dei musical, prima i workshops, poi una prima versione (in questo caso ad Hartford) in scena per qualche mese, e se ha successo il trasferimento a Broadway smile.gif ma è una mia congettura
Arancina22
Ah non avevo capito che fosse ancora off-Boadway! Non ho molta dimestichezza coi nomi dei teatri di Broadway, a differenza di quelli londinesi che so riconoscerli meglio. smile.gif
Bene, allora speriamo che riesca a ritagliarsi un posto nella Grande Mela! happy.gif

A pelle, mi piace questa reinvenzione di In The Dark Of The Night! Ammetto senza vergogna che era tra le mie canzoni preferite del film e sarei stata un po' triste se l'avessero scartata del tutto.
Sudicio Briccone
Grease Live!
Domenica 21 agosto, alle 22:50
Dopo l’anteprima in versione sottotitolata del marzo scorso, il musical Grease: Live! torna in esclusiva su Rai4 in versione doppiata, con dialoghi in italiano e canzoni in lingua originale.
Daydreamer
TEASER HAIRSPRAY LIVE!

LINK
Arancina22
Ieri sera è andato finalmente in onda Hairspray: Live!.
Ho letto pareri generalmente positivi ma contrastanti (tra cui che ci sono stati non pochi problemi nel reparto suono) ma si sa che il pubblico, specialmente quello americano, non è mai contento; comunque non vedo l'ora di vederlo per tutta una serie di motivi quali Kristin Chenoweth, Jennifer Hudson e Harvey Fierstein, la prima Edna di Broadway, al solito interpretata da un attore travesti!
Arancina22
Recuperato!

Voto generale: promosso! Ma in certi piccoli punti poteva esser fatto meglio.

Lati negativi:
- reparto tecnico: microfoni che a volte non funzionavano, cameramen e attrezzature visibili nell'inquadratura troppo spesso...
- Ariana Grande: ha appiattito un personaggio frizzante quale è Penny, che se ben fatta ruba la scena più volte a Tracy... sa cantare, per carità, ma quanto a recitare...!!!
- l'esclusione del numero The New Girl In Town, che amavo molto dal film;
- la regia imbecille ha tagliato l'inchino finale di Kristin Chenoweth... (!!!) senza parole!

Lati positivi:
- il corpo di ballo, l'ensamble, le Dynamites;
- il fatto che abbiano reinserito numeri tolti dal film, soprattutto il bellissimo Mama, I'm A Big Girl Now;
- Harvey Fierstein che ha ripreso il suo ruolo originario di Edna, che gli ha fruttato uno dei suoi 4 Tony Awards (!) Una volta che ci si abitua alla sua voce (ed accade con più facilità del previsto, ve l'assicuro!) è uno spasso, una goduria e un divertimento dall'inizio alla fine vederlo cantare e recitare! Tengo inoltre a sottolineare che cotesto signore ha fornito la voce originale allo Yao che tutti conosciamo in Mulan! happy.gif
- Jennifer Hudson e Kristin Chenoweth... devo aggiungere altro? wink.gif
- I costumi... mamma!! heart.gif
- La sorpresa è stata la new entry che ha recitato nel ruolo di Tracy dopo aver passato le selezioni. Brava, talentuosa e tenera!! smile.gif

Vostre opinioni?
...E intanto appuntamento all'anno prossimo con la versione live di Bye Bye Birdie! Non sto già nella pelle. happy.gif
Mrs_Bric
CITAZIONE (Arancina22 @ 9/12/2016, 0:08) *
- Ariana Grande: ha appiattito un personaggio frizzante quale è Penny, che se ben fatta ruba la scena più volte a Tracy... sa cantare, per carità, ma quanto a recitare...!!!

Ahimè quoto... Sapendo che in passato ha recitato a Broadway non mi aspettavo una tale mancanza di espressività wacko.gif
Mi è dispiaciuto anche per il taglio di "The big Dollhouse", assente nel film speravo di vederla in questa versione!

Tra i musical live che ho visto fino ad ora personalmente credo che Grease sia quello più riuscito, forse perchè ha saputo meglio sfruttare i numerosi palcosenici e cambi di scena. Hairspray resta comunque un musical tanto brillante quanto attuale, e imho anche con qualche pecca la versione live, grazie al cast eccellente (...pur con qualche eccezione), è assolutamente godibile. smile.gif
Daydreamer
Grazie ragazze, qualcuna di voi ha visto e vuole raccontare qualcosa del Rocky Horror Live?
ping
Intendi il film uscito quest'anno? A quanto ne so non è live, o mi sbaglio?
Arancina22
CITAZIONE (Daydreamer @ 9/12/2016, 21:14) *
Grazie ragazze, qualcuna di voi ha visto e vuole raccontare qualcosa del Rocky Horror Live?

Se intendi come dice Ping quello di quest'anno andato in onda verso Halloween, non l'ho ancora visto, e non è live, ma un vero e proprio remake del film fatto per la TV. Comunque è "in lista": presto lo vedrò e racconterò qualche mio parere! Ammetto di aver letto peste e corna a proposito, ma aspetto di vedere e sentire coi miei occhi e orecchie. Ora sto recuperando The Wiz Live (2015), e anche di quello avrete miei pareri. smile.gif

Ho visto un'altra eccellente versione registrata live del Rocky (oltre a quella che ho visto live in tour un paio d'anni fa qui in Italia), mi riferisco alla versione filmata dalla BBC direttamente a teatro, in cui i narratori sono interpretati da tutta una serie di attori e celebrità: non ultimi Stephen Fry (strepitoso!) e lo stesso Richard O'Brien! Conisgliatissima, non solo per la bravura degli attori e per vedere come si svolge in effetti lo spettacolo teatrale rispetto al film; ma anche perché è molto 'forte' l'interazione pubblico-palco, la quale dimostra che gli attori devono essere maestri dell'improvvisazione, per poter star dietro e a volte reagire ai commenti provocatori del pubblico: a volte sono 'tradizionali' e prevedibili, ma altre volte sono proprio fulminanti!...
Insomms uno show che come pochi prevede l'interazione col pubblico, in cui il pubblico stesso 'recita' e inserisce nuovi pezzi della sceneggiatura di volta in volta. Uno spettacolo unico: si avvicina a un coinvolgimento del pubblico così accentuato solo il musical The 25th Annual Putnam County Spelling Bee, che io conosca.
Certo è che registrare gli spettacoli, seppur live, a teatro è molto meno complesso di farlo in degli studios come è stato fatto con Grease e Hairspray. Ma d'altro canto ho letto di molta gente che si 'lamentava' perchè vuole delle versioni teatrali live registrate (come ce ne sono state ad es. per Sweeney Todd o Sunday In The Park With George, volendo andare indietro di un tre decenni). Sono quindi completamente d'accordo con Mrs Bric: Grease, tra i musical registrati live in studio (e non sul palco) che ho visto, resta quello meglio eseguito finora. Immagino che l'anno prossimo Bye Bye Birdie seguirà questa 'nuova' scia degli studios.

A presto quindi con nuovi pareri. smile.gif
ping
Non conosco Bye Bye Birdie, di che parla?
Arancina22
Ambientato negli anni '50, parla di un cantante fittizio (tale Birdie, appunto, ricalcato sul modello di Conway Twitty), idolo delle teenager, che viene chiamato alle armi; viene quindi indetto un concorso per scegliere una ragazza che gli dia un 'bacio d'addio' prima che parta. (Questa a grandi linee la trama, per come me la ricordo).
Il film del '63 è validissimo, pur essendo abbastanza diverso dallo spettacolo (l'attenzione viene spostata sul personaggio interpretato da Ann-Margret). Sarà quindi interessante vedere cosa faranno l'anno prossimo.
Trovi molte informazioni riguaro lo spettacolo su Wikipedia inglese e alcuni pareri sul film nel topic "Quale film e serie tv (ecc)". smile.gif
ping
Chiaro, grazie! Hairspray live lo devo ancora vedere, aspetto che rilascino i sottotitoli in italiano, o al massimo in inglese...
Arancina22
Carissimi appassionati, ho recuperato The Wiz: Live! e, con mia enorme emozione, la versione del West End del 2015 di Gypsy, plurivincitrice di Olivier Awards, con Imelda Staunton (la Umbridge di Harry Potter) e Lara Pulver (Irene Adler di Sherlock della BBC), entrambe vincitrici dell'Olivier per i rispettivi ruoli.
Ma andiamo con ordine.

THE WIZ: LIVE! (2015)
In breve: sconsigliato.
Il cast è quanto di meglio ci sia sul mercato in quanto a voci (mancava solo Jennifer Hudson, probabilmente XD) ma la produzione in generale è fiacca, fiacca, fiacca. Non gira proprio. E' stato il mio primo approccio con questo musical, ennesima versione del Mago di Oz stavolta in chiave all-black (celebre il cast del film anni '80 che comprendeva Diana Ross, Micheal Jackson e Lena Horne) ma ahimé non mi ha impressionato. Canzoni che, a mio umile parere, si assomigliano un po' tutte. Salvo poche melodie sulle tante proposte. Umorismo un po' troppo scontato, quasi banale, senza sale. Nel cast troviamo Queen Latifah e Amber Riley. Nemmeno i costumi, reparto in cui di solito quando si tratta di musical vado spesso sul sicuro (nel senso che penso già 'mi piaceranno di certo'), mi hanno convinto appieno. Decisamente bruttini quelli dei Munchkin e di Attapearl, notevoli e bellissimi invece quelli di Glinda e Eviline, nonché dei corvi. Nella tradizione invece quelli dello spaventapasseri, del leone e dell'uomo di latta.

GYPSY (2015, revival West End)
Consigliatissima la visione. Credo sia una delle poche (l'unica?) registrazione ufficiale di tale spettacolo che abbiamo finora.
Il cast è di prim'ordine, ottimo ritmo e coinvolgimento. Lara Pulver è divina nella sua caratterizzazione e trasformazione. Colorato, avvincente, comico, drammatico. Definito il Re Lear del musical, non è facile portare Gypsy sulla scena (non dopo la prima, leggendaria, insuperata e deicsamente insuperabile performance di Ethel Merman) in particolare perché, appunto, tutto lo spettacolo ruota attorno alla vera protagonista, Rose. Già recitare nel ruolo di Rose in un revival significa, in pratica, un Tony o un Olivier assicurato per l'attrice di turno. E' già un successo. Rose è un personaggio talmente complesso che ogni (grande) attrice che ha ricoperto questo ruolo ci ha lasciato un po' del suo, distaccandosi dal personaggio della Merman - forse consapevole che più di lei non si può fare (il ruolo è stato pensato per lei, Rose's Turn è stata scritta per lei). La Lansbury è più 'gran dama'*, la LuPone è un mostro di donna, la Peters è una donna che ha bisogno di essere compresa e accettata, la Midler sfodera il suo lato burlesque, e anche la tanto criticata (non così tanto da me) Russell ha lasciato la sua impronta, un treno che non si ferma davanti a nulla. C'è da chiedersi 'quale' nuova Rose sarà la Streisand nel nuovo adattamento cinematografico del musical in cantiere. E la Staunton? La Staunton è una donna che tenta disperatamente di tenere tutto sotto controllo, ma che non ce la fa. Attenzione perché tutti questi aspetti di Rose sono correttissimi. Chi conosce questo leggendario musical, pilastro di Broadway, sa che nulla di tutto ciò è sbagliato. Quello che non mi ha del tutto soddisfatto della recitazione della Staunton è quello che si chiama 'overacting', in certi punti. Basta dare un'occhiata alla sua performance di Everything's Coming Up Roses agli Olivier per rendersi conto di cosa intendo. Per il resto... grande attrice wub.gif
Un'altra piccolezza che mi ha leggermente deluso è l'aver tagliato una delle scene più comiche dell'opera, la finta aggressione del proprietario dell'albergo a Rose durante il compleanno di Louise e il tentativo di quest'ultimo di contare quante persone dormano effettivamente in quella camera.
Ma sono piccolezze. Guardatelo, amici, amate Gypsy, e amate il mondo del musical. heart.gif

*La Lansbury, protagonista del primo revival di Broadway e della prima produzione londinese, è colei che ha introdotto l'inchino 'a oltranza' di Rose alla fine di Rose's Turn, anche quando gli applausi del pubblico sono effettivamente finiti.
ping
Anche a me non ha convinto molto The wiz live, eppure è stato lodato sia da gli spettatori che dalla critica...
CostanzaM
Il problema è che The Wiz è proprio bruttino in sé, a mio parere. Anche il film è di una superficialità unica. Poi i protagonisti, le coreografie e le scene coprono benissimo la mancanza di sostanza.
ping
Quindi, Sara, sconsigli il film ma consigli la colonna sonora?
Volevo chiederti anche, dato che sei bravissima in inglese, che cosa intende il mago quando canta "Y'all Got It"? Non riesco a capire il significato... unsure.gif
Arancina22
Il film non l'ho visto e non posso dire, mentre sconsiglio il live; i cantanti sono stati bravissimi ma le canzoni non mi sono rimaste granché nella memoria (male, per un musical...).
"Y'all got it" può avere più significati; "got it" è un modo per rispondere "prego, non c'è di che" a chi dice "grazie", ma significa anche "ho capito" / "avere la situazione sotto controllo" o, nel caso si tratti di due persone (es. "I got you"), "coprire le spalle, eventualmente consolare, proteggere in caso di fallimento" ecc... Dipende dal contesto.
ping
Uhm, allora in quel contesto si potrebbe tradurre con "prego, non c'è di che".
Arancina22
Company (2011)

Un musical rivoluzionario, Company: uno dei primi musical "a soggetto". Siamo all'inizio degli anni '70 e, con musiche e testi del Sommo (ma ancora giovane) Sondheim, questo spettacolo venne nominato a ben 14 Tony (un record per l'epoca) vincendone ben 6.
Le produzioni e i revival, come ovvio, si sono succedute negli anni. La più recente è questa del 2011, accompagnata dalla NY Philarmonic Orchestra e reperibile comodamente su YT.
Consigliatissima: colorata, vivace, divertente, ma anche seria e... fa riflettere. Il tema è quello del matrimonio e delle relazioni sentimentali: viene esplorato in moltissime sfaccettature tramite una serie di siparietti coinvolgenti 5 coppie, ma soprattutto Robert "Bobby", affascinante scapolo di 35 anni, e in maniera marginale le sue tre "fidanzate".
Troviamo Neil Patrick Harris come protagonista, poi anche Patti LuPone e Anika Nani Rose (la nostra Tiana) tra i vari eccelsi nomi.
Partiamo dal reparto tecnico: eccellenti riprese, costumi, scenografia. Bellissimo vedere l'orchestra "dietro", col direttore che ci volge le spalle.
Questo è stato il mio primo approccio al musical Company (Being Alive a parte) ed è già amore. Ma già lo sapevo, perché per me tutto quello che esce da Sondheim è amore. Dalla spassosissima e logorroica Getting Married Today che si candida, da brava canzone di Sondheim, ad essere uno dei più complessi numeri musicali da eseguire per un cantante (spesso messo nella triade assieme a Pity The Child, da Chess, e a Glitter And Be Gay da Candide), passando per The Ladies Who Lunch, amara e desolante, per arrivare a Side By Side By Side / What Would We Do Without You?, allegra e giocosa, Company, tema portante dell'opera, e infine la summenzionata Being Alive, un catalizzatore di commovente speranza e bisogno d'amore.
Facendo dei successivi confronti, gli interpreti sono tutti eccelsi, ottimi per questo mio primo approccio, me l'han fatto davvero godere. Indubbiamente non c'è paragone tra Patti LuPone, che rimane pur sempre una Grandissima, e Elaine Stritch, che originò il ruolo di Joanne e sta tre spanne sopra. La LuPone è impeccabile come al solito, ma la Stritch, pur essendo un po' meno dotata come cantante, rendeva il personaggio più graffiante in quanto a personalità, da quel che ho visto.
Neil Patrick Harris aggiunge una tenerezza al personaggio di Bobby che ho visto in pochi, e la cosa mi piace. E' molto umano e poco caricatura.
Brava anche Anika Nani Rose, anche se rende un po' antipatico il suo eccentrico personaggio.
Menzione d'onore anche a Katie Finneran, che ci regala un Getting Married Today esilarante e strabiliante. Per un confronto di un'altra eccellente versione segnalo quella di Madeline Kahn (la Elizabeth di Frankenstein Jr.), che, come pochi da noi sanno, era una bravissima soprano.
Nel complesso: consigliatissimo. Si ride molto, ci si emoziona e si riflette. Guardate e vedrete!!! heart.gif
Daydreamer
Spero sia il posto giusto per raccomandarvi un paio di video di questa magnifica cantante appena scoperta su youtube ma immagino capirete perché non appena vedrete questi fantastici video, specie il secondo di Anastasia...Io sono rapito, per non parlare di tutti i numerosi lavori musical pubblicati Innamorato.gif

Evolutions of the Disney Princess - Evynne Hollens

Once Upon a December & Journey to the Past - Evynne Hollens
Arancina22
Urca Day! Davvero talentuosa! happy.gif Chissà che prima o poi approdi nella Grande Strada Bianca... wink.gif
Simply Jack
E dopo NEWSIES, la BAGS produrrà in Italia MARY POPPINS per la prossima stagione!
http://musical.it/index.php?action=index&a...=302&n=5552
Arancina22
ATTENZIONE
In onda da Sabato 4 febbraio alle 21:15 su Rai5 ciclo di 10 brevi documentari di mezz'ora circa ciascuno dedicati ai classici del musical di Broadway!!!

Ad inaugurare il ciclo Broadway, il documentario dedicato a “Show Boat”, il sensazionale musical tratto dal romanzo di Edna Ferber, con musiche di Jerome Kern. Protagonista della puntata è Janis Kelly, star di questo spettacolo.

“Show Boat” debutta nel 1927 e, ambientato sulla nave Cotton Blossom che solca il Mississipi, rivela i pregiudizi razziali dell’America bianca attraverso una tragica storia d’amore. È considerato il primo vero musical americano, che segna la rottura formale definitiva con l’operetta.

Un omaggio a uno dei generi più amati dell’intrattenimento popolare, il musical, nella sua versione più consolidata: quella statunitense. A partire da sabato 4 febbraio, in prima serata e per dieci appuntamenti, Rai Cultura dedica un ciclo alla tradizione performativa di Broadway: dieci documentari che rendono omaggio ai grandi musical americani del ‘900, da “West Side Story” ad “Oklahoma!”, da “Annie Get Your Gun” a “Porgy and Bess”.

Con la guida della cantante e presentatrice Lesley Anne Knight e dei suoi ospiti, la serie ripercorre l’incredibile storia di questa forma d’intrattenimento popolare, soffermandosi sui backstage, i pettegolezzi, le curiosità e gli aneddoti che li hanno resi grandi e singolari.

Uno sguardo indiscreto ed affettuoso dietro le quinte di celebri show, alla scoperta di segreti e curiosità legati ai loro artefici ed interpreti: 35 minuti di puro divertimento, di classe e ritmo in cui vengono rivisitati musical ormai diventati cult, anche attraverso le immagini dei film che ne sono stati tratti e hanno fatto la storia del varietà americano.


FONTE: sito web di Rai5

clapclap.gifclapclap.gifclapclap.gif
Sono letteralmente incredula ed elettrizzata!!! Innamorato.gif Non vedo l'ora!
Oltre a questi cinque titoli summenzionati non ho trovato nessun'altra scaletta, per ora, ma staremo a vedere!
Arancina22
Seconda puntata del ciclo Broadway di Rai5: sabato 11 febbraio, ore 21.25.
Sarà dedicata a Anything Goes!!! Innamorato.gifclapclap.gif Dalla descrizione sul sito di Rai5:

Su un transatlantico le vite di una showgirl convertitasi all'evangelismo, di un gangster travestito da prete, di giovani innamorati e vecchi conservatori si incrociano in una comica ragnatela di equivoci, amicizie e amori. Rai Cultura svela la magia di “Anything Goes”, musical rappresentato per la prima volta a New York nel 1934, nel secondo appuntamento con la serie di documentari dedicata ai grandi musical di Broadway. Il documentario indaga dietro le quinte dello show e ripropone le sue popolarissime canzoni, composte da Cole Porter nel 1934, in compagnia del coreografo Stephen Mear.

PS: al solito, per chi se lo fosse perso, Rai Replay mette a disposizione il primo episodio (Show Boat) da rivedere; basta cercare sul sito di Rai Replay - Rai5 - sabato 4 febbraio. wink.gif
ping
Grazie, me lo sono perso e speravo che lo replicassero. happy.gif
Ma dura solo mezz'ora? Credevo di più, un'ora/un'ora e mezza...
Arancina22
Ogni puntata, come da comunicato stampa, dura 35 min circa. Messe tutte assieme, vengono fuori più di sei ore di documentario. smile.gif

EDIT: ho controllato e, a quanto pare, vi sono sì delle repliche, oltre alla disponibilità di rivedere il programma su Rai Replay. Ad esempio, il documentario di stasera su Anything Goes verrà replicato domani alle 12.55 e venerdì alle 9.50 - controllare sul sito per credere. smile.gif
Arancina22
Appuntamento a settimana prossima, sabato 18 febbraio, col terzo "episodio": Porgy And Bess di George Gershwin! happy.gif
Sempre 21.15, sempre su Rai5 wink.gif
Dal sito di Rai5:

Un’abile miscela di melodramma, canzoni popolari, melodie blues, spirituals e ritmi jazz: sono gli ingredienti che compongono l’unica opera composta da George Gershwin, “Porgy and Bess”. A quest’opera del 1935 Rai Cultura dedica il terzo appuntamento con la serie di documentari sui grandi musical di Broadway, in onda sabato 18 febbraio alle 21:15 su Rai5. Il documentario indaga dietro le quinte dell’opera, in compagnia di Sir Willard White, indimenticabile interprete del protagonista Porgy. Il musical contiene uno dei brani più noti al mondo, “Summertime”, che Gershwin destinò proprio a quest’opera per denunciare le condizioni di vita degli afroamericani nella Carolina del Sud.

Ormai appare evidente che la programmazione segue un ordine cronologico di uscita delle opere: Show Boat ('27), Anything Goes ('34), Progy And Bess ('35)...
Restano da piazzare, oltre a quelli finora annunciati (Oklahoma! ('43), Annie Get Your Gun ('46), West Side Story ('57)) altri quattro titoli... si accettano scommesse! Io intanto prego per Hello, Dolly! e/o Gypsy... anche se sarà dura perché cominciano già ad essere un po' "in là" con la datazione ('64 e '59 rispettivamente)... ma vedremo!
Capitano Amelia
Tempo addietro avevo letto una lista in cui "Porgy and Bess" veniva classificato come opera lirica: mi sa che era sbagliata...
Arancina22
E' effettivamente una classificazione un po' controversa: viene considerata l'unica opera lirica composta da Gershwin, ma anche un musical, tanto che il suo revival (2011) è stato abbondantemente premiato ai Tony Awards (ai quali le opere liriche non partecipano, solo musical e prosa). Revival in cui c'era l'altrettanto pluripremiata Audra McDonald nel ruolo di Bess, che per intenderci comparirà anche nella trasposizione live action de La Bella E La Bestia e che sempre per intenderci è l'attrice che ha vinto più Tony in assoluto nella storia del premio, ben sei. Per fare un paragone, Angela Lansbury è "ferma" a cinque, ma sto divagando.
Può darsi che questo documentario ci fornisca qualche motivo per il quale Porgy And Bess ricade in ambo le categorie - staremo a vedere. smile.gif
ping
Show Boat
Anything Goes
Porgy And Bess
Pal Joey
Oklahoma!
Annie Get Your Gun
South Pacific Innamorato.gif Innamorato.gif
Guys & Dolls
The Pajama Game
West side story




Arancina22
Grande!! clapclap.gif Posso chiederti la fonte?
Quindi le "puntate" che mancavano sono Pal Joey, South Pacific, Guys & Dolls e The Pajama Game... non posso nascondere il mio entusiasmo, uno più bello dell'altro!!! wub.gif
ping
CITAZIONE (Arancina22 @ 15/2/2017, 16:31) *
Grande!! clapclap.gif Posso chiederti la fonte?
Quindi le "puntate" che mancavano sono Pal Joey, South Pacific, Guys & Dolls e The Pajama Game... non posso nascondere il mio entusiasmo, uno più bello dell'altro!!! wub.gif

http://www.radiotimes.com/tv-programme/e/c...uide/series-1/4

Ci sono scritti anche gli ospiti speciali.
Speriamo in un'altra stagione, ci sono così tanti musical.
Arancina22
Prossimo appuntamento, sabato prossimo (25/2, sempre ore 21.15) con Pal Joey, come da scaletta smile.gif .
Ecco la descrizione di Rai5:

Le disavventure canore ed esistenziali dell’intraprendente Joey Evans, detto Pal, e delle due donne della sua vita, la cantante Linda e l’ereditiera annoiata Vera, nell’interpretazione di un grande Gene Kelly.

È “Pal Joey”, opera protagonista del quarto appuntamento con la serie di documentari sui grandi musical di Broadway, in onda sabato 25 febbraio alle 21:15 su Rai5. Nel filmato a raccontare i retroscena del musical c’è l’attrice gallese Sian Phillips, che nel 1980 è stata candidata all’Olivier Award con il suo ritratto mondano di Vera. Dall’opera, per la prima volta in scena nel 1940, fu tratto il film omonimo del 1957 con Frank Sinatra e Kim Novak.
Arancina22
La prossima settimana sarà il turno del primo tra i tanti capolavori di Rodgers & Hammerstein II: Oklahoma! happy.gifclapclap.gif
Talmente famoso e di successo che la canzone omonima, Oklahoma!, in esso contenuta è divenuta l'inno nazionale dello Stato di Oklahoma!!!
Riguardo all'orario vi è una certa confusione: nel video pubblicitario è indicato 22.15, sul sito invece 23.15. Appuntamento, comunque, il 4 marzo.

Descrizione dal sito della Rai:
l primo celebre musical di Rodgers & Hammerstein (1931)* raccontato da Maureen Lipman. Il nuovo appuntamento con la serie di documentari sui grandi musical di Broadway, in onda sabato 4 marzo alle 23:15 su Rai5, questa settimana è dedicato a “Oklahoma!”.

Il musical segue le vicende del cowboy Curly McLain e racconta la sua storia d'amore con la giovane Laurey Williams. La performer Maureen Lipman recitò nel ruolo di Zia Eller nella ripresa dello show prodotta dal National Theatre di Londra.


* errore: la commedia da cui è tratto Oklahoma! è del '31, mentre il musical andò in scena per la prima volta nel '43.
veu
Ragazzi, forse l'avevamo già chiesto, non ricordiamo... volevamo sapere se c'è un modo per vedere in versione integrale il musical Aida della Disney ed Elton John. Le musiche le abbiamo sentite... volevamo proprio sapere se si può vedere interamente da qualche parte. Abbiamo trovato dei video sul canale youtube della Disney on Broadway in cui si vedono bene ma sono 3 video. in versione intera si trova? in qualità non proprio pessima magari e possibilmente non una versione scolastica (sul tubo ce n'è a bizzeffe di versioni scolastiche tratte dal musical).

E i musical Aladdin e Anastasia?

è da un po' che li cerchiamo (per Aida sono secoli)... ci aiutate se potete?
scriveteci anche in pvt se vi è più facile.
Arancina22
Di registrazioni ufficiali purtroppo non ce ne sono, non ne sono mai state fatte (differentemente da altri musical). Bisognerebbe vedere se qualcuno li ha mai registrati di nascosto e, anche in quel caso, se mai siano capitati su Internet... proverò a fare una ricerca! Purtroppo non garantisco nulla, nè sul ritrovamento, nè sulla qualità...
veu
Grazie Arancina per la risposta! teniamo le dita incrociate!! Sei un'amica!
Mrs_Bric
Per Aladdin e Anastasia posso aiutarvi, vi scrivo in privato. thumb_yello.gif
Arancina22
Comincia la seconda metà della serie.
Prossimo appuntamento con l'indimenticabile Annie Get Your Gun, personalmente uno dei miei preferitissimi di questa serie, Innamorato.gif l'11 marzo alle 23.15!

Descrizione dal sito della Rai:

La versione romanzata della vita di Annie Oakley (1860–1926), tiratrice scelta dell'Ohio, e di suo marito, Frank E. Butler, che insieme fecero parte del circo equestre portato in tournée mondiale da Buffalo Bill.

È il musical “Annie Get Your Gun”, che Rai Cultura racconta nel nuovo appuntamento con il ciclo di documentari dedicato ai grandi musical di Broadway, in onda sabato 11 marzo alle 23:15.

A raccontare aneddoti e curiosità dietro la realizzazione dell’opera c’è la rockstar americana Suzi Quatro, storica protagonista del revival anni ’80 del musical, composto da Irving Berlin nel 1946.
Arancina22
Veu purtroppo riguardo ad Aida non ho trovato nulla... di tanto in tanto proverò a cercare di nuovo, sai mai che spunti fuori qualcosa...

Intanto sono uscite le nomination degli Olivier Awards 2017! happy.gif
Harry Potter And The Cursed Child riceve un numero record di nomination per uno spettacolo di prosa - ben 11.
Il "nostro" Aladdin riceve una nomination alla migliore scenografia, vedremo se riuscirà a portare a casa il premio.
Miglior nuovi musical nominati sono School Of Rock, Groundhog Day, The Girls (tratto dal film omonimo) e Dreamgirls (è la prima volta che approda a Londra, per questo è considerato nuovo nonostante lo spettacolo originale di Broadway risalga agli anni '80). Miglior revival invece ha come nomination Show Boat, Jesus Christ Superstar, Funny Girl e Sunset Boulevard. Tra i nominati in altre categorie c'è anche il revival di Half A Sixpence, che leggo ha fatto discutere poiché ha un cast completamente composto da soli 'bianchi'.
Tra i nominati "famosi" abbiamo Ian McKellen per miglior attore, e Glenn Close (che riprende ancora una volta il suo ruolo di Norma Desmond in Sunset Boulevard di Webber) e Amber Riley per miglior attrice in un musical.

Qui per l'elenco completo. smile.gif
Arancina22
Si continua sabato prossimo con il ciclo su Broadway trasmesso da Rai5. Il settimo appuntamento sarà dedicato al bellissimo South Pacific wub.gif

Breve descrizione dal sito Rai:

Un viaggio con Jason Howard alla scoperta del pluripremiato “South Pacific”, amatissimo musical che ebbe un clamoroso successo sia di critica che di box office e vinse il Premio Pulitzer alla drammaturgia nel 1950.

L’opera, che Rai Cultura racconta nel nuovo appuntamento con il ciclo di documentari dedicato ai grandi musical di Broadway, in onda sabato 18 marzo alle 22.55, è una storia d’amore e spionaggio, sullo sfondo della Polinesia durante la Seconda Guerra Mondiale.
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.