Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


3 Pagine V   1 2 3 >  
Reply to this topicStart new topic
> John Lasseter lascia la Disney e Pixar
Daydreamer
messaggio 21/11/2017, 22:27
Messaggio #1


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.716
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




A causa di non ben precisati "passi falsi", John Lasseter, in un'accorata lettera al team Pixar, si prende un semestre sabbatico a seguito di dissidi interni allo Studio.

Da The Hollywood Reporter

John Lasseter Taking Leave of Absence From Pixar Amid "Missteps"

Disney Animation head John Lasseter is taking a leave of absence from Pixar after acknowledging "painful" conversations and unspecified "missteps," he wrote in a memo to staff on Tuesday obtained by The Hollywood Reporter.

Lasseter is best known as one of the founders of Pixar, which began as a part of the graphics group at LucasFilm. Along with Ed Catmull, he popularized CGI in animation with early films like Toy Story, A Bug's Life and Monster's Inc.

In 2006, after Disney purchased Pixar, Lasseter was named the chief creative officer of both Pixar and Walt Disney Animation Studios. He has since become the face of all Disney animation, overseeing the recent resurgence of the studio's namesake brand with properties like Frozen and Moana.

Lasseter, who directed Toy Story and Toy Story 2 among other Pixar films, produces or executive produces every Pixar project and he executive produces every WDA feature. While Lasseter has only won two Oscars (one is a specialty Oscar for his work on Toy Story), Pixar has racked up an impressive eight best animated feature wins. Under Lasseter's purview, WDA has picked up three wins, most recently with last year's Zootopia.

Pixar films have grossed over $6 billion at the domestic box office. The Emeryville-based company is set to release their next feature, Coco, on Thanksgiving day. Pixar is currently working on a sequel to The Incredibles and the fourth Toy Story installment. WDA will release the Wreck It Ralph sequel next year.

Lasseter's full memo to employees is below.

I have always wanted our animation studios to be places where creators can explore their vision with the support and collaboration of other gifted animators and storytellers. This kind of creative culture takes constant vigilance to maintain. It’s built on trust and respect, and it becomes fragile if any members of the team don’t feel valued. As a leader, it’s my responsibility to ensure that doesn’t happen; and I now believe I have been falling short in this regard.

I’ve recently had a number of difficult conversations that have been very painful for me. It’s never easy to face your missteps, but it’s the only way to learn from them. As a result, I’ve been giving a lot of thought to the leader I am today compared to the mentor, advocate and champion I want to be. It’s been brought to my attention that I have made some of you feel disrespected or uncomfortable. That was never my intent. Collectively, you mean the world to me, and I deeply apologize if I have let you down. I especially want to apologize to anyone who has ever been on the receiving end of an unwanted hug or any other gesture they felt crossed the line in any way, shape, or form. No matter how benign my intent, everyone has the right to set their own boundaries and have them respected.

In my conversations with Disney, we are united in our commitment to always treat any concerns you have with the seriousness they deserve, and to address them in an appropriate manner. We also share a desire to reinforce the vibrant, respectful culture that has been the foundation of our studios’ success since the beginning. And we agree the first step in that direction is for me to take some time away to reflect on how to move forward from here. As hard as it is for me to step away from a job I am so passionate about and a team I hold in the highest regard, not just as artists but as people, I know it’s the best thing for all of us right now. My hope is that a six-month sabbatical will give me the opportunity to start taking better care of myself, to recharge and be inspired, and ultimately return with the insight and perspective I need to be the leader you deserve.

I’m immensely proud of this team, and I know you will continue to wow the world in my absence. I wish you all a wonderful holiday season and look forward to working together again in the new year.

John


EDIT: Notizia Choc, a quanto pare ci sarebbero accuse di molestie sessuali a carico di Lasseter post-6-1111346575.gif

Da The Hollywood Reporter

John Lasseter's Pattern of Alleged Misconduct Detailed by Disney/Pixar Insiders

One longtime Pixar employee says Lasseter was known for “grabbing, kissing, making comments about physical attributes.”
Rashida Jones is still credited as a writer on Toy Story 4, the next installment in the beloved franchise. But, sources tell The Hollywood Reporter, the actress and her writing partner at the time, Will McCormack, left the project early on after John Lasseter, the acclaimed head of Pixar and Walt Disney Animation, made an unwanted advance.

Jones and McCormack did not respond to repeated requests for comment. Disney declined to comment on the alleged incident though a studio source said the departure was over "creative differences."

Based on the accounts of former Pixar insiders as well as sources in the animation community, the alleged incident was not an isolated occurrence. One longtime Pixar employee says Lasseter, who is well-known for hugging employees and others in the entertainment community, was also known by insiders for “grabbing, kissing, making comments about physical attributes.” Multiple sources say Lasseter is known to drink heavily at company social events such as premiere parties but this source says the behavior was not always confined to such settings.

Now Lasseter is taking a leave of absence from Pixar after acknowledging "painful" conversations and unspecified "missteps," he wrote in a memo to staff on Tuesday.

"I have always wanted our animation studios to be places where creators can explore their vision with the support and collaboration of other gifted animators and storytellers," Lasseter stated. "This kind of creative culture takes constant vigilance to maintain. It’s built on trust and respect, and it becomes fragile if any members of the team don’t feel valued. As a leader, it’s my responsibility to ensure that doesn’t happen; and I now believe I have been falling short in this regard."

It is hard to overstate Lasseter’s value to Disney. He is known as the genius behind Pixar films from Toy Story to the upcoming Coco. He took charge of Walt Disney Animation in 2006 and lead a revival that included such gigantic hits as Frozen and Inside Out.

Sources say some women at Pixar knew to turn their heads quickly when encountering him to avoid his kisses. Some used a move they called “the Lasseter” to prevent their boss from putting his hands on their legs. A longtime insider says he saw a woman seated next to Lasseter in a meeting that occurred more than 15 years ago.

“She was bent over and [had her arm] across her thigh,” he says. “The best I can describe it is as a defensive posture ... John had his hand on her knee, though, moving around.” After that encounter, this person asked the woman about what he had seen. “She said it was unfortunate for her to wear a skirt that day and if she didn’t have her hand on her own right leg, his hand would have travelled.”

The same source said he once noticed an oddly cropped photo of Lasseter standing between two women at a company function. When he mentioned that to a colleague, he was told, “We had to crop it. Do you know where his hands were?”

Another former insider remembers awkward encounters with Lasseter, who liked — as many in the industry do — to hug in meetings. “You’d hug him and he’s whisper in your ear, a long time,” this person says. “He hugged and hugged and everyone’s looking at you. Just invading the space.”

Lasseter is best known as one of the founders of Pixar, which began as a part of the graphics group at LucasFilm. Along with Ed Catmull, he popularized CGI in animation with early films like Monster's Inc. In 2006, after Disney purchased Pixar, Lasseter was named the chief creative officer of both Pixar and Walt Disney Animation Studios. He has since become the face of all Disney animation, overseeing the recent resurgence of the studio's namesake brand with properties like Frozen and Moana.

While Lasseter has only won two Oscars (one is a specialty Oscar for his work on Toy Story), Pixar has racked up eight best animated feature wins. Under Lasseter's purview, WDA has picked up three wins, most recently with last year's Zootopia.

Pixar films have grossed over $6 billion at the domestic box office. The Emeryville-based company is set to release their next feature, Coco, on Thanksgiving day. Pixar is currently working on a sequel to The Incredibles and the fourth Toy Story installment. WDA will release the Wreck It Ralph sequel next year.


Messaggio modificato da Daydreamer il 3/7/2018, 19:37


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 22/11/2017, 0:36
Messaggio #2


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 17.992
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Ormai questa cosa delle molestie ci sembra un po' troppo strumentalizzata...
che le molestie accadano è vero, però ormai si parla solo di quello. Le accuse dovrebbero essere valutate prima di spiattellarle in piazza perché il problema è che questa situazione venga portata all'esasperazione, con conseguenti ritorsioni anche in termini di credibilità...


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Rafekky
messaggio 22/11/2017, 1:08
Messaggio #3


New Member
*

Gruppo: Utente
Messaggi: 39
Thanks: *
Iscritto il: 7/8/2017




Eh no, eh. Pure Lasseter adesso no. Questa cosa (non in generale, solo il caso Lasseter), se è vera, se è più seria di quanto sembri, mi urta parecchio.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Angelo1985
messaggio 22/11/2017, 12:28
Messaggio #4


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.000
Thanks: *
Iscritto il: 19/2/2008
Da: Firenze




Da La Repubblica di oggi

"LOS ANGELES - A parlare intaccando anche il mondo dell'animazione, è stato un dipendente della Pixar. John Lasseter, il direttore creativo della Pixar e dei Walt Disney Studios da molti considerato un innovatore e il moderno Walt Disney (ha creato Toy Story e prodotto da Frozen a Inside Out), era noto per "abbracci, baci, commenti sugli attributi fisici", non desiderati. Quindi inopportuni, quindi molestie, quindi denunce.

Fonti anonime hanno raccontato all'Hollywood Reporter che Rashida Jones sceneggiatrice in Toy Story 4, nonché attrice, e il suo socio di scrittura Will McCormack, avevano lasciato il progetto appena all'inizio proprio a causa delle advances indesiderate di Lasseter. Contattati direttamente i due però non hanno rilasciato commenti né una propria versione dei fatti.

Ma oggi Lasseter ha comunicato che prenderà sei mesi di aspettativa. Non solo. Ha spiegato di aver preso la decisione dopo una serie di "conversazioni difficili" e chiesto scusa per "abbracci indesiderati o altri gesti che possano essere stati fastidiosi". La Disney gli ha dato il suo supporto e scritto di "apprezzare la sua sincerità".

Molti tra i dipendenti sostengono che Lasseter è anche noto per bere pesantemente durante gli eventi aziendali, le prime dei film, o le feste. Nel congedarsi, sebbene provvisoriamente, il capo della Pixar ha comunque riconosciuto i suoi "passi falsi", non meglio specificati, e scritto una nota di scuse rivolta allo staff.

"Ho sempre desiderato che i nostri studi di animazione fossero luoghi in cui i creatori potessero esprimere la loro visione con il supporto e la collaborazione di altri animatori e narratori di talento", ha affermato Lasseter. "Questo tipo di cultura creativa richiede una costante vigilanza da mantenere, basata sulla fiducia e sul rispetto, e diventa fragile se i membri del team non si sentono valorizzati. In qualità di leader, è mia responsabilità garantire che ciò non accada; e ora credo di non essere stato all'altezza di questo compito, e so di aver mancato su questo punto".

Lasseter ha vinto due Oscar, uno, speciale, per il suo lavoro su Toy Story. Sotto la sua supervisione la Wda ha raccolto tre vittorie, la più recente con Zootopia lo scorso anno. I film Pixar hanno incassato oltre 6 miliardi di dollari solo al botteghino americano. La compagnia di Emeryville ha
pubblicato il suo prossimo film, Coco, il giorno del Ringraziamento. Pixar sta attualmente lavorando a un sequel degli Incredibili e al quarto episodio di Toy Story. La Wda pubblicherà il sequel di Ralph spaccatutto il prossimo anno."

Che dire? Se lui stesso ritiene di dover congedarsi per un po', o ha capito di averla fatta troppo grossa oppure, seppur per questioni blande, sa di essere ricattabile e preferisce prendere tempo.
In entrambi i casi, per quanto mi riguarda, non è altro che un suino ubriacone, da rimuovere all'istante dai WDAS, un soggetto simile è chiaramente inadatto a un ruolo tanto importante e delicato.
E non è questione di moralismo ipocrita, ma di etica, non si possono sentire storie di "abbracci" e bevute a go go, ormai siamo abituati allo schifo più immorale che, pur di avere "Frozen - Stagione 10", si potrebbe pure sorvolare su simili condotte.
E invece no.

icon_mickey.gif

Messaggio modificato da Angelo1985 il 22/11/2017, 12:34


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
LucaDopp
messaggio 22/11/2017, 14:04
Messaggio #5


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.861
Thanks: *
Iscritto il: 22/11/2012
Da: Pordenone




La cosa non mi sorprende più di tanto. Quello che non capisco è perché si allontani solo dalla Pixar. Vogliamo credere che queste cose le abbia fatte solo in uno studio e non nell'altro?
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Scrooge McDuck
messaggio 22/11/2017, 14:26
Messaggio #6


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.842
Thanks: *
Iscritto il: 8/2/2009
Da: Modena




Da Badtaste:

Dopo l’Hollywood Reporter e Variety, tocca a Vanity Fair.
Il magazine ha pubblicato un nuovo report sulla vicenda John Lasseter aggiungendo nuovi dettagli e testimonianze.
Come noto da qualche ora, l’uomo dietro l’intera divisione animata della Disney (direttore creativo sia dei Walt Disney Animation Studios che dei Pixar Animation Studios) e consigliere creativo principale dei Walt Disney Imagineering, ha annunciato attraverso un memo ai suoi impiegati di aver deciso di prendersi una pausa di sei mesi con effetto immediato.

Nel pezzo vengono descritti alcuni accadimenti in cui il comportamento “poco consono” di Lasseter sarebbe emerso in svariate occasioni creando non pochi grattacapi alla dirigenza della Disney e “situazioni tossiche” per i dipendenti della Pixar.
Nel 2010, dopo il trionfo di UP agli Oscar, John Lasseter sarebbe stato l’argomento di una tesa telefonata fra gli executive della Casa di Topolino e della Pixar, fra i quali il presidente della Pixar e dei Walt Disney Animation Studios Ed Catmull, il production chief dei Walt Disney Animation Studios Andrew Millstein, il corporate communications chief della Disney Zenia Mucha e altri (che non vengono indicati dal report). Durante un party degli Oscar, Lasseter avrebbe baciato alla francese e elargito carezze non richieste a una dipendente della Disney (che non è più impiegata della major e che non ha risposto alle molteplici richieste di un commento fatte da Vanity Fair).
Una fonte avrebbe rivelato all’outlet che:
L’argomento della telefonata in sostanza è stato “Merda, che cosa dobbiamo fare con John?”. Lasseter è come il tredicenne pazzerello e sempre arrapato che devi tenere d’occhio tutto il tempo. Ma non c’è un numero 2 per John. È il cuore pulsante di Disney Animation e Pixar. È un genio. Nessuno può fare quello che fa lui.
Un altro dipendente ha descritto un viaggio di lavoro a un Festival fatto con l’executive e della richiesta fatta da Lasseter di portarlo a uno strip-club:
Voleva dei balletti e, poi, indicava me quando si trattava di pagare. Dava per scontato che lo intrattenessi. Una situazione disagevole. Ma a lui piace divertirsi e piace il vino.
Alcune dipendenti donne hanno parlato del fastidio generato dalle “attenzioni fisiche” del CCO, come i già citati abbracci e baci sulla bocca. Una ex impiegata ricorda che, durante una sessione di registrazione, è avvenuto un incontro poco convenzionale con Lasseter:
Si è chinato in avanti verso il monitor del mio PC e mi ha sussurrato in un orecchio “Sei così bella, quella luce nei tuoi occhi”. Ma l’ha detto nel modo in cui te lo direbbe il tuo amante. Poi mi ricordo che era solito toccarmi la schiena, la gamba il ginocchio e mi sentivo un po’… ugh! E poi si parlava di lavoro. E tu te ne stavi al tuo semplice posto “di ragazza”. In cui il tuo punto di vista veniva completamente minimizzato. C’è una ragione se le donne non hanno mai avuto troppo successo alla Pixar. La leadership è tutta maschile.
Secondo un dipendente della Pixar, stanno già circolando dei rumour relativi al fatto che possa essere il regista di Inside Out e Up, Pete Docter, a prendere le redini dello studio (anche se non viene specificato se si tratti di una soluzione temporanea o permanente).
Ovviamente vi terremo aggiornati…


Io sono semplicemente sconvolto.
Al di là del fatto che ho sempre reputato Lasseter un mio mito a cui ispirarmi (solo ieri era l'anniversario del suo viaggio a Milano in occasione del quale mi feci autografare il the art of Cars), trovo TERRIBILE che i vertici Disney abbiano permesso il crearsi di un clima di questo tipo nei suoi Studios. Qui ad essere giudicato non dovrebbe essere solo il comportamento di John Lasseter che, se confermato, si dimostrerebbe SQUALLIDO, ma anche quello dei vari dirigenti in capo alla Disney che hanno taciuto per tutti questi anni.

A questo punto mi auguro che questo mare di letame che si sta levando da Hollywood continui il più a lungo possibile.


User's Signature

______________________________________________

Il mio blogIl mio canale YoutubeLa mia pagina Facebook

Go to the top of the page
 
+Quote Post
winnie & pimpi
messaggio 22/11/2017, 15:54
Messaggio #7


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.171
Thanks: *
Iscritto il: 17/5/2008
Da: London




Più che di accuse si tratta di ammissione di colpa. Infatti la Disney ha risposto dicendo che apprezza la sincerità di Lasseter.

Non serve negare dato che questi atteggiamenti avvenivano sotto gli occhi di tutti, per cui ci fa più bella figura ad ammettere le sue responsabilità e sparire per 6 mesi per far calmare le acque. Un po' come voleva fare Weinstein. Il futuro penso dipenda da come si svilupperanno le cose e se dovessero venir fuori storie più gravi.

Inutile comunque accusare queste persone di essere dei mostri. La verità è che succede spessissimo, non solo nel mondo del cinema, ma ovunque. E' un problema culturale. Questi atteggiamenti purtroppo fino a poco tempo fa erano ritenuti al massimo delle "bravate".

Per la cronaca la Disney è stata citata in giuduzio anche per il caso Weinstein, accusata, ai tempi della Miramax, di aver saputo e di aver coperto Weinstein. Questo anche perchè i contratti per comprare il silenzio delle vittime venivano stilati proprio dalla Miramax e con i soldi dello studio.

Messaggio modificato da winnie & pimpi il 22/11/2017, 16:39


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 22/11/2017, 19:09
Messaggio #8


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.716
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




Diversi sul forum, compreso il sottoscritto, hanno accusato le pellicole Pixar, nonché le ultime produzioni Disney, di essere troppo maschiliste e di ritrarre i personaggi femminili in maniera stereotipata e con connotati "masculi". Ebbene dalla dichiarazione di Rashida Jones (che mette a tacere le accuse di molestie sessuali subite) sembra trovare credito anche questa ipotesi "maschiocentrica":

Da BadTaste via Entertainment Weekly

La rapidissima velocità con cui i giornalisti hanno indicato il prossimo colpevole rende alcuni report del tutto irresponsabili. Non abbiamo lasciato la Pixar a causa di avance non richieste. Si tratta di un’affermazione falsa. Le nostre strade si sono divise per motivi principalmente creativi e, cosa più importante, per via di differenze nella filosofia del lavoro. C’è un’incredibile quantità di talento alla Pixar e rimaniamo grandissimi fan delle pellicole prodotte dallo studio. Detto ciò, si tratta anche di un luogo con una cultura del lavoro dove le voci e le opinioni creative delle donne e delle persone di colore non ricevono adeguato sostegno.

e ribadisco le parole già pubblicate di un'ex impiegata:

...poi si parlava di lavoro. E tu te ne stavi al tuo semplice posto “di ragazza”. In cui il tuo punto di vista veniva completamente minimizzato. C’è una ragione se le donne non hanno mai avuto troppo successo alla Pixar. La leadership è tutta maschile.

Messaggio modificato da Daydreamer il 22/11/2017, 19:15


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fra X
messaggio 22/11/2017, 19:16
Messaggio #9


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.139
Thanks: *
Iscritto il: 17/3/2010




Siamo in periodo un pò di caccia alle streghe anche. La situazione di Lasseter per ora è tutt' altro che chiara. All' inizio avevo pensato pure ad uno scherzo sui social che aveva fatto. ohmy.gif

CITAZIONE (LucaDopp @ 22/11/2017, 13:04) *
Quello che non capisco è perché si allontani solo dalla Pixar.


Già! unsure.gif

CITAZIONE (winnie & pimpi @ 22/11/2017, 14:54) *
Il futuro penso dipenda da come si svilupperanno le cose e se dovessero venir fuori storie più gravi.


Già!

CITAZIONE (Scrooge McDuck @ 22/11/2017, 13:26) *
A questo punto mi auguro che questo mare di letame che si sta levando da Hollywood continui il più a lungo possibile.


Per ora mi sembra si tenda a sparare più che altro nel mucchio. Chi ci capita ci capita. Certo, il caso di Lasseter è un pò a parte.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
LucaDopp
messaggio 22/11/2017, 19:21
Messaggio #10


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.861
Thanks: *
Iscritto il: 22/11/2012
Da: Pordenone




CITAZIONE (Daydreamer @ 22/11/2017, 18:09) *
Detto ciò, si tratta anche di un luogo con una cultura del lavoro dove le voci e le opinioni creative delle donne e delle persone di colore non ricevono adeguato sostegno.

Praticamente le stesse accuse che sono state fatte a Walt nel corso degli anni. Curioso.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
winnie & pimpi
messaggio 22/11/2017, 22:40
Messaggio #11


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.171
Thanks: *
Iscritto il: 17/5/2008
Da: London




CITAZIONE (LucaDopp @ 22/11/2017, 20:21) *
Praticamente le stesse accuse che sono state fatte a Walt nel corso degli anni. Curioso.

...non siamo più negli anni '30 però


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Angelo1985
messaggio 23/11/2017, 0:30
Messaggio #12


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.000
Thanks: *
Iscritto il: 19/2/2008
Da: Firenze




CITAZIONE (winnie & pimpi @ 22/11/2017, 21:40) *
...non siamo più negli anni '30 però


Eh, ma qui si sa, pur di difendere Lasseter lo si accosta anche a paragoni infelici, sia professionali che personali.

icon_mickey.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Rowena84
messaggio 23/11/2017, 9:35
Messaggio #13


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 332
Thanks: *
Iscritto il: 10/3/2010




È un brutto colpo per la Disney-Pixar, ma se le accuse sono confermate anche dai dirigenti c è poco da fare...
Che la Pixar fosse terribilmente maschilista non c'è proprio dubbio e la cosa si riflette sui film prima di Inside out.
I WDAS invece a me sembra stiano migliorando e vedo sempre voci femminili nel processo produttivo anche se non in primissimo piano, e si nota tantissimo (Judy e Elsa sono personaggi fantastici)


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Scrooge McDuck
messaggio 23/11/2017, 12:09
Messaggio #14


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.842
Thanks: *
Iscritto il: 8/2/2009
Da: Modena




CITAZIONE (winnie & pimpi @ 22/11/2017, 14:54) *
Inutile comunque accusare queste persone di essere dei mostri. La verità è che succede spessissimo, non solo nel mondo del cinema, ma ovunque.


Beh insomma, vallo a dire che non sono dei mostri alle donne che sono state molestate dal loro capo o che hanno subito violenze psicologiche.. che sia una cosa comune non vuol dire che questi individui non vadano accusati e perseguiti, ANZI.


User's Signature

______________________________________________

Il mio blogIl mio canale YoutubeLa mia pagina Facebook

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
LucaDopp
messaggio 23/11/2017, 13:59
Messaggio #15


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.861
Thanks: *
Iscritto il: 22/11/2012
Da: Pordenone




Non mi pare di aver difeso nessuno... Che neanche Walt fosse un santo è risaputo, ma mica è una scusante.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Rowena84
messaggio 23/11/2017, 14:23
Messaggio #16


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 332
Thanks: *
Iscritto il: 10/3/2010




Quello che però non ho capito è se Lasseter fosse un molestatore o semplicemente, come si dice dalle mie parti 'un rattuso', un uomo anzianotto che fa commenti fastidiosi non richiesti e che se puoi cerchi di evitare. Nel secondo caso sarebbe comunque da condannare e dovrebbe subire pene pecuniarie, ma distruggergli la carriera mi sembra eccessivo.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
winnie & pimpi
messaggio 23/11/2017, 17:15
Messaggio #17


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.171
Thanks: *
Iscritto il: 17/5/2008
Da: London




CITAZIONE (Scrooge McDuck @ 23/11/2017, 12:09) *
Beh insomma, vallo a dire che non sono dei mostri alle donne che sono state molestate dal loro capo o che hanno subito violenze psicologiche.. che sia una cosa comune non vuol dire che questi individui non vadano accusati e perseguiti, ANZI.

intendo dire che ci sarebbe da fare un "mea culpa" generale della società, invece è sempre più conveniente dare tutta la colpa al singolo individuo, come se fosse cresciuto in una caverna. Puoi anche fermare a arrestare Lasseter e Weinstein, ma non risolvi il problema se non intervieni a livello culturale.

CITAZIONE (Rowena84 @ 23/11/2017, 14:23) *
Quello che però non ho capito è se Lasseter fosse un molestatore o semplicemente, come si dice dalle mie parti 'un rattuso', un uomo anzianotto che fa commenti fastidiosi non richiesti e che se puoi cerchi di evitare. Nel secondo caso sarebbe comunque da condannare e dovrebbe subire pene pecuniarie, ma distruggergli la carriera mi sembra eccessivo.

si parla soprattutto di mani addosso alle dipendenti, palpate, carezze, mano sulla gamba ecc...


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fra X
messaggio 23/11/2017, 19:08
Messaggio #18


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.139
Thanks: *
Iscritto il: 17/3/2010




CITAZIONE (winnie & pimpi @ 23/11/2017, 16:15) *
intendo dire che ci sarebbe da fare un "mea culpa" generale della società, invece è sempre più conveniente dare tutta la colpa al singolo individuo, come se fosse cresciuto in una caverna. Puoi anche fermare a arrestare Lasseter e Weinstein, ma non risolvi il problema se non intervieni a livello culturale.


Già! E non mi pare stia succedendo a dispetto di certi proclami. sleep.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
theprinceisonfir...
messaggio 24/11/2017, 0:41
Messaggio #19


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 300
Thanks: *
Iscritto il: 27/9/2013




Oh, giorno glorioso!

Gioite, il re della plastica è caduto!




Addio, non ci mancherai!
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
LucaDopp
messaggio 26/11/2017, 1:54
Messaggio #20


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.861
Thanks: *
Iscritto il: 22/11/2012
Da: Pordenone




A me pare che per il momento non sia caduto proprio nessuno.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fra X
messaggio 30/11/2017, 22:35
Messaggio #21


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.139
Thanks: *
Iscritto il: 17/3/2010




CITAZIONE (LucaDopp @ 26/11/2017, 0:54) *
A me pare che per il momento non sia caduto proprio nessuno.


E per ora non se ne parla neanche più! blink.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Enrico
messaggio 2/12/2017, 12:38
Messaggio #22


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 4.739
Thanks: *
Iscritto il: 18/9/2010
Da: La Spezia/Disneyland




Come non se ne parla più?

https://movieplayer.it/news/pixar-i-comport...ritiche-_54990/

La Disney sapeva, non riesco proprio a capire perchè non abbiano preso provvedimenti.

Comportamento gravissimo.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
LucaDopp
messaggio 3/12/2017, 0:07
Messaggio #23


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.861
Thanks: *
Iscritto il: 22/11/2012
Da: Pordenone




Mah a me dà fastidio che in questo come in quasi tutti i recenti "scandali" non ci sia stata alcuna denuncia effettiva. Solo indiscrezioni e nessuna prova.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Enrico
messaggio 4/12/2017, 22:02
Messaggio #24


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 4.739
Thanks: *
Iscritto il: 18/9/2010
Da: La Spezia/Disneyland




Quelle di John Lasseter non sono indiscrezioni.

I dirigenti Disney sapevano di questi suoi vizi, ma lo hanno lasciato al suo posto per non perdere il suo incredibile talento creativo.
Comportamento altrettanto deplorevole.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:

3 Pagine V   1 2 3 >
Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 23/9/2019, 10:17