Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


 
Reply to this topicStart new topic
> Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato
Fra X
messaggio 25/12/2013, 23:14
Messaggio #1


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.139
Thanks: *
Iscritto il: 17/3/2010






L' avevo già visto qualche anno fa e m' era piaciuto. L' ho rivisto oggi e mi è sempre piaciuto! Ormai la pellicola diretta da Mel Stuart ha acquisito un fascino vintage. Trovo che la storia sia ben narrata e i personaggi ben caratterizzati con l' emergente Gene Wilder che sa ben caratterizzare Willy Wonka. Non ho letto il libro e non so se sia più fedele questa versione o quella diretta da Tim Burton!
Come fa notare l' ormai mitico Nostalgia critic, ma la scena del tunnel con il resto del film che centra? Si discosta alquanto e risulta un pò inquietante! Sopratutto la scena dell' oca se non erro cui tagliano la testa!
Una curiosità sul doppiaggio italiano: sul forum di dvdessential hanno fatto notare che il visto censura riporta come data il 71, ma il doppiaggio attuale probabilmente è degli anni 80! Poi le canzoni si sentono un po basse rispetto al parlato. A proposito di queste, March Hare ha scritto che pare che nella prima versione fossero state tradotte dal mitico e compianto Roberto De Leonardis!
Voi che ne pensate? Quale preferite? Io tutte e due.

Messaggio modificato da Fra X il 25/12/2013, 23:38
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 26/12/2013, 11:35
Messaggio #2


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.603
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




Questo film è un sempreverde, il calore di questa versione è imbattibile rispetto al film freddissimo di Tim Burton, sebbene quest'ultimo sia decisamente più fedele al racconto. Un esempio su tutti è la scena delle oche. Inventata di sana pianta rispetto al lbro, perchè come fedelmente fa il film di Burton, in originale c'erano sempre stati gli scoiattolini roditori...Ma so che per gli effetti speciali limitati dell'epoca, la scena è stata cambiata inserendo delle più fattibili/addomesticabili oche (sì, gli scoiattoli nel film di Burton non sono tutti finti...).
Non sapevo del doppio doppiaggio italiano, ma ricordo chiaramente che alcune volte in tv hanno trasmesso il film con le canzoni in italiano e altre in inglese. Ricordo poi che in questo film la bambina è chiamata Veruska, perdendo di significato rispetto al libro, e ancora una volta il film di Burton è più fedele, perchè la ragazzina viene poi giustamente chiamata Veruca anche in italiano (adducendo ovviamente alle verruche, odiose come il carattere della bambina). Apprezzamento poi anche per la traduzione del nome dell'altra bambina, Violet Beauregarde, che in questo film restava in originale, mentre in Burton è tradotto in italiano in Violetta (richiamando e suggerendo la sua trasformazione in mirtillona viola).

Messaggio modificato da Daydreamer il 26/12/2013, 19:07


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fra X
messaggio 26/12/2013, 13:43
Messaggio #3


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.139
Thanks: *
Iscritto il: 17/3/2010




CITAZIONE (Daydreamer @ 26/12/2013, 10:35) *
sebbene quest'ultimo sia decisamente più fedele al racconto. Un esempio su tutti è la scena delle oche. Inventata di sana pianta rispetto al lbro, perchè come fedelmente fa il film di Burton, in originale c'erano sempre stati gli scoiattolini roditori...Ma so che per gli effetti speciali limitati dell'epoca, la scena è stata cambiata inserendo delle più fattibili/addomesticabili oche (sì, gli scoiattoli nel film di Burton non sono tutti finti...).
Non sapevo del doppio doppiaggio italiano, ma ricordo chiaramente che alcune volte in tv hanno trasmesso il film con le canzoni in italiano e altre in inglese. Ricordo poi che in questo film la bambina è chiamata Veruska, perdendo di significato rispetto al libro, e ancora una volta il film di Burton è più fedele, perchè la ragazzina viene poi giustamente chiamata Veruca anche in italiano (adducendo ovviamente alle verruche, odiose come il carattere della bambina). Apprezzamento poi anche per la traduzione del nome dell'altra bambina, Violette Beauregard, che in questo film restava in originale, mentre in Burton è tradotto in italiano in Violetta (richiamando e suggerendo la sua trasformazione in mirtillona viola).


Ah, però! Grazie delle info! happy.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post

Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 23/7/2019, 9:52