Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


26 Pagine V  « < 3 4 5 6 7 > »   
Reply to this topicStart new topic
> La Sirenetta (Live Action), Walt Disney Pictures
veu
messaggio 7/12/2017, 0:56
Messaggio #97


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.177
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Ottima notizia! Grazie Day per averla inserita.

Ecco qua l'articolo in italiano da Cineblog:

La Sirenetta in live-action, Rob Marshall alla regia

La Disney vuole Rob Marshall alla regia del live-action de La Sirenetta.

Attualmente in post-produzione con Mary Poppins Returns, in sala tra un anno, Rob Marshall potrebbe metter mano ad un altro atteso titolo Disney. La Sirenetta in live-action. Secondo quanto riportato da Deadline, lo studios avrebbe offerto il progetto al regista di Chicago, in quanto particolarmente affine al genere musical. Tra i suoi film, come dimenticarlo, anche Memorie di una Geisha e Nine. La collaborazione con lo studios, tra l'altro, prosegue da anni, avendo diretto anche Pirati dei Caraibi 4 e Into the Woods.
Per il live-action de La Sirenetta la Disney ha affidato a Lin-Manuel Miranda e Alan Menken il compito di creare un mix di vecchi e nuovi brani, che possano ampliare l'iconica colonna sonora del lungometraggio animato. Miranda è inoltre il co-protagonista di Mary Poppins Returns, al fianco di Emily Blunt.

Uscito nel 1989, La Sirenetta venne nominato a 4 Golden Globe (vincendone 2) e a 3 premi Oscar, portandosi a casa la statuetta per la miglior canzone (Kiss The Girl), andata ad Alan Menken e Howard Ashman.



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 28/12/2017, 21:16
Messaggio #98


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.177
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Dal sito ScreenRant:

Little Mermaid Production Crew Confirms Rob Marshall As Director?

The production crew for Disney’s live-action Little Mermaid seems to confirm that Rob Marshall – director of Chicago, Pirates of the Caribbean: On Stranger Tides, and Into the Woods – will call the shots on the film.

In the recent influx of classic animated Disney movies getting live-action remakes, The Little Mermaid will not be left out. The live-action Little Mermaid is being written by Jane Goldman of Kick-Ass and Kingsman fame. It will also featured music by Alan Menken – who cowrote the songs for Disney’s animated Little Mermaid – and Lin-Manuel Miranda. The latter of that pair is fresh off costarring in Mary Poppins Returns, which Marshall directed for a theatrical release in December 2018.

Following up on reports that Rob Marshall is the top pick to direct Little Mermaid, Omega Underground is reporting that the film’s production crew is a big indicator for Marshall’s inclusion. It’s a pretty good guess, considering the Oscar-winning hands that have been brought on deck have all worked with Marshall in the past. Colleen Atwood has come on as the costume designer, after having worked with Marshall on Chicago and Memoirs of a Geisha. (She’s also known for her work on Alice in Wonderland and the upcoming Dumbo.) John Myhre has also joined Little Mermaid as the production designer, after having collaborated with Marshall on Pirates of the Caribbean: On Stranger Tides, Chicago, Nine, Memoirs of a Geisha, and Mary Poppins Returns.

All of this points to Marshall’s involvement as director, and it would a smart move on Disney’s part to put him back to work right after completing Marry Poppins Returns. After the overwhelming success of Beauty and the Beast earlier this year, it comes as no surprise that a live-action Little Mermaid has now been green-lit too. As one of the more popular Disney properties, The Little Mermaid could easily turn out to be a massive crowd-pleaser for Disney, in live-action form.

Marshall has worked with Disney three times already, between On Stranger Tides, Mary Poppins Returns, and the 2014 musical Into the Woods adaptation. He’s got the chops to easily incorporate musical elements, and he’s even worked with mermaids before in On Stranger Tides. That is to say, he would likely be a perfect fit. Still, there’s been no official announcement yet, so this is all speculation based on the film’s production team including people that Marshall has worked with in the past. While this suggests a reunion with Marshall will be in store, Disney may yet surprise everyone and hire someone else for the directing job instead.

The Little Mermaid is still in pre-production and planning, so there’s no official release date yet. Keep an eye on Screen Rant for more information as it becomes available.



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
veu
messaggio 18/5/2018, 22:55
Messaggio #99


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.177
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da Twitter:

Live-Action remakes of THE LITTLE MERMAID, PINOCCHIO and LADY AND THE TRAMP are all going to stay faithful to their respected animated films in terms of stories and characters

Traduzione: i film live action de La Sirenetta, Pinocchio e Lilli e il vagabondo saranno fedeli alle loro versioni animate in fatto di storia e personaggi.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fulvio84
messaggio 20/5/2018, 12:46
Messaggio #100


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.738
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




CITAZIONE (veu @ 18/5/2018, 22:55) *
Da Twitter:

Live-Action remakes of THE LITTLE MERMAID, PINOCCHIO and LADY AND THE TRAMP are all going to stay faithful to their respected animated films in terms of stories and characters

Traduzione: i film live action de La Sirenetta, Pinocchio e Lilli e il vagabondo saranno fedeli alle loro versioni animate in fatto di storia e personaggi.


Immagino che dopo tutti i soldi guadagnati con Le bella e la Bestia abbiano deciso di riproporre la stessa formula, considerando che i buoni risultati di cenrentola e Maleficent non possono tener testa e soprattutto e' anche piu' facile...


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 12/6/2018, 21:45
Messaggio #101


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.177
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Dal sito Disney Film Facts:

EXCLUSIVE: Disney Considering Actors Of Color For The Live-Action LITTLE MERMAID

Walt Disney Studios has found much success with their live-action adaptations of their classic animated films grossing over $4.5 billion at the worldwide box office. So it should come as no surprise that Disney is hard at work on a live-action adaptation of The Little Mermaid. As memorable as the characters are from the animated film, Disney maybe going a new route with new film.

Our source close to the production has informed us that Disney is looking at people of color for various roles including Ariel, Eric, and Triton.

A name that Disney at one point had interest in is Keke Palmer, however it is not known if Disney had any form of discussions with Palmer or if it was merely interest. Another name floating around the studio is indeed Zendaya.

We do know that Ariana Grande which is a popular name amongst many fan casts, is not being considered at the moment.

It should be noted that Disney is considering a bunch of actors for various roles, so whether or not they go with POC, one thing is certain, we will start hearing some news very soon!

Alan Menken and Lin-Manuel Miranda will team up to compose the music for the film, as well as add new songs to the film.

Mary Poppins Returns director Rob Marshall is set to helm the film, from a script by Jane Goldman (X-Men: Days Of Future Past).

Production on The Little Mermaid is expected to take place in Puerto Rico and Cape Town Africa. As of right now there is no release date for the film.



Traduzione:

* La Disney cerca attori di colore per il film La Sirenetta per vari ruoli, inclusi Ariel, Eric e Re Tritone.
* Tra le provinate per il ruolo di Ariel vi sono Keke Palmer e Zendaya, entrambe attrici di colore (la seconda ha lavorato ad alcuni film di Disney Channel).
* Per ora non è considerata Ariana Grande, nome che circola nelle fan cast.
* Il film verrà girato a Puerto Rico e a Città del Capo (oltre all'Inghilterra che sebbene non riportata nell'articolo è comunque una location fissa per i vari film live action Disney)
* Il regista è Ron Marshall e la sceneggiatrice Jane Goldman.


Che ne pensate?


Ecco Keke Palmer:





Ecco Zendaja:





Che ne dite?

Effetto Meghan Markle?


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 13/6/2018, 1:04
Messaggio #102


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.806
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




Questo sì che è inaspettato. Inizialmente l'idea mi ha spiazzato (io stesso prefiguravo ruoli black, ma ci vedevo giusto Sebastian e Ursula), ma l'ambientazione esotica e caraibica è curiosa e interessante. Puerto Rico e Cape Town darebbero un'impronta scenica davvero cool e bastano per credere che il main cast sia realisticamente di colore e non un rumour. Più che effetto Meghan Markle, io ci vedo effettone "Black Panther"!

Messaggio modificato da Daydreamer il 13/6/2018, 1:07


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Eric
messaggio 13/6/2018, 1:56
Messaggio #103


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.031
Thanks: *
Iscritto il: 16/12/2005
Da: Genova




ma no vi prego sad.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Fishtail
messaggio 13/6/2018, 16:00
Messaggio #104


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.678
Thanks: *
Iscritto il: 15/8/2007




Rido per non piangere...
In tutti i casi, il rosso dona molto a Keke Palmer...


User's Signature


Go to the top of the page
 
+Quote Post
Klauz_star
messaggio 14/6/2018, 0:50
Messaggio #105


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.076
Thanks: *
Iscritto il: 9/11/2008
Da: italia




Keke palmer è anche la voce di Aisha delle winx negli usa (Aisha è la fata dei fluidi e nel suo pianeta ci sono le sirene) mi ricordo la serie "True Jackson" di Nickelodeon mentre Zendaya in "Shake it up".... ma non è ancora deciso niente? Ariana Grande forse la vedono scontata, anche se la preferirei nel ruolo di ariel, ma a questo Bella Thorne?

Comunque prima della Cenerentola del 2015 c'era già stata la Cenerentola del 1997 interpretata da Brandy, che era di colore, sarebbe interessante per rendere questo live action diverso dal cartone, ma non so...
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Eric
messaggio 14/6/2018, 9:34
Messaggio #106


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.031
Thanks: *
Iscritto il: 16/12/2005
Da: Genova




non so...Ariel è così iconica e famosa che renderla di colore mi sembra una scelta sbagliata, spero cambino idea.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fulvio84
messaggio 14/6/2018, 15:10
Messaggio #107


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.738
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




ariel nera la trovo un'idea immonda.
cosi come prendere una bianca per pochaontas o mulan.
se sara' cosi, non lo vedro', mi rifiuto.
questa politica americana dell'usare razze a cavolo di cane in contesti storici inappropriatamente mi fa schifo


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
winnie & pimpi
messaggio 14/6/2018, 20:15
Messaggio #108


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.173
Thanks: *
Iscritto il: 17/5/2008
Da: London




...e quale sarebbe il contesto storico delle sirene???

io posso capire , per questioni affettive, chi vorrebbe che Ariel somigliasse il più possibile al personaggio iconico del classico originale, i discorsi sulle razze però li trovo solo razzisti. Se potete credere che una zucca si trasformi in carrozza potete anche credere a un principe con la pelle nera.

Chissà come mai nessuno si scandalizza nel vedere ballare il waltzer, inventato alla fine del XVIII secolo, nella Bella addormentata

Messaggio modificato da winnie & pimpi il 14/6/2018, 20:16


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
theprinceisonfir...
messaggio 14/6/2018, 22:01
Messaggio #109


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 330
Thanks: *
Iscritto il: 27/9/2013




CITAZIONE (winnie & pimpi @ 14/6/2018, 21:15) *
...e quale sarebbe il contesto storico delle sirene???

io posso capire , per questioni affettive, chi vorrebbe che Ariel somigliasse il più possibile al personaggio iconico del classico originale, i discorsi sulle razze però li trovo solo razzisti. Se potete credere che una zucca si trasformi in carrozza potete anche credere a un principe con la pelle nera.

Chissà come mai nessuno si scandalizza nel vedere ballare il waltzer, inventato alla fine del XVIII secolo, nella Bella addormentata


Se posso, mi vorrei riagganciare al commento di cui sopra per dire la mia riguardo la possibilità di una Ariel nera.
Innanzitutto, premetto che amo i VEU, ma la fonte della notizia è tutt'altro che attendibile! non si tratta di deadline hollywood, indiewire, ew.com o altre testate rinomate e affidabili, ma di un'indiscrezione proveniente da un semplice sito web dedicato alla disney, che millanta di avere appreso da un non meglio qualificato"interno"... in pratica, la stessa valenza che avrebbe qualunque pettegolezzo scritto su questo forum da uno di noi utenti.

Tanto premesso, credo che, se vera, la notizia avrebbe una certa gravità. Non si tratta di inesattezza storica, poiché la fiaba, quando non viene approcciata a mo' di romanzo storico (Vedi Ever-After La leggenda di un amore con Drew Barrymore), rientra nel genere fantasy in cui l'accuratezza storica non è richiesta o necessaria. Rammento che qualche tempo addietro parlai dell'argomento riguardo Frozen, e ribadisco qui quanto espresso allora: la problematica è rispettare la VEROSIMIGLIANZA storica, e, in questo, un valzer ballato nel quattordicesimo secolo di "La bella addormentata" non stride quanto un Anna che da un pugno ad Hans in pieno stile "ragazza del 21esimo secolo".

Il problema di una Ariel nera, dunque, non si porrebbe dal punto di vista storico, considerando che le sirene sono creature comunque fantastiche e in quanto tali potrebbero avere la pelle persino blu, ma piuttosto in relazione al salvataggio di Eric, posto che lui deve scambiarla per un'altra fanciulla, per giunta principessa, che dovrebbe anch'essa avere la pelle nera. E quante principesse africane circondavano verosimilmente nei secoli XVII- XVIII- XIX?
Direi che, storicamente, le testimonianze siano pochissime.

Ma la questione peggiore, in realtà, è che con una sirena nera all'insegna del politically correct a tutti i costi, si scatenerebbero due effetti negativi sul prodotto: 1) alienare chi vuole vedere la fedele trasposizione del cartone in versione live action, che è poi il senso di queste operazioni nostalgia, indi una buona fetta di pubblico verrebbe persa 2) suscitare nei paesi ( tra i quali l'italia) tendenzialmente "razzisti" o comunque poco interessati alle vicende delle persone di colore, un rilevante calo negli incassi, si veda il caso "Black PAnther" successo nel mondo, ma scarso risultato (appena 8 milioni) in terra nostrana.

Detto questo, ci sono tante storie da potere raccontare con personaggi protagonisti di colore o minoranze, ma la sirenetta, anche considerando la fiaba d'origine, scritta nella bianchissima Danimarca, non è fra le migliori scelte.

Tenete, piuttosto, gli occhi puntati su Ellie Bamber e Sophia Lillis, le due più probabili candidate al ruolo, in quanto uniche attrice giovani e rosse che si siano fatte notare negli ultimi anni; e se la prima sarà già in scuderia disney con "lo schiaccianoci" e può vantare un passato da cantante, la seconda è ancora più giovane e forse più somigliante ad Ariel, oltre ad essere maggiormente nota grazie al ruolo interpretato nella recente versione cinematografica di "It" di Stephen King.

Messaggio modificato da theprinceisonfire il 14/6/2018, 22:09
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
buffyfan
messaggio 14/6/2018, 22:09
Messaggio #110


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.740
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2009
Da: Roma




CITAZIONE (winnie & pimpi @ 14/6/2018, 20:15) *
...e quale sarebbe il contesto storico delle sirene???

io posso capire , per questioni affettive, chi vorrebbe che Ariel somigliasse il più possibile al personaggio iconico del classico originale, i discorsi sulle razze però li trovo solo razzisti. Se potete credere che una zucca si trasformi in carrozza potete anche credere a un principe con la pelle nera.

Chissà come mai nessuno si scandalizza nel vedere ballare il waltzer, inventato alla fine del XVIII secolo, nella Bella addormentata

È un dato di fatto che questo trend americano di mischiare questioni politiche all'intrattenimento dopo un po' scoccia. Se un Kristoff di colore a Broadway si può comprendere, perchè alla fine della fiera in un musical si possono prendere maggiori libertà, in un live action su La Sirenetta, NO!

Volete fare un film con sirene ed attori di colore? va benissimo! Ma non chiamatelo allora The Little Mermaid e sopratutto non presentatelo come il Live Action del Classico omonimo. Il contesto storico, inoltre, c'è tutto scusami, eh....ed anche l'ambientazione è piuttosto chiara.

I discorsi sulle razze li trovo razzisti anche io, ma non di certo in contesti del genere. Quando trapelarono notizie in cui veniva detto che gli attori di Mulan sarebbero potuti essere occidentali e non di origine cinesi, mi girarono le palline e pretesi, come tutti, che una storia prettamente cinese non venisse rappresentata da attori occidentali. Ed ora pretendo che una delle fiabe europee più famose, ambientata in un determinato periodo storico, sia il più fedele possibile al periodo storico stesso, lasciando fuori le questioni politiche, perchè alla fine la scelta di attori di colore, avrebbe una valenza esclusivamente politica.

Messaggio modificato da buffyfan il 14/6/2018, 22:16
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Klauz_star
messaggio 14/6/2018, 22:20
Messaggio #111


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.076
Thanks: *
Iscritto il: 9/11/2008
Da: italia




In teoria anche Ariel è cambiata in parte dalla storia originale, in teoria i capelli nella storia originale non sono specificati di nessun colore ma sono spesso idealizzati sul biondo (colore comune a molte principesse) poi la disney ha deciso di farla rossa (scelta che si è rivelata vincente).

Quando dovrà uscire il film?
Go to the top of the page
 
+Quote Post
winnie & pimpi
messaggio 14/6/2018, 22:53
Messaggio #112


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.173
Thanks: *
Iscritto il: 17/5/2008
Da: London




CITAZIONE (theprinceisonfire @ 14/6/2018, 22:01) *
Il problema di una Ariel nera, dunque, non si porrebbe dal punto di vista storico, considerando che le sirene sono creature comunque fantastiche e in quanto tali potrebbero avere la pelle persino blu, ma piuttosto in relazione al salvataggio di Eric, posto che lui deve scambiarla per un'altra fanciulla, per giunta principessa, che dovrebbe anch'essa avere la pelle nera. E quante principesse africane circondavano verosimilmente nei secoli XVII- XVIII- XIX?
Direi che, storicamente, le testimonianze siano pochissime.

verosimilmente quanto l'esistenza delle sirene.

Oltretutto Ariel è storicamente la prima eroina disney a comportarsi e a parlare (con tanto di slang americano) come una ragazza americana degli anni 80. Eppure nessuno si è stracciato le vesti.

Non troverei inopportuna la presenza di reali neri in una fiaba, così come non l'ho trovato strano nella Cenerentola di Branagh.

Non sopportereste la pelle scura dei personaggi perchè la storia originale è stata scritta in Danimarca, però non vi dà fastidio che la storia sia completamente stravolta dal racconto di Andersen...scusate ma mi sembra ipocrisia razzista.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
theprinceisonfir...
messaggio 15/6/2018, 0:15
Messaggio #113


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 330
Thanks: *
Iscritto il: 27/9/2013




CITAZIONE (winnie & pimpi @ 14/6/2018, 22:53) *
verosimilmente quanto l'esistenza delle sirene.

Oltretutto Ariel è storicamente la prima eroina disney a comportarsi e a parlare (con tanto di slang americano) come una ragazza americana degli anni 80. Eppure nessuno si è stracciato le vesti.

Non troverei inopportuna la presenza di reali neri in una fiaba, così come non l'ho trovato strano nella Cenerentola di Branagh.

Non sopportereste la pelle scura dei personaggi perchè la storia originale è stata scritta in Danimarca, però non vi dà fastidio che la storia sia completamente stravolta dal racconto di Andersen...scusate ma mi sembra ipocrisia razzista.


Ma ti dirò, per quanto riguarda me, non avrei alcun problema a vedere la fiaba adattata con personaggi di colore, tanto più che ho apprezzato la Cenerentola nera di Brandy, la Belle ispanica di Beastly e via discorrendo... semplicemente, ritengo che se deve essere una trasposizione fedele del classico animato, come è stato per la Bella e la Bestia, allora prendere una ragazza di colore per interpretare Ariel è controproducente.

Se intendono fare una versione della Sirenetta totalmente staccata dal classico e dalla fiaba, ambientata ai caraibi o alle mauritius in un periodo storico di fantasia dove è pieno di reali neri (chiamiamola ucronia), oppure all'epoca moderna in un qualunque angolo di mondo, ben venga.

Bisogna fare attenzione,invece, ad accusare di razzismo quando non vi è nemmeno lontanamente il pensiero discriminatorio.
Ti pongo alcune semplici domande:
Se facessero un remake di "Via col Vento" con Scarlett O'hara nera?
Se facessero un remake di "La tigre e il dragone" con Shu Lien bianca?
Se facessero un remake di Django con Django asiatico?

Ogni storia ha degli elementi che funzionano anche in relazione alle culture dei personaggi che permeano la narrazione. Nel fantasy, si può stravolgere con più libertà che nel romanzo storico (vedi Via col vento di cui sopra, dove sarebbe impensabile) ma ciò non toglie che alcuni elementi della cultura devono essere rispettati.
Altrimenti, avremmo " la tigre e il dragone" con attori europei ed ambientazione italiana...fattibile, ma con la storia di fondo totalmente stravolta.
Vogliono rendere tutti i personaggi della sirenetta persone di colore, afroamericani?devono adattare la fiaba per renderlo verosimile.
Il che significa: abolire il principe (i principi fuori dall'Europa non esistevano all'infuori della penisola arabica e dell'India) rendendo Eric al massimo un capo tribu del periodo pre - coloniale, poiché di governatori neri, nelle colonie europee, non ve ne sono mai stati; abolire i costumi europei , poiché non possono essere indossati da culture che non erano ancora state invase dagli europei; eliminare il castello medievale, che, ancora, è una costruzione di stampo europea ( esistono castelli giapponesi e forti arabi, ma in Africa il concetto di castello è solo quello di castrum romano , mentre ai caraibi proprio non esistevano); abolire la nave e i vascelli europei; abolire il matrimonio etcetera etcetera.

Il tutto, a meno che non decidano di creare una versione ucronistica in cui tutte le abitudini degli europei, la cultura, le ambientazioni ed i modi di fare sono vissuti da neri afroamericani.

Ma a quel punto, non è meglio scrivere una storia originale? oppure semplicemente, adattare la sirenetta all'epoca moderna e rendere tranquillamente tutti neri?
Black Panther in ciò è stato intelligente perché pur mantenendosi nel genere fantasy, non ha reso i personaggi occidentalizzati nel vestire o nelle abitudine, né ha europeizzato le ambientazioni.

Poi,parliamone, se accadesse il contrario, un mito africano reso europeo, si griderebbe alla "cultural appropriation" e giù di articoli e lotte sociali.
Bisogna essere equi in tutto, secondo me. Questa fiaba è di folklore europeo, come Hansel e Gretel, cappuccetto rosso e via discorrendo: è ammissibile prenderne lontanissima ispirazione, per poi fare tutt'altro ( mi viene in mente "La forma dell'acqua" di Del toro, ispirato alla sirenetta ma in maniera talmente remota da non creare neppure il paragone) ma non pretendere di raccontarla snaturandola.

Altrimenti, dopo Ariel cosa facciamo, rendiamo cappuccetto rosso una nera e il lupo una iena, il bosco una savana e la nonna una masai?

Potrebbe essere un'idea carina ma francamente, preferisco "Kiriku e la strega Karaba" a "cappuccetto rosso e la iena" dry.gif

Messaggio modificato da theprinceisonfire il 15/6/2018, 1:03
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Daydreamer
messaggio 15/6/2018, 6:39
Messaggio #114


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.806
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




L'idea di Sophia Lillis nel ruolo di Ariel mi elettrizza. Spero che il suo talento e bellezza non siano stati una mera coincidenza del film, perché in IT l'ho trovata stupenda. Peccato che sia ancora troppo giovane per il ruolo, normalmente la Disney le prende più grandicelle per questi ruoli. Inoltre non sappiamo se ha doti canore, per quanto gli attori americani siano pressoché cantanti già di formazione.

Per quanto riguarda l'affidabilità del sito, ritengo che Disney Fan Facts sia da considerare di più di un fan forum. Mi pare che anche in passato altri loro rumors si siano di fatto rivelati realistici. Magari mi sbaglio. Secondo me l'idea esotica è verosimile per la presenza di Lin-Manuel Miranda tra i produttori e per la scelta delle citate locations. Fossero stati gettati a caso i nomi delle attrici e il fattore Black soltanto, anch'io avrei rigettato l'idea ma nella cornice dei dettagli appena citati, direi che il rumor è realistico. Va altresì detto che non mi è capitato di trovare la news citata in altre testate o siti stranieri, ma non ho neppure fatto ricerca in proposito.

Messaggio modificato da Daydreamer il 15/6/2018, 6:48


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
buffyfan
messaggio 15/6/2018, 12:10
Messaggio #115


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.740
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2009
Da: Roma




CITAZIONE (winnie & pimpi @ 14/6/2018, 22:53) *
Non sopportereste la pelle scura dei personaggi perchè la storia originale è stata scritta in Danimarca, però non vi dà fastidio che la storia sia completamente stravolta dal racconto di Andersen...scusate ma mi sembra ipocrisia razzista.

Personalmente non sopporto che il film sia il rifacimento del Classico dove Ariel ha determinate caratteristiche, non che i personaggi possano o no avere la pelle scura. Ripeto, PER ME, se vogliono fare un film sulle sirene di colore, va benissimo, e lo andrei anche a vedere, ma che non venga fatto passare come il remake live action del Classico Disney.
Già mi immagino le testate dei siti cinematografici se così fosse:
"L'Ariel di colore è la vera Ariel, non quella bambinetta degli anni '90"
"L'Ariel femminista, emancipata e di colore.... FINALMENTE"
"Il live action de La Sirenetta è molto più bello ed importante del classico d'animazione"
Un po' come successo con La Bella e la bestia ed il continuo confronto tra la Belle originale e la Belle femminista, emancipata e migliore, del Live Action.

Non è ipocrisia razzista, e sarebbe anche ora di smetterla di inserire il termine razzismo con questa facilità, riducendo quella che è una piaga sociale a delle stupidaggini, perchè pur sempre di personaggi di un film si sta parlando. Ripeto, che se la vogliamo mettere su questo piano, sarebbero stati ipocriti razzisti anche tutti coloro che si lamentavano del possibile cast di Mulan composto da persone non asiatiche.

PS. A meno che Ariel non abbia origini centro americane, anche per trovare un collegamento con Sebastian, ma che abbia comunque caratteristiche che ricordino quella del Classico. Rimane il fatto, che se la scelta sarà effettivamente quella, prepariamoci al completo asfaltamento della Ariel che tutti noi conosciamo a favore della politicamente corretta Ariel di colore.

Messaggio modificato da buffyfan il 15/6/2018, 12:17
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
nicolino
messaggio 19/6/2018, 16:24
Messaggio #116


Member
***

Gruppo: Utente
Messaggi: 242
Thanks: *
Iscritto il: 20/2/2011
Da: Roma




Volevo scrivere anche io qualcosa sul fatto che sia stata usato il termine razzismo a casaccio, ma Buffyfan mi ha preceduto; non potrei essere più d'accordo con lui, anche con il resto del suo post.
Il messaggio di base che la principessa ideale non deve essere per forza bianca e che non ci deve essere distinzione tra le varie etnie (preferisco questo termine piuttosto che "razze") è (e qui penso concordiamo tutti) un bellissimo messaggio, ma la Disney ha altre decine di film dove poterlo inserire, non capisco la necessità di farlo in un rifacimento di un classico, tantomeno con una principessa con un look così iconico come quello di Ariel.
Anziché a queste stupidaggini, ossia la Ariel nera, la Belle femminista senza corsetto e col vestito in materiale reciclabile, e tutte le altre idiozie che si tolgono fuori ultimamente, pensassero a fare film decenti!
Specialmente con questi ultimi live action si è visto nient'altro che una cura maniacale per tutti questi dettagli, il tutto a discapito delle sceneggiature, sempre piene di buchi, di incongruenze, di momenti imbarazzanti e cambi assurdi rispetto ai classici da cui originano!

Messaggio modificato da nicolino il 19/6/2018, 16:25
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Fulvio84
messaggio 20/6/2018, 12:49
Messaggio #117


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.738
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




CITAZIONE (nicolino @ 19/6/2018, 16:24) *
Volevo scrivere anche io qualcosa sul fatto che sia stata usato il termine razzismo a casaccio, ma Buffyfan mi ha preceduto; non potrei essere più d'accordo con lui, anche con il resto del suo post.
Il messaggio di base che la principessa ideale non deve essere per forza bianca e che non ci deve essere distinzione tra le varie etnie (preferisco questo termine piuttosto che "razze") è (e qui penso concordiamo tutti) un bellissimo messaggio, ma la Disney ha altre decine di film dove poterlo inserire, non capisco la necessità di farlo in un rifacimento di un classico, tantomeno con una principessa con un look così iconico come quello di Ariel.
Anziché a queste stupidaggini, ossia la Ariel nera, la Belle femminista senza corsetto e col vestito in materiale reciclabile, e tutte le altre idiozie che si tolgono fuori ultimamente, pensassero a fare film decenti!
Specialmente con questi ultimi live action si è visto nient'altro che una cura maniacale per tutti questi dettagli, il tutto a discapito delle sceneggiature, sempre piene di buchi, di incongruenze, di momenti imbarazzanti e cambi assurdi rispetto ai classici da cui originano!

esatto clapclap.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
buffyfan
messaggio 20/6/2018, 16:53
Messaggio #118


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.740
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2009
Da: Roma




CITAZIONE (nicolino @ 19/6/2018, 16:24) *
Specialmente con questi ultimi live action si è visto nient'altro che una cura maniacale per tutti questi dettagli, il tutto a discapito delle sceneggiature, sempre piene di buchi, di incongruenze, di momenti imbarazzanti e cambi assurdi rispetto ai classici da cui originano!

worshippy.gif worshippy.gif worshippy.gif worshippy.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 21/6/2018, 23:24
Messaggio #119


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.177
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Zendaya secondo noi va bene. E' vero magari di primo acchito spiazza un po' pensare che possano variare i personaggi ma comunque Zendaya, pur avendo origini afroamericane, è abbastanza chiara (Keke Palmer è decisamente più scura, andrebbe benissimo per Tiana). Zendaya non sarà bianca con i capelli rossi ma come fisionomia comunque si avvicina abbastanza alla Ariel del cartone (e con i capelli rossi secondo noi funziona).
Crediamo che questi live non siano proprio identici ai film originali, delle differenze ci sono: tranne La Bella e la Bestia (e il futuro Re Leone) si differenziano quasi tutti dalle loro controparti animate (Maleficent è una riscrittura, Cenerentola è simile ma comunque non è il cartone paro paro, Aladdin avrà variazioni con la Jasmine indiana anziché araba e la Agrabah che è una città multiculturale, Mulan è differente, Biancaneve in una incarnazione della fiaba in progetto la mescolano con l'altra fiaba dei Grimm, Rosarossa), quindi anche qua con la Sirenetta qualcosa di diverso ci sarà.
Il setting di Puerto Rico e Cape Town secondo noi funziona, ma tenete conto che comunque è dove viene girato, il film non ha ambientazione africana o portoricana, serve per girare le scene (mica possono girare in mari freddi o in Inghilterra, dato che dovrebbero iniziare in inverno… se lo facessero, le riprese durerebbero un anno minimo perché si ammalerebbero tutti a nuotare lungo le coste di Dover in inverno)

Sul sito Disney Film Facts, vi diamo che è affidabile (ha annunciato dettagli su Malefica 2 e altri film con anticipo rispetto ad altri siti e poi sono stati confermati).


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Klauz_star
messaggio 22/6/2018, 21:44
Messaggio #120


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.076
Thanks: *
Iscritto il: 9/11/2008
Da: italia




Forse la Disney vuole ri-creare, non fare esattamente un remake pari pari ma una nuova versione... anche per dare maggiore longevità al progetto, e se non sbaglio ci sono altre due sirenette di cui una in arrivo e un'altra più simile a quella di andersen.

Go to the top of the page
 
+Quote Post

26 Pagine V  « < 3 4 5 6 7 > » 
Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 22/10/2019, 3:36