Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


17 Pagine V  « < 15 16 17  
Reply to this topicStart new topic
> Mulan (Live Action), Walt Disney Pictures
veu
messaggio 5/8/2020, 15:23
Messaggio #385


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 19.015
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




però il CEO ha detto che quello di Mulan è un esperimento una tantum...

comunque Theprinceisonfire, credi che gran parte dei remake vada su Disney+? solo Marvel quindi al cinema? perchè di fatto è l'unica ad avere una forte fan base... generalmente i Disney (Biancaneve, La Sirenetta, Rapunzel da un lato, Il Gobbo di Notre Dame, Hercules, Peter Pan dall'altro) hanno quasi tutti lo stesso fanbase...

poi scusa ma questa Grace Randolph oltre ad essere una semplice youtuber che potere ha? è una critica cinematografica? o semplicemente è la classica youtuber che ne dice di ogni per avere visualizzazioni? non sappiamo proprio chi sia... siamo curiosi di conoscerla meglio


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
kekkomon
messaggio 5/8/2020, 15:26
Messaggio #386


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 31.835
Thanks: *
Iscritto il: 31/7/2008
Da: Torre del Greco (NA)








User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 5/8/2020, 19:53
Messaggio #387


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 5.652
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




Ma invece che ridimensionare il budget, a scapito della qualità, perché non accantonare certi titoli in attesa di periodi migliori e concentrarsi su altre storie più intime e meno costose? A me quello scenario non piacerebbe per niente :/ .

PS. i continui raffronti tra il costo di 29,90 euro e un bluray non si dovrebbero fare, visto l'eccezionalità del titolo, questo film non beneficerà dell'offerta cinema e si vuole considerare i costi che una famiglia spenderebbe per un'esperienza cinematografica e recuperare un po' di soldi, il blu disc uscirà comunque, ma a prezzi normali, in tempi successivi. Ma Mulan rischia di trovarsi monca della finestra distributiva per eccellenza, per questo i confronti non andrebbero fatti.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio Ieri, 0:18
Messaggio #388


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 19.015
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Alessio, un budget di 100 milioni per un film ci sembra sia più che ottimo (Cenerentola l'hanno realizzata con 90 milioni)... non ci sembra sia riduttivo un budget di 100 milioni.
Capiamo bassi budget (tipo 65 milioni) ma 100 secondo noi va più che bene e possono realizzare molte cose. Ecco per il futuro fossimo in loro cercheremmo di mantenere quella soglia poi ovvio dipende anche da storia a storia ma ci sembra che con Cenerentola siano riusciti a fare bene (e a mettere pure 3 star nel film - Blanchett, Bonham Carter e Madden) seppure con costi più ridotti. Quindi secondo noi SE vogliono possono contenere i costi


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Daydreamer
messaggio Ieri, 8:17
Messaggio #389


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 5.652
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




Io coi numeri non so molto ragionare, le vostre parole sono confortanti. Cenerentola è stato realizzato perfettamente e se quello fosse il modello a cui guardare mi trovano assolutamente soddisfatto. Quindi 100 milioni per Ariel? Per Biancaneve quanti ne avrebbero stanziati?


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
BennuzzO
messaggio Ieri, 8:35
Messaggio #390


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.235
Thanks: *
Iscritto il: 31/12/2006
Da: Lavinio Lido di Enea (RM)




Comunque a seguito della notizia, si sta alzando un polverone senza precedenti, soprattutto (e giustamente) da parte degli esercenti del settore cinematografico. Urgono comunicati ufficiali da parte della Disney e chiarezza sulle intenzioni di distribuzione del film nei singoli territori.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
buffyfan
messaggio Ieri, 10:55
Messaggio #391


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.785
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2009
Da: Roma




CITAZIONE (veu @ 6/8/2020, 0:18) *
Alessio, un budget di 100 milioni per un film ci sembra sia più che ottimo (Cenerentola l'hanno realizzata con 90 milioni)... non ci sembra sia riduttivo un budget di 100 milioni.
Capiamo bassi budget (tipo 65 milioni) ma 100 secondo noi va più che bene e possono realizzare molte cose. Ecco per il futuro fossimo in loro cercheremmo di mantenere quella soglia poi ovvio dipende anche da storia a storia ma ci sembra che con Cenerentola siano riusciti a fare bene (e a mettere pure 3 star nel film - Blanchett, Bonham Carter e Madden) seppure con costi più ridotti. Quindi secondo noi SE vogliono possono contenere i costi

100 milioni per La Sirenetta mi sembrano però molto risicati, dal momento che buona parte del budget se ne andrebbe per le scene in acqua! Cenerentola a parte lo sfarzo, è molto semplice come film. Tralasciando la trasformazione della zucca non ha particolari effetti speciali (il che non è un male, anzi.. è il suo valore aggiunto).

Riguardo a Mulan ed alle polemiche, io sono d'accordo! Non avevo pensato anche al danno subito dai cinema.. fanno bene a protestare..

Messaggio modificato da buffyfan il Ieri, 10:56
Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio Ieri, 14:18
Messaggio #392


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 19.015
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Daydreamer e Buffyfan, per La Sirenetta erano stanziati 175 milioni, per Peter Pan e Wendy 80 milioni, per Pinocchio 150 milioni. Per Biancaneve non si sa, si era parlato di spese minori, tipo 90/95 milioni...

secondo noi tutti i film sui 100 milioni fanno già dei lavoroni. non sono cifre basse e comunque sono facilmente recuperabili


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
kekkomon
messaggio Ieri, 14:22
Messaggio #393


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 31.835
Thanks: *
Iscritto il: 31/7/2008
Da: Torre del Greco (NA)




Ehm. Arrabbiati...
https://twitter.com/DisneyPlusInfo/status/1...5839021056?s=19


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
BennuzzO
messaggio Ieri, 15:02
Messaggio #394


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.235
Thanks: *
Iscritto il: 31/12/2006
Da: Lavinio Lido di Enea (RM)




CITAZIONE (kekkomon @ 6/8/2020, 14:22) *

😱😱😱😱


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
theprinceisonfir...
messaggio Ieri, 18:36
Messaggio #395


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 500
Thanks: *
Iscritto il: 27/9/2013




CITAZIONE (veu @ 5/8/2020, 15:23) *
però il CEO ha detto che quello di Mulan è un esperimento una tantum...

comunque Theprinceisonfire, credi che gran parte dei remake vada su Disney+? solo Marvel quindi al cinema? perchè di fatto è l'unica ad avere una forte fan base... generalmente i Disney (Biancaneve, La Sirenetta, Rapunzel da un lato, Il Gobbo di Notre Dame, Hercules, Peter Pan dall'altro) hanno quasi tutti lo stesso fanbase...

poi scusa ma questa Grace Randolph oltre ad essere una semplice youtuber che potere ha? è una critica cinematografica? o semplicemente è la classica youtuber che ne dice di ogni per avere visualizzazioni? non sappiamo proprio chi sia... siamo curiosi di conoscerla meglio


Grace Randolph è una scrittrice di fumetti di supereroi (anche Xmen), quindi ha contatti nel mondo dello spettacolo.

Io credo che Marvel, Star Wars, Indiana Jones e - in minor misura - Pirati dei Caraibi siano le saghe cinematografiche più affidabili in termini di risultati al botteghino, avendo un fanbase piuttosto nutrito e una trasversalità che permette di attrarre al cinema una platea ampia di spettatori.

I remake live-actions, invece, non sono necessariamente una garanzia. Sembra che i film con animali protagonisti riescano ad ottenere migliori risultati se si guarda al Libro della Giungla e al Re Leone, eppure Dumbo è stato in parte un insuccesso.

D'altra parte, Il grande cast con nomi di richiamo ha dato un segnale di forza con Alice in Wonderland, Maleficent e La Bella e la Bestia, eppure non ha portato incassi ai sequel Alice attraverso lo specchio e Maleficent- Signora del male (quest'ultimo persino arricchito dalla presenza di un'ulteriore star globale, Michelle Pfeiffer).

Forse la realtà è semplicemente che i classici più popolari e fruibili da un pubblico eterogeneo ottengono nelle trasposizioni live action numeri migliori. Aladdin in questo credo sia emblematico: pur non presentando attori popolari all'infuori di Will Smith, e pur essendo stato stroncato dalla critica, ha incassato benissimo, per quanto meno rispetto a "La bella e la bestia".

Perciò se fossi nella Disney proverei a mandare nei cinema Hercules (ma solo con un mega-cast di almeno 3 attori conosciutissimi ai livelli di Di Caprio e Jolie) e Pinocchio, mentre relegherei il resto a disney+, Biancaneve inclusa, in quanto purtroppo brand troppo sfruttato nell'immaginario collettivo (per Biancaneve/Mirror Mirror e Biancaneve e il cacciatore) nonché poco "testosteronico".

Tenterei, tuttavia, una strategia unica per "Il gobbo di Notre Dame", provando a realizzarne una versione di alto livello artistico, puntando sugli Oscar: la storia, piena di spunti sulla diversità e sulle ingiustizie sociali, si presta.

Per Mulan, infine, non comprendo pienamente la protesta degli esercenti, in quanto ho sempre ritenuto che il film sarebbe stato un FLOP al botteghino, giacché realizzato esclusivamente per il mercato cinese. Non immagino, quindi, quanto pensassero di guadagnare i cinema europei da Mulan...

Messaggio modificato da theprinceisonfire il Ieri, 18:41
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio Ieri, 19:34
Messaggio #396


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 5.652
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




CITAZIONE (theprinceisonfire @ 6/8/2020, 18:36) *
Per Mulan, infine, non comprendo pienamente la protesta degli esercenti, in quanto ho sempre ritenuto che il film sarebbe stato un FLOP al botteghino, giacché realizzato esclusivamente per il mercato cinese. Non immagino, quindi, quanto pensassero di guadagnare i cinema europei da Mulan...

Credo proprio che gli incassi pesino relativamente, almeno in questa fase storica. Penso che gli esercenti guardino più alla perdita importante di un titolo originale catalizzatore (adesso resta solo Tenet di Nolan). Il fine ora è riportare la gente al cinema, di certo non lo fai proponendo film già da tempo disponibili online e un titolo Disney è comunque un titolo che calamita l'attenzione, dollaro più dollaro meno.
E poi segna un trend fortemente pericoloso, i cinema rischiano seriamente di sparire se non sono più guardati come finestra primaria di proposta di un film. La Disney dovrebbe essere più etica e meno materialista.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
buffyfan
messaggio Ieri, 23:18
Messaggio #397


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.785
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2009
Da: Roma




Mulan secondo me, invece, avrebbe incassato un bel po'! E' un titolo che ha raggiunto molta popolarità con gli anni, molta più di altri film come Pocahontas o Il Gobbo di Notre Dame. Tant'è che I'll make a man out of you è una delle canzoni ancora adesso più conosciute e cantate dei classici anni '90. Il miliardo a mio parere lo avrebbe superato facilmente, avendo una corsa al box office simile a quella di Aladdin
Go to the top of the page
 
+Quote Post
theprinceisonfir...
messaggio Oggi, 0:40
Messaggio #398


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 500
Thanks: *
Iscritto il: 27/9/2013




CITAZIONE (Daydreamer @ 6/8/2020, 19:34) *
Credo proprio che gli incassi pesino relativamente, almeno in questa fase storica. Penso che gli esercenti guardino più alla perdita importante di un titolo originale catalizzatore (adesso resta solo Tenet di Nolan). Il fine ora è riportare la gente al cinema, di certo non lo fai proponendo film già da tempo disponibili online e un titolo Disney è comunque un titolo che calamita l'attenzione, dollaro più dollaro meno.
E poi segna un trend fortemente pericoloso, i cinema rischiano seriamente di sparire se non sono più guardati come finestra primaria di proposta di un film. La Disney dovrebbe essere più etica e meno materialista.


Concordo con la tua riflessione, però credo che nel caso di Mulan ci sia stato un problema alla fonte, perché - a mio modesto parere, da semplice appassionato di box office- il titolo non avrebbe dovuto essere proposto o percepito come "catalizzatore" o blockbuster di punta nei mercati occidentali, a differenza di "Black Widow".

Il miliardo al botteghino avrebbe potuto certamente raggiungerlo, ma solo grazie ad un incasso altissimo in Cina: se guardiamo ai titoli comparabili, infatti,Mulan si affianca a "La tigre e il dragone" "Hero" "La foresta dei pugnali volanti" e "La città proibita", tutti incassi particolarmente modesti. Certamente, rispetto a queste pellicole, cui si accosta per il genere "wuxia", Mulan vanta la notorietà dal classico da cui è derivato ed il brand "Disney" alle spalle. Ciononostante, già nel marketing vengono messi in evidenza pochi punti di contatto con la versione animata, giacché mancano le canzoni e risultano assenti mushu ed altri personaggi emblematici, sostituiti da nuovi ingressi pensati per attrarre il pubblico cinese (la Fenice/ Gong li, attrice celeberrima nella terra della seta).

Inoltre, Mulan resta un classico ed una storia gradita maggiormente dal pubblico femminile, a differenza di Aladdin e il Re Leone. Se Peter Pan è stato dirottato su Disney+ fin dal primo momento, anche Mulan sarebbe stato relegato su quella piattaforma, laddove non ci fosse stata la prospettiva di grandi incassi in Cina.

Siccome in Cina verrà rilasciato nei cinema, alla Disney non conviene rischiare l'uscita cinematografica in Europa e Usa, poiché affrontare ulteriori spese in pubblicità, nonché dividere gli introiti con i cinema, sarebbe davvero esoso.

D'altronde, quando la Disney rilasciò negli States "A Wrinkle in time" in molti paesi d'Europa non fu assolutamente distribuito, nonostante il budget del film lo qualificasse come un vero e proprio blockbuster: non è quindi la prima volta che viene fatto un passo indietro nei confronti dei cinema europei. Adesso, naturalmente, c'è Disney+ e c'è il coronavirus, quindi vengono utilizzate tutte le armi nell'arsenale...

Ciò che intendo, in sintesi, è che quanto accaduto non è poi così scioccante. La Disney ha monitorato e monitora l'interessa verso il prodotto Mulan da mesi, ed evidentemente ha capito che, sulla base di proiezioni, gli incassi cinematografici in Europa e USA sarebbero stati bassissimi. Ora, a volte le proiezioni errano ( vedasi Aladdin, il cui tracking indicava cifre molto più basse di quelle poi guadagnate) ma solitamente sono molto affidabili... perciò fossi negli esercenti spingerei piuttosto per avere in esclusiva assoluta al cinema Black Widow, il nuovo James Bond e altri film più "affidabili".

Messaggio modificato da theprinceisonfire il Oggi, 0:54
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fulvio84
messaggio Oggi, 8:52
Messaggio #399


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.003
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




CITAZIONE (theprinceisonfire @ 7/8/2020, 0:40) *
Concordo con la tua riflessione, però credo che nel caso di Mulan ci sia stato un problema alla fonte, perché - a mio modesto parere, da semplice appassionato di box office- il titolo non avrebbe dovuto essere proposto o percepito come "catalizzatore" o blockbuster di punta nei mercati occidentali, a differenza di "Black Widow".

Il miliardo al botteghino avrebbe potuto certamente raggiungerlo, ma solo grazie ad un incasso altissimo in Cina: se guardiamo ai titoli comparabili, infatti,Mulan si affianca a "La tigre e il dragone" "Hero" "La foresta dei pugnali volanti" e "La città proibita", tutti incassi particolarmente modesti. Certamente, rispetto a queste pellicole, cui si accosta per il genere "wuxia", Mulan vanta la notorietà dal classico da cui è derivato ed il brand "Disney" alle spalle. Ciononostante, già nel marketing vengono messi in evidenza pochi punti di contatto con la versione animata, giacché mancano le canzoni e risultano assenti mushu ed altri personaggi emblematici, sostituiti da nuovi ingressi pensati per attrarre il pubblico cinese (la Fenice/ Gong li, attrice celeberrima nella terra della seta).

Inoltre, Mulan resta un classico ed una storia gradita maggiormente dal pubblico femminile, a differenza di Aladdin e il Re Leone. Se Peter Pan è stato dirottato su Disney+ fin dal primo momento, anche Mulan sarebbe stato relegato su quella piattaforma, laddove non ci fosse stata la prospettiva di grandi incassi in Cina.

Siccome in Cina verrà rilasciato nei cinema, alla Disney non conviene rischiare l'uscita cinematografica in Europa e Usa, poiché affrontare ulteriori spese in pubblicità, nonché dividere gli introiti con i cinema, sarebbe davvero esoso.

D'altronde, quando la Disney rilasciò negli States "A Wrinkle in time" in molti paesi d'Europa non fu assolutamente distribuito, nonostante il budget del film lo qualificasse come un vero e proprio blockbuster: non è quindi la prima volta che viene fatto un passo indietro nei confronti dei cinema europei. Adesso, naturalmente, c'è Disney+ e c'è il coronavirus, quindi vengono utilizzate tutte le armi nell'arsenale...

Ciò che intendo, in sintesi, è che quanto accaduto non è poi così scioccante. La Disney ha monitorato e monitora l'interessa verso il prodotto Mulan da mesi, ed evidentemente ha capito che, sulla base di proiezioni, gli incassi cinematografici in Europa e USA sarebbero stati bassissimi. Ora, a volte le proiezioni errano ( vedasi Aladdin, il cui tracking indicava cifre molto più basse di quelle poi guadagnate) ma solitamente sono molto affidabili... perciò fossi negli esercenti spingerei piuttosto per avere in esclusiva assoluta al cinema Black Widow, il nuovo James Bond e altri film più "affidabili".


concordo a pieno con te


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
BennuzzO
messaggio Oggi, 9:58
Messaggio #400


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.235
Thanks: *
Iscritto il: 31/12/2006
Da: Lavinio Lido di Enea (RM)




CITAZIONE (theprinceisonfire @ 7/8/2020, 0:40) *
Inoltre, Mulan resta un classico ed una storia gradita maggiormente dal pubblico femminile, a differenza di Aladdin e il Re Leone.


Permettimi di dissentire su questo punto, ma a me sembra esattamente il contrario. Mulan, proprio perché non è percepita come "principessa", è un personaggio amatissimo dal pubblico maschile: innanzitutto, è una storia che parla comunque di guerra e di cameratismo, che mostra un'eroina attiva e disposta al sacrificio per amore del padre. Anche l'atmosfera è decisamente "poco femminile", tanto da risultarmi ancora inspiegabile l'inserimento nel filone Disney Princess... Senza contare l'aspetto "musical, che è veramente al minimo per un Classico Disney.
Si potrebbe, volendo, creare un parallelismo con l'anime Lady Oscar, che nonostante appartenga al filone degli shojo, ha un enorme appeal sugli uomini.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:

17 Pagine V  « < 15 16 17
Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 7/8/2020, 18:17