Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


 
Reply to this topicStart new topic
> The Lone Ranger, Live Action Disney
kekkomon
messaggio 4/7/2013, 10:35
Messaggio #1


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 31.479
Thanks: *
Iscritto il: 31/7/2008
Da: Torre del Greco (NA)




Recensione Qui!!

Messaggio modificato da kekkomon il 22/12/2013, 0:28


User's Signature


Go to the top of the page
 
+Quote Post
Zio Paperone
messaggio 4/7/2013, 23:41
Messaggio #2


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.341
Thanks: *
Iscritto il: 12/8/2010




Visto ieri sera in sala una quindicina di persone. I trailer abbinati Monsters University e Thor The Dark of World che sembra da quello che ho visto di gran lunga superiore al primo capitolo.Su Thor segnalo c'era solo il logo Marvel non c'era il castello. Iniziamo dal film che inizia con una musica che colpisce che a me è piaciuta molto, grande lavoro di Zimmer.Si torna al circo come si è visto in Oz siamo negli anni 30 e un bambino entra in un attrazione del West vede il manichino di Tonto che all'improviso si anima.e da li racconta la storia del Ranger e di Tonto.La storia si apre con una scena che vederemo alla fine. Per poi iniziare da capo il primo incontro tra John e Tonto sul treno in una di quelle scene d'azione al dir poco spettacolari.Il film ruota come quelli dei supereroi la solita sete di vendetta la voglia di essere onesto quando quelli che si dimostrano onesti sono criminali. John mette la maschera per vendicare la morte di suo fratello ucciso da Butch un fuorilegge e dalla sua banda. In realtà scoprirà qualcosa di più grosso che possono mettere a rischio gli Stati Uniti d'America.Il film usa la tecnica in parte del flash-back come si è visto in Sherlock Holmes e quelle parti vengono usate veramente bene.Verbinski e tutto lo staff hanno fatto un lavoro al dir poco eccellente l'ambientazione western e al dir poco eccellente anche il trucco e i vari costumi.Un Williamo Fictner nei panni di Butch irriconoscibile come nei Pirati per trucco e scenografia e fotografia è un capolavoro.Grande Armie Hammer ben definito nella parte del Rangers su Depp l'oggetto di mira su Rotten è falso su quello che viene scritto. Tonto non è Sparrow è un personaggio tutto diverso. Sparrow è giocoso Tonto non lo è assolutamente e non è particolarmente comico però si sa i critici quando prendono di mira un regista o un attore continuano ha stargli dietro e Depp e i suoi camuffamenti ormai sono famosi come le famose parrucche di Nicolas Cage.Altro personaggio che mi è piaciuto e troppo in disparte è Red la direttrice del Saloon o meglio del Bordello, una grande Helena Boham Carter che viene rappresentata sulle locandine ma che è invece solo di contorno appare poco nella pellicola, rispetto a "Dark Shandows" la signora Burton non fa le facce alla Belatriz la gamba d'avorio che spara è quasi un omaggio a Tarantino e Rodriguez in Planet Terror. Pollice in su verso un'altro grande protagonista il cavallo bianco di Silver l'alter ego del Tornado di Zorro meglio anche di Hammer e Depp e mi è entrato nel cuore come il Maximus di Rapunzel .Su Zimmer ha fatto dei lavori migliori il western non è il suo genere. mi è piaciuta l'introduzione del film e l'uso del Gugliemo Tell di Rossini nella scena finale dei treni.Scenografie stupende,ambientazione fantastiche e scene d'azione sui treni che valgono il prezzo del biglietto. Andiamo alle pecche della pellicola. Per primo dura troppo e ha una parte decisamente lenta l'incontro con gli Apache l'avrei tagliato, mi ha particolarmente annoiato quel pezzo e in certi sensi si voleva solo allungare il brodo. Per secondo ci sono dei buchi di sceneggiatura non si spiega come Tonto è evaso e come il Ranger è sceso dalla torre sulla roccia questo non viene spiegato Per terzo e ultimo a che pubblico si rivolge? Questa è la domanda che ci poniamo di The Lone Ranger perchè certe scene assolutamente non sono per bambini.Come abbiamo detto all'inizio il film viene presentato con un bambino e quindi si pensa che sia per famiglie.E invece ci troviamo all'inizio subito alla prima scena di sangue anzi truculenta alle molte morti (siamo nel West) ma sopratutto la scena più cruenta di tutte al fratello di John gli viene strappato il cuore. Mostrata la mano insaguinata" e poi ci sono scene di conigli cannibali per lo più il tema del film ennesima propaganda anti-capitalista della Disney e la morale sull'onestà. Insomma The Lone Ranger presentato come un film per famiglie alla fine non lo è. Non pensate che è una copia di Pirati perchè è falso.Pirati è nettamente superiore in quanto a divertimento sceneggiatura e humor .In The Lone Ranger le scene humor ci sono ma non sono molte e ed'è normale che le famiglie portano i figli a vedere Cattivissimo Me 2 che non il Ranger. La salvezza del film è sopratutto per il pubblico degli adolescenti dei giovani che possono salvare la pellicola.Comunque vada un pollice in su alla Disney a Verbinski a Bruckemayer.e Depp per aver portato sul grande schermo un eroe mascherato che non è Zorro e in parte il Lone Ranger lo ricorda se Don Diego a Bernardo il Ranger ha Tonto un Indiano per non parlare del destriero dal nero di Tornado al bianco di Silver ma senza conoscere la serie devo dire che il Ranger è più adulto..Il cinema è anche coraggio ce la Disney di questi tempi ne ha molto lo si è visto con Carter come in questo Ranger e lo vedremo nel prossimo Tomorowland rispetto ad altre mayor che preferiscono prodotti già conosciuti dal pubblico. Chissà se è veramente Depp il problema. In fondo l'ultimo film dove ha mostrato il suo vero volto in The Tourist ha fatto così schifo da rendere questo Tonto uno dei migliori personaggi che ha fatto nella sua carriera. Voto 7
Ps un applauso alla fine nei titoli di coda torna la dicitura tanto cara Walt Disney Pictures!!!! thumb_yello.gif thumb_yello.gif thumb_yello.gif

Messaggio modificato da Zio Paperone il 4/7/2013, 23:43
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Beast
messaggio 5/7/2013, 14:51
Messaggio #3


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.079
Thanks: *
Iscritto il: 8/11/2009
Da: Cn




The Lone Ranger è tutto quello che ti puoi aspettare da un film di Jerry Bruckheimer, produttore che non ha mai tradito il pubblico in fatto di intrattenimento: azione, effetti speciali, ironia, ecc.
Come mai allora non riesce ad essere incisivo quanto Pirati dei Caraibi? Il problema risulta essere, imho, il mancato amalgama fra due generi distinti: il western e il film di azione/avventura. Sicuramente LR non è un western, lo si capisce bene confrontandolo con esempi recenti quali Quel treno per Yuma e ancora di più Il Grinta, quest'ultimo sì un vero western coi fiocchi (e pure di successo!). Allo stesso tempo, però, non mantiene un ritmo costantemente abbastanza elevato per un action movie, a tratti rallentando vistosamente (penso al preambolo iniziale della fiera di San Francisco o alla lunga carrellata sui cadaveri dei ranger). Alla fine ne esce un ibrido che non è né carne né pesce.
Tanti sono comunque i pregi della pellicola: una trama complessivamente non troppo banale o prevedibile, anche se ci sono scene telefonatissime (come la morte del fratello Dan), un finale d'azione spettacolare e spumeggiante, eccellenti fotografia e art direction e soprattutto un cast impeccabile. Nel casting Verbinski sembra non sbagliare un colpo. I migliori sono Helena Bonham Carter, nonostante il poco spazio, e William Fichtner, per me una vera rivelazione. Ottimo anche Armie Hammer, grazie al quale la Disney azzecca finalmente un protagonista maschile dopo i parzialmente deludenti Gyllenhaal e Kitsch. Paradossalmente chi buca meno lo schermo è lo stra-inflazionato Johnny Depp; il suo Tonto è riuscito, anche se in alcune movenze e atteggiamenti ricorda effettivamente il capitano Sparrow. Altro ponte con PotC è dato da uno dei fuorilegge, molto simile al duo Pintel/Ragetti e con lo stesso ombrellino rosa.
Assai deludente la colonna sonora. Forse per andare al risparmio (visto il contemporaneo e notevole lavoro per Man of Steel), Hans Zimmer non si spreca, in parte riciclando (evidente il richiamo alla ost di Sherlock Holmes quando il Ranger e Tonto piazzano la dinamite sul ponte) e in gran parte attingendo a musica non originale. Infatti, viene ripetuta per tre-quattro volte l'Ouverture del Guglielmo Tell di Rossini: alla lunga stufa e nel finale, con tanto di crollo del treno e morte del villain, stride davvero tanto con il tono ben più serio dell'intera scena.
Qualche altra cosetta che non ho gradito. Primo, il frequente inserimento del Tonto anziano, piuttosto fastidioso con il suo interrompere la narrazione. Secondo, che non abbiano mostrato il protagonista scendere dall'impalcatura sul picco, subito dopo il suo risveglio. Terzo, che nell'adattamento italiano chiamino il protagonista "Lone Ranger": posso capire il titolo, ma almeno nel film traducetelo!

Un paio di domande per chi ha visto il film:
Il Ranger capisce che Cole è cattivo quando lo vede tirare fuori l'orologio dal panciotto; come mai? A cosa si ricollega?
Cosa c'entra il coniglio carnivoro?!


Voto 8-
Il meno è per non aver messo il titolo all'inizio.

Messaggio modificato da Beast il 5/7/2013, 14:57


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Zio Paperone
messaggio 5/7/2013, 18:31
Messaggio #4


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.341
Thanks: *
Iscritto il: 12/8/2010




Un bel voto alto gli hai dato Beast rispetto al mio 7. Bella recensione anche se non sono d'accordo sul dire che non è Western è sicuramente più western Lone Ranger che non quella ciofeca veramente infantile che è stata "Wild Wild West" . Sulla domanda che hai fatto non so se hai notato quando prende in mano l'argento viene mostrato l'omicidio del fratello di John quell'orologio è del fratello e comunque l'avevo immaginato che non c'era solo Butch.Una cosa che mi sono dimenticato del Villan e che mi sono trovato una sorpresa alla Lotso non avrei scomesso che era Cole. Sui conigli lo ricorda Tonto mentre mangiano sono davanti a un coniglio arrosto.Il coniglio carnivoro e il simbolo della soppravivenza siccome nel deserto non c'è altro per soppravivere si mangiano a vicenda.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Scissorhands
messaggio 5/7/2013, 20:13
Messaggio #5


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 7.317
Thanks: *
Iscritto il: 18/12/2006
Da: Campobasso/Angers




Beast perdonami, non ho letto per intero la tua recensione perchè non voglio il minimo spoiler, ma quello che tu dici in apertura (ovvero l'incertezza del tono e il "il mancato amalgama fra due generi distinti" è una pecca molto grave per un film che si prefigge proprio questo e i cui autori hanno dimostrato di saperlo fare benissimo coi Pirati.. indi per cui non riesco a spiegarmi tanto il tuo 8- che è un signor voto! XD
Io chissà quando lo vedrò... Qui in Francia esce ad agosto ma sarò in america... spero di beccarlo li... se non lo levano causa flop! sad.gif


User's Signature


thanks to giagia
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Beast
messaggio 5/7/2013, 20:49
Messaggio #6


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.079
Thanks: *
Iscritto il: 8/11/2009
Da: Cn




CITAZIONE (Scissorhands @ 5/7/2013, 20:13) *
Beast perdonami, non ho letto per intero la tua recensione perchè non voglio il minimo spoiler, ma quello che tu dici in apertura (ovvero l'incertezza del tono e il "il mancato amalgama fra due generi distinti" è una pecca molto grave per un film che si prefigge proprio questo e i cui autori hanno dimostrato di saperlo fare benissimo coi Pirati.. indi per cui non riesco a spiegarmi tanto il tuo 8- che è un signor voto! XD

Io ho avvertito un certo stacco stilistico tra alcune scene più marcatamente western e altre più action; stacco che non avevo avvertito né in Rango né in PotC. Grazie al cielo ciò non compromette il film e non voglio far sembrare questa pecca più grave di quello che sia in realtà. A livello di puro intrattenimento il film fa il suo mestiere, è un buon blockbuster, ma non vi si trova quel tocco autoriale che ho visto in Rango e che lo avrebbe portato al 9.
Per me un film che intrattiene, non annoia, ha una buona trama, un cast perfetto, eccellente fotografia e spumeggianti effetti visivi merita l'8.


PS. Grazie a Zio Paperone per la risposta, ora quei due passaggi mi sono più chiari.

Messaggio modificato da Beast il 5/7/2013, 20:50


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Scissorhands
messaggio 6/7/2013, 11:36
Messaggio #7


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 7.317
Thanks: *
Iscritto il: 18/12/2006
Da: Campobasso/Angers




CITAZIONE (Beast @ 5/7/2013, 20:49) *
Io ho avvertito un certo stacco stilistico tra alcune scene più marcatamente western e altre più action; stacco che non avevo avvertito né in Rango né in PotC. Grazie al cielo ciò non compromette il film e non voglio far sembrare questa pecca più grave di quello che sia in realtà. A livello di puro intrattenimento il film fa il suo mestiere, è un buon blockbuster, ma non vi si trova quel tocco autoriale che ho visto in Rango e che lo avrebbe portato al 9.
Per me un film che intrattiene, non annoia, ha una buona trama, un cast perfetto, eccellente fotografia e spumeggianti effetti visivi merita l'8.


PS. Grazie a Zio Paperone per la risposta, ora quei due passaggi mi sono più chiari.

Capito wink.gif non vedo l'ora di vederlo!


User's Signature


thanks to giagia
Go to the top of the page
 
+Quote Post
IryRapunzel
messaggio 6/7/2013, 23:56
Messaggio #8


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




L'ho visto stasera. La critica è fuori di testa ad accanirsi su questo film. Non è privo di difetti, è vero, ma non si merita il flop e la stroncatura, perché è ottimo sotto parecchi aspetti...
Partendo dai difetti: l'ho trovato molto lungo e molto lento, con scene che potevano benissimo essere risolte in molto meno tempo (Beast ne ha citate due ad esempio), e non aiutano le continue interruzioni di Tonto anziano che spezzano davvero tantissimo il ritmo. Da un punto di vista logico l'idea di far narrare la storia a lui e attraverso i suoi ricordi, per di più a un bambino, ha assolutamente senso: è un modo per far identificare il pubblico che non conosce il personaggio, e costruire le sue origini passo a passo. Però il risultato è fastidioso, spezza troppo.
Invece mi è piaciuto moltissimo il cast. Armie Hammer è bravissimo, buona anche la Bonham Carter, il villain William Fichtner e...sì, persino Depp alla fin fine non mi ha scocciato più di tanto eheheh.gif Nelle movenze Tonto ricorda moltissimo Jack Sparrow, ma il personaggio nel complesso mi è piaciuto.
Le gag sono fantastiche, si ride spesso e si ride bene, con trovate intelligenti, qualcuna particolarmente nonsense (il cavallo Roftl.gif vi prego! Roftl.gif).
La scena finale è spettacolare, diretta benissimo, adrenalinica, mi è proprio piaciuta! La musica del Guglielmo Tell non è messa a caso ovviamente, è la "sigla" della serie radiofonica del Ranger Solitario...l'inno con cui va alla carica, in pratica.
Fortunatamente il film è autoconclusivo, perché non credo proprio che ci sarà un sequel, con i pessimi risultati che sta avendo... Peccato!


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Zio Paperone
messaggio 7/7/2013, 15:39
Messaggio #9


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.341
Thanks: *
Iscritto il: 12/8/2010




Iry vedo che Silver ti è entrato nel cuore Roftl.gif
Per il resto concordo. La critica l'ha preso di mira prima di farlo uscire. Non per niente per lo stesso motivo hanno stroncato Hotel Transilvania per la presenza di Adam Sandler, io ho trovato il film veramente carino e After Earth solo perchè diretto da Shymmalan. Mentre è stato promosso Hugo Cabret solo per Scorzese.Devo dire che dopo la visione non mi ha lasciato nulla quel film.
Ps volevo chiederti una cosa alle scene truculenti ti sei coperta gli occhi?

Messaggio modificato da Zio Paperone il 7/7/2013, 15:45
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Claudio
messaggio 9/7/2013, 0:27
Messaggio #10


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 20.882
Thanks: *
Iscritto il: 9/9/2010
Da: Italia




Io l'ho visto sabato, quando avrò un attimo di tempo scriverò qualche mia impressione smile.gif Dico subito che mi è piaciuto tantissimo, un gran Blockbuster!



CITAZIONE (Beast @ 5/7/2013, 14:51) *
Assai deludente la colonna sonora. Forse per andare al risparmio (visto il contemporaneo e notevole lavoro per Man of Steel), Hans Zimmer non si spreca, in parte riciclando (evidente il richiamo alla ost di Sherlock Holmes quando il Ranger e Tonto piazzano la dinamite sul ponte) e in gran parte attingendo a musica non originale. Infatti, viene ripetuta per tre-quattro volte l'Ouverture del Guglielmo Tell di Rossini: alla lunga stufa e nel finale, con tanto di crollo del treno e morte del villain, stride davvero tanto con il tono ben più serio dell'intera scena.
Qualche altra cosetta che non ho gradito. Primo, il frequente inserimento del Tonto anziano, piuttosto fastidioso con il suo interrompere la narrazione.


Marco, condivido la tua recensione, darei un voto più alto ma ho avuto per la maggior parte le tue stesse impressioni smile.gif
Effettivamente la colonna sonora non è memorabile, ciò che mi rimane più impressa ovviamente (per via anche degli ultimi spettacolari minuti) è l'ouverture , che ovviamente non è originale.
Concordo poi la critica sul Tonto anziano, rende troppo spezzettato il film e fosse stato per me l'avrei inserito solo all'inizio, come introduzione, e alla fine, per la chiusura.

CITAZIONE (Beast @ 5/7/2013, 20:49) *
Per me un film che intrattiene, non annoia, ha una buona trama, un cast perfetto, eccellente fotografia e spumeggianti effetti visivi merita l'8.


Concordo perfettamente smile.gif , anche se io do un voto più alto tongue.gif


CITAZIONE (IryRapunzel @ 6/7/2013, 23:56) *
L'ho visto stasera. La critica è fuori di testa ad accanirsi su questo film. Non è privo di difetti, è vero, ma non si merita il flop e la stroncatura, perché è ottimo sotto parecchi aspetti...


Le gag sono fantastiche, si ride spesso e si ride bene, con trovate intelligenti, qualcuna particolarmente nonsense (il cavallo Roftl.gif vi prego! Roftl.gif).



Fortunatamente il film è autoconclusivo, perché non credo proprio che ci sarà un sequel, con i pessimi risultati che sta avendo... Peccato!


Quotone sulla critica fuori di testa.
E colgo l'occasione per dire che il film fa ridere abbastanza, e come dici tu Iry, davvero bene, senza esagerare. La parte che hai citato è esilarante e memorabile, la sala è scoppiata dalle risate eheheh.gif Tutt'ora durante la giornata ci penso più volte e scoppio a ridere (Seguiamo Cavallo.... Cavallo morto!)

L'ultima frase mi crea parecchio dispiacere, l'insuccesso è immeritato, ed è uno dei pochi casi per cui aspetterei impazientemente un sequel , peccato,mai dire mai però rolleyes.gif


User's Signature


Il Forziere dei Classici Disney in Dvd: una grande fregatura! CONDIVIDI:https://www.youtube.com/watch?v=zZLEjXBac3E
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Beast
messaggio 10/7/2013, 10:41
Messaggio #11


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.079
Thanks: *
Iscritto il: 8/11/2009
Da: Cn




CITAZIONE (Scissorhands @ 6/7/2013, 11:36) *
Capito wink.gif non vedo l'ora di vederlo!

Ho trovato una recensione che la pensa all'incirca come me su questi due stili differenti e sull'uso della musica. Ne riporto un estratto senza spoiler, il resto è abbastanza spoileroso, quindi lo linko solamente http://disneyandmore.blogspot.it/2013/07/t...ger-review.html

What a strange movie, perhaps the first time of my life that i had the feeling to see a "bipolar" movie, a film which is partly a classic action western, partly a comedy western and gives the feeling to never choose its side. And this till the very end. That's one of the problem of The Lone Ranger, but not the only one [...] but, thanks God, there is plenty of scenes which are superb and extremely enjoyable.

That said, what i really didn't like at all was the choice of the music for the final sequence. This is the film climax, you're expecting a spectacular train chase and suddenly you hear the famous Guillaume Tell Overture! I couldn't believe my ears... I was there thinking "what the hell are they doing !?!". What they were doing, once again, was trying to mix two different styles, an action western and a comedy western. And even if i have to admit that the scene editing match quite well with the music, i was really expecting a classic movie score at this intense moment of the film. The music choice in that scene could have worked or at least not be a problem if ALL the movie would have been a comedy western, but by constantly going from one style to another without making a choice, then it becomes a problem. At least it was one, for me.

So, do i suggest you to go out and watch The Lone Ranger? Yes i do, because what is good and what really works is really good. Go see it for the production, for the sets, for the actors, and of course for Johnny Depp. But be also prepared to be frustrated and to understand what a great classic western The Lone Ranger could have been, and what unfortunately it is not.




User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Donald Duck
messaggio 11/7/2013, 15:23
Messaggio #12


Time Lord
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 16.917
Thanks: *
Iscritto il: 1/11/2008
Da: Bari




CITAZIONE (IryRapunzel @ 6/7/2013, 23:56) *
L'ho visto stasera. La critica è fuori di testa ad accanirsi su questo film. Non è privo di difetti, è vero, ma non si merita il flop e la stroncatura, perché è ottimo sotto parecchi aspetti...
Partendo dai difetti: l'ho trovato molto lungo e molto lento, con scene che potevano benissimo essere risolte in molto meno tempo (Beast ne ha citate due ad esempio), e non aiutano le continue interruzioni di Tonto anziano che spezzano davvero tantissimo il ritmo. Da un punto di vista logico l'idea di far narrare la storia a lui e attraverso i suoi ricordi, per di più a un bambino, ha assolutamente senso: è un modo per far identificare il pubblico che non conosce il personaggio, e costruire le sue origini passo a passo. Però il risultato è fastidioso, spezza troppo.
Invece mi è piaciuto moltissimo il cast. Armie Hammer è bravissimo, buona anche la Bonham Carter, il villain William Fichtner e...sì, persino Depp alla fin fine non mi ha scocciato più di tanto eheheh.gif Nelle movenze Tonto ricorda moltissimo Jack Sparrow, ma il personaggio nel complesso mi è piaciuto.
Le gag sono fantastiche, si ride spesso e si ride bene, con trovate intelligenti, qualcuna particolarmente nonsense (il cavallo Roftl.gif vi prego! Roftl.gif).
La scena finale è spettacolare, diretta benissimo, adrenalinica, mi è proprio piaciuta! La musica del Guglielmo Tell non è messa a caso ovviamente, è la "sigla" della serie radiofonica del Ranger Solitario...l'inno con cui va alla carica, in pratica.
Fortunatamente il film è autoconclusivo, perché non credo proprio che ci sarà un sequel, con i pessimi risultati che sta avendo... Peccato!

Concordo su tutto, cara Iry! In effetti l'overture del Guglielmo Tell è proprio la sigla originale del Ranger....
Per quanto riguarda il sequel però,mi discosto un pò dal tuo parere....il film come hai detto è auto conclusivo e cosi deve rimanere, una piccola perla che ci ha regalato la Disney dopo diversi anni.
A me è piaciuto davvero tanto!!
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Arancina22
messaggio 19/7/2013, 20:28
Messaggio #13


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 17.542
Thanks: *
Iscritto il: 15/10/2009
Da: casa mia




Visto ieri, e devo dire che all'inizio aveva un nonsochè di strano, ma poi andando avanti sono entrata nell'atmosfera "surreale" del film e mi sono divertita tantissimo. Spettacolare la lunga sequenza dell'inseguimento sui due treni!!! Forse mi sbilancio troppo ma Tonto credo rientri già tra i miei personaggi di Depp preferiti, e lo dico non conoscendo troppo Jack Sparrow (non ho visto tutti i film dei Pirati e quelli che ho visto li avrò visti una volta).
Mi ha sorpreso certa violenza cruda che hanno messo: cannibalismo (!) e genocidio... mi han colto di sorpresa! Però a me il genere western piace, quindi il film è partito già bene o male avvantaggiato.
Anche i miei amici sono stati soddisfatti. smile.gif
Abbiamo avuto da ridire sul marketing, che ha giocato molto sulla presenza di Bonham Carter sul poster quando la si vede sì e no 20 minuti su due ore e mezza.

Voto: 7/8, e mi piacerebbe rivederlo.


User's Signature

Your special fascination'll
prove to be inspirational!
We think you're just sensational,
Mame!
Go to the top of the page
 
+Quote Post
camaleone
messaggio 25/7/2013, 18:32
Messaggio #14


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.188
Thanks: *
Iscritto il: 2/5/2008




Visto ieri sera. Eravamo una decina di persone in sala. Dico subito che nel mio gruppo di amici è piaciuto soltanto a me.
Siamo arrivati con un po' di ritardo e ci siamo persi i primi 5 minuti comunque è stato tutto lo stesso molto comprensibile.
Gli aspetti davvero meritevoli di questo film: fotografia, paesaggi e attori happy.gif
Le ambientazioni sono davvero magnifiche con dei colori da togliere il fiato. Minuziosa poi la ricostruzione degli ambienti a partire dai costumi e tutto il resto. Insomma dal punto di vista scenico nulla da dire. Anche la trama secondo me è ben costruita, magari avrebbe dovuto essere più incisiva in certi punti comunque non aveva grandi punti deboli. I personaggi mi sono piaciuti tutti dal cavallo ai cattivi di turno. Magari Tonto lo avrei reso meno comico perchè stona un po' con la storia del suo passato. Infine ho apprezzato anche la colonna sonora (compresa l'overture di Guglielmo Tell che è adatta alla scena, sebbene magari sarebbe stato bello avere qualcosa di memorabile alla 'pirati dei caraibi').

Punti negativi: _i conigli mannari, assolutamente privi di senso...non dico che mi hanno rovinato il film ma quasi (ma con tutti i soldi che avete speso per una ricostruzione realistica del periodo come vi salta in mente di mettere i conigli mannari???? Arrabbiato3.gif Arrabbiato3.gif );_ le scene di Tonto da vecchio, interrompono tantissimo la narrazione, il bambino è odioso e non aggiungono niente al racconto (a parte mostrare che nonostante tutto la ferrovia è stata costruita e gli indiani ormai sono storia). Si fossero risparmiati queste due cose sicuramente il film ne avrebbe giovato molto. dry.gif

Peccato davvero per l'insuccesso che non mi spiego. A me è sembrato molto, ma molto migliore di Oz, eppure...ad ogni modo un sequel non mi sarebbe piaciuto. La storia finisce qui.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Zio Paperone
messaggio 1/8/2013, 11:20
Messaggio #15


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.341
Thanks: *
Iscritto il: 12/8/2010




Beh bisogna considerare una cosa non si possono fare il confronto tra i due film Oz è un film per famiglie ( non per niente PG) mentre The Lone Ranger e pensato per un pubblico più adulto anche più di Pirati.L'insucesso non lo capisco neanche io nonostante la martellante campagna pubblicitaria, si vede che il pubblico ha visto un plagio a Zorro che centra solo in parte ma è tutto un'altro personaggio il Ranger e poi cavolo nel west non sono esistiti solo Zorro e Tornado. Silver lo ricorda molto. . Basta film negli Utah porta sfiga

Messaggio modificato da Zio Paperone il 1/8/2013, 11:25
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Claudio
messaggio 1/8/2013, 22:28
Messaggio #16


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 20.882
Thanks: *
Iscritto il: 9/9/2010
Da: Italia




Io non so in realtà, magari in un altro periodo dell'anno sarebbe andato un po' meglio, che so, Maggio? Luglio è veramente un azzardo. E comunque visti gli attori, e cannibalismo a parte, il film è pensato per un target giovanile, e a Luglio (almeno qui in Europa) molti giovani preferiscono passare le vacanze in viaggio o al mare piuttosto che al cinema rolleyes.gif


User's Signature


Il Forziere dei Classici Disney in Dvd: una grande fregatura! CONDIVIDI:https://www.youtube.com/watch?v=zZLEjXBac3E
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Iago
messaggio 2/8/2013, 0:00
Messaggio #17


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 521
Thanks: *
Iscritto il: 23/1/2013




visto ieri: devo dire carino, ma niente di che ( anche io non ho proprio capito la scelta dei conigli carnivori....), gli attori mi sono piaciuti tutti (johnny depp è fantastico come sempre), anche se la trama l'ho trovata troppo scontata
Go to the top of the page
 
+Quote Post
kekkomon
messaggio 11/8/2013, 1:03
Messaggio #18


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 31.479
Thanks: *
Iscritto il: 31/7/2008
Da: Torre del Greco (NA)




CITAZIONE (IryRapunzel @ 6/7/2013, 23:56) *
L'ho visto stasera. La critica è fuori di testa ad accanirsi su questo film. Non è privo di difetti, è vero, ma non si merita il flop e la stroncatura, perché è ottimo sotto parecchi aspetti...
Partendo dai difetti: l'ho trovato molto lungo e molto lento, con scene che potevano benissimo essere risolte in molto meno tempo (Beast ne ha citate due ad esempio), e non aiutano le continue interruzioni di Tonto anziano che spezzano davvero tantissimo il ritmo. Da un punto di vista logico l'idea di far narrare la storia a lui e attraverso i suoi ricordi, per di più a un bambino, ha assolutamente senso: è un modo per far identificare il pubblico che non conosce il personaggio, e costruire le sue origini passo a passo. Però il risultato è fastidioso, spezza troppo.
Invece mi è piaciuto moltissimo il cast. Armie Hammer è bravissimo, buona anche la Bonham Carter, il villain William Fichtner e...sì, persino Depp alla fin fine non mi ha scocciato più di tanto eheheh.gif Nelle movenze Tonto ricorda moltissimo Jack Sparrow, ma il personaggio nel complesso mi è piaciuto.
Le gag sono fantastiche, si ride spesso e si ride bene, con trovate intelligenti, qualcuna particolarmente nonsense (il cavallo Roftl.gif vi prego! Roftl.gif).
La scena finale è spettacolare, diretta benissimo, adrenalinica, mi è proprio piaciuta! La musica del Guglielmo Tell non è messa a caso ovviamente, è la "sigla" della serie radiofonica del Ranger Solitario...l'inno con cui va alla carica, in pratica.
Fortunatamente il film è autoconclusivo, perché non credo proprio che ci sarà un sequel, con i pessimi risultati che sta avendo... Peccato!

Ti condivido anche io, finalmente l''ho visto e mi è piaciuto parecchio!!!
Il bambino al contrario non mi ha disturbato, non interrompe anzi è inserito in momenti giusti.
Tonto comunque spiega i conigli mannari.

Messaggio modificato da kekkomon il 11/8/2013, 1:04


User's Signature


Go to the top of the page
 
+Quote Post
Scissorhands
messaggio 16/8/2013, 11:52
Messaggio #19


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 7.317
Thanks: *
Iscritto il: 18/12/2006
Da: Campobasso/Angers




Visto e m'è piaciuto un casino! Certo il film non è privo di difetti, molti dei quali li avete già notati, ma sentite per una volta che si cerca di fare qualcosa di nuovo, se non altro per impostazione, non è assolutamente giusto che la reazione sia questa. Anche perchè in sala il pubblico ha gradito non poco; hanno persino applaudito!! Magari in america è normale non saprei.

Cmq non concordo con chi dice che il problema fondamentale del film sia l'indecisione sul tono. verbinski sa perfettamente cosa vuole e, magari all'inizio tentenna, non riesce in pieno ma nell'ultima mezz'ora davvero regala un perfetto e difficilissimo mix di azione, umorismo quasi cartoon, dramma e surrealtà, scusate se è poco. L'utilizzo dell'overture dei G. Tell è geniale, certo era la sigla originale dello show quindi non si poteva non utilizzarla, ma il modo è fantastico. Sembra avere quasi un (volutissimo) effetto comico.

Certo che alla base di sicuro si coglie la volontà di ricreare il successo dei Pirati ma non con la stessa identica formula. Hanno fatto bene a eliminare quasi del tutto (anzi doveva essere proprio del tutto) l'elemento soprannaturale e sostituirlo invece col surreale a là Rango. Quindi si, si può dire che sia proprio un misto dei Pirati e Rango.

Capitolo Depp. Tonto è proprio l'anti Sparrow,ha lavorato totalmente per sottrazione. Come diavolo fa la gente a dire che rifà lo stesso personaggio? L'acting è completamente l'opposto. Lo richiama si, ma appunto in negativo. Laddove Jack è eccessivo e manierato Tonto è minimale, per movimenti e espressioni. E' sostanzialmente serio, ha un passato tragico ed è mosso sostanzialmente da vendetta. Certo non manca di essere buffo e cartoonesco ma lo fa in modo totalmente diverso.

La cornice narrativa non mi è dispiaciuta e secondo me non interrompe la narrazione più di tanto. Verbinski e Co. sono dei furboni poi, perchè con questo espediente si sono potuti permettere tante di quelle licenze! in questo modo loro esplicitano il fatto che questo film narra la storia del ranger dal punto di vista di Tonto (cosa che non necessariamente lo rende protagonista) non solo, ma di un Tonto vecchio, forse anche un pò arteriosclerotico, quindi soggetto a ellissi e incongruenze narrative. Lo si poteva fare anche con una voce fuoricampo ma non credo che avrebbe avuto lo stesso effetto.

Punti negativi ce ne sono, soprattutto nella parte centrale, troppo lunga. Il cattivo nella terza parte perde tutta la forza e la potenza che avevano così ben costruito all'inizio abbassandosi a semplice marionetta e macchietta. Sottoutilizzato è il (fighissimo) personaggio di Red e l'elemento soprannaturale (i conigli, la pietra maledetta) è inutile e solo accennato.
Il tono nei primi minuti arranca nel definirsi e ci sono quasi dei wtf moments con tanto di sguardo in macchina dei personaggi! XD

Un enorme peccato che il film abbia floppato così di brutto, bastava semplicemente che facesse incassi dignitosi così che non ci avrebbero propinato il sequel e tutti erano più o meno contenti.

Secondo me in futuro verrà rivalutato! Certo che non si può farne una colpa se alcuni artisti decidono di fare qualcosa di diverso, anche se fallace e imperfetto. Hollywood a volte può essere davvero crudele!


User's Signature


thanks to giagia
Go to the top of the page
 
+Quote Post

Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 14/12/2019, 7:24