Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


27 Pagine V  « < 9 10 11 12 13 > »   
Reply to this topicStart new topic
> La Sirenetta (Live Action), Walt Disney Pictures
Fulvio84
messaggio 4/7/2019, 21:47
Messaggio #241


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.755
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




sono disgustato da questa scelta.
per quanto mi riguarda non andro' a vedere il film.
mi hanno violentato Ariel e adesso temo per qualche schifezza anche su Biancaneve.
ALmeno Zendaya era figa, questa non e' manco particolarmente bella ma in ogni caso, non e' Ariel, una sirena qualunqua ma NON ARIEL.
cmq non credo avra' il successo che sperano, ho visto che online si e' scatenato l'inferno..tendenzialmente e' favorevole solo il pubblico di colore e una manciata di buonisti....gia' immagino l'asia e specialmente la cina che non lo vorra' incontrare manco per sbaglio considerando la scarsa sintonia che hanno per le persone di colore e onestamente anche l'europa la vedo poco incrine a questo black washing...onestamente mi auguro incassi veramente poco e che spendano tanto di produzione


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 0:03
Messaggio #242


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




in tutta onestà non capiamo queste critiche contro un'attrice afroamericana per fare la Sirenetta o Ariel, il personaggio è di fantasia e possono creare diverse interpretazioni di un personaggio (Cenerentola pure è stata nera in un film Disney e Rapunzel lo è stata in Once upon a time). Magari altre ragazze di colore potranno interpretare anche altre Principesse in futuro (tipo Rapunzel stessa per esempio) .
Un conto è un film dove la razza è predominante (vedesi Pocahontas o Mulan per capirci che sono proprio personaggi pressoché storici e allora non puoi variare la razza), un conto sono personaggi di fantasia che possono avere diverse interpretazioni (la stessa Jasmine nell'ultimo film ha aspetti dell'India e non dell'Arabia così come Agrabah è multietnica).
Leggiamo sul web del "perchè non fanno allora Tiana bianca?"... semplicemente perchè per ora Tiana non è in programma, se la faranno magari ne faranno un altro tipo di Principessa rispetto a quella mostrata fino ad ora (stesso dicasi del "perché Rapunzel non la fanno nera o con i capelli rossi o orientale?"... quando e se la faranno vedremo che uscirà fuori).
Biancaneve... è bianca per nome e per discorso di fiaba (nella storia dicono "bianca come la neve" quindi o la fanno di etnia caucasica o di etnia mista ma con tratti bianchi per esigenze di storia). Non potrebbero fare una Biancaneve nera a meno che non cambiano nome (al massimo la possono fare giapponese dato che in Giappone hanno la pelle molto chiara oppure, molto più probabile, una Latina con la pelle chiara, tipo originaria dell'Argentina).
L'importante è che mettano attrici che siano BELLE e che sappiano recitare e cantare. Poi la razza è un requisito secondario. In tutta onestà se ci mettono una attrice bellissima (e brava anche) può essere nera, giapponese, cinese, pellerossa, araba, indiana, latina o bianca, non importa proprio nulla.

In tutta onestà crediamo che se il film animato della Sirenetta fosse stato fatto oggi avrebbe visto una sirena nera e ambiente caraibico (non dimentichiamoci che Musker e Clements sono coloro che hanno creato la prima Principessa nera in Disney - Tiana - con elementi voodoo e cajun). Nel 1989 era impensabile una scelta simile (e difatti ci sono voluti 20 anni per avere la principessa nera, Tiana), nemmeno nel decennio Rinascimento che hanno trattato varie culture (araba, pellerossa, cinese) avevano il coraggio di trattare la cultura degli afroamericani o comunque cultura dei neri. Fosse oggi le cose sarebbero nettamente differenti.
Tra l'altro abbiamo letto che i registi del film del 1989 hanno approvato la scelta (primo caso in un remake in cui si rivolgono ai registi del classico di base, con Aladdin, Re Leone e Bella e la Bestia non l'hanno fatto, con tutte le polemiche della Woolverton e di Rossio che ne sono seguite)... se sta bene ai creatori di variare e appoggiano la scelta, perché non dar fiducia?

Attenzione a quello che diciamo, speriamo di non essere fraintesi... Le polemiche, in tutta onestà, fanno anche bene ai film (vedesi con Aladdin la questione Jasmine sollevata due anni fa che comunque ha servito a far vedere il film, sebbene fosse stata molto meno pubblicizzata che la questione Ariel oggi). Sembra un paradosso ma è Hollywood del resto. O bene o male purché se ne parli e per ora della Ariel nera se ne è parlato parecchio.
Contate che per lo stesso Aladdin la polemica alle stelle sul primo trailer ha smosso in parte il web seppure non fosse ancora finito (tant'è che la disney ha rilasciato il primo trailer di Frozen 2 per placare i fans), eppure, con il senno del poi, quella polemica è servita per far parlare parecchio del film (unico momento in cui se ne è parlato). Quindi le polemiche catalizzano l'attenzione su un film (e pure l'attesa). Le voci corrono e la gente è incuriosita.
Aggiungiamo che la Disney fa quello che vuole con i suoi personaggi e le sue proprietà, non ascolta i pareri degli utenti su facebook o twitter o instagram che comunque sono solo una piccola parte di quelli che poi vanno nelle sale.
Senza contare che è da più di un anno che si sa che i personaggi saranno di colore, avranno fatto sicuramente attenzione a ciò che vede il pubblico , ottenuto dei riscontri e se vogliono provarci è perchè sapranno quello che fanno.

La Cina e l'Asia sono maggiormente aperti oggi a film con attori di colore, Black Panther ha avuto buoni riscontri in termini di pubblico pure in Asia. Stessa cosa sarà qua.


Vi diciamo una cosa: Aladdin in tutta onestà ha insegnato che puoi mettere gente sconosciuta e incassare SE il film è ben fatto. Su quello la disney non ha puntato una cippa e ha comunque avuto riscontro di pubblico (e il film aveva per lo più un cast composto da minoranze etniche). Ora avrà capito che devono fare un film ben fatto e la gente lo va a vedere. E allora, che importa se la protagonista è nera o bianca o orientale se il film è fatto bene? Possono anche metterla con i capelli blu e la coda rossa (non crediamo, pensiamo che i capelli sul rossiccio li tengano) ma se il film è fatto bene la gente lo vede.
E poi un po' di varietà ci vuole, dai. E poi nessun live andrà mai a soppiantare il cartone, sono due aspetti differenti. Godiamoci quello che verrà mostrato sullo schermo, relativizzando un po'.
Aspettiamo a vedere come esce fuori, le prime immagini non tarderanno ad arrivare (magari mostrano qualche screen test su costumi ecc al D23) e comunque quando inizieranno le riprese una prima immagine ufficiale uscirà (come avvenuto per Mulan), non crediamo attendano troppo come fatto per Aladdin e La Bella e la Bestia prima di mostrare un minimo di look della protagonista.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Eric
messaggio 5/7/2019, 0:28
Messaggio #243


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.036
Thanks: *
Iscritto il: 16/12/2005
Da: Genova




Mi spiace hanno cannato! Questo abuso del politically correct ha stancato e davvero tanto. Una mossa completamente ipocrita e un patetico buonismo . Sia chiaro non sto facendo commenti contro l'attrice che è una bella ragazza, brava e con una voce bellissima. Non mi si venga a dire razzista perché qua di razzismo non c'entra nulla. Ricordo quando hanno fatto un casino per Tiana in Ralph Spacca Internet perché aveva la carnagione "schiarita" ( ma sempre di colore era) , qua invece stravolgono tutto e se si commenta in modo non entusiasta allora il primo commento che ricevi è : SEI RAZZISTA!
Non è una questione di razzismo...Ariel è un personaggio iconico cambiarle l'etnia non ha senso! Sarebbe la stessa cosa se mi cambiassero l'etnia di Tempesta degli X-men. Se fosse un film NON Disney mi starebbe bene vedere una Sirena di colore (che tra L altro Once Upon a Time aveva già fatto) ma pensare ad Ariel di colore mi spiace ma non riesco, poi sarà anche brava non lo metto in dubbio ma non è Ariel della Disney.
Mi sono stancato...stancato dei Live Action, stancato del politically correct. Hanno nell'archivio un sacco di personaggi di colore che possono usufruire e darne anche una seconda possibilità (Kida per esempio) ma meglio cambiare e stravolgere un personaggio ormai icona per tutti. E per favore non ditemi che Ariel è sempre stata Caraibica, qua fa tanto Hermione che nei libri non è mai stato specificato il colore della pelle.
Questo film al cinema sicuramente non lo vedrò, sono deluso e molto amareggiato per questo andazzo che ormai la Disney ( e non solo loro) ci sta propinando.

Messaggio modificato da Eric il 5/7/2019, 0:31


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
buffyfan
messaggio 5/7/2019, 1:26
Messaggio #244


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.750
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2009
Da: Roma




Anche Mulan è tratto da un poema cinese ed è una leggenda, e giustamente hanno scelto un'attrice cinese per interpretarla. Avrebbero allora potuto fare gli alternativi, dato che amano molto farlo, e scegliere una attrice polacca per Mulan, e invece si son ben guardati dal farlo. La Sirenetta piaccia o meno ( e a quanto pare alla Disney non piace.. forse l'Europa non è più un mercato da calcolare) è una fiaba europea. E secondo me se la storia non sarà ambientata in Europa ma in zone tropicali, sarà l'ennesima beffa. Anche Il Re Leone ha personaggi di fantasia, ma immaginatevi l'apocalisse biblica se avessero scelto attori bianchi per il doppiaggio, ed invece, giustamente, sono tutti attori afro.

Messaggio modificato da buffyfan il 5/7/2019, 1:30
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Daydreamer
messaggio 5/7/2019, 8:25
Messaggio #245


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.911
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




Gli ultimi due commenti non fanno una piega, poi ce la possiamo raccontare fin che vogliamo. Certamente sarà tutto coerente, pensiamo al fatto che la location non sarà soltanto i Caraibi ma pure il Sud Africa, non ci sarebbe da stupirsi se avessero cambiato anche le specie di alcuni animali, Scuttle anzitutto è una femmina, Flounder magari sarà un altro tipo di pesce. Tutto questo crea una certa curiosità, ma perché allora non creare una fiaba live action nuova, con una sirena protagonista, oppure titolare il film con un nome diverso, tipo "L'altra sirenetta" o qualcosa del genere? Il fatto di mantenere (potenzialmente almeno) stessi nomi e storia sa tanto di pretenzioso e sfacciato e non mi sembra rispettoso nei confronti dei personaggi del Classico. Non si capisce come mai si siano spinti così tanto con un film così iconico, avrebbero potuto raccontare questo "what if" con film meno popolari e meno "forti", tipo Taron o Bianca e Bernie. Quello che sembra emergere non è tanto l'intento artistico ma politico, nei modi più superficiali, perché il messaggio di integrazione e inclusività non lo costruisci coi cambi di sesso e di colore ma con il racconto e la sceneggiatura.
Speriamo che Eric non risulti soltanto una figurina, come minimo Ariel farà tutto da sola, come annientare e sconfiggere Ursula (ma anche nel musical funziona così).

Messaggio modificato da Daydreamer il 5/7/2019, 8:40


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
BennuzzO
messaggio 5/7/2019, 10:05
Messaggio #246


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.168
Thanks: *
Iscritto il: 31/12/2006
Da: Lavinio Lido di Enea (RM)




Premesse tutt'altro che incoraggianti.
Oltretutto, non dimentichiamoci che Marshall è reduce da un risultato abbastanza tiepido al botteghino di Mary Poppins Returns... non mi pare che stiano partendo col piede giusto, ma vedremo.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Klauz_star
messaggio 5/7/2019, 15:02
Messaggio #247


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.076
Thanks: *
Iscritto il: 9/11/2008
Da: italia




Ho visto la scelta, è incredibile come la Disney vada a fondo con le sue scelte, io avrei preferito a questo punto Zendaya, ma Halle... non è malaccio, ma sarebbe stata una scelta migliore per Tiana...oppure per intepretare Aisha nelle winx (che probabilmente nel live action si chiamerà jade fine ot).

Da un lato ritengo giusto con questi live action di provare a intraprendere storie nuove, perché se è una storia che si ripete dopo un po diventa noiosa, però ariel con i capelli rossi è unica inimitabile; tra l'altro nella serie a cartoni compariva una sirena di colore chiamata gabriella, muta purtroppo, ma era molto carina... quanto ad ursula se hanno fatto 30 fanno 31, voglio lizzo, che ho scoperto di recente grazie a "The voice of italy" dove è venuta ospite è una cantante molto brava, anche se il top sarebbe una missy elliott o una queen latifah. Melissa Mac carthy nel caso fosse stata ariel una ariana grande o una bella Thorne...

Comunque nel 1997 avevano realizzato una cenerentola di colore interpretata da Brandy anche se era ispirata al musical di brodway e non alla versione disney, era molto bella, tant'è che avrei sperato in un'altra cenerentola di colore ma ad interpretarla ci fosse stata una Beyonce o una Rihanna (che in umbrella la cita pure)...

Non oso immaginare cosa succederà in biancaneve... ma sopratutto la disney non può tornare a fare i classici a cartone animato, di principesse mancano ancora "la principessa sul pisello", "i cigni selvatici", "le fate" (perrault, una storia sempre simil-cenerentola), pelle d'asino, anche qualcuna da qualche mito o leggenda greca/romana o celetica...

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 18:33
Messaggio #248


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Ecco alcuni articoli italiani.

Comunque la si pensi, sono riusciti già a far parlare di questo film nonostante mezzo cast non è ancora stato scelto e ieri su Twitter la tendenza Ariel ha raggiungo 1,18 milioni di tweet in poche ore ed era al terzo posto come tendenza e pure Eric era nelle tendenze di twitter...
Aggiungiamoci che nel giro di poche ore è bastato l'annuncio e Halle Bailey è diventata strafamosa, praticamente da ieri si parla solo di lei nonostante sia quasi al debutto come attrice.

Da Ansa:

Halle Bailey sarà la sirenetta Disney
La pellicola includerà brani del celebre film d'animazione

(ANSA) - ROMA, 4 LUG - Sarà la cantante Halle Bailey, metà del duo con la sorella Chloe X Halle, che si tufferà negli abissi interpretando la sirenetta Ariel nel prossimo adattamento di "La sirenetta". La bella e brava cantante nera sarà dunque la protagonista della versione live-action che includerà brani originali del celebre film d'animazione del 1989 e nuovi brani del compositore dei brani della versione originale Alan Menken (Menken ha vinto due Oscar con le musiche del cartoon dedicato ad Ariel, miglior colonna sonora e miglior canzone con In fondo al mar) e di Lin Manuel Miranda, attore, compositore e rapper ormai lanciatissimo nel mondo del musical americano, è tra gli autori della colonna sonora di Oceania e ha già lavorato con Marshall interpretando Jack nel Ritorno di Mary Poppins. Nel cast con Bailey ci saranno Awkwafina e Jacob Tremblay rispettivamente nei ruoli di Scuttle il gabbiano, e del pesce Flounder. Il film che sarà diretto da Rob Marshall, regista del ritorno di Mary Poppins.



--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da Repubblica:

Halle Bailey sarà Ariel nel live action della 'Sirenetta'

La giovane attrice e cantante protagonista del remake del classico Disney del 1989. Una scelta che scatena polemiche sui social: "Ariel non può essere nera"

Sarà Halle Bailey a interpretare Ariel nella versione live action della Sirenetta, il classico Disney del 1989. La scelta è caduta sulla giovane attrice e cantante nera, famosa per il duo Chloe x Halle, formato con la sorella. Una scelta che cambia radicalmente i connotati della protagonista del cartoon ma inevitabile, come ha spiegato il regista Rob Marshall, che ha già diretto Il ritorno di Mary Poppins: "Halle possiede quella rara combinazione di spirito, cuore, giovinezza, innocenza e sostanza, oltre a una gloriosa voce come cantante, tutte qualità intrinseche necessarie per interpretare questo ruolo".


chloe x halle

@chloexhalle
dream come true... 🧜🏽‍♀️🌊

668.000
22:02 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza l'immagine su Twitter
159.000 utenti ne stanno parlando

"Il sogno diventa realtà" scrivono le sorelle Bailey su Twitter con l'immagine di Ariel dalla pelle scura. Ma è polemica sui social tra chi apprezza il coraggio della Disney che rompe gli schemi e i tradizionalisti che contestano la scelta di Halle Bailey: "Ariel non può essere nera".

La Sirenetta diventa nera nel nuovo live-action Disney: il web insorge contro Halle Bailey

La musica ha infatti un ruolo rilevante nel remake, e la Disney ha affidato a Lin-Manuel Miranda e Alan Menken il compito di curare la colonna sonora. Menken ha vinto due Oscar con le musiche del cartoon dedicato ad Ariel (miglior colonna sonora e miglior canzone con Under the sea, in italiano In fondo al mar) e Miranda, attore, compositore e rapper ormai lanciatissimo nel mondo del musical americano, è tra gli autori della colonna sonora di Oceania e ha già lavorato con Marshall interpretando Jack nel Ritorno di Mary Poppins.

Nel cast della nuova Sirenetta con Bailey ci saranno Awkwafina e Jacob Tremblay rispettivamente nei ruoli di Scuttle il gabbiano e del pesce Flounder. Melissa McCarthy invece è in trattativa per interpretare la piovra Ursula.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 18:35
Messaggio #249


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da La Repubblica:

La Sirenetta diventa nera nel nuovo live-action Disney: il web insorge contro Halle Bailey

Diciannove anni, sconosciuta al grande pubblico ma con una voce splendida e un'ottima grinta. Halle Bailey è il volto che la Disney ha scelto per portare sul grande schermo la principessa Ariel in versione live action. Una notizia che ha scatenato l'ira di molti fan che non apprezzano la scelta di un'attrice afroamericana per il ruolo della sirenetta che nel film d'animazione dell'89 ha i capelli rossi e gli occhi azzurri


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da Leggo:

La Sirenetta, Hailey Bailey sarà Ariel. Ira dei fan e petizione online: «Non va bene, è di colore»

Sarà la cantante Halle Bailey la nuova Sirenetta nella versione live-action del grande classico Disney.
La diciannovenne è stata scelta dal regista Rob Marshall, colpito dalla sua “voce gloriosa” ma anche dalla sua «combinazione di spirito, cuore, giovinezza, innocenza e concretezza» ritenuta fondamentale per un ruolo così importante.

L'idea di un'Ariel di colore, però, non è piaciuta per niente ai fan, che hanno persino lanciato una petizione su Change.org dove chiedono che l'attrice venga immediatamente sostituita:
«Anche se la maggior parte di noi è a favore della diversità e sono certa che possa cantare e recitare in modo adeguato alla parte, Ariel è iconicamente una ragazza con i capelli rossi. Perché privare i fan di questo elemento? Jasmine nel nuovo film live action di Aladdin doveva essere scelta per avere un aspetto medio orientale e le voci dei leoni nel nuovo Il Re Leone dovevano essere afroamericane. Perché Ariel non poteva rimanere una giovane dai capelli rossi e gli occhi blu?».

La petizione prosegue sottolineando che «non c'è niente di sbagliato nell'essere orgogliosi della propria appartenenza a qualsiasi razza». Poi spiega la motivazione del gesto: «Proprio come Mulan è una ragazza asiatica con i capelli neri e gli occhi marroni, e speriamo che Pocahontas sarà interpretata da una ragazza nativa americana, Ariel è la nostra principessa dai capelli rossi. Le ragazzine con i capelli rossi e la carnagione bianca non dovrebbero vergognarsi o sentirsi defraudate. Se volete una principessa nera fate La Principessa e il Ranocchio. Sono certa che Halle sarebbe grandiosa per la parte. Ma Ariel è bianca, con i capelli rossi e gli occhi blu».

Magia, le bambine diventano sirenette. E con la sinuosa pinna canticchiano come

Fin da subito la scelta di Halle è stata accolta da tantissime polemiche. I produttori avevano invece sostenuto la propria scelta dichiarando: «Dopo una lunga ricerca, è stato chiaro a tutti che Halle possiede quella rara combinazione di spirito, cuore, innocenza e spessore, oltre a una voce fantastica. Ha tutte le qualità necessarie per interpretare un ruolo di questo tipo». Eppure i commenti negativi degli utenti del web si sono scatenati.

Se il cast rimarrà invariato, accanto ad Halle ci saranno Jacob Tremblay nella parte di Flounder, Awkwafina che interpreterà il gabbiano Scuttle e Melissa McCarthy, tuttora impegnata nelle trattative che potrebbero portarla a diventare la strega del mare Ursula.



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 18:38
Messaggio #250


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da Il Giornale:

Halle Bailey è La Sirenetta. Scatta la polemica: "Non rispetta il personaggio originale"
La cantante di colore Halle Bailey sarà la nuova Ariel nel remake de La Sirenetta diretto da Rob Marshall. Ma a poche ore dalla comunicazione ufficiale, c'è già aria di polemica tra chi difende le tradizioni e vorrebbe una Ariel che rispetti la versione originale e chi invece ha subito gridato al razzismo

Sarà Halle Bailey, cantante R&B, la nuova protagonista del remake de La Sirenetta.

Il live action diretto da Rob Marshall arriva dopo l’amato cartone animato Disney del 1989, in cui Ariel, fedelmente al romanzo del suo creatore Hans Christian Andersen, era una ragazza pesce di pelle bianca. Nel remake Halle Bailey è una ragazza di colore, cosa che ha scatenato la polemica e ha diviso i fan della rossa sirenetta.

Da un lato c’è chi apprezza la scelta di voler dare spazio ad un’attrice di colore, per far sì che il pubblico di pelle scura possa avere una principessa che li rappresenti. Ma c’è anche chi, lungi dal farne una polemica razzista, sostiene che un'Ariel dalla pelle nera vada a stravolgere completamente il film, trattandosi appunto di un remake. “Io sono cresciuta con La Sirenetta con i capelli rossi e la carnagione chiara e così vorrei che restasse. Al contrario riuscireste ad immaginarvi Pocahontas con i capelli rossi? Eddaisu. #NotMyAriel”, scrive una ragazza su Twitter. E ancora: “Ma veramente state accusando di razzismo le persone che vorrebbero una Aryel originale al cartone? No poi capisco fosse stata una rivisitazione, ma se il cartone prevede una ragazza coi capelli rossi, bianca ed occhi azzurri perché cambiare? #NotMyAriel”.

Chance.org ha lanciato anche una petizione online per sottolineare come un'Ariel senza i caratteristici capelli rosso fiamma e la pelle bianco latte, non sarebbe lei. “Proprio come Mulan è una ragazza asiatica con i capelli neri e gli occhi marroni, e speriamo che Pocahontas sarà interpretata da una ragazza nativa americana, Ariel è la nostra principessa dai capelli rossi. Le ragazzine con i capelli rossi e la carnagione bianca non dovrebbero vergognarsi o sentirsi defraudate”, spiega il sostenitore della petizione Brit Harper. Oltre ad Halle Bailey, sono presenti Melissa McCarthy nel ruolo di Ursula, mentre Awkwafina e Jacob Tremblay saranno rispettivamente le voci di Sebastian e Flounder.


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da Il Mattino:

La Sirenetta, Hailey Bailey sarà Ariel ma sul web è rivolta: «Non va bene, è di colore»

Sarà la cantante Halle Bailey la nuova Sirenetta nella versione live-action del grande classico Disney.
La diciannovenne è stata scelta dal regista Rob Marshall, colpito dalla sua “voce gloriosa” ma anche dalla sua «combinazione di spirito, cuore, giovinezza, innocenza e concretezza» ritenuta fondamentale per un ruolo così importante.

L'idea di un'Ariel di colore, però, non è piaciuta per niente ai fan, che hanno persino lanciato una petizione su Change.org dove chiedono che l'attrice venga immediatamente sostituita: «Anche se la maggior parte di noi è a favore della diversità e sono certa che possa cantare e recitare in modo adeguato alla parte, Ariel è iconicamente una ragazza con i capelli rossi. Perché privare i fan di questo elemento? Jasmine nel nuovo film live action di Aladdin doveva essere scelta per avere un aspetto medio orientale e le voci dei leoni nel nuovo Il Re Leone dovevano essere afroamericane. Perché Ariel non poteva rimanere una giovane dai capelli rossi e gli occhi blu?».

La petizione prosegue sottolineando che «non c'è niente di sbagliato nell'essere orgogliosi della propria appartenenza a qualsiasi razza». Poi spiega la motivazione del gesto: «Proprio come Mulan è una ragazza asiatica con i capelli neri e gli occhi marroni, e speriamo che Pocahontas sarà interpretata da una ragazza nativa americana, Ariel è la nostra principessa dai capelli rossi. Le ragazzine con i capelli rossi e la carnagione bianca non dovrebbero vergognarsi o sentirsi defraudate. Se volete una principessa nera fate La Principessa e il Ranocchio. Sono certa che Halle sarebbe grandiosa per la parte. Ma Ariel è bianca, con i capelli rossi e gli occhi blu».

Fin da subito la scelta di Halle è stata accolta da tantissime polemiche. I produttori avevano invece sostenuto la propria scelta dichiarando: «Dopo una lunga ricerca, è stato chiaro a tutti che Halle possiede quella rara combinazione di spirito, cuore, innocenza e spessore, oltre a una voce fantastica. Ha tutte le qualità necessarie per interpretare un ruolo di questo tipo». Eppure i commenti negativi degli utenti del web si sono scatenati.

Se il cast rimarrà invariato, accanto ad Halle ci saranno Jacob Tremblay nella parte di Flounder, Awkwafina che interpreterà il gabbiano Scuttle e Melissa McCarthy, tuttora impegnata nelle trattative che potrebbero portarla a diventare la strega del mare Ursula.



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 18:41
Messaggio #251


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da BestMovie:

La Sirenetta: la nuova immagine di Halle Bailey nei panni di Ariel potrebbe farvi apprezzare il suo casting
Dopo le numerose critiche al suo potenziale aspetto nel live-action, ecco finalmente qualcosa di “concreto”

Di Simona Carradori - 05/07/2019

Nonostante siano già passati due giorni dall’annuncio del casting di Halle Bailey come interprete di Ariel nel live-action La Sirenetta, i fan dei classici Disney continuano a non parlare d’altro sui social.

Tanto infatti lo sconcerto per la scelta di un’attrice di colore. Un dettaglio che – come spesso accade in questi casi – ha polarizzato le reazioni del web: da una parte c’è chi proprio non riesce ad accettare l’idea di una protagonista così diversa rispetto alla versione animata, mentre dall’altra, ci sono numerosi fan che approvano invece la scelta di dare nuova luce al classico del 1989 rivisitandone i contenuti.

E mentre Halle Bailey continua a monopolizzare l’attenzione del pubblico e le polemiche online, c’è chi sta già iniziando a guardare avanti cercando di farsi un’idea dell’aspetto che potrebbe avere la nuova Ariel. Si tratta di uno degli artisti digitali più conosciuti sui social, BossLogic, che anche questa volta ci ha deliziati con uno dei suoi ottimi lavori dando vita ad una prima versione dell’attrice nei panni della celebre sirena.

E dobbiamo ammettere che il risultato è piuttosto convincente, tanto che sul web l’immagine sta diventando virale tra coloro che affermano di essersi in parte ricreduti sulle polemiche relative al casting di Halle Bailey, se non addirittura convinti. A voi fa lo stesso effetto?


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da BestMovie:

La Sirenetta: lanciata una petizione per impedire a Halle Bailey di interpretare Ariel
I fan rivogliono l’Ariel originale, con i capelli rossi e gli occhi azzurri

Di Mario Blacona - 05/07/2019

La scelta dell’attrice Halle Bailey per interpretare il ruolo della Sirenetta nel nuovo live action Disney sembra aver diviso molti fan. La decisione della major americana infatti ha scatenato un malcontento tale da aver creato una petizione su Change.org per chiedere la sostituzione dell’attrice.

Come spiega la promotrice dell’iniziativa questa protesta non ha a che fare con l’innegabile talento della Bailey: «Anche se la maggior parte di noi è a favore della diversità e sono certa che Halle possa cantare e recitare in modo adeguato alla parte, Ariel è iconicamente una ragazza con i capelli rossi. Perché privare i fan di questo elemento? Jasmine nel nuovo film live action di Aladdin doveva essere scelta per avere un aspetto medio orientale e le voci dei leoni nel nuovo Il Re Leone dovevano essere afroamericane. Perché Ariel non poteva rimanere una giovane dai capelli rossi e gli occhi blu?».

Oltre ad Halle Bailey, a meno di cambi di rotta all’ultimo minuto, gli altri membri del cast saranno Jacob Tremblay nella parte di Flounder, Awkwafina nella parte del gabbiano Scuttle e probabilmente Melissa McCarthy, impegnata ancora nelle trattative con la Disney per interpretare la strega del mare Ursula.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 18:44
Messaggio #252


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da Open:

Una Sirenetta afroamericana? La Disney decide così ma è subito polemica

Halle Bailey sarà Ariel nel live action in produzione dedicato al grande classico della Disney

Sarà la cantante afroamericana Halle Bailey a interpretare Ariel nel remake del classico Disney La Sirenetta. L’attrice e cantante 19enne, infatti, è stata scelta dalla Disney per interpretare uno dei personaggi più noti della casa d’animazione statunitense.

Una scelta che però non è andata giù a molti amanti dei classici Disney che, abituati ormai da 30 anni all’idea del personaggio di Ariel come quello di una sirena dalla pelle diafana, con una inconfondibile chioma rossa in contrasto con la coda verde, hanno rigettato l’idea che la protagonista potesse avere la chioma e la carnagione scura.


chloe x halle

@chloexhalle
dream come true... 🧜🏽‍♀️🌊

668.000
22:02 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza l'immagine su Twitter
159.000 utenti ne stanno parlando
Poco importa se la Disney ha già stravolto l’immagine originaria della Sirenetta nell’adattamento della favola scritta da Hans Christian Andersen nel 1837. Nella favola originaria, infatti, Ariel, aveva sì la pelle bianca, ma aveva anche un’infinita chioma bionda. E non solo: nel racconto originario la Sirenetta non finiva con lo sposarsi con il bel principe Eric (che in realtà convolava a nozze con un’altra donna) ma moriva suicida, divenendo schiuma di mare.

Le parole del regista
Il regista Rob Marshall ha rivendicato la scelta di affidare il ruolo alla giovane attrice, colpito non solo dalla sua «gloriosa voce» (aspetto razionalmente più influente nello svolgimento delle dinamiche della storia), ma anche dal fatto che Halle Bailey sia in possesso di «quella rara combinazione di spirito, cuore, gioventù, innocenza e sostanza: tutte qualità intrinseche necessarie per interpretare questo ruolo iconico».

Chi è Halle Bailey
Halle Bailey è prevalentemente conosciuta al pubblico americano per avere creato con la sorella Chloe il duo Chloe x Halle, vincendo il concorso Next Big Thing di Radio Disney e, dopo anni di gavetta, per aver aperto i concerti di Beyoncé durante le tappe europee del The formation world tour.




User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 18:47
Messaggio #253


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da Il Corriere della Sera:

SPETTACOLO
La nuova Sirenetta sarà nera: scelta la cantante R&B Halle Bailey
Ariel e i suoi amici Sebastian e Flounder tornano sul grande schermo. Per la pellicola, ispirata al celebre cartoon Disney uscito nel 1989, è stata scelta la cantante-attrice di Atlanta

di Silvia Morosi
La nuova Sirenetta sarà nera: scelta la cantante R&amp;B Halle Bailey shadow
La cantante-attrice Halle Bailey farà parte del mondo Disney. La giovane, 19 anni, ha ottenuto il ruolo della protagonista nel remake live-action della pellicola «La Sirenetta» (1989), come riporta Variety. Bailey — originaria di Atlanta — interpreterà il ruolo di Ariel, la figlia del re Tritone che desidera vivere sulla terraferma e ha fatto sognare un'intera generazione sulle note di «in fondo al mar». Si tratta della prima attrice nera nel ruolo di un personaggio che — nel cartoon — nasce come bianco. In trattative per recitare nel film ci sono Melissa McCarthy che potrebbe interpretare Ursula, Jacob Tremblay per Flounder, il migliore amico di Ariel e la rapper Awkwafina nel ruolo di Scuttle, l’amico gabbiano della principessa.


chloe x halle

@chloexhalle
dream come true... 🧜🏽‍♀️🌊

668.000
22:02 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza l'immagine su Twitter
159.000 utenti ne stanno parlando
A dirigere il film sarà Rob Marshall, che si è già messo alla prova con «Il Ritorno di Mary Poppins» ed è stato candidato all’Oscar per il miglior regista per «Chicago». La Sirenetta potrebbe arrivare al cinema nel 2021 (l’inizio delle riprese è previsto per aprile 2020).

Per Disney non si tratta, però, del primo remake: la prima pellicola a tornare sugli schermi è stata Alice In Wonderland, seguita da Maleficent, Il Libro della Giungla, La Bella e la Bestia e Ritorno al Bosco dei 100 Acri, Dumbo e Il re Leone.


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da Quotidiano:

Halle Bailey è la nuova Sirenetta, chi è l'attrice che ha conquistato la Disney
Sarà la protagonista del remake in carne e ossa del film d'animazione

Walt Disney Pictures ha annunciato che la giovane attrice e cantante statunitense Halle Bailey sarà Ariel nel nuovo 'La Sirenetta', remake con attori in carne e ossa dell'omonimo film d'animazione uscito nel 1989 e che sarà diretto da Rob Marshall ('Chicago', 'Il ritorno di Mary Poppins'). La notizia è giunta dopo mesi di indiscrezioni sul cast e dopo che decine di colleghe sono state prese in considerazione: perché la Bailey ha conquistato la parte? E chi è esattamente?

Nata nella città di Atlanta, in Georgia, il 27 marzo 2000, Halle Bailey diventa famosa cantando cover di canzoni pop e r&b su YouTube, in coppia con la sorella Chloe (di due anni più grande). Le voci sono piacevoli, l'alchimia con la telecamera funziona e fra una canzone e l'altra le due ragazze vincono il concorso Next Big Thing organizzato da Radio Disney.

A fine del 2013 la loro cover di 'Pretty Hurts' attira l'attenzione di Beyoncé, vale a dire l'interprete originale del brano. È un evento che imprime una nuova svolta alla carriera delle due sorelle: nel 2016 compariranno nel disco 'Lemonade' e si esibiranno come gruppo spalla nelle date europee del 'The Formation World Tour', potendo oltretutto contare su un paio di EP pubblicati proprio in quell'anno.

Nel frattempo cinema e televisione le hanno già scoperte. Esordiscono piccolissime, in parti minori: Chole nel 2003, grazie al film 'The Fighting Tempation', e Halle nel 2006 grazie a 'Last Holyday'. Presto arrivano nuovi ruoli, anche in televisione, fino a conquistare la ribalta nella sitcom 'Grown-ish', che debutta a gennaio del 2018 e che è uno spin-off della serie TV 'Black-ish', del network ABC.

L'annuncio del casting per la Sirenetta è stato accolto da alcuni utenti di Internet con qualche perplessità, perché si erano abituati a considerare Ariel una ragazza bianca e caucasica e ora si ritrovano di fronte a un'interprete di colore.

Il regista Rob Marshall non ha però dubbi sulla propria scelta: "Dopo lunghe ricerche è risultato in modo incontrovertibile che Halle possiede una rara combinazione di spirito, cuore, giovinezza, innocenza e sostanza, oltre a una fantastica voce: tutte qualità necessarie per interpretare questo iconico ruolo".

Quando esce La Sirenetta
Le riprese della 'Sirenetta' inizieranno ad aprile del 2020, dunque non aspettiamoci di vederlo in sala prima del 2021. La trama adatterà alla sensibilità contemporanea la vicenda originale, ma senza stravolgerla: ritroveremo dunque la giovane sirenetta, principessa di un regno sottomarino, che stringe un patto faustiano per diventare umana e conquistare l'amore di un principe. Aspettiamoci alcune canzoni nuove, firmate da Lin-Manuel Miranda e da Alan Menken, il compositore della colonna sonora originale.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 18:50
Messaggio #254


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da HuffingtonPost:

Halle Bailey sarà Ariel nel film La Sirenetta, tra commenti razzisti e sogni multietnici
Pelle color cioccolato e dread, la 19enne è in effetti molto diversa dall’Ariel del cartone, pelle diafana e capelli rosso fuoco. Ma è pronta a far sognare nuove generazioni di multietniche creature

Per Halle Bailey, attrice afroamericana di 19 anni, è un sogno che si avvera: il regista Rob Marshall ha scelto lei per interpretare Ariel, la protagonista de La Sirenetta, il nuovo film live-action che Disney trarrà dal suo grande classico d’animazione del 1989. “Dream come true”, un sogno diventato realtà, twitta la giovanissima star dal profilo che la ritrae assieme alla sorella Chloe.

Le due sorelle - Chloe x Halle – hanno fatto successo cantando cover di canzoni pop e r&b su YouTube. Tra queste la cover di Pretty Hurts, che è piaciuta così tanto a Beyoncé da volerle con sé nel disco Lemonade e poi in giro per l’Europa nel Formation World Tour. Le due ragazze piacciono anche sul piccolo schermo, dove trovano la ribalta nella sitcom Grown-ish.

Ora, per Halle, è arrivato il momento del grande tuffo. Sarà lei a vestire i panni – o meglio, la coda – della amatissima Ariel. Sui social, però, sono in molti a storcere il naso per la scelta del regista, lamentando una differenza troppo forte rispetto all’originale.

Pelle color cioccolato e dread, Halle è in effetti molto diversa dall’Ariel del cartone, pelle diafana e capelli color del fuoco. Se c’è chi si limita a dire che avrebbe preferito una scelta più fedele rispetto all’originale, fioccano purtroppo i commenti razzisti. Di fronte ai quali è inutile parlare di gusti o riletture, meglio pensare a una Sirenetta destinata a far sognare e cantare nuove generazioni di multietniche creature.


-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da TgCom24:

4 LUGLIO 201911:00
La nuova Sirenetta Disney è nera: scelta la cantante Halle Bailey
La versione live action della pellicola del 1989 sarà diretta da Rob Marshall

Sarà la cantante di colore Halle Bailey a interpretare Ariel nella versione live action del classico Disney "Sirenetta". La cantante, conosciuta per il duo Chloe x Halle formato con la sorella, si unirà a Jacob Tremblay e Awkwafina nel film che sarà diretto da Rob Marshall. Nella pellicola la musica avrà un ruolo centrale: con brani originali del film d'animazione del 1989 e nuove canzoni di Alan Menken e del creatore di "Hamilton" Lin-Manuel Miranda.

Il regista Marshall è molto entusiasta di Bailey, della cantante e attrice dice "che possiede quella rara combinazione di spirito, cuore, gioventù, innocenza e sostanza, oltre a una gloriosa voce da cantante: tutte qualità intrinseche necessarie per interpretare questo ruolo iconico".


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 18:53
Messaggio #255


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da Badtaste:

La Sirenetta: Halle Berry si congratula con Halle Bailey, ma la rete fa una gran confusione

Nelle scorse ore la Disney ha annunciato che sarà la giovane cantante R&B Halle Bailey a vestire i panni di Ariel nell’adattamento in live-action della Sirenetta.
Un nome sconosciuto a molti, ma che possiede una certa assonanza con quello di una star decisamente più conosciuta: Halle Berry. La stessa attrice si è congratulata subito con la Bailey su Twitter:

Nel caso vi servisse un promemoria… le Halle sono bravissime! Congratulazioni a ChloeXHalle per questa straordinaria opportunità, non vediamo l’ora di vedere cosa sei in grado di fare!


Halle Berry

@halleberry
In case you needed a reminder... Halles get it DONE. Congratulations @chloexhalle on this amazing opportunity, we can’t wait to see what you do! #TheLittleMermaid #HalleBailey

184.000
01:40 - 4 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su Twitter
30.500 utenti ne stanno parlando

Halle Berry

@halleberry
You are amazing, THRILLED for you!! #BlackGirlMagic #TheHalleLegacy ♥️♥️♥️♥️ https://twitter.com/chloexhalle/status/1146568087870722048

chloe x halle

@chloexhalle
this means the world. happy to share names with you 😭😭 love you lots https://twitter.com/halleberry/status/1146564345410621440

3.356
02:01 - 4 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
496 utenti ne stanno parlando


Proprio a causa di questa somiglianza tra cognomi la rete si è scatenata nelle ultime ore su Twitter, credendo appunto che il premio Oscar fosse stata scelta per il ruolo di Ariel. Ecco alcune reazioni sull’argomento:




Jonathan Apollo
@IAmJonnyApollo
For a moment, I thought that said “Halle Berry as Ariel” and I was like...

9
21:57 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Video incorporato
Visualizza altri Tweet di Jonathan Apollo

Entertainment Tonight

@etnow
· 3 lug 2019
Halle Bailey is about to take her talents under the sea! The singer, of R&B duo @chloexhalle, has officially been cast as our favorite little mermaid, Ariel.

Visualizza l'immagine su Twitter

Meda
@A_smallrobot
Me, trying to comprehend this post for 2 minutes: ‘That... isn’t Halle Berry though??’

🥴😂

33
22:08 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Meda

Mandel
@ThaDeezo
Definitely misread the Ariel casting as "Halle Berry" and was completely befuddled for a good, few, dozen, FIFTYLEVEN, minutes.

5
22:07 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Mandel

Mad Max: Curb Stomp A Fascist World In Thunderdome
@XRobsPunchinBag
Halle Berry as the sea witch in human form maybe.

But not the Ariel character at this age.

2
22:06 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Mad Max: Curb Stomp A Fascist World In Thunderdome

Alice
@txicmelody13
Halle Berry looks great for her age wow https://twitter.com/Variety/status/1146500251890720769

Variety

@Variety
Disney's live-action #LittleMermaid casts Halle Bailey as Ariel http://bit.ly/2MywiDK

1
22:06 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Alice

Kelly 🕷📚
@hughesytweets
I KEEP READING HER NAME AS HALLE BERRY

13
22:05 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Kelly 🕷📚

Dude, why MY car?!
@trainsongcomics
I don't know who this is, but it isnt Halle BERRY, and I can't decide if I'm disappointed. https://twitter.com/Variety/status/1146500251890720769

Variety

@Variety
Disney's live-action #LittleMermaid casts Halle Bailey as Ariel http://bit.ly/2MywiDK

22:04 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Dude, why MY car?!

EricCade+
@cadeland
· 3 lug 2019
They're committed to this, huh?

Also, what happened to Zendaya? https://twitter.com/Variety/status/1146500251890720769

Variety

@Variety
Disney's live-action #LittleMermaid casts Halle Bailey as Ariel http://bit.ly/2MywiDK


Meisterbuerger
@meisterbuerger
I thought that said Halle Berry and I was thinking she was a little old to play Ariel.

22:03 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Meisterbuerger

Nfinit
@Nfinit
I read this tweet like 5 times trying to figure out how they were going to pull off Halle Berry as a 16-year-old https://twitter.com/Polygon/status/1146509000395165697

Polygon

@Polygon
Disney finds its Ariel for The Little Mermaid remake in R&B singer Halle Bailey https://www.polygon.com/2019/7/3/20681438/d..._source=twitter

Visualizza l'immagine su Twitter
19
22:01 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Nfinit

fuck it up, buttercup
@KattyCorner
· 3 lug 2019
A woman with a voice that you can actually envision a sea witch wanting to steal for her own nefarious purposes -- nice https://twitter.com/Variety/status/1146500251890720769

Variety

@Variety
Disney's live-action #LittleMermaid casts Halle Bailey as Ariel http://bit.ly/2MywiDK


Florida Woman
@notTHATalexa
I read it too fast and read her name as Halle Berry and was about to have QUESTIONS lol.

(not that I would hate that casting by any means)

2
21:58 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Florida Woman

Defsouf
@jmsmith1906
Halle Berry logging into Twitter seeing her name trending thinking she got cast as Ariel

2.418
00:19 - 4 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Video incorporato
472 utenti ne stanno parlando

Bianca Del Rio

@TheBiancaDelRio
I’m so old.... I thought I read HALLE BERRY IS ARIEL! 😑😂😑😂

8.872
01:01 - 4 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
1.026 utenti ne stanno parlando

A²💫
@aluminummedal
Halle Berry is somewhere in a distressed wig wondering when she auditioned for the The Little Mermaid

261
23:17 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza l'immagine su Twitter
50 utenti ne stanno parlando

Ira thee Third

@ira
Told y’all black don’t crack... congrats on The Little Mermaid, @halleberry!!! Your second time playing a princess 😉

2.103
23:44 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Video incorporato
226 utenti ne stanno parlando


Del cast fanno parte anche Jacob Tremblay (Flounders) e Awkwafina (Scuttle), mentre Melissa McCarthy è in trattative per interpretare Ursula.

La squadra produttiva che porterà il celebre personaggio Disney sul grande schermo è composta da nomi che hanno già collaborato in passato con il regista Rob Marshall, come la costumista Colleen Atwood (Chicago, Memorie di una Geisha) e lo scenografo John Myhre (Pirati dei Caraibi: Oltre i Confini del Mare, Nine).

Scritto da David Magee e Jane Goldman (Kick-Ass, Kingsman), questo adattamento in live action comprenderà anche le musiche originali composte da Alan Menken per il film animato del 1989 insieme a Lin-Manuel Miranda (Oceania, Mary Poppins Returns).

Le riprese dovrebbero partire nel corso del 2020 e svolgersi in Sud Africa e a Porto Rico per un’uscita cinematografica nel 2021.

FONTE: CB


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 18:57
Messaggio #256


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da Screenrant:

Little Mermaid: Zendaya Congratulates Halle Bailey on Ariel Casting
BY TATIANA HULLENDER – ON JUL 03, 2019 IN MOVIE NEWS
the little mermaid and zendaya
Following Halle Bailey's casting in the live-action reimagining of The Little Mermaid, superstar Zendaya took to Twitter to celebrate. Helmed by director Rob Marshall, who's handled other musicals like Into The Woods and Mary Poppins Returns, the new film aims to pay homage to the animated Disney classic while updating it for a modern audience. Casting an African-American actress as Ariel is the first exciting step that suggests the latest version will open new doors, but it likely won't be the last.

Before Bailey's casting was confirmed, rumors floated around for months that Zendaya was in the running for Ariel. While she later denied any talks took place with Disney, she did admit that the role was appealing. Given how pervasive the internet whispers of Zendaya starring in The Little Mermaid were, however, many might wonder about her reaction to hearing the official announcement. Thankfully there are only good vibes between the two talented actresses, and the proof is in the social media.

Zendaya tweeted her congratulations to @chloexhalle, the official account for Halle Bailey's R&B duo with sister Chloe. "Yeeeeessss!!," the star of Spider-Man: Far From Home cheered, "Here for thiiiissss!!" And it's no surprise she's excited, as Zendaya herself helped changed the face of pop culture when she was cast as the iconic MJ. While the Marvel Cinematic Universe may not be calling her Mary Jane, she's still fulfilling the role of leading lady in Spider-Man's life. To see her joy over the casting of another young black actress in an important role, one in which she'll be the hero of the story, is nothing short of heartwarming.


Zendaya

@zendaya
Yeeeeessss!! Here for thiiiissss!! @chloexhalle ♥️♥️🙌🏽🙌🏽

Variety

@Variety
Disney's live-action #LittleMermaid casts Halle Bailey as Ariel http://bit.ly/2MywiDK

142K
9:25 PM - Jul 3, 2019
Twitter Ads info and privacy
Halle Bailey Little Mermaid
Disney’s Live-Action ‘Little Mermaid’ Casts Halle Bailey as Ariel
The "Little Mermaid" reboot has cast Chloe X Halle singer Halle Bailey as Ariel.

variety.com
42.7K people are talking about this


Variety

@variety
Disney's live-action #LittleMermaid casts Halle Bailey as Ariel bit.ly/2MywiDK

118K
9:53 PM - Jul 3, 2019
Twitter Ads info and privacy
15.6K people are talking about this
In fact, Zendaya wasn't the only one to commemorate the occasion with a tweet. Actress Candice Patton, who made waves when she was cast as Iris West-Allen on CW's The Flash, also sent out her best wishes. She also included an important reminder: "Do not let them steal your joy over this moment." The backlash over Bailey's casting has already begun, and it's an experience that both Zendaya and Patton had to suffer as well.



Candice Patton

@candicepatton
Exciting to hear that Halle from @chloexhalle will be playing the beloved Ariel! 🧜🏾‍♀️

Do not let them steal your joy over this moment. 💜

Congratulations!

9,351
12:48 AM - Jul 4, 2019
Twitter Ads info and privacy
1,869 people are talking about this
Whether fans have enjoyed individual Disney remakes or not, the upcoming The Little Mermaid has all the right ingredients for success. Halle Bailey has already proven her chops on the Freeform show Grown-ish, which she costars in alongside her sister, and her singing voice speaks for itself in Chloe x Halle songs. She's got the spunk and charisma that it takes to pull off the inquisitive and mischievous Ariel, and the cast around her is shaping up to be equally stellar. It's wonderful to see more established black actresses celebrating a new victory for representation, and soon enough we'll see Bailey herself cheering on the next young woman of color who achieves her dreams.




Foto di Halle Bailey con i capelli rossi tratta da un videoclip:



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 18:59
Messaggio #257


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Qui le tendenze su Twitter:




Qui un po' di fanart su Halle Bailey come Ariel da BuzzFeedNews:

Fans Are Drawing Amazing Art Inspired By Halle Bailey Being Cast As Ariel In "The Little Mermaid"
"When I started to see the endless hate going on over it, I felt inspired to create a piece showing how beautiful and magical Halle Bailey would be as Ariel."


David Mack
BuzzFeed News Reporter
Posted on July 5, 2019, at 2:21 p.m. ET

Tweet
Share
Copy

Leon Bennett / Getty Images
Chloe Bailey, left, and Halle Bailey.

News on Wednesday that Disney had selected singer Halle Bailey to play the role of Ariel in their live-action remake of The Little Mermaid has set the internet ablaze, with social media swamped by incredible fan art from people inspired by the casting choice.

"As black creators, we know how isolating this industry can be," Nilah Magruder, a Los Angeles-based illustrator and animator told BuzzFeed News. "To see a black Ariel now is particularly inspiring."

"I was kind of like, Whoa, Disney really went and did that!" she told BuzzFeed News.

Bailey — one half of the singing sisters duo Chloe x Hall and a star on ABC's Grown-ish — is the only member of the cast to be announced so far for the movie, which isn't due to go into production until next year.

Director Rob Marshall said there had been "extensive search" for the right actor to play Ariel, and that Bailey was the perfect choice.

"It was abundantly clear that Halle possesses that rare combination of spirit, heart, youth, innocence, and substance — plus a glorious singing voice — all intrinsic qualities necessary to play this iconic role,” he said.

Bailey herself celebrated the casting by sharing a picture of a black Ariel. (The image was drawn years ago by artist Dylan Bonner for a separate project for a friend of his).

View image on Twitter
View image on Twitter

chloe x halle

@chloexhalle
dream come true... 🧜🏽‍♀️🌊

675K
10:02 PM - Jul 3, 2019
160K people are talking about this
Twitter Ads info and privacy
Since then, creative and talented fans have also been offering their own incredible versions.

View image on Twitter
View image on Twitter

Alice X. Zhang
@alicexz
Warm-up painting because I am SO INCREDIBLY HERE FOR IT #TheLittleMermaid @chloexhalle

89.6K
6:18 AM - Jul 4, 2019
21.1K people are talking about this
Twitter Ads info and privacy
View image on Twitter
View image on Twitter

BossLogic

@Bosslogic
Little rework of my #TheLittleMermaid poster featuring Halle Bailey @chloexhalle

26.1K
6:51 PM - Jul 4, 2019
5,398 people are talking about this
Twitter Ads info and privacy
View image on Twitter
View image on Twitter

inés
@ine8s
quick ariel art 🧜🏾‍♀️🧜🏾‍♀️🧜🏾‍♀️💞

13.4K
8:21 PM - Jul 4, 2019
2,285 people are talking about this
Twitter Ads info and privacy
ADVERTISEMENT

Given some online had grumbled about a black actor being cast in the role (although some viral tweets were manufactured for outrage), the fan art is also helping people get a sense of what Bailey might look like in the role.

"When I started to see the endless hate going on over it, I felt inspired to create a piece showing how beautiful and magical Halle Bailey would be as Ariel," explained Matthew Baig, a 20-year-old California resident who draws as a hobby.

"To me [her casting] means a lot, so I know it means a lot to other people too," he said.


Matthew Baig / Via Twitter: @matthewb_
Magruder told BuzzFeed News she doesn't normally draw fan art, but as someone who spends a lot of time creating images of black mermaids she felt she had little choice but to share her vision of Bailey as Ariel.

She spent two hours using Clip Studio Paint, having known right away that she was going to recreate the moment where Ariel swims up through her cave of treasures while singing "Part Of Your World."

"I knew I wanted to do that iconic moment from the original feature animated movie," she said.

Magruder shared the finished product on Twitter and was inundated with thousands of retweets.


Nilah Magruder
@nilaffle
🎵 Watch and you'll see

Some day I'll be

Part of your world 🎵 #TheLittleMermaid

71.6K
7:21 AM - Jul 4, 2019
Twitter Ads info and privacy
Illustration by Nilah Magruder. A caricatured Disney-fied version of Halle Bailey as Ariel from The Little Mermaid. She is twirling in her underwater hideout singing "Part of Your World." A yellow blue angelfish, Flounder, is beside her.
20.9K people are talking about this
Magruder also made sure to give Bailey's hair a reddish hue that was inspired from the original cartoon.

"I would love to see them do that [in the movie] because it's so iconic," she said. "Also, black people have red hair! That's not controversial!"

London-based illustrator and designer Hayden Williams, 27, also spent an hour or so with his pens and pencils to work up a vision of Bailey's Ariel.

"It’s how I envision she may potentially look in the movie," he told BuzzFeed News of his sketch, which also features Bailey with red hair.


Hayden Williams

@Hayden_Williams
#HalleBailey as #Ariel 🧜🏾‍♀️🐚 #TheLittleMermaid #Disney #TheLittleMermaidLiveAction @chloexhalle @Disney https://www.instagram.com/p/BzgKFVvB0w_/

17.2K
8:35 PM - Jul 4, 2019
Twitter Ads info and privacy
View image on Twitter
3,906 people are talking about this
Williams is self-taught and has been sketching Disney princesses since he was a kid. Ariel has always occupied a special place in his heart, but he said he's fully on board with Bailey's casting.

"The movie is a fantasy and Ariel is a mythical creature, so she can be any race," he said. "Me being a person of color also appreciates the decision to switch things up and I can’t wait to see what Disney does with the movie."

Williams said he believes his drawing has gone viral because other fans are excited to see a black Ariel.

"I think in this case, many people are excited and proud to see a black girl chosen to play such an iconic Disney princess," he said. "We can see a part of ourselves in this and it feels inspirational."

Magruder can't wait for Bailey to prove the haters wrong, calling her the perfect fit for the role. "She's gonna kill the part," she said.

She expects Bailey's casting will mean a lot to Disney fans, both old and new.

"For a lot of people, this is a dream come true," she said. "A lot of people grew up with white mermaids and now they're seeing a representation of Ariel that is closer to their experience."

"But people are also excited for their kids, who are going to grow up with this black mermaid and black Disney princess," she said.



Le foto qui:

Click


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 21:25
Messaggio #258


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Qui le proposte dei fans per il ruolo di Ariel quando è stata annunciata Melissa McCarthy come Ursula. Sono solo proposte dei fans (di fatto non c'è mai stato un provino per una ragazza caucasica) e comunque in ogni caso Halle Bailey ha stravinto su di loro.

Da Screenweek:

LA SIRENETTA – CHI INTEPRETERÀ ARIEL NEL LIVE-ACTION DISNEY?
Cinema
La villain principale de La Sirenetta avrà il volto di Melissa McCarthy... Ma chi sarà invece ad interpretare la protagonista Ariel?

Il remake in Live-Action del classico Disney La Sirenetta ha appena compiuto un notevole balzo in avanti: l’attrice che interpreterà Ursula, l’iconica villain del film, è stata appena scelta (sebbene non sia ancora arrivata una conferma definitiva): si tratterà di Melissa McCarthy, indimenticata Sookie nella serie Gilmore Girls (Una Mamma per Amica), diventata negli ultimi anni una della attrici comiche più amate in America (ma anche capace di rivestire alla perfezione ruoli drammatici: quest’anno si è aggiudicata infatti una nomination agli Oscar per il suo ruolo da protagonista nel film Copia Originale).

Non è ancora dato sapere però chi sarà l’attrice che vestirà i panni (e le pinne…) della protagonista Ariel: ecco una serie di interpreti che a metà fra rumor e desideri dei fan potrebbero ambire alla parte!

ZENDAYA

In vista del lancio di Spider-Man: Far From Home, Zendaya ha deciso di tingere i suoi capelli di rosso, per omaggiare la versione fumettistica del personagio che interpreta nel film, alias MJ. I rumor che la volevano nel ruolo di Ariel per il live-action de La Sirenetta sono tornati pesantemente alla ribalta: il popolo del web è sicuro di volerla nell’iconico ruolo.

NATALIA DYER

Anche il nome di Natalia Dyer è stato più volte in vari rumor accomunato a quello di Ariel: l’attrice resa famosa da Stranger Things potrebbe avere più di una chance per il ruolo, considerando la sua popolarità in ascesa ed il gradimento crescente da parte del pubblico.

SOPHIE TURNER

Una delle attrici del momento, se non bastasse anche una rossa naturale: Sophie Turner, reduce dal successo di Game of Thrones (ma anche dal flop di X-Men: Dark Phoenix) potrebbe rivelarsi perfetta nel ruolo di Ariel.

ELIZABETH OLSEN

Già parte della scuderia Disney grazie al suo ruolo di Scarlet Witch nel Marvel Cinematic Universe, anche Elizabeth Olsen potrebbe ambire al ruolo di Ariel, ed il suo nome appare in più di una “wish-list” dei fan nel web. Forse un po’ troppo avanti con l’età rispetto alle altre “concorrenti” inserite in questo speciale, ma non sappiamo in realtà quale voglia essere il tono del live-action in arrivo, che potrebbe allontanarsi dai toni adolescenziali del cartone…

JANE LEVY

Fisicamente molto somigliante alla Ariel del cartone, Jane Levy è uno dei nomi più “in alto” nella classifica delle possibili candidate al ruolo. L’attrice è conosciuta per il suo ruolo nella serie Suburgatory, e nell’ultimo anno è stata protagonista della prima stagione di What/If su Netflix accanto a Renée Zellweger.

LILY REINHART

Un altro volto amatissimo dai fan dell’ultim’ora, che potrebbe risultare una buonissima scelta nel ruolo della Sirenetta, è quello di Lily Reinhart: l’attrice è diventata un idolo delle teenager grazie al suo ruolo in Riverdale, dove interpreta Betty Cooper, una delle assolute protagoniste.

DOVE CAMERON

La giovanissima Dove Cameron ha mosso i primi passi proprio grazie a Disney: prima come protagonista della serie di Disney Chanel Liv e Maddie e poi nel ruolo di Mal, figlia della strega Malefica, nel film Descendants. L’abbiamo vista tentare una svolta dark nella scorsa stagione di Agents of SHIELD, ancora sotto l’egida Disney/Marvel, ma i fan adorerebbero vederla nel ruolo di Ariel nel live-action in arrivo.

MADELAINE PETSCH

Un’altra attrice conosciuta grazie alla serie Riverdale, stavolta una rossa naturale: Madelaine Petsch interpreta il ruolo di Cheryl Blossom, una delle “villain” della serie. La Petsch, pur se all’inizio della sua carriera, è sostenuta nel ruolo di Ariel a gran voce anche dai fan del suo canale Youtube, che conta quasi 4 milioni e mezzo di iscritti.

HAILEE STEINFELD

Un altro nome che nel web salta spesso fuori accanto a quello delle papabili Ariel in live-action è quello di Hailee Steinfield, famosa principalmente grazie alla saga Pitch Perfect e allo spin-off di Transformers, Bumblebee. Non solo l’attrice è anche una apprezzatissima cantante che potrebbe reinterpretare egregiamente le iconiche canzoni de La Sirenetta, ma il suo talento è stato riconosciuto anche dall’Academy, che l’ha nominata come Miglior Attrice Protagonista per la sua interpretazione ne Il Grinta, nel 2011.

CHLOE GRAC MORETZ

Anche Chloe Grace Moretz secondo gli internauti potrebbe avere più di una chance di interpretare Ariel: salita alla ribalta grazie al ruolo di Hit-Girl in Kick-Ass e nel suo sequel, l’abbiamo vista destreggiarsi egregiamente anche in pellicole horror (Carrie, Suspiria), comiche (Cattivi Vicini 2) o drammatiche (La Diseducazione di Cameron Post).


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 21:28
Messaggio #259


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Qui un articolo dalla nota rivista Elle:

La nuova Sirenetta firmata Disney sarà afro-americana, ma è già scoppiata una polemica (razzista)
Né capelli rossi né pelle bianca: Halle Bailey è la nuova Ariel abbraccia (finalmente) la bellezza body-inclusive che Disney ci aveva promesso

DI FEDERICA CAIAZZO
05/07/2019

Ariel, La Sirenetta, sta per tornare al cinema in una nuova e modernissima veste. Sì perché – udite, udite - non avrà i capelli rossi, né la pelle baciata dalla luna e sarà afroamericana come la nuova attrice chiamata a dare volto e voce alla principessa delle principesse Disney: Halle Bailey. La rivoluzione formato Dinesy è stata annunciata dalla stessa casa di produzione in vista del remake dell’intramontabile cartone animato che rivisita l’omonima favola del 1837 scritta da Hans Christian Anderson. Si è discusso a lungo della possibilità di introdurre nel repertorio Disney più eroine che incarnassero il concetto di bellezza body-inclusive: quel giorno è finalmente arrivato (ma non tutti l’hanno presa poi così bene).

Cominciamo col dire che, come annuncia Open, la cantante afro-americana Halle Bailey che interpreterà La Sirenetta non è nuova al mondo della musica: conosciuta per il duo che ha fondato insieme alla sorella, Chloe x Halle, è proprio insieme alla sua controparte canora che la giovane artista 19enne si è aggiudicata la (meritatissima) vittoria della quinta edizione del concorso Next Big Thing di Radio Disney. Se interpretare Ariel “è un sogno che si realizza” (così ha twittato Halle Bailey, ndr), di traguardi degni di nomina le due cantanti ne annoverano già tanti, tra cui il featuring della loro canzone Warrior nel film Disney Le Piaghe del Tempo uscito lo scorso anno e l’apertura dei concerti di Beyoncé nelle tappe europee del The Formation World Tour.


chloe x halle

@chloexhalle
dream come true... 🧜🏽‍♀️🌊

675.000
22:02 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza l'immagine su Twitter
160.000 utenti ne stanno parlando

Ma che Disney abbia scelto proprio Halle Bailey per interpretare la sirenetta Ariel non è una decisione andata giù a tutti (e non veniteci a dire che questo non è body shaming, ndr). Ormai abituati all’iconica chioma rossa e alla pelle bianchissima, il mondo social avrebbe avuto da ridire sulla scelta di una ragazza afro-americana con capelli neri e carnagione scura. Il caso più eclatante è quello riportato da ET Canada: il profilo Twitter @woo_ahhh è stato sospeso dopo che la legittima proprietaria di nome Becky ha pubblicato un video di sé mentre gettava nel cestino il DVD de La Sirenetta in risposta alla nuova Ariel afro-americana. A difesa di Halle Bailey, citiamo la bellissima risposta di un'altra utente: "È una sirena. Non esistono davvero, a differenza del tuo razzismo".

SMDH at Bros🥀🍩
@AYFKMPEOPLE
In risposta a @woo_ahhh
She's a mermaid Becky, they don't really exist, unlike your racism.

49.700
01:56 - 4 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
5.849 utenti ne stanno parlando

In realtà, sulla nuova sirenetta Ariel di Halle Bailey ci sarà da ricredersi: la fonte riporta che, nella favola originaria, Ariel ha una foltissima chioma bionda e che, invece di sposare il suo principe da lieto fine, muore suicida trasformandosi in schiuma del mare. Quindi, rossi, biondi o neri che siano, noi applaudiamo l'inclusività. Così come sosteniamo il pensiero del regista Rob Marshall che ha scelto Halle Bailey non solo per la sua “gloriosa voce” ma anche per la sua “rara combinazione di spirito, cuore, gioventù, innocenza e sostanza: tutte qualità intrinseche necessarie per interpretare questo ruolo iconico". Halle – ops, Ariel – noi non vediamo l’ora di vederti al cinema.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 21:30
Messaggio #260


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Dal mondo...

Articolo dal quotidiano francese Le Monde:

Disney choisit une actrice noire pour interpréter Ariel la Petite Sirène, et provoque des remous
Des internautes estiment que le choix de Halle Bailey ne respecte pas le personnage du dessin animé. Ils l’ont fait savoir avec le hashtag #NotMyAriel. Mais les personnes scandalisées par cette réaction ont fait davantage de bruit.

Par Morgane Tual Publié aujourd’hui à 17h58

Temps de Lecture 5 min.

Partager sur Facebook
Partager sur Twitter
Envoyer par e-mail
Une actrice noire peut-elle interpréter la Petite Sirène ? C’est, en résumé, la question qui agite une partie des réseaux sociaux depuis que Disney a annoncé, mercredi 3 juillet, que la chanteuse de 19 ans Halle Bailey allait incarner Ariel dans le remake, en images réelles, de La Petite Sirène.

Voir l'image sur Twitter
Voir l'image sur Twitter

Walt Disney Studios

@DisneyStudios
Just Announced: Halle Bailey has been cast in the upcoming live-action reimagining of The Little Mermaid.

21,9 k
22:25 - 3 juil. 2019
6 859 personnes parlent à ce sujet
Informations sur les Publicités Twitter et confidentialité
Vendredi matin, le sujet était toujours parmi les plus discutés sur Twitter en France, et occupait les conversations sur différents forums comme Reddit. De nombreux internautes ont dénoncé un choix qui, selon eux, ne respecte pas le personnage initial. « Elle ne ressemble pas à Ariel », « la Petite Sirène est blanche, point », « Ariel a des yeux bleus, la peau blanche et des cheveux roux… Disney me déçoit », pouvait-on par exemple lire en réponse à l’annonce du géant américain du divertissement. Un hashtag a même vu le jour, #NotMyAriel (« ce n’est pas mon Ariel »), qui faisait partie des plus partagés en fin de semaine sur Twitter, avec plus de 200 000 messages publiés.


Mais il ne faut pas s’y tromper : il ne s’agit pas là de 200 000 messages hostiles envers le choix de Disney. De nombreux internautes se sont aussi emparés de ce hashtag pour, au contraire, critiquer ces messages, souvent qualifiés de racistes. « Le mot-clé #NotMyAriel est stupide et utilisé par des Blancs racistes dégoûtés qu’une jeune femme de couleur belle et talentueuse ait été choisie », écrit par exemple une internaute.

La pop culture comme ligne de front
Ces messages soutenant Disney ont envahi les réseaux sociaux, au point de noyer leurs cibles… Et de générer quelques suspicions. « J’ai passé trente minutes à regarder le mot-clé #NotMyAriel sur Instagram et je n’ai vu aucun Blanc s’opposer à une Ariel noire. Plus je regarde, plus je pense que ceux qui en parlent sont mal informés ou mentent éhontément », écrit par exemple un utilisateur de Twitter. « Ce mot-clé, ce sont des gens qui dénoncent héroïquement des racistes complètement fictifs qui soi-disant se plaignent qu’Ariel soit noire (…). C’est une polémique sur une polémique qui n’existe pas », assure un autre.

Plusieurs messages de ce type circulent sur les réseaux sociaux, accusant les « SJW » de gonfler le phénomène. Les SJW ? Ce terme, acronyme de Social justice warrior (« combattant pour la justice sociale »), est fréquemment utilisé par une frange des internautes pour désigner, de façon hostile, des progressistes comme les féministes ou les antiracistes.

Depuis plusieurs années, deux mouvances s’opposent en effet en ligne, avec la pop culture comme ligne de front. Alors que l’industrie du divertissement tend à instituer plus de diversité dans ses produits, avec notamment plus de personnages féminins et non blancs, une partie du public soutient cette démarche. Mais une autre la conspue. Elle estime que les œuvres sont dénaturées et les auteurs privés de leur liberté d’expression afin de se soumettre au politiquement correct. Celle-ci avait été très visible lors de l’émergence du mouvement Gamergate, en 2014, principalement focalisé sur le jeu vidéo, et qui avait popularisé la notion de SJW, désormais bien ancrée.

Les exemples sont multiples, et La Petite Sirène n’est que le dernier en date. Une femme dans le rôle principal de Doctor Who ? Des films Star Wars au casting moins blanc et plus féminin ? Une femme noire pour interpréter une Ghostbuster ? Une actrice noire dans le rôle d’Hermione, l’amie de Harry Potter ? A chaque fois, ces choix provoquent des polémiques, et parfois même de violentes campagnes de harcèlement contre les actrices concernées.

Difficile toutefois de quantifier le nombre de messages dans un camp ou dans l’autre pour chaque polémique. Et cela est visiblement devenu un nouvel argument dans la bataille : faire passer les SJW pour des affabulateurs, prêts à gonfler l’importance d’un phénomène – voire à l’inventer –, même si les messages en question sont, dans le cas de La Petite Sirène, accessibles relativement facilement.

« Je ne veux pas d’une Pocahontas blanche »
La Petite Sirène fait donc à son tour les frais de ce conflit, avec des débats houleux interminables, faisant appel à tous types d’arguments. Certains décrètent même qu’en vivant dans les profondeurs, la peau d’Ariel devrait être blanche, tandis que d’autres assurent au contraire qu’en habitant dans l’eau, la peau de la sirène est très exposée au soleil.

Les opposants à Halle Bailey se défendent souvent d’être racistes, et préfèrent se définir comme « critiques ». « De la même manière, je ne veux pas d’une Mulan noire ou mexicaine. D’une Pocahontas blanche, d’une Belle asiatique ou d’une Raiponce native-américaine », commente un internaute. Des images ont même été conçues pour moquer ces postulats.

Voir l'image sur Twitter
Voir l'image sur Twitter

Ale Astrain
@alastrain
En réponse à @NiceNurse22
So we demand a white #Pocahontas .....

31
04:18 - 4 juil. 2019
356 personnes parlent à ce sujet
Informations sur les Publicités Twitter et confidentialité
« Les personnes qui conspuent #NotMyAriel sont les mêmes qui se plaignaient que Scarlett Johansson joue dans Ghost in the Shell », ont aussi argué certaines personnes, en référence à cette adaptation du manga du même nom par Hollywood, qui a choisi une actrice blanche pour incarner le personnage principal.

C’est oublier un peu vite, rétorquent d’autres, que les personnes non blanches ont été, pendant des décennies, grandement sous-représentées par l’industrie du divertissement. « Attendez… On montre enfin des Noirs à la télé et des Blancs trouvent le moyen de dire #NotMyAriel à propos d’un poisson ? D’un poisson fictif de contes de fées ? », s’indigne par exemple une internaute.

« Scientifiquement, Ariel devrait être un cabillaud »
Certains se plaignent également que Disney n’ait pas choisi une rousse pour incarner Ariel, évoquant là aussi une sous-représentation des roux. D’autres insistent sur les origines danoises du conte initial pour revendiquer une peau blanche, et se voient opposer que des sirènes existaient dans le folklore africain.

Voir l'image sur Twitter
Voir l'image sur Twitter

chloe x halle

@chloexhalle
dream come true... 🧜🏽‍♀️🌊

675 k
22:02 - 3 juil. 2019
160 k personnes parlent à ce sujet
Informations sur les Publicités Twitter et confidentialité
Le message qu’a posté Halle Bailey sur Twitter pour annoncer son nouveau rôle, « un rêve qui devient réalité ».

Et si des internautes soulignent que la couleur de peau d’Ariel n’a aucun impact sur sa personnalité ni son histoire – contrairement à Pocahontas par exemple –, d’autres se lamentent surtout de voir leur enfance « ruinée ». Il s’agit pourtant, se voient-ils rétorquer, d’un nouveau film… qui ne leur est pas destiné : les enfants de 2020 découvriront une Ariel noire sans que cela ne les choque.

« S’ils ne choisissent pas une personne qui soit une pieuvre violette pour le personnage d’Ursula, je ne réponds plus de rien », a taclé, avec humour, une utilisatrice de Twitter. « Je n’arrive pas à croire qu’ils puissent faire ça à Ariel ! a embrayé un autre. Vu qu’elle vit dans l’Atlantique, sa moitié inférieure devrait SCIENTIFIQUEMENT être du cabillaud, mais ils ont casté du haddock ?? Ces caprices de SJW doivent cesser. »

Morgane Tual


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 21:32
Messaggio #261


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Articolo dal quotidiano spagnolo El Norte de Castilla:

Por qué no gusta una 'Sirenita' negra
La cantante de R&B, Halle Bailey, que interpretará a Ariel./EFE

Las críticas al color de piel de Halle Bailey, que interpretará a Ariel en la nueva versión de la película de Disney, recuerda que el racismo sigue siendo una lacra social

ELENA MARTIN LOPEZ Madrid
Jueves, 4 julio 2019, 17:22

«En el colegio me llaman caca». «¿Qué te dicen?». «Soy toda oscura, mira». «¿Sientes ser oscura? ¿Cómo te gustaría ser?». «Me gustaría ser blanca». Hace un año, esta conversación entre un padre y su hija de cuatro años se hizo viral al mostrar el sufrimiento de una niña italiana al ser discriminada en el colegio por su color de piel. Una historia que sigue repitiéndose en muchos hogares a pesar del esfuerzo de un gran número de organizaciones por erradicar dicha lacra social.

Este jueves le ha tocado a Halle Bailey, cantante del grupo R&B y la actriz elegida por Disney para interpretar a Ariel en la nueva versión de 'La Sirenita', ser víctima del discurso de odio en redes sociales. Su color de piel simplemente no es el mismo que el del dibujo original y eso ha generado opiniones encontradas.

Ella ha recibido la noticia con la misma ilusión que una niña con zapatos nuevos. Su sueño de la infancia se había hecho realidad y así lo ha declarado en su perfil de Twitter, pero su alegría se ha turbado en gran parte por una lluvia de críticas.


chloe x halle

@chloexhalle
dream come true... 🧜🏽‍♀️🌊

675 mil
22:02 - 3 jul. 2019
Información y privacidad de Twitter Ads
Ver imagen en Twitter
160 mil personas están hablando de esto

Infancia arruinada, boicot al estreno, cualquier otra persona hubiese podido representarla mejor, han sido solo algunos de los comentarios que se han dejado ver por las redes sociales amparados por el hashtag #notmyariel (No mi Ariel). «Disney acaba de arruinar mi infancia», ha escrito una internauta en Twitter. «No soy racista, pero le quitan su peculiar caballera roja», ha comentado otro. «Nada en contra de la actriz, pero podría solo prestar su voz y ya», le ha seguido un tercero. «No iré al cine a ver una película de Ariel que no le haga justicia», ha expresado una cuarta persona. «No es racismo, es que la Ariel original no es negra», se ha justificado otra.


Carlos Marvin
@carlosmarvin
No soy racista, pero le quitan su peculiar caballera roja. #NotMyAriel https://twitter.com/Disney/status/1146532094597746688

Disney

@Disney
Just Announced: Halle Bailey has been cast in the upcoming live-action reimagining of The Little Mermaid. http://bit.ly/324Sb1r

Ver imagen en Twitter
16
2:51 - 4 jul. 2019 · Iztapalapa, Distrito Federal
Información y privacidad de Twitter Ads
Ver los otros Tweets de Carlos Marvin
A pesar de todo, también ha habido quien ha celebrado la decisión de los estudios de animación y ha censurado duramente las críticas. «Las personas negras también tenemos derecho a ser princesas», ha comentado una chica. «Deberíais pensar en la cantidad de niñas negras que soñarán que son una sirena y la cantidad de niñas blancas a las que no les importará el color de su piel porque no están condicionadas por pensamientos racistas y simplemente disfrutarán de la película», ha publicado otra. «Las sirenas no existen, pueden ser de cualquier color», ha dicho un tercero.


Samuel del Río Félix
@SamDelRioFelix
¿Cuál es el mayor atributo de Ariel (La sirenita)? La voz.... La voz es el punto central de la historia... vamos a dejar algo claro...

Halle Bailey tiene ese atributo que hace especial a La Sirenita que todos aman... su color de piel es tema insignificante

493
5:58 - 4 jul. 2019
Información y privacidad de Twitter Ads
Video insertado
174 personas están hablando de esto
«Los blancos se quejan de haber elegido a una chica negra como Ariel. Disney grabó 49 películas de 1937-2009 antes de crear a su primera princesa negra con Tiana (de Tiana y el sapo). Las chicas negras han visto un catálogo de películas durante 70 años en las que NUNCA se han visto reflejadas. Mimados mocosos racistas», ha publicado una cuarta.


Hillary Monahan
@HillaryMonahan
White people complaining they cast a black girl as Ariel: Disney created 49 films from 1937-2009 before delivering their first black princess with Tiana. Black girls watched an entire catalog NEVER seeing themselves. For 70 years.

You spoiled, racist brats.

578 mil
0:47 - 4 jul. 2019
Información y privacidad de Twitter Ads
169 mil personas están hablando de esto
Racismo escondido
La xenofobia tiene tantas manifestaciones, algunas de ellas casi imperceptibles, que no existen estadísticas precisas sobre los casos que se producen anualmente. En cuanto a los delitos de odio recogidos en la legislación española, -entre los que se incluyen delitos cometidos «por motivos racistas»-, en 2017 se registraron 1.419 casos en España, 524 de ellos relacionados con la discriminación racial, un 16% más que el año anterior, según los últimos datos del Ministerio del Interior.

Por su parte, los medios mayormente empleados en 2017 para difundir discursos de odio fueron principalmente Internet (36,5%), las redes sociales (17,9%), las comunicaciones telefónicas (15,4%) y los medios de comunicación social (13,1%).

«En España no destacan las actitudes violentas por discriminación racial, pero existe bastante racismo de baja intensidad o racismo escondido», expresa Mikel Mmazkiaran, secretario de la Federación de SOS Racismo. Se refiere a prácticas discriminatorias como evitar alquilarle un piso a una persona extranjera o no seleccionarla para un puesto de trabajo por su origen. «Son situaciones difíciles de probar, pero que ocurren frecuentemente», añade.

A los 6 meses el cerebro de un bebé ya puede reconocer diferencias raciales

La psicología social da varias respuestas al surgimiento de actitudes racistas en la sociedad, entre ellas los prejuicios y estereotipos, que surgen del desconocimiento y el miedo, y los mensajes políticos. «La pedagogía política es fundamental para que no se difunda el odio en la sociedad, porque se ha comprobado que existe una relación de causa-efecto entre los discursos políticos racistas y el aumento de las actitudes xenófobas», explica Mmazkiaran.

Una frase muy repetida es la de que «racista se hace, no nace», por lo que los niños que adquieren dichas actitudes han sufrido un proceso de aprendizaje según lo que han observado en su entorno. Sea cierto o no, lo que sí se sabe que a los 6 meses el cerebro de un bebé ya puede reconocer diferencias raciales, y que entre los 2 y los 4 años, los niños pueden internalizar prejuicios relacionados con la raza, por lo que educar en el respeto al diferente es una tarea que debe comenzar desde la cuna.

«A parte de los programas reglados de educación en la diversidad, el propio contacto en el aula con personas de otros países y culturas es la mejor manera de evitar los prejuicios racistas», destaca Mmazkiaran, porque la teoría si se acompaña con la práctica se recuerda mejor. Mientras que los adultos «debemos apostar por el conocimiento. Hacer el esfuerzo de conocer mejor a las personas, sobre todo a las que son diferentes a nosotros mismos. No es fácil porque vivimos en sociedades muy cerradas, pero tenemos que intentarlo para poder hacer frente al problema», concluye.

«Una voz gloriosa»
'La Sirenita' será la más reciente versión real de un clásico de Disney, que incluye este año a 'Aladdín', 'Dumbo' y 'El Rey León'. El rodaje comenzará el año que viene. Aún no tiene fecha de estreno.

El director Rob Marshall ha dicho que la cantante Halle Bailey fue escogida tras una larga búsqueda y elogió su «extraña combinación de espíritu, corazón, juventud e inocencia, además de una voz gloriosa».

Como la mayoría de las princesas de Disney, Ariel ha sido representada como una joven de piel blanca en el clásico animado, con la voz de la actriz blanca Jodi Benson.

El casting ha tenido lugar más de dos décadas después de que Disney contratara a la cantante Brandy, que también es negra, como Cenicienta en la película de acción real de 1997.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 21:35
Messaggio #262


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da La Vanguardia:

Disney elige a Halle Bailey para dar vida a ‘La Sirenita’ en acción real

La factoría de animación rompe con la tradición y su nueva princesa Ariel no será blanca

La Sirenita en acción real va cobrando forma poco a poco. Esta pasada medianoche Disney hizo público en sus redes sociales que la actriz y cantante Halle Bailey, la mitad del dúo Chloe x Halle, será la encargada de interpretar a la princesa Ariel en la producción que dirigirá Rob Marshall.

A diferencia del emblemático dibujo animado de una princesa blanca y pelirroja, la factoría Disney se ha decantado por un cambio de aires escogiendo a una actriz afroamericana. Un hecho que una famosa tocaya de Bailey, Halle Berry, ha celebrado en su cuenta de Twitter compartiendo un montaje de cómo quedaría la nueva Sirenita.

Rob Marshall, que ya estuvo al frente de El Regreso de Mary Poppins , no puede estar más contento con la elección de Bailey (19 años): “Después de una amplia búsqueda, fue completamente claro que Halle posee la rara combinación de espíritu, corazón, juventud, inocencia y sustancia, además de una voz gloriosa, que son cualidades intrínsecas y necesarias para interpretar este personaje icónico”.

Para Halle Bailey esta oportunidad es “un sueño hecho realidad”. Será su debut en la gran pantalla y su anuncio se ha hecho público horas después de que se filtrara que Disney estaría negociando con Melissa McCarthy para que diera vida a la malvada Úrsula.

Jacob Tremblay y Awkwafina también estarían en conversaciones para unirse al proyecto que renovará por completo el clásico de animación de 1989. El compositor original de La Sirenita, Alan Menken, también se ha sumado al equipo para escribir de nuevo la banda sonora dándole un nuevo aire junto a Lin-Manuel Miranda.

La Sirenita continuará la estela que está marcando Disney de recuperar sus grandes clásicos pero con actores de carne y hueso. De momento ya ha triunfado con El libro de la Selva (2016) y La Bella y la Bestia (2017). Este año ya ha estrenado Dumbo, Aladdin y este mes será el turno de la nueva versión de El Rey León.





User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 21:38
Messaggio #263


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da NBCNews:

The new 'Little Mermaid,' Halle Bailey, is Disney's second Black princess. Her casting is real magic to some girls.
The talented young actor has an army of angry Ursulas demanding that Disney pick a regent more to their liking. But villains don't win in fairy tales.

July 5, 2019, 8:24 PM GMT+2
By Aramide A. Tinubu

In 1997, millions of Black girls watched in awe as actress and singer Brandy Norwood was transformed into the iconic princess, Cinderella, in the television movie version of the Rodgers & Hammerstein classic musical. Delivering outstanding vocals, Norwood (and a diverse cast that included Whitney Houston as the Fairy Godmother and Filipino-American actor Paolo Montalbán as Prince Christopher) gave millions of kids (and adults) the chance to see themselves reflected in a fairy tale for the first time.

Now, more than 20 years later, and 10 years after adding its first and only Black princess to its roster, Disney is about to do it again.

Disney announced on Wednesday that they had cast 19-year-old singer and actor Halle Bailey as Ariel in their forthcoming live-action version of “The Little Mermaid.” The animated feature, released in 1989, is still one of Disney's most beloved films and features a rebellious mermaid who is desperate to escape her constrained life under the sea to live above water with humans.

In the live-action “Little Mermaid,” Bailey will join rapper/actress Awkwafina and Jacob Tremblay. The “Crazy Rich Asians” actress is slated to voice Scuttle the seagull, a role voiced by a male actor in the past, and Tremblay will voice Flounder, Ariel's pet fish and bestie. Melissa McCarthy is reportedly in talks to portray the villainous Ursula the Sea Witch in the movie.

It's shocking to say, but Bailey portraying Ariel is groundbreaking for Disney, which has been clutching on to 2009's “The Princess and the Frog” as its sole representation of Blackness in its official Princess Line. This marks the first time the studio has chosen a woman of color in a part that has been traditionally portrayed by a white woman.

In addition to having a brown-skinned Black woman as the face of Ariel, Bailey's casting shatters stereotypes about Black hair, the myths about Black people and swimming — a product of segregated swimming pools — as well as narratives about the desirability of Black women as love interests.

Bailey usually wears her hair in locs, rather than naturally curly or straightened to look more like white hair, also opening the dialogue for a discussion about Black hair. Locs or dreadlocks have a history stretching back to ancient Egyptian times. The locs — or rope-like strands of hair — are formed when afro-textured hair is coiled or matted together. Celebrities such as Bob Marley, Whoopi Goldberg and Ava DuVernay have made the style more mainstream. However, even today, locs are still seen as unprofessional in school settings and in the workplace; California this week became the first state to ban rules that discriminate against Black people who chose to wear their hair in its natural state or in styles that compliment our hair textures, like locs.

Back in 2015, the long-running E! series “Fashion Police” was forced to revamp after host Giuliana Rancic rudely commented on Zendaya's Oscars red carpet hair which was styled in locs; Rancic stated that her hair looked like it, "smells like patchouli oil or weed." Her comments, of course, aren't uncommon for Black people who wear their hair natural or in traditional styles to hear; the fact that, in 2019, states have to pass laws allowing us to work with our natural hair is evidence enough. Bailey's hair, and how they choose to utilize her style while playing Ariel, will bring this discussion further into the mainstream.

Her casting also brings an end to Disney's "Same Face Syndrome," a term coined in 2015 by Tumblr user Every Flavored Beaned in a post calling out the studio for using the same face for all of its female characters for the past decade. Princesses like Anna from “Frozen” and Rapunzel from “Tangled” all have round cheeks, giant round eyes, and tiny button noses, a glorification of European features and an impossible standard. (Back in 1989, the animated Ariel's face shape and features were reportedly based on a teenaged Alyssa Milano, albeit exaggeratedly.) Bailey, with her high cheekbones, brown skin and bright brown eyes, shatters this mold entirely.

Of course, in the midst of all of the joy and delight surrounding Bailey's casting, the racist trolls are out in full force. They even have a hashtag, #NotMyAriel, where they gleefully showcase their bigotry. To try and suggest that a mythical creature has an assigned race is beyond preposterous, but it's also to be expected by those who have grown up with a constant parade of lily-white faces in their films and on their television screens that they’ve been able to look toward for validation.

When the animated film "The Little Mermaid" first debuted, it elevated Disney back to Hollywood's A-list after a slew of lackluster Disney flicks in the 70s. "[It's] a movie that's so creative and so much fun it deserves comparison with the best Disney work of the past," Roger Ebert said in his review. Now, in Disney's new era of live-action films like “Aladdin” and “Beauty and the Beast,” there was much talk and anticipation when the studio announced in 2016, that they would be taking us under the sea into Ariel's world — but no one could have anticipated Bailey's casting.

For years, though, there were rumors that “Euphoria” actress Zendaya, a mixed raced Black woman who has advocated for darker-skinned faces in film and on TV, would slide into Ariel's fin. (Zendaya, for her part, was thrilled when Hailey's casting as announced;, she retweeted Variety's announcement saying, "Yeeeeessss!! Here for thiiiissss!! @chloexhalle.")


But, though Hollywood has touted the words “diversity” and “inclusion” — after writer April Reign coined #OscarsSoWhite in 2015 — colorism still runs rampant. Profoundly talented, actresses like Yara Shahidi, Amandla Stenberg, and Alexandra Shipp have been cast in roles in films like “The Hate U Give,” “The Sun Is Also A Star” and “Dark Phoenix,” but those were roles that had originally been written for women with much darker skin. The door is widening in Hollywood for women of color, but darker skinned women are being shoved to the side in favor of those with more European features and pale complexions.

Disney casting Bailey comes at a time when Hollywood is attempting to move forward in fits and starts at best, while the country as a whole — with it's conservative government and overwhelming laws that continue to disenfranchise Black and brown bodies — seems to be sliding back into a more repressive era. Bailey earning the role is a bold and refreshing statement that will hopefully set a precedent for the entertainment industry as a whole as we press forward into the 21st century.

And, thankfully the excitement around her casting has outweighed the racist criticism of it. More than anything, Halle Bailey's dream role shows just how far we've come as a society, and how far we must go. It's going to be a magical experience to see her bring a flesh-and-blood Ariel to the screen for Black women who grew up with the red-headed animated Ariel, and for young girls today across different cultures and races. Bailey's casting means that there is an opportunity for every story to be told, and for every walk of life to be represented in Hollywood. Let's just hope that in another 20 years we are no longer calling news like this revolutionary.


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da Vogue Messico:

ESTILO DE VIDA
Ella será la protagonista de la ‘La sirenita’ (y no es Eiza ni Zendaya)
POR KARINA GONZÁLEZ ULLOA
3 DE JULIO DE 2019
Su nombre no lo conoces, pero a la mujer que se encuentra detrás de su carrera sí: Beyoncé. ¿Con alguien así cómo no iba a convertirse en la siguiente estrella de Disney?

La próxima película de Disney será The Little Mermaid llegará a la pantalla grande, junto a una estrella que se convertirá en la protagonista… y que después de muchos rumores se aclara, no es ni Zendaya ni Eiza Gonzalez, es Halle Bailey, que es parte del dúo de Chloe x Halle y que es parte del cast de la serie Grown ish (y que se encuentra apadrinada por Beyoncé, como lo prueba su aparición en uno de los videos de Queen B: All Night, en el que también aparece con Zendaya).

De acuerdo a THR esta noticia ha sido confirmada por el director de la película: Rob Marshall, quien desde un inicio se mostró como una fuerte candidata para el papel.


Halle Bailey se convertirá en La Sirenita

© Donato Sardella


A esta parte se suma Melissa McCarthy como Úrsula, Jacob Tremblay como Flowder y como la gaviota (Scuttle), Awkafina.

Aunque aún no se sabe cuando comenzarán las grabaciones, es un hecho que el resto del cast se comenzará a dar a conocer conforme pasen los siguientes días…

Sí, una nueva versión deLa Sirenita llegará pronto a los cines

Y sí, no podemos esperar a ver cuáles son las sorpresas que nos trae esta versión de Disney de uno de nuestros cuentos favoritos.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/7/2019, 21:41
Messaggio #264


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.296
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Rumor:

Sierra Boggess (la Ariel del musical) potrebbe far parte del cast nel ruolo di una delle sorelle di Ariel:





User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post

27 Pagine V  « < 9 10 11 12 13 > » 
Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 21/11/2019, 2:32