Versione Stampabile della Discussione

Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale

Disney Digital Forum _ Universo Disney _ Disney+

Inviato da: Daydreamer il 9/8/2017, 1:11

Pare sia solo per gli USA, almeno inizialmente, per cui dal 2019 tutti i prodotti Disney e Pixar lasceranno la piattaforma Netflix; ancora non si sa per i prodotti Marvel e Lucas Film ma è probabile subiranno la stessa sorte...

Da http://www.comingsoon.net/movies/news/877747-disney-to-pull-movies-from-netflix-launch-streaming-service-in-2019

Disney to Pull Movies from Netflix, Launch Streaming Service in 2019

The Walt Disney Company today announced that it has agreed to acquire majority ownership of BAMTech, LLC and will launch its ESPN-branded multi-sport video streaming service in early 2018, followed by a new Disney-branded direct-to-consumer streaming service in 2019.

Under terms of the transaction, Disney will pay $1.58 billion to acquire an additional 42% stake in BAMTech—a global leader in direct-to-consumer streaming technology and marketing services, data analytics, and commerce management—from MLBAM, the interactive media and Internet company of Major League Baseball. Disney previously acquired a 33% stake in BAMTech under an agreement that included an option to acquire a majority stake over several years, and today’s announcement marks an acceleration of that timetable for controlling ownership.

The ESPN-branded multi-sport service will offer a robust array of sports programming, featuring approximately 10,000 live regional, national, and international games and events a year, including Major League Baseball, National Hockey League, Major League Soccer, Grand Slam tennis, and college sports. Individual sport packages will also be available for purchase, including MLB.TV, NHL.TV and MLS Live.

The new service will be accessed through an enhanced version of the current ESPN app. In addition to the multi-sport service, the ESPN app will include the news, highlights, and scores that fans enjoy today. Consumers who are pay TV subscribers will also be able to access the ESPN television networks in the same app on an authenticated basis. For many sports fans, this app will become the premier digital destination for all their sports content.

The new Disney-branded service will become the exclusive home in the U.S. for subscription-video-on-demand viewing of the newest live action and animated movies from Disney and Pixar, beginning with the 2019 theatrical slate, which includes Toy Story 4, the sequel to Frozen, and The Lion King from Disney live-action, along with other highly-anticipated movies. Disney will also make a significant investment in an annual slate of original movies, TV shows, short-form content and other Disney-branded exclusives for the service. Additionally, the service will feature a vast collection of library content, including Disney and Pixar movies and Disney Channel, Disney Junior and Disney XD television programming.

With this strategic shift, Disney will end its distribution agreement with Netflix for subscription streaming of new releases, beginning with the 2019 calendar year theatrical slate. Disney has not determined what will happen with Lucasfilm and Marvel Studios titles yet – they’ll announce this at a later date, though they might be getting their own separate services.

Plans are for the Disney and ESPN streaming services to be available for purchase directly from Disney and ESPN, in app stores, and from authorized MVPDs.

Inviato da: Scrooge McDuck il 9/8/2017, 10:11

Boh, io sono favorevole allo streaming, ma mi pare una scelta un po' rischiosa. Magari subito avranno un boom di abbonati, ma sul lungo periodo quanta gente rinnoverà l'abbonamento per una piattaforma di contenuti esclusivamente Disney?

Io, da fan Disney che possiede la maggior parte dei titoli Disney che mi interessano, e da abbonato a Netflix, non sono interessato. Sicuramente tanta gente lo sarà, ma dopo aver visto un classico o un film di Star Wars un utente potrebbe voler alternare con un anime giapponese o un horror o un film d'autore. E qui casca l'asino: Netflix risponde meglio con un offerta forse meno pregiata ma sicuramente più variegata e per me resta la scelta migliore.

Inviato da: brigo il 9/8/2017, 10:17

"Tutte le manie di Bob".

Inviato da: Daydreamer il 9/8/2017, 10:32

CITAZIONE (brigo @ 9/8/2017, 10:17) *
"Tutte le manie di Bob".

Appunto, deve essersi ispirato a Galactus, il divoratore di mondi della sua Marvel...

Inviato da: Rafekky il 10/8/2017, 1:53

Se fanno una cosa per bene può essere interessante - e per cosa fatta bene intendo offrire tutti i loro film e tutte le loro serie (d'animazione e non). I vari Classici, i vecchi film live action introvabili e naturalmente le svariate serie TV da roba "vecchia" come Ducktales o Gargoyles a prodotti recenti come Gravity Falls.
Hanno tanto materiale da cui attengere, quindi con una mossa del genere spero siano in grado di offrire tutto ciò che hanno. Letteralmente.

Inviato da: chipko il 11/8/2017, 12:39

CITAZIONE (Rafekky @ 10/8/2017, 1:53) *
Se fanno una cosa per bene può essere interessante - e per cosa fatta bene intendo offrire tutti i loro film e tutte le loro serie (d'animazione e non). I vari Classici, i vecchi film live action introvabili e naturalmente le svariate serie TV da roba "vecchia" come Ducktales o Gargoyles a prodotti recenti come Gravity Falls.
Hanno tanto materiale da cui attengere, quindi con una mossa del genere spero siano in grado di offrire tutto ciò che hanno. Letteralmente.

Mha, secondo me è una cavolata. Anche perché se riescono a farlo immagino varrà solo per il mercato americano, dubito abbiano le tracce audio degli altri paesi, e se le hanno, non è detto che ne abbiano anche i diritti (come tristemente sappiamo, soprattutto se sono doppiaggi molto vecchi).
E comunque quoto il discorso fatto da Scrooge McDuck, il bello di netflix è l'ampia gamma di scelta, chi mai sarebbe interessato ad un streaming disneyniano puro? Dopo un po' uno si rompe le scatole, di certo uno non può tenere mille abbonamenti, senza contare che netflix offre moltissime serie originali, la Disney ci andrà a sbattere il muso, e la cosa non mi dispiace neanche un po'.

Inviato da: Daydreamer il 10/11/2017, 9:56

Da https://www.badtv.it/2017/11/star-wars-marvel-high-school-musical-arrivo-nuove-serie-piattaforma-streaming-disney/

Star Wars, Marvel e High School Musical: in arrivo nuove serie per la piattaforma streaming Disney!

In occasione della presentazione dei dati trimestrali e annuali agli analisti, il CEO della Disney Bob Iger non ha solo annunciato una nuova trilogia di Star Wars creata da Rian Johnson, ma ha anche parlato della piattaforma di streaming che la compagnia lancerà alla fine del 2019 in diretta competizione con Netflix e Amazon Video.
In particolare, Iger ha rivelato che la Disney sta (finalmente!) sviluppando una serie tv di Star Wars in live-action, una serie originale tratta dai fumetti Marvel e adattamenti televisivi di Monsters & Co. della Pixar e High School Musical di Disney Channel.
Non sono stati svelati altri dettagli a riguardo: ci saranno due anni di tempo per fare speculazioni e teorie. Era il 2005 quando George Lucas iniziò a sviluppare Star Wars: Underworld, una serie ambientata tra gli eventi di Star Wars: la Vendetta dei Sith e Una Nuova Speranza (come Rogue One) e incentrata su un giovane cacciatore di taglie e il suo mentore. È molto improbabile che la nuova serie segua la stessa storia.
Nel parlare della piattaforma streaming, Iger ha detto che produrrà quattro/cinque film originali all’anno oltre ad alcune serie tv. Non saranno presenti pubblicità, ma è possibile che vi siano sponsorizzazioni di vario tipo. Inoltre il prezzo sarà “molto inferiore” ai $10.99 di Netflix, principalmente perché ci saranno molti meno contenuti: “Il prezzo rifletterà questa cosa, il nostro obiettivo è quello di attirare il maggior numero possibile di utenti sin dall’inizio”.

Inviato da: Daydreamer il 8/2/2018, 23:32

La piattaforma inizialmente sarà aperta solo in USA ma verrà poi allargata anche ai mercati internazionali, con nuove produzioni filmiche e seriali originali.

Da http://deadline.com/2018/02/disney-streaming-service-launch-slate-star-wars-marvel-1202281846/

Disney Unveils Inaugural Streaming Service Launch Slate To Town; No R-Rated Fare

EXCLUSIVE: The Disney streaming service is beginning to crystallize, and Deadline can provide some details of the initial slate. The studio has been conducting meetings within the creative community to give a sense of its new OTT service that will launch in fall 2019. Perhaps not surprisingly at this point, there was no mention of how the assets of 21st Century Fox will fit into the new service.

A team of Disney creative executives are doing the barnstorming, headed by OTT programming chief Agnes Chu. Chu’s experience includes working for ABC creating original content for digital platforms, working for Bob Iger during the opening of Shanghai Disney Resort and the relaunch of the Star Wars franchise, and most recently in franchise development at Walt Disney Imagineering. She’s surrounded by a team of execs that include Sean Bailey (expected to head up all Disney live-action family film), Tendo Nagendo (expected to slide into Bailey’s current post), Sam Dickerman and Louie Provost.

Here’s how it will work. The OTT platform, whose price point wasn’t mentioned, will start with a domestic service only, and then expand overseas. There will be no R-rated films, and the programming will be consistent with the Disney brand. The R-rated stuff will go on Hulu. The plan now is to leave the various Marvel series where they are, which means Netflix will hang onto its superhero inventory.

The goal in the first year is to generate four to five original movies, and five TV series for the streaming service. Latter will cost between $25 million-$35 million for 10 episodes, but an exceptionally ambitious series could have a budget cap of $100 million for that 10-episode season.

Here are some of the priority movie projects I heard about:

Don Quixote, from a Billy Ray script; Lady and the Tramp; The Paper Magician; Stargirl, to be directed by Julia Hart; and Togo, to be directed by Ericson Core.

In post-production and bound for the streaming service are the Mark Waters-directed Magic Camp, and the Mark Lawrence-directed Noelle with Anna Kendrick, Bill Hader and Shirley MacLaine.

Priority development projects include 3 Men and a Baby; Sword and the Stone; and Timmy Failure, the latter of which has Spotlight director Tom McCarthy in the creative mix.

On the TV side the inaugural streaming site slate includes High School Musical, an animated Monsters Inc series; a Marvel live-action title, and a Star Wars-branded title.

Inviato da: Scrooge McDuck il 23/2/2018, 3:50

Pare che la Disney stia puntando parecchio su questa nuova piattaforma: moltissime delle prossime grosse produzioni verranno caricate lì in esclusiva. Chissà se questo darà spazio a lungometraggi d'animazione e, nel caso, in animazione classica rolleyes.gif

Inviato da: Daydreamer il 24/2/2018, 21:28

Ma sai che è lecito sperarci? rolleyes.gif

Inviato da: Daydreamer il 27/8/2018, 9:38

Da https://www.badtaste.it/2018/08/27/il-servizio-di-streaming-disney-ha-un-nome/329672/

Il servizio di streaming Disney ha un nome!

Dopo tanta attesa, iniziano a trapelare i primi dettagli sul servizio di streaming che la Disney lancerà l’anno prossimo negli USA e che diffonderà poi progressivamente in tutto il mondo.
In un lungo articolo su Variety dedicato al futuro dei media sullo streaming, infatti, la piattaforma viene chiamata Disney Play, e viene definita “la più grande priorità della compagnia nel 2019” dal CEO Bob Iger.
Il servizio verrà lanciato l’anno prossimo in una versione “soft”: la Disney non uscirà subito dagli accordi televisivi stretti in questi anni, e così per esempio i film di Star Wars e dell’Universo Cinematografico Marvel usciti prima del 2019 non arriveranno sulla piattaforma. Ecco perché la compagnia sta sviluppando diversi contenuti originali per arricchire il portfolio al lancio: serie tv e film direct-to-stream basati sui franchise di High School Musical, Star Wars, Monsters & Co., Lilli e il Vagabondo e altro ancora. È anche uno dei motivi per cui la piattaforma sarà molto meno costosa di Netflix, diretto concorrente che però ha un vantaggio in più: azionisti che possono accettare una gran quantità di debiti come scotto da pagare per un’azienda nuova e dinamica. Gli azionisti Disney non vedrebbero di buon grado una piattaforma non in grado di dare profitti da subito (o quasi). Variety cita una previsione: per arrivare al breakeven, Disney Play dovrebbe raggiungere i 40 milioni di utenti al mese (con un prezzo stimato di 6 dollari al mese). Un obiettivo ambizioso se si pensa che Netflix, leader di mercato, ha 56 milioni di utenti negli USA e 130 nel mondo.
L’importanza di avere una piattaforma streaming proprietaria è presto detta: Disney avrà la possibilità di ottenere i margini più alti in assoluto sui propri prodotti. L’azienda stima quindi che a partire dal 2019 rinuncerà agli oltre 300 milioni di dollari ottenuti da Netflix annualmente grazie a un accordo pluriennale, ma si muoverà nella direzione di ottenere di più proponendo su Disney Play film come Captain Marvel, Dumbo, Toy Story 4, Il Re Leone, Frozen 2, il nuovo Star Wars e così via. Uno dei vantaggi dell’acquisizione degli asset entertainment della Fox è anche questo: più contenuti da proporre in streaming a partire dall’anno prossimo.

Inviato da: veu il 9/11/2018, 0:40

Non si chiamerà Disney Play ma Disney +

Ecco il logo:


Inviato da: brigo il 9/11/2018, 14:57

Eh, che sforzo!

Inviato da: Daydreamer il 9/11/2018, 19:09

Forse sta diventando un po' la regola, come fu al suo tempo con il formato DVD e BluRay tongue.gif

Inviato da: Daydreamer il 12/4/2019, 8:01

Abbiamo finalmente una data di rilascio, il 12 Novembre 2019, per poi espandersi in Europa, Sud America e Asia.



Da https://www.badtv.it/2019/04/disney-plus-data-lancio-prezzo/

Disney+, annunciata la data di lancio e il prezzo: ecco tutti i dettagli

In una conferenza con gli investitori, Disney ha annunciato oggi (finalmente) la data di lancio, il prezzo e tutti i dettagli di Disney+, il servizio di streaming globale sul quale sta lavorando da due anni.
L’apertura negli Stati Uniti è prevista per il 12 novembre, successivamente il servizio aprirà in Europa, Sud America e Asia (mano a mano che le licenze su film e serie tv torneranno alla Disney). Al costo di 6.99 dollari (nettamente meno dei 12.99 dollari della versione base di Netflix) che diventano 69.99 in un anno, senza alcuna pubblicità, saranno disponibili al lancio ben 7.500 episodi, 25 serie originali, 500 film (di cui 400 della library e 100 più recenti). Le trenta stagioni dei Simpson, recentemente divenute proprietà della Disney dopo l’acquisizione della Fox, saranno disponibili da subito. Inoltre tutti i contenuti saranno scaricabili sull’app.

Secondo Agnes Chu (senior vp della divisione contenuti di Disney+), dopo cinque anni dall’apertura si arriverà a una media di 50 prodotti originali l’anno. Uno sforzo notevole per un obiettivo ambizioso: arrivare a 60/90 milioni di iscritti in tutto il mondo entro la fine del 2024 (quando il servizio dovrebbe iniziare a dare profitto).
Le versioni SVOD delle nuove uscite di Walt Disney Studios, Pixar, Lucasfilm e Marvel saranno distribuite in esclusiva su Disney+: parliamo di pellicole come Captain Marvel, Aladdin, Il Re Leone, Star Wars: Episodio IX, Frozen 2, Dumbo, Toy Story 4. Stando a quanto annunciato da Kathleen Kennedy, tutti i film della saga di Star Wars saranno presenti al lancio, oltre a 250 contenuti di NatGeo (recentemente acquisita insieme a Fox) e ovviamente la library di Disney Channel.

SERIE ORIGINALI

Star Wars

Star Wars: The Clone Wars – Stagione 7
The Mandalorian – Disponibile al lancio
Cassian Andor
Una docuserie dedicata agli artisti che lavorano ai film di Star Wars[/i]

Marvel

WandaVision, con Elizabeth Olsen e Paul Bettany – Disponibile nel secondo anno
Loki, con Tom Hiddleston – Disponibile nel secondo anno
Falcon e il Soldato d’Inverno, con Sebastian Stan e Anthony Mackie – Disponibile nel primo anno
Hawkeye, con Jeremy Renner – Disponibile nel secondo anno
What If?, serie animata basata sui fumetti e supervisionata da Kevin Feige e i Marvel Studios
Marvel’s 616, una docuserie dedicata alla Marvel
Marvel’s Hero Project, una docuserie dedicata al lavoro di alcuni giovani e al loro intervento nelle loro comunità

Disney

High School Musical: The Musical – The Series, docu-series in dieci episodi ambientata nel liceo dove è stata girata la saga e che ora sta mettendo in scena un musical basato sul film – Disponibile al lancio
Mighty Ducks, adattamento tv del film
Ink & Paint, docuserie in otto episodi dedicata alle impiegate della Disney Animation
Be our Chef, cooking show ambientato a Walt Disney World
Cinema Relics: Iconic Art of the Movies, serie antologica dedicata a costumi e oggetti di scena iconici dei film Disney
Docuserie dedicata ai Disney Imagineering
Muppets Live Another Day, con Josh Gad
Book of Enchantment, serie basata sui romanzi di Serena Valentino
Diary of a Female President: serie scritta da Ilana Pena e prodotta da Gina Rodriguez
Secret Society of Second Born Royals, serie sci-fi scritta da Alex Litvak e Andrew Green
The Sandlot, reboot del classico
Into the Unknown: Making Frozen 2, docuserie dedicata al sequel di Frozen

Pixar

Monsters at Work, serie di Monsters & Co. con le voci di John Goodman e Billy Crystal
Forky Asks a Question: serie di corti dedicati al personaggio di Toy Story 4 – Disponibile al lancio
Il corto Lamp Life (disponibile al lancio)
Docuserie dedicata alla Pixar

National Geographic

The World According to Jeff Godlblum, serie disponibile al lancio
The Magic of the Animal Kingdom, serie di documentari dedicati agli animali di Animal Kingdom
Earthkeepers
(Re)Connect
Rogue Trip
Shop Class




Inviato da: Hiroe il 13/4/2019, 9:25

Credo non me lo lascerò scappare! Grazie Day per la data d'uscita.

Una riflessione: con tutti questi nuovi prodotti originali per i siti di streaming come questo (Amazon PrimeVideo, Netflix, Disney+, chi più ne ha ne metta) non riusciremo più a stare dietro a tutte le serie interessanti che creeranno. In termini di money sarà anche piuttosto caro stare dietro a tutto...

Inviato da: Daydreamer il 13/4/2019, 14:02

I costi se vogliamo sono irrisori tutto sommato. Il Tempo è il vero denaro, uno tra un po' deve lavorare part time o non farsi una vita sociale. L'imperativo è più che mai SCEGLIERE :/

Inviato da: Scrooge McDuck il 14/4/2019, 11:09

Personalmente credo farò a meno di questo servizio streaming, e opterò per un abbonamento sporadico un mese ogni tanto quando si saranno accumulati sufficienti contenuti originali interessanti (come farò per Amazon Prime).

Ad ora solo alcuni documentari in campo Disney Animation mi sembrano davvero interessanti, ma credo sia eccessivo un abbonamento annuale per questi contenuti non essendo particolarmente interessato a reboot dei classici e serie marvel/SW. La maggior parte delle cose che amo della Disney le ho già in DVD e Bluray...

Inviato da: buffyfan il 14/4/2019, 15:13

CITAZIONE (Daydreamer @ 13/4/2019, 14:02) *
I costi se vogliamo sono irrisori tutto sommato. Il Tempo è il vero denaro, uno tra un po' deve lavorare part time o non farsi una vita sociale. L'imperativo è più che mai SCEGLIERE :/

A me, stranamente, sta capitando esattamente il contrario. w00t.gif Ho provato Netflix, Prime, Infinity e sinceramente la maggior parte delle volte che ho rinnovato sono stati sempre soldi buttati (molte volte il rinnovo è avvenuto anche automaticamente, senza che lo desiderassi). Infinity abbandonato subito. Now TV idem. Ma soprattutto l'hype per Netflix, a me personalmente, è passato quasi subito dopo averlo provato.
Solamente un paio di serie per me hanno valso l'abbonamento fatto, buona parte dei film originali sono orribili, stupidi e sembra siano stai realizzati con il solo scopo di aumentare il numero di produzioni originali in catalogo. Se una persona, poi, vuole vedersi una serie televisiva dei primi anni '90 o 2000, o si compra i DVD (che ormai non costano nulla), oppure se la vede in streaming illegale senza spenderci dei soldi per vederla comunque in streaming, senza che ti rimanga nulla in mano di materiale però. Ma ovviamente, questo dipende dai gusti, per me scegliere non è più un problema.
Proverò Disney+ che al momento sembra molto più interessante di tutti gli altri servizi, compreso il decantato Nerflix, e non perché è Disney, ma perché al momento è quello che sembra offrire prodotti di alta qualità ad un prezzo effettivamente conveniente dato che offriranno anche la risoluzione 4K. Ma ci metterò un nano secondo a cancellare l'abbonamento se non rispetterà le aspettative! w00t.gif

Inviato da: Hiroe il 14/4/2019, 16:39

Per quanto riguarda Netflix, anche se trovo la maggior parte dei prodotti scadenti, demenziali o di bassa qualità, lo tengo perché condivido un account da 10,99 euro con una coppia di amici, cosicché ci viene a costare tipo 5,50 al mese, e in questo caso secondo me ne vale la pena, per vedere qualcosa con amici quando ceniamo insieme da mettere al volo, ogni tanto qualche film/serie decente c'è, gli anime scelti sono niente male e i film drimuorcs e Laika ci sono, non volendoli comprare su bd mi fa comodo che ci sia qualche titolo.
Amazon prime in realtà ce l'ho già perché ho l'abbonamento a prime da molto prima che creassero la piattaforma streaming (penso dal 2008/2009)! Ma non ho ancora provato a vedere nulla, mi sembra di aver messo solo una volta top gear, voi mi consigliereste qualcosa?

Inviato da: Arancina22 il 14/4/2019, 17:11

CITAZIONE (Hiroe @ 14/4/2019, 16:39) *
Per quanto riguarda Netflix, anche se trovo la maggior parte dei prodotti scadenti, demenziali o di bassa qualità, lo tengo perché condivido un account da 10,99 euro con una coppia di amici, cosicché ci viene a costare tipo 5,50 al mese, e in questo caso secondo me ne vale la pena, per vedere qualcosa con amici quando ceniamo insieme da mettere al volo, ogni tanto qualche film/serie decente c'è, gli anime scelti sono niente male e i film drimuorcs e Laika ci sono, non volendoli comprare su bd mi fa comodo che ci sia qualche titolo.
Amazon prime in realtà ce l'ho già perché ho l'abbonamento a prime da molto prima che creassero la piattaforma streaming (penso dal 2008/2009)! Ma non ho ancora provato a vedere nulla, mi sembra di aver messo solo una volta top gear, voi mi consigliereste qualcosa?

Di Amazon c'è American Gods che adoro, lo seguo dalla scorsa stagione (cioè da prima che qui a Milano si svegliassero a fare un mega battage pubblicitario). Ti consiglio quello (non conosco i tuoi gusti però). smile.gif

Inviato da: Daydreamer il 14/4/2019, 20:12

Su Amazon Prime consiglio "L'uomo nell'alto castello" e, pur non avendolo visto, dicono che "La fantastica signora Maisel" sia delizioso. Ho visto la prima stagione di "American Gods", certamente insolito e intrigante.
Netflix non è soltanto produzione di film originali (sinceramente ne avrò guardato un paio) ma vale la pena per le serie tv...E lì ce ne sono tante di interessanti.

Inviato da: Hiroe il 14/4/2019, 20:28

Grazie mille per i consigli, vi faccio sapere se mi sono piaciuti, e scusate se ho portato off topic!

Inviato da: Scrooge McDuck il 15/4/2019, 12:34

CITAZIONE (Daydreamer @ 14/4/2019, 20:12) *
Su Amazon Prime consiglio "L'uomo nell'alto castello" e, pur non avendolo visto, dicono che "La fantastica signora Maisel" sia delizioso.


È splendido! Noi riattiveremo l'abbonamento a Prime Video solo per vedere la seconda stagione di quello

Inviato da: LucaDopp il 23/4/2019, 12:36

L'Hollywood Reporter ci informa che in Disney + non solo non ci sarà I racconti dello zio Tom (com'era prevedibile) ma, cosa ancor più grave, Dumbo sarà privo della scena dei corvi.

https://www.hollywoodreporter.com/news/song-south-dumbos-jim-crow-scene-will-not-be-disney-1203624

Inviato da: winnie & pimpi il 23/4/2019, 12:54

CITAZIONE (LucaDopp @ 23/4/2019, 12:36) *
L'Hollywood Reporter ci informa che in Disney + non solo non ci sarà I racconti dello zio Tom (com'era prevedibile) ma, cosa ancor più grave, Dumbo sarà privo della scena dei corvi.

https://www.hollywoodreporter.com/news/song-south-dumbos-jim-crow-scene-will-not-be-disney-1203624

post-6-1111346575.gif post-6-1111346575.gif post-6-1111346575.gif
AIUTO ma dove stiamo andando a finire???
Ma quando finirà questo medioevo???

Inviato da: LucaDopp il 23/4/2019, 17:15

Mi correggo, nella news c'è scritto che il film non conterrà "una scena con un corvo di nome Jim Crow", ma non è chiaro di che scena si tratterà (certo non possono rimuovere del tutto il personaggio).

Inviato da: Fra X il 23/4/2019, 17:36

Ormai ci rido e basta! eheheh.gif wacko.gif

Inviato da: HopeDeus il 25/4/2019, 22:24

A me sembra na grandissima cassata. E' materialmente impossibile toccare o mozzare il film, soprattutto sul finale quando Dumbo raggiunge in volo sua madre, assieme ai corvi. Che faranno... li rimuovono digitalmente? Tolgono solo quello incriminato? Gli altri quindi interagirebbero col muro... Nel live action son stati tolti per esigenze di trama dove Dumbo non interagisce con nessun animale, se non solo con gli umani, tutto per rendere alcuni elementi del classico originale, un po' più coi piedi per terra.

Meglio attendere elementi fattuali quando le cose saranno concrete. Ad oggi, ovunque, il film è disponibile tranquillamente nella sua versione integrale, sia per la vendita che per il noleggio. L'allarme razzismo avrebbe fatto smuovere da tempo (anni addirittura) la Disney alla rimozione di tali contenuti.

Dal mio punto di vista personale poi, non cambierebbe comunque nulla (come credo anche a molti di voi sul forum), il bluray ce l'ho, lo Zio Tom ormai lo possiedo in ottomila versioni tra vhs originale, digitalizzazione a 1080 da pellicola e via discorrendo.

Inviato da: Simba88 il 18/9/2019, 21:57

Non c'è ancora una data ufficiale di quando Disney + arriverà in Italia. Quanti di voi pensano che lo acquisteranno?

Inviato da: Hiroe il 18/9/2019, 23:23

Io penso che lo proverò! Forse potrei sostituirlo a Netflix per qualche mese... Netflix, l'ho già detto in altro topic, mi entusiasma il giusto, ma a volte risulta comodo per mettere cose veloci quando ci sono amici, o bambini, oltre al fatto che qualche serie è decente. Vedrò come fare, se mi trovo meglio con Disney+ tengo quello (altri componenti della famiglia permettendo).

Si sa se sarà disponibile da subito tutta la filmografia disney, compresi film meno recenti e tutti quelli d'animazione?

Inviato da: Daydreamer il 19/9/2019, 1:23

CITAZIONE (Hiroe @ 18/9/2019, 23:23) *
Si sa se sarà disponibile da subito tutta la filmografia disney, compresi film meno recenti e tutti quelli d'animazione?


In Usa senz'altro. Con l'Europa bisognerà vedere, ma i Paesi Bassi apriranno la piattaforma in contemporanea con l'America in Novembre. Sarà bene tenerli d'occhio wink.gif io mi abbonerò senza ombra di dubbio, né penso di retrocedere da Netflix e Prime Video.

Inviato da: buffyfan il 19/9/2019, 11:03

Io penso che a differenza di altri servizi simili con Disney+ avremo lo stesso catalogo e allo stesso momento in tutto il mondo. Quindi se in USA ci sarà qualcosa, sarà così ovunque. Del resto, non hanno il limite dei diritti o altre menate che hanno Netflix, Infinity e via dicendo. Per quanto mi riguarda, penso farò la pazzia di fare l'abbonamento annuale. Mi sembra promettente.

Inviato da: Beast il 19/9/2019, 15:50

Io sono pienamente intenzionato a fare l'abbonamento.
Sarebbe bello se annunciassero qualcosa a Lucca, ma temo sia troppo presto.

CITAZIONE (buffyfan @ 19/9/2019, 10:03) *
Io penso che a differenza di altri servizi simili con Disney+ avremo lo stesso catalogo e allo stesso momento in tutto il mondo.

In realtà mi pare di aver letto che uno dei motivi del lancio ritardato nel resto del mondo è dovuto proprio alla necessità di valutare i diritti in essere Paese per Paese. Se non sbaglio anche in Italia ci sono parecchi titoli Disney su Netflix, i quali non potranno essere presenti su Disney+ al day 1.

Inviato da: Fulvio84 il 19/9/2019, 16:01

mi intriga se devo essere onesto ma non so, staremo a vedere cosa offrira' al pubblico italiano

Inviato da: buffyfan il 19/9/2019, 16:32

CITAZIONE (Beast @ 19/9/2019, 15:50) *
In realtà mi pare di aver letto che uno dei motivi del lancio ritardato nel resto del mondo è dovuto proprio alla necessità di valutare i diritti in essere Paese per Paese. Se non sbaglio anche in Italia ci sono parecchi titoli Disney su Netflix, i quali non potranno essere presenti su Disney+ al day 1.

Si anche io lessi questo, ma spiega il ritardo nell'approdo del servizio contemporaneamente in tutti i Paesi. Nel senso che aspettano che scadano i diritti in mano ancora a Netflix ed altri*. Io mi riferivo però in generale, cioè che il catalogo penso sarà uguale in tutto il mondo e non ci saranno titoli presenti in USA e non presenti da altre parti.

* senza contare che potrebbero tranquillamente concedere comunque alcuni titoli ad altri servizi di streaming, sono pur sempre soldi che gli entrano in tasca.

Inviato da: Fulvio84 il 19/9/2019, 17:26

CITAZIONE (buffyfan @ 19/9/2019, 16:32) *
Si anche io lessi questo, ma spiega il ritardo nell'approdo del servizio contemporaneamente in tutti i Paesi. Nel senso che aspettano che scadano i diritti in mano ancora a Netflix ed altri*. Io mi riferivo però in generale, cioè che il catalogo penso sarà uguale in tutto il mondo e non ci saranno titoli presenti in USA e non presenti da altre parti.

* senza contare che potrebbero tranquillamente concedere comunque alcuni titoli ad altri servizi di streaming, sono pur sempre soldi che gli entrano in tasca.


Immagino che per film meno noti e piu' vecchi, vedi Drby O'Gill potrebbero optare per dei seplici sottotitoli nel caso ci siano problemi coi diritit, in quanto fu doppiato escusivamente per la trasmissione tv rai, se nn m sbaglio e poi introdurre la versione doppiata appena possibile. Per altri tipi di diritti, basta aspettare che decadano perche' non penso siano particolarmente lunghi.

Inviato da: Daydreamer il 19/9/2019, 18:11

Sono d'accordo con voi. Aggiungo solo che Netflix ha solo sparute proposte Disney, qualche film MCU, l'ultimo Star Wars (forse anche la serie tv). Niente che giustifichi ritardi o comunque comprometta il listino vastissimo...È un paese dei balocchi per un fan Disney. Io non solo penserò all"abbonamento annuale ma credo proprio che con l'avvento di Disney+ terminerò anche gli acquisti home video (per onore di cronaca non sono un vero collezionista, ho comprato sempre e solo le opere che mi piacevano).

Inviato da: buffyfan il 20/9/2019, 21:50

CITAZIONE (Daydreamer @ 19/9/2019, 18:11) *
terminerò anche gli acquisti home video (per onore di cronaca non sono un vero collezionista, ho comprato sempre e solo le opere che mi piacevano).

Questo lo temo anche io. Nonostante già da tempo ho smesso di comprare qualsiasi uscita, ma con Disney+ mi limiterò ancora di più e probabilmente continuerò a prendere solo i Live Action che più preferisco. Ma la cosa mi dispiace, perché si perde il collezionismo. Ed il collezionismo ha fatto parte della mia vita per veramente tanti anni. sad.gif

Inviato da: kekkomon il 23/9/2019, 7:50

Su Disney+ dei peasi bassi anche i film Disney hanno la data di scadenza. Biancaneve e i sette nani fino al 2021. L'Home Video serve ancora xD

Inviato da: Daydreamer il 23/9/2019, 9:47

CITAZIONE (kekkomon @ 23/9/2019, 7:50) *
Su Disney+ dei peasi bassi anche i film Disney hanno la data di scadenza. Biancaneve e i sette nani fino al 2021. L'Home Video serve ancora xD


Accidenti, questo è inaspettato ohmy.gif ...Chissà se sarà solo per i primi anni e nel mercato internazionale, soprattutto. Negli USA non si è mai parlato di un listino "a scadenza".

Inviato da: Eric il 8/11/2019, 1:33

Trailer
https://www.youtube.com/watch?v=toljRz6tIkQ

Inviato da: Daydreamer il 8/11/2019, 21:36

Per chi come il sottoscritto possiede Amazon Fire Tv, finalmente c'è l'accordo a che l'applicazione di Disney+ sia disponibile anche su questo dispositivo, per poter guardare i contenuti direttamente sul proprio televisore. Evviva smile.gif .

Inviato da: buffyfan il 9/11/2019, 13:56

Non sto nella pelle sinceramente. smile.gif

Inviato da: brigo il 9/11/2019, 16:51

Io mi stavo chiedendo: con la nascita di questa piattaforma, ci sarà ancora spazio per il commercio di prodotti home video da parte della Disney (e di tutte le etichette che oggi controlla e distribuisce)?

Inviato da: buffyfan il 10/11/2019, 2:18

Io penso che per forza di cose diminuirà. Ma non potrà scomparire dal nulla di punto in bianco. Credo che per almeno i prossimi 3/4 anni il supporto fisico continuerà a reggere abbastanza bene. Più che altro mi chiedo l'utilità di Disney Channel. Ancor prima dei prodotti Home Video (che possono contare sui collezionisti), ad entrare in crisi saranno i canali Disney. :S

Inviato da: Daydreamer il 10/11/2019, 9:12

Io credo che in Italia il crollo sarà più repentino. Da noi non ha mai preso piede il supporto del bluray, tanti prodotti han trovato spazio solo su dvd e non perché non conosciamo la qualità ma puntiamo al risparmio. I film che tirano di più sono i prodotti per famiglie, quindi questa è la mia previsione, si lanceranno tutti in massa su Disney+, con buona pace del supporto fisico.

Inviato da: Hiroe il 12/11/2019, 1:06

Secondo me almeno una edizione la faranno, quelle limitate per collezionisti e quelle a basso costo in DVD per le famiglie. Spero almeno una edizione la mantengano, mi disturberebbe bloccare la collezione.

Inviato da: Eric il 13/11/2019, 14:16

Io non ho ancora capito come è la questione del pagamento e dei profili. Sono massimo 7 profili ? e se fosse la spesa di 7 euro sarebbe divisa per 7? huh.gif

Inviato da: HopeDeus il 17/11/2019, 16:18

CITAZIONE (HopeDeus @ 25/4/2019, 22:24) *
A me sembra na grandissima cassata. E' materialmente impossibile toccare o mozzare il film, soprattutto sul finale quando Dumbo raggiunge in volo sua madre, assieme ai corvi. Che faranno... li rimuovono digitalmente? Tolgono solo quello incriminato? Gli altri quindi interagirebbero col muro... Nel live action son stati tolti per esigenze di trama dove Dumbo non interagisce con nessun animale, se non solo con gli umani, tutto per rendere alcuni elementi del classico originale, un po' più coi piedi per terra.

Meglio attendere elementi fattuali quando le cose saranno concrete. Ad oggi, ovunque, il film è disponibile tranquillamente nella sua versione integrale, sia per la vendita che per il noleggio. L'allarme razzismo avrebbe fatto smuovere da tempo (anni addirittura) la Disney alla rimozione di tali contenuti.

Dal mio punto di vista personale poi, non cambierebbe comunque nulla (come credo anche a molti di voi sul forum), il bluray ce l'ho, lo Zio Tom ormai lo possiedo in ottomila versioni tra vhs originale, digitalizzazione a 1080 da pellicola e via discorrendo.


Mi quoto da solo per confermare quel che avevo pensato/affermato ben 6 mesi fa riguardo a Dumbo:

http://imperoland.it/disney-plus-film-censurati-scene-razziste/?fbclid=IwAR0sL7PvZhK3bw5w0fQUrby2dZDjRM9vA0hBBpId1bhD9Q9EwQJgMErp5uI

smile.gif

Inviato da: Hiroe il 18/11/2019, 21:34

Mi fa paura il termine "controversi" usato nell'articolo, proprio non capisco come quei classici possano essere definiti tali.. accidenti al politically correct.

Comunque la soluzione adottata è ottima, non appesantisce o snatura la presentazione del film, bene.

Inviato da: Daydreamer il 19/11/2019, 7:47

Hai ragione Hiroe, infatti non si capisce perché non abbiano riservato lo stesso trattamento a "I racconti dello zio Tom". Due pesi e due misure, senza contare che nei parchi Disney non hanno mai proceduto a sostituirne il tema nella popolarissima attrazione "Splash Mountain", che necessariamente farà conoscere il film maledetto ad ogni generazione di fan che cresce.

Fornito da Invision Power Board (http://nulled.cc)
© Invision Power Services (http://nulled.cc)