Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


27 Pagine V  « < 23 24 25 26 27 >  
Reply to this topicStart new topic
> La Sirenetta (Live Action), Walt Disney Pictures
theprinceisonfir...
messaggio 3/10/2019, 13:30
Messaggio #577


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 350
Thanks: *
Iscritto il: 27/9/2013




Certo che hanno fatto così tante storie per giustificare Ariel nera, sostenendo che il film fosse ambientato nel mar dei Caraibi, che mi domando: ora come faranno a rendere coerente la scelta di un principe Eric praticamente albino?

Per me dovrebbero puntare su un cast interamente di colore, con al massimo qualche ispanico.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
buffyfan
messaggio 3/10/2019, 14:48
Messaggio #578


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.751
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2009
Da: Roma




Sinceramente, a me sembra che la coerenza sia l'ultima cosa a cui la Disney pensa. Quindi lo farebbero tranquillamente. E se mai vorranno giustificare la cosa, diranno che Eric è europeo e che Ariel si fa miglia nautiche per andare da lui ogni volta.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Walecs
messaggio 3/10/2019, 14:58
Messaggio #579


New Member
*

Gruppo: Utente
Messaggi: 10
Thanks: *
Iscritto il: 10/9/2019




CITAZIONE (theprinceisonfire @ 3/10/2019, 13:30) *
Certo che hanno fatto così tante storie per giustificare Ariel nera, sostenendo che il film fosse ambientato nel mar dei Caraibi, che mi domando: ora come faranno a rendere coerente la scelta di un principe Eric praticamente albino?

Per me dovrebbero puntare su un cast interamente di colore, con al massimo qualche ispanico.


http://www.treccani.it/enciclopedia/nave/

Nave: Costruzione di una certa grandezza e capacità (stazza lorda superiore a 50 t; per stazze inferiori si parla di imbarcazione), adibita al trasporto per acqua di persone, merci, o anche ad azioni belliche.

Pazzesco, eh? Pare fantascienza Roftl.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fulvio84
messaggio 3/10/2019, 16:12
Messaggio #580


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.763
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




CITAZIONE (theprinceisonfire @ 3/10/2019, 13:30) *
Certo che hanno fatto così tante storie per giustificare Ariel nera, sostenendo che il film fosse ambientato nel mar dei Caraibi, che mi domando: ora come faranno a rendere coerente la scelta di un principe Eric praticamente albino?

Per me dovrebbero puntare su un cast interamente di colore, con al massimo qualche ispanico.


su questo devo dire ( e sapete coma la penso sul casting) che basta che sia un principe in istanza nelle colonie inglese dei caraibi e semplicemente incontri la sirena.
Ma a questo punto non c'e' da domandarsi grancche', giustificano tutto dicendo che e' una fiaba e tutto e' possibile.
Io ho amato molto Cinderella 2015 ma anche la' sotricamente e' tutto molto campato in aria a partire dai costumi, che tovo meravoigliosi ma che sono di ispirazione di epoche diverse, e la costumista ha espressamente dichiarato che il suo intento era proprio quello di unire stili diversi a secondo del personaggio, tanto si tratta di una fiaba e non c'e' necessita' di verita' storica.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
buffyfan
messaggio 3/10/2019, 16:28
Messaggio #581


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.751
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2009
Da: Roma




CITAZIONE (Walecs @ 3/10/2019, 14:58) *
http://www.treccani.it/enciclopedia/nave/

Nave: Costruzione di una certa grandezza e capacità (stazza lorda superiore a 50 t; per stazze inferiori si parla di imbarcazione), adibita al trasporto per acqua di persone, merci, o anche ad azioni belliche.

Pazzesco, eh? Pare fantascienza Roftl.gif

Beneamata saccenza! Roftl.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Hiroe
messaggio 3/10/2019, 16:52
Messaggio #582


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.518
Thanks: *
Iscritto il: 26/10/2008
Da: Pisa




Davvero Walecs, cerca di capire lo spirito con cui noi diciamo le cose. Non è importante se ci sono le navi e Eric si fa migliaia di km in nave o qualunque altra spiegazione logica tu possa dare a determinate scelte. Il problema è che quando vedi un film non ti puoi stare a fare tutte queste domande, o almeno il grande pubblico non se le fa, e ci deve essere una coerenza di base che porti a dare per scontati certi passaggi che sarebbero solo noiosi da spiegare nell'economia di un film. E se non spiegassero perché Eric è albino con il viaggio in nave, potrebbe sembrare solo una cosa buttata lì per incuria nella scelta dei protagonisti.

Comunque per me può essere anche biondo, preferirei moro, come preferivo Ariel rossa e bianca di carnagione, ma tanto ormai non mi aspetto lo stesso appeal del primo film da questo remake.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
theprinceisonfir...
messaggio 3/10/2019, 16:59
Messaggio #583


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 350
Thanks: *
Iscritto il: 27/9/2013




Ignorando lo splendido rolleyes.gif humour di Halecs, il problema è che dagli elementi emersi sino ad ora sembra che l'intera storia sia ambientata ai Caraibi, il che pone enormi problematiche in ordine alla verosimiglianza storica.
Innanzitutto, perché di principi ai Caraibi non ve ne è stata mai traccia; esistevano i governatori, oppure dei signori locali, ma nessuna delle isole caraibiche è mai stata un vero e proprio principato così come inteso nei termini monarchici europei.
Che potesse esserci un bel governatore o ricco commerciante biondo è verosimile, poiché molte delle isole caraibiche hanno avuto dominazione Olandese, ma non è assolutamente plausibile che venisse permessa l'unione con una donna di colore, considerando le leggi razziali vigenti.

Si dovrebbe pertanto operare una completa astrazione, in base alla quale immaginare un mondo puramente di fantasia che, pur avendo caratteristiche geografiche di tipo caraibico, sia caratterizzato dall'architettura europea, da una forma monarchica di tipo europeo e con una apertura multirazziale tale da permettere ad un principe bianco di sposare una donna nera senza che nessuno batta un ciglio; circostanza che nella realtà si è presentata praticamente solo con Harry e Meghan, e lui non è nemmeno principe ereditario.

Il che non è un problema di per se, essendo un film di fantasia, ma credo che le fiabe abbiano un certo elemento di forza nell'essere comunque collegate al reale (le fiabe di Perrault descrivono la società francese, quelle di Basile quella italiana e I Grimm utilizzano così tanti rimandi alla cultura tedesca).

Ciò che mi domandavo è perché non rendono tutto più semplice adattando la storia ad un contesto interamente caraibico o africano, dato che la Disney ha sentito l'esigenza di giustificare sin da subito la scelta di Halle Bailey rispondendo che è una sirena caraibica - e quindi ancorando nel reale la storia- laddove avrebbero semplicemente potuto dire che è una storia di fantasia in cui in un regno immaginario esistono sirene nere e principi bianchi che convivono allegramente.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fulvio84
messaggio 3/10/2019, 18:26
Messaggio #584


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.763
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




CITAZIONE (theprinceisonfire @ 3/10/2019, 16:59) *
Ignorando lo splendido rolleyes.gif humour di Halecs, il problema è che dagli elementi emersi sino ad ora sembra che l'intera storia sia ambientata ai Caraibi, il che pone enormi problematiche in ordine alla verosimiglianza storica.
Innanzitutto, perché di principi ai Caraibi non ve ne è stata mai traccia; esistevano i governatori, oppure dei signori locali, ma nessuna delle isole caraibiche è mai stata un vero e proprio principato così come inteso nei termini monarchici europei.
Che potesse esserci un bel governatore o ricco commerciante biondo è verosimile, poiché molte delle isole caraibiche hanno avuto dominazione Olandese, ma non è assolutamente plausibile che venisse permessa l'unione con una donna di colore, considerando le leggi razziali vigenti.

Si dovrebbe pertanto operare una completa astrazione, in base alla quale immaginare un mondo puramente di fantasia che, pur avendo caratteristiche geografiche di tipo caraibico, sia caratterizzato dall'architettura europea, da una forma monarchica di tipo europeo e con una apertura multirazziale tale da permettere ad un principe bianco di sposare una donna nera senza che nessuno batta un ciglio; circostanza che nella realtà si è presentata praticamente solo con Harry e Meghan, e lui non è nemmeno principe ereditario.

Il che non è un problema di per se, essendo un film di fantasia, ma credo che le fiabe abbiano un certo elemento di forza nell'essere comunque collegate al reale (le fiabe di Perrault descrivono la società francese, quelle di Basile quella italiana e I Grimm utilizzano così tanti rimandi alla cultura tedesca).

Ciò che mi domandavo è perché non rendono tutto più semplice adattando la storia ad un contesto interamente caraibico o africano, dato che la Disney ha sentito l'esigenza di giustificare sin da subito la scelta di Halle Bailey rispondendo che è una sirena caraibica - e quindi ancorando nel reale la storia- laddove avrebbero semplicemente potuto dire che è una storia di fantasia in cui in un regno immaginario esistono sirene nere e principi bianchi che convivono allegramente.


perche' noi da fan ci facciamo mille pensieri e ci poniamo mille domande.
loro invece fanno scelte a caso dettate dall'impeto del momento (marketing) e poi cercano di tappare il buco ...riuscendoci male.
online sto litigando a morte proprio anche per queste ragioni. Molti afromericani o cmq buonisti del cacchio, dicono che mulan e' asiatica e Tiana e' enra perche e' essenziale nelle loro storie, mentre le latr epossono essere amboientate ovunque e d qualasiasi razza. Ma e' una grandissima STRXXXXTA perche' tutto questo mondo di principesse e fiabe e' possibile ambientarlo solo in Europa perche' parlano della ns cultura e dl ns continente quando era puramente bianco per motivi geografici e tutte le questioni di regni, re, regine, boschi, ecc, erano specchio della ns politica e della ns geografia, della ns arte e architettura.
Nel 700 una donna seminuda nera trovata su una spiaggia, ovunque fosse, sarebbe stata portata in cucina? resa schiava? forse... ma certamente non accolta alla corte come una principessa. Storicamente non regge, ovunque la voglino ambientare, a meno che non sia ai giorni ns o come dicevi tu in Africa cn un cast full black.
(ogni riferimento all'indignazione per una possibile Biancaneve asiatica NON e' casuale)



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Hiroe
messaggio 3/10/2019, 23:30
Messaggio #585


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.518
Thanks: *
Iscritto il: 26/10/2008
Da: Pisa




In effetti è discriminatorio per la nostra cultura europea, non è giusto che le leggende degli altri siano rappresentate con esponenti di quella cultura, mentre le nostre no, quelle possono essere adattate e spostate di ubicazione a piacimento. Un principe di un regno caraibico non avrebbe assolutamente le fattezze di Eric, anche qualora ci fosse un regno in stile europeo in quelle zone.

Sarebbe strano ambientare Aladdin in Europa, dove sicuramente non ci sarebbe stato un sultanato, no? Perché stravolgere tutto? Non mi sembra abbiano ambientato Cenerentola in Giappone o La Bella e La Bestia in sudamerica.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 4/10/2019, 0:06
Messaggio #586


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.338
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




ragazzi, ma vi fate TROPPI problemi.
Il film è il riadattamento del Classico, che poi cambino qualcosa ci può anche stare, no?
Ariel sarà nera e se Eric sarà biondo che male c'è?
sull'ambientazione... il film è girato a Londra, quindi ambiente europeo di fondo, con alcune parti ambientate ai Caraibi per via delle luci più chiare e luminose.
ma poi una cosa che ci ha colpito nel vostro discorso: dov'è che nel cartone si dice che Eric è il principe ereditario della corona? da nessuna parte, così come non lo si dice neppure della Bestia e neppure del Principe di Biancaneve. Hanno tutti un castello, ma chi ci dice che sono i principi ereditari di uno Stato? possono anche essere principi di alcune terre ma NON governare su uno Stato... quindi anche volendo dire che è ambientato ai Caraibi, potrebbe anche essere un principe delegato del governo in stanza ai Caraibi... storicamente pure il cognato di Sissi è stato Imperatore del Messico (paese americano) eppure in patria (Austria) era un principe ereditario ma non avrebbe governato (se non in caso di morte degli eredi in linea retta). Pure nei Caraibi vi erano principi, tutto qui, delegati del governo ma principi, non regnavano loro ma il titolo nobiliare l'avevano


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Fulvio84
messaggio 4/10/2019, 8:25
Messaggio #587


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.763
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




CITAZIONE (veu @ 4/10/2019, 0:06) *
ragazzi, ma vi fate TROPPI problemi.
Il film è il riadattamento del Classico, che poi cambino qualcosa ci può anche stare, no?
Ariel sarà nera e se Eric sarà biondo che male c'è?
sull'ambientazione... il film è girato a Londra, quindi ambiente europeo di fondo, con alcune parti ambientate ai Caraibi per via delle luci più chiare e luminose.
ma poi una cosa che ci ha colpito nel vostro discorso: dov'è che nel cartone si dice che Eric è il principe ereditario della corona? da nessuna parte, così come non lo si dice neppure della Bestia e neppure del Principe di Biancaneve. Hanno tutti un castello, ma chi ci dice che sono i principi ereditari di uno Stato? possono anche essere principi di alcune terre ma NON governare su uno Stato... quindi anche volendo dire che è ambientato ai Caraibi, potrebbe anche essere un principe delegato del governo in stanza ai Caraibi... storicamente pure il cognato di Sissi è stato Imperatore del Messico (paese americano) eppure in patria (Austria) era un principe ereditario ma non avrebbe governato (se non in caso di morte degli eredi in linea retta). Pure nei Caraibi vi erano principi, tutto qui, delegati del governo ma principi, non regnavano loro ma il titolo nobiliare l'avevano

Quando parlate cosi mi stupite.... ma è il live action de classico? E allora devono essere uguali o almeno simili... ariel nera, Biancaneve cinese... mi va in fumo il cervello
Una follia


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Walecs
messaggio 4/10/2019, 10:00
Messaggio #588


New Member
*

Gruppo: Utente
Messaggi: 10
Thanks: *
Iscritto il: 10/9/2019




CITAZIONE (Hiroe @ 3/10/2019, 16:52) *
Davvero Walecs, cerca di capire lo spirito con cui noi diciamo le cose. Non è importante se ci sono le navi e Eric si fa migliaia di km in nave o qualunque altra spiegazione logica tu possa dare a determinate scelte. Il problema è che quando vedi un film non ti puoi stare a fare tutte queste domande, o almeno il grande pubblico non se le fa, e ci deve essere una coerenza di base che porti a dare per scontati certi passaggi che sarebbero solo noiosi da spiegare nell'economia di un film. E se non spiegassero perché Eric è albino con il viaggio in nave, potrebbe sembrare solo una cosa buttata lì per incuria nella scelta dei protagonisti.

Comunque per me può essere anche biondo, preferirei moro, come preferivo Ariel rossa e bianca di carnagione, ma tanto ormai non mi aspetto lo stesso appeal del primo film da questo remake.


No, non cerco di capirlo perché dite cose senza senso solo per dare sfogo alla vostra rabbia senza essere obiettivi né avere un minimo di onestà intellettuale.
Dire che Eric deve essere per forza nero non ha senso; esistono le navi, potrebbe benissimo essersi trasferito da un paese lontano. Per di più non è un film storico, per cui non sono obbligati a essere storicamente accurati. Le inesattezze storiche si trovano in qualsiasi film/serie tv ambientata nel passato; ci sono nei film di Indiana Jones, ci sono in Stranger Things, ci sono in Pirati dei Caraibi e ci sono in tante altre opere. Sono opere di fantasia che, pur riprendendo alcuni elementi storici, raccontano storie inventate.

Voi siete profondamente delusi e persino arrabbiati perché avreste voluto che il remake de La sirenetta fosse tale e quale al cartone. È giusto volerlo, perché se è un remake deve essere simile al film originale; lo capisco e capisco la rabbia e l'amarezza scaturiti dalla scelta di prendere un'Ariel diversa dal cartone.Ma il fatto che il vostro desiderio sia giusto non rende tutte le vostre argomentazioni automaticamente giuste.
Vi faccio un esempio così ci capiamo meglio. Io sono favorevole ai matrimoni tra omosessuali perché non ledono alla libertà di nessuno. Ma non posso dire "i matrimoni tra omosessuali sono giusti perché gli omosessuali sono migliori degli eterosessuali" o "sono giusti perché se più omosessuali si sposano finiranno le guerre". Non c'è una base argomentativa che supporti l'argomentazione "i gay sono meglio degli etero" e non c'è alcuna correlazione tra la premessa e la conclusione della seconda frase, per cui sono frasi completamente illogiche. Il fatto che la tesi sia giusta non rende automaticamente vera qualsiasi argomentazione io provi a collegare alla mia tesi finale. È una fallacia logica.

In queste pagine ho letto un sacco di argomentazioni fallaci atte solo a voler sostenere più solidamente la vostra tesi sul fatto che Ariel debba essere bianca. Persone che dicono che il personaggio di Andersen era danese (cosa non vera, perché nella fiaba non viene specificato di dove fosse il personaggio, così come non era specificato nel film), che la Disney sarebbe incoerente e illogica a prendere attori bianchi per interpretare il padre di Ariel o il principe Eric, che il film non è storicamente o geograficamente accurato (come se il cartone lo fosse stato Roftl.gif ) e Fulvio insiste nel dare dei buonisti a tutti quelli che non la pensano a lui quando non riesce a capire che
A. Buonista non significa quello che crede lui, cosa che gli ho già spiegato una volta. Buonismo significa provare benevolenza nei confronti di un avversario; dire che "prendere un attore nero è fare buonismo" significa sottintendere che tutte le persone nere sono avversarie dei bianchi, come se ci fosse una gara a chi è più bravo. Prima di fare certe affermazioni, magari, ci penserei due volte). Chi accetta questa scelta non è necessariamente un perbenista (questo è il termine da lui cercato), per cui può anche smetterla di dare giudizi a persone che non conosce. Io accetto che Ariel sia nera ma non sono un perbenista (anzi, è un termine che trovo persino offensivo, perché spesso e volentieri il perbenismo è sinonimo di ipocrisia), semplicemente non mi da fastidio la scelta. Quindi, ecco, prima di dire che devo essere io a cercare di capire le vostre idee iniziate voi a non offendere chi non la pensa come voi.
Per riassumere; avete tutto il diritto a lamentarvi della scelta della Disney di prendere un'attrice di colore per questo personaggio ma non potete attaccarvi a cose che non c'entrano niente solo perché questo vi fa sentire maggiormente in diritto di lamentarvi - anche perché è una cosa inutile, perché quel diritto è già vostro.Siete arrabbiati; lo capisco e avete il diritto di lamentarvi quanto volete, ma dovete lamentarvi per le cose giuste. Ma non è necessario che vi inventiate cose, la ragione ce l'avete già. Non vi servono altre argomentazioni. Quindi, per amor dell'onestà intellettuale e dell'oggettività, cercate di evitare le fallacie logiche e ragionate un po' di più, altrimenti passate dalla parte della ragione a quella del torto.

CITAZIONE (Fulvio84 @ 4/10/2019, 8:25) *
Quando parlate cosi mi stupite.... ma è il live action de classico? E allora devono essere uguali o almeno simili... ariel nera, Biancaneve cinese... mi va in fumo il cervello
Una follia


Biancaneve cinese, comunque, è una voce messa in giro da una fonte non attendibile. Non datele credito.

Messaggio modificato da Walecs il 4/10/2019, 18:24
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Fulvio84
messaggio 4/10/2019, 11:02
Messaggio #589


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.763
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




CITAZIONE (Walecs @ 4/10/2019, 10:00) *
No, non cerco di capirlo perché dite cose senza senso solo per dare sfogo alla vostra rabbia senza essere obiettivi né avere un minimo di onestà intellettuale.
Dire che Eric deve essere per forza nero non ha senso; esistono le navi, potrebbe benissimo essersi trasferito da un paese lontano. Per di più non è un film storico, per cui non sono obbligati a essere storicamente accurati. Le inesattezze storiche si trovano in qualsiasi film/serie tv ambientata nel passato; ci sono nei film di Indiana Jones, ci sono in Stranger Things, ci sono in Pirati dei Caraibi e ci sono in tante altre opere. Sono opere di fantasia che, pur riprendendo alcuni elementi storici, raccontano storie inventate.

Voi siete profondamente delusi e persino arrabbiati perché avreste voluto che il remake de La sirenetta fosse tale e quale al cartone. È giusto volerlo, perché se è un remake deve essere simile al film originale; lo capisco e capisco la rabbia e l'amarezza scaturiti dalla scelta di prendere un'Ariel diversa dal cartone.Ma il fatto che il vostro desiderio sia giusto non rende tutte le vostre argomentazioni automaticamente giuste.
Vi faccio un esempio così ci capiamo meglio. Io sono favorevole ai matrimoni tra omosessuali perché non ledono alla libertà di nessuno. Ma non posso dire "i matrimoni tra omosessuali sono giusti perché gli omosessuali sono migliori degli eterosessuali" o "sono giusti perché se più omosessuali si sposano finiranno le guerre". Non c'è una base argomentativa che supporti l'argomentazione "i gay sono meglio degli etero" e non c'è alcuna correlazione tra la premessa e la conclusione della seconda frase, per cui sono frasi completamente illogiche. Il fatto che la tesi sia giusta non rende automaticamente vera qualsiasi argomentazione io provi a collegare alla mia tesi finale. È una fallacia logica.

In queste pagine ho letto un sacco di argomentazioni fallaci atte solo a voler sostenere più solidamente la vostra tesi sul fatto che Ariel debba essere bianca. Persone che dicono che il personaggio di Andersen era danese (cosa non vera, perché nella fiaba non viene specificato di dove fosse il personaggio, così come non era specificato nel film), che la Disney sarebbe incoerente e illogica a prendere attori bianchi per interpretare il padre di Ariel o il principe Eric, che il film non è storicamente o geograficamente accurato (come se il cartone lo fosse stato Roftl.gif ) e Fulvio insiste nel dare dei buonisti a tutti quelli che non la pensano a lui quando non riesce a capire che
A. Buonista non significa quello che crede lui, cosa che gli ho già spiegato una volta. Buonismo significa provare benevolenza nei confronti di un avversario; dire che "prendere un attore nero è fare buonismo" significa sottintendere che tutte le persone nere sono avversarie dei bianchi, come se ci fosse una gara a chi è più bravo. Prima di fare certe affermazioni, magari, ci penserei due volteB. Chi accetta questa scelta non è necessariamente un perbenista (questo è il termine da lui cercato), per cui può anche smetterla di dare giudizi a persone che non conosce. Io accetto che Ariel sia nera ma non sono un perbenista (anzi, è un termine che trovo persino offensivo, perché spesso e volentieri il perbenismo è sinonimo di ipocrisia), semplicemente non mi da fastidio la scelta. Quindi, ecco, prima di dire che devo essere io a cercare di capire le vostre idee iniziate voi a non offendere chi non la pensa come voi.
Per riassumere; avete tutto il diritto a lamentarvi della scelta della Disney di prendere un'attrice di colore per questo personaggio ma non potete attaccarvi a cose che non c'entrano niente solo perché questo vi fa sentire maggiormente in diritto di lamentarvi - anche perché è una cosa inutile, perché quel diritto è già vostro.Siete arrabbiati; lo capisco e avete il diritto di lamentarvi quanto volete, ma dovete lamentarvi per le cose giuste. Ma non è necessario che vi inventiate cose, la ragione ce l'avete già. Non vi servono altre argomentazioni. Quindi, per amor dell'onestà intellettuale e dell'oggettività, cercate di evitare le fallacie logiche e ragionate un po' di più, altrimenti passate dalla parte della ragione a quella del torto.



Biancaneve cinese, comunque, è una voce messa in giro da una fonte non attendibile. Non datele credito.

Ma guarda che forse tu hai creduto che io parlassi riferito esplicitamente a te ma in realtà mi riferisco a vari personaggi con cui ho discusso online in altre sedi, come instagram o Facebook.
Comunque il problema delle tesi per sostenere le ragioni di entrambi i pensieri nascono nella discussione stessa.
Per ne il punto semplice è che se sono remake live devono essere uguali o non ha senso.
Un’azientazione asiatica di Biancaneve per esempio sarebbe simptica, me la
Immagino in Giappone ma non può essere definita la versione live de classico.

Comunque per qualche motivo mi pare che tu risponda soltanto per stuzzicare gli altri.
Tu piuttosto che ne pensi?


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Walecs
messaggio 4/10/2019, 11:16
Messaggio #590


New Member
*

Gruppo: Utente
Messaggi: 10
Thanks: *
Iscritto il: 10/9/2019




CITAZIONE (Fulvio84 @ 4/10/2019, 11:02) *
Per ne il punto semplice è che se sono remake live devono essere uguali o non ha senso.

E su questo ti ho dato ragione (nel senso che anche se non la penso come te ritengo che il tuo pensiero su questo aspetto sia più che legittimo e sensato), era uno dei punti salienti del mio post.

CITAZIONE (Fulvio84 @ 4/10/2019, 11:02) *
Comunque per qualche motivo mi pare che tu risponda soltanto per stuzzicare gli altri.

Rispondo solo per fare chiarezza e spingere gli altri a pensare quando sbagliano. Mi considero un fautore della maieutica.

CITAZIONE (Fulvio84 @ 4/10/2019, 11:02) *
Ma guarda che forse tu hai creduto che io parlassi riferito esplicitamente a te ma in realtà mi riferisco a vari personaggi con cui ho discusso online in altre sedi, come instagram o Facebook.
Comunque il problema delle tesi per sostenere le ragioni di entrambi i pensieri nascono nella discussione stessa.
Per ne il punto semplice è che se sono remake live devono essere uguali o non ha senso.
Un'azientazione asiatica di Biancaneve per esempio sarebbe simptica, me la
Immagino in Giappone ma non può essere definita la versione live de classico.

Comunque per qualche motivo mi pare che tu risponda soltanto per stuzzicare gli altri.
Tu piuttosto che ne pensi?

Su cosa? Su Ariel nera? Ho già detto la mia e copincollo.
Nel caso de La sirenetta l'etnia del personaggio non era una caratteristica specifica come l'essere cinese per Mulan (la quale è accompagnata da un drago cinese, mangia riso con le bacchette, combatte contro gli unni ecc.). Ariel, al contrario, a parte il fatto che è rappresentata bianca, non appartiene a una cultura specifica - il film stesso non si capisce bene dove sia ambientato dato che ci sono riferimenti a tutte le parti del mondo. Quindi a me, personalmente, non da fastidio, mi suscita la stessa indifferenza che mi avrebbe suscitato - per fare un esempio - la notizia, nell'ipotesi in cui l'avessero annunciata, che Eric indosserà una camicia nera anziché bianca.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fulvio84
messaggio 4/10/2019, 11:32
Messaggio #591


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.763
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




CITAZIONE (Walecs @ 4/10/2019, 11:16) *
E su questo ti ho dato ragione (nel senso che anche se non la penso come te ritengo che il tuo pensiero su questo aspetto sia più che legittimo e sensato), era uno dei punti salienti del mio post.


Rispondo solo per fare chiarezza e spingere gli altri a pensare quando sbagliano. Mi considero un fautore della maieutica.


Su cosa? Su Ariel nera? Ho già detto la mia e copincollo.
Nel caso de La sirenetta l'etnia del personaggio non era una caratteristica specifica come l'essere cinese per Mulan (la quale è accompagnata da un drago cinese, mangia riso con le bacchette, combatte contro gli unni ecc.). Ariel, al contrario, a parte il fatto che è rappresentata bianca, non appartiene a una cultura specifica - il film stesso non si capisce bene dove sia ambientato dato che ci sono riferimenti a tutte le parti del mondo. Quindi a me, personalmente, non da fastidio, mi suscita la stessa indifferenza che mi avrebbe suscitato - per fare un esempio - la notizia, nell'ipotesi in cui l'avessero annunciata, che Eric indosserà una camicia nera anziché bianca.


Diciamo che queste discussioni ti portano a sembrare razzista ma non è cosi, sono solo estremamente purista, su Biancaneve poi piu che mai. Sono d’accordo sul dire cha una sirena possa essere perfino verde perché è un essere mitologico e infatti fosse stata anche nel classico non bianca, non avrei avuto problemi ma non è cosi e allora mi innervosisco perche è una delle mie preferite. D’altronde per ne il look dei personaggi è essenziale, essendo un fashion designer oltre ad appassionato di animazione... sono particolarmente puntiglioso.
Però scusami anche se non si dice esplicitamente dove siano ambientati i film, a me pare palese che siano ispirati ai luoghi di origine, no? Biancaneve è tipicamente tedesca anche nelle ambientazioni e scenografie anche se non lo dicono da nessuna parte e io credo valga lo stesso per La sirenetta... comunque alla fine sono discussioni sterili perché tanto sceglie la disney e a me resta un film che non vedrò e a te uno che magari potrà piacere 🤷🏼‍♂️


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
buffyfan
messaggio 4/10/2019, 12:17
Messaggio #592


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.751
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2009
Da: Roma




CITAZIONE (Fulvio84 @ 4/10/2019, 11:32) *
Però scusami anche se non si dice esplicitamente dove siano ambientati i film, a me pare palese che siano ispirati ai luoghi di origine, no? Biancaneve è tipicamente tedesca anche nelle ambientazioni e scenografie anche se non lo dicono da nessuna parte e io credo valga lo stesso per La sirenetta... comunque alla fine sono discussioni sterili perché tanto sceglie la disney e a me resta un film che non vedrò e a te uno che magari potrà piacere ����‍♂️

E comunque sia, è stato confermato da un video YouTube di un canale Disney che il Classico è ambientato nel mediterraneo ed il castello di Eric si trova in Italia. Trovate il video in una discussione qui sul forum.

Detto ciò, adesso che Walecs ha argomentato senza "stuzzicare" non gli si può dar torto. Quanto dice è vero, per carità. Io più che arrabbiato sono deluso, perché pur sempre di un film si sta parlando e non di questioni di vita e di morte. Ma in quanto europeo mi sento deluso. Anche io come Fulvio vedo nelle scelte della Disney ultimamente due pesi e due misure a sfavore delle tradizioni e culture europee. Magari non era intenzione della Disney stessa, ma tutte le discussioni che sono scaturite dopo la scelta di una Ariel nera, sembrano quasi che vogliano farci sentire in colpa perché nel corso degli anni le Principesse Disney sono state europee, bianche e caucasiche (sebbene così non è…. non si sa come mai, ma si dimenticano sempre di citare Pocahontas, Mulan e Tiana in queste discussioni.. senza contare Il Re Leone). Ma è colpa nostra se la maggior parte delle fiabe più famose hanno origini europee e sono ambientate qui? Adesso per rimediare bisogna snaturare le storie stesse per far contenti quelli che "non si sentono rappresentati"?.... Allora, "quelli che non si sentono rappresentati" protestassero per vedere un nuovo film, nuove storie, una nuova produzione, con personaggi di colore. Ci saranno pure delle mitologie o fiabe di origine africana no? Anche perché coloro che hanno iniziato questa crociata sono praticamente solo gli afroamericani… mai sentito un giapponese, un indiano o un egiziano protestare perché non ci sono principesse o personaggi importanti, appartenenti alla loro etnia o cultura. Disney ha intrapreso questa strada del voler per forza essere multietnica per mostrarsi avanti con i tempi, creando invece più scontri che consensi, perché mi pare evidente che se snaturi una etnia a favore di un'altra fai scoppiare dei "casi" enormi. Io spero effettivamente che Biancaneve non sarà cinese, in quel caso non avrebbero più scuse e non potrebbero giustificare la cosa con la "mitologia" e voglio vedere cosa si inventeranno. Anche perché non penso gli sia mai passato per l'anticamera del cervello di portare sul grande schermo una Mulan finlandese!

Messaggio modificato da buffyfan il 4/10/2019, 12:19
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Hiroe
messaggio 4/10/2019, 13:12
Messaggio #593


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.518
Thanks: *
Iscritto il: 26/10/2008
Da: Pisa




Sono d'accordo con quanto detto da Buffyfan, in tutto e per tutto.

Walecs, perdonami, ma più volte nel tuo discorso dici che noi offendiamo. Io non ho offeso chi è di opinione diversa dalla mia, mentre tu demonizzavi, fino a prima dell'ultimo post, la nostra opinione circa l'inadeguatezza della Bailey come nuova Ariel ufficiale, o circa la scelta dell'etnia di Eric o di Tritone. Quindi io vorrei essere libera di esprimere la mia opinione così come tutti gli altri. Mi fa piacere che tu abbia capito la nostra posizione come hai detto nel penultimo post.

Ti ricordo che è un'offesa dire ad altri che i loro discorsi hanno una logica fallace, e secondo me i miei discorsi non avevano lacune logiche, né li hanno quelli di Fulvio o di Buffy. Semplicemente si parla di impressioni e opinioni, che non possono essere corredate da logica in ogni loro espressione. Vedere Tritone bianco, la madre nera, Ariel nera e chissà come saranno le sorelle, qualcuna bianca, altre nere, mi fa un po' brutto. Non per la logicità di questi rapporti parentali, che ci possono avere un fondamento logico, ma per l'accozzaglia che ne esce fuori a livello estetico del film. non sempre l'estetica può essere resa logica.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Walecs
messaggio 4/10/2019, 15:07
Messaggio #594


New Member
*

Gruppo: Utente
Messaggi: 10
Thanks: *
Iscritto il: 10/9/2019




CITAZIONE (Hiroe @ 4/10/2019, 13:12) *
fino a prima dell'ultimo post, la nostra opinione circa l'inadeguatezza della Bailey come nuova Ariel ufficiale, o circa la scelta dell'etnia di Eric o di Tritone


Mai successa questa cosa, rileggi i messaggi e ti accorgerai che è un'impressione tua. Io ho solo affermato che questa opinione vi ha resi privi di obiettività ma non ho attaccato l'opinione in sé, così come ho contestato il dire che la Disney è ridicola o incoerente ma mai l'opinione.

CITAZIONE (Hiroe @ 4/10/2019, 13:12) *
Ti ricordo che è un'offesa dire ad altri che i loro discorsi hanno una logica fallace, e secondo me i miei discorsi non avevano lacune logiche, né li hanno quelli di Fulvio o di Buffy.


No, è una constatazione e l'ho anche dimostrato più volte. Sarebbe offensivo se dessi dello stupido a qualcuno, cosa che non ho fatto (anche perché se pensassi che siete stupidi non perderei tempo a discutere).

Messaggio modificato da Walecs il 4/10/2019, 15:13
Go to the top of the page
 
+Quote Post
theprinceisonfir...
messaggio 4/10/2019, 20:51
Messaggio #595


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 350
Thanks: *
Iscritto il: 27/9/2013




Cercherò di esplicare meglio la mia opinione.

Trovo che sia sbagliato, perché derivato dal punto di vista fuorviante di chi esamina la realtà da un unico punto di osservazione, ritenere che le fiabe europee abbiano meno radice nella cultura dello specifico luogo rispetto ad altri racconti provenienti da diversi continenti.
Premetto che Mulan e Pocahontas non sono paragonabili a Biancaneve o Cenerentola, essendo le prime personalità storiche (nel caso di Mulan leggendari/storici, giacché la storia cinese ha la peculiarità di confondersi con la leggenda in determinati secoli, al punto che risulta difficile separare il vero dall'immaginario) mentre le seconde rappresentano personaggi di fantasia (anche se Biancaneve è con ogni probabilità una versione romanzata della vita di Margarethe Von Waldeck); cionondimeno, ogni fiaba europea ha riferimenti puntuali e precisi che, se eliminati, snaturano il racconto stesso. Alcune Fiabe, come La Regina delle Nevi, hanno riferimenti espliciti a luoghi e nazioni (la danimarca, la lapponia, la finlandia ecc); altre pur rimanendo vaghe permeano la narrazione di elementi tipici.
Non è un caso che fra le varie versioni di "La bella addormentata" quella di Perrault racconti in tutto e per tutto la Loira dei secoli che furono, con tanto di esplicita descrizione del reale castello di Ussé, mentre la fiaba dei Grimm aggiunge elementi molto tedeschi.
Sul punto, faccio un ultimo esempio lampante: la fiaba russa "la principessa e i sette cavalieri" di Puskin, una versione completamente riadattata di "Biancaneve" con Zar e Zarine, cremlini e condottieri; o ancora, Cenerentola, che spazia da Gatta cenerentola fino a Cendrillon per poi arrivare ad Aschenputtel, tutte con elementi tipicamente rappresentativi della nazionalità degli autori/adattatori.

Ciò posto, veniamo ai classici disney: Orbene, è vero che i classici, specialmente quelli successivi rispetto alla morte di Walt, hanno preso alcune libertà circa le ambientazioni, basti pensare a Pinocchio spostato in Tirolo dalla originaria Toscana; ma grosso modo tutte le fiabe rispettano alcuni standard di verosimiglianza.
Facciamo alcuni esempi: In Biancaneve, il castello della regina è di un colore sul giallo con tetti rossi, effettivamente simile ai castelli ottocenteschi tedeschi quali Burg hohenzollern o Schloss Hohenscwangau; in "Cenerentola" e "la bella addormentata", invece, i castelli sembrerebbero un ibrido fra quelli della Loira - unici castelli originariamente costruiti con pietra bianca, dato il tufo locale, in luogo della pietra ocra/rossa o grigia comunemente riscontrabile nel resto d'europa - ed i castelli neogotici tedeschi di fine ottocento come Neuschwanstein che, guarda caso, sono stati costruiti proprio sul modello dei castelli della loira e seguendo la moda di Viollet le Duc, che per primo pensò di riportare in auge lo chateau di Pierrefonds.

Ma arriviamo alla Sirenetta: l'ambientazione del classico sembrerebbe piuttosto ibrida, poiché l'architettura del paese di Eric potrebbe ricordare alcuni paesi della Sicilia o altri dell' Istria slovena e croata. Il castello, invece, è chiaramente ispirato allo svizzero chateau Chillon a Montreaux.
A livello di architettura, quindi, abbiamo riferimenti mescolati provenienti da tre/quattro stati molto vicini fra loro, e tutti caratterizzati dall'esistenza di un condiviso impianto di nobiltà, nei tratti comuni alla storica cultura dell'europa centro-mediterranea.

Adesso, volere asserire che la Sirenetta può essere nera in quanto la storia sarebbe ambientata ai Caraibi - e, si badi bene, è esattamente questo che la Disney ha affermato- è altamente problematico, perché nulla del classico fa riferimento ai caraibi all'infuori dei tipi di pesci presenti nelle scene, che comunque sono aggiunte di colore e umorismo che non partono di certo dalla fiaba originaria, dalla quale invece prende spunto il resto degli elementi.

E allora, è qui che dico: va bene, volete buttare alle ortiche una storia che è europea indiscutibilmente (la fiaba di Andersen descrive in più punti architetture e vegetazione tipicamente europee); fatelo pure, ma almeno utilizzate COERENZA.

Non è coerente tenere in piedi principi bianchi, castelli medievali e vestiti da principessa con le maniche a sbuffo (altro orrore) se poi ambientate la storia ai Caraibi. Prendete un cavolo di tenutario ispanico, ambientate il tutto in un forte o in una villa coloniale, ma non fate un potpurri osceno che al tempo stesso insulta la cultura europea e l'intelligenza dello spettatore.

Perché sì, la scelta di una Ariel nera può essere anche ammirata, ma deve essere figlia di una decisione narrativa, di una cavolo di idea ben sviluppata, e non dettata dall'esigenza di sembrare all'avanguardia o di suscitare clamore.

Il punto è che, come sviscera benissimo la nota esperta di cinema Lindsay Ellis nel suo recentissimo video "Woke disney" che vi linko proprio qua, (consiglio la visione, è altamente istruttivo), la Disney non ha né capo né coda nelle scelte di comodo che opera, arrampicandosi sugli specchi per giustificare il proprio operato senza avere il coraggio di prendere una linea definitiva.

Si tratta di una fiaba e come tale "stravolgibile" in ogni modo? Bene, allora la ambientassero ai Caraibi come comunicato e cambiassero ogni elemento, principe Eric incluso, con tanto di castello. Non è una fiaba che può essere completamente decontestualizzata? Bene, allora la lasciassero in un mondo immaginario ma di ispirazione europea, trovando però un modo per giustificare coerentemente la presenza di una Ariel nera senza volere ad ogni costo propinare una simile scelta come la più naturale possibile.

Altrimenti, è tutta una ignobile accozzaglia che, francamente, suscita in me solo ilarità.

Messaggio modificato da theprinceisonfire il 4/10/2019, 22:04
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Daydreamer
messaggio 4/10/2019, 22:16
Messaggio #596


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.976
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




Ragazzi siete affascinanti nelle vostre analisi. Complimenti e grazie! smile.gif

Messaggio modificato da Daydreamer il 4/10/2019, 22:17


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Hiroe
messaggio 4/10/2019, 23:05
Messaggio #597


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.518
Thanks: *
Iscritto il: 26/10/2008
Da: Pisa




Bellissima analisi Theprinceisonfire, grazie per aver avuto la voglia e la pazienza di spiegare efficacemente la tua opinione e i tuoi dubbi, che condivido appieno. Io poi scrivo con il cellulare perché in questo momento non ho modo di accendere il PC, quindi scrivere è molto più faticoso che con una tastiera e ho meno voglia di dilungarmi.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 7/10/2019, 13:29
Messaggio #598


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.976
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




Posto anche qui il teaser trailer dello show tv in live action...A parte l'effetto trash di Sebastian e Louis...Wow! Non avevo mai pensato a Graham Phillips come Eric. Bellissimo, già in The Good Wife si fece notare.

link

Messaggio modificato da Daydreamer il 7/10/2019, 13:31


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 8/10/2019, 23:54
Messaggio #599


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.338
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Bellissimo quel trailer! Davvero stupendo!

Auli'i Cravalho è stupenda come Ariel, anche Graham Philips come Eric, Queen Latifah è una grande Ursula. Davvero bello. Splendida la scena dove Ariel esce dall'acqua!

Tornando al film per il cinema, ecco una novità:

Daveed Diggs è in trattative per interpretare Sebastian.


Da Variety:

Daveed Diggs in Talks to Play Sebastian in Disney’s ‘Little Mermaid’ (EXCLUSIVE)
By JUSTIN KROLL Justin Kroll
Justin Kroll

“Hamilton” star Daveed Diggs is in talks to play Sebastian in Disney’s live-action remake of “The Little Mermaid.”

Halle Bailey will portray the Ariel, a mermaid princess who dreams of being a human, while Melissa McCarthy is playing her evil aunt Ursula. Javier Bardem is in talks to play King Triton.

“The Little Mermaid” will be directed by Rob Marshall and written by David Magee. The upcoming film will incorporate original songs from the 1989 animated classic, as well as new tunes from original composer Alan Menken with lyrics by “Hamilton” creator Lin-Manuel Miranda. Miranda is also producing the film along with Marshall, Marc Platt and John DeLuca. Jessica Virtue and Allison Erlikhman are overseeing for the studio.

In the original, Sebastian is a Jamaican crab and servant of King Triton and delivers one of the movie’s most famous songs, “Under the Sea.”

Following his breakout dual role as Thomas Jefferson and Marquis de Lafayette in the smash Broadway musical “Hamilton,” Diggs has made a strong transition to film, including the critically acclaimed “Blindspotting,” which he co-wrote and starred in. He was most recently seen in the Netflix pic “Velvet Buzzsaw” and was tapped to play Frederick Douglass in the Showtime limited series “The Good Lord Bird.”

He is repped by WME and Brookside Artist Management.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 12/10/2019, 10:56
Messaggio #600


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.338
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Novità:

Alan Menker ha confermato che nel film ci saranno 4-5 canzoni nuove: una per Ariel, una per Scuttle e una per Eric.

Da TheDisInsider:

Live-Action ‘The Little Mermaid’ To Feature New Songs For Ariel and Scuttle

By Skyler Shuler On Oct 11, 2019

Halle Bailey and Awkwafina will both be showing off their vocal chops in the upcoming live-action adaptation of The Little Mermaid.

We expected Bailey would as she plays the titular character Ariel who has multiple musical sequences. However, despite Awkwafina having a music background, her character, Scuttle, never had any songs in the animated film. Now, thanks to some comments from composer Alan Menken, that all changes.

While on Show People with Paul Wontorek, Menken gave an update on the film’s musical status with his co-composer Lin-Manuel Miranda.

We’re like four or five new songs in. We’re really having a good time writing it together. We’re writing a new song for Eric. We’re writing a new song for Ariel. We’re writing a new song for Scuttle.

Alan Menken (Aladdin) and Lin-Manuel Miranda (Moana) will be remastering the music from the original film, while also adding brand new songs, which would also include one a new solo for Prince Eric… that’s what we hear that is.

Also in talks to join Disney’s upcoming remake is Pirates of the Caribbean: Dead Men Tell No Tales star Javier Bardem is in talks to play Ariel’s father King Triton Melissa McCarthy, Jacob Tremblay, and Awkwafina who are circling Ursula, Ariel’s best friend Flounder, and Scuttle. Daveed Diggs has also entered talks to voice Sebastian.

The Little Mermaid will be directed by Rob Marshall, and production is expected to begin in January in the Caribbean.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post

27 Pagine V  « < 23 24 25 26 27 >
Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 8/12/2019, 5:09