Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


 
Reply to this topicStart new topic
> Aladdin (2019), Live Action Disney
oswald
messaggio 22/5/2019, 10:27
Messaggio #1


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 472
Thanks: *
Iscritto il: 26/8/2009




Per me Aladdin nel remake di Guy Ritchie ha stranamente standard inferiori, soprattutto visivi. Regia insolitamente statica. Interpreti poco incisivi. Colonna sonora ripresa dall'originale. Forse gradito ai bambini.
Magari farne uscire meno a raffica e magari sviluppare idee nuove? Peccato.

Qui dico qualcosa in più, nella mia recensione.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Beast
messaggio 24/5/2019, 9:35
Messaggio #2


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.075
Thanks: *
Iscritto il: 8/11/2009
Da: Cn




Si sta rivelando sempre più difficile giudicare questi remake, dato che durante la visione ho inconsciamente paragonato ogni scena al film originale.

Mi sono piaciuti i due interpreti protagonisti, ricredendomi rispetto alle prime impressioni di mesi fa. Mena Massoud è un ottimo Aladdin, mentre Naomi Scott impersona in modo autentico una Jasmine moderna.
Costumi e scenografie sono adeguati all'atmosfera fiabesca da Mille e una notte.
La nuova canzone di Jasmine non mi ha convinto né per utilità né per messa in scena, ma devo ancora sentirla in inglese. Per le altre canzoni, purtroppo ogni minimo cambiamento operato nei testi disturba immediatamente l'orecchio. La colonna sonora non lascia il segno, ma già quella dell'originale era, a mio parere, una delle più deboli degli anni '90.
Il film ha una prima parte solida, in cui Aladdin, Jasmine e il loro rapporto sono ben approfonditi, anche tramite la nuova scena di incontro nel palazzo.
I problemi si manifestano dopo Prince Alì, quando il personaggio di Aladdin diventa quasi un comprimario rispetto al Genio. Per almeno tre scene consecutive (la presentazione a corte, il ballo e il balcone), Al è un bamboccio spaventato che non sa muovere un passo senza l'intervento del Genio. Dov'è finito il ladruncolo sicuro di sé e capace di cavarsela in ogni situazione visto al mercato? Ci sta l'impaccio iniziale, ma perdere completamente la spina dorsale no. Ciò aumenta eccessivamente il livello comico, anche grazie alla scenetta Genio/ancella, riducendo lo spessore del protagonista. In generale, Will Smith si prende davvero troppo spazio, inserendosi in snodi fondamentali di trama: in particolare, l'idea risolutrice di intrappolare Jafar in forma di genio ora non è più interamente di Al, ma frutto del suggerimento del Genio che mostra i bracciali/catene.
Infine, l'ultimo atto è pressoché privo di pathos, sapendo già tutto quel che accadrà. Sorpresa negativa l'assenza del serpente.

In conclusione: non so come qualche recensore abbia potuto paragonarlo al Drago Invisibile, sicuramente meglio dei disastrosi Maleficent e Bella e la Bestia, ma non riesce a reggersi autonomamente sulle proprie gambe come invece sono riusciti a fare Cenerentola e Libro della Giungla.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
buffyfan
messaggio 24/5/2019, 14:27
Messaggio #3


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.707
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2009
Da: Roma




CITAZIONE (Beast @ 24/5/2019, 9:35) *
La nuova canzone di Jasmine non mi ha convinto né per utilità né per messa in scena, ma devo ancora sentirla in inglese.
In conclusione: non so come qualche recensore abbia potuto paragonarlo al Drago Invisibile, sicuramente meglio dei disastrosi Maleficent e Bella e la Bestia, ma non riesce a reggersi autonomamente sulle proprie gambe come invece sono riusciti a fare Cenerentola e Libro della Giungla.

Rispetto ad altri adattamenti la canzone di Jasmine ha mantenuto più o meno lo stesso significato. E sinceramente, ritengo sia il primo pezzo originale degno di nota in questi live action. Anche abbastanza fondamentale per la trama direi, date le sue aspirazioni e che Jafar le ha detto più volte di stare zitta in quanto donna. E' lei che parlando, invece, risolve in parte la situazione. Tra l'altro l'ho trovato finalmente un messaggio "femminista" non politically correct da latte alle ginocchia. Come ne La bella e la bestia per intenderci. .
Aladdin secondo il mio parere si affianca a Cenerentola e Il Drago Invisibile tra i live action migliori senza dubbio. E poi, è stata solamente una mia impressione oppure è più adulto rispetto ai precedenti rifacimenti? meno sdolcinato e quindi anche meno noioso per chi ha più di 12 anni?
Comunque per chi fosse interessato qui la mia recensione del film senza spoiler: https://www.lagazzettadisney.it/2019/05/23/...019-recensione/

Messaggio modificato da buffyfan il 24/5/2019, 14:28
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 3/6/2019, 22:49
Messaggio #4


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.602
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




Promosso. Sono uscito intrigato, incuriosito e soddisfatto del lavoro di casting della Disney, per cui smanio di conoscere chi saranno i prossimi personaggi dei futuri live action. Non ne sbagliano una; per me è un sì anche l'attore di Jafar, credibile per età nelle dinamiche tra il duo di innamorati, senza rischiare l'effetto vecchio maiale che il live action, rispetto alla controparte animata, avrebbe quasi certamente provocato. Un misto di seduzione e timore che mi ha molto intrigato; un'amica in sala ha fatto un riferimento ad un terrorista islamico e devo dire che il paragone non è stato del tutto insensato. Comunque porto a casa il caldo e grandissimo sorriso di Mena Massoud, dolce Aladdin e gli occhi luminosi e intensi di Naomi Scott, indomita Jasmine. Will Smith che fa se stesso, ritrovandosi in un ruolo che gli calza a pennello, forse la scelta meno originale ma se non altro di quel tipo che io apprezzo di più dei suoi caratteri. Voto 8.

Messaggio modificato da Daydreamer il 3/6/2019, 22:51


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Hiroe
messaggio 7/6/2019, 10:40
Messaggio #5


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.337
Thanks: *
Iscritto il: 26/10/2008
Da: Pisa




Ho trovato delizioso questo remake. Le sequenze iniziali non mi hanno convinto troppissimo, le canzoni si discostavano parecchio dalle originali e non era ancora iniziato il vero ritmo del film, che secondo me viene scandito bene da quando entra in scena il genio, interpretato da un meritevole Will Smith (mi aspettavo molto peggio, invece ottimo risultato!). Come dite anche voi, il casting stavolta è stato spettacolare, ottima scelta sia la Scott (bellissima e dolcissima, oltre che indomita) che per Massoud, idolatrato dalle ragazze in sala (come non capirle? ;D).

Le musiche sono rimaste fedeli, perlopiù, e la nuova canzone di Jasmine, che a sentirla all'inizio mi è sembrata inutile e non tornava tanto con quel che succedeva, alla fine del film quando la canta per esteso devo dire che rende bene, e mi è piaciuta. Mi fa piacere che ne abbiano inserita solo una nuova, altrimenti sarebbe stato un film troppo musicato per un pubblico maschile. In sala c'erano infatti gruppetti anche di ragazzi giovani (senza femmine!), che hanno apprezzato il film (non sarebbe mai successo con altri titoli come Cenerentola, purtroppo).

Ho apprezzato molto il tipo di variazioni che sono state apportate alla storia del film Disney anni '90, viene infatti approfondito il rapporto da Aladdin e Jasmine con il nuovo incontro a palazzo (infatti secondo me ci voleva un gesto matto come quello per conquistare "questa" Jasmine, altrimenti non sarebbe risultato credibile il suo amore per il protagonista), viene dato uno spettro più ampio alle ambizioni di Jafar (si capisce meglio cosa vuole fare con il potere di sultano, e se ne intendono le origini di ladro di strada "alla Aladdin") e a quelle di Jasmine (non vuole solo sposarsi per amore, come nel Classico, vuole anche prendere le redini del suo paese). Non sono rimasta insoddisfatta nemmeno delle variazioni sul finale, la trasformazione in serpente secondo me avrebbe stonato (un altro bestione in 3D se lo sono risparmiato, già hanno ingigantito Yago dandogli un po' di ruolo). Unica nota dolente, già citata da Beast: stavolta è il genio a suggerire a Aladdin la risoluzione per battere Jafar, togliendo a Aladdin il ruolo di "furbetto intelligente che, pur povero e senza poteri, usa il cervello per risolvere le sue magagne".

Invito vivamente la Disney a continuare su questo stile per i remake dei propri Classici, in questo ho trovato tutti gli ingredienti per un ottimo film: bel cast, intrattenente, divertente e molto magico; presenti scene di pathos e rapporti tra i personaggi credibili e veri; CGI inserita in modo intelligente. In sala hanno tutti applaudito a fine film, cosa che non vedevo succedere da tanto!

Cara Disney, ti auguro di continuare così! Per ora Cenerentola, Il Libro della Giungla e Aladdin sono memorabili!

Messaggio modificato da Hiroe il 7/6/2019, 10:45


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
buffyfan
messaggio 8/6/2019, 14:20
Messaggio #6


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.707
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2009
Da: Roma




CITAZIONE (Hiroe @ 7/6/2019, 10:40) *
Unica nota dolente, già citata da Beast: stavolta è il genio a suggerire a Aladdin la risoluzione per battere Jafar, togliendo a Aladdin il ruolo di "furbetto intelligente che, pur povero e senza poteri, usa il cervello per risolvere le sue magagne".

Rivedendo il film per la seconda volta, però, mi sembra interpretabile quella scena. Nel senso che il Genio fa vedere ad Aladdin i polsi, ma poi subito dopo mentre Aladdin sta ingannando Jafar sul terzo desiderio, il Genio si domanda cosa stesse facendo... come se non capisse a cosa stesse mirando Aladdin punzecchiando Jafar in quel modo. wacko.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post

Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 18/7/2019, 20:12