Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


 
Reply to this topicStart new topic
> Una madre ha ricreato la stanza di Andy di Toy Story
Simba88
messaggio 27/1/2015, 12:13
Messaggio #1


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 4.218
Thanks: *
Iscritto il: 14/10/2013
Da: Terre del branco




Toy Story: una madre ha ricreato la stanza di Andy per i suoi figli

Christy Bolin ha tre figli.

Il maggiore, Blake, ha ormai quindici anni, ma i più piccoli sono due gemelli che hanno recentemente compiuto 4 anni.

Ed è proprio per loro che ha riprodotto perfettamente la stanza di Andy vista nella trilogia di Toy Story, con l’intento di regalare ai suoi due pargoli la miglior stanza da letto che dei bambini possano avere.

Dice la donna all’Inquisitr:

"I film di Toy Story sono sempre stati i nostri preferiti. Credo che Andy abbia la cameretta da letto più cool che un bambino possa avere. Cerco sempre di portare un po’ della magia Disney nella nostra vita di tutti i giorni quindi volevo che i miei figli avessero una stanza che riflettesse tutto il nostro amore per Toy Story, la Pixar e e la Disney."

Ecco alcune immagini:









Fonte: Badtaste.it
http://www.badtaste.it/2015/01/27/toy-stor...di-andy/113780/


User's Signature



Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Capitano Amelia
messaggio 27/1/2015, 13:32
Messaggio #2


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 8.198
Thanks: *
Iscritto il: 4/6/2012
Da: Palermo




Che figata ! w00t.gif


User's Signature




Grazie Simba !

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Arancina22
messaggio 27/1/2015, 14:02
Messaggio #3


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 17.542
Thanks: *
Iscritto il: 15/10/2009
Da: casa mia




Ma me la vuole!!! Innamorato.gif


User's Signature

Your special fascination'll
prove to be inspirational!
We think you're just sensational,
Mame!
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Elsa
messaggio 27/1/2015, 16:22
Messaggio #4


New Member
*

Gruppo: Utente
Messaggi: 10
Thanks: *
Iscritto il: 25/1/2015
Da: Arendelle




Cielo, che bel lavoro ^^ quando ero piccola anche io volevo le pareti così! Bimbi fortunati con una mamma così ^^


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Logan232
messaggio 27/1/2015, 20:32
Messaggio #5


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 962
Thanks: *
Iscritto il: 8/10/2013
Da: Roma




Sinceramente trovo la cosa un pò inquietante.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Claudio
messaggio 28/1/2015, 0:00
Messaggio #6


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 20.882
Thanks: *
Iscritto il: 9/9/2010
Da: Italia




L'angolo con il poster e i disegni è identico w00t.gif


User's Signature


Il Forziere dei Classici Disney in Dvd: una grande fregatura! CONDIVIDI:https://www.youtube.com/watch?v=zZLEjXBac3E
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Enrico
messaggio 29/1/2015, 23:13
Messaggio #7


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 4.739
Thanks: *
Iscritto il: 18/9/2010
Da: La Spezia/Disneyland




Cavolo, che fortunati questi bambini.

Logan, cosa ci sarebbe di inquietante?
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Filippo
messaggio 30/1/2015, 12:06
Messaggio #8


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.567
Thanks: *
Iscritto il: 4/12/2006




è una cosa dolcissima *.* Vedreste la mia stanza .. quella è inquietante XD


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Logan232
messaggio 31/1/2015, 3:14
Messaggio #9


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 962
Thanks: *
Iscritto il: 8/10/2013
Da: Roma




CITAZIONE (Enrico @ 29/1/2015, 22:13) *
Logan, cosa ci sarebbe di inquietante?

Che a mio parere una camera dovrebbe rispecchiare l'unicità di un bambino, non "imporre" un gusto e uno stile già così precisi. Aggiungo poi, va pure bene ispirarsi (vedi la riconoscibilissima carta da parati), ma arrivare ad appendere i disegni finti e la disposizione di OGNI SINGOLO PARTICOLARE del film ha ai miei occhi qualcosa di terribilmente sbagliato e, per l'appunto, inquietante.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
chipko
messaggio 31/1/2015, 4:39
Messaggio #10


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.173
Thanks: *
Iscritto il: 10/3/2010




CITAZIONE (Logan232 @ 31/1/2015, 2:14) *
Che a mio parere una camera dovrebbe rispecchiare l'unicità di un bambino, non "imporre" un gusto e uno stile già così precisi. Aggiungo poi, va pure bene ispirarsi (vedi la riconoscibilissima carta da parati), ma arrivare ad appendere i disegni finti e la disposizione di OGNI SINGOLO PARTICOLARE del film ha ai miei occhi qualcosa di terribilmente sbagliato e, per l'appunto, inquietante.

Ma quanto ti quoto, ogni cosa se è portata all'eccesso è un po'inquietante, soprattutto se si tratta di bambini, un conto è portarli in un parco Disney un conto e trasformare la stanza del proprio figlio in una stanza a tema.
Mi ero pure perso la frase:

CITAZIONE
quindi volevo che i miei figli avessero una stanza che riflettesse tutto il nostro amore per Toy Story, la Pixar e e la Disney

E per i figli no? blink.gif
Una volta era "Dio, patria e re" (in inglese sarebbe "God, family, country") ora siamo a Toystory, Pixar e Disney


User's Signature

CONDIVIDI IL VIDEO:SCLASSICI DISNEY
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Enrico
messaggio 1/2/2015, 13:44
Messaggio #11


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 4.739
Thanks: *
Iscritto il: 18/9/2010
Da: La Spezia/Disneyland




Secondo me non avete capito l'intento.

La madre non ha imposto niente! Saranno stati i bambini che sicuramente hanno voluto questa camera.

Non c'è nessun eccesso, e nulla di inquietante. Le cose inquietanti sono altre.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Scrooge McDuck
messaggio 1/2/2015, 15:49
Messaggio #12


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.842
Thanks: *
Iscritto il: 8/2/2009
Da: Modena




Sono d'accordo con Enrico laugh.gif e poi ovviamente prima di postare le foto sul sito avrà sistemato tutto al meglio.

Una delle mie migliori amiche da piccola era fissata di Barbie e camera sua sembrava la fabbrica della Mattel biggrin.gif il principio è lo stesso, non vedo perché se uno è fans di Toy Story non possa ricrearne la camera a casa sua smile.gif

Io farei carte false per avere il galeone del Pianeta del Tesoro *__*


User's Signature

______________________________________________

Il mio blogIl mio canale YoutubeLa mia pagina Facebook

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Logan232
messaggio 1/2/2015, 21:07
Messaggio #13


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 962
Thanks: *
Iscritto il: 8/10/2013
Da: Roma




Se sono stati i bambini a chiedere che fosse proprio così in tutto e per tutto, allora ok. Se invece sia stata una scelta dei genitori SUPPONENDO che i figli avrebbero gradito TANTA SOLERZIA, è tutt'altro discorso.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
chipko
messaggio 2/2/2015, 0:55
Messaggio #14


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.173
Thanks: *
Iscritto il: 10/3/2010




CITAZIONE (Enrico @ 1/2/2015, 12:44) *
La madre non ha imposto niente! Saranno stati i bambini che sicuramente hanno voluto questa camera.
Non c'è nessun eccesso, e nulla di inquietante. Le cose inquietanti sono altre.

A 4 quattro anni è tanto se sai di essere al mondo. A quell'età è il genitore che decide, certo può anche essere che ai bambini piacesse il cartone ma sarebbe ingenuo pensare che la camera l'abbiano scelta i bambini. Avessero avuto 10 anni già sarebbe diverso.
Ma forse siete voi che non cogliete l'eccesso della cosa e non vi accorgete nemmeno della contraddizione. Se la madre si è presa la briga di fotografare la stanza, di postarla su internet (io se fossi un genitore non posterei MAI la camera dei mei figli minorenni in rete), un sito l'ha vista, ci hanno scritto un articolo e la notizia è rimbalzata nel mondo (tanto che appunto è arrivata qui in Italia). Se fosse tutto ordinario e normale (l'eccesso è per definizione ciò che eccede dalla norma) non l'avrebbero fotografata, non ci avrebbero scritto niente e Simba88 non l'avrebbe postata.
Se Scrooge McDuck facesse la stessa cosa con la SUA camera sarebbe ben diverso, è grande e vaccinato (ma appunto io alla sua età mi vergognerei di fare entrare qualcuno in una camera a imitazione di un classico Disney, però è una mia idea, la sua camera deve andare bene a lui non a me).

Forse Enrico per te che lavori nei parchi Disney la cosa rientra nella normalità, è chiaro che se passi la giornata attorniato dal merchandising a marchio Disney la cosa non ti faccia effetto ma forse è la tua percezione ad avere una deformazione professionale.
L'inquietante c'è eccome (è chiaro che non è paragonabile a un pedofilo!) a partire dalle dichiarazione della madre "Cerco sempre di portare un po’ della magia Disney nella nostra vita di tutti i giorni quindi volevo che i miei figli avessero una stanza che riflettesse tutto il nostro amore per Toy Story, la Pixar e e la Disney."
È lei che sponsorizza in maniera eccessiva la Disney, cercando addirittura di portala nella vita di tutti i giorni (ma che è? un nuovo idolo? da quando la Disney è divenuta un qualcosa da trasmettere in modo così ossessivo? Non ci si può divertire senza il marchio Disney?), è lei che vuole quella stanza per i figli.
Ripeto l'idea che la mia stanza sia quella di un altro è inquietante, lì non c'è ispirazione ma maniacale emulazione.

Io non ho niente contro la Disney, piace anche me, ma rimane il senso del limite. A me da bambino piacevano i Ninja Turtles, avevo la base, le tartarughe, a carnevale mia nonna mi ha fatto il costume da tartaruga ninja, ma grazie a Dio i miei non hanno trasformato la mia stanza in una replica di quel mondo animato, a me sarebbe sicuramente piaciuta, ma il mondo non inizia e finisce con le tartarughe ninja come non inizia e finisce con il mondo Disney. Io non avrei niente in contrario a mettere il pupazzetto di topolino, o una greca Disney (mia sorella aveva la fatina Trilly sul muro) in una stanza di un bambino, ma sarei molto contrario a trasformala in un parco a tema. Mi colpisce, visto i numerosi "mi piace", che non venga colta la differenza, come mi stupisce il fatto che non sorga alcuna remora sul fatto che la privacy di questi bambini (minorenni) è stata in qualche modo violata dato che la loro camera è diventata di pubblico dominio.
Forse con l'avvento di facebook abbiamo completamente perso la bussola ma la casa, e soprattutto la camera da letto, è un luogo privato, personale e intimo, solo le camere degli alberghi si pubblicano in rete non le proprie.


User's Signature

CONDIVIDI IL VIDEO:SCLASSICI DISNEY
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Logan232
messaggio 2/2/2015, 12:28
Messaggio #15


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 962
Thanks: *
Iscritto il: 8/10/2013
Da: Roma




Quoto ogni singola parola di chipko.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Scrooge McDuck
messaggio 2/2/2015, 12:55
Messaggio #16


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.842
Thanks: *
Iscritto il: 8/2/2009
Da: Modena




A me sembra un po' voler polemizzare su ogni cosa laugh.gif


User's Signature

______________________________________________

Il mio blogIl mio canale YoutubeLa mia pagina Facebook

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
WALY DISNEY
messaggio 2/2/2015, 13:33
Messaggio #17


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.632
Thanks: *
Iscritto il: 19/9/2010
Da: Palermo




Sono d'accordo con Valerio, io vedo soltanto l'amore di una coppia di genitori per i propri figli. Sinceramente non ci trovo nulla di diseducativo, anche io sui cinque anni ricordo di aver tanto desiderato la stanza di Andy precisa e identica, ma non perchè volevo essere Andy, semplicemente perchè adoravo lo stile delle camerette dei due film (io poi preferivo quella con le stelle eheheh.gif ) e da piccolo bambino quale ero non mi ponevo tutte queste domande esistenziali sull'identità. Allora condanniamo anche i genitori che scelgono intere camerette già pronte nei negozi d'arredamento. Non è anche quello un limite alla fantasia del bambino? Ormai con l'era dell'Ikea i bambini hanno camerette con gli stessi mobili, gli stessi peluche e le stesse decorazioni, mezza volta che salta fuori un'idea originale non mi sembra il caso di polemizzarci sopra così tanto. I bambini crescono comunque, arriverà sicuramente il momento in cui vorranno cambiare la carta da parati o al limite coprire tutto con poster di tutti i tipi, però, se permettete, avranno un bellissimo ricordo della loro infanzia, che non mi sembra affatto poco. Quindi sì, anche io mi sento di dire che inquietante è ben altro.

Poi la questione Toy Story, la Pixar e la Disney ... Cosa c'è di male? Anch'io vivo di Spider-Man, Marvel e fumetti, non credo che qualcuno possa venire a sindacare su passioni che riguardano solo ed esclusivamente me stesso. E' una passione che condivido anche con un fratellino piccolo, ma di certo non glie l'ho imposto io l'interesse, è venuto fuori da solo. Fosse questa la cattiva educazione . . .


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
brigo
messaggio 2/2/2015, 15:03
Messaggio #18


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.270
Thanks: *
Iscritto il: 8/2/2010
Da: PG




Condivido le perplessità esposte da Logan e chipko. Si può non essere d'accordo sul livello di inquietudine insito nel fatto, ma l'aver diffuso e condiviso questa informazione su internet genera in me un moto di disgusto misto a disapprovazione. E mi fa fortamente dubitare sulle effettive motivazioni di tale scelta da parte dei genitori.

PS: nella traduzione dell'articolo, postata da Simba88, non si parla MAI del volere dei figli, ma esclusivamente delle ideologie dei genitori. Può non essere inquietante, ma fa riflettere lo stesso.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
chipko
messaggio 2/2/2015, 22:08
Messaggio #19


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.173
Thanks: *
Iscritto il: 10/3/2010




CITAZIONE (Scrooge McDuck @ 2/2/2015, 11:55) *
A me sembra un po' voler polemizzare su ogni cosa laugh.gif

Si prova a fare un ragionamento laugh.gif

CITAZIONE (WALY DISNEY @ 2/2/2015, 12:33) *
Sinceramente non ci trovo nulla di diseducativo, anche io sui cinque anni ricordo di aver tanto desiderato la stanza di Andy precisa e identica, ma non perchè volevo essere Andy, semplicemente perchè adoravo lo stile delle camerette dei due film (io poi preferivo quella con le stelle eheheh.gif ) e da piccolo bambino quale ero non mi ponevo tutte queste domande esistenziali sull'identità.

Il fatto che da bambino non ti ponessi in modo cosciente quelle domande non significa che il mondo che ti circondava non ti abbia plasmato. L'opinione dei genitori, cosa piace, cosa non piace, cosa approvano, cosa non approvano lasciano segni (positivi e negativi) indelebili. Non importa che il bambino ne sia cosciente o no. wink.gif

CITAZIONE (WALY DISNEY @ 2/2/2015, 12:33) *
Allora condanniamo anche i genitori che scelgono intere camerette già pronte nei negozi d'arredamento. Non è anche quello un limite alla fantasia del bambino? Ormai con l'era dell'Ikea i bambini hanno camerette con gli stessi mobili, gli stessi peluche e le stesse decorazioni.

Ma che centra? laugh.gif
Una va in negozio e sceglie quali mobili prendere, non credo di aver mai visto due camerette assolutamente identiche (parlo di quelle vendute), vuoi per i colori, vuoi per la disposizione, vuoi per i giochi. Le uniche camere ad essere effettivamente uguali sono oggi probabilmente solo quelle degli Amish.

CITAZIONE (WALY DISNEY @ 2/2/2015, 12:33) *
Poi la questione Toy Story, la Pixar e la Disney ... Cosa c'è di male? Anch'io vivo di Spider-Man, Marvel e fumetti, non credo che qualcuno possa venire a sindacare su passioni che riguardano solo ed esclusivamente me stesso.

Assolutamente nulla, ma non la erigerei ad agenda educativa. Ognuno è libero di dare sfogo alle sue passioni, la Disney rientra sicuramente fra le mie (non avrei problemi a definirmi un appassionato Disney), sicuramente farei vedere i classici Disney ai miei figli, certamente dividerei la mia passione con loro, ma da lì a dire che "cercherei di portare la magia Disney nel quotidiano dei miei figli" ne passa. A quattro 4 anni (ma a qualsiasi altra età) le miei priorità educative sarebbero ben altre. Attenzione non sto dicendo che la Disney sia diseducativa (per quanto sia un'opinione dibattuta), ma un certo eccesso indica sempre una qualche morbosità. In questo caso è la Disney ma possono essere altri esempi, alcune bambine amano il rosa e ci sta che i genitori possa dipingere una parete, prendere un letto o una coperta rosa, ma mi porrei delle domande se tutto nella stanza fosse rosa (in stile Barbie), perché allora la passione diventa qualcosa di ossessivo, il rosa va benissimo ma il mondo non è rosa e costruire un piccolo mondo ad uso e consumo esclusivo della nostra idea o assecondarlo in maniera così accentuata in tenera età può avere ripercussioni negative.
Immagino che i bellissimi ricordi dell'infanzia debbano essere ben altri che non una stanza "cool", non vorrei che con la scusa di aver fornito una stanza cool la super mamma in questione pensasse di aver assolto alle sue funzioni.
Ovviamente di questa mamma non sappiamo assolutamente nulla, magari è una bravissima mamma, presente, attenta e responsabile (per quanto io la foto non l'avrei postata). Tutto quello che so è quello che ho letto in quelle sue dichiarazioni e certamente non sono dichiarazioni che mi fanno pensare bene. Insomma non parla dell'amore per i figli ma per la Disney e per me questo rimane inquietante esattamente come quelle super mamme (più americane che italiane) che rivivono i loro sogni di gloria attraverso i figli (danza, canto, cheerleader) e che tanto diffusamente popolano l'intero universo di sitcom, telefim e film americani.


User's Signature

CONDIVIDI IL VIDEO:SCLASSICI DISNEY
Go to the top of the page
 
+Quote Post
WALY DISNEY
messaggio 2/2/2015, 22:10
Messaggio #20


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.632
Thanks: *
Iscritto il: 19/9/2010
Da: Palermo




Comprendo e rispetto ciò che volete dire, magari è pure andata così. Però siamo (purtroppo) nell'era dell'assoluta e spudorata condivisione; non avete idea (o forse l'avete) di quanta gente si comporti quotidianamente con l'atteggiamento che voi accusate su facebook, twitter e instagram in particolare, nel quale si mostra davvero di tutto e tutto sembra ideato, composto e scattato solo ed esclusivamente per farlo vedere agli altri. Ormai non si scatta più una foto per conservare un ricordo, si fanno le foto perchè si devono pubblicare su instagram. Ecco, di fronte all'esagerazione totale dello scattare foto, di fronte a gente che si pubblicizza quotidianamente (oserei dire ogni ora) scattandosi selfie tutte uguali, mostrando colazione, pranzo e cena, mettendosi nelle pose più ridicole, mi sembra esagerato attaccare quello che potrebbe semplicemente essere l'affetto di due genitori nei confronti dei propri figli. Inoltre ciò che Simba88 ha postato qui è davvero poco per accusare realmente qualcuno in maniera precisa.

La condivisione è un bel concetto, ma ogni cosa, se portata all'esagerazione, risulta fastidiosa e questo non mi sembra il caso. Anch'io condivido molte foto del mio cane su instagram, ma non lo faccio certo per farmi mettere like o farmi seguire, semplicemente non mi dispiace condividere col mondo ciò che mi rende felice, i momenti più belli passati con un compagno di vita; certo non vado a scattargli foto mentre fa i bisogni o lo costringo a mettersi in posa "perchè devo fargli la foto". Per questo mi metto nei panni dei genitori, magari la loro è stata sincera condivisione. Chi lo sa?


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
WALY DISNEY
messaggio 2/2/2015, 22:30
Messaggio #21


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.632
Thanks: *
Iscritto il: 19/9/2010
Da: Palermo




CITAZIONE (chipko @ 2/2/2015, 23:08) *
Ma che centra? laugh.gif
Una va in negozio e sceglie quali mobili prendere, non credo di aver mai visto due camerette assolutamente identiche (parlo di quelle vendute), vuoi per i colori, vuoi per la disposizione, vuoi per i giochi. Le uniche camere ad essere effettivamente uguali sono oggi probabilmente solo quelle degli Amish.

Ultimamente l'avvento delle grandi catene ha decisamente colpito anche il settore dell'arredamento e proprio come te penso che la camera o la cameretta sia una dimensione indiscutibilmente privata che, proprio per questo motivo, andrebbe curata nella sua unicità. Ultimamente in giro si vedono mobili dell'Ikea dappertutto; questo, ad esempio, sì che è un fattore inquietante. Basta avere un po' d'occhio per rendersi conto che case, negozi e locali in generale hanno nella maggior parte gli stessi mobili. Ecco, dicevo solo che oggi, periodo in cui tutti (o quasi) compriamo le stesse cose e accettiamo di arredarci le case (e quindi nei casi delle famiglie anche le stanze dei bambini) tutti allo stesso modo, mi sembra un po' ingiusto condannare un'idea diversa di due genitori, senza conoscere le reali intenzioni.

CITAZIONE (chipko @ 2/2/2015, 23:08) *
Assolutamente nulla, ma non la erigerei ad agenda educativa. Ognuno è libero di dare sfogo alle sue passioni, la Disney rientra sicuramente fra le mie (non avrei problemi a definirmi un appassionato Disney), sicuramente farei vedere i classici Disney ai miei figli, certamente dividerei la mia passione con loro, ma da lì a dire che "cercherei di portare la magia Disney nel quotidiano dei miei figli" ne passa. A quattro 4 anni (ma a qualsiasi altra età) le miei priorità educative sarebbero ben altre. Attenzione non sto dicendo che la Disney sia diseducativa (per quanto sia un'opinione dibattuta), ma un certo eccesso indica sempre una qualche morbosità. In questo caso è la Disney ma possono essere altri esempi, alcune bambine amano il rosa e ci sta che i genitori possa dipingere una parete, prendere un letto o una coperta rosa, ma mi porrei delle domande se tutto nella stanza fosse rosa (in stile Barbie), perché allora la passione diventa qualcosa di ossessivo, il rosa va benissimo ma il mondo non è rosa e costruire un piccolo mondo ad uso e consumo esclusivo della nostra idea o assecondarlo in maniera così accentuata in tenera età può avere ripercussioni negative.
Immagino che i bellissimi ricordi dell'infanzia debbano essere ben altri che non una stanza "cool", non vorrei che con la scusa di aver fornito una stanza cool la super mamma in questione pensasse di aver assolto alle sue funzioni.
Ovviamente di questa mamma non sappiamo assolutamente nulla, magari è una bravissima mamma, presente, attenta e responsabile (per quanto io la foto non l'avrei postata). Tutto quello che so è quello che ho letto in quelle sue dichiarazioni e certamente non sono dichiarazioni che mi fanno pensare bene. Insomma non parla dell'amore per i figli ma per la Disney e per me questo rimane inquietante esattamente come quelle super mamme (più americane che italiane) che rivivono i loro sogni di gloria attraverso i figli (danza, canto, cheerleader) e che tanto diffusamente popolano l'intero universo di sitcom, telefim e film americani.

Ok, ho capito bene quello che vuoi dire e in parte condivido anche il tuo pensiero; andrebbe approfondito tutto ciò che sta dietro alle azioni di "Mamma Toy Story" per tirare indiscutibilmente le somme, ma in ogni caso si tratta comunque di una mossa un po' troppo incisiva che potrebbe influenzare (positivamente o negativamente) la crescita dei bambini e che lascia dietro di sè non poche perplessità.

Gran bella discussione comunque! smile.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Enrico
messaggio 3/2/2015, 20:24
Messaggio #22


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 4.739
Thanks: *
Iscritto il: 18/9/2010
Da: La Spezia/Disneyland




O mamma mia! post-6-1111346575.gif

Ma qui è stata soppesata ogni singola parola che ha detto quella mamma!
Io continuo a non vederci nessuna imposizione, i figlioletti impazziscono per Toy Story, e la mamma ha contribuito a realizzare il loro sogno di volere la camera così.

Cioè, veramente, troppi film mentali a volte!

E non c'è nessuna contraddizione se lei ha postato due foto, ha fatto un bel lavoro, e voleva condividerlo con il mondo!!
La camera dei figli minorenni in rete?? Oh cavolo!! Che scandalo eh! Attenzione!!

Addirittura sono stati sottolineati i verbi cerco e volevo; innanzitutto bisognerebbe l'articolo originale, per vedere se è stato tradotto bene, e poi bisogna vedere se chi ha scritto l'articolo originale ha riportato le parole esatte della madre. Non riportare esattamente le cose è un vizietto che hanno parecchi giornalisti.

Poi, se fosse tutto ordinario e normale come dice chipko, la vita sarebbe piatta. Se per quei bambini normale è avere la camera così, io ne sono ben felice per loro.
Mi sembra di vederli saltare di gioia vedendo il lavoro finito. Se solo conservassimo un pochino delle spirito dei bambini come ci ha insegnato Walt, forse vivremmo un pò meglio e forse ci faremmo meno problemi inutili.

P.S: al momento non lavoro in un parco Disney, ma sono comunque attorniato in casa da centinaia di oggetti Disney. Roftl.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
chipko
messaggio 4/2/2015, 2:19
Messaggio #23


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.173
Thanks: *
Iscritto il: 10/3/2010




CITAZIONE (Enrico @ 3/2/2015, 19:24) *
Ma qui è stata soppesata ogni singola parola che ha detto quella mamma!

Si pesa quello che c'è il resto è supposizione. Come ho detto potrà benissimo essere una brava mamma

CITAZIONE (Enrico @ 3/2/2015, 19:24) *
La camera dei figli minorenni in rete?? Oh cavolo!! Che scandalo eh! Attenzione!!

Ti faccio presente che l'unione europea sta dibattendo aspramente se tenere o no una cosa banale come un registro delle liste dei passeggeri aerei allo scopo di combattere il terrorismo. Se una cosa molto, ma molto più banale, come sapere "chi va dove" per un motivo molto, ma molto più serio (la lotta al terrorismo) è dibattuta seriamente perché ritenuta lesiva della privacy, ritengo che la privacy sia qualcosa di molto, molto importante. Se per te non ha valore prego (sei in larghissima maggioranza), quasi ogni app ormai chiede di poter rilevare la tua posizione anche mentre non la stai utilizzando, ma che importa? Tanto è gratis. O come già hai scritto una volta in merito a certe politiche di Google "tanto io non ho nulla da nascondere" (come se il problema della privacy sia esclusiva di criminali e malfattori). Se non capisci il valore di una cosa c'è poco da fare, non dico che sia colpa tua (ripeto, sei in larghissima maggioranza) ma dovresti avere l'età (mi pare che più o meno siamo coevi) per ricordare che è esistito un tempo dove a sapere chi eri e a condividere la tua sfera privata erano gli amici (quelli in carne e ossa) e i familiari, non le multinazionali. Mi rendo conto di essere una mosca bianca e probabilmente non farò mai cambiare idea a nessuno, forse dovranno farsi male più persone (perché sì, delle vite sono già state rovinate a causa di una violazione della privacy) perché si inizi a capire che un "mi piace" non è solo un "mi piace", e che dire sempre sì quando si installa un programma senza leggere cosa ci viene chiesto è forse pericoloso (pure qui sul forum una è incappata in un adaware), e che forse è bene che gli affari privati rimangano tali, e che se i muri di una casa non sono di vetro trasparente è per un motivo più importante che non per nascondere un imbarazzo al bagno.

Forse non hai mai dovuto gestire alcun dato, forse non sai che danno può fare un solo numero di telefono o un indirizzo, sarà perché mia mamma insegna in una scuola elementare (dove una foto non è solo una foto e occorre il permesso per farla e utilizzarla e, mi pare, in nessun caso può essere utilizzata all'esterno della stessa), sarà perché per l'elenco dei bambini, dei numeri e degli indirizzi che dovevo gestire in oratorio occorreva seguire un controllo rigidissimo e non c'era amico, fratello, sorella e zia che tenessero, nessuno poteva avere accesso a quei dati se non il catechista stesso o il don.

Che attraverso il mio smartphone ci siano più persone che potenzialmente (dato che in genere il permesso lo nego) possano sapere in ogni istante della giornata sapere dove mi trovo la trovo una cosa molto disturbante.
Ma appunto che problema c'è? Tanto c'è chi posta direttamente in rete la camera da letto dei figli e la gente (ripeto una larghissima maggioranza) non vede proprio dove stia il problema

CITAZIONE
"Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezza."
Benjamin Franklin

Ti ricordo che tra i diritti fondamentali dell'essere umano c'è il diritto alla protezione dei propri dati personali (privacy).
Quindi sì quella mamma non ha tutelato la privacy dei suoi figli, ma in fondo una foto è una foto, e intanto in Europa si discute di fly list. Pensaci.


User's Signature

CONDIVIDI IL VIDEO:SCLASSICI DISNEY
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Logan232
messaggio 4/2/2015, 2:40
Messaggio #24


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 962
Thanks: *
Iscritto il: 8/10/2013
Da: Roma




Io molto semplicemente ritengo maniacale riprodurre così nel dettaglio un'intera stanza perchè la si è vista in un film d'animazione. Ripeto, va pure bene ispirarsi, ma farla uguale uguale (con tanto di mobilia e disegni finti alle pareti) è una cosa da psicopatici. E non sto parlando del poster del film preferito o dei dvd Disney su una mensola. Sto parlando di un genitore che ha arredato la stanza dei figli ESATTAMENTE, al dettaglio, come in un cartone animato. E' inquietante. Poi fate come vi pare, ma la mia idea resta questa. Amen.
Go to the top of the page
 
+Quote Post

Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 23/9/2019, 16:32