Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


126 Pagine V  « < 110 111 112 113 114 > »   
Reply to this topicStart new topic
> Fiabe Europee, Non ci sono solo i film Disney!
veu
messaggio 27/1/2016, 15:49
Messaggio #2665


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Amelia, non conosciamo la fiaba del Basile (o non la ricordiamo), andiamo a cercarla.
La fiaba che abbiamo indicato è tratta dal racconto dei Fratelli Grimm "Il tavolino magico, l'asino d'oro e il randello castigamatti". Lo puoi leggere qua:

Click

Ci dici poi se la storia dei Grimm è una variante del racconto di Basile?


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Klauz_star
messaggio 27/1/2016, 19:07
Messaggio #2666


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.076
Thanks: *
Iscritto il: 9/11/2008
Da: italia




CITAZIONE (veu @ 25/1/2016, 0:03) *
Non sono affatto male... di Biancaneve è inoltre bellissimo il luogo in cui i nani poggiano la bara di cristallo, al centro di un laghetto, con attorno cascate e acqua, scelta bellissima. I luoghi sono molto belli. gli animali sono splendidi!
Sì è la versione Disney con piccole aggiunte...
Cenerentola anche la troviamo molto simile al film Disney, avrà delle differenze (era impossibile mettere i topi quindi hanno messo le nanette). Molto bella anche questa versione.
Alla fin fine i film turchi sono belli e rendono davvero.

Ci piace l'attrice che interpreta sia Biancaneve sia Cenerentola. molto bella!
Ci sembra invece che gli attori che interpretano i due principi (quello di Biancaneve e quello di Cenerentola) siano differenti e non sia lo stesso attore, anche se gli occhi azzurro - verdi sono uguali.

Abbiamo scoperto che la Rai anni fa aveva trasmesso la serie di fiabe olandesi "Sprookjes" (ovvero "Fiabe"), racconti che trasmetteva alla mattina intorno alle 6,50. è una serie di fiabe live action prodotte in Olanda nel 2004/2005 (prima stagione), 2006 (seconda stagione), 2008 (terza stagione).
Ogni episodio dura sui 12 minuti circa. E' stata girata a Efteling (il parco olandese dedicato alle fiabe).
Nella serie, sebbene presenti diverse storie di vari paesi e culture, non sono incluse tre fiabe molto note della tradizione: La lampada di Aladino, La Bella e la Bestia, Pelle d'asino, Pollicina e La Regina delle nevi.

Ecco l'elenco:

Stagione 1:

1 - Sneeuwwitje (Biancaneve)
2 - Repelsteeltje (Il Nano Tremotino)
3 - De Rode Schoentjes (Le Scarpette Rosse)
4 - De Chinese Nachtegaal (L'usignolo della Cina)
5 - Vrouw Holle (Frau Holle)
6 - Doornroosje (La Bella Addormentata)
7 - De Kikkerkoning (Il Principe Ranocchio)
8 - Tafeltje Dek Je, Ezeltje Strek (Il tavolino magico, l'asino d'oro e il bastone castigamatti)
9 - De Tuinman en de Fakir (Il Giardiniere e il Fachiro)
10 - Hans en Grietje (Hansel e Gretel)
11 - Roodkapje (Cappuccetto Rosso)
12 - Zwaan Kleef Aan (L'oca d'oro)
13 - Raponsje (Raperonzolo)


Stagione 2:

1 - Klein Duimpje (Pollicino)
2 - Ganzenhoedstertje (La Guardiana delle oche)
3 - De Rattenvanger van Hamelen (Il Pifferaio di Hamelin)
4 - De Gelaarsde Kat (Il Gatto con gli stivali)
5 - Het Meisje met de Zwavelstokjes (La Piccola Fiammiferaia)
6 - De nieuwe kleren van de Keizer (I vestiti nuovi dell'Imperatore)
7 - Assepoester (Cenerentola)

Stagione 3:

1 - Ali Baba en de 40 Rovers (Ali Baba e i 40 ladroni)
2 - De Koning met de Ezelsoren (Il Re con le orecchie d'asino)
3 - De Kleine Zeemeermin (La Sirenetta)
4 - Blauwbaard (Barbablu)
5 - Rozenroodje en Rozenwitje (Rosarossa e Rosabianca)
6 - De Magische Klok (L'orologio magico)

E' la stessa attrice che interpreta Cenerentola e Biancaneve... anzi hanno molti attori in comune forse i principi hanno voluto renderli diversi (e meno male) tra l'altro in passato avevate detto che in versione Cenerentola l'attrice ricorda Michelle Merciere la famosa Angelica protagonista dell'omonima saga... è vero anche se di carattere è l'opposto Angelica ha quasi un carattere degno di una Lady Oscar... però la somiglianza fisica c'è.

A me non dispiacciano questi due live action e le canzoncine fanno pensare all'infanzia... quando a Cenerentola all'epoca gli effetti speciali consentivano veramente poco rispetto ad oggi... infatti le trasformazioni vedono delle esplosioni e poi si vede il cambiamento; in questa versione mi piace come hanno modificato il tranello del vestito, nella versione Disney si sa viene strappato perché la matrigna fa notare che la protagonista indossa oggetti che appartengono alle sue figliole le quali furiose e già accecate dall'invidia (cenerentola è molto più bella di loro) provvedono a guastare la festa, qui invece l'inganno avviene con una finta benevolenza delle sorellastre le prestano un loro vestito che però Cenerentola deve adattare (ma non farà molto) ma al momento di andare alla festa la matrigna senza pietà la fa cadere in una pozzanghera... vedendo poi molti anni dopo nel remake Disney live action come si svolge la scena meglio cosi (non fa assolutamente pausa anzi fa quasi ridere rispetto al cartone).
Quanto ai vestiti di Cenerentola in questo live sono veramente carini, mi piace quello giallo e azzurro e quello del ballo lilla... mi ricordano dei modelli scartati per la Cenerentola Disney.

di recente in rete ho trovato delle Cenerentole cortometraggio antecedenti a quella Disney dove la storia ha tanti riferimenti alla cultura moderna come l'utilizzo del telefono o talvolta dei finali abbastanza comici.

Questa versione del 1938 vede una Cenerentola che usa il telefono per chiamare un'amica e raccontare come è avvenuta la storia, notare come sono brutte le sorellastre mentre la fata sembra un'attrice famosa, il principe è un clown mentre Cenerentola una volta trasformata per il ballo sembra la Biancaneve Disney! Finale alquanto comico e assurdo, in pratica la fata rivendica la proprietà della scarpetta e si sposa lei il principe!

https://youtu.be/PIEpkB-0hsM

Io preferisco la versione di Betty Boop... almeno c'è un lieto fine.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Capitano Amelia
messaggio 27/1/2016, 23:07
Messaggio #2667


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 8.198
Thanks: *
Iscritto il: 4/6/2012
Da: Palermo




CITAZIONE (veu @ 27/1/2016, 14:49) *
Ci dici poi se la storia dei Grimm è una variante del racconto di Basile?

Grazie mille per il link! Saluto.gif La fiaba dei Grimm è una variante di quella di Basile però solo nella sua parte centrale perchè l'elemento della capretta ingrata è completamente assente ed è l'intreccio della parte centrale similiare con la storia del partenopeo. Ci sono delle differenze rimarcabili perchè in quella italiana si parla di un solo ragazzo (niente fratelli) talmente stupido che sua madre lo butta fuori di casa e si mette al servizio di un orco. La dinamica dei doni, dell'ordine e dell'oste resta anche se qua il protagonista riceve il permesso di tornare a casa insieme a un dono, poi si becca un nuova cacciata da casa a causa di quello falso e torna dall'orco per due anni e il ciclo si ripete altre due volte; inoltre l'oste sa già che il ragazzo gli sta consegnando una mazza (non c'è il sacco misterioso) e viene fatto notare che il locandiere punito, più che una vendetta, è la dimostrazione che il ragazzo ha messo giudizio. Spero di essere stata chiara... smile.gif


User's Signature




Grazie Simba !

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Inlove4Disney
messaggio 28/1/2016, 1:38
Messaggio #2668


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 827
Thanks: *
Iscritto il: 26/10/2008
Da: Trieste




Un'altra versione di Biancaneve in campo animato l'ha data la Stardust con il suo ciclo dedicato alle fiabe più popolari (infatti la Stardust ne ha realizzate di diverse, da Cenerentola a La Bella Addormentata); qui la protagonista dai lunghi capelli corvini si fa ospitare da nanetti con nomi totalmente differenti da quelli disneyani e ha un modo di fare molto naive che a volte fa sorridere positivamente. In questa versione tra l'altro viene rispettato l'iter diciamo che la matrigna trasformatasi in strega persegue nel tentare di uccidere Biancaneve, ossia prima di darle la mela avvelenata, le offre sia una cintura troppo stretta sia un pettine avvelenato, e nei primi due casi la sventurata riesce a farsi soccorrere dagli amici nani, al contrario dell'ultimo tentativo da parte della strega.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Prince Philip
messaggio 28/1/2016, 2:13
Messaggio #2669


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 11.456
Thanks: *
Iscritto il: 1/11/2006
Da: Viareggio (LU)




CITAZIONE
Andrea, bellissime ma proprio bellissime le immagini de I Vestiti nuovi dell'imperatore del 1994! com'è la trama? c'è per caso anche la giovane principessa come nel film della Cannon? Ci racconti un po' com'è?

No, non ci sono Principesse, l'unico personaggio femminile a parte la Duchessa, cugina dell'Imperatore, è una popolana con la figlioletta, che viene arrestata e condannata ai lavori forzati perchè non in possesso della spilla che permette al popolo di andare in giro liberamente. L'impero è infatti in pessime condizioni economiche, anche per le dilapidazioni dell'Imperatore per l'abbigliamento, e lo stratagemma delle spille in cambio di una tassa (che ovviamente i più poveri non possono permettersi) è escogitato dalla Duchessa per rinfoltire le casse dello stato happy.gif

In questa versione non ci sono imbroglioni che raggirano l'Imperatore. E' lo stesso sarto di corte, innamorato della popolana, a ribellarsi dopo essere stato licenziato per aver manifestato le sue idee troppo "progressiste" a fingersi uo straniero arabo e a parlare all'Imperatore dell'abito invisibile laugh.gif

CITAZIONE (Inlove4Disney @ 28/1/2016, 0:38) *
ossia prima di darle la mela avvelenata, le offre sia una cintura troppo stretta sia un pettine avvelenato

Non si trattava di una cintura, ma di una trina di merletto che la Regina usa per strangolarla tongue.gif



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Inlove4Disney
messaggio 28/1/2016, 11:27
Messaggio #2670


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 827
Thanks: *
Iscritto il: 26/10/2008
Da: Trieste




Ah ecco, non so perchè ma mi ricordavo di una cintura. Ma sbaglio, o nella fiaba si tratta proprio di una cintura che la strega fa provare a Biancaneve e pian piano la stringe così tanto attorno alla vita della protagonista che questa inevitabilmente cade a terra svenuta?
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Capitano Amelia
messaggio 28/1/2016, 12:30
Messaggio #2671


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 8.198
Thanks: *
Iscritto il: 4/6/2012
Da: Palermo




CITAZIONE (Inlove4Disney @ 28/1/2016, 10:27) *
Ah ecco, non so perchè ma mi ricordavo di una cintura. Ma sbaglio, o nella fiaba si tratta proprio di una cintura che la strega fa provare a Biancaneve e pian piano la stringe così tanto attorno alla vita della protagonista che questa inevitabilmente cade a terra svenuta?

No, non sbagli, nella fiaba si parla proprio di una cintura. wink.gif


User's Signature




Grazie Simba !

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Prince Philip
messaggio 28/1/2016, 12:39
Messaggio #2672


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 11.456
Thanks: *
Iscritto il: 1/11/2006
Da: Viareggio (LU)




Non esattamente, nella fiaba si parla di "Schnürriemen", ovvero la stringa che si usava per stringere i bustini happy.gif La Regina sfrutta il fatto che Biancaneve, essendo bambina e abitando con uomini, non sia ben allacciata come si conviene ad una signorina, e sostituendo la stringa vecchia con la nuova stringe il bustino fino a mozzarle il respiro tongue.gif

Una delle poche versioni a mantenere la stringa è l'episodio dell'anime "Le fiabe son fantasia", ma in buona parte delle altre versioni è sostituita da una cintura (l'episodio delle "6 auf einein Streich" o il film del 1955), o da un bustino intero (come nel film Cannon), o da un nastro annodato in vita (l'anime "La leggenda di Biancaneve") happy.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Klauz_star
messaggio 28/1/2016, 17:22
Messaggio #2673


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.076
Thanks: *
Iscritto il: 9/11/2008
Da: italia




Da notare che come la regina cattiva nella fiaba originale di Biancaneve fa tre tentativi anche in Cenerentola originale (almeno Perrault, Grimm e Basile) va al ballo tre volte... quindi il numero tre ha un valenza simbolica in queste due favole?

La regina cattiva solo nella versione Disney usa la magia per cambiare aspetto? Io ricordo che in altre si traveste e basta... e in una versione di un antologia a fine della storia cade nella torta nuziale in modo decisamente comico.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 29/1/2016, 0:55
Messaggio #2674


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Il 3 è un numero usato molte volte nelle fiabe... Biancaneve tre tentativi di ucciderla, Cenerentola tre volte al ballo, Tremotino tre prove per la paglia in oro... è un numero ricorrente.

Andrea, grazie per la spiegazione sul film I Vestiti dell'imperatore. E' una fiaba molto adattata a film, nonostante il racconto originale si esaurisca in una facciata e mezza. E' entrata nell'immaginario collettivo però. Noi ricordiamo sempre con piacere il film della Cannon dedicato a questa fiaba. Il film del 1994 non l'abbiamo mai visto. quanto ci hai raccontato ci piace, ci ispira. Un altro adattamento che pensiamo valga la pena di vedere. Da quel che abbiamo visto i costumi e gli ambienti sembrano spettacolari.
La regia è di Juraj Herz (lo stesso de Il Principe Ranocchio, Giulia e il mostro, Le galosce della felicità, Il Nono Cuore), ci sembra che però in questo film il regista si sia contenuto ed abbia evitato le tematiche tendenti all'horror dei film anni 70. Nella narrazione com'è? i film di Herz li abbiamo trovati sempre piuttosto lenti, belli per carità ma più lenti rispetto ai film diretti da altri registi...


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
brunhilde
messaggio 31/1/2016, 0:16
Messaggio #2675


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.030
Thanks: *
Iscritto il: 12/4/2009
Da: Bari




CITAZIONE (Prince Philip @ 17/1/2016, 21:07) *
Le fiabe delle "6 auf" in francese mi sembra ci siano su Youtube, se cercate "Les Contes des Grimm" le trovate happy.gif Anche se la qualità video è penosa sick.gif

Sono andata a vedere su Youtube e ne ho trovate solo tre: Cappuccetto Rosso, La Guardiana d'oche e Il pescatore e sua moglie (Il pesciolino d'oro). Ho visto quest'ultima, Prince, e invece si vede molto bene (di solito i film si vedono sgranati qui invece l'immagine è nitida).


User's Signature

Capisci di aver letto un buon libro quando giri l'ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico.
(P. Sweeney)


Go to the top of the page
 
+Quote Post
Prince Philip
messaggio 31/1/2016, 2:26
Messaggio #2676


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 11.456
Thanks: *
Iscritto il: 1/11/2006
Da: Viareggio (LU)




CITAZIONE (brunhilde @ 30/1/2016, 23:16) *
Sono andata a vedere su Youtube e ne ho trovate solo tre: Cappuccetto Rosso, La Guardiana d'oche e Il pescatore e sua moglie (Il pesciolino d'oro). Ho visto quest'ultima, Prince, e invece si vede molto bene (di solito i film si vedono sgranati qui invece l'immagine è nitida).

Si vede che ce ne sono altre, quelle che avevo visto io avevano un'immagine che occupava tutto il video e il filmato piccino picciò al centro dry.gif Insopportabili da vedere, praticamente avevo messo su il DVD muto con sotto l'audio di Youtube Roftl.gif

CITAZIONE
Nella narrazione com'è? i film di Herz li abbiamo trovati sempre piuttosto lenti, belli per carità ma più lenti rispetto ai film diretti da altri registi...

No, direi che questo scorre bene e senza troppe magagne - probabilmente anche perchè è più moderno rispetto agli altri e quindi già si iniziava ad avere un diverso approccio al genere e all'evolversi della trama: in questo somiglia a "C'era una volta Biancaneve", molto realistico pur rimanendo una fiaba kiss2.gif Ammetto che mi è piaciuto molto, lo dissi anche quando vidi la versione che mi passò la mitica Brunhilde Saluto.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 31/1/2016, 20:48
Messaggio #2677


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Anche noi abbiamo sempre trovato i film tedeschi della serie 6 auf in versione francese con una qualità video pessima (un minuscolo quadretto all'interno di una immagine come sfondo).

Peccato perchè da tempo li cerchiamo almeno in francese in modo da capire cosa dicono se proprio in Italia non li fanno uscire.

Sappiamo che hanno trasmesso della serie della ZDF in Francia il film "Les six frères cygnes" ovvero I Sei Cigni ma non l'abbiamo ancora trovato. peccato perchè ci piacerebbe troppo vederlo, sembra molto bello!

Grazie Andrea per le descrizioni sui Vestiti dell'imperatore... quindi alla fine hai completato la collezione dei film cechi coprodotti con la Rai? e hai anche Il Principe dei sette mari della DEFA?


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 3/2/2016, 1:11
Messaggio #2678


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Segnaliamo che abbiamo ritrovato una vecchia versione a balletto della Bella Addormentata di cui avevamo visto solo alcune sequenze anni fa.
Si tratta del balletto su ghiaccio diretto da Tom Gutteridge.

Ecco la cover della VHS inglese e italiana:





User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Klauz_star
messaggio 4/2/2016, 13:37
Messaggio #2679


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.076
Thanks: *
Iscritto il: 9/11/2008
Da: italia




Tra l'altro, adesso a Milano dovrebbero dare La Bella addormentata, sia sul ghiaccio (Arcimboldi) che a teatro (La Scala)...
Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 7/2/2016, 0:08
Messaggio #2680


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Grazie per l'informazione Klauz!!!

Segnaliamo intanto che la Donzelli Editore (è troppo forte questa casa editrice, una delle migliori!) ha pubblicato a dicembre 2015 le Fiabe dei Grimm nella loro Prima edizione originale del 1812 - 1815. Si tratta di un volume che comprende le varie fiabe prima della riscrittura (edulcorata) del 1857. Il costo è di € 35,00

Click

Qualcuno sa dove trovare in streaming La Principessa Malvina della serie tedesca? non riusciamo a trovarla...


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Fra X
messaggio 7/2/2016, 16:13
Messaggio #2681


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.139
Thanks: *
Iscritto il: 17/3/2010




CITAZIONE (veu @ 6/2/2016, 23:08) *
Si tratta di un volume che comprende le varie fiabe prima della riscrittura (edulcorata) del 1857.

Ah, però! ohmy.gif Qualcuna però è "scampata" visto che ne ricordo una splatter con gente che tornava pure in vita. Non ricordo se era quella simil-Barbablu o un' altra ancora. tongue.gif Forse quella della ragazza che ha dei fratelli che la vanno a liberare.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Inlove4Disney
messaggio 7/2/2016, 16:44
Messaggio #2682


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 827
Thanks: *
Iscritto il: 26/10/2008
Da: Trieste




Volume molto interessante, peccato per il prezzo un po' altino... ohmy.gif in effetti, molte fiabe dei fratelli Grimm giunte fino a noi mantengono il loro aspetto più dark, nonostante le modifiche apportate dalla censura... allora verrebbe da pensare che quelle originali debbano essere ancora più macabre.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Klauz_star
messaggio 8/2/2016, 1:53
Messaggio #2683


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.076
Thanks: *
Iscritto il: 9/11/2008
Da: italia




Nei primi manoscritti Biancaneve era perseguitata dalla madre e non da una matrigna... a quanto pare la madre era impazzita e vedeva nella figlia una rivale, ma poi i grimm trovarono molto crudele che un madre arrivasse a volere la morte della figlia per cui divenne una matrigna... anche se in molte fiabe i genitori non sempre hanno un ruolo positivo in raperonzolo cedono la figlia (anche se in realtà la strega se la prende con prepotenza) hansel e gretel vengono mandati via dalla madre...

Cenerentola invece risale all'antica grecia nel mito dell'Eterea Rodope, solo che questa fanciulla è inizialmente remissiva in quanto schiava ma alla fine diventa una donna di potere, mentre in Yen-Shen viene risaltato che i piedi piccoli per le donne cinesi erano importanti (in realtà dietro c'è una forte forma di violenza ovvero costringerle ad utilizzare calzature strette per non scappare).

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Inlove4Disney
messaggio 8/2/2016, 10:27
Messaggio #2684


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 827
Thanks: *
Iscritto il: 26/10/2008
Da: Trieste




Informazioni molto interessanti happy.gif In effetti ci sono alcune fiabe in cui i genitori dei protagonisti non si comportano proprio in maniera esemplare, come hai citato tu per esempio in Raperonzolo, anche se lì mi sembra il padre viene un po' ingannato dalla vecchina\strega..io in tal contesto ci aggiungerei anche Pollicino, in cui i genitori abbandonano il figlioletto nel bel mezzo di un bosco, anche se lo fanno a malincuore in quanto estremamente poveri e quindi costretti dalle necessità, diciamo, e dalla disperazione.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Princesse Sophie
messaggio 8/2/2016, 11:43
Messaggio #2685


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.426
Thanks: *
Iscritto il: 8/9/2009




Klauz il "rito" dei piedi fasciati a quanto ho letto era un segno di nobiltà, oltre che di sensualità, al contrario delle contadine che lavoravano e avevano quindi piedi grandi e sgraziati. Però arrivavano anche a spezzare l'osso pur di avere il piede perfetto.
C'è una scena dedicata ne il romanzo "la ragazza di Giada" di Lisa See.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fra X
messaggio 8/2/2016, 12:04
Messaggio #2686


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.139
Thanks: *
Iscritto il: 17/3/2010




CITAZIONE (Klauz_star @ 8/2/2016, 0:53) *
Cenerentola invece risale all'antica grecia nel mito dell'Eterea Rodope, solo che questa fanciulla è inizialmente remissiva in quanto schiava ma alla fine diventa una donna di potere, mentre in Yen-Shen viene risaltato che i piedi piccoli per le donne cinesi erano importanti (in realtà dietro c'è una forte forma di violenza ovvero costringerle ad utilizzare calzature strette per non scappare).

Ah, però!

CITAZIONE (Inlove4Disney @ 8/2/2016, 9:27) *
Informazioni molto interessanti happy.gif

Già! ^^
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Klauz_star
messaggio 9/2/2016, 21:08
Messaggio #2687


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.076
Thanks: *
Iscritto il: 9/11/2008
Da: italia




Io ricordavo così nella cultura cinese, forse era visto come due facce della stessa medaglia da un lato la nobilità dall'altro delle donne sottomesse... o c'è qualche confusione con la cultura giapponese?

Anche i genitori di Hansel e Gretel sono parecchio cattivi verso i figli, e poi nelle successive versioni la madre diventa una matrigna.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 10/2/2016, 0:37
Messaggio #2688


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Su questo sito abbiamo trovato alcune notizie molto molto interessanti:

Huffington Post:

The True Stories Behind Classic Fairy Tales

Fairy tales, gripping, magical and inspiring, are master narratives. Children subconsciously recall their messages as they grow older, and are forced to cope with real injustices and contradictions in their lives. Some fairy tales are based on legends that incorporated a spiritual belief of the culture in which they originated, and were meant to emulate truth.

Numerous fairy tales, and the legends behind them, are actually watered-down versions of uncomfortable historical events. These darker stories might be too terrifying for today's little lambkins, as well as some adults! Their horrific origins, which often involve rape, incest, torture, cannibalism and other hideous occurrences, are brimming with sophisticated and brutal morality. Their images cannot be dispelled easily and their lessons are more powerful than the present-day, innocuous fables they resemble.

In the early 1800's Jacob and Wilhelm Grimm collected stories that depicted the unpredictable and often unforgiving life experienced by central Europeans. These brothers, determined to preserve the Germanic oral story telling that was vanishing, poured over the folklore of the region. Their first collection of stories was based on actual, gruesome events. However, they had to provide lighter interpretations of these factual incidents in order to sell books. Consequently they paid attention to previously printed fairytales, particularly those of Charles Perrault. As early as the 17th century, this Frenchman who is thought to be the father of fairy tales, created some of the most imaginative and delightful stories ever told. His confabulations of a pumpkin carriage and Fairy Godmother in Cinderella, for example, are magnificently enchanting. His original Cinderella, based on a true story, contains violent elements as well, since the wicked stepsisters butcher their own feet while trying to get into the slipper that the Prince had found.

Perrault's tales, albeit charming, were unsentimental; for they were intended for adults, because no children's literature existed at the time. His suspense story, BLUEBEARD, reads like a crime thriller, with the bloody knives and curious dead wives, his moral, that women should be less nosy, apparent. Perrault based his fairy tale on two accounts of dark depravity in Brittany, France. The earlier of the two accounts dealt with a savage, 6th century ruler. The second detailed the acts of a nobleman, named Gilles de Rais, who tortured, mutilated, raped and murdered hundreds of innocent children. My book explores the life and crimes of this tragic, historic figure.

The almost barbaric episodes that follow are just a smattering of fairy tales, as we know them today, derived from spoken legends which were based on facts. The morals these stories convey are far more important than the events themselves, the circumstances of which are often forgotten. These cautionary tales, where good conquers evil, the wicked get punished, the righteous live happily ever after, offer hope that one can do something positive about changing oneself and the world.

Snow White and the Seven Dwarfs

The fairy tale is based on the tragic life of Margarete von Waldeck, a 16th century Bavarian noblewoman. Margarete grew up in Bad Wildungen, where her brother used small children to work his copper mine. Severely deformed because of the physical labor mining required, they were despairingly referred to as dwarfs. The poison apple is also rooted in fact; an old man would offer tainted fruits to the workers, and other children he believed stole from him.

Margarete's stepmother, despising her, sent the beauty, to the Brussels court to get rid of her. There Prince Philip II of Spain became her steamy lover. His father, the king of Spain, opposing the romance, dispatched Spanish agents to murder Margarete. They surreptitiously poisoned her.

Rapunzel

Rapunzel draws upon an early Christian story. In the third century A.D. a prosperous pagan merchant, living in Asia Minor, so adored his beautiful daughter he forbade her to have suitors. Accordingly he locked her in a tower when he traveled. There is no mention how hair became important, but she converted to Christianity, praying so loudly when the merchant left, her devotions reverberated throughout town. The merchant, informed of her actions, dragged her before the Roman pro-consul who insisted the father behead her or forfeit his fortune if she should refuse to give up her newfound religion. The father decapitated her but was killed by a lightning strike soon after. She became the martyr, Saint Barbara, revered by the Eastern Orthodox Church.

Bluebeard

Perrault wove his story around Conomor the Cursed, the Breton chief who had been forewarned he would be slain by his own son. As soon as one of his wives became pregnant, he murdered her. But Perrault was more fascinated by Gilles de Rais, a wealthy 15th century nobleman, a hero of the Hundred Years' War, Joan of Arc's protector on the battlefield. After he left the military he became a notorious serial killer of children. He was given the nickname, Bluebeard, because his horse's sleek fur looked blue in the daylight. At his shocking trial, he described in detail how he had preyed upon and tortured innocent children. Perrault drew upon these facts to conjure up his own nightmarish character.

Hansel and Gretel

The tale of Hansel and Gretel could have been told to keep children from wandering off. But during the great famine of 1315-1317 A. D. that crushed most of continental Europe and England, disease, mass death, infanticide and cannibalism increased exponentially. Seeking relief, some desperate parents deserted their children and slaughtered their draft animals.

Or Hansel and Gretel might have stumbled upon the home of the successful baker, Katharina Schraderin. In the 1600s, she concocted such a scrumptious ginger bread cookie that a jealous male baker accused her of being a witch. After being driven from town, a posse of angry neighbors hunted her down, brought her back to her home, and burned her to death in her own oven.

Little Jack Horner


This story matches events in the life of Bishop Richard Whiting of Glastonbury and his steward, who was perhaps named Jack Horner. When King Henry VIII broke away from the Catholic Church and dissolved its Monasteries in England, Glastonbury remained the sole religious home in Somerset. Whiting, trying to keep the abbey, bribed the King by offering him twelve Catholic manorial estates. To thwart potential thieves, he hid the deeds to the estates in a pie crust. But the seventy-nine-year-old Bishop, convicted of treason for serving Rome, was drawn, quartered and hung at Glastonbury Tor overlooking the town. His "good" steward absconded with the plum deed to the Manor of Mells, and Horner's descendants lived there until the 20th century.

The Pied Piper of Hamelin

In 1264, a pied piper had offered to get rid of the numerous rats in the Germanic village of Hamelin, as long as the town elders gave him a considerable amount of money upon the completion of this task. After he disposed of the rats, the elders reneged on their promise. Furious, the piper enticed the children of the village to follow him. They never returned.

Some believe the Piper led the innocents to the Mediterranean to join the Children's Crusade leaving for the Holy Land. Presumably children would peacefully convert Moslems to Christianity after the Mediterranean rolled back, allowing their safe passage to Jerusalem. The Sea did not oblige, and many children starved to death waiting for the miracle to occur.

Cinderella

That blond, fair-complexioned, but mistreated beauty in Perrault's tale loosely relates to the history of Rhodopis, a Greek woman, whose name means "rosy-cheeked." When she was a young girl, she was captured in Thrace, sold into slavery around 500 BC, and taken to Egypt.

Her unusual looks made her a treasured commodity, and her master showered her with gifts, including a pair of golden shoes. These shoes and Rhodopis were noticed by the Pharaoh, Ahmose II. He insisted she become one of his wives. While not his principal, revered partner, born of royal blood, she would still perform ceremonial functions and...mainly be readily available to gratify Ahmose sexually. Did her new found status offer her perpetual happiness? Probably not.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post

126 Pagine V  « < 110 111 112 113 114 > » 
Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 13/12/2019, 13:18