Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


14 Pagine V  « < 10 11 12 13 14 >  
Reply to this topicStart new topic
> Storie di Cappa e Spada
brunhilde
messaggio 26/12/2015, 22:59
Messaggio #265


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.030
Thanks: *
Iscritto il: 12/4/2009
Da: Bari




CITAZIONE (Prince Philip @ 13/12/2015, 22:29) *
Sicuro, tutti e 4 rolleyes.gif In un paio hanno trasmesso anche la sigla del ciclo con tanto di vecchio logo rosso di RaiDue tongue.gif Purtroppo l'ultimo, "Duello d'amore", ha un pezzetto mancante di circa 5 minuti perchè il segnale del digitale è saltato dry.gif Il titolo esatto del film con Lysette Anthony e Hugh Grant è "La bella e il bandito" happy.gif

Quelli di San Marino comunque mi hanno detto che li hanno loro, e che prima o poi li faranno, c'è solo da tenere d'occhio il palinsesto clapclap.gif

Scusa Andrea, ma qual'è l'emittente sanmarinese? Non credo di prenderla. unsure.gif


User's Signature

Capisci di aver letto un buon libro quando giri l'ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico.
(P. Sweeney)


Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 26/12/2015, 23:13
Messaggio #266


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Anche noi vorremmo sapere se riusciamo a prenderla o meno

Brunhilde e Klauz, qui vi mettiamo una pagina dedicata ad informazioni sui film turchi di Angelica

Click

E qui una pagina dedicata ad informazione sui romanzi russi di Angelica scritti da Xenia Gabrieli o Faina Grimberg (sorta di spin off della serie madre, tre sono abbastanza belli - Angelica e lo Zarevich Aleksei e Angelica e la Regina dei Moscoviti, Angelica e le nozze dello Zar Pietro - uno è proprio bruttarello - Angelica e l'astrologo Moscovita: infatti i primi tre, pur essendo una sorta di fan fiction, hanno comunque attinenza con la storia, il quarto indicato - che però sarebbe il secondo scritto da Xenia Gabrieli - prevede l'elemento fantasy e Angelica ormai anziana beve una pozione magica che la fa ritornare giovane, questa cosa ci lascia senza parole, sembra Madre Gothel qua! di fatto sarebbero il primo Angelica e lo Zarevich con le avventure alla corte di Pietro il Grande, poi Angelica e l'astrologo con lei vecchietta che torna giovane e vive avventure nel 1700 tra l'altro, poi Angelica e la Regina dei Moscoviti e Angelica e le nozze dello Zar Pietro che seguono la linea di Angelica e lo Zarevich e riprendono la narrazione sempre nel 1600 e sono storici e non fantasy).
Poi si tratta anche del sequel Angelica in Russia scritto da Anne Marie New (in russo: Анн-Мари Нуво) e Angelica in Russia (che narra cosa avvenne dopo Angelica e il Gran Sultano) scritto da Kandidov, alias di Alexey Sviridov e sempre Angelica in Russia scritto da un certo Alex Golon (che non ha nulla a che vedere con i coniugi Golon ma è uno pseudonimo), "Angelica a Corte" di Alfred Omelianovich (che rilegge la saga e si colloca subito dopo il primo libro con Angelica che sposa Filippo) e poi Angelica alla ricerca di El Dorado (di autore sconosciuto) che si colloca dopo La Vittoria di Angelica:

Click

Click per Angelica in Russia di Kandidov


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Prince Philip
messaggio 27/12/2015, 0:54
Messaggio #267


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 11.456
Thanks: *
Iscritto il: 1/11/2006
Da: Viareggio (LU)




Purtroppo la rete di San Marino se si abita fuori dal territorio si prende con sicurezza solo con Sky, tramite il digitale ci si riesce solo se si ha la fortuna di abitare nelle zone limitrofe alla regione - tipo il nord delle Marche, l'Emilia e pochissime altre dry.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
brunhilde
messaggio 28/12/2015, 15:56
Messaggio #268


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.030
Thanks: *
Iscritto il: 12/4/2009
Da: Bari




sick.gif sick.gif Noo, dai, non si può vedere. Mi riferisco ai film turchi di Angelica. Angelica bruna!? blink.gif e sempre mezza nuda? Ma i coniugi Golon lo sapevano? E' stata chiesta autorizzazione?
Ho letto velocemente la trama dei romanzi russi e sinceramente non mi hanno colpito granché. Anzi mi sembrano trame troppo leggere per essere "intrigate". La copertina con Angelica vecchia poi è orribile thumbdown.gif


User's Signature

Capisci di aver letto un buon libro quando giri l'ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico.
(P. Sweeney)


Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fra X
messaggio 29/12/2015, 12:36
Messaggio #269


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.139
Thanks: *
Iscritto il: 17/3/2010




Mamma li turchi! Pure i film di Angelica hanno fatto! w00t.gif laugh.gif

CITAZIONE (brunhilde @ 28/12/2015, 14:56) *
Ma i coniugi Golon lo sapevano? E' stata chiesta autorizzazione?

Speriamo in effetti che almeno per questi abbiano pagati i diritto rispetto a quelli di Zagor. tongue.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 31/12/2015, 17:22
Messaggio #270


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




ahahahhah Brunhilde e FraX, volevamo troppo vedere la vostra reazione alle novità di Angelica in Turchia...

per i romanzi "fan fiction", nessun diritto è stato pagato... pensate che in Russia avevano anche sparso la voce che gli autori (Serge e Anne Golon o Sergeanne Golon secondo lo pseudonimo) erano contemporanei di Alexandre Dumas (!). E Alex Golon venne identificato per anni come il figlio dei coniugi Golon. Vecchie idee del sistema sovietico che fu, ora con internet, il crollo del regime comunista e l'apertura della Russia le cose ovviamente si conoscono...


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
veu
messaggio 14/2/2016, 23:17
Messaggio #271


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Segnaliamo che uno dei romanzi di cappa e spada italiani più famosi (I Beati Paoli scritto da Luigi Natoli) diventerà una serie tv diretta dal premio Oscar Giuseppe Tornatore.

Luigi Natoli è l'Alexandre Dumas italiano. Il suo romanzo, i Beati Paoli e il seguito (più uno spin off, dato che è ambientato diversi anni dopo) Coriolano della Floresta, sono romanzi che ricordano i grandi classici di Dumas (la saga dei Tre Moschettieri e Il Conte di Montecristo) con cui condividono le avventure e gli intrighi, il cappa e spada e anche il numero delle pagine (circa 800/1000 ciascuno).

Da Giornale di Sicilia:

Una serie su "I Beati Paoli", Giuseppe Tornatore alla regia

ROMA. Leone Film Group ha firmato un accordo con il premio Oscar Giuseppe Tornatore per la realizzazione, prevista nel 2017, della serie televisiva in 12 episodi tratta dal romanzo «I Beati Paoli» dello scrittore siciliano Luigi Natoli.

«I Beati Paoli di William Galt, alias Luigi Natoli, è uno dei romanzi d'appendice più popolari del '900 - afferma Tornatore -. Avevo sempre sognato di farne un film, ma probabilmente oggi la sua destinazione ideale è quella del serial televisivo. Pertanto, quando i produttori Andrea e Raffaella Leone mi hanno proposto di supervisionare il progetto dirigendone la puntata pilota, ho aderito con entusiasmo. Sono certo che si tratterà di una magnifica esperienza».

«Siamo onorati di poter annunciare questo progetto - sostengono Andrea e Raffaella Leone - che consolida il rapporto di collaborazione e di grande stima instaurato con Giuseppe Tornatore e che consente alla Leone Film Group di avviare il percorso di internazionalizzazione della produzione seriale, che costituirà un nuovo fondamentale asset per la crescita del Gruppo».

Il romanzo di Natoli apparve originariamente sul Giornale di Sicilia in 239 puntate dal 6 maggio 1909 al 2 gennaio 1910. Fu nel 1921 che la casa editrice Gutenberg lo ripubblicò in volume. Nel 1971, invece, la casa editrice palermitana Flaccovio ripubblicò il romanzo, facendolo precedere da un'introduzione del semiologo Umberto Eco e da una nota storica di Rosario La Duca.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
brunhilde
messaggio 15/2/2016, 23:33
Messaggio #272


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.030
Thanks: *
Iscritto il: 12/4/2009
Da: Bari




Bella notizia cari Veu. w00t.gif Finalmente potremo assistere di nuovo a quei begli sceneggiati che la Rai produceva negli anni Sessanta (con le dovute modifiche odierne ovviamente eheheh.gif ). Spero che le dodici puntate previste riescano a seguire il testo senza troppe modifiche.
Aspettiamo gli eventi.


User's Signature

Capisci di aver letto un buon libro quando giri l'ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico.
(P. Sweeney)


Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 16/2/2016, 1:09
Messaggio #273


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Crediamo che alla fine non modificheranno molto il testo di base perché lì c'è già di tutto (amore, intrighi, complotti, duelli, mistero), è già completo così. Speriamo sia ben realizzato e scelgano un ottimo cast.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Fra X
messaggio 16/2/2016, 17:32
Messaggio #274


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.139
Thanks: *
Iscritto il: 17/3/2010




Ah, però! Speriamo che ne facciano una bell'opera di azione e non un polpettone sentimentale! Il film del 47 a me era piaciuto come ho scritto qui se non ricordo male.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
brunhilde
messaggio 19/2/2016, 1:19
Messaggio #275


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.030
Thanks: *
Iscritto il: 12/4/2009
Da: Bari




Ho finito di leggermi il sunto di Wikipedia e sono rimasta sorpresa nel trovare molte similitudini tra il romanzo e lo sceneggiato La Baronessa di Carini a cominciare dagli stessi Beati Paoli!! post-6-1111346575.gif


User's Signature

Capisci di aver letto un buon libro quando giri l'ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico.
(P. Sweeney)


Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 21/2/2016, 20:20
Messaggio #276


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Sì delle somiglianze ci sono perché La Baronessa di Carini è anche un romanzo scritto dallo stesso Natoli (uscito postumo). La sceneggiatura della serie tv si basa proprio su una leggenda vera (quella della Baronessa di Carini trucidata e del suo amore per il Vernagallo) e in parte rielabora un po' il romanzo di Natoli (sebbene non sia accreditata questa cosa, ma lo sceneggiatore ammise di aver letto la Baronessa di Carini scritta da Natoli e di aver basato la sua opera su quel romanzo).

Ovviamente La Baronessa di Carini è un altro romanzo d'appendice, e la serie tv degli anni 70 (ed anche il remake del 2007) si basano sul romanzo omonimo e non invece sul romanzo I Beati Paoli sempre scritto da Natoli (tra l'altro i Beati Paoli è un romanzo che ha un seguito, Coriolano della Floresta, un po' come I Tre Moschettieri e Vent'anni dopo per capirci).

I Beati Paoli erano una congregazione famosa nella Sicilia del passato (attenzione! non c'entrano nulla con la mafia, lo segnaliamo perché abbiamo letto tante di quelle stupidaggini in proposito), erano una congregazione che agiva nell'ombra, e per Natoli erano semplici giustizieri (dalla parte della ragione per altro e quindi contro il potere corrotto).


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Capitano Amelia
messaggio 22/2/2016, 12:41
Messaggio #277


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 8.198
Thanks: *
Iscritto il: 4/6/2012
Da: Palermo




Il mito dei Beati Paoli da noi è tutt'ora forte: di recente hanno parlato al telegiornale locale che organizzano itinerari a loro dedicati; quello che sarà più bello è il tragitto lungo i quanat, gallerie costruite dagli arabi e sfruttate da loro per spostarsi più velocemente. Di questa fiction spero che valorizzino la mia città, trovo Palermo molto sottovalutata quando ha anch'essa stupendi monumenti.


User's Signature




Grazie Simba !

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
veu
messaggio 23/2/2016, 0:40
Messaggio #278


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Amelia, non sapevamo fossi di Palermo... sì è una città spettacolare, con richiami di Oriente e Occidente...
il mito dei Beati Paoli quindi resiste ancora... farai il giro sotterraneo della città Amelia? se sì ci dici poi com'è?

Segnaliamo nel mentre che è stata aperta la scheda sul sito della Leone Film Group



BEATI PAOLI

Regia di: Giuseppe Tornatore

Cast:

2017

Dal libro «I Beati Paoli» di Luigi Natoli Numero episodi: 12 Status: Development Sinossi: Cavalcando il suo scheletrico ronzino, lo spadone al fianco, Blasco di Castiglione, cuore tenero e testa calda, fa il suo ingresso a Palermo per conoscere le sue origini e il motivo del suo abbandono in tenera età. A Palermo, città in festa per l’arrivo in pompa magna del re, conoscerà diversi sentimenti quali la riconoscenza, l’amore, l’odio, la vendetta di gente disposta a tutto pur di avere riconoscenze, ricchezza e potere. Uno di questi è don Raimondo della Motta che, pur di ottenere la corona ducale, ha commesso peccati e crimini, accompagnato dalla bellissima Donna Gabriella, che sa cosa vuol dire amare fino alla morte, da Matteo Lo Vecchio, fidato sbirro che con i suoi travestimenti imbroglia tutto e tutti, e dalla splendida figlia Violante, bella come un sogno di purezza. A incastonarsi a questi personaggi ci sono i Beati Paoli, una setta che si riunisce nelle catacombe della città e si fa giustizia da se.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Capitano Amelia
messaggio 2/3/2016, 17:58
Messaggio #279


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 8.198
Thanks: *
Iscritto il: 4/6/2012
Da: Palermo




CITAZIONE (veu @ 22/2/2016, 23:40) *
farai il giro sotterraneo della città Amelia? se sì ci dici poi com'è?

No, non credo, mi manca il tempo per farlo... Mi chiedo se il colore nero della tunica sia solo un effetto scenico o se pensano di modificare il loro colore perchè assomiglia troppo al costume del Ku Klux Klan: vedremo...


User's Signature




Grazie Simba !

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 3/3/2016, 1:10
Messaggio #280


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Pensiamo sia solo un'immagine promozionale del sito, poi useranno il mantello bianco


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Capitano Amelia
messaggio 3/3/2016, 20:15
Messaggio #281


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 8.198
Thanks: *
Iscritto il: 4/6/2012
Da: Palermo




CITAZIONE (veu @ 3/3/2016, 0:10) *
Pensiamo sia solo un'immagine promozionale del sito, poi useranno il mantello bianco

Ah, grazie del chiarimento... Saluto.gif Che la somiglianza è talmente tanta che una mia collega di fuori Palermo aveva pensato a quelli la prima volta che vide il manichino che sta di fronte ad un ristorante chiamato "Ai Beati Paoli"... eheheh.gif


User's Signature




Grazie Simba !

Go to the top of the page
 
+Quote Post
brunhilde
messaggio 5/3/2016, 16:57
Messaggio #282


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.030
Thanks: *
Iscritto il: 12/4/2009
Da: Bari




CITAZIONE (Capitano Amelia @ 2/3/2016, 17:58) *
No, non credo, mi manca il tempo per farlo... Mi chiedo se il colore nero della tunica sia solo un effetto scenico o se pensano di modificare il loro colore perchè assomiglia troppo al costume del Ku Klux Klan: vedremo...

A me la locandina ricorda il terzo fantasma del Canto di Natale di Dickens! eheheh.gif


User's Signature

Capisci di aver letto un buon libro quando giri l'ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico.
(P. Sweeney)


Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 15/6/2016, 22:59
Messaggio #283


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Segnaliamo che domani giovedì 16 giugno 2016 su Iris alle ore 21,00 trasmetteranno il film "Il Cavaliere di Lagardère"

Non perdetevelo!

Scheda dal sito di Mediaset:

21:00

IL CAVALIERE DI LAGARDERE

Regia: Philippe De Broca - Cast: Daniel Auteuil, Fabrice Luchini, Vincent Perez, Marie Gillain. COMMEDIA 128' - Francia/Italia, 1997

Yellow

VISIONE CONSIGLIATA CON LA PRESENZA DI UN ADULTO. Per il ciclo: TOUR DE FRANCE. Il cavaliere Henri de Lagarde're si traveste da gobbo per guadagnare la fiducia del malvagio Philippe de Gonzague che, dopo aver fatto assassinare il duca di Nevers, ne ha sposato la vedova per impossessarsi della fortuna della figlia Aurore, amata da Lagarde're.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
brunhilde
messaggio 1/7/2016, 17:14
Messaggio #284


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.030
Thanks: *
Iscritto il: 12/4/2009
Da: Bari




Quella versione mi è sempre piaciuta laugh.gif laugh.gif (uno dei tanti motivi era il brio nello scambio di battute tra Lagardère e Nevers), anche se forse si discosta un po' dal romanzo. Mi feci una comparazione con la versione del '59 con Jean Marais. Purtroppo non ho mai avuto modo di confrontarlo con la miniserie di Rete4.


User's Signature

Capisci di aver letto un buon libro quando giri l'ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico.
(P. Sweeney)


Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 2/7/2016, 12:29
Messaggio #285


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Il film con Jean Marais resta uno dei migliori esempi di cappa e spada per noi... (notiamo anche alcune somiglianze con La Bella Addormentata nel bosco della Disney, da piccoli l'avevamo visto proprio per queste piccole somiglianze che sono piccole e poche però ci aveva colpito molto).
Ambienti, look dei personaggi, spirito del film, uno spettacolo!
Brunhilde, ti era piaciuto il film con Marais?
La miniserie di Rete 4 l'avevamo vista, carina, un po' tanto fuori dagli schemi nel senso che era piuttosto strana... non era male ma non reggeva il confronto con il film degli anni 50... il look del Gobbo era molto bello ma come serie non ci entusiasmò più di tanto.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
brunhilde
messaggio 6/7/2016, 15:24
Messaggio #286


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.030
Thanks: *
Iscritto il: 12/4/2009
Da: Bari




Nel senso che...? Si discostava dal romanzo? Erano stati modificati i personaggi? Perché strana?

Il film con Marais mi è piaciuto, incredibile e ben fatta la sua trasformazione in gobbo!


User's Signature

Capisci di aver letto un buon libro quando giri l'ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico.
(P. Sweeney)


Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 6/7/2016, 21:57
Messaggio #287


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.347
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Anche noi abbiamo adorato il film La Spada degli Orleans con Marais... la trasformazione in gobbo è spettacolare, risulta quasi differente, quasi un altro personaggio... è un grande esempio di Cinema d'epoca... un pezzo unico!!!

Quanto alla versione di Rete 4, beh è un po' strana nel senso che Aurora è sempre bambina (sui 12 - 13 anni), è più combattente rispetto agli altri film (e in questo somiglia un po' a quella del film del 1997) e poi vi è tutta la parte finale in cui Lagardère viene condannato e dev'essere giustiziato (tra l'altro nella serie tv, Lagardère diventa l'amante di Ines, la mamma di Aurora e sarà sempre un padre e non invece uno sposo per Aurora)... e c'era tutta la parte con Flora (una giovane prostituta) che viene spacciata per Aurora e si sostituisce a lei ma Flora è cattiva e arrivista e vuole impossessarsi della fortuna dei Nevers (la parte con la sostituta c'è nel romanzo)
anche i costumi, pur bellissimi, erano differenti, sembravano più moderni, diversi... e se non ricordiamo male si parlava pure di un Re (e non invece del periodo della Reggenza così come invece è nel romanzo), ma non siamo molto sicuri di questo.
ripetiamo non è male, però è anni luce distante dal film con Marais, secondo noi la versione più bella tratta dal romanzo di Féval

E a proposito... discostandoci un po' ma non troppo...

Segnaliamo che domani mattina, 7 luglio 2016 alle ore 10 su Raitre trasmettono il film Fate largo ai Moschettieri, film del 1953 diretto da André Hunebelle (regista francese de La spada degli Orléans) con Georges Marchal (D'Artagnan), Yvonne Sanson (Milady), Gino Cervi (Porthos), Danielle Godet (Costanza), Renaud Mary (Cardinale Richelieu).
Questo non perdetevelo!
Vogliamo troppo vedere come Hunebelle ha fatto i Tre Moschettieri! Dopo La Spada degli Orleans, dobbiamo troppo vederlo!


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
brunhilde
messaggio 9/7/2016, 18:36
Messaggio #288


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.030
Thanks: *
Iscritto il: 12/4/2009
Da: Bari




cry.gif Ho letto solo ora il vostro post. Purtroppo sono andata a mare.
Come è stato?


User's Signature

Capisci di aver letto un buon libro quando giri l'ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico.
(P. Sweeney)


Go to the top of the page
 
+Quote Post

14 Pagine V  « < 10 11 12 13 14 >
Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 15/12/2019, 12:56