Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


12 Pagine V  « < 2 3 4 5 6 > »   
Reply to this topicStart new topic
> Ribelle - The Brave, Disney Pixar
camaleone
messaggio 8/9/2012, 16:16
Messaggio #73


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.188
Thanks: *
Iscritto il: 2/5/2008




QUOTE (Scissorhands)
Quello che intendevo è che Elinor non è trasformata in Merida, colei che appunto deve riuscire a comprendere; non è Freacky Friday. Per arrivare a capire Merida deve trasformasi in qualcosa che è (all'apparenza) totalmente diverso da lei.

PS: il quote è praticamente automatico. Basta che sia blu (non rosso) il bottone alla fine del messaggio che vuoi quotare

Ok, in tal caso ti do ragione

ps. grazie per la spiegazione, vedrò di metterla a frutto wink.gif

edit: ho fatto un piccolo passo avanti...lol

Ok, sono scemo, era sufficiente il tasto replica.... post-6-1111077254.gif

Messaggio modificato da camaleone il 8/9/2012, 16:24
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Claudio
messaggio 8/9/2012, 22:14
Messaggio #74


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 20.882
Thanks: *
Iscritto il: 9/9/2010
Da: Italia




CITAZIONE (IryRapunzel @ 8/9/2012, 15:59) *
Anche qui faccio SPOILER !

I draghi avrebbero distolto troppo dal vero tema del film, che non è di sicuro la trasformazione di Elinor...
Serviva un animale caratteristico dei boschi europei e che può essere all'occorrenza dolce e tenero ma anche feroce. Non dimentichiamoci che non ci sono solo Merida ed Elinor nella "questione orso", ma c'è anche Fergus! E a proposito io ho trovato semplicemente geniale il fatto di trasformare Elinor in ciò che Fergus odia di più. E di vedere che lui non solo non la riconosce (come invece fa Merida, che per tutto il film, anche quando Elinor diventa inconsciamente un orso e prova ad attaccarla, la chiama sempre "mamma") ma non crede nemmeno a ciò che gli dice Merida, ed è pronto a ucciderla all'istante. Se avessero trasformato Elinor in...un'aquila, un cavallo, un cervo, una volpe (tutti animali tipici dei boschi europei), non sarebbe stata certo la stessa cosa!
Inoltre l'orso è un animale grosso, il che amplifica l'effetto goffaggine quando Elinor tenta di comportarsi normalmente! eheheh.gif


Quoto, non riesco a trovare un animale più adatto dell'orso, scelta giustissima, e sono sicuro che l'orso sia stata una delle primissime scelte della Chapman, il titolo stesso era The Bear and the bow, l'orso era un punto fermo della storia sin dall'inizio


User's Signature


Il Forziere dei Classici Disney in Dvd: una grande fregatura! CONDIVIDI:https://www.youtube.com/watch?v=zZLEjXBac3E
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Dadda25
messaggio 8/9/2012, 23:18
Messaggio #75


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.683
Thanks: *
Iscritto il: 26/2/2012




CITAZIONE (Scissorhands @ 8/9/2012, 16:09) *
Ottima l'osservazione su Fergus, hai ragione. Ed è fantastico il fatto che i gemellini la riconoscono all'istante!! Fenomenale quella scena, quanto ho riso (ognuno punta il dito sull'altro e guardano attoniti Merida chiedendo la sua complicità, della serie "Guarda che ha/hanno fatto, dì qualcosa!") auhahuahuahuahuahuahaahahahah



Bellissima XDDDD


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
nunval
messaggio 9/9/2012, 1:06
Messaggio #76


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 6.864
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2004
Da: Aversa (CE)




Rivisto stasera in italiano...non male ma ad una seconda visione stride moltissimo il contrasto tra esasperato realismo delle ambientazioni e movimenti a ballonzoli di personaggi che non riescono ad uscire fuori dal loro essere poco più di palloncini di gomma. Belle le canzoni, alcune sequenze veramente carine ma un "classico" è un'altra cosa...Non è che forse dovevo evitare di rivedermi il blu ray di Cenerentola questo pomeriggio? Comunque non è che non mi sia piaciuto...qualcosa non mi convince fino in fondo, alcune scene davvero troppo frenetiche, i buchi di sceneggiatura di cui avete parlato. La cosa che mi è piaciuta di più : i fuochi fatui e il laboratorio della strega. Il conflitto mamma /figlia è interessante ma il modo gommoso in cui sono disegnate le figure non permette, a mio modesto avviso, di trasformarle a tutto tondo in esseri vivi che diano l'illusione di pensare, cosa che è stata sempre fondamentale per il realismo nell'animazione.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
~*~Elenariel~*~
messaggio 9/9/2012, 11:15
Messaggio #77


Member
***

Gruppo: Utente
Messaggi: 133
Thanks: *
Iscritto il: 12/1/2007
Da: Pisa




Vado un po' a random fra i vari commenti che ho letto nelle ultime pagine.
Ci sono SPOILER
Su Merida che non subirebbe cambiamenti, responsabilizzazione e crescita
QUOTE (IryRapunzel @ 7/9/2012, 21:54) *
Quello che fa Merida è accettare Elinor come guida e non solo come una figura autoritaria. Merida fa un discorso, è vero, ma è la "madre" a guidarla inizialmente mentre lo pronuncia, finché lei non è in grado di continuare da sola.

In realtà è un po' il contrario: Merida il discorso lo inizia e porta avanti da sola, sono i suoi pensieri, ed è proprio questo che rende orgogliosa la madre e che fa vedere ad Elinor che alla fine qualcosa alla figlia l'ha insegnato. Ed il vederla pronta a sacrificarsi - quando Merida s'inceppa perchè deve dire che accetterà uno dei pretendenti (e questo direi che è un grosso cambiamento ed una crescita) - che Elinor interviene suggerendole cosa dire, e quello che Elinor suggerisce stupisce Merida.
E' in quel punto che le due hanno raggiunto un compromesso e la piena comprensione l'una dell'altra.

Tra le altre cose, Elinor, come molte mamme, aveva solo biosgno di ritrovare un po' della se stessa più giovane che probabilmente assomigliava di più a Merida, almeno, i9o ho scelto di interpretare in questo modo alcunii commenti che le fa Fergus in privato! =)

Sulle somiglianze con altri film
Koda io non l'ho visto, ma La Sirenetta lo so a memoria e Brave non ne è il fac-simile!
Non trovo Ariel egoista confronto a Merida, alla fine entrambe vogliono "solo" la possibilità di scegliere con chi stare: un umano una, nessuno l'altra. Anzi, forse Merida agisce più egoisticamente e da incosciente perchè Ariel mette sul piatto se stessa, il proprio corpo - non chiede ad Ursula di far cambiare Tritone - mentre a Merida non passa nemmeno lontanamente per la testa di potersi rendere soggetto dell'incantesimo, che so, poteva pensare di farsi trasformare in un uomo, per esempio!
E c'è da considerare che una sirena, cresciuta lasciandole fare sempre quel che le pareva e in un mondo che essendo fantastico non ha - per definizone - regole stabilite equivalenti alla realtà, è difficilmente paragonabile ad una ragazzina la cui storia ha un'ambientazione medievale (nonostante Merida non si attenga certo ai canoni della principessa di quell'epoca!).
Ma è giusto così, per come è impostata la storia il percorso doveva prevedere necessariamente certe tappe: vedi anche MErida che non si assume la responabilità diq uel che è successo al madre, scaricando al colpa sulal strega, e al contempo Elinor-orso che, nonostante tutto, non sembra colpevolizzare la figlia.
Ma la differenza fondamentale, come già detto da qualcuno, è che Tritone ed Elinor sono di sesso differente, con tutto ciò che questo comporta.
Tritone, da padre, è sempre stato un po' assente, e infatti non ha la stessa importanza della sua corrispettiva scozzese, ma nemmeno di Martin che invece è il principale legame ed educatore del figlio Nemo.
Padre e figlia e padre e figlio, così come madre e figlio, non hanno assolutamente le stesse dinamiche e complicazioni del rapporto madre-figlia!
Anche la stessa mancanza di comunicazione, mancanza di volontà all'ascolto dell'altro/a si estrinseca in modo diverso: Elinor e Merida sono in grado di prevdere cosa potrebbero dire l'un l'altra, tanto che riescno - nel loro monologo a due - a ribattersi senza l'effettiva presenza dell'altra.
Fra Tritone ed Ariel una scena del genere non sarebbe stata credibile.
E' l'essere "femmine" entrambe di Merida ed Elinor, l'essere madre e figlia che, come ho già detto, rende questo film prettamente dedicato ad un pubblico femminile. E forse per questo più comprensibile ed apprezzabile per loro.

A parte questo, i richiami ad altre pellicole Disney secondo me sono voluti, e mi sa che è un po' diventata la moda degli ultimi anni, dopo Enchanted.
Non solo il calderone della strega che ricorda palesemente quello di Ursula e la scena della freccia che sembra presa paripari da RobinHood: come già citato da qualcuno la figura dell'animale orso richiama Koda, le trasformazioni Kuzco e Bestia, La spada nella Roccia, c'è perfino la mela di Biancaneve!

Sul giorno di libertà
Secondo me è un po' come la domenica senza scuola! Non c'era bisogno di specificare ed il non averlo fatto non toglie nulla alla storia.
Anzi, forse dà maggiore risalto al fatto che Elinor si sia mossa alle spalle di Merida: dandole quella libertà apaprente mentre "tramava" il fidanzamento!

Su MacGuffin junior:
è ganzissimo il fatto che nessuno riesca a capirlo, nemmeno quelli del suo clan, nemmeno suo padre! XD
Se in italiano hanno cercato di affibbiargli qualche parola comprensibile allora il doppiaggio ha fallito.
In settimana mi renderò conto.

Messaggio modificato da ~*~Elenariel~*~ il 9/9/2012, 11:16


User's Signature


Art of Ariel by Steve Thompson
Go to the top of the page
 
+Quote Post
kekkomon
messaggio 9/9/2012, 12:10
Messaggio #78


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 31.478
Thanks: *
Iscritto il: 31/7/2008
Da: Torre del Greco (NA)




Voglio aggiungere una nota sul perchè nell'arco di tempo dalla trasformazione a orso fino alla fine non si cerchi Elinor, anche ii me lo sono chiesto anche io e sono arrivato ad una conclusione: secondo voi la regina poteva trovarsi in quella baraonda?? Io credo di no. ENessuno la cerca proprio perchè sono impegnati.


User's Signature


Go to the top of the page
 
+Quote Post
Scissorhands
messaggio 9/9/2012, 12:35
Messaggio #79


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 7.317
Thanks: *
Iscritto il: 18/12/2006
Da: Campobasso/Angers




Belle riflessioni Elenariel wink.gif

CITAZIONE (kekkomon @ 9/9/2012, 12:10) *
Voglio aggiungere una nota sul perchè nell'arco di tempo dalla trasformazione a orso fino alla fine non si cerchi Elinor, anche ii me lo sono chiesto anche io e sono arrivato ad una conclusione: secondo voi la regina poteva trovarsi in quella baraonda?? Io credo di no. ENessuno la cerca proprio perchè sono impegnati.


Si ma gli uomini erano impegnati a giocare alla guerra, ma tutto il resto della gente del castello? E' la regina che manca non una persona qualunque... Del resto sarebbe anche difficile risolvere questo problema. Merida e Elinor avevano bisogno di passare del tempo insieme e una giornata è il minimo. Bisognava trovare una scusa per la loro assenza, ma quale?


User's Signature


thanks to giagia
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Dadda25
messaggio 9/9/2012, 12:39
Messaggio #80


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.683
Thanks: *
Iscritto il: 26/2/2012




CITAZIONE (~*~Elenariel~*~ @ 9/9/2012, 11:15) *
Vado un po' a random fra i vari commenti che ho letto nelle ultime pagine.
Ci sono SPOILER
Su Merida che non subirebbe cambiamenti, responsabilizzazione e crescita

In realtà è un po' il contrario: Merida il discorso lo inizia e porta avanti da sola, sono i suoi pensieri, ed è proprio questo che rende orgogliosa la madre e che fa vedere ad Elinor che alla fine qualcosa alla figlia l'ha insegnato. Ed il vederla pronta a sacrificarsi - quando Merida s'inceppa perchè deve dire che accetterà uno dei pretendenti (e questo direi che è un grosso cambiamento ed una crescita) - che Elinor interviene suggerendole cosa dire, e quello che Elinor suggerisce stupisce Merida.
E' in quel punto che le due hanno raggiunto un compromesso e la piena comprensione l'una dell'altra.

Tra le altre cose, Elinor, come molte mamme, aveva solo biosgno di ritrovare un po' della se stessa più giovane che probabilmente assomigliava di più a Merida, almeno, i9o ho scelto di interpretare in questo modo alcunii commenti che le fa Fergus in privato! =)

Sulle somiglianze con altri film
Koda io non l'ho visto, ma La Sirenetta lo so a memoria e Brave non ne è il fac-simile!
Non trovo Ariel egoista confronto a Merida, alla fine entrambe vogliono "solo" la possibilità di scegliere con chi stare: un umano una, nessuno l'altra. Anzi, forse Merida agisce più egoisticamente e da incosciente perchè Ariel mette sul piatto se stessa, il proprio corpo - non chiede ad Ursula di far cambiare Tritone - mentre a Merida non passa nemmeno lontanamente per la testa di potersi rendere soggetto dell'incantesimo, che so, poteva pensare di farsi trasformare in un uomo, per esempio!
E c'è da considerare che una sirena, cresciuta lasciandole fare sempre quel che le pareva e in un mondo che essendo fantastico non ha - per definizone - regole stabilite equivalenti alla realtà, è difficilmente paragonabile ad una ragazzina la cui storia ha un'ambientazione medievale (nonostante Merida non si attenga certo ai canoni della principessa di quell'epoca!).
Ma è giusto così, per come è impostata la storia il percorso doveva prevedere necessariamente certe tappe: vedi anche MErida che non si assume la responabilità diq uel che è successo al madre, scaricando al colpa sulal strega, e al contempo Elinor-orso che, nonostante tutto, non sembra colpevolizzare la figlia.
Ma la differenza fondamentale, come già detto da qualcuno, è che Tritone ed Elinor sono di sesso differente, con tutto ciò che questo comporta.
Tritone, da padre, è sempre stato un po' assente, e infatti non ha la stessa importanza della sua corrispettiva scozzese, ma nemmeno di Martin che invece è il principale legame ed educatore del figlio Nemo.
Padre e figlia e padre e figlio, così come madre e figlio, non hanno assolutamente le stesse dinamiche e complicazioni del rapporto madre-figlia!
Anche la stessa mancanza di comunicazione, mancanza di volontà all'ascolto dell'altro/a si estrinseca in modo diverso: Elinor e Merida sono in grado di prevdere cosa potrebbero dire l'un l'altra, tanto che riescno - nel loro monologo a due - a ribattersi senza l'effettiva presenza dell'altra.
Fra Tritone ed Ariel una scena del genere non sarebbe stata credibile.
E' l'essere "femmine" entrambe di Merida ed Elinor, l'essere madre e figlia che, come ho già detto, rende questo film prettamente dedicato ad un pubblico femminile. E forse per questo più comprensibile ed apprezzabile per loro.

A parte questo, i richiami ad altre pellicole Disney secondo me sono voluti, e mi sa che è un po' diventata la moda degli ultimi anni, dopo Enchanted.
Non solo il calderone della strega che ricorda palesemente quello di Ursula e la scena della freccia che sembra presa paripari da RobinHood: come già citato da qualcuno la figura dell'animale orso richiama Koda, le trasformazioni Kuzco e Bestia, La spada nella Roccia, c'è perfino la mela di Biancaneve!

Sul giorno di libertà
Secondo me è un po' come la domenica senza scuola! Non c'era bisogno di specificare ed il non averlo fatto non toglie nulla alla storia.
Anzi, forse dà maggiore risalto al fatto che Elinor si sia mossa alle spalle di Merida: dandole quella libertà apaprente mentre "tramava" il fidanzamento!

Su MacGuffin junior:
è ganzissimo il fatto che nessuno riesca a capirlo, nemmeno quelli del suo clan, nemmeno suo padre! XD
Se in italiano hanno cercato di affibbiargli qualche parola comprensibile allora il doppiaggio ha fallito.
In settimana mi renderò conto.


Ma si tratta semplicemente di un rapporto madre/figlia "normale", come è normale che una ragazzina incolpi sua madre di tutti i suoi problemi e che poi invece capisca che nessuno ha torto o ragione in queste cose...Non credo si possa parlare di egoismi e né si possono trovare similitudini con altri film, perché in questo Brave è molto originale, nel modo in cui ci propone le dinamiche familiari di un rapporto del genere!
E comunque il discorso che Merida fa ai Lord è esattamente in un punto a metà strada tra l'iniziale menefreghismo nei confronti del suo ruolo e l'eccessiva oppressione di una madre rigorosa con le due parti che hanno lo stesso peso a mio avviso (sia Elinor che Merida fanno dei passi l'una verso l'altra e insieme arrivano alla conclusione).

Per la questione di MacGuffin, secondo me non è sbagliato che si capisca qualcosa, perché è evidente che dica dei suoi pensieri il personaggio ed è evidente che il divertimento sta nel non capire nulla, ma cercare di intuire il significato comunque! Secondo me non è un fallimento...è ovvio che l'obiettivo sia non capire, ma per me è anche ovvio che un senso c'è! Poi va beh sarà una visione personale happy.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
IryRapunzel
messaggio 9/9/2012, 14:27
Messaggio #81


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




No,no, anche in originale il giovane McGuffin dice delle parole random! C'è anche nel trailer se volete farvi un'idea Roftl.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Cenerina
messaggio 9/9/2012, 14:33
Messaggio #82


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.852
Thanks: *
Iscritto il: 3/9/2004
Da: Verona




CITAZIONE (Vito @ 8/9/2012, 14:18) *


Ribelle è un film che avevo già da tempo promosso a capolavoro, per via dei millemila ingredienti carissimi al sottoscritto (un film ambientato in Scozia con un'eroina ribelle dai capelli rossi, per giunta fatto dai geniacci della Pixar? Solo sulla carta per me si trattava di un epic win colossale) e una buona dose di fiducia incondizionata. Poi sono giunti i commenti di chi l'ha visto, tutti concordi tra loro nell'affermare di aver assistito al Pixar banaluccio, quello che copia la Disney, che fa il compitino e via dicendo. Sono d'accordo? In parte.

Possiamo dire che le due vicende principali del film (la ribellione della figlia contro il genitore e la trasformazione in orso) erano già state sfruttate: la prima ne La Sirenetta (e in miliardi di altre storie, ma in chiave Disney è l'esempio che calza di più), con l'incomprensione generazionale tra il severo Tritone e la figlia Ariel, mentre la seconda è apparsa come trama principale del film Koda, fratello orso. Se nel primo caso possiamo dire che la differenza tra le due rosse di capelli è dovuta al fatto che, a dispetto di Ariel, Merida agisce per motivazioni meno incoscienti/capricciose e assai più giustificate, nel secondo si ha davvero una sensazione di déjà vu più evidente, e a tratti appare come una versione "riveduta e corretta" della meno riuscita e inferiore (ma comunque valida) avventura di Kenai.

A conti fatti si tratta dunque di una pellicola che sa di già visto e risente un po' di una certa linearità e semplicità di fondo. E' un film che non sfigurerebbe affatto nella vasta filmografia dei Classici Disney, ma forse la differenza nel modus operandi dei due studios sta proprio nel tanto criticato aspetto musical dei primi: nei film Disney le favole e le storie dei personaggi vengono raccontate per mezzo di numeri musicali e recitazioni fuori dall'ordinario, che giustificano di molto una storia semplice semplice che in certi casi appare quasi di sfondo a dispetto dello spettacolo vero e proprio, che consiste nella messa in scena degli elementi cui sopra. In Ribelle, il "piatto" ci viene servito ottimamente, con splendide ambientazioni e personaggi piacevolissimi, ma forse il sapore scontato e poco innovativo che molti hanno riscontrato risiede proprio in questo: la Pixar ha provato a fare il film Disney a suo modo, privandolo in parte di una componente fondamentale per l'apprezzamento di una storia semplice, ovvero la recitazione attraverso il musical.

Per il resto Merida è splendida così come le sue animazioni (i capelli sono praticamente un personaggio a parte), i paesaggi sono molto suggestivi, la bottega della strega mi ha praticamente dato quello che non era riuscito a fare il suo corrispettivo ne La principessa e il ranocchio, e in generale ogni fotogramma del film riesce a immergerti nella Scozia di un tempo.
L'umorismo è a tratti facilone, ma non mi è sembrato così invasivo come mi era stato detto, così come ho apprezzato tanto la seconda canzone (quella della scena dei salmoni), che per alcuni pare sia considerata una cosuccia.

Ribelle è un film che non riesce ad esserlo del tutto, preferendo crogiolarsi nella semplicità, ma tutto sommato non mi sento affatto deluso. La sua "sorellina" capellona del 2010 è ovviamente superiore per tematiche e messaggi (in questo film si nota un po' di retorica scontata), ma anche Merida ne esce a mio avviso a testa alta. E ricciuta.


Ah, il corto è una roba assolutamente sbalorditiva. Penso sia il più bello che abbia mai visto in assoluto. worshippy.gif

clapclap.gif



User's Signature

Il mio potere si diffonde intorno a me

Il ghiaccio aumenta e copre ogni cosa accanto a sé

Un mio pensiero cristallizza la realtà

Il resto è storia ormai, che passa e se ne va!
Go to the top of the page
 
+Quote Post
kekkomon
messaggio 9/9/2012, 19:08
Messaggio #83


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 31.478
Thanks: *
Iscritto il: 31/7/2008
Da: Torre del Greco (NA)




CITAZIONE (Scissorhands @ 9/9/2012, 12:35) *
Belle riflessioni Elenariel wink.gif



Si ma gli uomini erano impegnati a giocare alla guerra, ma tutto il resto della gente del castello? E' la regina che manca non una persona qualunque... Del resto sarebbe anche difficile risolvere questo problema. Merida e Elinor avevano bisogno di passare del tempo insieme e una giornata è il minimo. Bisognava trovare una scusa per la loro assenza, ma quale?

La regina prima di andare nella stanza dove si trasforma, dice di non sentirsi molto bene. E forse la servitù la lascia nella stanza anche se per un giorno è molto... la cosa doveva essere spiegata meglio, la soluzione migliore era spostare lo scenario di guerra dove fanno la gara di tiro con l'arco e impiegare tutta la servitù a servirli...


User's Signature


Go to the top of the page
 
+Quote Post
Freeway999
messaggio 9/9/2012, 21:22
Messaggio #84


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 461
Thanks: *
Iscritto il: 6/1/2012




Mi sento di condividere quasi totalmente il pensiero di Nunval.

Oggi sono andato al cinema a vederlo e una volta finita la proiezione mi son detto: "Tutto qui?"

Allora... cronologicamente Merida e la madre passano una notte ed un giorno fuori dal castello, ma il padre non si accorge che la moglie e i quattro figli non ci sono?

In cosa la madre di Merida capisce quello che piace alla figlia? Solo perché pescano due pesci? Sarebbe dovuto essere approfondito maggiormente il percorso di conoscenza profonda tra madre e figlia... invece è solo abbozzato.

Non c'è la love-story, ma non c'è nemmeno un cattivo. Dov'è la ribelle e coraggiosa? Mi aspettavo un film dove la protagonista combatteva da sola contro un nemico un po' più oscuro.

"Koda fratello orso" e "Le follie dell'Imperatore" hanno un processo di comprensione degli errori dei protagonisti principali molto più spiegato e curato... qui è abbozzato malamente, presi dalla fretta che l'incantesimo diventa definitivo solo dopo 2 giorni.

Cosa piace realmente fare a Merida oltre a tirare con l'arco? Non ci sarebbe stata male una scena simil "Up" con solo musica per entrare più nel profondo a quella che è la vita della protagonista al di fuori delle richieste della madre. Qualcosa di più di tirar due frecce correndo a cavallo e bere acqua da una cascatella.

I fondali bellissimi, curatissimi, quasi reali... molto reali, ma perché i personaggi così abbozzati e caricaturali? In "Up" i fondali tendevano molto di più al gioco e ci stavano dei personaggi un po' abbozzati, ma qui sembra un fondale curato Raffaello con dei personaggi disegnati da Picasso.

Cosa salvo? Ah sì... la colonna sonora... peccato che in un film così infantile, fatto più per strappare risate a dei bambini under 5 anni, potevano anche buttarsi sulle filastrocche; si sarebbero amalgamate meglio ad un film che mi aspettavo un po' più maturo come trama e un po' più toccante.

Se dopo dei capolavori quali "Up" e "Toy Story 3" si è caduti nel baratro con "Cars 2", qui un po' si rialzano... non si può negare... ma ancora non riescono a camminare nuovamente.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
-Tigrotta-
messaggio 9/9/2012, 21:32
Messaggio #85





Utente

Thanks: *





CONTIENE SPOILER:

Visto mercoledì, ma solo ora trovo il tempo per commentare.

Questo è un film che ho aspettato tanto ed ora che l’ho visto devo dire che mi risulta difficile dargli un giudizio. Mi spiego meglio.

Il film a livello tecnico è ineccepibile: le ambientazioni ricostruite minuziosamente (sembra quasi di vedere un film storico per quanto sono accurate), i costumi, le animazioni, i capelli di Merida, le musiche, tutto perfetto. Per non parlare dei personaggi, tutti caratterizzati splendidamente e con delle dinamiche relazionali molto realistiche. Il rapporto fra Merida e Elinor è estremamente credibile e in particolare mi ha colpito che nessuna delle due abbia veramente torto né ragione. Merida, giustamente, vuole difendere la sua libertà e non vuole piegarsi a un matrimonio d’interesse ma questo suo rifiuto delle convenzioni può essere visto anche come un atto di egoismo e soprattutto come la fine dell’unità all’interno del regno, e questo Elinor lo sa bene. Sono contenta anche che per una volta al centro della storia ci sia un rapporto madre/figlia invece di quello fin troppo abusato con il padre.
Per quanto riguarda la storia devo dire che la prima parte del film mi è piaciuta tantissimo. Meravigliosa la sequenza che accompagna la canzone Touch the Sky e molto bella anche la scena del torneo (sarà vista e rivista quanto vi pare ma a me ha emozionato tantissimo). Divertentissimo l’incontro con la strega, in assoluto il mio personaggio preferito del film, schizzata e pazzoide al punto giusto e doppiata da una strepitosa Anna Mazzamauro. Insomma, fino a qui tutto perfetto.
Poi Elinor diventa un orso e il tono del film si abbassa. Non che non sapessi di questa trasformazione, e, orso a parte, non ci vedo neanche tutte queste somiglianze con Koda come invece fanno altri, semplicemente speravo che il tutto venisse gestito meglio. Inoltre, da qui in poi molti degli spunti interessanti della trama si appiattiscono e l’esito della storia diventa fin troppo prevedibile. Certo, non mancano scene belle in questa seconda parte (il ritorno all’antro della strega, i flashback con Merida bambina, la battaglia finale, la conclusione del film) ma ci sono anche tante gag inutili e poco divertenti.
Per concludere, nel complesso è un bel film ma si poteva fare di più, molto di più, e questo è un peccato. In ogni caso, attendo di rivederlo in blu-ray per farmi un’idea più chiara.


La Luna

Corto superlativo, poetico e sognante. Sicuramente fra i migliori fatti dalla Pixar.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
BennuzzO
messaggio 9/9/2012, 22:57
Messaggio #86


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.172
Thanks: *
Iscritto il: 31/12/2006
Da: Lavinio Lido di Enea (RM)




Io e il mio Amore abbiamo visto il film ieri sera!! Sono piuttosto emozionato perché è la prima volta che parlo di un film Disney/Pixar e soprattutto è la prima volta che ne vedo uno al cinema... quindi cercherò di non farmi prendere troppo dall'emozione ed esprimermi in merito... Brave, per me, si è rivelato un film davvero stupendo! Non avevo letto molto della trama, quindi è stato tutto una vera sorpresa: Merida è una protagonista di tutto rispetto, mi piace come carattere e anche per i suoi capelli rossi, che è vero, sono tantissimi e "voluminosi" ma sono stupendi! Innamorato.gif Il riferimento a Koda è palese e innegabile, ma personalmente non mi ha infastidito (è pur vero che Koda lo devo ancora vedere!) e sono dell'idea che, essendo una fiaba, hanno utilizzato un elemento (in questo caso l'Orso) di casa Disney che non risultasse il solito o cadesse nella citazione continua. Il rapporto conflittuale tra madre e figlia è un tema che a mio parere hanno trattato molto bene, e sono stato felice soprattutto del cambiamento finale di Elinor, vederla più "umana" e meno "regale"; i personaggi sono molto divertenti, spesso eccessivamente comici ma non è quel tipo di umorismo che stona. Personalmente tra Rapunzel e Brave preferisco quest'ultimo (qualora dovessi fare un paragone, essendo uno di quelli che all'epoca di Raperonzolo non era pienamente convinto del film): i fondali e le musiche poi sono il fiore all'occhiello del film, le canzoni specialmente sono qualcosa di divino, adoro la musica Celtica da quando avevo nove anni e sentirla in un film d'animazione è un vero piacere per le orecchie. Noemi è di una bravura sconcertante, la sua interpretazione è qualcosa di eccezionale wub.gif ...il film in generale è davvero coinvolgente e alla fine strappa più di una lacrima (vabbè, io sono un caso patologico, chi era con noi a vedere Simba e Belle lo sa XD) proprio per la sua sincerità e genuinità nelle intenzioni. Francamente, e magari sbaglierò a ragionare così, ci tengo a chiudere con una considerazione: viviamo in un tempo di aridità e difficoltà, dove l'unica parola che ci risuona costantemente nelle orecchie è CRISI, e un film come Brave, ci permette, per un attimo, di abbandonare questa realtà così spaventosa e disfattista, dandoci coraggio e volontà di credere che il nostro Destino è più luminoso di quanto crediamo.
smile.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Cenerina
messaggio 10/9/2012, 0:15
Messaggio #87


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.852
Thanks: *
Iscritto il: 3/9/2004
Da: Verona




CITAZIONE (BennuzzO @ 9/9/2012, 22:57) *
Io e il mio Amore abbiamo visto il film ieri sera!! Sono piuttosto emozionato perché è la prima volta che parlo di un film Disney/Pixar e soprattutto è la prima volta che ne vedo uno al cinema... quindi cercherò di non farmi prendere troppo dall'emozione ed esprimermi in merito... Brave, per me, si è rivelato un film davvero stupendo! Non avevo letto molto della trama, quindi è stato tutto una vera sorpresa: Merida è una protagonista di tutto rispetto, mi piace come carattere e anche per i suoi capelli rossi, che è vero, sono tantissimi e "voluminosi" ma sono stupendi! Innamorato.gif Il riferimento a Koda è palese e innegabile, ma personalmente non mi ha infastidito (è pur vero che Koda lo devo ancora vedere!) e sono dell'idea che, essendo una fiaba, hanno utilizzato un elemento (in questo caso l'Orso) di casa Disney che non risultasse il solito o cadesse nella citazione continua. Il rapporto conflittuale tra madre e figlia è un tema che a mio parere hanno trattato molto bene, e sono stato felice soprattutto del cambiamento finale di Elinor, vederla più "umana" e meno "regale"; i personaggi sono molto divertenti, spesso eccessivamente comici ma non è quel tipo di umorismo che stona. Personalmente tra Rapunzel e Brave preferisco quest'ultimo (qualora dovessi fare un paragone, essendo uno di quelli che all'epoca di Raperonzolo non era pienamente convinto del film): i fondali e le musiche poi sono il fiore all'occhiello del film, le canzoni specialmente sono qualcosa di divino, adoro la musica Celtica da quando avevo nove anni e sentirla in un film d'animazione è un vero piacere per le orecchie. Noemi è di una bravura sconcertante, la sua interpretazione è qualcosa di eccezionale wub.gif ...il film in generale è davvero coinvolgente e alla fine strappa più di una lacrima (vabbè, io sono un caso patologico, chi era con noi a vedere Simba e Belle lo sa XD) proprio per la sua sincerità e genuinità nelle intenzioni. Francamente, e magari sbaglierò a ragionare così, ci tengo a chiudere con una considerazione: viviamo in un tempo di aridità e difficoltà, dove l'unica parola che ci risuona costantemente nelle orecchie è CRISI, e un film come Brave, ci permette, per un attimo, di abbandonare questa realtà così spaventosa e disfattista, dandoci coraggio e volontà di credere che il nostro Destino è più luminoso di quanto crediamo.
smile.gif

clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif


User's Signature

Il mio potere si diffonde intorno a me

Il ghiaccio aumenta e copre ogni cosa accanto a sé

Un mio pensiero cristallizza la realtà

Il resto è storia ormai, che passa e se ne va!
Go to the top of the page
 
+Quote Post
-nipo-
messaggio 10/9/2012, 9:31
Messaggio #88





Utente

Thanks: *





CITAZIONE (Freeway999 @ 9/9/2012, 21:22) *
Mi sento di condividere quasi totalmente il pensiero di Nunval.

Oggi sono andato al cinema a vederlo e una volta finita la proiezione mi son detto: "Tutto qui?"

Allora... cronologicamente Merida e la madre passano una notte ed un giorno fuori dal castello, ma il padre non si accorge che la moglie e i quattro figli non ci sono?

In cosa la madre di Merida capisce quello che piace alla figlia? Solo perché pescano due pesci? Sarebbe dovuto essere approfondito maggiormente il percorso di conoscenza profonda tra madre e figlia... invece è solo abbozzato.

Non c'è la love-story, ma non c'è nemmeno un cattivo. Dov'è la ribelle e coraggiosa? Mi aspettavo un film dove la protagonista combatteva da sola contro un nemico un po' più oscuro.

"Koda fratello orso" e "Le follie dell'Imperatore" hanno un processo di comprensione degli errori dei protagonisti principali molto più spiegato e curato... qui è abbozzato malamente, presi dalla fretta che l'incantesimo diventa definitivo solo dopo 2 giorni.

Cosa piace realmente fare a Merida oltre a tirare con l'arco? Non ci sarebbe stata male una scena simil "Up" con solo musica per entrare più nel profondo a quella che è la vita della protagonista al di fuori delle richieste della madre. Qualcosa di più di tirar due frecce correndo a cavallo e bere acqua da una cascatella.

I fondali bellissimi, curatissimi, quasi reali... molto reali, ma perché i personaggi così abbozzati e caricaturali? In "Up" i fondali tendevano molto di più al gioco e ci stavano dei personaggi un po' abbozzati, ma qui sembra un fondale curato Raffaello con dei personaggi disegnati da Picasso.

Cosa salvo? Ah sì... la colonna sonora... peccato che in un film così infantile, fatto più per strappare risate a dei bambini under 5 anni, potevano anche buttarsi sulle filastrocche; si sarebbero amalgamate meglio ad un film che mi aspettavo un po' più maturo come trama e un po' più toccante.

Se dopo dei capolavori quali "Up" e "Toy Story 3" si è caduti nel baratro con "Cars 2", qui un po' si rialzano... non si può negare... ma ancora non riescono a camminare nuovamente.

Condivido la critica fatta.
In effetti si, ora che ci penso Merida non è minimamente interessata al regno... Cioè è palesemente egoista, quindi non mi sembra neanche positivo il personaggio, e forse questa è la vera originalità del film, per la prima volta una principessa che veramente se ne frega degli altri... Forse il suo maturare allora è in questo: diventare coscente del suo posto. Per quanto riguarda il discorso del contrasto genitori\figli rimango della mia idea: il semplice fatto di cambiare da padre a madre non toglie che questo tema è abusato, che poi è da ricordare il rapporto (meno scontato tra l'altro, perchè non si tratta di una vera madre) tra Rapa e Gothel, molto più approfondito nella psicologia e nelle azioni (e nelle intenzioni...). Comunque se non avessero neanche cambiato il sesso del genitore sarebbero stati proprio tonti... Almeno quello! Credo che un esempio più forte di comprensione reciproca sia Pocahontas, il cui padre capisce veramente l'animo della figlia (e comprende che sua figlia deve decidere della sua vita), che a sua volta matura come donna capendo quali sono i suoi doveri, non solo verso suo padre, ma verso il suo popolo, vista la posizione di figlia del capo che riveste. Mentre Merida scende semplicemente ad un compromesso, cioè, mi sposerò, ma sarà a modo mio, con buona pace della madre che in finale deve solo piegarsi al volere della roscia: ti comprendo, sei matura (forse... ma mica tanto), quindi ti lascio libera di decidere, tanto faresti comunque come ti pare...
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Freeway999
messaggio 10/9/2012, 10:50
Messaggio #89


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 461
Thanks: *
Iscritto il: 6/1/2012




Sì... si rimane un po' attoniti che non c'è un villain vero e proprio... non c'è una love story... il film scorre senza uno scopo preciso preciso.

Sinceramente credevo che fosse più guerriera questa ribelle... più eroica... più ribelle... invece è solamete completamente sottomessa...
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Scissorhands
messaggio 10/9/2012, 11:52
Messaggio #90


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 7.317
Thanks: *
Iscritto il: 18/12/2006
Da: Campobasso/Angers




CITAZIONE (Freeway999 @ 10/9/2012, 10:50) *
Sì... si rimane un po' attoniti che non c'è un villain vero e proprio... non c'è una love story... il film scorre senza uno scopo preciso preciso.

Sinceramente credevo che fosse più guerriera questa ribelle... più eroica... più ribelle... invece è solamete completamente sottomessa...


O_O, e perchè mai dovrebbe essere un problema? A questo punto non è una scelta originale, laddove dite che la Pixar ha fatto il bel compitino senza aggiungere nulla?
E' una fiaba completamente atipica e già questo la dice lunga... Lo scopo poi...lo scopo a livello di trama è la rottura dell'incantesimo (l'elemento che mette in moto l'azione) ma il vero scopo è tutt'altro: è la maturazione, è il viaggio iniziatico il cui obiettivo è imparare a comunicare, dove per comunicare si intende saper parlare e ascoltare.
E, suvvia, non mi dite che è un semplice cambiamento di sesso: mettiamoci la madre invece del padre giusto per far vedere che cambiamo qualcosa!!! Sono dinamiche completamente diverse!! Il tutto traspare anche dal semplice acting, oltre che dai dialoghi ovviamente.
Un semplicissimo particolare: nel finale, Elinor torna umana e che fa? Riempie letteralmente di baci la figlia, la divora di baci. Entrambe commosse, la ragazzina tutta una lacrima, si abbandonano a un abbraccio così intenso, dolce e forte allo stesso tempo. Non credo affatto che se si fosse trattato del padre la scena sarebbe stata così.

Io del titolo ribelle non sono mai stato soddisfatto, è effettivamente fuorviante. Ma Brave ci sta tutto. Non si è coraggiosi solo quando si impugna un'arma e si va a far la guerra.
Merida è coraggiosa perchè lotta per le sue idee, perchè vuol e cambiare un destino impostogli, perchè alla fine si prende le sue responsabilità. Il trailer la vende un pò come una principessa Mononoke in effetti, ma è solo un problema di aspettative.

Messaggio modificato da Scissorhands il 10/9/2012, 11:57


User's Signature


thanks to giagia
Go to the top of the page
 
+Quote Post
kekkomon
messaggio 10/9/2012, 11:56
Messaggio #91


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 31.478
Thanks: *
Iscritto il: 31/7/2008
Da: Torre del Greco (NA)




CITAZIONE (Scissorhands @ 10/9/2012, 11:52) *
O_O, e perchè mai dovrebbe essere un problema? A questo punto non è una scelta originale, laddove dite che la Pixar ha fatto il bel compitino senza aggiungere nulla?
E' una fiaba completamente atipica e già questo la dice lunga... Lo scopo poi...lo scopo a livello di trama è la rottura dell'incantesimo (l'elemento che mette in moto l'azione) ma il vero scopo è tutt'altro: è la maturazione, è il viaggio iniziatico il cui obiettivo è imparare a comunicare, dove per comunicare si intende saper parlare e ascoltare.
E, suvvia, non mi dite che è un semplice cambiamento di sesso: mettiamoci la madre invece del padre giusto per far vedere che cambiamo qualcosa!!! Sono dinamiche completamente diverse!! Il tutto traspare anche dal semplice acting, oltre che dai dialoghi ovviamente.

Io del titolo ribelle non sono mai stato soddisfatto, è effettivamente fuorviante. Ma Brave ci sta tutto. Non si è coraggiosi solo quando si impugna un'arma e si va a far la guerra.
Merida è coraggiosa perchè lotta per le sue idee, perchè vuol e cambiare un destino impostogli, perchè alla fine si prende le sue responsabilità. Il trailer la vende un pò come una principessa Mononoke in effetti, ma è solo un problema di aspettative.

clapclap.gif clapclap.gif


User's Signature


Go to the top of the page
 
+Quote Post
adrmb
messaggio 10/9/2012, 12:09
Messaggio #92


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 925
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2010
Da: Cinisello Balsamo (MI)




CITAZIONE (Scissorhands @ 10/9/2012, 11:52) *
O_O, e perchè mai dovrebbe essere un problema? A questo punto non è una scelta originale, laddove dite che la Pixar ha fatto il bel compitino senza aggiungere nulla?
E' una fiaba completamente atipica e già questo la dice lunga... Lo scopo poi...lo scopo a livello di trama è la rottura dell'incantesimo (l'elemento che mette in moto l'azione) ma il vero scopo è tutt'altro: è la maturazione, è il viaggio iniziatico il cui obiettivo è imparare a comunicare, dove per comunicare si intende saper parlare e ascoltare.
E, suvvia, non mi dite che è un semplice cambiamento di sesso: mettiamoci la madre invece del padre giusto per far vedere che cambiamo qualcosa!!! Sono dinamiche completamente diverse!! Il tutto traspare anche dal semplice acting, oltre che dai dialoghi ovviamente.
Un semplicissimo particolare: nel finale, Elinor torna umana e che fa? Riempie letteralmente di baci la figlia, la divora di baci. Entrambe commosse, la ragazzina tutta una lacrima, si abbandonano a un abbraccio così intenso, dolce e forte allo stesso tempo. Non credo affatto che se si fosse trattato del padre la scena sarebbe stata così.

Io del titolo ribelle non sono mai stato soddisfatto, è effettivamente fuorviante. Ma Brave ci sta tutto. Non si è coraggiosi solo quando si impugna un'arma e si va a far la guerra.
Merida è coraggiosa perchè lotta per le sue idee, perchè vuol e cambiare un destino impostogli, perchè alla fine si prende le sue responsabilità. Il trailer la vende un pò come una principessa Mononoke in effetti, ma è solo un problema di aspettative.

Pienamente d'accordo!
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Dadda25
messaggio 10/9/2012, 12:38
Messaggio #93


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.683
Thanks: *
Iscritto il: 26/2/2012




E comunque ragazzi, non vedo perché l'egoismo di Merida sia così sconvolgente, che poi più che altro è egocentrismo ed è una caratteristica che accomuna quasi tutti gli adolescenti, che vedono se stessi al centro del mondo ^^

Forse questa voglia di analizzare tutto nei minimi dettagli su un film che non è un thriller, né un giallo, né un noir...ma una fiaba non è poi così giusta... Cioè sono d'accordissimo con l'evidenziare i possibili difetti di una trama, ma ogni storia e ogni personaggio sono frutto della sensibilità di chi li ha prima ideati, poi realizzati, poi doppiati ecc ecc e rappresenta un aspetto della realtà, che può incontrare il nostro disappunto o la nostra approvazione! Forse dovremmo lasciarci trasportare un po' di più dalle emozioni pure e semplici, che dal rigore analitico privo di trasporto :3
Buh era un pensiero così! happy.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
IryRapunzel
messaggio 10/9/2012, 13:55
Messaggio #94


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




Merida può essere definita egoista all'inizio, ma non lo è di sicuro alla fine. Durante il discorso con i lord è infatti prontissima a prendersi le sue responsabilità come principessa e a sposare uno dei suoi pretendenti, pur contro la sua stessa volontà. Ed è lì che Elinor invece la ferma, e le dice che può ancora aspettare prima di prendere una decisione sul suo futuro da principessa.
Inoltre una ragazza che in lacrime dice alla madre "E' tutta colpa mia, perdonami" non è di sicuro egoista.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Scissorhands
messaggio 10/9/2012, 14:18
Messaggio #95


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 7.317
Thanks: *
Iscritto il: 18/12/2006
Da: Campobasso/Angers




CITAZIONE (IryRapunzel @ 10/9/2012, 13:55) *
Inoltre una ragazza che in lacrime dice alla madre "E' tutta colpa mia, perdonami" non è di sicuro egoista.

Verissimo! Ragazzi la scena finale è da brivido! Perfetta sotto ogni punto!


User's Signature


thanks to giagia
Go to the top of the page
 
+Quote Post
adrmb
messaggio 10/9/2012, 14:26
Messaggio #96


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 925
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2010
Da: Cinisello Balsamo (MI)




Domanda: ma alla fine l'arazzo era solo una scusa, no? Cioè, a sciogliere l'incantesimo di Elinor è stato il "ti voglio bene" di Merida, giusto?
Go to the top of the page
 
+Quote Post

12 Pagine V  « < 2 3 4 5 6 > » 
Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 7/12/2019, 18:46