Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


4 Pagine V  < 1 2 3 4 >  
Reply to this topicStart new topic
> La Bella e la Bestia, Disney Live Action
Colosso
messaggio 4/4/2017, 20:21
Messaggio #49


Member
***

Gruppo: Utente
Messaggi: 225
Thanks: *
Iscritto il: 30/4/2010




La libertà di parola sta nell'accettare anche le opinioni che non ci piacciono. Spesso chi si professa politicamente corretto è in effetti la persona più intollerante.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
IryRapunzel
messaggio 4/4/2017, 23:37
Messaggio #50


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




CITAZIONE (Colosso @ 3/4/2017, 23:29) *
- Per rispondere a IryRapunzel, i bambini non saranno sconvolti dal vedere 2 personaggi etero baciarsi perchè con tutta probabilità l'avranno visto fare dai loro genitori e sembrerà loro una cosa del tutto normale. Discorso diverso se si mostrasse una scena di vero e proprio sesso, cosa che la Disney fa bene ad impedire. Allo stesso modo una scena di effusioni omosessuali potrebbe produrre confusione e disagio a bambini piccoli che ancora non sanno "come gira il mondo".
Purtroppo non ho ancora avuto la possibilità di essere padre ma se avessi figli questo non sarebbe un film che consentirei loro di vedere (nel senso che non li porterei al cinema nè comprerei il dvd).

Questo lo trovo molto grave. Posto che purtroppo o per fortuna per legge sono i genitori che decidono come educare i figli, trovo che prima dei desideri di padre e madre venga il diritto del bambino di conoscere. Non c'era NIENTE che mi facesse arrabbiare da piccola come la consapevolezza che gli adulti mi stessero nascondendo qualcosa. Sarà che sono vissuta in una casa in cui c'erano libri in abbondanza e di tutte le tematiche (sì, compreso il sesso) e che ho utilizzato Internet fin da quando avevo 10 anni senza alcun tipo di filtro. Se non sanno come gira il mondo pigli e glielo spieghi, non è forse quello il mestiere del genitore? Tanto più che oggi pure in Italia gli omosessuali si sposano e formano famiglie, quindi con molta probabilità il pargolo si ritroverà in classe almeno un amichetto figlio di una famiglia arcobaleno, perciò...


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Colosso
messaggio 5/4/2017, 14:12
Messaggio #51


Member
***

Gruppo: Utente
Messaggi: 225
Thanks: *
Iscritto il: 30/4/2010




CITAZIONE (IryRapunzel @ 4/4/2017, 23:37) *
Questo lo trovo molto grave. Posto che purtroppo o per fortuna per legge sono i genitori che decidono come educare i figli, trovo che prima dei desideri di padre e madre venga il diritto del bambino di conoscere. Non c'era NIENTE che mi facesse arrabbiare da piccola come la consapevolezza che gli adulti mi stessero nascondendo qualcosa. Sarà che sono vissuta in una casa in cui c'erano libri in abbondanza e di tutte le tematiche (sì, compreso il sesso) e che ho utilizzato Internet fin da quando avevo 10 anni senza alcun tipo di filtro. Se non sanno come gira il mondo pigli e glielo spieghi, non è forse quello il mestiere del genitore? Tanto più che oggi pure in Italia gli omosessuali si sposano e formano famiglie, quindi con molta probabilità il pargolo si ritroverà in classe almeno un amichetto figlio di una famiglia arcobaleno, perciò...

Difficile visto che qui non è come in America, non esiste il diritto degli omosessuali nè alla fecondazione assistita nè all'adozione e l'unico modo di avere figli in teoria sarebbe farli con una donna.
Far capire ai bambini come gira il mondo vorrebbe dire inculcare loro pure l'educazione sessuale fin dalla tenera età e francamente preferisco di no. Vorrei che i miei figli credessero il più possibile a Babbo Natale e, se necessario, pure che i bambini li porti la cicogna. O forse tu preferisci vedere gli alunni delle elementari che discutono di sesso come dei 50enni arrapati?
Go to the top of the page
 
+Quote Post
LucaDopp
messaggio 5/4/2017, 16:20
Messaggio #52


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.861
Thanks: *
Iscritto il: 22/11/2012
Da: Pordenone




CITAZIONE (Colosso @ 5/4/2017, 14:12) *
Far capire ai bambini come gira il mondo vorrebbe dire inculcare loro pure l'educazione sessuale fin dalla tenera età e francamente preferisco di no. Vorrei che i miei figli credessero il più possibile a Babbo Natale e, se necessario, pure che i bambini li porti la cicogna. O forse tu preferisci vedere gli alunni delle elementari che discutono di sesso come dei 50enni arrapati?

Sta tranquillo che per la fine delle elementari un bambino sa benissimo cosa sono sesso e omosessualità, con o senza le spiegazioni dei genitori. Sempre che non rimanga segregato in cantina fino ad allora...
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
LaBestia
messaggio 5/4/2017, 21:03
Messaggio #53


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 321
Thanks: *
Iscritto il: 2/8/2006
Da: Cattolica (Rimini), Italia




Guarda Colosso, io sono gay ad esempio e mi sono spesso trovato a che fare con dibattiti del genere. È vero quello che ha detto Daydreamer, non c'è niente di polemico : parli e pensi così perché non hai mai avuto a che fare da vicino con l'omosessualità e tutte le problematiche a essa legate a causa della società e della mentalità.
Dico questo perché la tua frase riguardo alle associazioni LGBT non è delle più felici.
Bisogna portare rispetto per delle persone che lavorano ogni giorno per supportare migliaia e migliaia di ragazzi solo in Italia (bullismo, esclusione dalle famiglie, razzismo, ecc.) e per far valere i loro diritti in una società sorda.

Se avessi un parente stretto gay e avessi la sensibilità di osservare e meditare su quello che prova e sperimenta lungo la sua vita, capiresti. Poi certo, i figli tuoi lì educhi come ti pare, io rispetto la tua opinione anche se non la condivido. Spero però che dietro questa diplomazia, non ci sia altro. Che questa diplomazia non sia una facciata e che dietro si celi disgusto, razzismo e discriminazione perché lì allora avresti torto.


User's Signature

.... chi avrebbe mai potuto amare...
.....una BESTIA?
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Colosso
messaggio 5/4/2017, 21:23
Messaggio #54


Member
***

Gruppo: Utente
Messaggi: 225
Thanks: *
Iscritto il: 30/4/2010




CITAZIONE (LaBestia @ 5/4/2017, 21:03) *
Guarda Colosso, io sono gay ad esempio e mi sono spesso trovato a che fare con dibattiti del genere. È vero quello che ha detto Daydreamer, non c'è niente di polemico : parli e pensi così perché non hai mai avuto a che fare da vicino con l'omosessualità e tutte le problematiche a essa legate a causa della società e della mentalità.
Dico questo perché la tua frase riguardo alle associazioni LGBT non è delle più felici.
Bisogna portare rispetto per delle persone che lavorano ogni giorno per supportare migliaia e migliaia di ragazzi solo in Italia (bullismo, esclusione dalle famiglie, razzismo, ecc.) e per far valere i loro diritti in una società sorda.

Se avessi un parente stretto gay e avessi la sensibilità di osservare e meditare su quello che prova e sperimenta lungo la sua vita, capiresti. Poi certo, i figli tuoi lì educhi come ti pare, io rispetto la tua opinione anche se non la condivido. Spero però che dietro questa diplomazia, non ci sia altro. Che questa diplomazia non sia una facciata e che dietro si celi disgusto, razzismo e discriminazione perché lì allora avresti torto.

E' vero che in pratica non ho mai avuto conversazioni "reali" con persone gay, solo attraverso internet. Al massimo potrei avere parlato con omosessuali che nascondevano di esserlo. Tu mi sembri un tipo molto ragionevole e sono contento che mi abbia risposto.

Io non mi sogno di prendere in giro o discriminare nessuno. In passato però ho provato risentimento, non verso i gay in sè ma per le associazioni LGBT. Anche io sono stato bullizzato e deriso a scuola e ripensandoci a posteriori ho pensato che non era giusto che per il mio caso nessuno abbia mai fatto niente, che fossi solo contro tutti, mentre paradossalmente un ragazzino bullizzato perchè gay fa un grande can can mediatico e si guadagna le prime pagine sui giornali grazie a Imma Battaglia e i suoi colleghi.
Ne approfitto per chiederti: nell'Italia di oggi un gay fa parte di una categoria protetta e privilegiata o deve ancora difendersi da insulti e discriminazioni? Domanda del tutto innocente perchè non ho mai sentito il parere di una persona comune a proposito.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
LaBestia
messaggio 5/4/2017, 22:37
Messaggio #55


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 321
Thanks: *
Iscritto il: 2/8/2006
Da: Cattolica (Rimini), Italia




CITAZIONE (Colosso @ 5/4/2017, 21:23) *
Io non mi sogno di prendere in giro o discriminare nessuno. In passato però ho provato risentimento, non verso i gay in sè ma per le associazioni LGBT. Anche io sono stato bullizzato e deriso a scuola e ripensandoci a posteriori ho pensato che non era giusto che per il mio caso nessuno abbia mai fatto niente, che fossi solo contro tutti, mentre paradossalmente un ragazzino bullizzato perchè gay fa un grande can can mediatico e si guadagna le prime pagine sui giornali grazie a Imma Battaglia e i suoi colleghi.

Del fatto che tu sia stato bullizzato me ne dispiace e sicuramente avresti dovuto avere qualcuno dalla tua parte che ti supportasse. Ma ti assicuro che nemmeno per me qualcuno ha fatto niente: quando ero piccolo io, alle elementari o alle medie (e non è tantissimo tempo fa visto che comunque ho 27 anni), nessuno ha mai mosso un dito quando mi sono sentito dare del f*o. Non avevo dietro le associazioni LGBT, ognuno vive la sua lotta quotidiana con la cattiveria, il bullismo e il razzismo individualmente. Io però sono sempre stato forte e non ho mai chiesto aiuto anche perché non ho subito abusi fisici o psicologici che spesso spingono tante persone a gesti estremi. Attenzione quando parli di caso mediatico : non è stato voluto dai gay (escludi quei gay famosi che usano la loro omosessualità per ergersi paladini di giustizia: quelli sono talvolta in buona fede, talvolta patetici!), è la nostra società a spettacolarizzare le disgrazie altrui, soprattutto in TV. Ecco perché negli ultimi anni i casi di omofobia hanno avuto più rindondanza. Non per questo sono più o meno gravi di altre tragedie.

CITAZIONE
Ne approfitto per chiederti: nell'Italia di oggi un gay fa parte di una categoria protetta e privilegiata o deve ancora difendersi da insulti e discriminazioni? Domanda del tutto innocente perchè non ho mai sentito il parere di una persona comune a proposito.

I gay in Italia stanno subendo quello che per anni hanno subito negli altri paesi, in seguito all'evolversi della mentalità generale. I tempi stanno cambiando. C'è questa tendenza da un lato a evidenziare le differenze (di sesso, di etnia, ecc) che spinge dall'altro le persone ad abbattere le barriere tra di loro. Di fatto, l'omosessualità sta sempre più diventando una normalità: prima gli omosessuali si nascondevano mentre con l'avvento di internet che ha messo in contatto milioni di gay nascosti nelle proprie camerette, molti hanno creato solidarietà, confrontandosi con tanta altra gente (magari distante ma resa "vicina" dai social network) che viveva le loro stesse esperienze, in grado di capire dinamiche che i familiari, gli amici e le persone reali della loro quotidianità non potevano capire.
Uscendo allo scoperto, resi forti da queste esperienze, i gay hanno iniziato a vivere la loro quotidianità e a pretendere di uscire giustamente dalla loro invisibilità. E questa pluralità di voci piano piano è diventata centrale al dibattito politico, sociale, etico e così via.

Siamo ancora lontani da essere riconosciuti e rispettati, o ancora peggio, essere accettati come normalità.
A me quello che piacerebbe è che la gente non omosessuale trattasse l'omosessuale non come se fosse una specie protetta ma che provasse empatia. Rispettare e giudicare la persona, il suo carattere, le sue azioni. Se il giudizio parte da un bacio gay in un film, e quindi meramente basato sul concetto di "cos'è normale e cosa è anormale", tutto questo crolla. Giudichi il libro dalla copertina. Dietro quel bacio tra due persone dello stesso sesso cosa c'è?

Anni fa ero a Londra col mio ex ragazzo e in metropolitana ero seduto sulle sue gambe perché non c'era posto altrimenti il mio istinto "italiano" mi avrebbe costretto a sedermi altrove, a fianco a lui come se fossimo amici. Ricordo che una bambina ci osservava e la sentimmo dire a sua madre:
- Why are they doing that? La madre ha risposto : because they are a couple. La figlia : but it's strange! E la madre ha concluso dicendole : it's not strange.They love each other's.

È uno dei ricordi più belli che ho smile.gif


User's Signature

.... chi avrebbe mai potuto amare...
.....una BESTIA?
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Late Bloom
messaggio 5/4/2017, 22:39
Messaggio #56


Member
***

Gruppo: Utente
Messaggi: 241
Thanks: *
Iscritto il: 29/12/2016
Da: Caserta




Mi intrometto solo per dire la mia sul fenomeno bullismo. Non c'entra nulla l'orientamento sessuale, certe vittime non fanno audience in quanto gay, ma spesso per il tragico epilogo a cui vanno incontro. In più fino a qualche anno fa non ci si dava per niente peso, vessazioni e prese di mira erano etichettate come "ragazzate" e spesso e volentieri le vittime erano abbandonate a loro stesse (parlo anche per esperienza personale). Per fortuna ora la situazione sta migliorando, almeno si cerca di sensibilizzare attraverso i media e di prendere qualche provvedimento. Sono sorte anche tantissime associazioni. LGBT o no, non è che venga fatto un distinguo così netto tra le vittime, se uno è perseguitato il motivo passa in secondo piano. Non vedo perché demonizzare qualcuno che fa qualcosa di concreto per arginare un fenomeno che è ed è sempre stato una piaga sociale.



User's Signature


Verso l'infinito... e oltre! Ciao Fabrizio ❤️
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Colosso
messaggio 5/4/2017, 23:48
Messaggio #57


Member
***

Gruppo: Utente
Messaggi: 225
Thanks: *
Iscritto il: 30/4/2010





Infatti non demonizzo chi cerca di aiutare le vittime, ma vorrei non ci si focalizzasse solo sul bullismo nel confronti di chi appartiene a minoranze. Io venivo schernito per alcuni handicap fisici e di linguaggio ma non avevo una vera associazione a cui rivolgermi... per dire, se fossi stato ebreo e insultato in quanto tale le associazioni ebraiche mi avrebbero sicuramente aiutato. Non tutte le discriminazioni si basano su etnia, religione o orientamento sessuale.
Per cui, non disprezziamo solo DETERMINATI bulli ma facciamo in modo di eliminarli TUTTI.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
IryRapunzel
messaggio 6/4/2017, 0:02
Messaggio #58


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




CITAZIONE (Colosso @ 5/4/2017, 14:12) *
Difficile visto che qui non è come in America, non esiste il diritto degli omosessuali nè alla fecondazione assistita nè all'adozione e l'unico modo di avere figli in teoria sarebbe farli con una donna.

Ti invito ad andare ad un gay pride o a una qualsiasi riunione di un'associazione LGBT della tua città. Dopo un paio di assemblee nella mia ho scoperto una marea di famiglie arcobaleno di cui altrimenti non mi sarei mai resa conto! smile.gif

CITAZIONE (Colosso @ 5/4/2017, 14:12) *
Far capire ai bambini come gira il mondo vorrebbe dire inculcare loro pure l'educazione sessuale fin dalla tenera età e francamente preferisco di no. Vorrei che i miei figli credessero il più possibile a Babbo Natale e, se necessario, pure che i bambini li porti la cicogna. O forse tu preferisci vedere gli alunni delle elementari che discutono di sesso come dei 50enni arrapati?

Non so quanti anni hai, io ne ho 20 e sono uscita dalle elementari l'altroieri. Fin dai 7/8 anni bene o male tutti i miei compagni sapevano cosa fosse il sesso e avevano visto video porno. Se ne parlava in gran segreto perché sapevamo che fosse "proibito". Negli anni la cosa è soltanto peggiorata: i bambini e i ragazzini sono curiosi e hanno in mano uno smartphone fin dalle elementari, col risultato che imparano la sessualità da internet, da Yahoo Answers e da YouPorn. Fatti un giro su EFP e leggi le fan fiction che scrivono certe ragazzine di 11-12 anni, in cui sognano di essere maltrattate e stuprate dal loro cantante preferito. C'è un ENORME problema con i ragazzini e la sessualità, che sfocia in violenza sessuale, abusi di ogni genere, stalking, stereotipi di genere a go go... e noi ancora, nel nome della purezza e dell'innocenza del fanciullo, ci ostiniamo a ficcare la testa sotto la sabbia come gli struzzi.

Chiudo (dato che sono tremendamente OT) precisando che comunque tutto questo non ha niente a che fare con l'omosessualità, dato che per spiegare che due uomini o due donne si amano non è necessario illustrare come fanno sesso. rolleyes.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Colosso
messaggio 6/4/2017, 1:02
Messaggio #59


Member
***

Gruppo: Utente
Messaggi: 225
Thanks: *
Iscritto il: 30/4/2010




CITAZIONE (IryRapunzel @ 6/4/2017, 0:02) *
Chiudo (dato che sono tremendamente OT) precisando che comunque tutto questo non ha niente a che fare con l'omosessualità, dato che per spiegare che due uomini o due donne si amano non è necessario illustrare come fanno sesso. rolleyes.gif

Ma infatti io prenderei misure drastiche tipo vietare l'accesso incontrollato a internet ai minori di 12 anni. Sappiamo che può essere uno strumento utilissimo per fare ricerche, ma nelle mani di un bambino lasciato a se stesso diventa solo dannoso.
Io ho 40 anni e perciò ho lasciato la scuola da tanto tempo... ai miei tempi ti posso garantire che i bambini delle elementari erano più innocenti, non si sapeva praticamente niente riguardo al sesso e si credeva in un mondo di fantasia; era col passaggio alle medie che venivano fuori gli aspetti più volgari e sordidi della vita.
Riguardo agli omosessuali certo sapevo che esistevano avendo visto i primi film dedicati a loro (il primo a renderli protagonisti fu "La patata bollente"). Ma si trattava di pellicole comiche e piuttosto volgari. Quello che non approvo è inserirli in un mondo di fiaba e andare a infrangere i castelli di fantasia dei bambini dove tutti i principi si sposano con le principesse.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Capitano Amelia
messaggio 6/4/2017, 10:05
Messaggio #60


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 8.198
Thanks: *
Iscritto il: 4/6/2012
Da: Palermo




CITAZIONE (Late Bloom @ 5/4/2017, 22:39) *
Mi intrometto solo per dire la mia sul fenomeno bullismo. Non c'entra nulla l'orientamento sessuale, certe vittime non fanno audience in quanto gay, ma spesso per il tragico epilogo a cui vanno incontro. In più fino a qualche anno fa non ci si dava per niente peso, vessazioni e prese di mira erano etichettate come "ragazzate" e spesso e volentieri le vittime erano abbandonate a loro stesse (parlo anche per esperienza personale). Per fortuna ora la situazione sta migliorando, almeno si cerca di sensibilizzare attraverso i media e di prendere qualche provvedimento. Sono sorte anche tantissime associazioni. LGBT o no, non è che venga fatto un distinguo così netto tra le vittime, se uno è perseguitato il motivo passa in secondo piano. Non vedo perché demonizzare qualcuno che fa qualcosa di concreto per arginare un fenomeno che è ed è sempre stato una piaga sociale.

Io ho avuto problemi simili, quindi ti capisco... hug.gif E ho avuto modo di vedere del bullismo talmente sottovalutato da vedere insegnanti incoraggiarlo per errore. Quoto ogni cosa che hai detto. smile.gif


User's Signature




Grazie Simba !

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
IryRapunzel
messaggio 6/4/2017, 22:00
Messaggio #61


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




CITAZIONE (Colosso @ 6/4/2017, 1:02) *
Ma infatti io prenderei misure drastiche tipo vietare l'accesso incontrollato a internet ai minori di 12 anni. Sappiamo che può essere uno strumento utilissimo per fare ricerche, ma nelle mani di un bambino lasciato a se stesso diventa solo dannoso.

Non ci becchiamo proprio, perciò la finisco qua. smile.gif Io sto su Internet da quando avevo 10 anni. E oggi i bambini ci stanno anche quando sono più piccoli. Il proibizionismo genera solo più mostri e più ipocrisia, la formazione e l'educazione generano i cittadini del futuro. In ogni campo, dalla sessualità a come usare il web.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Colosso
messaggio 7/4/2017, 0:16
Messaggio #62


Member
***

Gruppo: Utente
Messaggi: 225
Thanks: *
Iscritto il: 30/4/2010




Cmq Iry ti volevo dire che ti leggo da molto tempo (anche se mi limito a lurkare senza intervenire) e mi sei sempre stata simpatica come utente. Peccato che non andiamo d'accordo su questa particolare questione.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
IryRapunzel
messaggio 7/4/2017, 0:47
Messaggio #63


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




Beh, pazienza, non si può andare d'accordo su tutto alla fine. smile.gif Nessun problema! smile.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Bristow
messaggio 7/4/2017, 15:21
Messaggio #64


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.373
Thanks: *
Iscritto il: 25/3/2006
Da: Lecce (Puglia)




Il problema non è la tematica gay (che si potrebbe inserire da tempo in un film disney e non ci sarebbe nulla di male nel 2017), ma il metterla SOLO per attirare pubblico adducendo scuse del tipo che è un film che tratta temi attuali o che era previsto anche nell'originale..
Allora, prima cosa nel film che uscì in sala, quello definitivo che TUTTI conoscono, nessuno ha mai visto nulla, quindi non centra nulla inserirlo. Altrimenti recuperiamo tutti gli scarti e idee nella lavorazione iniziale...
Secondo, se proprio lo volete mettere allora non devono essere POCHI SECONDI che sfuggono a qualsiasi attenzione.
Risultato? Fatto solo per farsi PUBBLICITA ed avere altro pubblico...
Patetico...
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Capitano Amelia
messaggio 7/4/2017, 15:47
Messaggio #65


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 8.198
Thanks: *
Iscritto il: 4/6/2012
Da: Palermo






Chi sa intendere intenda... Io non ho tempo da sprecare nel credere che possa esistere un dialogo quando nessuna delle due parti è disposta a dialogare con l'altro... E ci tengo a sottolineare che è un concept art del Classico realizzato da Andreas Deja e che mi sono rotta che mi si costringa a porre solo l'accento alla sua sessualità quando vorrei fargli encomi per il grande animatore che è, indipendentemente dal suo orientamento, secondo solo a Milt Kahl e Glen Keane...


User's Signature




Grazie Simba !

Go to the top of the page
 
+Quote Post
LucaDopp
messaggio 7/4/2017, 16:21
Messaggio #66


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.861
Thanks: *
Iscritto il: 22/11/2012
Da: Pordenone




In realtà Condon aveva detto solo che LeTont avrebbe avuto un "momento gay". Ovviamente i tabloid ci hanno marciato sopra alla grande, e lui stesso dopo le reazioni ha detto che la cosa era stata gonfiata a dismisura.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Rowena84
messaggio 9/4/2017, 18:57
Messaggio #67


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 332
Thanks: *
Iscritto il: 10/3/2010




Alla fine l'ho visto anch'io. Che dire, pensavo peggio biggrin.gif Non penso sia un capolavoro ma nemmeno totalmente da buttare. Fantastici, come hanno già detto tutti, Maurice, Gaston e LeTont. Ma soprattutto Maurice-Kleine, una performance da premio secondo me. Spero che l'attore che fa Gaston diventi stra famoso per poterlo rivedere.

In generale mi sono piaciuti molto tutti i cambiamenti (a parte il libro magico, ma che roba è biggrin.gif ): la nuova caratterizzazione di Maurice e LeTont, Evermore, più spazio alla guardarobiera che è veramente simpaticissima. Questo perché mi sembrava di vedere qualcosa di nuovo e fresco. Invece quando il film copia religiosamente il classico non regge il confronto: la canzone del villaggio e Stia con noi mi sono sembrate niente più che un compitino. Tockins e Lumiere non convincono, Mrs Bric è da film dell'orrore biggrin.gif
I nostri doppiatori hanno fatto un lavoro eccelso nel canto, nascondendo le stonature della Watson e della Thompson. Peccato che la Brancucci abbia rovinato tutto come al solito mad.gif . Sono andata al cinema col mio fidanzato che è un musicista e ha passato tutto il tempo a lamentarsi della metrica devastata...

Dò anch'io un mio parere su Le Tont gay: a me è piaciuto. Hanno sbagliato tantissimo a rivelare questa cosa prima dell'uscita, con me c'era anche un amico omofobo e non sapendo nulla non ha fatto una piega per le scene, mentre se avesse saputo della pubblicità della disney avrebbe parlato anche lui di 'lobby gay che rovina i film per bambini'.

LeTont nel film non è innamorato di Gaston, ne subisce un po' il fascino ma lo considera un amico e basta. Mi piace che abbiano introdotto anche un altro personaggio gay (il moschettiere che è l'unico a essere contento di essere ricoperto di vestiti da donna) e che alla fine si alluda a un futuro per i due visto che per errore si trovano a ballare insieme. Una rappresentazione positiva ma può venire tranquillamente ignorata dai bambini e da chi non sopporta questi temi


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
'Lisss
messaggio 10/4/2017, 14:22
Messaggio #68


Member
***

Gruppo: Utente
Messaggi: 130
Thanks: *
Iscritto il: 2/4/2016




CITAZIONE (Rowena84 @ 9/4/2017, 18:57) *
Alla fine l'ho visto anch'io. Che dire, pensavo peggio biggrin.gif Non penso sia un capolavoro ma nemmeno totalmente da buttare. Fantastici, come hanno già detto tutti, Maurice, Gaston e LeTont. Ma soprattutto Maurice-Kleine, una performance da premio secondo me. Spero che l'attore che fa Gaston diventi stra famoso per poterlo rivedere.

In generale mi sono piaciuti molto tutti i cambiamenti (a parte il libro magico, ma che roba è biggrin.gif ): la nuova caratterizzazione di Maurice e LeTont, Evermore, più spazio alla guardarobiera che è veramente simpaticissima. Questo perché mi sembrava di vedere qualcosa di nuovo e fresco. Invece quando il film copia religiosamente il classico non regge il confronto: la canzone del villaggio e Stia con noi mi sono sembrate niente più che un compitino. Tockins e Lumiere non convincono, Mrs Bric è da film dell'orrore biggrin.gif
I nostri doppiatori hanno fatto un lavoro eccelso nel canto, nascondendo le stonature della Watson e della Thompson. Peccato che la Brancucci abbia rovinato tutto come al solito mad.gif . Sono andata al cinema col mio fidanzato che è un musicista e ha passato tutto il tempo a lamentarsi della metrica devastata...

Dò anch'io un mio parere su Le Tont gay: a me è piaciuto. Hanno sbagliato tantissimo a rivelare questa cosa prima dell'uscita, con me c'era anche un amico omofobo e non sapendo nulla non ha fatto una piega per le scene, mentre se avesse saputo della pubblicità della disney avrebbe parlato anche lui di 'lobby gay che rovina i film per bambini'.

LeTont nel film non è innamorato di Gaston, ne subisce un po' il fascino ma lo considera un amico e basta. Mi piace che abbiano introdotto anche un altro personaggio gay (il moschettiere che è l'unico a essere contento di essere ricoperto di vestiti da donna) e che alla fine si alluda a un futuro per i due visto che per errore si trovano a ballare insieme. Una rappresentazione positiva ma può venire tranquillamente ignorata dai bambini e da chi non sopporta questi temi

Praticamente abbiamo lo stesso pensiero in tutto wink.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Freeway999
messaggio 26/4/2017, 20:52
Messaggio #69


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 461
Thanks: *
Iscritto il: 6/1/2012




Finalmente l'ho visto anch'io... anche se con discreto ritardo.

Devo dire che il trailer mi aveva gasato particolarmente, il film intero un po' meno.

DOMANDA: può un cartone animato essere più maturo, espressivo, coinvolgente di un film con personaggi umani reali che dovrebbero avere quindi una espressività naturalmente infinita?

La mia risposta a questa domanda è sì, poi ognuno potrà dare la sua risposta personale e soggettiva. Sì, perché nel film ci sono stati molti cali, anche con gag infantili, di cui non ne ho capito il senso visto che non erano presenti nel cartone. Quindi, se il cartone è un prodotto decisamente maturo, perché mi devi abbassare il target di riferimento in un film? I pezzi modificati delle canzoni, visto che spesso non era inquadrato il labiale degli attori, perché modificarli? Oltretutto modificati con un eccesso di rime e con inserti di strofe che, anche in questo caso, rendono il testo nel complesso più infantile dell'originale. Ma perché? Perché un bambino del 1991 si godeva un prodotto che non offendeva l'infanzia e nel 2017, con bambini di 10 anni che parlano sul bus di sesso, si deve fare un prodotto più ebete?

Per dare un tocco di modernità, è stato inserito nel film però qualche riferimento alla zoofilia. Belle che canta di essere attratta dalla Bestia sinceramente non si può sentire... figlia mia ti serve un psichiatra, ma Freud non era ancora nato. Nel cartone non si parla di attrazione (anche perché OGGETTIVAMENTE non si può essere "attratti" della Bestia), ma di scoperta di qualcosa di pregevole a livello caratteriale che permette di andare oltre le sembianze di Bestia. Attrazione proprio no... vi prego. Non contenti, nel finale, Belle dice alla Bestia, diventata essere umano, perché non si fa crescere un po' di barba (per essere quindi nuovamente più "peloso"). No, dai...

Altra cosa che non gradisco per nulla è il revisionismo storico. In un paesino della Francia, in quell'epoca, non ci potevano essere persone di colore o sudamericane. E non vuole essere un discorso razzista, Dio me ne voglia, ma rappresentazione della realtà. Se mai ci fossero state persone di colore, sicuramente non avrebbero avuto ruoli di rilievo come cantante di corte o proprietario di una libreria. Oltretutto un librario muscoloso e grosso come Alì, in quel contesto storico, proprio non si può concepire.

Il finale stucchevole, con tutti insieme in amore ed armonia e con Letont che diventa buono, lascia parecchio a desiderare. Preferivo l'idea del cartone dove gli abitanti del castello erano un mondo a sé stante dall'ignoranza e dalla miseria umana del piccolo villaggio. Questa contrapposizione marcava anche cosa voleva Belle: avere intorno persone di quel tipo e mai aver intorno gli abitanti del villaggio che l'avevano sempre criticata e giudicata.

Altra delusione è stata la totale rivisitazione degli arrangiamenti di "Stia con noi", che è risulta parecchio floscia e moscia rispetto all'allegria e al movimento della versione originale.

Nota di demerito tutta "Made in Italy": il doppiaggio italiano è, ad essere generosi, osceno. Ma dove sono finiti i GRANDI doppiatori italiani? C'è una recitazione da parte dei doppiatori pessima, poco credibile, poco emozionante, piatta, noiosa. La grande scuola italiana? Le grandi voci italiane? Il problema non riguarda solo questo live-action, ma in molti film e telefilm sto iniziando a smettere di guardare la versione italiana perché mi annoia. Cosa è successo? Perché i doppiaggi non vengono più curati come fino ad un paio di anni fa?

In sintesi: si può dare di più. Si può fare di più.

Cartone animato del 1991, batte tecnologia e attori reali del 2017.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Colosso
messaggio 27/4/2017, 0:14
Messaggio #70


Member
***

Gruppo: Utente
Messaggi: 225
Thanks: *
Iscritto il: 30/4/2010




CITAZIONE (Freeway999 @ 26/4/2017, 20:52) *
Il finale stucchevole, con tutti insieme in amore ed armonia e con Letont che diventa buono, lascia parecchio a desiderare. Preferivo l'idea del cartone dove gli abitanti del castello erano un mondo a sé stante dall'ignoranza e dalla miseria umana del piccolo villaggio. Questa contrapposizione marcava anche cosa voleva Belle: avere intorno persone di quel tipo e mai aver intorno gli abitanti del villaggio che l'avevano sempre criticata e giudicata.

Ho notato poi che è stata eliminata una delle cose che mi facevano più piacere nel film originale, ovvero la possibilità (non tanto velata) che Maurice si mettesse insieme a Mrs. Bric diventando il padre di Chicco. Mi sembra inutile avere introdotto un qualunque Mr. Bric e lasciato scapolo il povero padre di Belle...
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Capitano Amelia
messaggio 27/4/2017, 9:31
Messaggio #71


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 8.198
Thanks: *
Iscritto il: 4/6/2012
Da: Palermo




CITAZIONE (Freeway999 @ 26/4/2017, 20:52) *
Cartone animato del 1991, batte tecnologia e attori reali del 2017.

Ben detto ! clapclap.gif


User's Signature




Grazie Simba !

Go to the top of the page
 
+Quote Post
LucaDopp
messaggio 27/4/2017, 15:07
Messaggio #72


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.861
Thanks: *
Iscritto il: 22/11/2012
Da: Pordenone




CITAZIONE (Freeway999 @ 26/4/2017, 20:52) *
La grande scuola italiana? Le grandi voci italiane? Il problema non riguarda solo questo live-action, ma in molti film e telefilm sto iniziando a smettere di guardare la versione italiana perché mi annoia. Cosa è successo? Perché i doppiaggi non vengono più curati come fino ad un paio di anni fa?

Rispetto a un paio di anni fa non mi sembra proprio che sia cambiato qualcosa (avessi detto vent'anni fa). Secondo me è una tua impressione dovuta alla disaffezione.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:

4 Pagine V  < 1 2 3 4 >
Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 24/9/2019, 11:24