Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


 
Reply to this topicStart new topic
> Il volo di Icaro..
chrykee
messaggio 28/1/2007, 10:30
Messaggio #1


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.802
Thanks: *
Iscritto il: 17/8/2004




Flamboyant

You live in a world of excess
Where more is more and less is much less
A day without fame is a waste
and a question of need is a question of taste

You're so flamboyant the way you look
It gets you so much attention
Your sole employment is getting more
You want police intervention
You're so, flamboyant the way you live
You really care that they stare
And the press deployment
Is always there, It's what you do for enjoyment

You live in a time of decay
When the worth of a man is how much he can play
Every day all the public must know
Where you are, what you do
Cause your life is a show and

You're so flamboyant the way you live
and it's not even demeaning
You're so flamboyant It's like a drug
You use to give your life meaning
You're so flamboyant The way you look
It gets you so much attention
Your sole employment Is getting more
You want police intervention

Every actor needs
An audience
Every action is
A performance
It all takes courage you know it
Just crossing the street well, it's almost heroic
You're so flamboyant

There you are, at another preview
In a pose, the artist and you
To look so loud may be considered tacky
collectors wear black clothes by Issay Miake

You're so flamboyant the way you look
It gets you so much attention
Your sole employment is getting more
You want police intervention
You're so flamboyant
The way you live
You really care that they stare
And the press deployment
Is always there
It's what you do for enjoyment

You're so flamboyant

You're so flamboyant

Go to the top of the page
 
+Quote Post
chrykee
messaggio 15/2/2007, 3:25
Messaggio #2


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.802
Thanks: *
Iscritto il: 17/8/2004




*------*-------*-------*--------*
L'Alchimista conosceva la leggenda di Narciso, un bel giovane che tutti i giorni andava a contemplare la propria bellezza in un lago. Era talmente affascinato da se stesso che un giorno scivolò e morì annegato. Nel punto in cui cadde nacque un fiore, che fu chiamato narciso.
Ma non era così che Oscar Wilde concludeva la storia.
Egli narrava invece che, quando Narciso morì, accorsero le Oreadi - ninfe del bosco - e videro il lago trasformato da una pozza di acqua dolce in una brocca di lacrime salate.
"Perché piangi?" domandarono le Oreadi.
"Piango per Narciso" disse il lago.
"Non ci stupisce che tu pianga per Narciso," soggiunsero. "Infatti, mentre noi tutte lo abbiamo sempre rincorso per il bosco, tu eri l'unico ad avere la possibilità di contemplare da vicino la sua bellezza. "
"Ma Narciso era bello?" domandò il lago.
"Chi altri meglio di te potrebbe saperlo?" risposero, sorprese, le Oreadi. "In fin dei conti, era sulle tue sponde che Narciso si sporgeva tutti i giorni."
Il lago rimase per un po' in silenzio. Infine disse: "Io piango per Narciso, ma non mi ero mai accorto che fosse bello. Piango per Narciso perché, tutte le volte che lui si sdraiava sulle mie sponde, io potevo vedere riflessa nel fondo dei suoi occhi la mia bellezza."


Eco e Narciso - J W Waterhouse, 1903

Messaggio modificato da chrykee il 15/2/2007, 3:27
Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 17/2/2007, 0:28
Messaggio #3


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 17.978
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Che belle queste leggende!!!!!


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
chrykee
messaggio 21/2/2007, 16:29
Messaggio #4


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.802
Thanks: *
Iscritto il: 17/8/2004




Go to the top of the page
 
+Quote Post
chrykee
messaggio 25/2/2007, 11:26
Messaggio #5


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.802
Thanks: *
Iscritto il: 17/8/2004




http://www.youtube.com/watch?v=w4HD5WQqOA8
*------*-------*--------*--------*----------*----------*
L'acqua non oppone resistenza. L'acqua scorre. Quando immergi una mano nell'acqua senti solo una carezza. L'acqua non è un muro, non può fermarti. Va dove vuole andare e niente le si può opporre. L'acqua è paziente. L'acqua che gocciola consuma una pietra. Ricordatelo. Ricordati che per una metà tu sei acqua. Se non puoi superare un ostacolo, giragli intorno. Come fa l'acqua.



Messaggio modificato da chrykee il 25/2/2007, 12:04
Go to the top of the page
 
+Quote Post
chrykee
messaggio 4/3/2007, 2:03
Messaggio #6


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.802
Thanks: *
Iscritto il: 17/8/2004




Un emozione che questo Sanremo mi ha dato
http://www.youtube.com/watch?v=dLPnNOCbhKg
Go to the top of the page
 
+Quote Post
nunval
messaggio 4/3/2007, 2:19
Messaggio #7


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 6.863
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2004
Da: Aversa (CE)




Mamma mia, che brividi!
Go to the top of the page
 
+Quote Post
chrykee
messaggio 6/3/2007, 4:49
Messaggio #8


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.802
Thanks: *
Iscritto il: 17/8/2004




il vaso

Un'anziana donna cinese aveva due grandi vasi, ciascuno sospeso all'estremità di un palo che lei portava sulle spalle.
Uno dei vasi aveva una crepa.
Mentre l'altro era perfetto, ed era sempre pieno d'acqua alla fine della lunga camminata dal ruscello a casa, quello crepato arrivava sempre mezzo vuoto.
Per due anni interi andava avanti così, con la donna che portava a casa solo un vaso e mezzo d'acqua.
Naturalmente, il vaso perfetto era orgoglioso dei propri risultati, ma il povero vaso crepato si vergognava del proprio difetto, ed era avvilito di saper fare solo la metà di ciò per cui era stato fatto.
Un giorno parlò alla donna lungo il cammino: "Mi vergogno di me stesso, perchè questa crepa nel mio fianco fa sì che l'acqua fuoriesca lungo tutta la
strada verso la vostra casa."
La vecchia sorrise: "Ti sei accorto che ci sono dei fiori dalla tua parte del sentiero, ma non dalla parte dell'altro vaso?
Ho sempre saputo del tuo difetto, così ho piantato dei semi dal tuo lato ed ogni giorno, mentre tornavamo, tu li innaffiavi. Per due anni ho potuto raccogliere quei bei fiori per decorare la tavola. Se tu non fossi stato come sei, non avrei avuto quelle bellezze per ingentilire la casa."
Go to the top of the page
 
+Quote Post

Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 20/9/2019, 8:22