Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


 
Reply to this topicStart new topic
> Dove vivono i sogni - Muoversi a Disneyland
IryRapunzel
messaggio 17/9/2014, 22:21
Messaggio #1


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




Buonasera a tutti Saluto.gif

Apro questo nuovo topic per segnalarvi la nuova rubrica ad appuntamento fisso su Impero Disney, che è dedicata al mondo di Disneyland Paris.
Si chiama "Dove vivono i sogni - Muoversi a Disneyland" ed è curata dal nostro collaboratore Lorenzo Dottorini.

Lo scopo è quello di creare una piccola guida al parco, ma che non sia impersonale come le tante guide che si possono già trovare... Vorremmo fare una guida "sentita", scritta da chi il parco lo vive con l'amore di un disneyano. E allo stesso tempo, ovviamente, professionale smile.gif
Parleremo della storia del parco, delle aree tematiche, delle attrazioni, degli hotel, degli spettacoli e molto altro ancora.

Il progetto è veramente grosso e abbiamo in mente anche destinazioni diverse per la nostra guida, una volta che sarà completata... ma questo dipende dal gradimento del pubblico smile.gif Perciò, se vi piace, vi invito a condividerla seguendo il nostro programma social, cioè utilizzando gli hashtag #ImperoDisneyland o #DisneylandParis.

Sono sicura che gli esperti qui dentro saranno interessati, e soprattutto potranno darci una mano con le loro preziose conoscenze!

Per ora vi lascio il primo episodio, in cui parliamo della storia del parco.





User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
IryRapunzel
messaggio 25/9/2014, 20:57
Messaggio #2


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




Seconda parte! Nasce il Walt Disney Studios Park!

In quegli anni però l’area destinata al secondo parco fu comunque occupata dalla Disney con una struttura riguardante il mondo del cinema e, precisamente, del cinema di animazione. Era infatti tradizione per l’allora Walt Disney Feature Animation (nient’altro che gli attuali WDAS), di avere delle piccole filiali satellite in tutte le strutture Disney del mondo e dunque anche nel Resort della Ville Lumière. L’attuale Walt Disney Studios Park sorge infatti proprio su ciò che resta di tale studio dopo la sua chiusura. Il parco, che presenta le sue aree e attrazioni come diversi studi cinematografici e impianti scenografici, aprì composto soltanto da 9 attrazioni a causa di un basso budget e della necessità di rispettare gli accordi stipulati col governo francese circa la costruzione di un secondo parco, ma le sue 4 aree tematiche erano già tutte presenti, seppur con qualche differenza rispetto al loro assetto attuale: Front Lot, l’entrata ispirata ai classici cinematografici americani; Animation Courtyard, area dedicata al cinema d’animazione; Production Courtyard, dedicato al “dietro le quinte” del cinema; Backlot, dove a farla da padrone sono gli effetti speciali e il cinema d’azione.



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
IryRapunzel
messaggio 3/10/2014, 21:25
Messaggio #3


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




Terza parte, in cui iniziamo a passeggiare per la Main Street. smile.gif

Siamo partiti da prima del 1992 e, cavalcando più di vent’anni di storia, siamo arrivati a vedere l’assetto attuale del “posto più felice d’Europa”. Cominciamo ora a visitarlo e farci rapire dalla magia di quel particolarissimo luogo dove vivono i sogni.

Ebbene, arrivati a destinazione, sia che stiamo uscendo dalla stazione di Marne La Vallée Chessy, o da uno degli autobus provenienti dagli alberghi del Resort, o anche dal parcheggio, ci si apre davanti agli occhi una sorta di piazza. Immediatamente visibile è l’entrata del Disney Village, coloratissima e dall’aspetto cartoonesco. Proseguiamo avanti ancora un po’ per arrivare a vedere i tre studi affiancati del Walt Disney Studios Park e il bellissimo Disneyland Hotel. Dopo un breve controllo dei nostri zaini e borse, ci dirigiamo proprio verso il lussuosissimo albergo e finalmente eccoci davanti a uno splendido specchio d’acqua con qualche zampillante fontana e con, ben nascoste nel verde circostante, piccolissime cascate che, con il loro rumore, regalano un senso di serenità a chiunque stia per incamminarsi verso questo magico viaggio. Lì, davanti ai nostri occhi, da raggiungere oltre le fontane, delle bellissime aiuole con sculture floreali: al centro il volto di Topolino, ai lati un ippopotamo e un elefante del segmento “La Danza delle Ore” dal classico Fantasia. L’ingresso è proprio lì, oltre le aiuole. Dovrete passare al di sotto del Disneyland Hotel in una sorta di galleria, con un pavimento a scacchi, pareti e colonne color crema e lampadari dal gusto retrò. Lì si trova anche la biglietteria, una bellissima struttura che riprende le tonalità rosa dell’Hotel e crema del resto dell’entrata.




User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Beast
messaggio 4/10/2014, 12:11
Messaggio #4


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.079
Thanks: *
Iscritto il: 8/11/2009
Da: Cn




Complimenti, molto dettagliata questa terza parte, finora la mia preferita.

Devo però segnalare un'imprecisione, almeno a quanto ne so io.

Ci troviamo precisamente negli anni ’20 del secolo scorso, in una tipica cittadina americana: siamo a Main Street USA!
[...]
A differenza della Main Street parigina, le sue corrispondenti americane e giapponese sono databili attorno alla metà del ‘900


D'accordo che la Main Street parigina è ambientata negli anni '20, ma le corrispondenti americane riproducono cittadine a cavallo del cambio di secolo, quindi ultimi anni dell'800/primi del '900. Se fossero databili alla metà del '900, Walt avrebbe costruito una replica contemporanea nel 1955.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
IryRapunzel
messaggio 4/10/2014, 14:18
Messaggio #5


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




Grazie Beast, segnalerò all'autore smile.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Enrico
messaggio 4/10/2014, 15:52
Messaggio #6


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 4.739
Thanks: *
Iscritto il: 18/9/2010
Da: La Spezia/Disneyland




Si Iri, quello che dice Beast è esatto!

Main Street Usa riproduce in tutti i parchi Disney una cittadina americana ispirata a Marceline, a Parigi sembra che la data sia intorno agli anni 20, ma forse direi anche un pochino prima.

Le altre sono proprio a cavallo del secolo, tra fine ottocento e primissimi anni del 900.

Fallo correggere perchè è proprio un errore. Roftl.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
IryRapunzel
messaggio 4/10/2014, 16:13
Messaggio #7


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




Grazie della collaborazione, ragazzi! L'abbiamo modificato! smile.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
IryRapunzel
messaggio 11/10/2014, 14:37
Messaggio #8


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




Nel quarto episodio esploriamo Frontierland!

Rieccoci qui, esattamente dove ci eravamo lasciati la scorsa volta, pronti a partire dalla bellissima stazione in stile Liberty di Main Street Usa stando comodamente seduti a bordo della “Disneyland Railroad”. Le piacevoli e spensierate armonie del ragtime scompaiono quasi nello stesso istante in cui il treno inizia a mettersi in marcia e ad avventurarsi in una fittissima vegetazione. Il tanto verde in cui si è letteralmente immersi non rende visibile nulla del parco, creando una sensazione di straniamento che farà vivere il cambio totale di ambientazione in modo spettacolare. Uno speaker, dopo aver ricordato le regole da rispettare sul treno per garantire un viaggio sicuro e piacevole a tutti, annuncia che la prossima fermata sarà la stazione di Frontierland, l’area dedicata al selvaggio west e, più in generale all’800 americano. Ed ecco, improvvisamente, davanti a noi una galleria da superare: stiamo entrando nel Grand Canyon! Dopo qualche istante di buio, sulla parete destra inizieremo a vedere un diorama (praticamente una riproduzione in scala), del Grand Canyon, con i suoi animali (da particolari cervi del Nordamerica fino all’aggressivo puma), con tanto di effetti sonori (ruggiti e tuoni, ad esempio), che attraverseremo fino ad arrivare all’uscita.




User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
IryRapunzel
messaggio 27/10/2014, 0:15
Messaggio #9


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




Segnalo, con un po' di ritardo, gli episodi CINQUE e SEI.

Rispettivamente sono la seconda parte di Frontierland e la prima di Adventureland. smile.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
IryRapunzel
messaggio 26/11/2014, 0:13
Messaggio #10


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




Nel frattempo siamo entrati a Fantasyland, dove resteremo per ben quattro episodi della rubrica.

Ecco i primi due: Fantasyland Uno - Fantasyland Due.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
IryRapunzel
messaggio 24/1/2015, 15:12
Messaggio #11


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




Accidenti quanto tempo è che non aggiorno!

Il giretto a Fantasyland è durato più del previsto:

Fantasyland Tre

Fantasyland Quattro

Fantasyland Cinque

Fantasyland Sei

Ieri sera invece siamo entrati a Discoveryland! Ecco un assaggio:

Abbiamo usato il termine fantascientifico, e anche “visionario”… e in effetti ci sembrerà davvero di essere in uno strambo racconto di un visionario quando avremo sorpassato la zona immersa nel verde: architetture futuristiche, edifici fantascientifici, astronavi, tecnologia spaziale… insomma eccoci a Discoveryland!

Quest’area è solitamente chiamata Tomorrowland negli altri parchi Disney del mondo, alla quale tra l’altro sarà ispirato il film del regista Brad Bird (Gli Incredibili e Ratatouille) previsto per quest’anno. È singolare come quindi il gusto europeo ne abbia fatto mutare il nome in un’accezione che mette più in risalto il senso della scoperta (‘discovery’ in inglese) più che quello del futuro in generale. In effetti tutto ciò che vedremo qui, nel nostro tour di quest’ultima zona del Disneyland Park è più legato ai sogni di alcune grandi menti, appunto dei visionari (uno su tutti Jules Verne) che al progresso tecnologico vero e proprio. D’altronde coloro che sono riusciti a fare grandi scoperte, o immaginato traguardi che oggi l’uomo è riuscito a raggiungere, sono spesso stati additati come visionari.




Saluto.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:

Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 13/11/2019, 11:12