Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


27 Pagine V  « < 20 21 22 23 24 > »   
Reply to this topicStart new topic
> La Sirenetta (Live Action), Walt Disney Pictures
buffyfan
messaggio 11/9/2019, 11:12
Messaggio #505


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.751
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2009
Da: Roma




CITAZIONE (Hiroe @ 11/9/2019, 0:17) *
Voglio dire la mia anche su Condon. Per me non ha fatto schifo, il tutto stava bene sulla scena. Secondo me il remake della Bella e la Bestia soffre della brutta estetica della Bestia e degli oggetti incantati, troppo fotorealstici per risultare simpatici come quelli del cartone, e... Di Emma Watson, per il fatto che non la trovo una buona Belle, né per eleganza, né per carattere, né per bellezza. Belle era morbida, non spigolosa, era buona, non beffarda, era dolce, non acidella. E anche sexy, cosa che la Watson non sa nemmeno cosa voglia dire. Penso, inoltre, che l'impostazione a musical di Broadway, e le molte canzoni in più rispetto al classico originale, abbiano appesantito la narrazione. Insomma... La regia non è il tallone d'Achille del film, secondo me. Ho apprezzato la volontà di esaltare e riproporre alcune ottime inquadrature del classico, e quelle che gli differiscono si amalgamano bene nel complesso del film.

Quelli sono problemi del film che condivido in pieno infatti è stata una occasione persa per fare veramente un live action degno di nota, e ne è uscito fuori invece uno dei peggiori subito dopo Maleficent e Alice (sempre secondo me, sia chiaro xD).. Le aggiunte al film potevano essere evitate tranquillamente, perché nessuno durante il Classico si è mai chiesto che fine avesse fatto la madre di Belle, e avremmo fatto volentieri a meno di saperlo anche nel Live Action. Mentre avrebbero dovuto dare più spazio alla situazione familiare della Bestia, invece di quei due minuti scarsi che gli hanno relegato. La regia io l'ho trovata orribile, in particolar modo le parti finali con Gaston e la Bestia che lottano e quando Belle corre dalla Bestia colpita a morte. Ci sono degli stacchi da una inquadratura all'altra troppo netti secondo me e che tolgono tutto il patos. Lo stesso vale per la scena del ballo, che perde tutta la magia di quella del Classico, che Branagh per esempio in Cenerentola riuscì a mantenere.

Messaggio modificato da buffyfan il 11/9/2019, 11:13
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fulvio84
messaggio 11/9/2019, 11:52
Messaggio #506


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.765
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




CITAZIONE (buffyfan @ 11/9/2019, 11:12) *
Quelli sono problemi del film che condivido in pieno infatti è stata una occasione persa per fare veramente un live action degno di nota, e ne è uscito fuori invece uno dei peggiori subito dopo Maleficent e Alice (sempre secondo me, sia chiaro xD).. Le aggiunte al film potevano essere evitate tranquillamente, perché nessuno durante il Classico si è mai chiesto che fine avesse fatto la madre di Belle, e avremmo fatto volentieri a meno di saperlo anche nel Live Action. Mentre avrebbero dovuto dare più spazio alla situazione familiare della Bestia, invece di quei due minuti scarsi che gli hanno relegato. La regia io l'ho trovata orribile, in particolar modo le parti finali con Gaston e la Bestia che lottano e quando Belle corre dalla Bestia colpita a morte. Ci sono degli stacchi da una inquadratura all'altra troppo netti secondo me e che tolgono tutto il patos. Lo stesso vale per la scena del ballo, che perde tutta la magia di quella del Classico, che Branagh per esempio in Cenerentola riuscì a mantenere.


sono d'accordo, Il live action de La bella e la bestia seppur molto simile visivamente ha mancato di un po' di magia e sentimento.
La scena del ballo nel cartone e' ricca d'amore, tu percepisci da un semplcie disegno che i 2 s stanno innamorando....quando lei poggia la testa sul petto d lui e bestia guarda gli oggetti come per dire:OH MIO DIO e capisci che e' fatta....nel live action quella scena e' emotivamente asettica.
Condivido anche che in Cenrentola invece c'e' molto feeling tra i 2 protagonisti e il ballo e' emozionante.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Daydreamer
messaggio 11/9/2019, 13:06
Messaggio #507


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.979
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




Ma nessuno parla della capacità coreografica di Marshall in Chicago e Mary Poppins Returns? Vi immaginate cosa potrà fare con scene come "In fondo al mar" e "Baciala"? Per non parlare de "La Canzone di Ursula", guardare il pezzo "Be Italian" di Saraghina tratta dal suo film (sottovalutato) "Nine".

Messaggio modificato da Daydreamer il 11/9/2019, 13:06


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Fulvio84
messaggio 11/9/2019, 15:42
Messaggio #508


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.765
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




Il live action che ci meritavamo


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 11/9/2019, 17:35
Messaggio #509


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.979
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




Oddio la McNamara è un cane in fatto di recitazione, ma capisco ciò che intendi.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 14/9/2019, 0:01
Messaggio #510


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.345
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Un po' di aggiornamenti per fare il punto della situazione:

* La produzione inizia ad aprile, pertanto si sentirà parlare del film probabilmente nei prossimi due mesi.

* In merito al cast, qualcosa dovrebbe essere rivelato questo mese (pensiamo che con la frase "questo mese" intendano fino alla metà di ottobre).

* Christian Navarro non farà Eric, ci sono altri due ragazzi ai provini.

* La notizia sull'addio di Halle Bailey è falsa, lei in questo momento sta sostenendo le audizioni in coppia con i due provinati per il ruolo di Eric (probabilmente per vedere con chi è più in sintonia).


Q: When can we expect to hear any more info on the live-action Little Mermaid?

The DisInsider: Production begins in April, so we will hear more this year, possibly in the next couple of months.




Q: When do you think we will find out the Little Mermaid cast?

The DisInsider: Should be hearing more this month!




Q: Do you think Christian Lee Navarro has been secretly signed up for Prince Eric?

The DisInsider: Heard two more names auditioned. I sadly don't know who though.




Q: There are rumors of Halle Bailey leaving the Little Mermaid project due to the backlash. Is this true?

The DisInsider: No, Halle recently screen-tested with those auditioning for Eric.







Inoltre, la conferma che Navarro non è stato scelto per interpretare Eric la diffonde anche il Daily Mail in quanto la Disney vuole qualcuno di più europeo per il ruolo.

Dal sito DailyMail:

13 Reasons Why star Christian Navarro claims he wasn't cast as Prince Eric in The Little Mermaid live-action remake because Disney wanted someone more 'European'

Christian Navarro tweeted Wednesday that he wasn't cast in The Little Mermaid
The New York-born 28-year-old actor of Puerto Rican-descent wrote: 'Disney said no. They'd like someone more "European." And we know what that means'
He deleted the tweet without explanation around three hours after posting it
Navarro had put his name up for the role of Prince Eric last month on Twitter
On September 3, the Netflix star revealed Disney had asked him to audition
His rejection announcement came a week later, devastating and angering fans
DailyMail.com has reached out to Disney for comment on Navarro's claim
Production on the live-action Little Mermaid is expected to begin in early 2020
In July, Disney announced that singer Halle Bailey, 19, would star as Ariel
The decision was met with fierce backlash as critics objected to a black woman portraying the red-headed mermaid princess of the 1989 animated film

Christian Navarro has claimed he was not cast as Prince Eric in the upcoming live-action remake of The Little Mermaid because Disney wanted someone more 'European' for the role.

Navarro spent the past month campaigning on Twitter to be the next Disney prince, revealing last week that he'd scored an audition.

Six days later on Wednesday, the 13 Reason's Why actor, who is New York-born and of Puerto Rican-descent, broke the news to fans that he had been turned down.

'Disney said no. They'd like someone more "European." And we know what that means,' he wrote along with an eye-roll emoji.

'In good times be grateful. In bad times be graceful,' he added.

Navarro didn't specifically mention The Little Mermaid in the third tweet but fans have assumed that it was the film in question.

He deleted the tweet without explanation about three hours after it was posted.


-----------------------


Javier Bardem, in lizza per interpretare Tritone, parla un po' del film e del fatto che potrebbe portare un messaggio ecologista sulla salvaguardia degli oceani:

Dal sito AFP:

'Little Mermaid' can help save oceans, says Bardem

Javier Bardem is deep in talks to play King Triton in "The Little Mermaid" -- but the Spanish actor has already gone under the sea for his new ocean documentary premiering at the Toronto film festival.

In "Sanctuary," cameras follow Javier and his brother Carlos to Antarctica as they learn about -- and drum up support for -- Greenpeace's campaign to save the southern ocean from human activity.

At one point a visibly alarmed Bardem clambers into a tiny two-man submarine to scoop samples of specimens damaged by climate change and fishing trawlers from the sea bed.

"Thank God I'm not claustrophobic ... it's like a Kinder Egg!" he told AFP in Toronto. "But I was in safe hands."

The Oscar-winning actor says he was raised by his mother to "always speak out on what you think is right, no matter what you do as a job," and in recent years that has meant taking up environmental causes.

He addressed the United Nations in New York last month, telling governments the "world is watching" efforts to create a global ocean treaty, and warning that "we can't afford to get it wrong."

But he would also like to see Hollywood doing more with its "potential reach of millions of people" to foster change.

In recent talks with Rob Marshall for Disney's live-action remake of "Little Mermaid," Bardem says he urged the director to add environmental messages to the film.

"You have to take advantage of this amazing, beautiful story written by (Hans Christian) Andersen and bring the pollution of the oceans into it," said Bardem.

"You can reach millions and millions of younger generations ... that is something movies like this could and should do."

Marshall was "very open to it," according to Bardem -- but convincing a certain giant corporation might be another matter.

"This is a big machinery. He's not an auteur director who has his own little movie where he can have every decision -- this is Disney."

- 'Daddy will be a hero' -

Bardem -- who won an Academy Award for 2007's "No Country for Old Men" -- admits this is not his only motivation for signing up for "Little Mermaid." He and wife Penelope Cruz have two children including a six-year-old daughter.

"I will immediately become her hero forever," he joked. "Daddy will be a hero! Just for that it's worth it."

But becoming a parent has also hardened his resolve to take up the cause.

"Once you have a child, you become a father of every child in the world. I know it sounds very cheesy, but it's true," he said.

"They will be 18 or 20 years old and they will turn to us and they will say 'Shame on you. You knew -- what did you do about it?'"

For Bardem, that is partly choosing roles with important messages.

In his upcoming film "Dune," Bardem plays the leader of the last surviving tribe on a planet whose ecosystem has collapsed, forced to recycle saliva, sweat and urine to endure the heat.

"That can be a reality in 20 years," he said.

Admittedly it is harder to find an ecological reason for signing up to play Frankenstein's monster in a suspended Universal project -- "No, I guess he's not vegan," joked Bardem.

- 'I was angry' -

But the "Sanctuary" documentary represents a more direct action, in which Bardem met with politicians and broadcast live from the Antarctic in a bid to drum up 1.8 million signatures for a protected zone in the southern ocean -- one for every square kilometer.

All eyes are now on more ambitious plans for a global network of sanctuaries being discussed at the United Nations.

Bardem hailed the work of activist Greta Thunberg and schoolchildren going on strike for climate change around the world as "huge," and certain to worry politicians.

However, his own experience at the UN on a panel packed with top climate scientists left it clear how far there is to go.

"I was angry because more than half of the room was empty. That is a bad start," he said.

"This should be the first thing on everyone's agenda -- it affects us all."




----------------------------


Infine, è ufficialmente CONFERMATO che Awkafina sarà presente nel film:

Dal sito MarieClaire:

It's Official: Awkwafina Will Star In the Live-Action 'The Little Mermaid'

She spoke to Marie Claire for our 25th anniversary issue.

For the October 2019 issue of Marie Claire—which happens to be our 25th anniversary issue, a milestone we're celebrating by honoring 25 women who are changing the future—Allison Glock interviewed Awkwafina. The icon, who most recently starred in the critically acclaimed The Farewell, has several projects on the horizon, including the forthcoming live action The Little Mermaid. The comedian is set to play Scuttle the seagull. Ariel will be played by Halle Bailey, and it's rumored that Jacob Tremblay will play Ariel's sidekick, Flounder.

In her piece, which you can read here, Glock outlined what Awkwafina had in store for us. November 1, you can expect the fantasy drama Paradise Hills, and December 20 will bring us Jumanji: The Next Level. But that's not all!

Now, Awkwafina’s options appear limitless. She’s already seduced critics as the emotionally riven lead in The Farewell, a profound family drama about grief, connection, and the burdens we carry. She stars in November’s thriller Paradise Hills and December’s Jumanji: The Next Level opposite Dwayne Johnson, and she’s set for roles in the screen version of Broadway’s The Prom, with Meryl Streep, and the live-action Little Mermaid. Also on Awkwafina’s overflowing plate is her as-yet-untitled Comedy Central series loosely based on her upbringing in Queens.
Awkwafina had previously been cagey about her much-rumored role in The Little Mermaid reboot. In late August, she told ET: "Aww man, that all isn't confirmed yet, but obviously if it happens, I would be more than honored...It's a classic, yeah. I'm very, very happy. That's my princess right there, so I'm very happy with what they have [announced] so far."

Rumored to be joining Awkwafina and Bailey, along with Tremblay, is Melissa McCarthy, who is reportedly playing Ursula. Lin-Manuel Miranda is also lending a hand to the soundtrack, which will feature both old and new songs from the movie's original composer Alan Menken, and Javier Bardem may be in as King Triton. No word yet on who will play Prince Eric, although Harry Styles confirmed that, sadly, it would not be him.

Anyone else counting down the days 'til this movie premiers?


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 14/9/2019, 0:44
Messaggio #511


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.979
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




E dove ci sarebbe qualcosa di sbagliato se la produzione cercasse un tipo "europeo" per Eric? Cioè vogliamo parlare di razzismo anche su questa cosa? Adesso siamo arrivati anche all'imposizione dei personaggi e della storia senza libertà artistica??!! Io sono basito, il tutto sta diventando una caccia alle streghe e il mondo va alla rovescia...Per non dire altro... Navarro si è dimostrato un ragazzetto capriccioso ed egocentrico...Bye bye tesoro...


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fulvio84
messaggio 14/9/2019, 9:31
Messaggio #512


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.765
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




tutto cio' conferma l'ipocrisia che si nasconde dietro le scelte razziali del casting.
Alla fine la scelta di una ragazza nera per interpretare Ariel e' puramente a scopo di marketing.
sono certo che alla fine Il film sara' esattamente simile al classico, cn la differenza del look della protagonista.
non ci dimentichiamo che quando a loro faceva comodo hanno rimpicciolito il portagonista nero di star wars sui manifesti cinesi, perche sanno che ha un pessimo appeal sul emrcato asiatico.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
theprinceisonfir...
messaggio 14/9/2019, 12:59
Messaggio #513


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 350
Thanks: *
Iscritto il: 27/9/2013




Il punto è che sanno benissimo che il pubblico interazionale rifiuterebbe una Sirenetta versione "all black", e non perché i film con cast interamente di colore non possano avere appeal o portare le persone in sala, ma perché asiatici ed europei sono molto più legati alle tradizioni culturali e alle proprietà che reputano consolidate e intoccabili.
Perciò possono anche osare con una Sirenetta nera, pensando che in USA avranno la critica a favore e un successo maggiore, ma sanno che non possono tirare la corda e rendere tutti neri, oppure il flop è assicurato.

Segnalo inoltre che come da me previsto, stanno cercando attori super famosi per Tritone, ma guarda tu l'unica scelta sembra ricadere su caucasici (Javier bardem) con tutte le polemiche che ciò scaturirebbe, perché come cavolo può nascere una figlia nera come la pece da un padre bianco?

In ogni caso, questo live action è destinato ad essere il più fallimentare, sempre se verrà prodotto.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
buffyfan
messaggio 14/9/2019, 13:34
Messaggio #514


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.751
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2009
Da: Roma




CITAZIONE (Daydreamer @ 14/9/2019, 0:44) *
E dove ci sarebbe qualcosa di sbagliato se la produzione cercasse un tipo "europeo" per Eric? Cioè vogliamo parlare di razzismo anche su questa cosa? Adesso siamo arrivati anche all'imposizione dei personaggi e della storia senza libertà artistica??!! Io sono basito, il tutto sta diventando una caccia alle streghe e il mondo va alla rovescia...Per non dire altro... Navarro si è dimostrato un ragazzetto capriccioso ed egocentrico...Bye bye tesoro...

Ma meno male. Sarebbe stato inguardabile come Eric. Riguardo a come ha reagito stizzito per la scelta della Disney, bè è comprensibile… è pur sempre stato scartato per un ruolo importante in un film importante.

CITAZIONE (theprinceisonfire @ 14/9/2019, 12:59) *
…. come cavolo può nascere una figlia nera come la pece da un padre bianco?

Ma guarda, avendo giustificato una Ariel di colore con la tiritera che le sirene sono personaggi fantastici senza razza ne colore, questo sarebbe il minore dei problemi. Giustificheranno la cosa dicendo che nel mondo delle sirene, essendo un mondo mitologico, la genetica non funziona come nella specie umana. Ormai mi aspetto anche questo.

Nei prossimi film Disney per il politically correct aspettiamoci figli asiatici venuti al mondo da madre caucasica e padre africano. rolleyes.gif

Messaggio modificato da buffyfan il 14/9/2019, 13:35
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 14/9/2019, 13:35
Messaggio #515


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.979
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




La Bailey non è Lupita Nyong'o, ma di etnia mista, tipo Zendaya e Beyoncé. Se prendessero una madre Atena all-black sarebbe credibilissima come figlia di Javier Bardem, che comunque è già latino, non è certo Daniel Craig per capirci.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fulvio84
messaggio 14/9/2019, 14:41
Messaggio #516


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.765
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




CITAZIONE (buffyfan @ 14/9/2019, 13:34) *
Nei prossimi film Disney per il politically correct aspettiamoci figli asiatici venuti al mondo da madre caucasica e padre africano. rolleyes.gif


In realta' questa cosa orrenda l'hanno gia' fatta nel discusso musical di cenrentola interpretato dalla cantante Brandy.
Da noi non e' famoso ma in america e' un musical di cenrentola famossissimo e portato sugli schermi e a broadway varie volte.
ricordo di averlo visto da piccolo e non solo non ne ho mai apprezzato le musiche perche non amo il genere ma pensai che la scelta del cast multietnico senza criterio era veramente brutta, direi kietsch
cmq nei live action aspettiamoci di tutto


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 14/9/2019, 15:50
Messaggio #517


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.979
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




L'ipocrisia massima di piazzare il capo delle guardie reali di colore, in un contesto europeo del '700 o quel che peggio, lo Schiaccianoci della Russia imperiale, senza manco dargli un ruolo di primo piano, per quanto non dimentico che siamo sempre e comunque in un contesto fantasy...Ma oh, zitti tutti, perché loro sono inklusivi e hanno rispettato le quote nere. Solo la divisione Marvel è riuscita col MCU a fare veramente un bel lavoro sulla diversità, degno di questo nome. Magari la Sirenetta segnerà una svolta ma non ci credo più di tanto...

Messaggio modificato da Daydreamer il 14/9/2019, 15:50


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fulvio84
messaggio 14/9/2019, 17:32
Messaggio #518


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.765
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




CITAZIONE (Daydreamer @ 14/9/2019, 15:50) *
L'ipocrisia massima di piazzare il capo delle guardie reali di colore, in un contesto europeo del '700 o quel che peggio, lo Schiaccianoci della Russia imperiale, senza manco dargli un ruolo di primo piano, per quanto non dimentico che siamo sempre e comunque in un contesto fantasy...Ma oh, zitti tutti, perché loro sono inklusivi e hanno rispettato le quote nere. Solo la divisione Marvel è riuscita col MCU a fare veramente un bel lavoro sulla diversità, degno di questo nome. Magari la Sirenetta segnerà una svolta ma non ci credo più di tanto...

il tutto si racchiude proprio in quella parola I P O C R I S I A
e cmq onestamente nn vedo perche ogni etnia grida all'appropiazione culturale anche per minime cose come l'uso di piume stile indiano o recentemente l'utilizzo della parola kimono dalla kardashian e ha dovuto sosituirla perche' i giapponesi si sono fortemente adirati a livello nazionale...e poi noi europei dobbiamo essere depredati di ogni piccola ricchezza culturale che abbiamo in nome della diversita (ipocrisia)
se non vogliono raccontare storie di bianchi, allora non raccontassero della tradizione europea, ma continuino ad attingere altrove come mulan, aladdin, ecc


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 14/9/2019, 17:43
Messaggio #519


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.979
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




Fulvio for President worshippy.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 15/9/2019, 0:12
Messaggio #520


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.345
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Secondo noi possono mettere un padre latino e poi mostrano la madre del tutto nera.
I rumors dicono che si vedrà la madre di Ariel. E noi facciamo un'ipotesi: che sia Beyoncé?
Perchè lo ipotizziamo? semplice... Beyoncé ha firmato un contratto pluriennale con la Disney... se tanto ci dà tanto... (prima che ce lo chiediate, non crediamo proprio sia nelle corde della Company riprendere il progetto, con Beyoncé stessa, annunciato dodici anni fa per fare un live action di Aida, sebbene sarebbe bellissimo, e comunque non potrebbero certo più prendere Beyoncé come protagonista perché troppo in là con gli anni).


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 15/9/2019, 8:11
Messaggio #521


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.979
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




molto verosimile...e una marchetta che toglierebbe davvero lustro alla fantasia del film, un mero prodotto commerciale "bizzzznesss", rendendo definitivamente la Bailey la raccomandata quel è.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 15/9/2019, 13:08
Messaggio #522


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.345
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Scusate ma non crediamo proprio che la Bailey sia una raccomandata... sa cantare e bene ed è questo che cercano... non vorrete mica canzoni in autotune? che mettano gente che sappia cantare. E la Bailey sa cantare.
Che poi ci sia dietro il discorso degli agenti, ci può stare ma guardate che è tutta Hollywood che è così. Se la Beyoncé ha messo una parola ha fatto quello che comunque fanno TUTTI a Hollywood (sia al cinema sia in tv, altrimenti come si spiegherebbe che la Longoria che fa serie una più brutta dell'altra continui a imporre la sua e il suo stile Desperate Housewives da più di 15 anni?). Va criticata Beyoncé per fare quello che fanno tutti? NO, semplicemente è all'interno del sistema, tutto qui.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 15/9/2019, 13:42
Messaggio #523


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.979
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




Vero, e allora titoliamo il film "The Little Beyoncé". Perché qui sta il punto, finché produttori o agenti fanno il loro mestiere e propongono la propria scuderia è un conto ma un'attrice che ne promuove un'altra (un domani potenziale rivale) a me fa tanto strano. Non sopporterei che la Bailey diventasse l'ennesimo giocattolo o la bambolina comandata da Queen B. È brutto quando l'elemento "bizznezz" viene prima di tutto il resto.

Messaggio modificato da Daydreamer il 15/9/2019, 16:23


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fulvio84
messaggio 16/9/2019, 9:23
Messaggio #524


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.765
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




CITAZIONE (veu @ 15/9/2019, 13:08) *
Scusate ma non crediamo proprio che la Bailey sia una raccomandata... sa cantare e bene ed è questo che cercano... non vorrete mica canzoni in autotune? che mettano gente che sappia cantare. E la Bailey sa cantare.
Che poi ci sia dietro il discorso degli agenti, ci può stare ma guardate che è tutta Hollywood che è così. Se la Beyoncé ha messo una parola ha fatto quello che comunque fanno TUTTI a Hollywood (sia al cinema sia in tv, altrimenti come si spiegherebbe che la Longoria che fa serie una più brutta dell'altra continui a imporre la sua e il suo stile Desperate Housewives da più di 15 anni?). Va criticata Beyoncé per fare quello che fanno tutti? NO, semplicemente è all'interno del sistema, tutto qui.


Ma il discorso non regge! Hanno voluto una ragazza nera a prescindere, mi volete dire che una bella rossa che sapesse pure cantare non esiste?
e cmq la raccomandazione di Beyonce e' certa....considerando il suo potere mediatico e dietro le quinte e che sta ragazzine e' una sua scoperta, visto che le ha fatto aprire i suoi concerti.
cmq mi auguroi sempre un grandissimo flop di cuore
Roftl.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Walecs
messaggio 17/9/2019, 13:23
Messaggio #525


New Member
*

Gruppo: Utente
Messaggi: 10
Thanks: *
Iscritto il: 10/9/2019




CITAZIONE (Fulvio84 @ 14/9/2019, 17:32) *
depredati di ogni piccola ricchezza culturale che abbiamo in nome della diversita

Seeee vabbè eheheh.gif eheheh.gif Roftl.gif Roftl.gif Ora mi tocca leggere pure i complotti su un forum della Disney. La scelta di un'attrice di colore sarebbe pari al depredare la ricchezza culturale dei bianchi, come se non continuassero a uscire film sui bianchi. Comprendo (fino a un certo punto) il dispiacere perché non hanno rispettato la carnagione del personaggio per come era nel cartone, ma non facciamo di ogni cosa una tragedia epocale.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Fulvio84
messaggio 17/9/2019, 17:15
Messaggio #526


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.765
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




CITAZIONE (Walecs @ 17/9/2019, 13:23) *
Seeee vabbè eheheh.gif eheheh.gif Roftl.gif Roftl.gif Ora mi tocca leggere pure i complotti su un forum della Disney. La scelta di un'attrice di colore sarebbe pari al depredare la ricchezza culturale dei bianchi, come se non continuassero a uscire film sui bianchi. Comprendo (fino a un certo punto) il dispiacere perché non hanno rispettato la carnagione del personaggio per come era nel cartone, ma non facciamo di ogni cosa una tragedia epocale.


Nessun complotto, ma dati di fatto.
Se la popolazione giapponese si indigna perche Kim Kardashan usa impropriamente la parola kimono e la costringono a cambiar eil nome del suo marchio, non vedo perche' gli europei non dovrebbero vole difendere le proprio tradizione/storia ecc, dal blackwashing, di cui la Ariel nera e' soltanto un esempio che poi colpisce nell'intimo i fan disney.
onestamente una volta i bianchi inetrpetavano personaggi di altre etnie come ad esempio Cleopatra e le persone di colore ce lo rinfacciano e lo chiamano whitewashing. ora se concettualmente una cosa non sta bene in un verso, non puo' andare manco nell'altro.

poi se a te piacciono i twist razziali, vuol dire che potrai goderti il film, che invece io non vedro'.
molto semplice


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
winnie & pimpi
messaggio 17/9/2019, 20:17
Messaggio #527


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.180
Thanks: *
Iscritto il: 17/5/2008
Da: London




CITAZIONE (Fulvio84 @ 17/9/2019, 17:15) *
Nessun complotto, ma dati di fatto.
Se la popolazione giapponese si indigna perche Kim Kardashan usa impropriamente la parola kimono e la costringono a cambiar eil nome del suo marchio, non vedo perche' gli europei non dovrebbero vole difendere le proprio tradizione/storia ecc, dal blackwashing, di cui la Ariel nera e' soltanto un esempio che poi colpisce nell'intimo i fan disney.
onestamente una volta i bianchi inetrpetavano personaggi di altre etnie come ad esempio Cleopatra e le persone di colore ce lo rinfacciano e lo chiamano whitewashing. ora se concettualmente una cosa non sta bene in un verso, non puo' andare manco nell'altro.

poi se a te piacciono i twist razziali, vuol dire che potrai goderti il film, che invece io non vedro'.
molto semplice

Se gli europei volessero difendere la propria cultura si lamenterebbero di come la Disney abbia trasformato completamente il capolavoro letterario di Andersen. Ma per difendere la propria cultura bisognerebbe conoscerla, cosa che succede molto raramente sia tra gli Europei che tra gli Americani.

Per la cronaca, Cleopatra viene rappresentata bianca semplicemente perché lo era, dato che discende da Alessandro Magno e da famiglia puramente macedone


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Walecs
messaggio 17/9/2019, 20:19
Messaggio #528


New Member
*

Gruppo: Utente
Messaggi: 10
Thanks: *
Iscritto il: 10/9/2019




CITAZIONE (Fulvio84 @ 17/9/2019, 17:15) *
Nessun complotto, ma dati di fatto.
Se la popolazione giapponese si indigna perche Kim Kardashan usa impropriamente la parola kimono e la costringono a cambiar eil nome del suo marchio, non vedo perche' gli europei non dovrebbero vole difendere le proprio tradizione/storia ecc, dal blackwashing, di cui la Ariel nera e' soltanto un esempio che poi colpisce nell'intimo i fan disney.

1. Perché il discorso del "lo fanno gli altri" non è un'argomentazione valida. Le cose vanno prese nel proprio contesto, non diventano giuste o sbagliate perché "lo fanno anche gli altri".
2. Tra indignarsi per una scelta di marketing (che è legittimo) e vedere cose che non esistono, come l'idea che con la summenzionata scelta si voglia rovinare le tradizioni di una cultura, c'è una bella differenza.
CITAZIONE
onestamente una volta i bianchi inetrpetavano personaggi di altre etnie come ad esempio Cleopatra e le persone di colore ce lo rinfacciano e lo chiamano whitewashing. ora se concettualmente una cosa non sta bene in un verso, non puo' andare manco nell'altro.

La critica di per sé (in parole povere "avrei voluto che Ariel fosse bianca come nel cartone e non nera") è più che legittima, quanto lo era quella di Cleopatra.

CITAZIONE
poi se a te piacciono i twist razziali, vuol dire che potrai goderti il film, che invece io non vedro'.
molto semplice

Non è che mi piacciono, è che in certi casi (come questo) li trovo del tutto indifferenti. Nel caso de La sirenetta l'etnia del personaggio non era una caratteristica specifica come l'essere cinese per Mulan (la quale è accompagnata da un drago cinese, mangia riso con le bacchette, combatte contro gli unni ecc.). Ariel, al contrario, a parte il fatto che è rappresentata bianca, non appartiene a una cultura specifica - il film stesso non si capisce bene dove sia ambientato dato che ci sono riferimenti a tutte le parti del mondo. Quindi a me, personalmente, non da fastidio, mi suscita la stessa indifferenza che mi avrebbe suscitato - per fare un esempio - la notizia, nell'ipotesi in cui l'avessero annunciata, che Eric indosserà una camicia nera anziché bianca.

Detto questo capisco il disappunto e il dispiacere di chi avrebbe voluta bianca; poiché si tratta di un rifacimento di un film già esistente, ognuno ha le sue idee in merito su cosa sia più o meno importante lasciare tale e quale al film originale e cosa si possa cambiare senza problemi. Per me, per esempio, ha più valore la trama di base, la colonna sonora e la personalità dei personaggi, per altri l'estetica dei personaggi, per altri ancora entrambe le cose.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:

27 Pagine V  « < 20 21 22 23 24 > » 
Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 9/12/2019, 21:53