Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


 
Reply to this topicStart new topic
> James E La Pesca Gigante, Disney Live Action
Grrodon
messaggio 21/5/2006, 14:24
Messaggio #1


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.279
Thanks: *
Iscritto il: 7/12/2004





Diretti verso la Grande Mela dentro una Grande Pesca. Questa, in soldoni, la trama del secondo (e ultimo, per adesso) lungometraggio in stop motion prodotto dalla Disney. Uscito nel 1997 James e la Pesca Gigante traspone cinematograficamente l'omonimo libro di Roald Dahl, la storia di James Henry Trotter, orfanello inglese oppresso dalle zie (ricorda nulla?) e in fuga verso New York. Questa volta infatti il mondo magico non è la destinazione ma il mezzo con cui raggiungerla, e la pesca, divenuta gigante grazie a un prodigio, è la giustificazione narrativa utile a trasformare il film da live-action a film d'animazione. Eh già, perchè James e la Pesca Gigante è uno dei pochissimi esempi (se non l'unico) di scrittura mista nel campo dell'animazione a passo uno. E non è stata forse una scelta felicissima questa, dal momento che i deliri fantastici di Dahl mal si adattano alla recitazione fin troppo caricaturale delle due zie cattive, e che il film entra nella sua "fase convincente" solo quando James compie il grande salto che lo porterà nella dimensione animata all'interno della pesca viaggiante, al cospetto degli insetti che la popolano. E sono loro l'anima del film: un'anziana coccinella, una cavalletta snob, un millepiedi donnaiolo, un ragno femme fatale e un lombrico inetto, divertenti e assai ben caratterizzati, sono i compagni di viaggio di un James ridotto, a sua volta, ad un modellino animato. Malgrado questi caratteristi ottimi e assai disneyani - le zuffe tra la cavalletta e il millepiedi ricordano non poco quelle tra Lumiére e Tockins ne La Bella e la Bestia - il film non solo non riuscì ad eguagliare il successo di Nightmare Before Christmas ma fu un tremendo flop sia in patria che in Italia, dove passò quasi inosservato. Fu un peccato perchè questa volta la Disney si era fidata e aveva firmato il film senza nascondersi dietro etichette fittizie come Touchstone. Il team che produsse James e la Pesca Gigante fu lo stesso di Nightmare Before Christmas: il film fu anche questa volta diretto da Henry Selick e prodotto da Denise di Novi e Tim Burton. L'assenza di quest'ultimo in fase di creazione e progettazione però si fece sentire sentire non poco e malgrado il cameo di Jack Skeletron (e di Paperino) nella nave pirata, questo film non riuscì a raggiungere la genialità del predecessore. Un altro grande assente fu Danny Elfman, sostituito con Randy Newman che proprio nello stesso anno aveva iniziato a comporre le musiche per i film Pixar. il numero di canzoni contenute in James e la Pesca Gigante fu assai inferiore questa volta: mentre That's the Life, Family, Eating the Peach e Sail Away sono i numeri musicali interpetati dagli insetti nella parte animata, My Name is James è la triste canzone che James canta all'inizio nella parte live-action. C'è anche una canzone dei titoli di coda, l'allegrissima Good News che scorre sullo schermo mentre alcuni strilli sui giornali di new York ci raccontano il futuro dei protagonisti, una volta giunti a destinazione. Ma nel 1996 l'attenzione dei media era rivolta alla nascente animazione 3d, che con Toy Story si sarebbe candidata a soppiantare quella tradizionale. Fu il canto del cigno dell'animazione stop motion, costretta a ritirarsi ingloriosamente. Tim Burton sarebbe tornato ad occuparsi, questa volta direttamente, di Roald Dahl, con la Fabbrica di Cioccolato, uscito recentemente, proprio nel periodo in cui La Sposa Cadavere e Wallace & Gromit avrebbero ridato lustro a questa tecnica d'animazione dimenticata. E guarda caso, la Disney, occupata a cercare di cavalcare maldestramente l'onda del 3d, non avrebbe avuto alcun ruolo in questa rinascita.

da la tana del Sollazzo

Messaggio modificato da kekkomon il 5/9/2014, 16:44


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Franz
messaggio 21/5/2006, 14:32
Messaggio #2


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.145
Thanks: *
Iscritto il: 17/2/2006
Da: Alessandria




Ottima recensione! clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif Complimenti!


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
lunalilla
messaggio 21/5/2006, 18:55
Messaggio #3


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 888
Thanks: *
Iscritto il: 23/1/2006




complimenti per la recensione! clapclap.gif mi trovo molto d'accordo con quello che dici...anch'io trovo che l'assenza di burton e di elfmann si faccia sentire e molto...chicca del film gli insetti..l'unica traccia disneyana reale!per il resto la magia nera e l'ironia arguta di dahl vengono lasciate nel libro e l'accostamento live action stop motion x me non è proprio riuscito...pessima la colonna sonora(almeno secondo il mio personale gusto)..soprattutto la TRISTISSIMA canzone di james... dry.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
basil
messaggio 22/5/2006, 17:45
Messaggio #4


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.612
Thanks: *
Iscritto il: 6/1/2006




clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
GasGas
messaggio 4/6/2006, 16:41
Messaggio #5


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 23.976
Thanks: *
Iscritto il: 16/3/2005
Da: Napoli




clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Arancina22
messaggio 30/1/2016, 16:36
Messaggio #6


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 17.542
Thanks: *
Iscritto il: 15/10/2009
Da: casa mia




Visto oggi.

Il film è caruccio, forse un po' troppo infantile però: si sente non poco l'assenza di "cattiveria", di inquietante divertimento un po' da bambini e un po' sadico che caratterizza ogni lavoro di Roald Dahl e che invece si ritrova in molte altre trasposizioni dei suoi lavori. Colonna sonora deludente, oserei dire che le canzoni potevano benissimo essere eliminate in toto e sostituite con scene recitate. Piacevolissima invece la caratterizzazione degli insetti e il loro character design.
Curiosità. L'attrice che interpreta Zia Spugna altri non è che colei che in seguito interpretò la professoressa Sprite nei film di Harry Potter e diede la voce alla Mezzana in Mulan.

Voto: 7+


User's Signature

Your special fascination'll
prove to be inspirational!
We think you're just sensational,
Mame!
Go to the top of the page
 
+Quote Post

Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 12/12/2019, 5:58