Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


 
Reply to this topicStart new topic
> Lilo & Stitch 2 - Che Disastro Stitch!, Disney Toon Studios
Grrodon
messaggio 14/6/2006, 14:50
Messaggio #1


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.279
Thanks: *
Iscritto il: 7/12/2004





E finalmente ci siamo. Dopo aver progressivamente innalzato la qualità grafica fino a raggiungere i livelli di perfetta mimesi con l'originale de Il Re Leone 3, i Toon Studios finalmente sfornano il loro primo autentico sequel, inteso come lungometraggio "gemello" di un film della Disney Feature Animation. Se prima anche il più curato di questi film mostrava uno stile personale che lo discostava anche solo minimamente dalla matrice, Lilo & Stitch 2 è invece della stessa fattura dell'originale, sia a livello di grafica, e dopo Il Re Leone 3 non era una novità, che a livello di storia, sceneggiatura, musica, humor e caratterizzazione dei personaggi. Questa è invece una grossa novità, visto che ne Il Re Leone 3 tutto era al servizio di un lungometraggio tonalmente differente, tanto da non considerarsi affatto un sequel ma un film con gli stessi personaggi de Il Re Leone.
Lilo & Stitch 2 è invece il vero sequel di Lilo & Stitch, non "un filmetto con Lilo e Stitch", non "un sequel ben fatto, per essere dei Toon Studios", né "un gran bel film, considerando il budget". Per la prima volta i Toon Studios portano avanti un discorso iniziato dalla Feature Animation senza cambiare di una virgola quanto già fatto e senza metterci del loro, arrivando così a produrre un sequel che non sfigurerebbe certo affianco ad altri sequel illustri di film in CGI che tanto successo sembrano star facendo riscuotere alle rispettive case di produzione in questi ultimi tempi. E viene il fortissimo sospetto che questa omogeneità stilistica e qualitativa possa derivare dal fatto che dopo la chiusura degli studi Feature Animation in Florida, voluta da Eisner per concentrare tutti gli sforzi a Burbank e darsi completamente al 3d, molti artisti che avevano lavorato al Classico siano passati ai Toon Studios, decidendo di intraprendere una carriera più umile ma devota all'animazione tradizionale sull'esempio di Andreas Deja.
Non che fosse la prima volta che sulla scia di Lilo & Stitch uscivano prodotti correlati, anche di qualità dubbia: la serie televisiva ispirata era infatti sulla cresta dell'onda proprio in quel periodo e i Toon Studios, desiderosi di affermarsi artisticamente, decisero di prendere le distanze da Provaci Ancora Sittch, puntata pilota della serie realizzata dagli studi televisivi e fino a quel momento sequel ufficiale del film, e di proporre così la loro versione dei fatti. Non che Lilo & Stitch 2 entri per forza in contraddizione col ciclo televisivo e i suoi due lungometraggi derivati, (anzi, volendo lo si potrebbe collocare senza troppe difficoltà tra il Classico e Provaci Ancora Stitch) certo è che concettualmente è diversissimo ed è l'emblema del differente modo di lavorare dei Toon Studios. A prodotti televisivi poveri graficamente ma ricchi di azione, viene contrapposto uno stile graficamente eccellente e storie dalle tematiche universali, quindi più "classiche", che sfociano molto spesso nel sentimentalismo. Spazio e commedia erano i due ingredienti quasi opposti che trovavano la loro sintesi nel primo Lilo & Stitch, ma mentre Provaci Ancora Stitch aveva scelto di portare avanti solo l'elemento spaziale, più incline all'approccio avventuroso della Television, Lilo & Stitch 2 decide di essere un sequel "completo", prediligendo ovviamente l'elemento commedia ma non lasciando a Provaci Ancora Stitch l'esclusiva spaziale. Non a caso è proprio l'elemento fantascientifico a far da connettore agli avvenimenti, giocando quindi un ruolo essenziale ma non invasivo. Stitch è malato, con un colpo di retcon e un interessante flashback viene infatti spiegato che le sue molecole non furono caricate a dovere a causa dell'irruzione degli agenti dell'Alleanza Galattica, che avevano fatto prigioniero Jumba. La strada che lo dovrebbe condurre a morte certa è lastricata di anomali attacchi di "cattiveria", che entreranno in conflitto con le principali sottotrame del film, che vedono Nani e David continuare il loro rapporto fatto di equivoci e incomprensioni, e soprattutto Lilo dover dimostrare (soprattutto a sé stessa) di essere simile a sua madre, progettando una danza Hawaiiana per una festa di paese. Gantu, Cobra Bubbles e l'Alleanza Galattica, che tanta parte avranno nel ciclo televisivo, sono stranamente del tutto assenti, mentre un bel ruolo lo giocano Jumba e Pleakley, che per tutto il film si daranno da fare per trovare a Stitch una cura, riscattandosi parzialmente dalla fama di buffoni procurata loro dalla serie televisiva. Jumba in particolare ci appare come molto umano, e non più ossessionato dal suo essere "genio di male", mentre Prickley, più piatto, continuerà a non perdere occasione di vestirsi da donna.
Che il comparto grafico di questo film sia indistinguibile da quello del Classico potrebbe essere messo in discussione dai più pignoli. E' bene in questi casi ricordare però che anche i più grandi capolavori della Disney Feature Animation come La Sirenetta e La Bella e la Bestia non fossero privi di sbavature e imperfezioni qua e là e che i risultati avuti dai Toon Studios in questo caso siano da elogiare, a prescindere dalla simpatia o meno per la barbara pratica di sequelizzare tutto, che da qualche tempo ha preso piede un po' ovunque. E assieme ad un'animazione perfetta e una colorazione acquerellosa di livello altissimo non si può non elogiare una colonna sonora parimenti ottima che come nel predecessore mischia brani preesistenti a brani nuovi: si inizia con una riproposizione del caro vecchio Hawaiian Rollercoaster Ride, che tornerà pure nei credits in una versione remixata, per poi passare ad un elemento insostituibile del primo Lilo & Stitch: le canzoni di Elvis Presley. Elvis è ancora molto presente nell'immaginario di Lilo, e la selezione di sue canzoni compiuta per questo film è addirittura superiore a quella del Classico. Tre sono le canzoni stavolta, e tutte inserite in sequenze che mostrano il tempo che passa: Rubberneckin segue i due protagonisti impegnati a ripercorrere le tappe compiute da Elvis in Blue Hawaii, mentre I Need Your Love Tonight è incentrato sui tentativi di Stitch di far risalire il suo livello di bontà, tema ripreso dal primo film. A Little Less Conversation, nella versione remixata risalente a quattro anni fa, accompagna infine gli allenamenti di Lilo per la gara di ballo. Jeanine Tesori compone infine Always che, trasposta in versione hawaiiana, diventa He Makana Ke Aloha (A Gift of Love), antica leggenda hawaiiana che diventerà la danza che Lilo eseguirà al festival, nonchè la base su cui allegoricamente si svilupperà la trama dell'intero film.
Lilo & Stitch 2 non supera Lilo & Stitch. Ma per la prima volta si può dire questa cosa dopo un confronto alla pari, senza per forza inquadrare il prodotto nell'ambito di una produzione di genere, come è stato sempre fatto per i film precedenti. Ciò non toglie che Stitch has a Glitch sia un film bellissimo, divertente ma anche ricco di pathos, che sul finale ha modo di commuovere non poco mostrandoci l'apparente (eppur biologicamente autentica!) morte di Stitch, fornendo un parallelismo con la parabola alla base della danza di Lilo, e dimostrando un'approccio alla tematica escatologica veritiera e molto vicina a quella di Mulan 2.
Salvo piccole incongruenze, all'uscita di Lilo & Stitch 2, purtroppo solo in dvd, si cercò di collocarlo nella continuity, scrivendo sulla fascetta frasi come [/i]prima che i 625 esperimenti sbarcassero alle Hawaii[/i], e accompagnandolo ad un cortometraggio fatto realizzare per l'occasione da uno studio apposito. L'Origine di Stitch mostrava infatti un dialogo avvenuto tra Stitch e un Jumba più paterno che mai, in cui veniva anticipato il tema dei 625 esperimenti che di lì a poco si sarebbero liberati, gettando lo scompiglio nelle isole e dando modo al grande progetto televisivo di compiersi.
La Television avrebbe continuato infatti per la sua strada arrivando a produrre il quarto lungometraggio sull'alieno blu, quel Leroy & Stitch di prossima uscita anche da noi, che concluderà la serie mostrando, si spera, una qualità adeguata a non sfigurare più di tanto di fronte al superbo lavoro dei Toon Studios.
Prodotti molto buoni seguirono Lilo & Stitch 2, simpatici come Le Follie di Kronk e veri e propri lavoroni come Bambi 2, tuttavia non si sarebbe mai ripresentato un caso simile in cui il feeling del classico originale sarebbe rimasto incredibilmente intatto.

da La Tana del Sollazzo

Messaggio modificato da kekkomon il 23/1/2014, 18:40


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
basil
messaggio 14/6/2006, 20:00
Messaggio #2


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.612
Thanks: *
Iscritto il: 6/1/2006




devo assolutamente vederlo questo film w00t.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
GasGas
messaggio 15/6/2006, 13:39
Messaggio #3


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 23.976
Thanks: *
Iscritto il: 16/3/2005
Da: Napoli




complimentissimi per la recensione clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif un film bellissimo veramente clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
l.pallad
messaggio 11/7/2006, 13:36
Messaggio #4


New Member
*

Gruppo: Utente
Messaggi: 30
Thanks: *
Iscritto il: 26/5/2006
Da: Nettuno




Io l'ho visto, e mi è piaciuto molto eheheh.gif . ed era anche molto commovente cry.gif .
L'unico diefetto che il film possiede è che è poco collegabile con la serie. Ma a parte questo non è male.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
*PuMbA*
messaggio 6/10/2008, 22:32
Messaggio #5


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.012
Thanks: *
Iscritto il: 25/11/2007
Da: Selargius ( CA )




Ho appena rivisto per la terza volta questo sequel e per la terza volta ho pianto nel sentire Lilo che dice "Sei la mia Ohana,Stitch" cry.gif cry.gif cry.gif
Davvero un bel film d'animazione,ricco di divertimento laugh.gif ,amicizia happy.gif e tanta commozione cry.gif
Assolutamente da vedere! wink.gif

Complimenti Grrodon per l'ottima recensione! clapclap.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Logan232
messaggio 14/1/2014, 3:09
Messaggio #6


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 970
Thanks: *
Iscritto il: 8/10/2013
Da: Roma




Gran bel sequel, nell'insieme quasi indistinguibile dall'originale, con anche del bel pathos. Promosso a pieni voti.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Arancina22
messaggio 2/2/2014, 16:39
Messaggio #7


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 17.542
Thanks: *
Iscritto il: 15/10/2009
Da: casa mia




Voto: 8+

Visto per la prima volta ieri sera, sono rimasta stupita dalla fedeltà al disegno originale e della sincerità di questo seguito.
Decisamente ben fatto, una trama semplice ma molto ben strutturata e una sottotrama (quella di David) davvero esilarante laugh.gif
Per non parlare delle musiche hawaiiane "mischiate" a quelle del "Re" Elvis: un incontro di generi totalmente diversi ma che funziona alla perfezione, nel vero spirito di Lilo & Stitch. smile.gif
L'unico punto a sfavore sono dei buchi di sceneggiatura belli grossi: su tutti, come facevano Nani, David, Lilo a sapere della macchina della fusione?


User's Signature

Your special fascination'll
prove to be inspirational!
We think you're just sensational,
Mame!
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Bristow
messaggio 3/2/2014, 18:02
Messaggio #8


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.373
Thanks: *
Iscritto il: 25/3/2006
Da: Lecce (Puglia)




Uno dei migliori sequel sia a livello di disegni che di storia...
Go to the top of the page
 
+Quote Post

Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 15/12/2019, 10:14