Versione Stampabile della Discussione

Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale

Disney Digital Forum _ Walt Disney Studios _ La Sirenetta (Live Action)

Inviato da: veu il 26/5/2016, 0:26

Da http://www.ign.com/articles/2016/05/25/disney-considering-live-action-little-mermaid-movie#:

Disney Considering Live-Action Little Mermaid Movie

By Alex Osborn A live-action adaptation of The Little Mermaid from Disney may be on the way, as the studio is currently exploring the possibility.

According to Deadline, Disney executives are "in the early stages of reviving" the beloved fairy tale by Danish author Hans Christian Andersen. The outlet notes that "initial discussions have also taken place with major producers, including some with a strong connection to the studio."

Disney has been particularly aggressive these past few years in adapting fairy tales for live-action. Most recently, the studio released Jon Favreau's The Jungle Book to much critical acclaim (a sequel to that film is already in development). And earlier this week, the studio also debuted the first teaser trailer for its upcoming Beauty and the Beast adaptation, which stars Emma Watson as Belle.

Universal and Working Title are also developing a live-action adaptation of The Little Mermaid, with Kick-Ass' Chloe Mortez starring as Ariel. If Disney does move forward with a movie of its own, who would you like to see play the film's leading lady?

Inviato da: veu il 26/5/2016, 0:28

Da http://deadline.com/2016/05/disney-mulling-the-little-mermaid-live-action-version-1201762354/:

Disney Mulling Live-Action Version Of ‘The Little Mermaid’

May 25, 2016 6:03am

EXCLUSIVE: Execs at Disney are in the early stages of reviving Hans Christian Anderson’s The Little Mermaid as a live-action feature. Disney produchttp://deadline.com/2016/05/disney-beauty-and-the-beast-live-action-teaser-1201761213/tion chiefs recently heard a new take and are currently evaluating whether to proceed with the idea. Deadline understands that initial discussions have also taken place with major producers, including some with a strong connection to the studio.

The Little Mermaid holds special significance for Disney, which produced an animated version of the story in 1989. That pic, which followed the adventures of Ariel the singing mermaid, gave viewers classic songs such as “Under The Sea” and helped usher in a new golden age of animation at Disney. That streak would include Beauty And The Beast and Aladdin.

The teaser for Disney’s live-action version of Beauty And The Beast, starring Emma Watson, was viewed almost 92 million times in its first 24 hours alone this week, beating the previous record holder for most viewed teaser Star Wars: The Force Awakens, as well as the latest installments of Marvel titles Captain America: Civil War and Avengers: Age Of Ultron — all of which are Disney movies.

That, along with the sensational performance of The Jungle Book, with a worldwide gross to date of $860 million — has buoyed Disney execs to look through their back catalog for more live-action adaptations.

Should Disney execs decide to move forward, they’ll find strong competition from an existing live-action project being led by Brit production powerhouse Working Title. That Little Mermaid project, set up at Universal, has Chloe Grace Moretz attached to star and up-and-coming filmmaker Rebecca Thomas set to direct from a script by Richard Curtis.

Disney is moving forward expansively with its live-action slate in general. In April it dated a number of films in addition to Alice Through the Looking Glass (May 27), Beauty And The Beast (March 17, 2017), as well as this summer’s Pete’s Dragon (August 12). The slate includes Cruella with Emma Stone set for the title role and Kelly Marcel writing; A Wrinkle In Time with Ava DuVernay attached to direct and Jennifer Lee writing; Jungle Cruise with Dwayne Johnson set to star and John Requa and Glenn Ficarra writing; Dumbo with director Tim Burton and writer Ehren Kruger; and a sequel to Mary Poppins with director Rob Marshall, starring Emily Blunt and Lin-Manuel Miranda.

Also in the pipelines are Maleficent 2 with Angelia Jolie set to return in the title role and Linda Woolverton writing; The Nutcracker And The Four Realms with director Lasse Hallstrom and writer Ashleigh Powell; The Jungle Book 2 with both director Jon Favreau and writer Justin Marks returning; and a Tinker Bell project with Reese Witherspoon set to star and Victoria Strouse writing.

Inviato da: veu il 26/5/2016, 0:30

Traduzione italiana da http://www.badtaste.it/2016/05/25/sirenetta-arrivo-live-action-disney/175008/:

La Sirenetta: in arrivo il live action della Disney?

Sono passate solo poche ore dall’arrivo del primo teaser trailer di La Bella e la Bestia che la Disney torna a far parlare di sé. Stando a quanto riportato da Deadline, la major avrebbe intenzione di portare sul grande schermo anche il live action di La Sirenetta.

Il sito specifica che – allo stato attuale delle cose – il film non ha ancora ricevuto il via libera: gli executive della Casa di Topolino starebbero vagliando l’idea.

Eppure la mossa non avrebbe nulla di sorprendente e inaspettato considerato il successo che le versioni live action dei classici Disney stanno ottenendo al cinema. Il Libro della Giungla di Jon Favreau ha incassato ben 860 milioni di dollari ed è notizia di questa mattina che il teaser del già citato La Bella e la Bestia ha battuto il record di visualizzazioni ottenuto da quello di Star Wars: Il Risveglio della Forza, un’ottima indicazione circa il livello di aspettative per il film.

Il film d’animazione della Disney, diretto da John Musker e Ron Clements, è stato responsabile del rilancio della Disney a cavallo fra la fine degli anni ottanta e l’inizio degli anni novanta. Vi ricordiamo che anche la Universal e la Working Title hanno in cantiere un adattamento della celeberrima fiaba di Hans Christian Andersen interpretato da Chloe Grace Moretz e diretto da Rebecca Thomas.

Inviato da: LucaDopp il 26/5/2016, 1:08

Non sarebbe meglio creare un topic alla luce di un vero annuncio anziché di semplici rumors?

Inviato da: Klauz_star il 1/6/2016, 1:37

Ma già ci sono due produzione della Sirenetta live action ora anche la Disney ci si mette?

Inviato da: veu il 11/6/2016, 22:16

C'è il progetto, al momento è ancora alle prime fasi ma il progetto c'è.
Per le altre due versioni sono molto differenti: una è ambientata nel 1930 ed è una storia tutta nuova quasi uno spin-off o seguito, l'altro è invece fedelissimo alla fiaba di Andersen.
La versione live-action della Disney sarà basata sul Classico del 1989.

E c'è qualcuno che vorrebbe far parte del film...

Da http://www.bestmovie.it/news/chris-evans-nei-panni-di-un-principe-disney-ecco-la-sua-scelta/476354/:

Chris Evans nei panni di un principe Disney? Ecco la sua scelta
La Casa di Topolino avrà preso nota?

In attesa di rivederlo nei panni di Captain America in Avengers: Infinity War, sembrerebbe proprio che Chris Evans stia attentamente vagliando altri possibili ruoli all’orizzonte.

Durante una recente convention, il nostro ha infatti dichiarato che se dovesse scegliere un personaggio Disney da interpretare, allora si prenderebbe senz’altro il Principe Eric de La sirenetta, sottolineando però immediatamente, forse un po’ imbarazzato dall’euforia generale suscitata dalla sua affermazione: «Ma non voglio rispondere così, se no tutti si metteranno a dire ‘Vuole diventare il principe Eric!’».

L’attore, poi, ha aggiunto che sogna anche un musical, e per la precisione, un ingaggio nel remake di un autentico classico, West Side Story di Robert Wise. Ha detto in proposito Chris: «C’è sempre stata l’idea di un rifacimento di West Side Story, e ho sempre pensato che sarebbe cool. Sono cresciuto guardando quel film, mi è piaciuto tantissimo. Avere una parte sarebbe bello».

Insomma, Hollywood avrà preso nota? Di certo, avere Evans a bordo del proprio film non può che essere un punto aggiuntivo per qualunque progetto!


E da http://www.mangaforever.net/326287/la-sirenetta-chris-evans-vuole-il-ruolo-del-principe-eric:

La Sirenetta, Chris Evans vuole il ruolo del principe Eric

Durante il panel al Wizard World di Philadelphia, i protagonisti del MCU Chris Evans, Anthony Mackie e Sebastian Stan hanno parlato dei possibili ruoli fuori dai Marvel Studios.

Durante il panel al Wizard World di Philadelphia, i protagonisti del MCU Chris Evans, Anthony Mackie e Sebastian Stan hanno parlato dei possibili ruoli fuori dai Marvel Studios.

Chris Evans non si sposta dalla Disney e, appoggiando l’idea di un membro dello staff del panel, dichiara: “Si, se partecipassi a La Sirenetta vorrei fare il principe Eric. Ma lo dico solo perchè sono stato tirato in ballo, adesso non andate a dire che spingo per avere questo ruolo! Prenderei molto più volentieri parte a un remake di West Side Story, sono cresciuto con quel film e parteciparvi sarebbe un sogno.”

Per quanto riguarda Stan invece, vorrebbe un futuro in coppia con Anthony Mackie: “Vorrei rifare 48 ore con Anthony, oppure Arma Letale. Ve li immaginate con noi due protagonisti!?”

Inviato da: dragonwitcher il 11/6/2016, 22:51

Vai Chris, tifo per te! happy.gif

Inviato da: Bristow il 12/6/2016, 11:01

Chris Evans va bene per i film d'azione ma non è un granchè come attore... per carità...

Inviato da: veu il 16/8/2016, 21:42

News:

Sarà Lin-Manuel Miranda a comporre assieme a Alan Menken le musiche per il live action.

Qui l'articolo che lo annuncia:

Dal sito http://screencrush.com/lin-manuel-miranda-little-mermaid-remake/:

Disney Taps ‘Hamilton’s Lin-Manuel Miranda For ‘The Little Mermaid’ Live-Action Remake

It was honestly surprising that it took Disney so long to add The Little Mermaid to their growing list of live-action remakes, and although it was announced a bit later than the rest of the studio’s projects, it may be a bit closer to happening than we thought. Today brings word that Hamilton’s Lin-Manuel Miranda will work on the music for the live-action retelling of Disney’s animated classic, collaborating with original composer Alan Menken.

It’s difficult to say which is the more exciting aspect of Deadline’s report: Lin-Manuel Miranda or Alan Menken. The former has become a recent favorite at Disney, where he’s worked on the music for the animated film Moana and is set to star opposite Emily Blunt in the Mary Poppins sequel. Menken won an Oscar for Best Original Song and Best Score for his work on the original animated version of The Little Mermaid, which Disney released in 1989.

Miranda and Menken (which would make a great cabaret act, BTW) will work together on the live-action remake, combining music from the original film with brand new songs — which is really awesome news all around. The creator and star of Hamilton is also apparently a big fan of The Little Mermaid, and even named his son after Sebastian, Ariel’s singing crustacean friend.

With the news of Miranda and Menken’s collaboration, it appears that Disney has put their live-action Little Mermaid remake on the fast track — not entirely surprising, as Universal has been developing their own live-action take on the classic Hans Christian Andersen story, with Chloe Moretz set to play the title role.

Disney’s next live-action release is Beauty and the Beast, which stars Emma Watson and Dan Stevens, and hits theaters next March. The studio’s other projects include Cruella with Emma Stone, Tim Burton’s Dumbo, Jungle Cruise with Dwayne Johnson, Ava DuVernay’s adaptation of A Wrinkle in Time, Tinker Bell with Reese Witherspoon, and The Jungle Book 2 and Maleficent 2.

Inviato da: IryRapunzel il 16/8/2016, 23:45

Innamorato.gif Innamorato.gif Innamorato.gif

Inviato da: LucaDopp il 17/8/2016, 0:14

Che Menken continui a lavorare è una bella cosa, ma ho l'impressione che questo voler puntare nuovamente sull'aspetto musicale (qui come ne La bella e la bestia) finisca per tarpare le ali a questi progetti e renderli troppo dipendenti dalla versione animata, come parzialmente era già successo ne Il libro della giungla.

Inviato da: veu il 17/8/2016, 11:53

A noi sembra un ottimo progetto, ci vuole La Sirenetta in versione live-action, anzi finalmente l'hanno annunciata ufficialmente.
Probabilmente La Sirenetta sarà più tipo Cenerentola, Il Libro della Giungla e La Bella e la Bestia, cioè più simili al Classico rispetto a Malefica e Alice, poi ovvio tutti questi film bisogna vederli a risultato finito, però come progetto La Sirenetta è veramente buono, anche perchè ci sono poche versioni della fiaba adattate con persone in carne e ossa e in italiano nemmeno si trovano.

Qui la traduzione in italiano dell'articolo da http://www.badtaste.it/2016/08/17/sirenetta-lin-manuel-miranda-alan-menken-canzoni-disney-live-action/186860/:

La Sirenetta: Lin-Manuel Miranda e Alan Menken per le canzoni del film Disney live action

Qualche mese dopo l’annuncio che la Disney stava sviluppando un possibile film live action basato sul film d’animazione del 1989 La Sirenetta (a sua volta ispirato alla fiaba di Hans Christian Andersen), ecco arrivare la conferma che la major è arrivamente al lavoro per portare sul grande schermo la pellicola.
Deadline spiega che Lin-Manuel Miranda e Alan Menken lavoreranno insieme per creare una colonna sonora che mescolerà le canzoni del film d’animazione originale e alcune nuove tracce.

Miranda sarà anche produttore del film assieme a Marc Platt. Il musicista è al lavoro sulle canzoni di Oceania (diretto dai registi della Sirenetta e in uscita a Natale), e fa parte del cast di Mary Poppins Returns.

Inviato da: LucaDopp il 17/8/2016, 13:38

CITAZIONE (veu @ 17/8/2016, 11:53) *
ci sono poche versioni della fiaba adattate con persone in carne e ossa e in italiano nemmeno si trovano.

In compenso ce ne sono almeno altre due in produzione oltre a questa. rolleyes.gif

Inviato da: veu il 17/8/2016, 14:20

Sì e aggiungiamo meno male, visto che è una delle fiabe più conosciute e amate al mondo e merita di avere anche nuovi adattamenti (visibili in tutte le lingue del mondo, italiano compreso).
Comunque le più fedeli saranno il film della Universal (basato sulla fiaba di Andersen) e questo remake della Disney, le altre versioni invece sono un po' differenti...

Inviato da: Eric il 17/8/2016, 18:07

Finalmente clapclap.gif Innamorato.gif sono curioso di come faranno le scene sott'acqua e chi farà Ariel

Inviato da: veu il 17/8/2016, 21:00

Sì Eric pure noi siamo curiosissimi di vedere come saranno le scene sott'acqua (su cui però non dovrebbero avere problemi visti i mezzi a disposizione) e sull'attrice che interpreterà Ariel. Probabilmente sarà una giovane attrice, per il nome famoso pensiamo che sia più Ursula e Tritone, poi mai dire mai, anche Belle è interpretata da Emma Watson che è famosissima, quindi non è detto...
Speriamo dicano presto qualcosa sul cast e sulla data di arrivo nelle sale del film!

Inviato da: Grrodon il 17/8/2016, 23:51

CITAZIONE (veu @ 17/8/2016, 11:53) *
ci vuole

No

Inviato da: warhol_84 il 18/8/2016, 11:58

Per carità... non è MAI uscito nulla di buono da La Sirenetta Disney DOPO il classico dell'89! Il musical, un flop totale, le attrazioni di Disneyland, la serie televisiva. Mamma mia. E poi perchè affiancare a un genio come Menken che ha vinto tutto e di più un novello come Miranda...che seppur bravo, non c'entra niente nè con la sirenetta nè con la carriera di Menken. A meno che non si affianchi a Menken come Liricista, in quel caso niente da dire...

Inviato da: Scrooge McDuck il 18/8/2016, 12:20

CITAZIONE (warhol_84 @ 18/8/2016, 11:58) *
le attrazioni di Disneyland, la serie televisiva. Mamma mia

L'area dedicata alla Sirenetta a Tokyo Disney Sea penso sia tra le più belle che io abbia mai visto nei parchi Disney, poi i gusti sono gusti rolleyes.gif

Inviato da: IryRapunzel il 18/8/2016, 17:41

CITAZIONE (warhol_84 @ 18/8/2016, 11:58) *
E poi perchè affiancare a un genio come Menken che ha vinto tutto e di più un novello come Miranda...che seppur bravo, non c'entra niente nè con la sirenetta nè con la carriera di Menken. A meno che non si affianchi a Menken come Liricista, in quel caso niente da dire...

Perché al momento basta che metti il suo nome da qualche parte e la gente compra qualsiasi cosa! E perché sicuramente non ha l'esperienza di Menken ma quest'anno ha effettivamente vinto tutto pure lui, sarà magari un caso e non si ripeterà più nella sua vita, ma è normale che la Disney se lo voglia tenere stretto prima che se lo pigli qualcun altro

Inviato da: Enrico il 18/8/2016, 19:25

CITAZIONE (warhol_84 @ 18/8/2016, 11:58) *
Per carità... non è MAI uscito nulla di buono da La Sirenetta Disney DOPO il classico dell'89! Il musical, un flop totale, le attrazioni di Disneyland, la serie televisiva. Mamma mia. E poi perchè affiancare a un genio come Menken che ha vinto tutto e di più un novello come Miranda...che seppur bravo, non c'entra niente nè con la sirenetta nè con la carriera di Menken. A meno che non si affianchi a Menken come Liricista, in quel caso niente da dire...

Nulla di buono nelle attrazioni di Disneyland delle Sirenetta?
E' un tuo parere personale, oppure lo hai dedotto da qualcosa?

Non ho mai letto di gente lamentarsi di tali attrazioni.

Inviato da: veu il 18/8/2016, 20:35

Ma infatti le attrazioni a Disneyland vanno bene, alla gente piacciono un sacco, l'area a Tokyo Sea è una delle cose più riuscite che hanno fatto nei parchi a tema.
La serie animata andò alla grande e fece il botto sia in tv sia con il relativo merchandising tanto creare difficoltà a Barbie (primo caso nella storia di un cartone Disney), i sequel (sebbene criticati) hanno venduto un sacco in home video.
Il concerto quest'anno pure è andato alla grande.
Il musical è stato quello che andò meno bene, più che altro perchè davvero complicato da realizzare rispetto alla Bella e la Bestia, al Re Leone e a Aladdin. Poi così male nemmeno è andato visto che sta girando tutti i teatri americani (ovvio teatri meno prestigiosi rispetto a Broadway) e non solo americani...

Inviato da: veu il 18/8/2016, 22:34

La notizia ha fatto il giro anche sui giornali.

Da http://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2016/08/18/news/_la_sirenetta_diventa_live-action-146184342/:

Le fiabe Disney diventano live action: arriva 'La sirenetta'

Le musiche del film saranno affidate ad Alan Menken e Lin-Manuel Miranda, protagonista di 'Hamilton'. In arrivo un lungo elenco di remake interpretati da attori in carne e ossa

'La sirenetta', il celebre cartone animato che la Disney lanciò nel 1989, tornerà sul grande schermo in una versione live action, ovvero con attori in carne e ossa. La data di pubblicazione non è ancora stata rivelata. Una parte caratterizzante di questo nuovo progetto sarà quella legata alla musica. La Disney ha infatti affidato a Lin-Manuel Miranda e Alan Menken il compito di creare una nuova lista di canzoni per il film. Menken (che proprio con le musiche del cartoon dedicato ad Ariel ha vinto due Oscar: miglior colonna sonora e miglior canzone con In fondo al mar) e Miranda (autore, attore, compositore e rapper ormai lanciatissimo nel mondo del musical americano) arricchiranno la pellicola con una miscela di vecchi e nuovi titoli influenzati da pop e rap.

Nello show business americano Miranda è ormai una star:dopo il boom teatrale ottenuto con il musical Hamilton reciterà a fianco di Emily Blunt nell'atteso Mary Poppins returns e ha scritto la colonna sonora di Oceania - Moana, di imminente uscita.

La sirenetta è solo uno dei tanti remake in versione live action che la Disney ha messo in cantiere per il prossimo futuro: la lista comprende Crudelia, Maleficent 2, Dumbo, Mulan, Winnie The Pooh, Pinocchio, Genies (uno spin-off di Aladdin: è la storia del genio intrappolato nella lampada), Rose Red (dedicato alla sorella di Biancaneve), Lo schiaccianoci, Una notte sul monte Calvo (tratto da Fantasia), La spada nella roccia, Trilli - Campanellino (interpretato da Reese Whiterspoon), Il libro della Giungla 2, Peter Pan e La bella e la bestia con Emma Watson, in uscita a marzo 2017.

Quella del remake in versione live action è una prasso ormai consilidata in casa Disney. Dopo il flop della Principessa e il ranocchio del 2009, i responsabili della Disney sembravano aver sancito la morte della fiaba sul grande schermo. Il successo ottenuto però da Rapunzel e, soprattutto, da Alice in Wonderland di Tim Burton hanno provocato un cambio di rotta all'interno dei leggendari studios. Il gusto del pubblico sembra infatti essersi orientato verso nuove versioni della classiche favole Disney, interpretate da star internazionali e arricchite dalle infinite possibilità che offre la tecnologia. A tutto questo vanno aggiunti i grandi introiti garantiti dal merchandising. Tra gli ultimi titoli lanciati dalla Disney seguendo questo nuovo principio del 'remake della fiaba classica in versione blockbuster' (tra cui anche Alice attraverso lo specchio), Il libro della giungla diretto da Jon Favreau ha incassato circa 900 milioni di dollari, mentre il teaser di La bella e la bestia ha superato il record di Star Wars 7 con oltre 90 milioni di visualizzazioni.

Tra le curiosità, la Disney ha in preparazione un film con protagonisti Cip e Ciop, mentre anche la Universal ha in programma un remake de La sirenetta con Chloe Grace Moretz nel ruolo della protagonista.

Inviato da: Beast il 19/8/2016, 11:11

CITAZIONE (Enrico @ 18/8/2016, 18:25) *
Nulla di buono nelle attrazioni di Disneyland delle Sirenetta?
E' un tuo parere personale, oppure lo hai dedotto da qualcosa?

Non ho mai letto di gente lamentarsi di tali attrazioni.

La dark ride della Sirenetta ha recensioni decisamente miste e una fetta non indifferente dei fan la giudica deludente. Ciò non toglie che a tanta altra gente piaccia molto, ma dire che sia un successone sarebbe errato.
Qualche esempio:

http://yourfirstvisit.net/2012/12/24/review-under-sea-journey-little-mermaid/
http://www.wdwmagic.com/attractions/ariels-adventure/reviews.htm
http://www.themeparkinsider.com/discussion/thread.cfm?page=7
https://touringplans.com/disney-california-adventure/attractions/little-mermaid-ariels-undersea-adventure#

Inviato da: Daydreamer il 19/8/2016, 16:57

CITAZIONE (warhol_84 @ 18/8/2016, 11:58) *
Miranda...che seppur bravo, non c'entra niente nè con la sirenetta nè con la carriera di Menken. A meno che non si affianchi a Menken come Liricista, in quel caso niente da dire...

E'un fan accanito del film, ha pure scelto il nome Sebastian per il figlio in omaggio al personaggio e sono pronto a scommettere che si candiderà per il personaggio in CGI, credo che la scelta sarebbe perfetta.

Inviato da: Scrooge McDuck il 19/8/2016, 20:35

L'oracolo si è espresso biggrin.gif

Inviato da: IryRapunzel il 19/8/2016, 22:59

CITAZIONE (Daydreamer @ 19/8/2016, 16:57) *
sono pronto a scommettere che si candiderà per il personaggio in CGI, credo che la scelta sarebbe perfetta.

ODDIO SI! post-6-1111346575.gif

Inviato da: veu il 20/8/2016, 22:43

Sì in effetti andrebbe benissimo.

Inviato da: Klauz_star il 21/8/2016, 20:31

La morte del classico? Ma Cenerentola live action è rimasta ai livello di classico... tuttavia noto che da Rapunzel è un po' cambiato lo stile.

Ariel live action chissà da chi sarà interpretata... per Ursula vedrei bene Rosanne Barr (Ruth Patchett di She-Devil lei il diavolo) oppure Katy Bathes...mentre per Vanessa l'alter ego di Ursula vedrei bene Selena Gomez o Demi Lovato (ma dubito che torneranno nelle produzioni Disney) Per Ariel mi viene difficile, potrebbe andare bene Ariana Grande ma dubito che la scelta possa essere condivisa.

Inviato da: veu il 21/8/2016, 22:26

Sulle attrici per Ursula la scelta sarebbe possibile, è probabile che mettano un'attrice molto famosa (come Cate Blanchett per Madame Tremaine e Angelina Jolie per Malefica), idem potrebbe essere famoso l'attore per Tritone.
Per Ariel è difficile Ariana Grande, sicuramente sarà un'attrice giovane, ma non crediamo molto famosa, solitamente non sono famosissime le protagoniste (eccetto Belle-Emma Watson) poi mai dire mai, ma crediamo che metteranno un'attrice giovane...
Di rosse giovani effettivamente non ce ne sono molte a Hollywood...

Inviato da: Scrooge McDuck il 22/8/2016, 0:20

Io ADORO alla follia Ariana Grande, ma immaginarla come protagonista di questo film fa cadere tutto ciò in un vortice di tenebroso trash da cui preferisco tenermi alla larga. biggrin.gif

Inviato da: Klauz_star il 22/8/2016, 15:57

Sì, penso che sarà scelta un'attrice molto giovane, la Watson era stata pure inizialmente pensata per Cenerentola ma anche nei primi rumor (del 2010) si parlava anche di Amanda Seyfried ma in questo caso era la versione dark che ha lasciato il posto alla versione definitiva (se non sbaglio la trama della versione live è stata scritta sei volte).

Nel ruolo di cattiva ci sta una famosa... per la protagonista una sconosciuta aiuterebbe l'attrice a lanciarsi se non sbaglio ora Lily James ha preso il volo.

Inviato da: LucaDopp il 22/8/2016, 16:16

CITAZIONE (Klauz_star @ 21/8/2016, 20:31) *
Ma Cenerentola live action è rimasta ai livello di classico...

Vabbè dai, adesso non bestemmiamo. Un conto è dire che non sfiguri, ma metterlo allo stesso livello mi sembra troppo...

Inviato da: Daydreamer il 22/8/2016, 22:17

Considerando il fattore multietnico è lecito aspettarsi anche degli attori afroamericani o latini nel cast. I ruoli più interessanti e probabili credo siano Sebastian e Ursula (peraltro già interpretata da un'attrice black in OUAT); per Sebastian, come già detto, il mio voto va a Miranda, per Ursula mi piacerebbe qualcuno come Queen Latifah, Vanessa Williams, Jennifer Hudson...e l'incredibile Laverne Cox (prossima Frank N Furter nella nuova versione del Rocky Horror Picture Show).

Per i veu: ho letto oggi un'intervista dove Luca Argentero dichiara che farà parte del cast della fiction di Rai Uno Sirene.

Inviato da: CostanzaM il 23/8/2016, 8:41

Io voto Stefanie Scott per Ariel

Inviato da: veu il 23/8/2016, 22:41

CITAZIONE (Daydreamer @ 22/8/2016, 22:17) *
Considerando il fattore multietnico è lecito aspettarsi anche degli attori afroamericani o latini nel cast. I ruoli più interessanti e probabili credo siano Sebastian e Ursula (peraltro già interpretata da un'attrice black in OUAT); per Sebastian, come già detto, il mio voto va a Miranda, per Ursula mi piacerebbe qualcuno come Queen Latifah, Vanessa Williams, Jennifer Hudson...e l'incredibile Laverne Cox (prossima Frank N Furter nella nuova versione del Rocky Horror Picture Show).

Per i veu: ho letto oggi un'intervista dove Luca Argentero dichiara che farà parte del cast della fiction di Rai Uno Sirene.

Possibile che ci saranno anche attori e attrici latini e afroamericani.
Queen Latifah ha già interpretato Ursula nella serie dei ritratti Disney per i parchi.
Di sicuro per Ursula (e forse anche per Tritone) metteranno due nomi di star mentre per Ariel e Eric è più probabile che mettano attori giovani e forse meno famosi (poi mai dire mai considerando che per Belle hanno messo Emma Watson che è strafamosa).

PS: ci linkeresti per favore l'intervista a Luca Argentero dove parla di Sirene?

Inviato da: Klauz_star il 24/8/2016, 0:52

CITAZIONE (LucaDopp @ 22/8/2016, 16:16) *
Vabbè dai, adesso non bestemmiamo. Un conto è dire che non sfiguri, ma metterlo allo stesso livello mi sembra troppo...

Nel senso che si sente l'atmosfera romantica e fiabesca... abbastanza simile all'originale visto che in origine avrebbe dovuto essere dark.

Queen Latifah nel ruolo di Ursula non sarebbe male... ma a questo punto ci vedrei bene Missy Elliott.

Inviato da: Daydreamer il 24/8/2016, 12:11

Ragazzi si trattava di una rivista, mi pare Oggi o Gente, un piccolo trafiletto, sul set della pubblicità di Kinder B-Ready dove sarà protagonista questo autunno in TV, citando semplicemente che tra poco avrebbe iniziato le riprese di Sirene. Nessuna notizia di più smile.gif

Inviato da: veu il 25/8/2016, 22:54

Klauz, però è anche possibile che per Ursula scelgano un'attrice conosciutissima da tutti, come la Jolie e la Blanchett in Malefica e Cenerentola. Missy Elliott alla fine è una rapper non un'attrice, difficile che la mettano a fare Ursula.

Day, grazie per le informazioni.


Inviato da: Klauz_star il 25/8/2016, 23:33

Ma anche Queen Latifah è una rapper... in ogni caso va benissimo un'attrice molto nota.

Inviato da: Arancina22 il 26/8/2016, 13:17

CITAZIONE (Klauz_star @ 25/8/2016, 23:33) *
Ma anche Queen Latifah è una rapper... in ogni caso va benissimo un'attrice molto nota.

Senza contare che non è nuova nel genere musical, basti pensare a Hairspray (il film).

Inviato da: Eric il 26/8/2016, 14:56

Per Ariel ci vedrei Anna Kendrick, Holland Roden o Karen Gillan. Mentre per Vanessa ci vedrei bene Natalie Dormer.

Inviato da: veu il 27/8/2016, 11:28

Holland Roden, Anna Kendrick e Karen Gillan andrebbero benissimo però forse sono ormai troppo adulte per interpretare Ariel...
Se non fosse troppo adulta per il personaggio pure Scarlett Johansson in versione rossa come nei film Marvel andrebbe alla grande.
Però è più probabile che scelgano attrici sui 18-20 anni...

Inviato da: Simba88 il 27/8/2016, 21:37

Vi dico la mia idea per la parte di Ariel: Bailee Madison!


Inviato da: Klauz_star il 28/8/2016, 14:48

Non male questa attrice per Ariel...

Inviato da: CostanzaM il 30/8/2016, 23:24

CITAZIONE (Simba88 @ 27/8/2016, 20:37) *
Vi dico la mia idea per la parte di Ariel: Bailee Madison!

Saprà cantare?

Inviato da: Logan232 il 31/8/2016, 0:51

Come Ursula sarebbe perfetta Melissa McCarthy; se cercate delle immagini c'è proprio qualcosa nel viso che la ricorda molto.

Inviato da: Klauz_star il 31/8/2016, 20:40

Metti la foto, voglio vedere.

Inviato da: veu il 31/8/2016, 21:54

Che bella l'attrice indicata da Simba, sarebbe perfetta per il ruolo.

Inviato da: Logan232 il 1/9/2016, 14:38

Eccola: http://images.lifeandstylemag.com/uploads/posts/image/54025/melissa-mccarthy.jpg?crop=top&fit=clip&h=500&w=698

La Madison sarebbe l'attrice che interpreta Biancaneve da bambina in "Once Upon a Time".

Inviato da: veu il 1/9/2016, 23:57

è molto bella e avrebbe anche l'età giusta per la parte.

Inviato da: Klauz_star il 3/9/2016, 12:53

Non vedo l'ora di vedere in live action la trasformazione di Ariel in umana e quella di Ursula in Vanessa...

Inviato da: The Little Merman il 6/9/2016, 1:45

CITAZIONE (Simba88 @ 27/8/2016, 21:37) *
Vi dico la mia idea per la parte di Ariel: Bailee Madison!

Ma per carità, che Dio ce ne scansi! Io non la tollero!!!

Inviato da: theprinceisonfire il 6/9/2016, 12:39

Credo proprio che sceglieranno la britannica Ellie Bamber, che si è fatta notare in questi giorni a Venezia.







1) Tutte le protagoniste dei live action Disney sulle principesse sono britanniche, fino ad ora.
2) Si tratta dell'unica attrice in circolazione naturalmente rossa e con occhi azzurri
3) Ha 19 anni, quindi l'età giusta.
4)è abbastanza sconosciuta, ma già apprezzata dalla critica.

Sono pronto a giocarmici quello che volete che, se è in grado di cantare, il che rimane una incognita, sarà lei a impersonare Ariel.

Aggiungo che ha recitato in Pride, prejudice and Zombies assieme alla cenrentola Lily James.

Vi linko questa intervista più che le foto per darvi una idea di com'è in movimento.

https://www.youtube.com/watch?v=R0DeOR3e2Fo

Inviato da: veu il 6/9/2016, 23:09

Davvero molto bella (e anche giovane) l'attrice Ellie Bamber e in effetti è in linea perfetta con i canoni che sta cercando la Disney per le protagoniste dei suoi film live-action.

Inviato da: Daydreamer il 17/9/2016, 0:06

La Moretz ha appena mollato la sua sirenetta alla Universal colpita da una crisi d'identità professionale (ha cancellato insieme tutti i progetti ai quali era legata). Bel colpaccio per Disney, che se lavora di gomito come col Libro della Giungla, può vincere al photofinish anche stavolta.

Inviato da: Klauz_star il 17/9/2016, 22:51

Ci sarà una sirenetta in meno da quelle previste?

Inviato da: Eric il 27/9/2016, 0:52

E che ne dite di Rose Leslie, la Ygritte del Trono di Spade? In una intervista avevo letto che le piacerebbe essere Ariel anche perchè, scherzando, suo padre si chiama Sebastian Roftl.gif


Inviato da: veu il 12/11/2016, 22:58

Molto bella anche lei.

Sono in tantissime le attrici che vorrebbero interpretare la Sirenetta...

Da http://www.fool.com/investing/2016/11/12/disneys-live-action-little-mermaid-remake-looks-po.aspx:

Disney's Live-Action "Little Mermaid" Remake Looks Poised to Be a Smash

Disney's animated classic "The Little Mermaid" is getting a live-action re-imagining for the big screen, and the picture has massive potential at the box office and beyond.

Disney's (NYSE:DIS) upcoming live-action remake of its animated classic The Little Mermaid doesn't have a publicly announced release date yet, but the picture looks primed to deliver a massive box-office performance when it swims into theaters.

With great source material and Disney's recent track record of success in delivering updated takes on old hits, the picture has a strong chance of passing $1 billion in global ticket sales and creating ripple effects that benefit the company's theme-park and consumer-goods segments.

And with the writer and star of Broadway sensation Hamilton on board to craft the picture's tunes, the project has another element working in its favor: the power of song.

Disney's famous mermaid resurfaces
Released in 1989, The Little Mermaid stands as one of Disney's most loved and enduring films. It grossed $211 million worldwide. It might also be one of the Disney films best-suited for a modern revival. With a recent string of female-powered hits and the strength of Disney's Princess brand, the return of Ariel and friends to the silver screen looks to ride nostalgia and favorable audience trends to event movie status. The picture's underwater settings could also make for great visuals and set the stage for strong 3D ticket performance.

Thus far, the company's live-action reimaginings of past classics have a stellar quality and commercial track record. The 2011 release Alice in Wonderland did more than $1 billion in global ticket sales, 2014's Maleficent grossed nearly $760 million and earned an upcoming sequel, last year's Cinderella managed $544 million in ticket sales, and this year's The Jungle Book recorded $966 million at the box office and spurred a sequel into development. Alice Though the Looking Glass stands as the only real underperformer in Disney's recent installments in classic franchises, but the film will probably be a rare misfire among a mostly successful line of series revivals.

The company's slate is packed with likely winners, and The Little Mermaid looks primed to be a standout.

Disney taps Broadway's biggest star
Lin-Manuel Miranda's Broadway smash Hamilton is the biggest show to hit the stage in decades, and The House of Mouse has brought the songwriter and actor on board for its revivals of The Little Mermaid and Mary Poppins. Ariel's voice and love of song were central to the plot of the original Little Mermaid, and the upcoming remake looks to be the first of Disney's live-action reimaginings of its animated properties to make song a central part of its appeal. While it's too early to say with certainty how the project will turn out, having Miranda on board is a promising sign.

A popular song can have a major impact on a film's success. Sony's last two James Bond films benefited from having hit songs that played on radio airwaves, spurred downloads, and streamed hundreds of millions of times -- creating promotional effects for their respective films and generating money as stand-alones. However, Disney's megahit Frozen presents the best recent example of a song powering a film and taking on a life of its own.

Let It Go, Frozen's most popular tune, helped the film achieve iconic status and over $1.2 billion in global ticket sales. For months following the movie's release, Let It Go was nearly inescapable, and the song helped make the single and the film's collected soundtrack top sales chart performers. The soundtrack managed to hang in the Billboard Top 10 for 39 consecutive weeks and became the top-selling album of 2014. Frozen and Let It Go are now staples at Disney parks and cruise ships and point to value in a return to the company's musical roots. The House of Mouse has a catalog of great songs that are an integral part of its history, and the upcoming Little Mermaid remake stands a good chance of adding to that legacy.

Disney's upcoming remakes will have impacts beyond the box office
In addition to its upcoming Little Mermaid, Disney is also set to introduce new versions of past animated classics, with Beauty and the Beast bowing on March 17, Mulan releasing Nov. 2, 2018,, and The Lion King and Aladdin in production for currently unspecified dates. All of these projects have built-in box office draw, as well as the potential to boost other segments at the company.

Studio entertainment accounted for just 18% of Disney's revenues in its last three quarters, but its movie releases help shape the performance of its other businesses, particularly by driving foot traffic at its theme parks and resorts and boosting merchandise sales. Disney's characters are the glue that ties its theatrical, theme-park, and consumer-products divisions together, and the company is on a major winning streak when it comes to creating new characters and reintroducing existing favorites.

Disney's media-networks segment, which accounted for roughly 42% of revenue in the company's last three reported quarters, is struggling amid changes to the subscription-based TV landscape. ESPN, its marquee network, looks to be especially hard hit, and the company will probably have to lean on its other segments to drive overall growth going forward.

With those challenges at hand, reintroducing successful properties such as The Little Mermaid has become increasingly important for the company. Luckily for Disney and its investors, it has a very strong array of franchises to work with and stands a good chance of scoring big hits with its slate of updated takes on animated classics that create spillover effects from the box office to its other segments.

Forget the 2016 Election and find out why Walt Disney is one of the 10 best stocks to buy now
Donald Trump is the new president, and you’re naturally wondering how best to protect your portfolio and profit in the process. Well, Motley Fool co-founders Tom and David Gardner have spent more than a decade beating the market. (In fact, the newsletter they run, Motley Fool Stock Advisor, has nearly tripled the market!*)

With their record of winning in up and down markets, David and Tom know how to invest profitably no matter who occupies the White House.

Tom and David just revealed their ten top stock picks for investors to buy right now. Walt Disney is on the list - but there are nine others you may be overlooking.

Inviato da: veu il 15/11/2016, 20:01

Da http://www.ew.com/article/2016/11/15/lin-manuel-miranda-disney-live-action-little-mermaid:

Lin-Manuel Miranda gives update on Disney’s live-action Little Mermaid

The 'Hamilton' creator also teases another Disney animated project with 'Zootopia' co-director

It’s no secret that Lin-Manuel Miranda is a big, big fan of Disney’s The Little Mermaid. (The Hamilton star and creator even named his son Sebastian partly because of the 1989 film.) So, it came as no surprise when Disney tapped Miranda and original composer Alan Menken to work on the studio’s upcoming live-action Little Mermaid movie.

Now, as Miranda is busy doing press for the upcoming Moana — his first Disney movie — he gave a little update on the status of The Little Mermaid.

“We’re in super-early talks — I literally don’t have a title for what my job on The Little Mermaid is yet,” Miranda told Vulture. “Right now, it’s the guy who wears the ‘don’t mess it up’ hat. If I could sign a contract with that job title on it, that would be great! But that’s sort of where we are.”

Miranda added that although he’s feeling “intimidated,” he’s happy to be involved in literally any capacity. Previously, it was reported that he would serve as a producer alongside Marc Platt.

“If this requires new music, I’m here for that, and if this requires me weighing in on who makes this thing, I’m here for that,” he said. “If this requires me just saying, ‘That doesn’t look like it’s underwater, I’m even here for that! It’s going to be a huge challenge to not make it feel uncanny valley-ish.”

And when Vulture asked him if he’d consider playing a role in the film, Miranda didn’t exactly say yes — although he didn’t exactly rule it out, either.

“I’m such a fan that I can’t picture where I’d fit into that universe,” he said. “But no matter what, I’m here for the ride.”

In addition to The Little Mermaid, Miranda co-wrote the music for Moana (out Nov. 23) with composer Mark Mancina and New Zealand artist Opetaia Foa’i, and he’s starring alongside Emily Blunt in Mary Poppins Returns. He also told Vulture that he’s planning a brand-new, top-secret animated film with Zootopia co-director Byron Howard, although he cautions that it could be years before that makes it to the big screen.

Inviato da: veu il 15/11/2016, 20:03

Da http://www.vulture.com/2016/11/lin-manuel-miranda-making-a-secret-disney-film.html:

Lin-Manuel Miranda Reveals He’s Making a Secret Disney Film

Since leaving his Broadway phenomenon Hamilton in July, Lin-Manuel Miranda has hardly slowed down, and he's got the Mouse House to thank for it. He'll soon fly to London to start filming the studio's sequel Mary Poppins Returns, where he co-stars alongside Emily Blunt, but first he can celebrate the release of this month's animated Moana, which features several songs penned by Miranda. Though Miranda's work on Moana was only announced last summer, he secretly spent years on the project: Indeed, Disney chief creative officer John Lasseter and Moana directors John Musker and Ron Clements hired him before Hamilton became a hit. All involved are keen to continue the collaboration, and when Miranda sat down with Vulture yesterday, he divulged that he's now collaborating with Zootopia co-director Byron Howard on a new animated film they are building from the ground up.

"That's the fun thing about working with someone and having it go well — you go, 'Okay, what else can we do?'" Miranda told Vulture. "Lasseter took me aside and said, 'I have an idea: Here's Byron, and you guys should start talking.'" Though he was excited, Miranda couldn't say much else about the project, except to caution that it could take years to bear fruit, given the glacial pace of animated production. "We literally haven't gotten in the room yet," he said, "but we're plotting."

Something only incrementally further along is a live-action version of Disney's classic musical The Little Mermaid, which Miranda boarded last July. "I'm intimidated," confessed Miranda, who speaks reverently about the Oscar-winning 1989 film and even named his son Sebastian because of it. "This came out of a conversation with Disney, and basically they were like, 'There's no bigger fan of this movie than you, and no bigger public supporter.'"

Though it's been reported that Miranda would co-produce the project and write new songs for it with Alan Menken, he said his participation is still being worked out. "We're in super-early talks — I literally don't have a title for what my job on The Little Mermaid is yet. Right now, it's the guy who wears the 'don't mess it up' hat. If I could sign a contract with that job title on it, that would be great! But that's sort of where we are."

After meeting with Menken and getting his blessing, Miranda has dived into the project headfirst. "If this requires new music, I'm here for that, and if this requires me weighing in on who makes this thing, I'm here for that. If this requires me just saying, 'That doesn't look like it's underwater,' I'm even here for that! It's going to be a huge challenge to not make it feel uncanny valley–ish." And if it requires Miranda to take a role himself, then what? "I'm such a fan that I can't picture where I'd fit into that universe," he said. "But no matter what, I'm here for the ride."

Inviato da: veu il 4/12/2016, 20:53

Novità:

Alan Menken annuncia che ci saranno (e lo spera) anche le canzoni del musical di Broadway nel remake live-action di La Sirenetta.

Ecco l'articolo da http://www.hollywoodreporter.com/news/alan-menken-glenn-slater-broadways-a-bronx-tale-sausage-party-song-q-a-951771 (evidenziato e sottolineato in blu la parte che riguarda La Sirenetta):

Alan Menken, Glenn Slater Talk Collaborating on Broadway's 'A Bronx Tale' and That 'Sausage Party' Song (Q&A)

The two tell THR of writing with Chazz Palminteri, learning from ‘Galavant’ and whether their ‘Little Mermaid’ musical numbers will be in Disney’s reboot with Lin-Manuel Miranda.

In Broadway’s A Bronx Tale, audiences hear homages to hitmakers gone by: Frank Sinatra, Otis Redding, Chuck Berry, Bobby Darin, The Shirelles, Marvin Gaye and The Temptations, to name only a few.

“We’re both addicted to pop music,” says lyricist Glenn Slater, who collaborates with composer Alan Menken for the new musical. “One of the reasons we work well together is because we each know so many different genres and what makes them work. For this project, we wanted it to sound as if you were walking down the streets of the Bronx on a summer afternoon, and listening to what’s coming out of radios in the windows and the cars.”

This time, Menken and Slater — who are also behind the music of Disney’s Tangled, the ABC series Galavant and that Sausage Party song — found themselves writing new music alongside show producer and seasoned record exec Tommy Mottola, and Chazz Palminteri, the book writer who also penned the original play and 1993 movie from his personal experiences. Co-directed by Robert De Niro and Jerry Zaks, the production about a young boy torn between his father and a local Mob boss opens Thursday at the Longacre Theater.

Before opening night, Menken and Slater sat down with THR at New York City’s The Glass House to talk Bronx Tale grit, Galavant dreams and what they’ll do if their Sausage Party number ends up nabbing an Oscar nomination.

How did writing for this project differ than others you’ve done?

MENKEN Chazz Palminteri first mentioned to me fifteen years ago, when I was scoring his movie Noel. With this project more than any other, Chazz wanted to be in the room with us — the opening number, originally called “Sitting on My Stoop,” has some lines from Chazz. I gotta say, we had a great time.

SLATER We’d have both of them in the room: Tommy Matolla wanted everything to sound like the real music of that time, not the watered-down Broadway version. He’d shout about every guitar sound and every bit of reverb: “This is right; they would’ve never done this back then.” Same with Chazz with the language: “They would’ve never said that back then, that’s a word you would’ve heard ten blocks down.” Authenticity was always the top concern.

How did you translate the film’s grit and violence into musical theater?

SLATER Figuring out when characters should sing or speak, while still making it coherent, was challenging. In “Hurt Someone,” the instinct is to do the West Side Story quintet. But when everyone sings at the same time, it loses some of the edge and the stakes feel a lot lower. We needed the violence to feel as real as possible.

MENKEN Also, “Aint It the Truth.” You basically have these wise guy friends saying the rules of the neighborhood: you gotta dress nice and strut yourself. Then it goes to another level of risqué, and then to racial stereotyping. We want to be funny and then add a little lump in your throat, but you gotta play that carefully. Finding that line of, it’s all fun in games until something happens.

What's the most challenging thing about writing for an adaptation?

SLATER Giving people somewhat of what they expect but also not being too limited by that. This movie has so many classic lines and moments everyone knows and loves. In a traditional musical, they’d feel like anecdotes that might not end up being used, but in a story that’s essentially a series of anecdotes, you need to honor those moments.

MENKEN In a way, you hide your craft a bit. The audience who comes to this show just loves the story and that era, and wants to be taken on a journey. Our job in a way is to be invisible and support the vision. But those limits are good. The hardest assignment is one with no guidelines: “Write whatever you want.” In Tangled, we did 20 versions of “I See the Light” — just pick one!

SLATER We wrote the big belty ballad duet, and they said, “We want it quieter.” Alan said, “What about this?” “That’s too folky; that’s too quiet.” It went on for hours. Any of those versions could’ve been a hit song.

If you don’t use a line or a musical phrase, do you bank it for another project?

SLATER No. It’s always fresh.

MENKEN Nothing has any value unless it works for what we wrote it for. When we worked on this, we also had Galavant: sixty songs over two seasons. Believe me, we learned how to throw out material without a second glance! I gotta say, I don’t want Galavant to just go away. I’d like there to be some kind of a stage version. There’s so much great material that went into those two seasons.

Do you ever read reviews or social media reactions of your work?

MENKEN I’ve stopped. I’m very proud of the work and I know what the intention is, and you just hope those who come can see that and accept it for what it is. Whenever reviews come out, I hope to be knee-deep in three other projects and not day-to-day invested in the reactions or the box office, because that work is done.

SLATER For me, the high point is when it’s just us writing in that room together. By the time we open, it belongs to the actors and the audiences.

What advice would you give to new composers and lyricists?

MENKEN A musical is the most collaborative of forms. What’s precious is not that song you wrote or that idea or musical phrase you had, but your creativity and pure involvement in the process. Don’t get attached to anything in particular; stay in the moment, pour your talent out and the results will come.

SLATER Yes. It’s all about telling a story. Expect to write twice as much material as you’ll end up using, and embrace that. Write the song that comes to your mind, and the song someone else suggests, and see what works.

MENKEN The better song is not always the best song for the show. Sometimes, what’s required for that moment is something that’s going to support other things.

SLATER When we did Leap of Faith, we wrote 19 songs for the second slot of the show. I’d guess half of them were better than what we ended up with, but that didn’t tell the story as well.

You previously collaborated on the Little Mermaid Broadway musical. Will those songs be in the Disney reboot with Lin-Manuel Miranda on the creative team?

MENKEN Very likely, yes. I hope so. Unbelievable material. Disney seems to be — God bless them — pulling out so many sequels and reboots and I’m just going, “Ah!” It’s wonderful, I guess, and at the same time, it’s amazing how film companies will announce, “This is happening!” Then a year goes by and nothing, and then all of sudden, they go, “Now!”

Right now, Lin is involved with Mary Poppins [Returns]. I’m incredibly excited to work with Lin on this, whatever it’s going to be. He’ll be writing, I guess lyrics? Or book ideas? It’s not defined at all. Nobody knows at this point.


You also wrote the opening song for Sausage Party. How was that writing process different?


MENKEN The original song was an assignment that’s almost like Belle’s [opening song in Beauty and the Beast], and it was supposed to be wink at Disney. I wrote a very complicated song with two countermelodies and three parts — it was a musical theater masterpiece, but a lot of that audience watched it and went, “Huh?”

SLATER It was clever and was probably entertaining from a musical theater standpoint, but it didn’t set up the story as well and probably wasn’t as funny in some ways. We started simplifying this and that, adding different lines.

How do you feel about Sony’s awards push for it?

MENKEN They’re serious about that song — it’s a little scary! [laughs] I’ve done some press for it. I’m very amused by the whole thing. I love Seth Rogen and I love that he’s happy, and whatever happens, great.

SLATER Oscar songs fall into a couple of categories — you always have the big soaring ballads — but you don’t often get just this R-rated WTF-er. There hasn’t been anything like this since [“Blame Canada” from] South Park, and that was 1999.

MENKEN But [if it gets nominated,] how are they gonna present on the show?

SLATER You’d have a song that’s all bleeps! If they want us to write a censored version, sure.

Inviato da: veu il 28/12/2016, 19:19

Novità:

Lin-Manuel Miranda parla della Sirenetta e della versione live-action del film.

Da http://www.thedailybeast.com/articles/2016/12/27/lin-manuel-miranda-on-president-trump-i-know-what-i-m-going-to-fight-for-in-the-years-to-come.html:

THE VOICE
Lin-Manuel Miranda on President Trump: ‘I Know What I’m Going to Fight for in the Years to Come’
The lyrical genius reflects on his huge year, including his Oscar-worthy tunes in ‘Moana,’ the otherworldly success of ‘Hamilton,’ and his show’s message to VP-elect Mike Pence.

[omissis]

How did the Moana gig come about?
You know, I was one of several songwriters they interviewed. I think they had Opetaia Foa’i onboard—they were huge fans of his music—and I think they also had Mark Mancina onboard. I think they were looking for another songwriter from the theater world to help flesh out the world—to focus on the storytelling aspects of the lyrics and the music. They knew my work on In the Heights and Hamilton hadn’t happened yet, but I got to meet with Ron [Clements] and John [Musker] and I basically told them: “I’m here because Little Mermaid was my favorite movie as a child. You guys are the reason I’m even in this room.” I sent them the opening number I’d written for Neil Patrick Harris at the Tonys, and got the job.

Since Little Mermaid was your favorite film growing up, did you have a favorite character?
Yes! Sebastian the crab—not just because my son is named Sebastian, but he’s the only composer in the Disney universe. He’s a songwriter! He’s such a reluctant hero. He goes along on the journey because Ariel fucks up his concert! She doesn’t show up for the concert, and so it’s funny that now I’m a songwriter, but I just loved his character. He was always my favorite.

Is your son named after Sebastian from The Little Mermaid?
[Laughs] I don’t think he’s named after him. I don’t think my wife would have let me do that. “Let’s name him after a fictional crab!” But in certainly didn’t hurt, in my mind, that it was a name I was inclined favorably towards. My Catholic confirmation name is also Sebastian, after Saint Sebastian, and it’s just a cool bilingual name. Sebastián in Spanish sounds dope. When you have a Latino kid who’s going to speak both, you want him or her to have a name that’s going to hang in both languages.

[omissis]

Just to bring things full-circle, I heard that you’re doing the music to the live-action Little Mermaid film. Is that true?
Talks are sort of premature. Basically, what happened was that they’re planning a live-action adaptation and I sort of threw my hand up in the air as the chairman of the Don’t Mess It Up Committee. If that leads to me writing music, fine, or if that leads to me just weighing in on stuff and not writing anything, that’s also fine. I’m just the guy with the biggest Little Mermaid hat on wearing all the merch, so you should have me in the room when you’re making these decisions!

Inviato da: Scissorhands il 30/12/2016, 13:48

Piccolo OT:
Ieri rivedendo il bellissimo The Odd life of Timothy Green mi sono accorto che Miranda aveva una piccola parte!
Che bello vederlo nell'universo Disney ben prima di Moana!

Inviato da: veu il 1/1/2017, 15:53

Sì Miranda è veramente bravissimo.

Qui un altro articolo in cui parla Miranda e aggiorna sul film della Sirenetta.

Da http://www.broadwayworld.com/article/Lin-Manuel-Miranda-Gives-Updates-on-IN-THE-HEIGHTS-LITTLE-MERMAID-Films-20161228:

Lin-Manuel Miranda Gives Updates on IN THE HEIGHTS, LITTLE MERMAID Films

by BWW News Desk Dec. 28, 2016

In a new interview with The Daily Beast, Tony, Emmy, Grammy (and potential EGOT) winner Lin-Manuel Miranda discusses his new film MOANA, the status of his big-screen adaptation of IN THE HEIGHTS and his reported role in an upcoming live-action reboot of Disney's THE LITTLE MERMAID.

Asked if there was any stage musical he believed would make a smooth transition to the big screen, Miranda jokes, "If there was I don't know if I would tell you because someone might take that and run with it! I know that Jason Alexander was close to adapting Once on This Island for the screen once. That's a great musical, and I'm surprised that nobody has done that in any screen form. It's a great score."

He continues, "Adapting a stage musical to film is one of the hardest things you can do. It's why I'm taking my time both with Heights and with Hamilton. With Heights we're back on track with The Weinstein Company, and we're really excited by the people we have involved-particularly because [filmmaker] Jon Chu just makes fuckin' incredible musical numbers already. He's really amazing with dance sequences and he's a child of immigrants, so gets the story in his bones in a very real way. I'm excited to see what he does with the material, and I'm excited that Quiara [Alegria Hudes], my co-writer, is working on the screenplay because I feel like she will honor the integrity of what we made together. But that being said, it's going to be hard and we still might fuck it up! It's hard to turn a two-act thing into a three-act thing. It'll be interesting to see what we come up with."

The HAMILTON creator also clears up reports that his will be composing the music for the live-action LITTLE MERMAID film for Disney. "Talks are sort of premature," he explains. "Basically, what happened was that they're planning a live-action adaptation and I sort of threw my hand up in the air as the chairman of the Don't Mess It Up Committee. If that leads to me writing music, fine, or if that leads to me just weighing in on stuff and not writing anything, that's also fine. I'm just the guy with the biggest Little Mermaid hat on wearing all the merch, so you should have me in THE ROOM when you're making these decisions!"

Inviato da: winnie & pimpi il 19/2/2017, 20:12

Lindsay Lohan ha scritto su instagram che farà parte del remake della Sirenetta. Mi sembra molto improbabile.

Lindsay Lohan Ariel
Helmed by Bill Condon – the man behind the Twilight Saga, Beauty and the Beast and Dreamgirls – Lindsay posted online that she will play the lead role in the movie reboot and she'll star alongside athlete Kristen Graham as baddie Ursula. It seems it's a family affair as the 30-year-old wrote that her younger sister, Ali Lohan, will sing on the soundtrack for the live action flick's theme tune.

"I will sing again, as #ariel#thelittlemermaid @disney approve that#billcondon directs it along with my [email protected] singing the theme song for the soundtrack. also @kgrahamsfbplays Ursula. Simply because, she is the best. take one. @disneystudios," she posted alongside a snap of herself looking much like the animated red-head.

Last November, LiLo tagged the film studio in an Instagram post picture of Ariel, captioning it her "dream role."

Inviato da: Arancina22 il 19/2/2017, 20:19

...Ma poi che c'entra questa Kristen Graham con Ursula?

Inviato da: Fulvio84 il 20/2/2017, 15:01

Lindsay Lohan si è bruciata il cervello un po' di anni fa... vaneggia!
La Disney non le affiderebbe mai il ruolo di Ariel... l'intero post che ha pubblicato è solo per attirare l'attenzione.

Inviato da: Daydreamer il 20/2/2017, 19:54

A me quella ragazza fa una pena terribile, mi spiace come tanto precoce talento e bellezza si siano potuti volatilizzare così.

Inviato da: Klauz_star il 22/2/2017, 15:06

Lindsay sarebbe andata bene per il ruolo almeno una decina di anni fa, ora come ora andrebbe bene per intepretare Vanessa l'alter-ego di Ursula. Insomma Ariel ha 16 anni sarebbe un controsenso farla interpretare da una trentenne anche se ex idolo dei teen agers...

Inviato da: Bristow il 25/2/2017, 18:46

CITAZIONE (Daydreamer @ 20/2/2017, 18:54) *
A me quella ragazza fa una pena terribile, mi spiace come tanto precoce talento e bellezza si siano potuti volatilizzare così.

Davvero peccato, a me piaceva tantissimo, talento e bellezza che poteva mettere a maturare... e si è rovinata...

Inviato da: veu il 27/2/2017, 23:39

Anni fa Lindsay Lohan sarebbe andata benissimo perchè era giovane, adesso è ormai decisamente troppo matura per interpretare Ariel. Poi ovvio i sogni sono sogni, nessuno li deve distruggere però dubitiamo altamente che la Disney la possa chiamare per interpretare Ariel, sia per l'età sia per la sua vita privata che è stata al centro del gossip mondiale in questi anni.

La notizia comunque ha già fatto il giro del web. A tal proposito ecco qua uno dei tanti articoli italiani che ne parla, da http://www.bestmovie.it/news/la-sirenetta-linsospettabile-attrice-vorrebbe-tanto-interpretare-ariel-nel-live-action-disney/584794/:

La sirenetta: ecco l’insospettabile attrice che vorrebbe tanto interpretare Ariel nel live action Disney

La vediamo molto dura…

Per quanto non abbia ancora ottenuto il semaforo verde ufficiale, sappiamo già da un pezzo che la Disney sta attualmente preparando un adattamento live action de La sirenetta, amatissimo classico del 1989.

E in caso la major stia già iniziando a cercare la sua attrice per il ruolo della protagonista Ariel, ecco arrivare la prima autocandidatura online: niente di meno che quella di… Lindsay Lohan! Proprio così, la star di Mean Girls, Quel pazzo venerdì e Herbie – Il super maggiolino poi caduta in disgrazia per via dei suoi numerosi scandali e giri in tribunale.

Per l’occasione, l’attrice ha postato una propria foto su Instagram in paragone ad Ariel (sì, ammettiamo una certa somiglianza), specificando che se la Disney approvasse, lei sarebbe assolutamente disposta a vestire i panni della piccola sirena.

Probabilmente una quindicina d’anni fa la Lohan sarebbe stata davvero la favorita per la parte, ma ora come ora, qualcosa ci dice che il suo sogno non si avvererà affatto. Che ne pensate in proposito?

Inviato da: Klauz_star il 28/2/2017, 0:00

Peccato che anche alla Disney certe idee vengono adesso, se gli fosse venuta nei primi anni 2000 quando Linsday era un'adolescente sarebbe stata perfetta.

Inviato da: Eric il 2/3/2017, 14:47

Dopo Letont omosessuale ho pensato che non sarebbe male se facessero Ursula travestito e sarebbe, a prescindere, un omaggio a Divine.

Inviato da: Daydreamer il 2/3/2017, 19:12

CITAZIONE (Eric @ 2/3/2017, 13:47) *
Dopo Letont omosessuale ho pensato che non sarebbe male se facessero Ursula travestito e sarebbe, a prescindere, un omaggio a Divine

Io ai tempi del primo "Alice in Wonderland" speravo nel compianto Philip Seymour Hoffman per la Regina di Cuori, perché avrebbe ripreso perfettamente il look delle originali miniature di Sir John Tenniel nel romanzo di Carrol.

Inviato da: Bristow il 3/3/2017, 17:11

Amo molto Lindsay come attrice, ha delle potenzialità pazzesche (molto più di una Watson) ma onestamente per Ariel la vedo grandetta... ma se la scegliessero sarei d'accordo...

Inviato da: Klauz_star il 4/3/2017, 2:33

A me Ursula piacerebbe interpretata da Missy Elliott o Queen Latifah.

Inviato da: Arancina22 il 4/3/2017, 2:41

CITAZIONE (Daydreamer @ 2/3/2017, 18:12) *
Io ai tempi del primo "Alice in Wonderland" speravo nel compianto Philip Seymour Hoffman per la Regina di Cuori, perché avrebbe ripreso perfettamente il look delle originali miniature di Sir John Tenniel nel romanzo di Carrol.

Ci vorrebbe in tal caso un uomo (o una donna) che assomigli alla Regina Vittoria, date le illustrazioni di Tenniel. happy.gif

Inviato da: Late Bloom il 5/3/2017, 12:02

CITAZIONE (Logan232 @ 30/8/2016, 23:51) *
Come Ursula sarebbe perfetta Melissa McCarthy; se cercate delle immagini c'è proprio qualcosa nel viso che la ricorda molto.

Vero, indurendole un po' i lineamenti con il make-up ce la vedrei proprio. yes.gif
Per Ariel non ne ho proprio idea, esteticamente mi sembrano valide tutte le attrici da voi postate, anche se non le ho mai viste "in azione" e non so dire se come espressioni e movenze potrebbero andare...

Inviato da: veu il 14/3/2017, 0:20

Dal sito https://www.flickeringmyth.com/2017/03/interview-beauty-and-the-beast-composer-alan-menken/ intervista ad Alan Menken:

Amon Warmann: You’re about to return to The Little Mermaid in 2018. What can we expect from that, and is there any other film that you feel you have unfinished business with or would just like to add to?

I think it’s possible that Aladdin might precede The Little Mermaid. Lin-Manuel Miranda, I knew him as a kid. He was fanatic about The Little Mermaid as a kid. He went to school with my niece, that’s how I knew him… he’s involved with Mary Poppins right now, so when he’s available and producer Mark Platt is available I’m sure we’ll get into that. But I don’t know who’s going to be directing it or who’s writing the script, so there’s so much left to be determined on that. There’s discussion about Aladdin, there’s discussion about a sequel to Enchanted, and apparently another Little Shop of Horrors movie is in the works at Warner Bros. I’m also working on an original project at Universal


Inviato da: veu il 15/3/2017, 15:56

Dal sito http://www.hollywoodreporter.com/heat-vision/beauty-beast-new-songs-composer-alan-menken-lost-lyrics-gay-character-985602 intervista ad Alan Menken:

What are you working on next?

A lot of film projects. Apparently, we're talking about a live-action movie-musical of The Little Mermaid. I had one meeting with Lin-Manuel Miranda and Marc Platt and that was it. It was great. I don't know who's directing it, I don't know who's writing it, but they're tied up in London for Mary Poppins Returns. I've known Lin-Manuel for much of his life; when he was a kid, he went to school with my niece.

At Disney, there's also the Aladdin live-action movie, a developing sequel to Enchanted, and the Tangled TV show, and at Warner Bros., there's apparently going to be another Little Shop of Horrors adaptation. And I've been working on an original musical for Universal [with Josh Gad and Jeremy Gerelick] — Steven Schwartz and I wrote a whole score and lots of songs. It's a lot of fun. And also, my first animated movie in over a decade, but nothing's greenlighted.

Inviato da: Eric il 22/3/2017, 3:24

CITAZIONE (Eric @ 2/3/2017, 13:47) *
Dopo Letont omosessuale ho pensato che non sarebbe male se facessero Ursula travestito e sarebbe, a prescindere, un omaggio a Divine.

Quelli della Disney mi hanno letto Roftl.gif

http://movieplayer.it/news/la-sirenetta-alan-menken-vorrebbe-una-drag-queen-nel-ruolo-di-ursula_49500/

Inviato da: Arancina22 il 22/3/2017, 9:53

Grandi nomi coinvolti come al solito! Harvey Fierstein in questo caso... mi preoccupa dal lato del reparto vocale. Fierstein è famosissimo, oltre che per il suo grande talento di produttore, attore, compositore, anche per la sua voce gracidante.
I fan della Sirenetta che si aspettano una Ursula tonante e che non conoscono quest'aspetto potrebbero non gradire.
Ovviamente peró siamo ancora in trattative, vedremo.

Inviato da: Late Bloom il 22/3/2017, 11:01

Beh una cosa è ispirarsi a una drag queen per realizzare un personaggio animato, un'altra è inserirla in carne e ossa e tenerla sullo schermo per gran parte del film. Sarebbe una scelta coraggiosa visto il polverone già suscitato con LeFou per una scena che dura sì e no un paio di secondi... Chissà, speriamo si vada in questa direzione. Mi piace questa Disney che, seppur timidamente, cerca di liberarsi un minimo da certe limitazioni dovute al target di riferimento.

Inviato da: Klauz_star il 22/3/2017, 13:42

Alla Disney hanno voglia di uscire dal politicamente corretto.

Inviato da: Daydreamer il 22/3/2017, 17:12

Sarebbe una scelta formidabile l'idea di un uomo en travesti e questi rimbalzi di tweet nonché il buon feedback di LeTont in B&B mi fanno ben sperare. Per conto mio è un sì convinto. L'unica cosa che vorrei è che il sesso restasse ancora femminile, un po' come Edna in Hairspray, e che si riproponesse l'idea del musical, ovvero che Ursula sia la sorella esiliata di Re Tritone, magari approfondendo drammaticamente il rapporto tra i fratelli. Pensare di aggiungere il risvolto di un fratello allontanato e pure Drag, che diventa la cattiva che tutti conosciamo non mi piacerebbe molto, perché sembrerebbe una terribile conseguenza e un brutto messaggio da trasmettere al pubblico.

Inviato da: Capitano Amelia il 22/3/2017, 20:53

CITAZIONE (Eric @ 22/3/2017, 2:24) *
Quelli della Disney mi hanno letto Roftl.gif

http://movieplayer.it/news/la-sirenetta-alan-menken-vorrebbe-una-drag-queen-nel-ruolo-di-ursula_49500/

Per me è interessante che stiano scegliendo di restituire ad alcuni personaggi WDAS le loro nascoste origini LGBT (che però credo si chiuda qui, ricordo che siano solo loro due di cui si ha conferma), anche se però al momento siamo ad un semplice desiderio di Menken e Fierstein che però approverei pur continuando a non apprezzare questa fissazione a riadattare in versione impoverita (visto che non c'è più l'animazione, ma una interpretazione attoriale) i Classici. Fierstein fisicamente come Ursula ce lo vedo, sul cantato non saprei perchè lo conosco solo in "Mulan"... E concordo con Daydreamer sulla questione di non rendere Ursula come una M to F anche perchè drag queen e transessualità non sono assolutamente sinonimi.

Inviato da: veu il 23/3/2017, 0:32

Dal sito http://deadline.com/2017/03/beauty-and-the-beast-sean-bailey-disney-emma-watson-1202047710/:

The Little Mermaid is in the works with Kingsman screenwriter Jane Goldman, Lin-Manuel Miranda and La La Land producer Marc Platt.

Traduzione: Jane Goldman (sceneggiatrice di Stardust e dei due recenti film sugli X Men) si occupa della sceneggiatura del film.

Inviato da: veu il 23/4/2017, 19:55

Dal sito http://www.pedestrian.tv/news/entertainment/disney-composer-hints-at-new-little-mermaid-songs-/c609ffa8-2371-430a-b9b3-c2ca7452b3f8.htm:

Disney Composer Hints At New 'Little Mermaid' Songs W/ Lin-Manuel Miranda

You'd have to be a shut-in to not realise that Disney is on something of a live-action reboot roll right now.

And while the monster production + corresponding media circus that is 'Beauty and the Beast' has been taking headlines and box offices by storm, another Disney classic is quietly, almost underway: a live-action reboot of 'The Little Mermaid'.

Bonafide Disney Legend Alan Menken – the composer behind the 1989 classic, as well as other stalwarts of Disney's golden age including 'Aladdin', 'Pocahontas', 'Hercules' and the aforementioned 'Beauty and the Beast' – is teaming up with Broadway darling Lin-Manuel Miranda to score the upcoming production.

The good news? It'll feature all the classic numbers, including the Oscar-winning 'Under the Sea'. The better news? Menken basically confirmed to PEDESTRIAN.TV that the duo will be writing new songs, too.

Menken stopped by Melbourne over the Easter Long Weekend, where the hit musical 'Aladdin' just opened after a knock-out run in Sydney.

When asked if the new 'Little Mermaid' would include new musical numbers as well as the originals, Menken replied:

"We haven't started that yet. I imagine there will be, 'cause I'm going to be collaborating with Lin-Manuel Miranda, I doubt he's not gonna want new songs."

That's not a 'no', which at this point, basically means it's a 'yes'. #Logic.

It also turns out that Miranda, like the rest of us, grew up with the Disney classics.

"Lin, I knew him when he was a kid," said Menken. "He was a huge 'Little Mermaid' fan. He went to Hunter High with my niece, Jenny, and I hear from my sister" – here Menken puts on a heavy New Yorker accent – "'Oh there's this very talented young boy, Lin-Manuel Miranda, and he's such a fan, would you sign this poster for him', and I said sure. And here we are, working together."

Which brings us to a little fan theory. It appears that a Disney reboot (either stage or screen) equals the addition of musical numbers, and usually a combo of songs cut from the original film and completely new material at that.

We've seen it in 'Beauty and the Beast', the stage production of 'Aladdin', and we'll almost definitely be seeing it in 'The Little Mermaid'.

So does that mean 'The Lion King' reboot – which already has one major musical artist confirmed (Donald Glover a.k.a. Childish Gambino as Simba) and is reportedly wooing another (Beyoncé as Nala) – will bring us original tunes as well? Possibly by the artist(s) involved? Possible a Glover / Beyoncé duet??

The phrase "literally dead" is too-often used, so we will have to be content with 'figuratively ceasing to breathe and just getting spiritually fucked up' instead.

Inviato da: veu il 9/5/2017, 22:28

Dal sito https://www.lgbtqnation.com/2017/04/will-disney-cast-harvey-fierstein-ursula-little-mermaid-reboot/:

Will Disney cast Harvey Fierstein as Ursula in ‘Little Mermaid’ reboot?

Right now Harvey Fierstein is starring off-Broadway in “Gently Down the Stream,” a love story set at the dawn of the internet dating scene, but soon he could be acting under the sea in Disney’s latest live-action reboot: The Little Mermaid.

The original animated film’s Oscar-winning composer, Alan Menken, revealed to the British tabloid Gay Times his dream of casting Fierstein as the evil Ursula in his next project after Beauty and the Beast:

“I’ve wanted Harvey,” Menken told the website. “I’ve wanted Harvey Fierstein to play Ursula. I would kill for that!”

That same day last month, Fierstein accepted via social media.

Harvey Fierstein via twitter: "Alan Menken... Your wish is my command!!!!" "Oh, Alan, no need to kill anyone. Your wish is my command. As for the rest of you... Oh, you poor unfortunate souls!!!!"

And the very concept of Fierstein as the nasty undersea sorceress created 20,000 leagues of buzz. But so far, Disney has remained mum.

Broadway World reported Disney has already hired what it called an “all-star team to write music for a live action feature adaptation of Hans Christian Anderson’s The Little Mermaid, featuring multi-Tony Award winning composer Lin-Manuel Miranda,” working alongside Menken.

“The music for the project is being described as ‘a remix of pre-existing songs’ from the 1989 Disney animated classic,” the website reported, “for which Menken won two Academy Awards. Marc Platt will produce the film alongside Miranda.”

Will the waves of favorability from Fierstein’s fans win over Disney? The spokespeople at the House of Mouse haven’t responded our inquiries as of press time. But we’ll keep you posted.

Inviato da: Arancina22 il 10/5/2017, 0:03

Nulla di nuovo per ora, quindi. Chissà...

Inviato da: veu il 13/6/2017, 15:00

Novità:

Alan Menken aggiorna sul film live-action della Sirenetta.

Da http://www.billboard.com/articles/news/7825906/alan-menken-interview-songwriters-hall-of-fame:

Alan Menken Talks Working With Guy Ritchie on Live-Action 'Aladdin,' Progress of 'Little Mermaid'

The world is lucky this year’s Songwriters Hall of Fame Johnny Mercer Award honoree didn’t follow in the footsteps of most men in his family and become a dentist. We wouldn’t have a calypso crab named Sebastian, a jazzy Genie or the homage to Sinatra, Chuck Berry and other “neighborhood” crooners in Broadway’s A Bronx Tale.

Multiple Grammy-, Tony- and Oscar-winning composer Alan Menken pauses from his work on the Guy Ritchie-directed live-action Aladdin treatment -- a live-action Little Mermaid, as well as a sequel to Enchanted and new theatrical take on his Little Shop of Horrors are also on his short list -- to share how he creates the distinct worlds his projects live in.

Menken will be honored along with Pitbull, Ed Sheeran and others at the 48th SHOF induction gala on Thursday, June 15 in New York.

Your work with Disney animated musicals has defined much of your career. Did you have any initial reservations taking the job?

I don’t remember reservations particularly. I remember nervousness about the underscore aspect of it because that was a new skill for me. There’s the songwriting aspect and then there’s the film composer aspect, and film composer aspect was new to me but I was determined to tackle that because I’d already created shows. With Little Shop of Horrors I’d created all the songs, plus all the music in between, and yet none of that music was actually eligible for any of the awards and it felt strange to have someone else’s name -- a very talented man named [composer] Miles Goodman -- there but not me.

Talk us through writing “Under the Sea,” one of your most celebrated songs, co-written with Howard Ashman, from your very first Disney musical film 1989’s The Little Mermaid.

It was incredibly unusual to have that kind of a song be an Oscar-winning song at that time. They tended to be more pop tunes attached to a big movie, so that was obviously transformative. We had seen some artwork, but in general we come in not only as songwriters but as musical theater dramatists. Whatever progress the writers and animators have made, we’re going to take that story and reshape it so it supports [song selection] in the most effective way possible. Our job is to get in there before they go any further, and to restructure. For instance, the decision to have Sebastian be a Caribbean crab as opposed to a stuffy English crab was in service of a song concept. And the decision to have Ursula be inspired by Divine came from the songwriters.

Where do you even begin with the process of structuring a musical?

Music is a gestalt. Songs are a life force and they have specific vocabulary to them. You hear a few notes, and they take you into a world of association. And it’s our job to figure out what world we want to bring people into. When we decided to have the vocabulary of the Genie in Aladdin be Harlem jazz, and Fats Waller, that obviously defined Aladdin. It would have been an entirely different project. In the description there were two genies originally -- the Genie of the Lamp and the Genie of the Ring. The Genie of the Ring was described as being black, and having actually an earring in his ear and sort of looking like a hipster, and that brought us to a feeling of Harlem. You brainstorm with various ideas, but when one clicks, it totally defines the project.

When we came up with the vocabulary for “Carrying the Banner” in Newsies, it was somewhere between ragtime and R&B. Then you go, “There’s the DNA that’s going to tell the story,” and it puts it into a world that somehow makes sense to us. It may not make sense on a totally logical level, but it makes sense on a gut level. When we defined Sister Act and did it for Broadway with disco and psychedelic funk and 70s-style pop music, that took it out of the Motown of the original movie and gave it another world to live in. When we decided to do A Bronx Tale with the music of the neighborhood -- there was Dion and the Belmonts and Frank Sinatra and Otis Redding -- that defined the score.

Is your writing technique the same across genres?

It’s writing songs within the structure of telling a story, so it becomes a platform for diverse songwriting, for a writing process that’s broader than just figuring out a song. You’re also dealing with always pushing the story forward, with casting the voices, with the orchestration, with the arrangements. If it’s a film with the underscore in between, if it’s a musical, what’s happening on stage, if it’s a TV series like Galavant -- there’s a richness to the experience. But in each case I want my collaborator in the room and in each case we discuss what is the song we need to write to go in this spot that’s going to be the most effective for storytelling and the project. There are times I will write a song independent of a theatrical or a musical with a capital M context but even then its all about the assignment. It’s not about sitting down and what’s in my heart today. I have lots of personal feelings of my own, but at this stage in my life and career I’m very much driven by assignment.

What was your experience writing the three new songs for the live-action theatrical version of Beauty and the Beast? Did you slip back into that world easily?

In that case, it was redefining the palette. The director, Bill Condon, had a pretty strong idea, and I felt the same way, that he wanted to ground it a little more in 18th century France and also open up backstory, so we knew where Belle and Maurice had been before they came to this little town, and we got a sense of who that young prince was before he became the Beast. And that informed all the new songwriting. If we had decided we wanted to emphasize comedy let’s say, it would’ve been an entirely different process. But the comedy and lightness was already there. So once the language was there, the process became easier for me to slip into. With every project you’re walking into a different house. Each one is a different locale, a different structure, a different feeling. I never take a song out of the trunk from one project and throw it into another, because each project to me is its own separate stream.

And up next is a live-action Little Mermaid?

But first is a live-action Aladdin, most people don’t know that. First there was a live-action Little Mermaid, but both the producer and my collaborator on that, Lin-Manuel Miranda, are working on Mary Poppins in London, so Aladdin has now jumped ahead of it and that’s what I’m in the thick of now.

Can you give us any teasers of what to expect with Aladdin?

It’s a very fluid process. Guy Ritchie is directing and he’s never directed a musical before so it’s going to be a lot of attempts to reinvent the wheel. Where it’s re-inventable, we will do it and where it’s not, we will discover that together. But it has to be a very fast discovery process because at this point shooting is supposed to start in August.

What advice do you give young songwriters?

One thing I’ve learned, if there’s any question about a song, just push it aside and start working on another. Don’t ever try to hang on to a song just because it’s a “good song.” It’s irrelevant. Songs are only really good if they’re good within the context of the project. It takes maturity and experience, but once you learn that lesson, it takes a lot of burden off you. There are so many shades and possibilities of songs and the job is not to try to shoehorn in the song you love. I also tell young artists, what’s precious is not your songs, what’s precious is your talent and your love of the process, so just go back and write another and another and another. Sometimes people have the mistaken value of, “You’ve got to stick to it.” But stick to it doesn’t mean you have to stick to one song, one artist. Stick to it means stick to your talent.

What does receiving the Johnny Mercer Award mean to you?

When you look at the list of people who’ve been honored with the Mercer Award, it’s amazing. My dad is now 96, and he would sit at the piano and play all the old classics, and those are the first people who are honored on this list. So, it’s like “Oh my God, amazing.” Are you happy I didn’t become a dentist? [laughs]. All the men in my family have been dentists.

Inviato da: Daydreamer il 18/7/2017, 9:18

Da http://www.badtaste.it/2017/07/18/sirenetta-alan-menken-conferma-lin-manuel-miranda-affianchera-musiche/257806/

La Sirenetta: Alan Menken conferma che Lin-Manuel Miranda lo affiancherà per le musiche

Dopo il successo del suo musical Hamilton, Lin-Manuel Miranda si sta dedicando sempre di più al cinema, forte di una partnership con la Disney che sta entrando sempre più nel vivo. Il musicista ha co-scritto le canzoni di Oceania, e ha partecipato alle riprese di Mary Poppins Returns nei panni di Jack al fianco della protagonista Emily Blunt.
Ora Miranda si prepara ad affiancare un altro grande, per il remake live-action della Sirenetta. Si tratta di Alan Menken, compositore delle musiche del film originale del 1989. A confermare la notizia, diffusa già l’anno scorso quando venne annunciato il film, è stato Menken domenica alla D23 Expo. Menken ha scritto le musiche di alcuni dei film d’animazione più importanti della Disney, e ha vinto otto premi Oscar.

La notizia rassicurerà chi teme che il nuovo film sia sostanzialmente la riproposizione live-action del classico animato (come accaduto con La Bella e la Bestia): ci saranno invece nuove canzoni e nuove musiche. Miranda è un grandissimo fan della Sirenetta, tanto da aver chiamato suo figlio Sebastian. Il musicista è coinvolto nel film anche come produttore insieme a Marc Platt.

Inviato da: Klauz_star il 18/7/2017, 10:26

e qui dobbiamo aspettare il 2020?

Inviato da: veu il 21/7/2017, 0:25

Dal sito http://www.broadwayworld.com/article/VIDEO-Pasek-Paul-to-Team-with-Menken-on-Live-Action-ALADDIN-Miranda-Confirmed-for-LITTLE-MERMAID-20170717:

VIDEO: Pasek & Paul to Team with Menken on Live-Action ALADDIN; Miranda Confirmed for LITTLE MERMAID


At the D23 Expo held over the weekend in Anaheim, CA, famed composer Alan Menken confirmed reports that Tony winner Lin Manuel Miranda will be joining him on Disney's highly anticipated live-action THE LITTLE MERMAID remake. "For the live-action THE LITTLE MERMAID, I'm writing additional songs with lyrics by HAMILTON and MOANA songwriter Lin-Manuel Miranda." Menken confirmed to the crowd.

He went on to reveal additional exciting news about Disney's live-action ALADDIN remake. "For the new songs in the live-action ALADDIN, my lyricists are the amazing young talents, who this year won the Oscar for LA LA LAND and the Tony for DEAR EVAN HANSEN, Benj Pasek and Justin Paul." Check out the announcement below and click here to watch Alan Menken perform medleys of your favorite Disney songs at D23!

The 1992 animated musical fantasy film Aladdin was the 31st Disney animated feature film, and was part of the Disney film era known as the Disney Renaissance. The film was directed by John Musker and Ron Clements, and is based on the Arab-style folktale Aladdin and the Magic Lamp from One Thousand and One Nights. THE VOICE cast featurEd Scott Weinger, Robin Williams, Linda Larkin,Jonathan Freeman, Frank Welker, Gilbert Gottfried, and Douglas Seale. The musical score was written by Alan Menken and features six songs with lyrics written by both Howard Ashman and Tim Rice, who took over after Ashman's death. Aladdin was released on November 25, 1992 and was the most successful film of 1992, earning over $217 million in revenue in the United States, and over $504 million worldwide. The film also won many awards, most of them for its soundtrack. The film is considered by many as the best film that came out during the Disney Renaissance. Aladdin's success led to other material inspired by the film, including two direct-to-video sequels, The Return of Jafar and Aladdin and the King of Thieves, an animated television series of the same name.


Inviato da: Daydreamer il 6/12/2017, 21:01

Rob Marshall sta diventando una garanzia per Disney.

Da http://deadline.com/2017/12/the-little-mermaid-rob-marshall-top-choice-disney-mary-poppins-returns-1202220650/

Rob Marshall Top Choice To Helm Disney’s Live Action ‘The Little Mermaid’

by Mike Fleming Jr
December 6, 2017 9:32am

EXCLUSIVE: Disney has made Rob Marshall the top choice to direct The Little Mermaid, the live action adaptation of the animated classic musical that will have new songs by Hamilton‘s Lin-Manuel Miranda and Alan Menken, sources said. Miranda and Marc Platt are producing. I’ve heard that Marshall has been offered the movie, and will take until after the holidays to decide.

Marshall, who helmed the Oscar-winning Chicago, most recently directed Mary Poppins Returns, the new installment of another Disney classic which stars Emily Mortimer, Emily Blunt, Colin Firth, Meryl Streep, Lin-Manuel Miranda, Angela Lansbury and Dick Van Dyke. That film is set for release December 25, 2018. He also directed by billion dollar grossing Pirates of the Caribbean: On Stranger Tides for Disney.

While everyone is buzzing about the overwhelming theatrical powerhouse Disney will become if it acquires the film, TV and international assets of Fox, Disney’s live action division has been putting together some blockbusters in its own right. Nearly done is Aladdin with Will Smith playing the genie, and next up is The Lion King, with Beyonce heading that ensemble. Marshall is repped by CAA.

Inviato da: veu il 7/12/2017, 0:56

Ottima notizia! Grazie Day per averla inserita.

Ecco qua l'articolo in italiano da http://www.cineblog.it/post/772969/la-sirenetta-in-live-action-rob-marshall-alla-regia:

La Sirenetta in live-action, Rob Marshall alla regia

La Disney vuole Rob Marshall alla regia del live-action de La Sirenetta.

Attualmente in post-produzione con Mary Poppins Returns, in sala tra un anno, Rob Marshall potrebbe metter mano ad un altro atteso titolo Disney. La Sirenetta in live-action. Secondo quanto riportato da Deadline, lo studios avrebbe offerto il progetto al regista di Chicago, in quanto particolarmente affine al genere musical. Tra i suoi film, come dimenticarlo, anche Memorie di una Geisha e Nine. La collaborazione con lo studios, tra l'altro, prosegue da anni, avendo diretto anche Pirati dei Caraibi 4 e Into the Woods.
Per il live-action de La Sirenetta la Disney ha affidato a Lin-Manuel Miranda e Alan Menken il compito di creare un mix di vecchi e nuovi brani, che possano ampliare l'iconica colonna sonora del lungometraggio animato. Miranda è inoltre il co-protagonista di Mary Poppins Returns, al fianco di Emily Blunt.

Uscito nel 1989, La Sirenetta venne nominato a 4 Golden Globe (vincendone 2) e a 3 premi Oscar, portandosi a casa la statuetta per la miglior canzone (Kiss The Girl), andata ad Alan Menken e Howard Ashman.


Inviato da: veu il 28/12/2017, 21:16

Dal sito https://screenrant.com/little-mermaid-director-rob-marshall/:

Little Mermaid Production Crew Confirms Rob Marshall As Director?

The production crew for Disney’s live-action Little Mermaid seems to confirm that Rob Marshall – director of Chicago, Pirates of the Caribbean: On Stranger Tides, and Into the Woods – will call the shots on the film.

In the recent influx of classic animated Disney movies getting live-action remakes, The Little Mermaid will not be left out. The live-action Little Mermaid is being written by Jane Goldman of Kick-Ass and Kingsman fame. It will also featured music by Alan Menken – who cowrote the songs for Disney’s animated Little Mermaid – and Lin-Manuel Miranda. The latter of that pair is fresh off costarring in Mary Poppins Returns, which Marshall directed for a theatrical release in December 2018.

Following up on reports that Rob Marshall is the top pick to direct Little Mermaid, Omega Underground is reporting that the film’s production crew is a big indicator for Marshall’s inclusion. It’s a pretty good guess, considering the Oscar-winning hands that have been brought on deck have all worked with Marshall in the past. Colleen Atwood has come on as the costume designer, after having worked with Marshall on Chicago and Memoirs of a Geisha. (She’s also known for her work on Alice in Wonderland and the upcoming Dumbo.) John Myhre has also joined Little Mermaid as the production designer, after having collaborated with Marshall on Pirates of the Caribbean: On Stranger Tides, Chicago, Nine, Memoirs of a Geisha, and Mary Poppins Returns.

All of this points to Marshall’s involvement as director, and it would a smart move on Disney’s part to put him back to work right after completing Marry Poppins Returns. After the overwhelming success of Beauty and the Beast earlier this year, it comes as no surprise that a live-action Little Mermaid has now been green-lit too. As one of the more popular Disney properties, The Little Mermaid could easily turn out to be a massive crowd-pleaser for Disney, in live-action form.

Marshall has worked with Disney three times already, between On Stranger Tides, Mary Poppins Returns, and the 2014 musical Into the Woods adaptation. He’s got the chops to easily incorporate musical elements, and he’s even worked with mermaids before in On Stranger Tides. That is to say, he would likely be a perfect fit. Still, there’s been no official announcement yet, so this is all speculation based on the film’s production team including people that Marshall has worked with in the past. While this suggests a reunion with Marshall will be in store, Disney may yet surprise everyone and hire someone else for the directing job instead.

The Little Mermaid is still in pre-production and planning, so there’s no official release date yet. Keep an eye on Screen Rant for more information as it becomes available.


Inviato da: veu il 18/5/2018, 22:55

Da https://twitter.com/disneyfilmfacts/status/997175312667439104:

Live-Action remakes of THE LITTLE MERMAID, PINOCCHIO and LADY AND THE TRAMP are all going to stay faithful to their respected animated films in terms of stories and characters

Traduzione: i film live action de La Sirenetta, Pinocchio e Lilli e il vagabondo saranno fedeli alle loro versioni animate in fatto di storia e personaggi.

Inviato da: Fulvio84 il 20/5/2018, 12:46

CITAZIONE (veu @ 18/5/2018, 22:55) *
Da https://twitter.com/disneyfilmfacts/status/997175312667439104:

Live-Action remakes of THE LITTLE MERMAID, PINOCCHIO and LADY AND THE TRAMP are all going to stay faithful to their respected animated films in terms of stories and characters

Traduzione: i film live action de La Sirenetta, Pinocchio e Lilli e il vagabondo saranno fedeli alle loro versioni animate in fatto di storia e personaggi.


Immagino che dopo tutti i soldi guadagnati con Le bella e la Bestia abbiano deciso di riproporre la stessa formula, considerando che i buoni risultati di cenrentola e Maleficent non possono tener testa e soprattutto e' anche piu' facile...

Inviato da: veu il 12/6/2018, 21:45

Dal sito https://disneyfilmfacts.com/2018/06/12/exclusive-disney-considering-actors-of-color-for-the-live-action-little-mermaid/:

EXCLUSIVE: Disney Considering Actors Of Color For The Live-Action LITTLE MERMAID

Walt Disney Studios has found much success with their live-action adaptations of their classic animated films grossing over $4.5 billion at the worldwide box office. So it should come as no surprise that Disney is hard at work on a live-action adaptation of The Little Mermaid. As memorable as the characters are from the animated film, Disney maybe going a new route with new film.

Our source close to the production has informed us that Disney is looking at people of color for various roles including Ariel, Eric, and Triton.

A name that Disney at one point had interest in is Keke Palmer, however it is not known if Disney had any form of discussions with Palmer or if it was merely interest. Another name floating around the studio is indeed Zendaya.

We do know that Ariana Grande which is a popular name amongst many fan casts, is not being considered at the moment.

It should be noted that Disney is considering a bunch of actors for various roles, so whether or not they go with POC, one thing is certain, we will start hearing some news very soon!

Alan Menken and Lin-Manuel Miranda will team up to compose the music for the film, as well as add new songs to the film.

Mary Poppins Returns director Rob Marshall is set to helm the film, from a script by Jane Goldman (X-Men: Days Of Future Past).

Production on The Little Mermaid is expected to take place in Puerto Rico and Cape Town Africa. As of right now there is no release date for the film.



Traduzione:

* La Disney cerca attori di colore per il film La Sirenetta per vari ruoli, inclusi Ariel, Eric e Re Tritone.
* Tra le provinate per il ruolo di Ariel vi sono Keke Palmer e Zendaya, entrambe attrici di colore (la seconda ha lavorato ad alcuni film di Disney Channel).
* Per ora non è considerata Ariana Grande, nome che circola nelle fan cast.
* Il film verrà girato a Puerto Rico e a Città del Capo (oltre all'Inghilterra che sebbene non riportata nell'articolo è comunque una location fissa per i vari film live action Disney)
* Il regista è Ron Marshall e la sceneggiatrice Jane Goldman.


Che ne pensate?


Ecco Keke Palmer:





Ecco Zendaja:





Che ne dite?

Effetto Meghan Markle?

Inviato da: Daydreamer il 13/6/2018, 1:04

Questo sì che è inaspettato. Inizialmente l'idea mi ha spiazzato (io stesso prefiguravo ruoli black, ma ci vedevo giusto Sebastian e Ursula), ma l'ambientazione esotica e caraibica è curiosa e interessante. Puerto Rico e Cape Town darebbero un'impronta scenica davvero cool e bastano per credere che il main cast sia realisticamente di colore e non un rumour. Più che effetto Meghan Markle, io ci vedo effettone "Black Panther"!

Inviato da: Eric il 13/6/2018, 1:56

ma no vi prego sad.gif

Inviato da: Fishtail il 13/6/2018, 16:00

Rido per non piangere...
In tutti i casi, il rosso dona molto a Keke Palmer...

Inviato da: Klauz_star il 14/6/2018, 0:50

Keke palmer è anche la voce di Aisha delle winx negli usa (Aisha è la fata dei fluidi e nel suo pianeta ci sono le sirene) mi ricordo la serie "True Jackson" di Nickelodeon mentre Zendaya in "Shake it up".... ma non è ancora deciso niente? Ariana Grande forse la vedono scontata, anche se la preferirei nel ruolo di ariel, ma a questo Bella Thorne?

Comunque prima della Cenerentola del 2015 c'era già stata la Cenerentola del 1997 interpretata da Brandy, che era di colore, sarebbe interessante per rendere questo live action diverso dal cartone, ma non so...

Inviato da: Eric il 14/6/2018, 9:34

non so...Ariel è così iconica e famosa che renderla di colore mi sembra una scelta sbagliata, spero cambino idea.

Inviato da: Fulvio84 il 14/6/2018, 15:10

ariel nera la trovo un'idea immonda.
cosi come prendere una bianca per pochaontas o mulan.
se sara' cosi, non lo vedro', mi rifiuto.
questa politica americana dell'usare razze a cavolo di cane in contesti storici inappropriatamente mi fa schifo

Inviato da: winnie & pimpi il 14/6/2018, 20:15

...e quale sarebbe il contesto storico delle sirene???

io posso capire , per questioni affettive, chi vorrebbe che Ariel somigliasse il più possibile al personaggio iconico del classico originale, i discorsi sulle razze però li trovo solo razzisti. Se potete credere che una zucca si trasformi in carrozza potete anche credere a un principe con la pelle nera.

Chissà come mai nessuno si scandalizza nel vedere ballare il waltzer, inventato alla fine del XVIII secolo, nella Bella addormentata

Inviato da: theprinceisonfire il 14/6/2018, 22:01

CITAZIONE (winnie & pimpi @ 14/6/2018, 21:15) *
...e quale sarebbe il contesto storico delle sirene???

io posso capire , per questioni affettive, chi vorrebbe che Ariel somigliasse il più possibile al personaggio iconico del classico originale, i discorsi sulle razze però li trovo solo razzisti. Se potete credere che una zucca si trasformi in carrozza potete anche credere a un principe con la pelle nera.

Chissà come mai nessuno si scandalizza nel vedere ballare il waltzer, inventato alla fine del XVIII secolo, nella Bella addormentata


Se posso, mi vorrei riagganciare al commento di cui sopra per dire la mia riguardo la possibilità di una Ariel nera.
Innanzitutto, premetto che amo i VEU, ma la fonte della notizia è tutt'altro che attendibile! non si tratta di deadline hollywood, indiewire, ew.com o altre testate rinomate e affidabili, ma di un'indiscrezione proveniente da un semplice sito web dedicato alla disney, che millanta di avere appreso da un non meglio qualificato"interno"... in pratica, la stessa valenza che avrebbe qualunque pettegolezzo scritto su questo forum da uno di noi utenti.

Tanto premesso, credo che, se vera, la notizia avrebbe una certa gravità. Non si tratta di inesattezza storica, poiché la fiaba, quando non viene approcciata a mo' di romanzo storico (Vedi Ever-After La leggenda di un amore con Drew Barrymore), rientra nel genere fantasy in cui l'accuratezza storica non è richiesta o necessaria. Rammento che qualche tempo addietro parlai dell'argomento riguardo Frozen, e ribadisco qui quanto espresso allora: la problematica è rispettare la VEROSIMIGLIANZA storica, e, in questo, un valzer ballato nel quattordicesimo secolo di "La bella addormentata" non stride quanto un Anna che da un pugno ad Hans in pieno stile "ragazza del 21esimo secolo".

Il problema di una Ariel nera, dunque, non si porrebbe dal punto di vista storico, considerando che le sirene sono creature comunque fantastiche e in quanto tali potrebbero avere la pelle persino blu, ma piuttosto in relazione al salvataggio di Eric, posto che lui deve scambiarla per un'altra fanciulla, per giunta principessa, che dovrebbe anch'essa avere la pelle nera. E quante principesse africane circondavano verosimilmente nei secoli XVII- XVIII- XIX?
Direi che, storicamente, le testimonianze siano pochissime.

Ma la questione peggiore, in realtà, è che con una sirena nera all'insegna del politically correct a tutti i costi, si scatenerebbero due effetti negativi sul prodotto: 1) alienare chi vuole vedere la fedele trasposizione del cartone in versione live action, che è poi il senso di queste operazioni nostalgia, indi una buona fetta di pubblico verrebbe persa 2) suscitare nei paesi ( tra i quali l'italia) tendenzialmente "razzisti" o comunque poco interessati alle vicende delle persone di colore, un rilevante calo negli incassi, si veda il caso "Black PAnther" successo nel mondo, ma scarso risultato (appena 8 milioni) in terra nostrana.

Detto questo, ci sono tante storie da potere raccontare con personaggi protagonisti di colore o minoranze, ma la sirenetta, anche considerando la fiaba d'origine, scritta nella bianchissima Danimarca, non è fra le migliori scelte.

Tenete, piuttosto, gli occhi puntati su Ellie Bamber e Sophia Lillis, le due più probabili candidate al ruolo, in quanto uniche attrice giovani e rosse che si siano fatte notare negli ultimi anni; e se la prima sarà già in scuderia disney con "lo schiaccianoci" e può vantare un passato da cantante, la seconda è ancora più giovane e forse più somigliante ad Ariel, oltre ad essere maggiormente nota grazie al ruolo interpretato nella recente versione cinematografica di "It" di Stephen King.

Inviato da: buffyfan il 14/6/2018, 22:09

CITAZIONE (winnie & pimpi @ 14/6/2018, 20:15) *
...e quale sarebbe il contesto storico delle sirene???

io posso capire , per questioni affettive, chi vorrebbe che Ariel somigliasse il più possibile al personaggio iconico del classico originale, i discorsi sulle razze però li trovo solo razzisti. Se potete credere che una zucca si trasformi in carrozza potete anche credere a un principe con la pelle nera.

Chissà come mai nessuno si scandalizza nel vedere ballare il waltzer, inventato alla fine del XVIII secolo, nella Bella addormentata

È un dato di fatto che questo trend americano di mischiare questioni politiche all'intrattenimento dopo un po' scoccia. Se un Kristoff di colore a Broadway si può comprendere, perchè alla fine della fiera in un musical si possono prendere maggiori libertà, in un live action su La Sirenetta, NO!

Volete fare un film con sirene ed attori di colore? va benissimo! Ma non chiamatelo allora The Little Mermaid e sopratutto non presentatelo come il Live Action del Classico omonimo. Il contesto storico, inoltre, c'è tutto scusami, eh....ed anche l'ambientazione è piuttosto chiara.

I discorsi sulle razze li trovo razzisti anche io, ma non di certo in contesti del genere. Quando trapelarono notizie in cui veniva detto che gli attori di Mulan sarebbero potuti essere occidentali e non di origine cinesi, mi girarono le palline e pretesi, come tutti, che una storia prettamente cinese non venisse rappresentata da attori occidentali. Ed ora pretendo che una delle fiabe europee più famose, ambientata in un determinato periodo storico, sia il più fedele possibile al periodo storico stesso, lasciando fuori le questioni politiche, perchè alla fine la scelta di attori di colore, avrebbe una valenza esclusivamente politica.

Inviato da: Klauz_star il 14/6/2018, 22:20

In teoria anche Ariel è cambiata in parte dalla storia originale, in teoria i capelli nella storia originale non sono specificati di nessun colore ma sono spesso idealizzati sul biondo (colore comune a molte principesse) poi la disney ha deciso di farla rossa (scelta che si è rivelata vincente).

Quando dovrà uscire il film?

Inviato da: winnie & pimpi il 14/6/2018, 22:53

CITAZIONE (theprinceisonfire @ 14/6/2018, 22:01) *
Il problema di una Ariel nera, dunque, non si porrebbe dal punto di vista storico, considerando che le sirene sono creature comunque fantastiche e in quanto tali potrebbero avere la pelle persino blu, ma piuttosto in relazione al salvataggio di Eric, posto che lui deve scambiarla per un'altra fanciulla, per giunta principessa, che dovrebbe anch'essa avere la pelle nera. E quante principesse africane circondavano verosimilmente nei secoli XVII- XVIII- XIX?
Direi che, storicamente, le testimonianze siano pochissime.

verosimilmente quanto l'esistenza delle sirene.

Oltretutto Ariel è storicamente la prima eroina disney a comportarsi e a parlare (con tanto di slang americano) come una ragazza americana degli anni 80. Eppure nessuno si è stracciato le vesti.

Non troverei inopportuna la presenza di reali neri in una fiaba, così come non l'ho trovato strano nella Cenerentola di Branagh.

Non sopportereste la pelle scura dei personaggi perchè la storia originale è stata scritta in Danimarca, però non vi dà fastidio che la storia sia completamente stravolta dal racconto di Andersen...scusate ma mi sembra ipocrisia razzista.

Inviato da: theprinceisonfire il 15/6/2018, 0:15

CITAZIONE (winnie & pimpi @ 14/6/2018, 22:53) *
verosimilmente quanto l'esistenza delle sirene.

Oltretutto Ariel è storicamente la prima eroina disney a comportarsi e a parlare (con tanto di slang americano) come una ragazza americana degli anni 80. Eppure nessuno si è stracciato le vesti.

Non troverei inopportuna la presenza di reali neri in una fiaba, così come non l'ho trovato strano nella Cenerentola di Branagh.

Non sopportereste la pelle scura dei personaggi perchè la storia originale è stata scritta in Danimarca, però non vi dà fastidio che la storia sia completamente stravolta dal racconto di Andersen...scusate ma mi sembra ipocrisia razzista.


Ma ti dirò, per quanto riguarda me, non avrei alcun problema a vedere la fiaba adattata con personaggi di colore, tanto più che ho apprezzato la Cenerentola nera di Brandy, la Belle ispanica di Beastly e via discorrendo... semplicemente, ritengo che se deve essere una trasposizione fedele del classico animato, come è stato per la Bella e la Bestia, allora prendere una ragazza di colore per interpretare Ariel è controproducente.

Se intendono fare una versione della Sirenetta totalmente staccata dal classico e dalla fiaba, ambientata ai caraibi o alle mauritius in un periodo storico di fantasia dove è pieno di reali neri (chiamiamola ucronia), oppure all'epoca moderna in un qualunque angolo di mondo, ben venga.

Bisogna fare attenzione,invece, ad accusare di razzismo quando non vi è nemmeno lontanamente il pensiero discriminatorio.
Ti pongo alcune semplici domande:
Se facessero un remake di "Via col Vento" con Scarlett O'hara nera?
Se facessero un remake di "La tigre e il dragone" con Shu Lien bianca?
Se facessero un remake di Django con Django asiatico?

Ogni storia ha degli elementi che funzionano anche in relazione alle culture dei personaggi che permeano la narrazione. Nel fantasy, si può stravolgere con più libertà che nel romanzo storico (vedi Via col vento di cui sopra, dove sarebbe impensabile) ma ciò non toglie che alcuni elementi della cultura devono essere rispettati.
Altrimenti, avremmo " la tigre e il dragone" con attori europei ed ambientazione italiana...fattibile, ma con la storia di fondo totalmente stravolta.
Vogliono rendere tutti i personaggi della sirenetta persone di colore, afroamericani?devono adattare la fiaba per renderlo verosimile.
Il che significa: abolire il principe (i principi fuori dall'Europa non esistevano all'infuori della penisola arabica e dell'India) rendendo Eric al massimo un capo tribu del periodo pre - coloniale, poiché di governatori neri, nelle colonie europee, non ve ne sono mai stati; abolire i costumi europei , poiché non possono essere indossati da culture che non erano ancora state invase dagli europei; eliminare il castello medievale, che, ancora, è una costruzione di stampo europea ( esistono castelli giapponesi e forti arabi, ma in Africa il concetto di castello è solo quello di castrum romano , mentre ai caraibi proprio non esistevano); abolire la nave e i vascelli europei; abolire il matrimonio etcetera etcetera.

Il tutto, a meno che non decidano di creare una versione ucronistica in cui tutte le abitudini degli europei, la cultura, le ambientazioni ed i modi di fare sono vissuti da neri afroamericani.

Ma a quel punto, non è meglio scrivere una storia originale? oppure semplicemente, adattare la sirenetta all'epoca moderna e rendere tranquillamente tutti neri?
Black Panther in ciò è stato intelligente perché pur mantenendosi nel genere fantasy, non ha reso i personaggi occidentalizzati nel vestire o nelle abitudine, né ha europeizzato le ambientazioni.

Poi,parliamone, se accadesse il contrario, un mito africano reso europeo, si griderebbe alla "cultural appropriation" e giù di articoli e lotte sociali.
Bisogna essere equi in tutto, secondo me. Questa fiaba è di folklore europeo, come Hansel e Gretel, cappuccetto rosso e via discorrendo: è ammissibile prenderne lontanissima ispirazione, per poi fare tutt'altro ( mi viene in mente "La forma dell'acqua" di Del toro, ispirato alla sirenetta ma in maniera talmente remota da non creare neppure il paragone) ma non pretendere di raccontarla snaturandola.

Altrimenti, dopo Ariel cosa facciamo, rendiamo cappuccetto rosso una nera e il lupo una iena, il bosco una savana e la nonna una masai?

Potrebbe essere un'idea carina ma francamente, preferisco "Kiriku e la strega Karaba" a "cappuccetto rosso e la iena" dry.gif

Inviato da: Daydreamer il 15/6/2018, 6:39

L'idea di Sophia Lillis nel ruolo di Ariel mi elettrizza. Spero che il suo talento e bellezza non siano stati una mera coincidenza del film, perché in IT l'ho trovata stupenda. Peccato che sia ancora troppo giovane per il ruolo, normalmente la Disney le prende più grandicelle per questi ruoli. Inoltre non sappiamo se ha doti canore, per quanto gli attori americani siano pressoché cantanti già di formazione.

Per quanto riguarda l'affidabilità del sito, ritengo che Disney Fan Facts sia da considerare di più di un fan forum. Mi pare che anche in passato altri loro rumors si siano di fatto rivelati realistici. Magari mi sbaglio. Secondo me l'idea esotica è verosimile per la presenza di Lin-Manuel Miranda tra i produttori e per la scelta delle citate locations. Fossero stati gettati a caso i nomi delle attrici e il fattore Black soltanto, anch'io avrei rigettato l'idea ma nella cornice dei dettagli appena citati, direi che il rumor è realistico. Va altresì detto che non mi è capitato di trovare la news citata in altre testate o siti stranieri, ma non ho neppure fatto ricerca in proposito.

Inviato da: buffyfan il 15/6/2018, 12:10

CITAZIONE (winnie & pimpi @ 14/6/2018, 22:53) *
Non sopportereste la pelle scura dei personaggi perchè la storia originale è stata scritta in Danimarca, però non vi dà fastidio che la storia sia completamente stravolta dal racconto di Andersen...scusate ma mi sembra ipocrisia razzista.

Personalmente non sopporto che il film sia il rifacimento del Classico dove Ariel ha determinate caratteristiche, non che i personaggi possano o no avere la pelle scura. Ripeto, PER ME, se vogliono fare un film sulle sirene di colore, va benissimo, e lo andrei anche a vedere, ma che non venga fatto passare come il remake live action del Classico Disney.
Già mi immagino le testate dei siti cinematografici se così fosse:
"L'Ariel di colore è la vera Ariel, non quella bambinetta degli anni '90"
"L'Ariel femminista, emancipata e di colore.... FINALMENTE"
"Il live action de La Sirenetta è molto più bello ed importante del classico d'animazione"
Un po' come successo con La Bella e la bestia ed il continuo confronto tra la Belle originale e la Belle femminista, emancipata e migliore, del Live Action.

Non è ipocrisia razzista, e sarebbe anche ora di smetterla di inserire il termine razzismo con questa facilità, riducendo quella che è una piaga sociale a delle stupidaggini, perchè pur sempre di personaggi di un film si sta parlando. Ripeto, che se la vogliamo mettere su questo piano, sarebbero stati ipocriti razzisti anche tutti coloro che si lamentavano del possibile cast di Mulan composto da persone non asiatiche.

PS. A meno che Ariel non abbia origini centro americane, anche per trovare un collegamento con Sebastian, ma che abbia comunque caratteristiche che ricordino quella del Classico. Rimane il fatto, che se la scelta sarà effettivamente quella, prepariamoci al completo asfaltamento della Ariel che tutti noi conosciamo a favore della politicamente corretta Ariel di colore.

Inviato da: nicolino il 19/6/2018, 16:24

Volevo scrivere anche io qualcosa sul fatto che sia stata usato il termine razzismo a casaccio, ma Buffyfan mi ha preceduto; non potrei essere più d'accordo con lui, anche con il resto del suo post.
Il messaggio di base che la principessa ideale non deve essere per forza bianca e che non ci deve essere distinzione tra le varie etnie (preferisco questo termine piuttosto che "razze") è (e qui penso concordiamo tutti) un bellissimo messaggio, ma la Disney ha altre decine di film dove poterlo inserire, non capisco la necessità di farlo in un rifacimento di un classico, tantomeno con una principessa con un look così iconico come quello di Ariel.
Anziché a queste stupidaggini, ossia la Ariel nera, la Belle femminista senza corsetto e col vestito in materiale reciclabile, e tutte le altre idiozie che si tolgono fuori ultimamente, pensassero a fare film decenti!
Specialmente con questi ultimi live action si è visto nient'altro che una cura maniacale per tutti questi dettagli, il tutto a discapito delle sceneggiature, sempre piene di buchi, di incongruenze, di momenti imbarazzanti e cambi assurdi rispetto ai classici da cui originano!

Inviato da: Fulvio84 il 20/6/2018, 12:49

CITAZIONE (nicolino @ 19/6/2018, 16:24) *
Volevo scrivere anche io qualcosa sul fatto che sia stata usato il termine razzismo a casaccio, ma Buffyfan mi ha preceduto; non potrei essere più d'accordo con lui, anche con il resto del suo post.
Il messaggio di base che la principessa ideale non deve essere per forza bianca e che non ci deve essere distinzione tra le varie etnie (preferisco questo termine piuttosto che "razze") è (e qui penso concordiamo tutti) un bellissimo messaggio, ma la Disney ha altre decine di film dove poterlo inserire, non capisco la necessità di farlo in un rifacimento di un classico, tantomeno con una principessa con un look così iconico come quello di Ariel.
Anziché a queste stupidaggini, ossia la Ariel nera, la Belle femminista senza corsetto e col vestito in materiale reciclabile, e tutte le altre idiozie che si tolgono fuori ultimamente, pensassero a fare film decenti!
Specialmente con questi ultimi live action si è visto nient'altro che una cura maniacale per tutti questi dettagli, il tutto a discapito delle sceneggiature, sempre piene di buchi, di incongruenze, di momenti imbarazzanti e cambi assurdi rispetto ai classici da cui originano!

esatto clapclap.gif

Inviato da: buffyfan il 20/6/2018, 16:53

CITAZIONE (nicolino @ 19/6/2018, 16:24) *
Specialmente con questi ultimi live action si è visto nient'altro che una cura maniacale per tutti questi dettagli, il tutto a discapito delle sceneggiature, sempre piene di buchi, di incongruenze, di momenti imbarazzanti e cambi assurdi rispetto ai classici da cui originano!

worshippy.gif worshippy.gif worshippy.gif worshippy.gif

Inviato da: veu il 21/6/2018, 23:24

Zendaya secondo noi va bene. E' vero magari di primo acchito spiazza un po' pensare che possano variare i personaggi ma comunque Zendaya, pur avendo origini afroamericane, è abbastanza chiara (Keke Palmer è decisamente più scura, andrebbe benissimo per Tiana). Zendaya non sarà bianca con i capelli rossi ma come fisionomia comunque si avvicina abbastanza alla Ariel del cartone (e con i capelli rossi secondo noi funziona).
Crediamo che questi live non siano proprio identici ai film originali, delle differenze ci sono: tranne La Bella e la Bestia (e il futuro Re Leone) si differenziano quasi tutti dalle loro controparti animate (Maleficent è una riscrittura, Cenerentola è simile ma comunque non è il cartone paro paro, Aladdin avrà variazioni con la Jasmine indiana anziché araba e la Agrabah che è una città multiculturale, Mulan è differente, Biancaneve in una incarnazione della fiaba in progetto la mescolano con l'altra fiaba dei Grimm, Rosarossa), quindi anche qua con la Sirenetta qualcosa di diverso ci sarà.
Il setting di Puerto Rico e Cape Town secondo noi funziona, ma tenete conto che comunque è dove viene girato, il film non ha ambientazione africana o portoricana, serve per girare le scene (mica possono girare in mari freddi o in Inghilterra, dato che dovrebbero iniziare in inverno… se lo facessero, le riprese durerebbero un anno minimo perché si ammalerebbero tutti a nuotare lungo le coste di Dover in inverno)

Sul sito Disney Film Facts, vi diamo che è affidabile (ha annunciato dettagli su Malefica 2 e altri film con anticipo rispetto ad altri siti e poi sono stati confermati).

Inviato da: Klauz_star il 22/6/2018, 21:44

Forse la Disney vuole ri-creare, non fare esattamente un remake pari pari ma una nuova versione... anche per dare maggiore longevità al progetto, e se non sbaglio ci sono altre due sirenette di cui una in arrivo e un'altra più simile a quella di andersen.


Inviato da: stitch il 30/6/2018, 19:32

a questo punto voglio latrice royale come ursula!! Innamorato.gif ma ci rifileranno sicuramente queen latifah dry.gif

Inviato da: stitch il 22/7/2018, 23:25

https://youtu.be/1gQzKQ71pUA

ariel è bella in qualsiasi colore 😍

Inviato da: Klauz_star il 26/7/2018, 13:07

CITAZIONE (stitch @ 30/6/2018, 19:32) *
a questo punto voglio latrice royale come ursula!! Innamorato.gif ma ci rifileranno sicuramente queen latifah dry.gif



Io vorrei Missy Elliott...a questo punto e per vanessa a questo punto Keke Palmer

Inviato da: veu il 28/7/2018, 22:32

CITAZIONE (stitch @ 22/7/2018, 23:25) *
https://youtu.be/1gQzKQ71pUA

ariel è bella in qualsiasi colore 😍


verissimo, lei è bellissima con qualsiasi colore! 😍 😍 😍

Bellissimo video con i vari doppiaggi nel mondo! Davvero bello! Grazie per averlo messo!


Per quanto riguarda Ursula, secondo noi andrebbe benissimo anche Halle Berry.

Inviato da: Klauz_star il 13/8/2018, 18:57

halle berry però sarebbe una ursula diversa... magari più per vanessa andrebbe meglio

Inviato da: Under the sea il 18/8/2018, 2:10

Ragazzi volevo riportare questa notizia di qualche giorno fa.
Pare che il sito "thedisinsider"(ex disney film facts) in una live ha dichiarato che la disney ha già scelto l'attrice che interpreterà Ariel che causerà un po di controversie e che verrà annunciato il suo nome fra un paio di mesi.
Secondo voi è davvero così? E poi in che senso un po di controversie?forse perché non sará di colore o viceversa.
Per me è tutta una falla come per me era la notizia delle attrici di colore di qualche tempo fa.
Comunque secondo me fra le più papabili per il ruolo oltre alla Bamber e la Lillis ci sarebbe anche Madelaine Petsch,che si è fatta conoscere nella serie tv Riverdale.
So anche che l'attrice Dove Cameron(Mal in Descentants) si è offerta per il ruolo.
Che ne pensate?

Inviato da: veu il 19/8/2018, 22:10

Klauz, però Halle Berry è famosissima, come nome ci starebbe bene se vogliono una star afroamericana.

Under the sea, se l'attrice che interpreterà Ariel potrebbe creare un po' di controversie, probabilmente si riferisce al fatto che sia un'attrice nera. Vedremo... francamente Zendaya e Keke Palmer sono due buone scelte, sono brave e sono delle bellissime ragazze, e una sirena deve essere per forza di cose bellissima. Comunque non c'è ancora nessuna conferma se una di loro verrà scelta per Ariel o se sceglieranno un'altra attrice, probabilmente stanno ancora valutando perchè Ariel è un personaggio Disneyano tra i più iconici e più amati in assoluto e ci vuole l'attrice giusta, anche perchè questo potrebbe essere il ruolo della vita dell'attrice che la interpreterà.
Sulle altre attrici Ellie Bamber, Sophia Lillis, Madelaine Petsch e Dove Cameron: brave tutte quattro, su tutte la Lillis è apprezzatissima anche dalla critica (e ha pure dei bellissimi occhi azzurri), e tre di loro sono rosse come Ariel, (la Cameron può tingersi di rosso, sta bene con i capelli viola probabilmente sta bene anche rossa perchè ha la pelle chiarissima e gli occhi blu), ma, a parte la Cameron, le altre sanno cantare? Perchè loro sceglieranno un'attrice che sappia anche cantare (come ad esempio Zendaya e Keke Palmer che sono sia attrici sia cantanti)... e forse è anche per questo che non hanno scelto Ariana Grande, che in molti la vorrebbero ma forse a parte che è per così dire un po' "scontata" per il ruolo (se tutti se l'aspettano manca l'elemento sorpresa), ma poi la Grande è più cantante che attrice, bellissima per carità e pure somigliantissima ad Ariel (giano un sacco di fan art su Ariana Grande come Ariel), popolarissima e famosissima, canta benissimo e fa anche l'attrice ma è comunque più una cantante che un'attrice, forse è anche per questa ragione che non è stata considerata nella rosa delle candidate (almeno da quello che si sa finora, se poi ci saranno sorprese e sceglieranno la Grande si vedrà)...

Tra l'altro un'altra rossa di Hollywood vuole il ruolo ed è tornata alla carica di recente riproponendosi per interpretare Ariel (che è il ruolo dei suoi sogni) e ha pure richiesto un'altra signora di Hollywood per Ursula...
Leggete qua da https://www.wmagazine.com/story/lindsay-lohan-meryl-streep-the-little-mermaid

Lindsay Lohan Wants Meryl Streep to Costar With Her in a Reboot of The Little Mermaid

Under the cover of night, Lindsay Lohan, notable provocateur, is re-casting animated classics with herself as the lead. On Monday night, the actress just revealed not only her dream role but her dream costar—she wants to play Ariel in The Little Mermaid, with Meryl Streep cast as the villainous Ursula, according to her Instagram.
On a photo of Ariel and Ursula, Lohan added a text overlay that read, "My dream role with Meryl Streep," and tagged Disney Studios in the caption But before you laugh, consider that this is maybe not the worst idea Lindsay Lohan has ever put out there.
First of all, this hypothetical reboot would not be the first time Lohan and Streep worked together on a film. The two starred in Robert Altman's 2006 film adaptation of the public radio show A Prairie Home Companion. Second, this could very easily be a solid Funny or Die sketch if Lohan's pitch doesn't make it all the way up to the top executives at Disney Studios. Third, this isn't even a bad casting choice—Lohan's got the red hair and the wide eyes to play Ariel, and Streep has the gumption and ability to transform for any role she's assigned to play (and the three Oscars to prove it), so Ursula the evil sea witch would probably be a piece of cake. Perhaps Lohan should keep the idea of being a casting director on the back burner; she might be good at it.

However, Lohan is already too busy with her upcoming reality television series on MTV, which will follow Lohan and her employees at her Mykonos beach club, à la Bravo's Vanderpump Rules. On top of the reality series, Lohan has already turned down a role in the sequel to Life Size with Tyra Banks, so who is to say that she would even have time for a possible reboot of a Disney classic? As for Streep, when she was asked about working with Lohan during an appearance on Watch What Happens Live in 2012, she replied, "Aw, I pray for Lindsay,” so it might not be wise to keep those hopes up on this one.

Inviato da: Under the sea il 20/8/2018, 1:56

Se non sbaglio non era la parola controversie che aveva usato,ma tipo che avrebbe reso tristi un po di persone.
Scusate e che non riesco a ritrovare i post dove lo dicevano(forse rimossi perché è troppo presto,questo spiegherebbe perché dirlo in live e non fare i soliti post.).
Allora nel caso della petsch so che sa cantare,perché ha girato un episodio musical.
Per il fattore black non credo proprio.
Secondo me la disney non farebbe mai una cosa simile,potrebbe sia essere accolta bene come potrebbe essere accolta male.
Negli ultimi film ho notato che hanno utilizzato molto l'effetto nostalgia,e quindi non credo che stravolgeranno il personaggio.
Io sinceramente vorrei rimanesse caucasica,perché per me è importante rispettare ogni etnia.
Ci sono principesse di colore che devono rimanere di colore così come le principesse asiatiche e caucasiche.
Che poi facendo così non è che migliorano la situazione,ricordo che il razzismo non è verso solo i non caucasici ma comprende tutte le etinie.ce credo sia una cosa un po ipocrita allora pretendere attrici asiatiche per Mulan,come attrici arabe per jasmine,e poi per i personaggi caucasici cambiare etnia.
Nel caso lo faranno io lo andrei a vedere comunque,rimarrà sempre il mio preferito,ma non posso negare che sarebbe un'offesa a noi caucasici,come se per noi la regola di rispettare tutte le etnie non valesse.
Io mi arrabbiai molto quando giravano voci per attori non caucasici per mulan,e nessuno mi ha giudicato razzista.
Ma se lo faccio per Ariel sono razzista?
A me sembra ipocrita.
Per la Lohan nel ruolo di Ariel non credo.
1ha un'età troppo avanzata
2Non ha una bellissima fama.
Per la streep,io la vedrei bene nel ruolo della nonna di Ariel che,secondo me,sarebbe meglio recuperare dalla fiaba originale.Per Ursula come detto dai veu ci vedrai bene Halle berry.vorrei sapere la loro preferenza riguardo il ruolo di Ariel.
Posso farvi una domanda?Non ho ancora capito se effettivamente siano iniziati i casting o no?

Inviato da: Eric il 20/8/2018, 10:00

CITAZIONE (veu @ 19/8/2018, 22:10) *
su tutte la Lillis è apprezzatissima anche dalla critica (e ha pure dei bellissimi occhi azzurri), e tre di loro sono rosse come Ariel, (la Cameron può tingersi di rosso, sta bene con i capelli viola probabilmente sta bene anche rossa perchè ha la pelle chiarissima e gli occhi blu), ma, a parte la Cameron, le altre sanno cantare? Perchè loro sceglieranno un'attrice che sappia cantare [/i]


Per Emma Watson non si erano posti questo problema da quanto ricordo... Sophia Lillis penso sia perfetta per Ariel (e vorrei tanto lei) ma più per il canto temo per l'età perchè è ancora piccola anche se a oggi ha l'età esatta dell'Ariel del cartone.

Inviato da: nicolino il 20/8/2018, 19:47

Concordo sul fatto che Sophia Lillis sarebbe perfetta per Ariel.
Guardatela in volto: non si tratta solo dei capelli rossi. I suoi lineamenti, il sorriso e gli occhi ricordano proprio quelli del disegno di Ariel.

Per l'età, anche io preferirei vedere una ragazza più matura, ma si potrebbe contare sul fatto che nessuna data è stata annunciata, e con tutti i live-action che devono uscire prima della Sirenetta, le riprese potrebbero iniziare quando avrà 17-18 anni.
Dopotutto per Aurora scelsero la Fanning che aveva 15 anni contro i 16 previsti dal personaggio.
Essendo Sophia Lillis una bravissima attrice, nonostante la giovane età, potrebbe interpretare benissimo Ariel, ma il problema è COME la Disney le imporrà di farlo. Anche la Fanning è una brava attrice, ma è stata evidentemente costretta a interpretare Aurora come una bambinetta frivola, sciocca e a tratti demenziale.
Aggiungo che la Lillis è praticamente la copia in versione ragazzina di Amy Adams, che se avesse avuto 20 anni di meno sarebbe stato il mio ideale di Ariel.

Totalmente da escludere il riciclaggio di volti già noti in casa Disney come Ariana Grande o Dove Cameron.

Sulla Lohan non commento nemmeno perché, stando a queste uscite, credo si sia fumata quel poco di cervello che le era rimasto.

Inviato da: Under the sea il 21/8/2018, 23:22

Oggi sempre lo stesso sito(ex disney film fatcs) dal suo profilo privato(non ho capito il perché di dirlo li) ha dichiarato che stanno castando attori per Eric fra i 18-25 anni.
Questo significa che se vogliamo prendere per buona la notizia che hanno scelto l'attrice per Ariel,deve essere giovane.
Stavolta ho lo screenshot del post

Inviato da: veu il 22/8/2018, 12:43

Henry Cavill anche secondo noi è troppo vecchiotto per essere Eric.
Andrebbe bene se a suo fianco mettessero un'attrice più matura tipo la Lohan (che secondo noi è del tutto improbabile).
Quindi un ragazzo giovane ci sta.
Quanto ad Ariel, secondo noi se non mettono Zendaya, forse quella che ci vedremmo di più è Ellie Bamber che vedendola nel trailer dello Schiaccianoci andrebbe più che bene.
La Lillis è giovane. Andrebbe bene, anche la Fanning è stata scelta per Aurora (e secondo noi ha fatto un buon lavoro), era giovane così come la Foy per Clara, entrambe erano pure più giovani della Lillis quindi pure lei ci starebbe.
Dipende cosa vogliono fare (sempre che non scelgano un'attrice di colore).

Inviato da: veu il 23/8/2018, 14:48

Da https://thedisinsider.com/2018/08/23/rumor-zendaya-offered-the-role-of-ariel-in-the-little-mermaid/

RUMOR: Zendaya Offered The Role Of Ariel In THE LITTLE MERMAID

By Skyler Shuler On Aug 23, 2018

A little over a month ago we reported that Disney was looking at people of color for various roles in their live-action adaptation of The Little Mermaid. Some names we heard floating around included Zendaya and Keke Palmer. Now thanks to a new report from That Hashtag Show, they have backed up our report.

According to the outlet, Disney has indeed offered the role of Ariel to singer/actress Zendaya. Now at this point it is deemed a rumored as both the studio and reps for Zendaya have declined to comment.

Alan Menken and Lin-Manuel Miranda will team up to compose the music for the film, as well as add new songs to the film.

Mary Poppins Returns director Rob Marshall is set to helm the film, from a script by Jane Goldman (X-Men: Days Of Future Past).

Production on The Little Mermaid is expected to take place in Puerto Rico and Cape Town Africa. As of right now there is no release date for the film.

Inviato da: veu il 23/8/2018, 15:22

Articolo in italiano da https://www.cinematographe.it/news/la-sirenetta-zendaya-principessa-ariel-live-action/ :

23 agosto 2018
La Sirenetta: Zendaya potrebbe interpretare la principessa Ariel
La Sirenetta è uno dei film di più alto profilo della Disney, e Ariel è una delle più famose principesse Disney. Come vedete Zendaya nei suoi panni?

La Disney potrebbe aver appena trovato la sua protagonista de La Sirenetta in Zendaya

L’ultimo franchise live-action della Disney sarà basato su La Sirenetta e, per questo, lo studio è alla ricerca di un’interprete per la bellissima e ribelle principessa Ariel. Secondo That Hashtag Show, la Disney potrebbe aver già offerto il ruolo all’attrice Zendaya, anche se né i suoi rappresentanti né quelli dello studio hanno ufficialmente commentato il rapporto.

Zendaya ha impressionato in film come The Greatest Showman e Spider-Man: Homecoming, ed è destinata a riprendere il suo ruolo in Spider-Man: Far From Home. Se dovesse diventare Ariel, aggiungerebbe un altro franchise al mix, dato che la Disney non ha problemi a realizzare più sequel dei suoi film in live-action di successo.

Non si sa molto del live-action de La Sirenetta, ma Alan Menken e Lin-Manuel Miranda comporranno la musica per il film, e avrà nuovi numeri musicali oltre alle canzoni classiche come In fondo al mar. In questo momento Rob Marshall (Il ritorno di Mary Poppins) dirige il progetto basato su una sceneggiatura di Jane Goldman (X-Men: Giorni di un futuro passato).

La Sirenetta è uno dei film di più alto profilo della Disney, e Ariel è una delle più famose principesse Disney. Portarla in live-action rafforzerà il suo profilo e, come risultato, ci si può aspettare ancora più ritorno nel merchandising. La Disney sta portando in live-action anche altri grandi classici come Aladdin, Mulan, Dumbo e porterà anche Mary Poppins a fine anno, in un follow-up dell’originale.

Inviato da: Under the sea il 23/8/2018, 22:32

Per me zendaya non sarebbe male. La trovo una scelta un po ipocrita,xò lei è una brava attrice e cantante.
Vedremo...

Inviato da: veu il 24/8/2018, 23:07

Anche secondo noi Zendaya va bene... crediamo che tra le ragazze di colore provinate (tra cui Keke Palmer) sia quella che si avvicina di più.

Inviato da: Fulvio84 il 30/8/2018, 13:08

continuo a sperare un cambio di rotta, non ho niente contro questa ragazza ma sto black washing mi ha troppo stancato!
Ariel non e' nera, che cXXXo!
Arrabbiato3.gif sick.gif

Inviato da: Under the sea il 30/8/2018, 15:44

Anch'io spero in questo.
Per me però non è vero.
cioè forse hanno considerato un cambio del genere all'inizio e probabilmente lo hanno accantonato.
Anche perché non mi spiego questi casting super segreti,quando la disney ha sempre mostrato i suoi casting.
Io non credo che Ariel diventerà di colore

Inviato da: Fulvio84 il 31/8/2018, 16:45

CITAZIONE (Under the sea @ 30/8/2018, 15:44) *
Anch'io spero in questo.
Per me però non è vero.
cioè forse hanno considerato un cambio del genere all'inizio e probabilmente lo hanno accantonato.
Anche perché non mi spiego questi casting super segreti,quando la disney ha sempre mostrato i suoi casting.
Io non credo che Ariel diventerà di colore


puo' sembrare razzista ma assolutamente non lo e'.
Semplicemente detesto questo finto buonismo nel dare parti a persone di colore, stravolgendo il contesto del classico originale. Ariel e' bianca e ha i capelli rossi e gli occhi azzurri, se volevano una sirena nera, bastava creare un nuovo adattamento della storia originale e non chiamarla Ariel, punto. La cosa mi fa molto spavento per il futuro biancaneve...magari ci ritroveremo 7 nani di 7 razze diverse...mi auguro che non mi escano una Grimilde nera e una Biancaneve afro sick.gif

Inviato da: Under the sea il 1/9/2018, 2:28

Io infatti non ho niente contro a persone di colore o asiatiche che interpretano principi e principesse europei.alla fine è una fiaba.
Mi da fastidio come hai detto tu,che Ariel nel cartone ha delle caratteristiche e voglio che rimangano uguali.
Se avessero fatto un'altro adattamento con persone di colore non mi sarebbe per nulla dispiaciuto.
Di certo Ariel o caucasica o di colore rimane lei quindi amerò comunque il film,solo che come ho già spiegato la trovo una scelta ipocrita.
Comunque le attrici castate a detta dei rumors sono davvero belle e brave e non mi dispiacerebbero

Inviato da: veu il 22/9/2018, 22:08

Zendaya in una recente intervista non ha confermato né negato il rumor, ha semplicemente detto che è un rumor.
Crediamo in tutta onestà che le trattative siano in corso e lei non può ancora far annunci ufficiali fino alla firma del contratto.
Poi bisogna sempre vedere, anche per Jasmine era stata provinata Jade delle Little Mix e sembrava quasi cosa fatta ma poi è stata scelta Naomi Scott.

Dal sito https://people.com/movies/zendaya-addresses-rumors-playing-ariel-the-little-mermaid/:

Zendaya Addresses Rumors She Will Play Ariel in a Live-Action Film of The Little Mermaid

Zendaya is touching on rumors that she’ll bring one of Disney’s most recognized and beloved princesses to life.

The Smallfoot actress, 22, tells PEOPLE she wouldn’t be opposed to playing Ariel in a live-action film of The Little Mermaid — something fans have been behind since rumors swirled she’d been offered the role in August.

“I loved The Little Mermaid,” Zendaya says in this week’s issue of PEOPLE. “It is honestly one of my favorite movies of all time. I was obsessed with it when I was a little kid.”

Despite her love of the red-haired mermaid, Zendaya says “it’s just a rumor so we will see.”

As for her career trajectory, the actress says she’s excited for what lies ahead.

“I am an actor, I just like good roles,” she says. “Things I can soak into and really sink my teeth into. I always try to find characters that I can find some human connection to.”

The actress recently turned 22 earlier this month and she proved she is still a nerdy kid at heart when she celebrated with a visit to the Making of Harry Potter Studios Tour in London.

Zendaya shared photos and videos of her excursion of the Hogwarts Express, drinking some Butterbeer and showing some of the animatronics that helped bring non-human characters to life in the films such as Nearly Headless Nick, a ghost played by John Cleese.

Inviato da: Fulvio84 il 23/9/2018, 11:43

CITAZIONE (veu @ 22/9/2018, 22:08) *
Zendaya in una recente intervista non ha confermato né negato il rumor, ha semplicemente detto che è un rumor.
Crediamo in tutta onestà che le trattative siano in corso e lei non può ancora far annunci ufficiali fino alla firma del contratto.
Poi bisogna sempre vedere, anche per Jasmine era stata provinata Jade delle Little Mix e sembrava quasi cosa fatta ma poi è stata scelta Naomi Scott.

Dal sito https://people.com/movies/zendaya-addresses-rumors-playing-ariel-the-little-mermaid/:

Zendaya Addresses Rumors She Will Play Ariel in a Live-Action Film of The Little Mermaid

Zendaya is touching on rumors that she’ll bring one of Disney’s most recognized and beloved princesses to life.

The Smallfoot actress, 22, tells PEOPLE she wouldn’t be opposed to playing Ariel in a live-action film of The Little Mermaid — something fans have been behind since rumors swirled she’d been offered the role in August.

“I loved The Little Mermaid,” Zendaya says in this week’s issue of PEOPLE. “It is honestly one of my favorite movies of all time. I was obsessed with it when I was a little kid.”

Despite her love of the red-haired mermaid, Zendaya says “it’s just a rumor so we will see.”

As for her career trajectory, the actress says she’s excited for what lies ahead.

“I am an actor, I just like good roles,” she says. “Things I can soak into and really sink my teeth into. I always try to find characters that I can find some human connection to.”

The actress recently turned 22 earlier this month and she proved she is still a nerdy kid at heart when she celebrated with a visit to the Making of Harry Potter Studios Tour in London.

Zendaya shared photos and videos of her excursion of the Hogwarts Express, drinking some Butterbeer and showing some of the animatronics that helped bring non-human characters to life in the films such as Nearly Headless Nick, a ghost played by John Cleese.



speriamo di no cry.gif

Inviato da: Klauz_star il 23/9/2018, 13:32

Jade delle little mix non avrebbe potuto... aveva il tour e adesso stanno per lanciare il nuovo album.

Vediamo a me Zendaya non dispiace ma a questo punto Bella Thorne va benissimo

Inviato da: Under the sea il 23/9/2018, 16:03

Sui i vari siti l'affermazione "È solo un rumor" viene indicata come una vera e propria smentita dei rumors su di lei.
Non vedo l'ora che venga annunciato li cast,che dovrebbe appunto venire annunciato in questi mesi,per far partire la produzione ad inizio 2019.
Almeno questo è il programma che hanno rilasciato un po di tempo fa.
Non credo puntino su Bella Thorne credo per una questione di immagine(per il suo look di questo,ultimi anni),e se non sbaglio in un'intervista lei ha anche detto che se tornasse indietro non lavorerebbe con la disney.
Io credo che se non scelgono zendaya,Dove Cameron è praticamente una delle scelte più scontate

Inviato da: veu il 24/9/2018, 23:44

a dire la verità, il modo in cui lo dice sembra voler essere "non posso confermare"...

Inviato da: Under the sea il 25/9/2018, 15:52

non avevo ancora visto l'intervista,mi sono basato sui vari blog.
Vedremo,a me lei non dispiacerebbe

Inviato da: Under the sea il 9/10/2018, 23:28


Notizia caldissima.
A quanto pare dal sito disinsider la disney sta contattando Lady Gaga per il ruolo di Ursula clapclap.gif .
Sono entusiasta, adoro Lady Gaga e per me sarebbe perfetta.
Spero se ne faccia davvero qualcosa e che non faccia la fine di jade delle little mix,quando fu provinata per jasmine.

Inviato da: Klauz_star il 10/10/2018, 0:20

ma sarà una ursula molto diversa... bisogna vedere se gaga accetta

Inviato da: veu il 10/10/2018, 0:34

Riprendiamo l'articolo dal sito https://thedisinsider.com/2018/10/09/disney-lady-gaga-the-little-mermaid/:

RUMOR: Disney Interested In Lady Gaga For A Role In THE LITTLE MERMAID

Back in August it was reported that Disney had offered the role of Ariel in the live-action adaptation of The Little Mermaid to singer/actress Zendaya. Since then we haven’t heard much on the project until now.

We have heard from a source close to the project, that music superstar Lady Gaga is high on Disney’s wish list for a role in the film. Most likely the role of Ursula. While we haven’t been able to confirm any of this (we reached out to a studio representative who could not comment at this time), we’ve decided to share it as a rumor and nothing more.

Gaga is receiving fan and critic praise for her role as Ally in A Star Is Born, which is in theaters now. She has also received praise for role in the popular FX series American Horror Story. Lady Gaga’s name has also floated around DCU as it was rumored she was offered a role in Birds of Prey alongside Margot Robbie she reportedly passed on the project.

The 1989 animated classic centered around a rebellious 16-year-old mermaid Ariel, Who is fascinated with life on land. On one of her visits to the surface, which are forbidden by her controlling father, King Triton, she falls for a human prince. Determined to be with her new love, Ariel makes a dangerous deal with the sea witch Ursula (Pat Carroll) to become human for three days. But when plans go awry for the star-crossed lovers, the king must make the ultimate sacrifice for his daughter.

Alan Menken and Lin-Manuel Miranda will team up to compose the music for the film, as well as add new songs to the film. Mary Poppins Returns director Rob Marshall is set to helm the film, from a script by Jane Goldman (X-Men: Days Of Future Past).

Production on The Little Mermaid is expected to take place in Puerto Rico and Cape Town Africa. As of right now there is no release date for the film. Expect to hear more news on this project within the year.




Su Lady Gaga: Klauz, per accettare dipende da quanto le offrono come compenso…
Non sappiamo se Lady Gaga funzioni o no… dobbiamo vedere (anche perchè non è detto che sia Ursula)… è un grandissimo nome e sicuramente attira pubblico.
Consideriamo per ora che è un rumor, quindi andiamoci cauti.
Abbiamo letto che comunque ha delle esperienze nel campo della recitazione, quindi magari va bene. Vedremo come sarà. Come nome non è per niente male, almeno è un personaggio noto

Under the sea: Jade delle Little Mix aveva pochissime (se non nessuna) esperienza attoriale e per fare Jasmine secondo noi ci voleva qualcuna di più rodata (sebbene Naomi Scott non sia un'attrice nota al grande pubblico , ma in Aladdin nessuno è noto al grande pubblico, però la Scott almeno alcune esperienze attoriali, seppure poche, ne ha avute, è vero ha fatto diversi flop ma un po' più di esperienza rispetto a Jade delle Little Mix ne ha).

Inviato da: Daydreamer il 10/10/2018, 11:14

Gaga/Ursula...Avete la mia attenzione yes.gif (e sono portato a credere che il ruolo la stuzzicherebbe non poco).

Inviato da: BennuzzO il 10/10/2018, 21:07

Ma spero vivamente di no, sarà anche talentuosa ma la sua voce mi irrita non poco...

Inviato da: Eric il 11/10/2018, 21:41

Io sono un grande fan di Gaga ma preferirei un'attrice più simile all'originale happy.gif"

Inviato da: Klauz_star il 4/11/2018, 16:05

Non credo accetterà adesso ha il residency tour, non credo sia nelle intenzioni di gaga, piuttosto Katy Bathes del film Titanic sarebbe perfetta

Inviato da: veu il 10/12/2018, 1:06

Dal sito https://www.irishtimes.com/culture/film/fantastic-beasts-and-how-she-creates-them-1.3689704:

As we speak, Colleen Atwood is between live action Disney reboots. Perhaps. Having just completed duties on Tim Burton’s Dumbo, in which the titular pachyderm befriends Colin Farrell, she is currently attached to Disney’s reconfiguration of The Little Mermaid.

“For the moment, The Little Mermaid is a twinkle in someone’s eye,” she says. “It’s so far out from starting production that I don’t really know what will happen. It would be a special challenge. The Little Mermaid, the Hans Christian Andersen version, is quite a story and very different from the cartoon. I don’t know where they’re going to go with it. But it could be interesting. I actually have dressed a mermaid. I made a fantastic costume for a lovely Scottish actor called Sharon Rooney for Dumbo. But she’s more of a circus mermaid.”



Dal sito https://www.fandango.com/movie-news/interview-mary-poppins-returns-director-rob-marshall-on-why-right-now-is-the-perfect-time-to-bring-back-mary-poppins-753506:

Q: Fandango: Lastly, before I let you go, are you still working on the Little Mermaid movie? Is that next for you after this?

Rob Marshall: That's percolating right now. I'm starting to see if I can find my way into the film. It's a complicated film to do as a live-action film, so we're working on it right now. We'll see. I'm hoping I can find my way in and find exciting ways to bring that to the screen.



Inviato da: veu il 12/12/2018, 1:16

Dal sito https://variety.com/2018/film/podcasts/playback-podcast-rob-marshall-mary-poppins-returns-1203080070/:

Q: What's going on with The Little Mermaid? Is that something that's going to happen for you?

Rob Marshall: It was really lovely that Disney approached me about that. It's a big title for them, obviously. Right now, myself and John DeLuca are in, what I would call, the exploratory process of looking at it and seeing if it could become a film. A live-action film. It's so different. There are a lot of challenges to that film. Singing underwater, staging underwater...We had an underwater sequence in [Mary Poppins Returns] and that was complicated.

Inviato da: veu il 15/12/2018, 12:53

Dal sito https://ew.com/movies/2018/12/14/alan-menken-on-alan-menken/ il regista Rob Marshall parla del tema centrale del film:

“It’s about a woman finding her voice,” Marshall recently told EW. “A girl finding her voice, actually. And that immediately just felt like an interesting, timely piece that resonated with us.”

Inviato da: veu il 3/1/2019, 0:59

In occasione dell'uscita de Il Ritorno di Mary Poppins in cui riveste un ruolo principale, Lin Manuel Miranda parla un po' del film:


Dal sito https://www.theaustralian.com.au/arts/review/step-in-time/news-story/5de18d9b1f2fc0351adcee93d5d28eb5:

There are always other projects in the offing. One, with Rob Marshall, is a live-action version of The Little Mermaid for Disney, for which he has been enlisted to write songs; he’s also acting as a producer. “I don’t know where that’s at right now, I read a great draft of a screenplay and I gave some notes, and that’s where we’re at — in process but not imminent.”


Dal sito https://www.indiewire.com/2018/12/mary-poppins-returns-lin-manuel-miranda-director-1202029992/:

He’s also committed to a Disney live-action remake of his old fave, “The Little Mermaid.” “If they ask me to write new lyrics for Alan Menken, I’m happy to,” he said. “It will be what the script requires. It’s still in development.”


Dal sito https://www.broadway.com/buzz/194432/nonstop-lin-manuel-miranda-on-mary-poppins-returns-fosseverdon-the-little-mermaid-tick-tickboom-and-more/:

"I see my role on The Little Mermaid like Rob Marshall’s role on Mary Poppins Returns," Miranda says. "Rob was the number one fan of the original movie. It was the first movie he saw. If [the remake] doesn’t need a new song, I won't write a new song. I have such reverence for the original. I'm really on board to protect it as it gets adapted."



Dal sito https://www.youtube.com/watch?v=TLJqSFPtT9A:

Q: What song are you most excited to compose for the live adaptation of The Little Mermaid, and will Prince Eric be getting a song?

Lin-Manuel Miranda: Oh! That's a fantastic question. I don't know the answer to that either. I think we'll find out. My favorite character was always Sebastian. He's really a misunderstood composer. Everyone forgets that but he's the court composer and suddenly he's babysitting a sixteen-year old and man, that is so relatable to me. You know, we're still very much in script development phase on Little Mermaid so if there needs to be a new song, I'm happy to write lyrics for Alan Menken but if it doesn't need to be, I won't write it because that score is perfect.



Dal sito http://collider.com/lin-manuel-miranda-interview-mary-poppins-returns/:

Q: What does it mean to you loving that material and actually writing original songs for that movie?

Lin-Manuel Miranda: Well, we'll see if it happens. I'm signed on to Little Mermaid in a fan capacity. I'm a producer but basically if it doesn't need a new song, I won't write it. So, I'm working with Alan Menken [and] if we find a moment that calls for a new song, I will write lyrics for him. But no one thinks that score's more perfect than I do. I might be too reverent. I might talk myself out of a job.

Inviato da: veu il 13/1/2019, 19:10

Da https://cinema.everyeye.it/notizie/la-sirenetta-lindsay-lohan-ribadisce-desiderio-essere-ariel-nel-film-358828.html:

LA SIRENETTA: LINDSAY LOHAN RIBADISCE IL DESIDERIO DI ESSERE ARIEL NEL FILM

Lindsay Lohan non ha rinunciato al sogno di far parte del live action de La sirenetta. La Disney è impegnata nella realizzazione dei live-action tratti dai propri classici d'animazione, con Aladdin, Mulan, Dumbo e Il re leone attualmente in produzione. Sulla lista dei prossimi progetti anche il film con protagonista Ariel, la sirenetta.

La star di Mean Girls aveva già dichiarato il proprio interesse con un post su Instagram nel febbraio 2017. A distanza di quasi due anni, Lindsay Lohan non ancora perso la speranza d'interpretare il ruolo della sirena dai capelli rossi.
In una nuova intervista concessa a Variety, Lohan ha affermato di essere una grande fan del film e ha in programma di 'molestare' il suo agente al riguardo:"La sirenetta è il mio film preferito da quando ero ragazzina. Ogni volta che lo vedo sono felice, dico sempre "guardate tutti questo film".
Alla domanda riguardo alla possibilità che la Disney l'abbia contattata, ha risposto:"No, ma ho intenzione di molestare il mio agente su questo argomento".
Lindsay Lohan non è l'unica star ad aver espresso interesse per il film. Audra McDonald che in La bella e la bestia ha interpretato Madame Guardaroba ha ammesso che le piacerebbe essere coinvolta nel progetto, mentre lo scorso autunno si parlava di Zendaya come possibile interprete per Ariel.
A ostacolare Lindsay Lohan potrebbe anche essere il suo burrascoso passato ma un ruolo come quello da protagonista ne La sirenetta potrebbe essere una grande occasione per rilanciare la carriera.
"Penso ci sia un equivoco intorno a me e penso sia un peccato. Spero che la percezione delle persone possa cambiare" ha concluso l'attrice.

Inviato da: veu il 13/1/2019, 19:12

Rumor dicono che il cast del film live-action della Sirenetta dovrebbe essere annunciato al D23 Expo.

Il film dovrebbe essere fedele all'originale Classico quanto Aladdin lo è al film degli anni '90...


Da https://twitter.com/Skylerhxc/status/1083907027422736386:

I get a lot questions regarding Disney’s live-action THE LITTLE MERMAID. Here’s what I’ve heard.

Any and all official casting announcements are being saved for the D23 Expo.

How close will the film follow the animated film? It’ll be as close as ALADDIN will be to the original.

Inviato da: veu il 13/1/2019, 19:20

Novità:

Alan Menken parla dei live-action di La Bella e la Bestia, Aladdin e La Sirenetta.

Da https://makeitbetter.net/entertainment/alan-menken-talks-live-action-aladdin-little-mermaid-young-lin-manuel-miranda/:

Disney Legend Alan Menken Dishes on Live-Action ‘Aladdin,’ ‘The Little Mermaid,’ and That Time Lin-Manuel Miranda Begged for His Autograph

Think of the greatest Disney films and songs in recent memory and chances are you’ll find yourself humming an Alan Menken melody for the rest of the day. From “Under the Sea” to “Be Our Guest” to “A Whole New World,” to name a few, the eight-time Oscar-winning composer and pianist (who also happens to have plenty of Grammy and Tony Awards on his shelf too), has more hits to his name than many of the most recognizable songwriters in history. We have Menken to thank for the music of The Little Mermaid, Beauty and the Beast, Aladdin, Pocahontas, Hercules, Tangled, Enchanged, Newsies, and the list goes on and on.

Recently, Menken has begun bringing the story of his incredible career journey to the stage in his one-man show, “A Whole New World of Alan Menken.” In the show, Menken accompanies his own singing and storytelling on the piano, performing some of his most beloved songs and sharing the stories behind them. Ahead of his upcoming performance at Chicago’s Auditorium Theatre on March 30, I had the chance to ask Menken about everything from how he got his amazing start, to what he really thinks about all of those Disney live-action films and what it’s like to work with some of the (other) biggest names in the business, like Lin-Manuel Miranda, Guy Ritchie, Benj Pasek and Justin Paul.

Most people immediately associate you with some of the most beloved Disney songs of all time, but they might not know where your career really launched, with your collaboration with Howard Ashman, first on God Bless You, Mr. Rosewater, and then on Little Shop of Horrors. How did that come about?
Alan Menken: When Howard and I met, I was initially a composer/lyricist and I was working in the BMI Musical Theatre Workshop with a wonderful teacher named Lehmen Engel and just writing lots of shows and trying to make a name and playing in cabarets and doing the things you need to do to make a living. Howard was looking for a collaborator for God Bless You, Mr. Rosewater, which was an adaptation of the Kurt Vonnegut novel. We decided to work together and that became our first musical together.

Rosewater ran Off-Broadway but it was a little too big to run Off-Broadway. There were 14 in the cast, and yet it had an Off-Broadway sensibility. So Howard said, “OK next show we’ll make it a little more economical. I see no more than eight characters plus this puppeteer and puppet. And that of course turned out to be Little Shop of Horrors, our first hit together.

And then Howard was ultimately responsible for bringing you on board for your first work with Disney, and your collaboration was really the beginning of a hugely successful period for Disney. How did that happen?
Coming to Disney was actually our coming back together as a collaboration. Howard had a choice about who he would ask, and I was blessed that he came back to me and we embarked on The Little Mermaid.

The other part of the story is that unbeknownst to many, the AIDs crisis was robbing us of so much talent. Howard was sick at the time but was not letting anybody know.

It was an amazing time for us, working together. When we wrote Little Mermaid I did not know anything about his health situation. It was only at the Oscars for Little Mermaid that it was no longer possible for him to keep it from everyone. So I knew about it when we began working on Beauty and the Beast, which he never lived to see, and we had also begun work on Aladdin.


So there was that period of intense creativity in the midst of a lot of human drama and the creation of all those movies. And, of course, they ended up being an incredible renaissance. You don’t know you’re in the middle of history while you’re in the middle of it, but we were.

Collaboration has been so important to the music you’ve created. Is your co-writing process always the same or is each project totally different?
Some are more different than others. The first prominent collaborator after Howard was Tim Rice when he came aboard to help me finish Aladdin. That could not be more different from Howard and most of my collaborations because, number one, we had an ocean separating us most of the time. And when we didn’t we had to work in a very intensive multi-tasking process. We were working on a number of songs at the same time. Then we would separate and then come back together. And also just as a personality and as an artist, Tim and his work with Andrew Lloyd Webber is very different from the way I worked with Howard. But at the end of the day it’s still about a composer at the piano and a lyricist kind of pacing around the room.

Let’s talk about the deluge of Disney live-action remakes coming down the pipeline. Beauty and the Beast was a big hit that really delivered for audiences and creatively seemed to fall somewhere between the animated original and Broadway stage version. What’s the creative mindset for these? Is it to remain as true as possible to the original? Do you feel pressure because audiences love those originals so much?
Well, I feel a protectiveness. Animation and theater are both mediums where the writers, especially songwriters, really move into the center of the co-creative process. For a live-action movie, it is truly a director’s medium, so it’s very dependent on what the director wants.

Bill Condon [director of Disney’s live-action Beauty and the Beast] is a huge Broadway fan, so even when we didn’t fit songs from the Broadway show into the movie, he still wanted some of those themes to be reflected in the underscore. He wanted to be very close to the theater style, but he also wanted to dig deeper into the authenticity of the 18th century and of France.

You’re now working on live-action versions of Aladdin [release date: May 24, 2019] and The Little Mermaid [release date: to be announced]. How are those being approached?
Each director has their own sort of biases about how they might want to approach an adaptation. Guy Ritchie [director of upcoming live-action Aladdin, release date May 24, 2019] is not known for musicals at all.

Guy really wants to infuse much more of a contemporary pop sensibility into the storytelling and the songs of Aladdin. We’ve been doing that and that’s been a lot of fun, but you walk a line knowing that we want to stay as true as possible to what audiences already know and love and are invested in.

On Aladdin I’ve been working with Benj Pasek and Justin Paul, who’ve been my lyricists on the new songs, and I’m rewriting or updating some of the iconic songs that Howard and I wrote.


For The Little Mermaid, I’ll be collaborating with Lin-Manuel Miranda, and he, as I think people know, is a huge Little Mermaid fan. Growing up, he went to the same school as my niece in New York and my sister said, “Oh there’s this boy, Lin-Manuel Miranda—and he loves it [The Little Mermaid], and could you sign this poster for him?”

He was insanely zealous about [The Little Mermaid] and also about musical theater and you can see that in who he’s become as a writer. The passion pours out of him. His son is named Sebastian, if that gives you an indication of how much of a fan he is.

Wow, so you gave your autograph to a young, Little Mermaid-obsessed Lin-Manuel Miranda and now you’re working together on the new film? How cool—he’s so talented.
And so smart.

I think we’ll have a lot of fun writing this. We have not started yet. I believe the process will start probably within a few months. And I don’t know what the spots will be but I’m really excited about us working together on that.

I think everyone is excited about that collaboration!
Ralph Breaks the Internet: Wreck-It Ralph 2 came out recently and probably the most talked-about scene is when Vanellope [played by Sarah Silverman] has a run-in with all of the other Disney princesses. Soon after, she’s given her own princess “I Want” song, “A Place Called Slaugher Race,” which you wrote, and which, as Sarah herself said, is quite “subversive.”

It’s a little along the lines of the thing I did for Sausage Party, the Seth Rogan and Evan Goldberg film. A couple years ago I wrote the opening number for it [Menken also scored the film]. I feel like I was kind of like a piece of found art put in for comic purposes. [Laughs.]

Sarah Silverman said working with you was a dream come true for her. That must have been fun for you too to work on that song with her and with Gal [Gadot].
As soon as we got into the room together I had heard Sarah was a big Little Shop fan so I went to the piano and started playing “Somewhere That’s Green,” and she did the whole song as a perfect Audrey literally within five minutes of us meeting. And then of course we got to work on her song. We had a blast in the studio and it was a lot of fun and the success of it has been a great surprise. I’m really pleased.


One of the things that’s so special about the projects you’ve done and continue to do is the way that they bridge the generations with these new live-action films bringing things full circle for parents like me who’ve grown up on the animated films, and now we’re doing the first the animated, then live-action film and stage versions with our kids. Are you having fun doing so much revisiting? Are you eager to get some time to work on new original projects?
Yes, yes—I’m answering the second question. I’m eager to go new, and I have new, here and there. BUT, I’m also blessed that people keep wanting to go back to the old. One of my animated musicals is being adapted to the stage now. It will be announced soon, but I can’t share it yet!

It’s Mermaid coming, it’s Disenchanted which is coming along. Apparently another adaptation of Little Shop of Horrors is coming along. We’re talking about a lot of other animated [films] that I think are going to come to the screen. So yeah, there’s a lot going on.

So I guess the problem is really that you were just too good from the start—no time for anything new because everyone wants you to keep redoing the same great stuff we all know and love!
[Laughs.] I guess so. But, I get to write new songs and work with new people and that’s always a lot of fun.

I have two young boys who are big fans of your music. How about some parenting advice: You’ve said that as a child you were more interested in creating your own music than practicing the songs assigned to you by teachers. You’ve raised two daughters who are artists and performers. What advice do you have for parents who see a creative spark in their kids? How do you nurture that and help them without being overbearing?
Encourage them. Praise them when it’s appropriate. Don’t overpraise them when it’s not. Encourage them to always be doing something new. Encourage them to know how precious their talent is. And keep helping them go onto the next thing and the next thing and the next thing.

Whatever it is, you’ve got to do what you’re passionate about because you love it, and not because you want a result. And then just give them freedom to explore. Don’t try to cut to a full flowering before their time because sometimes it doesn’t happen until you’re in your 30s or 40s. Just make sure the thing they want to do all day is the thing they do.

I was passionate about music, I just hated to practice. But still, it was important that I learned basic skills. I would learn the beginning of a Beethoven sonata and I would just make up the rest of it myself.

So don’t make them stay within the lines too much…
But remind them that there are lines! They know. They’ll be a good partner with you on what they need.

Those of us in Chicago are lucky enough to get the chance to see you perform live on stage in your upcoming one-man show, “A Whole New World of Alan Menken.” What can the audience look forward to?
Basically, I talk through my life and my career and we have three screens of visuals. I pick out the songs that are inevitably the highlights of my career and they’re what people know. I play and interact with the audience and bounce up and down on the piano and knock myself out for about two hours and have fun.

Inviato da: theprinceisonfire il 24/2/2019, 10:47

Veu, nessuna news sul casting? Voci di corridoio dicono che l'annuncio arriverà al d23, e che l'attrice Abigail Cowen, vista in un ruolo secondario nella serie netflix "Sabrina", sarebbe la candidata numero uno per il ruolo.
Sinceramente non so quanto tali informazioni siano attendibili, però sono andato a guardare il profilo instagram della attrice e devo dire che nei video in cui canta ha una voce davvero molto bella, oltre ad essere una bellissima ragazza ( anche se, forse, troppo sexy per una Ariel family friendly).

Inviato da: Hiroe il 25/2/2019, 19:46

Oddiooooo sarebbe una Ariel fantastica!! Troppo bella!! Altro che Emma Watson XD

Che c'entra "troppo sexy"? Tutti hanno amato la Sirenetta perché comunque è la prima principessa sexy della storia Disney!!

Inviato da: theprinceisonfire il 25/2/2019, 23:21

CITAZIONE (Hiroe @ 25/2/2019, 20:46) *
Che c'entra "troppo sexy"? Tutti hanno amato la Sirenetta perché comunque è la prima principessa sexy della storia Disney!!

Sicuramente Ariel nel classico è sexy, però nei live actions tendono a mascolinizzare le protagoniste o comunque ad evitare che siano troppo sensuali, generalmente. L'attrice in questione la vedo benissimo nel ruolo, ma è americana, e per interpretare le principesse hanno sempre scelto attrici britanniche sino ad ora! Anche questo mi fa pensare che l'indiscrezione possa non essere del tutto attendibile.

Inviato da: veu il 25/2/2019, 23:46

Il cast verrà annunciato al D23 come hanno fatto per Aladdin nel 2017.
Per ora l'unico nome certo che è circolato è Zendaya. L'idea è di trovare una protagonista di colore. Le altre speculazioni sono solo rumors, senza fondamento (per ora).

Inviato da: Arancina22 il 26/2/2019, 15:26

Ho come il presentimento che, se faranno una Ariel di colore, il live action sarà un flop assurdo.

Inviato da: Hiroe il 26/2/2019, 16:21

Secondo me Zendaya ci potrebbe stare per fare Pocahontas, ma non per fare Ariel.. Ariel è bella così come è nel film Disney, che tra l'altro è il primo film che ha rappresentato una Sirenetta rossa, in tutti gli altri (mi pare) fosse bionda o castana! Devono mantenere almeno i colori del film degli Animation Studios, fino a ora l'hanno fatto, vedi Aurora, Cenerentola, Jasmine, Belle... Almeno Emma Watson aveva i colori giusti, sennò col cavolo che si meritava la parte...

Inviato da: veu il 26/2/2019, 22:14

può essere che alla fine sceglieranno un'attrice rossa, vedremo. O faranno Zendaya (o un'altra attrice anche di colore) con i capelli rossi . Vedremo

Dal sito https://comicbook.com/movies/2019/02/26/little-mermaid-jodi-benson-disney-princess-interview/, un'intervista a Jodi Benson (la voce di Ariel animata nella versione originale americana) la quale parla anche un po' del film live action:

Disney's had a pretty good batting average with these live-action remakes of some of their classic properties, and I know that The Little Mermaid's definitely on the table with Lin-Manuel Miranda's potentially contributing songs. What gets you excited about seeing this story interpreted in live-action when it inevitably comes to pass?

Yeah. I think it's going to be incredible. They are talking about this concept, and the team of people that I've heard mentioned for this particular live-action film sounds quite magical. And I think for Alan [Menken] to be teaming up with Lin-Manuel is going to be phenomenal, and if in fact we have Robbie Marshall, if that is the case, as director and John DeLuca as executive producer. Mary Poppins Returns, I think, was just a fantastic film, so I know that Robbie is an incredible director with a great eye. I think he can handle it. I think it can be delivered in a way that's going to be quite special. I don't know exactly how they'll pull it all off, but I'm sure it'll be amazing.



Inviato da: veu il 27/2/2019, 17:54

Novità:

* La Disney è ufficialmente in trattative con Axarquia e Maiorca per le location del film La Sirenetta che potrebbe essere quindi girata tra il Sud della Spagna e l'isola di Maiorca.

* La Disney sta cercando i luoghi adatti nelle grotte, caverne e castelli del Sud della Spagna, precisamente nella comarca di Axarquia, e le spiagge di Maiorca.

* La data di arrivo nei cinema dovrebbe essere il 2021.

* Spunta oltre a Zendaya anche il nome di Bella Thorne per il ruolo di Ariel.


Da https://www.theolivepress.es/spain-news/2019/02/27/in-pics-malaga-and-mallorca-locations-battle-to-be-chosen-by-disney-for-filming-of-the-little-mermaid-live-action-remake/:

IN PICS: MALAGA AND MALLORCA LOCATIONS BATTLE TO BE CHOSEN BY DISNEY FOR FILMING OF THE LITTLE MERMAID LIVE-ACTION REMAKE
Disney asked the Axarquia Film Office to pitch its best coves, castles and caves

DISNEY Studios is fishing for filming locations for the highly-anticipated live action remake of The Little Mermaid.

The production company is officially in talks with Axarquia and Mallorca, with film bosses in both locations sending their best proposals.

Disney asked the Axarquia Film Office to pitch its best coves, castles and caves.

The cinematic body has included in its pitch La Cueva de Nerja (Nerja Cave), Cueva del Tesoro (Tesoro Cave), the Velez-Malaga Fortress, Bezmiliana fortress and the Marques de Valle Niza.

Other locations offered up include Maro, La Cala, Torre del Mar, Almayate, Chilches, Benajarafe and Torrox.

Tourism spokesperson Juan Peñas said: “The importance of Disney, one of the most powerful studios in the film industry, showing interest in the region of the Axarquía and running as a possible candidate to host the recording of some scenes of this production is fantastic.”

The vice president of the Commonwealth of Municipalities of the Costa del Sol Axarquia added that ‘this opportunity has happened thanks to the Axarquia Film Office being part of the Network of Cities of Andalusia Film Commission’, which works tirelessly to attract international and national filming projects to the region.

Meanwhile, Disney has also shown interest in using Mallorca to film scenes of the new live-action version, rumoured to hits screens in 2021.

A request was received by the Mallorca Film Commission from the American cinema giant, asking to use the caves and rocks of the Balearic coast.

Oscar-nominated American director Rob Marshall, who worked on Mary Poppins Returns and Pirates of the Caribbean, is thought to be the film’s chosen director.

Meanwhile, fellow Disney favourite Zendaya, has been strongly linked to play the lead role of Ariel, as has Bella Thorne.

The script for ‘The Little Mermaid’ will be by Jane Goldman and the soundtrack will be written by Alan Menken.

Filming could begin as soon as next year.

Inviato da: Fulvio84 il 28/2/2019, 12:48

Magari! Bella Thorne e' stupenda

Inviato da: Daydreamer il 28/2/2019, 18:16

La Thorne forse è troppo fatale e un po' in là con gli anni. Io non posso credere che non stiano corteggiando Sophia Lillis. Speriamo che il seguito di It e Nancy Drew facciano il botto.

Inviato da: veu il 1/3/2019, 12:45

A dire il vero Bella Thorne ha solo 21 anni, è decisamente più giovane rispetto a tutte le altre protagoniste dei live-action.
Su Sophia Lillis c'è una pagina instagram che fa gli screenshots dei suoi film e la paragonano con le foto di Ariel vicino, in alcune effettivamente ci starebbe davvero bene, ma forse è troppo giovane (ha 17 anni e loro probabilmente cercano una ragazza sui 20 anni).
Zendaya, alcuni non la vogliono perchè è birazziale ma personalmente continuiamo a trovare che sia una ragazza davvero stupenda e sarebbe una Sirenetta assolutamente incantevole.
Chissà poi alla fine chi sceglieranno, si saprà solo al D23 non prima.

Da https://thedisinsider.com/2019/02/27/disneys-original-the-little-mermaid-star-jodi-benson-thinks-the-remake-will-be-incredible/:

Disney’s Original ‘The Little Mermaid’ Star Jodi Benson Thinks The Remake Will Be “Incredible”

Disney has had tremendous success with their string of live-action remakes, so it comes as no surprise that the studio is hard at work on a live-action adaptation of The Little Mermaid, with Lin-Manuel Miranda and Alan Menken teaming up on the music.

There has been tons of speculation (which we will get to in a minute) that has people excited for this new film. However, we are not the only ones with excitement. Jodi Benson the voice of Ariel in the 1989 animated classic recently sat down with ComicBook.com and shared her thoughts on the film.

I think it’s going to be incredible. They are talking about this concept, and the team of people that I’ve heard mentioned for this particular live-action film sounds quite magical. And I think for Alan [Menken] to be teaming up with Lin-Manuel is going to be phenomenal, and if in fact we have Robbie Marshall, if that is the case, as director and John DeLuca as executive producer. Mary Poppins Returns, I think, was just a fantastic film, so I know that Robbie is an incredible director with a great eye. I think he can handle it. I think it can be delivered in a way that’s going to be quite special. I don’t know exactly how they’ll pull it all off, but I’m sure it’ll be amazing.
Mary Poppins Returns director Rob Marshall has been circling the project for over a year now but is not officially attached as of yet. There is speculation that the role of Ariel in the remake was offered to Zendaya, we here have The DisInsider attempted reaching out to her reps but we, unfortunately, heard nothing back. When asked about the rumor during the Smallfoot press tour the actress simply stated: “we will see.” Another rumor we heard but was never confirmed was that music superstar Lady Gaga is high on Disney’s wish list for a role in the film. Most likely the role of Ursula. While we were not able to confirm, we decided to share it as a rumor and nothing more.

As of right now, there is no release date for the film. We expect to hear more news on this project at Disney’s bi-annual D23 Expo this August.

Inviato da: winnie & pimpi il 1/3/2019, 14:20

CITAZIONE (veu @ 1/3/2019, 12:45) *
A dire il vero Bella Thorne ha solo 21 anni, è decisamente più giovane rispetto a tutte le altre protagoniste dei live-action.
Su Sophia Lillis c'è una pagina instagram che fa gli screenshots dei suoi film e la paragonano con le foto di Ariel vicino, in alcune effettivamente ci starebbe davvero bene, ma forse è troppo giovane (ha 17 anni e loro probabilmente cercano una ragazza sui 20 anni).
Zendaya, alcuni non la vogliono perchè è birazziale ma personalmente continuiamo a trovare che sia una ragazza davvero stupenda e sarebbe una Sirenetta assolutamente incantevole.

Ma solo io trovo grottesco scegliere un'attrice così rifatta come Bella Thorne per Ariel?

Il "problema" di Sophia Lillis è che non ha fatto film per famiglie, anzi film per un pubblico molto adulto come IT e Sharp Objects. Per cui, secondo il ragionamento delle majors di oggi, è sconosciuta al pubblico dei bambini e delle famiglie. Quindi non è detto che la Disney la prenda in considerazione. Oltretutto penso stiano cercando qualcuno che sappia cantare sul serio

Avrete notato che per la fantascienza prendono sempre Zoe Saldana perché ritenuta riconoscibile dagli amanti del genere. Infatti ha lavorato in Avatar, in Star Trek e ne I Guardiani della Galassia.

Inviato da: veu il 8/3/2019, 12:08

Comunque al momento a parte il rumor su Zendaya non è che ci sia un nome ufficialmente legato al film a livello di casting.

Novità:

Da https://www.cbr.com/little-mermaid-new-songs/:

The Little Mermaid Director Says Reboot May Add New Songs

Not only is the 1989 animated Disney classic The Little Mermaid getting a live action remake, the film may also add new editions to the film's already iconic roster of songs.

The film's director, Rob Marshall, recently said that any additional music will be motivated by the story and characters.

“It has to be a song that’s earned, that takes you there," Marshall told ComicBook. "And so as we’re working on, in a way, fleshing out The Little Mermaid — Ariel has one song in the animated film — and so we’re looking for maybe more material.”

There is no current release date and no confirmed stars attached to the film, but Zendaya has been rumored as a potential candidate for the lead role of Ariel. Oscar winner Lada Gaga was also rumored to be playing the Sea Witch Ursula. Lin-Manuel Miranda, after having worked with Rob Marshall on Mary Poppins Returns, will be collaborating with veteran Disney composer Alan Menkin to write new music for the movie. Besides providing the score for The Little Mermaid, Menkin served as composer for the 2019 reboot of Aladdin and wrote new music to be sung by Princess Jasmine, played by Naomi Scott.

Menkin has won a total of eight Academy Awards over the past several decades. His first two Oscars were for Best Original Song and Best Original Music Score for the 1990 film The Little Mermaid. Although it's far too early and presumptuous to predict any Oscar nominations for The Little Mermaid reboot, it would be interesting to see if the Academy would be willing to consider him in the same category for his work on a different version of the same film. Menkin also won Oscars for 1996's Pocahontas and the 1992 animated classic Beauty and the Beast.

The remake of The Little Mermaid is one of the many CGI/live action hybrid reboots that Disney plans on releasing in the foreseeable future. In 2019, Disney will premiere live-action versions of Aladdin, Dumbo and The Lion King. Disney also plans on a live-action adaptation of Mulan launching in 2020, directed by Niki Caro and starring Liu Yifei as Fa Mulan. Also expect to see more adaptations premiering on the Disney+ streaming service.

This will be the fourth cinematic collaboration between Marshall and Disney. Not only has Marshall directed the 2011 sequel Pirates of the Caribbean: On Stranger Tides, he also directed the 2014 film Into the Woods as well as 2018's Mary Poppins Returns.



Inviato da: veu il 8/3/2019, 12:09

Da https://comicbook.com/movies/2019/03/07/disney-live-action-little-mermaid-director-reacts-lindsay-lohan-rob-marshall/:

Disney Live Action 'Little Mermaid' Director Reacts to Lindsay Lohan Casting Rumors

The Little Mermaid is another in a long line of Disney classics that will soon be getting the live action treatment. The upcoming movie’s director, Rob Marshall (Chicago, Mary Poppins Returns), recently sat down with ET to discuss the upcoming movie and its potential casting.

“I’m sure you’re thinking about casting. Lindsay Lohan has kind of been petitioning to be a part of it. Is that a possibility?,” ET asked.

Marshall definitely avoided giving a direct answer, but assured ET that the process will start fairly soon.

“Gosh, I don’t know who’s gonna play these roles yet,” he replied. “We haven’t really got that far. I think we’ll start that process probably sometimes this summer. You know, right now we’re just focusing on the characters, the material, which is everything. You know, that’s the most important thing,” he said.

“I’m starting have some ideas,” he added. “But it’s, you know, haven’t gotten there yet.”

For a while now, Lindsay Lohan has been petitioning for the role. Last year, she posted on Instagram that it would be her dream to play Ariel alongside Meryl Streep’s Ursula. The post has since been deleted, but many fans shared it on Twitter before it was taken down.

In a recent interview with Variety, Lohan made it clear that she loves the animated film, and plans to "harass" her agent about getting the part.

"The Little Mermaid is my favorite movie since I was a kid," she explained. "Whenever I put that move on, it makes me happy. I'm like, 'Everybody, stop. Watch this movie.'"

It’s been quite some time since the Mean Girls star was the front and center of a big film, but she was recently seen in the series Sick Note alongside Harry Potter’s Rupert Grint. The actress is currently starring in her own reality series, Lindsay Lohan’s Beach Club.

While many fans are hoping for a surge in Lohan’s career, some worry she’s a tad too old to play the iconic Disney character. Ariel is supposed to be 16 whereas Lohan is 32.

Other rumors about the film’s casting have revolved around Spider-Man: Far From Home star, Zendaya.

Who would you like to see play Ariel? Tell us in the comments!

Inviato da: veu il 8/3/2019, 12:10

Articolo tradotto in italiano da https://cinema.everyeye.it/notizie/rob-marshall-la-sirenetta-live-action-nuove-canzoni-quel-rumor-lindsay-lohan-367808.html:

ROB MARSHALL SU LA SIRENETTA LIVE-ACTION: NUOVE CANZONI E QUEL RUMOR SU LINDSAY LOHAN

Come saprete, dopo Il Ritorno di Mary Poppins, il regista Rob Marshall tornerà ai classici della Walt Disney Pictures sviluppando l'adattamento cinematografico in live-action de La Sirenetta che, almeno al momento, non ha una data di uscita fissata.
In una nuova intervista con il sito Comicbook.com, il regista ha parlato brevemente del film, stuzzicando gli appassionati con delle nuove canzoni: "Ci sono delle cose che ho imparato riguardo l'integrare delle canzoni all'interno di una storia, e come questo debba essere guadagnato. Non può essere piazzata lì, perché pensi che lì debba esserci una canzone. Deve esserci un motivo per quella canzone, che ti porti lì. E mentre stiamo lavorando al progetto, riguardando il classico d'animazione... nel film originale Ariel ha solo una canzone! Quindi stiamo lavorando per aggiungere, possibilmente, altro materiale".
Rob Marshall ha poi commentato, per la prima volta dal suo ingaggio, il rumor circa il possibile casting di Lindsay Lohan come Ariel nel film: "Non so nemmeno chi possa interpretare questi ruoli! Non siamo andati cosi oltre. Probabilmente inizieremo la produzione quest'estate. Ci stiamo concentrando sui personaggi, sulla storia, il materiale a nostra disposizione. Sono le cose più importanti. Potrei avere alcune idee in testa per questi ruoli, ma ancora non siamo andati cosi oltre realmente".

Inviato da: veu il 14/3/2019, 0:51

Da https://www.badtaste.it/2019/03/12/la-sirenetta-rob-marshall-parla-del-film-disney-ci-saranno-nuove-canzoni/361195/

La Sirenetta, Rob Marshall parla del film Disney: “Ci saranno nuove canzoni”

Quest’anno arriveranno al cinema Dumbo, Aladdin, Il Re Leone e Maleficent 2, tutti film Disney tratti da celebri cartoni diventati dei classici. In cantiere, però, ci sono altri adattamenti cinematografici, come quello della Sirenetta, affidato Rob Marshall, regista di Il Ritorno di Mary Poppins.

Proprio riguardo al film in sviluppo il regista ha spiegato:
Ho imparato una serie di cose su come integrare le canzoni in una storia, e come debba sembrare che siano meritate. Non possono essere semplicemente piazzate lì, solo perché lì ci va una canzone.

Ha poi svelato di esser al lavoro per produrne di nuove:
Stiamo lavorando per dare corpo a La Sirenetta. Ariel ha una sola canzone nel film d’animazione, e quindi stiamo pensando in teoria ad altro materiale.

La squadra produttiva che porterà il celebre personaggio Disney sul grande schermo è infatti composta da nomi che hanno già collaborato in passato con il regista americano, come la costumista Colleen Atwood (Chicago, Memorie di una Geisha) e lo scenografo John Myhre (Pirati dei Caraibi: Oltre i Confini del Mare, Nine).
Scritto da Jane Goldman (Kick-Ass, Kingsman), questo adattamento in live action comprenderà anche le musiche originali composte da Alan Menken per il film animato del 1989 insieme a Lin-Manuel Miranda (Oceania, Mary Poppins Returns).

Inviato da: veu il 2/4/2019, 23:39

Novità:

* Tim Burke (già supervisore degli effetti speciali di Harry Potter e Animali Fantastici) si occuperà degli effetti speciali del film live-action di La Sirenetta.
* La preproduzione inizierà a Londra.

Da https://hnentertainment.co/exclusive-harry-potter-fantastic-beasts-vfx-supervisor-tim-burke-confirmed-for-disneys-live-action-little-mermaid-movie/

EXCLUSIVE: ‘Harry Potter/Fantastic Beasts’ VFX Supervisor Tim Burke Confirmed For Disney’s Live-Action ‘Little Mermaid’ Movie

Disney looks to be doubling-down on their animation to live-action projects with The Little Mermaid going to be one of their next projects. Given how many visual effects shots would be expected on a film like this they’ll need a very experienced person overseeing them.

HN Entertainment has been able to confirm that visual effects supervisor Tim Burk has joined Disney’s live-action Little Mermaid movie that has Mary Poppins Returns director Rob Marshall attached. Burke’s credits include Gladiator, Hannibal, A Knight’s Tale, Black Hawk Down, Harry Potter franchise, Fantastic Beasts and Where To Find Them, and Fantastic Beasts: The Crimes of Grindelwald, and The Legend of Tarzan.

We can also confirm prep is currently taking place in London, where stage production may take place.

In December 2017, I revealed at OmegaUnderground they were lining up a fantastic production team that included the following talented people

Oscar-winning Aussie cinematographer Dion Beebe (Collateral, 13 Hours, Edge of Tomorrow) who has consistently worked with Rob over the years on Chicago, Memoirs of a Geisha, Into The Woods, and Mary Poppins Returns.

Two-time Oscar-winning production designer John Myhre (X-Men: Days of Future Past, X-Men, Elizabeth), who worked with Rob on Pirates of The Caribbean: On Stranger Tides (which featured mermaids), Chicago, Nine, Memoirs of a Geisha, and Mary Poppins Returns.

Four-time Oscar-winning costume designer Colleen Atwood (Dumbo, Alice In Wonderland, Fantastic Beasts 1-2), who worked with Marshall on Chicago and Memoirs of a Geisha.

We don’t know when filming will begin but casting seems to be already underway with recent rumblings suggesting Disney has been interested in singers/actresses such as Zendaya (Spider-Man: Far From Home) and Lady Gaga (A Star Is Born) for lead roles, which isn’t terribly shocking as the film expected to be another musical with Alan Menken and Lin Manuel Miranda tackling the music side of things.

Disney has yet to give The Little Mermaid an official release date.

Rebellious 16-year-old mermaid Ariel (Jodi Benson) is fascinated with life on land. On one of her visits to the surface, which are forbidden by her controlling father, King Triton, she falls for a human prince. Determined to be with her new love, Ariel makes a dangerous deal with the sea witch Ursula (Pat Carroll) to become human for three days. But when plans go awry for the star-crossed lovers, the king must make the ultimate sacrifice for his daughter.




La notizia è riportata pure da https://thedisinsider.com/2019/04/02/live-action-the-little-mermaid-adds-fantastic-beasts-vfx-supervisor/:

Live-Action ‘The Little Mermaid’ Adds ‘Fantastic Beasts’ VFX Supervisor

It looks like Disney is gearing up its production team for their live-action adaptation of The Little Mermaid, as the studio has found a VFX supervisor.

According to my colleague over at HN Entertainment, Tim Burk has joined Disney’s live-action The Little Mermaid that has Mary Poppins Returns director Rob Marshall attached. Burke’s notable credits include Gladiator, Black Hawk Down, Harry Potter franchise, Fantastic Beasts and Where To Find Them, and Fantastic Beasts: The Crimes of Grindelwald, and The Legend of Tarzan.

My colleague also learned that rep is currently taking place in London, where stage production may take place. A couple of weeks ago director Rob Marshall shared an update on the film while doing press for Mary Poppins Returns, Which ultimately confirmed his director status on the film.

Well, I will say, I was just thinking about this the other day, that every movie I’ve done has been an enormous challenge. I’ve never sort of done the easy film, the two people in a room talking film. This next one, “The Little Mermaid,” is massively challenging because of how to create a world underwater. Half of the movie is underwater and to create a world that actually comes to life in a way that’s actor-friendly when you’re shooting it. And bringing that world to life. I mean, I do love creating worlds. That’s something I’ve always loved to do, no matter what world I’m diving into. So that’s thrilling. But this one is incredibly challenging. I think all the films I’ve done help me with the next film. You know what I mean? And I already worked with mermaids on my “Pirates of the Caribbean.”

There is speculation that the role of Ariel in the remake was offered to Zendaya, we here have The DisInsider attempted reaching out to her reps but we, unfortunately, heard nothing back. When asked about the rumor during the Smallfoot press tour the actress simply stated: “we will see.” Another rumor we heard but was never confirmed was that music superstar Lady Gaga is high on Disney’s wish list for a role in the film. Most likely the role of Ursula. While we were not able to confirm, we decided to share it as a rumor and nothing more.

Alan Menken and Lin-Manuel Miranda will team up to compose the music for the film, as well as add new songs to the film.

As of right now, there is no release date for the film. We expect to hear more news on this project at Disney’s bi-annual D23 Expo this August.

Inviato da: veu il 5/4/2019, 19:41

Le riprese inizieranno i primi mesi del 2020 e saranno a Puerto Rico e Sud Africa e sembra anche che stiano ricercando delle location alle Isole Cayman.

Dal sito https://comicbook.com/movies/2019/04/04/disneys-little-mermaid-live-action-movie-filming-locations/:

Disney's 'The Little Mermaid' Live-Action Movie Filming Locations Reportedly Revealed

Disney's been a bit secretive about its plans to bring Disney Princess Ariel to the screen in a live-action adaptation of The Little Mermaid, and while we don't have any sort of casting or plot details, we do have a bead on where it might be filming when it does go into production. According to the latest Production Weekly, the anticipated film will be filming in Puerto Rico and South Africa, though we don't know when exactly it will be filming there. Currently, the film is expected sometime in 2020, but the biggest question still continues to be who will bring Ariel to life on the big screen.



Da https://twitter.com/Skylerhxc/status/1114218019838779392:

In fact, the studio is also looking into the Cayman Islands.

Inviato da: veu il 12/4/2019, 0:26

Novità:

* Lin Manuel Miranda e Alan Menken su twitter hanno annunciato che la produzione del film live-action di La Sirenetta è iniziata.


Da https://twitter.com/Lin_Manuel/status/1116104031741648898:

What’s a fire, and why does it—
what’s the word?
Burn—
WHEN’S IT MY TURN...



Da https://twitter.com/Lin_Manuel/status/1116113237681102848:

🧜🏾‍♀️...


Da https://twitter.com/AIMenken/status/1116112640512798727:

We’re off and swimming!



* Le riprese inizieranno a inizio 2020 e sarà nelle sale nel 2021.


Da https://imgur.com/iTrLMHq:

Q: The Little Mermaid: 2021 or 2022?

Skyler Shuler: The Little Mermaid will begin filming in early 2020. My guess, they'll want to get it out in late 2021.

Inviato da: theprinceisonfire il 12/4/2019, 18:03

Quella emoticon di una Sirenetta di colore mi inquieta.
Che vogliano sul serio rendere etnica Ariel?
In quel caso, si preparino all'ennesimo live action flop.

Edit:

Forse, ragionandoci meglio, potrebbe anche non essere un fallimento a livello economico.
Vero è che la Cina ed in generale i mercati asiatici perderebbero quasi completamente interesse con una protagonista di colore (nessun film con protagonisti di colore ha avuto grande successo in estremo Oriente, neppure Black Panther, malgrado i Cinesi impazziscano per la Marvel), ma è altresì vero che negli USA, in tempi recenti, il politically correct e la rappresentazione delle "minoranze" ( che poi gli afroamericani sono un numero davvero consistente, tutt'altro che minoranza) hanno garantito ottimi incassi al botteghino.

In Europa ci sarebbe indubbiamente una flessione, ma ormai il mercato europeo, salvo la GB, è ritenuto secondario.

Personalmente, sono contrario a questa scelta. Trovo che Ariel sia troppo iconica per privare il personaggio delle caratteristiche che le appartengono, sarebbe un po' come rendere Wonder Woman bionda.

D'altra parte, però, credo che con un cambio totale di ambientazione, adattandola all'Africa o a qualunque altra location non europea, creerebbe un godibile elemento di distinzione rispetto al classico animato che, di conseguenza, non resterebbe intaccato dalle sorti del live action.

Pertanto, forse è un bene che se ne discostino. Spero, tuttavia, che vadano fino in fondo ed eliminino il Principe Eric, tramutandolo in una figura di spicco della società africana o caraibica, ed abbandonino anche improbabili castelli europei in favore di costruzioni più tipiche, insomma cancellando ogni riferimento alla cultura europea, con buona pace di Andersen e della visione originaria della fiaba.

Perché se dovessero rendere Ariel una donna di colore e poi lasciare il contesto e l'ambientazione europea, beh sarebbe una brutto pasticcio che mi resterebbe irrimediabilmente indigesto.

Un po' come l'assolutamente anacronistico comandante di colore in Cenerentola, sul quale, però, chiudiamo un occhio in quanto personaggio secondario.

Inviato da: Arancina22 il 12/4/2019, 20:35

Parere da non esperta, anche leggendo le considerazioni di theprinceisonfire: in Italia, almeno da quel che percepisco, l'immagine della Sirenetta "Disney" è Ariel come è conosciuta nel Classico, ed è troppo radicata perché una rivisitazione di questa portata possa avere successo, nonostante la popolarità che ha la sua figura. Rischia di sembrare un'imposizione poco richiesta (ripeto, sempre in Italia), un ricorso a un politically correct insensato. Quindi sì, se davvero hanno intenzione di fare una Ariel non caucasica, con buona pace di chi dice (giustamente) che il colore della pelle non cambia nulla della storia in sé, si vedano preparati a un mezzo flop in Italia (a prescindere da quanto questo influisca a livello di incassi).
Il discorso teatrale, dove già c'è stata una Ariel di colore a Broadway, è ancora diverso. Tritone che io ricordi veniva pressoché sistematicamente castato con un attore di colore e nessuno si è mai lamentato, ma perché il teatro ha presupposti diversi di "autenticità di ciò che si vede", più facilmente malleabili e facilmente assimilabili da parte del pubblico, che vanno ancora oltre rispetto a quelli di un film.

Inviato da: Hiroe il 12/4/2019, 21:11

Sono d'accordo con theprinceisonfire e arancina, Ariel è un personaggio iconico così come è, mi dispiacerebbe tanto vedere tale icona snaturata da un ennesima ostentazione del politically correct dilagante. Qualora dovessero proprio farlo, sarebbe almeno necessario adattare tutta l'ambientazione e la storia, come dice giustamente theprinceisonfire, altrimenti sarebbe un pasticcio assicurato.

Ma vi ricordate la Ginevra di colore in Merlin, interpretata da un'attrice del Guyana? per me era un colpo all'occhio assurdo! Bella ragazza ma, cavoli, si parla di una principessa inglese medioevale, come si può farla recitare da una ragazza di colore? E' fuori da ogni logica del tempo in cui è ambientata la serie!

Con questo non sto dicendo di discriminare gli attori di colore, non sono a negarne le qualità, è solo che vorrei un film che rispecchi anche esteticamente il classico disney che abbiamo tutti amato, che secondo me è secondo solo a La Bella Addormentata nel Bosco in quanto a "design" e stile della pellicola.

Inviato da: Daydreamer il 12/4/2019, 21:22

L'attesa dell'attrice è snervante. Che almeno iniziamo a incazzarci o sognare su presupposti reali.

Inviato da: theprinceisonfire il 12/4/2019, 22:55

CITAZIONE (Hiroe @ 12/4/2019, 21:11) *
Ma vi ricordate la Ginevra di colore in Merlin, interpretata da un'attrice del Guyana? per me era un colpo all'occhio assurdo! Bella ragazza ma, cavoli, si parla di una principessa inglese medioevale, come si può farla recitare da una ragazza di colore? E' fuori da ogni logica del tempo in cui è ambientata la serie!

La ricordo perfettamente, e ancora non riesco a capacitarmene. Ancor più grave, tuttavia, trovo che siano i cambiamenti all'insegna del "politically correct" inseriti in produzioni non fantasy, ma storiche e biografiche! Penso al recentissimo "Maria, regina di Scozia" con Saoirse Ronan, dove Lord Thomas Randolph, gentiluomo bianco, è interpretato da un attore di colore e Gemma Chan, asiatica, veste i panni della caucasica Elizabeth Hardwick : un ABOMINIO.

CITAZIONE (Hiroe @ 12/4/2019, 21:11) *
Con questo non sto dicendo di discriminare gli attori di colore, non sono a negarne le qualità, è solo che vorrei un film che rispecchi anche esteticamente il classico disney che abbiamo tutti amato, che secondo me è secondo solo a La Bella Addormentata nel Bosco in quanto a "design" e stile della pellicola.

Su questo ti do assolutamente ragione, condivido ogni singola parola.

Inviato da: veu il 13/4/2019, 18:49

ragazzi ma guardate che non crediamo che cambino ambientazione (quindi tolgano castelli ecc), crediamo solo che lo girino in luoghi caldi perchè verrà girato in inverno (gennaio - marzo 2020) ma un conto è dove lo girano un conto è la ricreazione al PC che fanno... anche La Bella e la Bestia e Aladdin sono girati in Inghilterra ma poi la creazione al PC ha portato a Francia e Medio Oriente...

Inviato da: Fulvio84 il 14/4/2019, 11:53

certamente rimarra' una fiaba dal sapore europeo, ma e' anche ovvio ch usino lcoation molto calde per le riprese marine, altrimenti gli attori si congelerebbero.
Poi spero che abbiano capito che Ariel e' troppo iconica per diventare di un'etnia diversa da quella originale

Inviato da: Klauz_star il 14/4/2019, 13:55

Se scelgono Zendaya sono contento... insomma è una delle mie attrici disney preferite.

Inviato da: veu il 15/4/2019, 22:41

Notizie:

* Le riprese inizieranno nella primavera del 2020 (e dureranno da aprile ad agosto 2020) e saranno alle Isole Cayman, Sud Africa, varie zone della Spagna (Maro, La Cala, Torre del Mar, Almayate, Chilches, Benajarafe, e Torrox).

* Scuttle non sarà un gabbiano ma un uccello acquatico (tipo pellicano).


Dal sito https://hnentertainment.co/exclusive-disneys-live-action-the-little-mermaid-to-begin-production-spring-2020-additional-details-revealed/:

EXCLUSIVE: Disney’s Live-Action ‘The Little Mermaid’ To Begin Production Spring 2020, Additional Details Revealed

Earlier this month we revealed that Disney’s live-action adaptation of The Little Mermaid had added visual effects supervisor Tim Burk (Fantastic Beasts) to oversee the VFX on this world under the sea. Now, we have a production update for you.

We have learned that production on the film is slated to begin next April, with the studio looking to wrap sometime in August. However, voice work on the film could begin as early as January 2020. As of now, the studio is currently looking at locations to film the project including the Cayman Islands, South Africa, as well as Maro, La Cala, Torre del Mar, Almayate, Chilches, Benajarafe, and Torrox.

Another interesting tidbit on the project we were able to dig up is that Scuttle will not be a seagull as he appeared in the animated classic, instead Scuttle will be a diving bird so he can be in the underwater scenes.

There has been speculation that the role of Ariel in the remake was offered to Zendaya. When asked about the rumor during the Smallfoot press tour the actress simply stated: “we will see.” Lin-Manuel Mirada, who is set to team up with Alan Menken on the music for the film took to social media tease the project by simply putting a mermaid emoji, coincidently the mermaids skin color used was of color.


Lin-Manuel Miranda

@Lin_Manuel
����‍♀️...

Alan Menken

@AIMenken
We’re off and swimming! https://twitter.com/Lin_Manuel/status/1116104031741648898 …

Another unconfirmed rumor was that music superstar Lady Gaga is high on Disney’s wish list for a role in the film. Most likely the role of Ursula.

As of right now, there is no release date for the film. We expect to hear more news on this project at Disney’s bi-annual D23 Expo this August.

Inviato da: veu il 19/5/2019, 18:13

Dal sito https://www.instagram.com/p/BxpPSWQg4Jw/?utm_source=ig_web_copy_link:

TheDisinsider: @ultimatedisneyfann it's not Zendaya she passed, it's not Lillis she's too young for what they are looking for

* Zendaya non sarà Ariel. L'attrice ha rifiutato la parte.
* Ariel non sarà neppure interpretata da Sophie Lillis in quanto troppo giovane per il personaggio che stanno cercando.

L'annuncio del cast sarà al D23.

Inviato da: Daydreamer il 19/5/2019, 21:07

CITAZIONE (veu @ 19/5/2019, 18:13) *
Ariel non sarà neppure interpretata da Sophie Lillis in quanto troppo giovane per il personaggio che stanno cercando.


rain.gif cry.gif

Inviato da: Hiroe il 19/5/2019, 22:35

Io sono contenta, non mi soddisfacevano per interpretare Ariel!

Inviato da: veu il 20/5/2019, 0:02

secondo noi ora penseranno a Bella Thorne...
sui siti dicono che il rumor di una afroamericana è stato fatto uscire per far discutere e vedere che ne pensavano i fans. Crediamo che le attrici afroamericane saranno usate per Sadé. Qui ne metteranno una rossa

Inviato da: veu il 21/5/2019, 23:23

Novità:

Alan Menken conferma che il remake di La Sirenetta è il nuovo progetto sta attualmente lavorando e dopo si occuperà di Il Gobbo di Notre Dame.

Da https://www.digitalspy.com/movies/a27527282/disney-remakes-aladdin-alan-menken-changes/:

Speaking at an event to promote Aladdin, Menken was asked about which of his classic Disney films will be given the live action treatment next.

"They all seem to be moving that way! The Little Mermaid's next, with Rob Marshall directing and I'm going to be having lyrics by Lin Manuel Miranda – who I knew since he was a little kid!," he said.

The composer went on to clarify the next Disney live-action remakes which are in the works: "They're developing Hunchback, which will be complicated because there are dark aspects to that which we're going to have to navigate."

Inviato da: Fulvio84 il 22/5/2019, 15:26

CITAZIONE (veu @ 20/5/2019, 0:02) *
secondo noi ora penseranno a Bella Thorne...
sui siti dicono che il rumor di una afroamericana è stato fatto uscire per far discutere e vedere che ne pensavano i fans. Crediamo che le attrici afroamericane saranno usate per Sadé. Qui ne metteranno una rossa


Bella Thorne e' stupenda, sarebbe una Ariel spettacolare

Inviato da: Eric il 22/5/2019, 17:07

Abigail Cowen secondo me sarebbe perfetta...canta anche benissimo

Inviato da: veu il 22/5/2019, 19:14

Novità:

* Alan Menken parla del film live-action di La Sirenetta da https://www.broadwayworld.com/article/Video-Alan-Menken-Talks-Live-Action-Remake-of-THE-LITTLE-MERMAID-Rob-Marshall-To-Direct-20190521:

Video: Alan Menken Talks Live-Action LITTLE MERMAID; Rob Marshall To Direct

Variety caught up with Disney legend and 'Little Mermaid' composer Alan Menken at the premiere of Disney's latest live-action remake, Aladdin.

In a chat with the publication, Menken dropped some early hints on his next project, the live action remake of The Little Mermaid, directed by Rob Marshall! See their chat below!

THE LITTLE MERMAID takes place in a magical kingdom beneath the sea, where a beautiful young mermaid named Ariel longs to leave her ocean home to live in the world above. First, she'll have to defy her father, the king of the sea, escape the clutches of an evil sea witch and convince a prince that she's the girl with the perfect voice.


Video qui:

https://www.broadwayworld.com/article/Video-Alan-Menken-Talks-Live-Action-Remake-of-THE-LITTLE-MERMAID-Rob-Marshall-To-Direct-20190521

Inviato da: veu il 22/5/2019, 19:25

Qui rumors da https://twitter.com/LiveActionTLM (da prendere molto con le pinze! perchè non si sa quanto sia affidabile la pagina twitter di riferimento):

* Per Ariel pare sia esclusa anche Keke Palmer.

* Sempre per Ariel sarebbero in lizza due attrici, una che ha già recitato in film Disney e un'altra da Broadway (ma non ha fatto nessun musical Disney a Broadway).

* Inoltre riferisce ancora che sempre per Ariel in lizza ci sarebbero due ragazze di razza mista, non è detto che sia nera come non è detto che sia completamente caucasica... effetto Meghan Markle per Ariel? E con razza mista di fatto che cosa intendono? Caucasico-afroamericana? Caucasico-asiatica? Hawaiana? La pagina riferisce solo che entrambe le ragazze in lizza sono di diverse etnie ed entrambe non bianche.
La riposta pare l'avremo solo al D23, al momento sono solo rumors.


Live Action Ariel
@liveactiontlm
We have also heard of two new actresses that are now in the front running for the role of Ariel. We can’t disclose this information but here are some hints; one is already apart of the Disney family and one is from broadway. We love both of the names we’ve heard.


Live Action Ariel
‏@liveactiontlm
The actress is a part of the movie Disney family. And the other actress is a part of non-Disney broadway. Both of these actresses are fantastic and strong singers!


Live Action Ariel
‏@liveactiontlm
We love Keke as Ariel but she has been in the running for quite a while now so we’re not sure what is happening with her as Ariel; but it might happen. However, one of the new actresses we’ve heard about is not her.

Live Action Ariel
‏@liveactiontlm
Also, based on what we know Bella is not in the running but she may be!

Live Action Ariel
‏@liveactiontlm
Both of these actresses are of different ethnicities and are both not white!



Sempre lo https://twitter.com/LiveActionTLMriporta vari fancast per Ariel (in cui sono ancora presenti sia Zendaya sia Keke Palmer che si sa al momento nessuna delle due è più legata al progetto e si ricorda che sono solo fancast non c'è nulla di ufficiale ossia fa riferimento alle seguenti attrici e cantanti: Hailee Steinfeld, Dove Cameron, Hailey Kilgore, Auli'i Cravalho, Keke Palmer e Zendaya):

Live Action Ariel
‏@liveactiontlm
Ariel Dreamcast
Here are actresses that we think could play the role of Ariel in The Little Mermaid. These choices were based on rumours and on personal preference. The actresses are @HaileeSteinfeld, @DoveCameron, @HaileyKilgore, @auliicravalho , @KekePalmer and @Zendaya.




Comunque alla fine possiamo chiederci a questo punto chi è la ragazza presente in film Disney non bianca ma di diverse etnie che sappia cantare? Auli'i Cravalho (che ha origini hawaiane, portoricane, irlandesi, portoghesi e cinesi) come molti fans vorebbero (anche se è già la voce ufficiale di Vaiana) e anche se ha quasi pressochè la medesima età di Sophia Lillis che è stata ufficialmente scartata perchè troppo giovane? Altre ve ne vengono in mente?
Sarà una di quelle inserita nel fancast ossia Hailee Steinfeld, Dove Cameron, Hailey Kilgore o Auli'i Cravalho considerato che tutte e quattro sono multietniche? Anche se di fatto pure Hailey Kilgore ha quasi pressochè la stessa età della Lillis e della Cravalho. Resterebbe in lizza Hailee Steinfeld che è già più grandicella ed è di diverse etnie (un po' ebraica, un po' afroamericana, un po' filippina ed è attrice e cantante).
A voi chi viene in mente dalle notizie soprariportate che potrebbe essere in lizza per Ariel?

Inviato da: veu il 23/5/2019, 12:02

Rumors (sempre da prendere con le pinze!):

* In lizza per Ariel ci sarebbero due attrici, una ha interpretato un ruolo simile a Ariel a Broadway, l'altra invece è un'attrice di cinema e televisione e ha già recitato per la Disney.

* Entrambe non sono bianche e una è di razza mista.

* Entrambe sono anche cantanti e cantano benissimo considerato che la voce è importantissima per il personaggio della Sirenetta.


Considerazione personale:

Per la ragazza di Broadway che ha già avuto un ruolo simile ad Ariel potrebbe trattarsi di Hailey Kilgore che per il revival di Once on This Island ha un ruolo simile a Ariel. La Kilgore è una ragazza nera e ha vinto il concorso di Miss Orengon da teenager.

Per l'attrice di razza mista che lavora in tv e al cinema e ha lavorato già per la Disney, che sia Hailee Steinfeld che è un po' ebraica, un po' afroamericana, un po' filippina?

Voi che ne pensate?


Ecco le notizie da https://twitter.com/LiveActionTLM:

Live Action Ariel
@liveactiontlm
Hello Guppies, a few days ago we tweeted about how we had heard rumours of new actresses that are in the running for the role of Ariel. We have had so many questions and so we will clarify some things below. Please be sure to read but we are still unable to give the names away!

Live Action Ariel
@liveactiontlm
To begin, both of these actresses are singers. Both actresses have amazing and strong voices perfectly suited to be in a musical. This is obviously super important for the role of Ariel since some of Ariel’s story revolves around her voice.

Live Action Ariel
@liveactiontlm
We have had a few questions about the actresses and their previous work. One of these actresses is fresh off Broadway playing a role similar to Ariel. The other is a movie and television actress with an amazing voice; she has also previously worked with The Walt Disney Company.

Live Action Ariel
@liveactiontlm
The final thing we have received a lot of questions about is the ethnicity or race of these actresses. Both actresses are of different races, one of them being from mixed heritage. To clarify this further both are not white, which we think is very exciting to hear.

Live Action Ariel
@liveactiontlm
I think that has answered most of the questions about these new actresses. Please be sure the comment any further questions down below but please be aware that we will not be sharing the names of either actress!

Inviato da: theprinceisonfire il 23/5/2019, 12:12

CITAZIONE (veu @ 23/5/2019, 12:02) *
Considerazione personale:

Per la ragazza di Broadway che ha già avuto un ruolo simile ad Ariel potrebbe trattarsi di Hailey Kilgore che per il revival di Once on This Island ha un ruolo simile a Ariel. La Kilgore è una ragazza nera e ha vinto il concorso di Miss Orengon da teenager.

Per l'attrice di razza mista che lavora in tv e al cinema e ha lavorato già per la Disney, che sia Hailee Steinfeld che è un po' ebraica, un po' afroamericana, un po' filippina?

Voi che ne pensate?

Io credo che se la ragazza scelta fosse di etnia mista, come Hailee Steinfeld o Nico Parker (la ragazzina protagonista in Dumbo), riuscirebbero ad accontentare il politically correct americano e a non indisporre completamente il pubblico internazionale e gli affezionati al classico, che vorrebbero una Ariel caucasica.
Se la ragazza fosse Afro Americana, invece, credo che il pubblico internazionale, ed in particolare la Cina, respingerebbe il progetto.

Inviato da: Fulvio84 il 23/5/2019, 16:09

Hailee Steinfeld e' figa, ci potrebbe stare.... l'altra no comment

Inviato da: veu il 29/5/2019, 18:17

Novità:

L'attrice di Broadway Hailey Kilgore non sarà Ariel, lo ha riferito la stessa attrice su Twitter rivelando che i suoi nuovi progetti non riguardano il film live-action di La Sirenetta.
Quindi il fatto che l'attrice fosse in lizza era una semplice voce di corridoio e nulla di più.


Qui da https://twitter.com/LiveActionTLM:

Live Action Ariel
‏@liveactiontlm
LIVE ACTION THE LITTLE MERMAID : Hailey Kilgore, a rumoured actress for the role of Ariel, has recently said some cryptic things about a huge upcoming project, could this be #TheLittleMermaid


Hailey Kilgore
@haileykilgore
I’m really not. ❤️

Live Action Ariel
@liveactiontlm
That’s a shame to hear, we’d hoped the rumours were true. Good luck with your upcoming project, we can’t wait to hear more about it!


Live Action Ariel
‏@liveactiontlm
LIVE ACTION THE LITTLE MERMAID UPDATE : So, it turns out the rumours are not true. This is a shame to hear as we really hoped they were, as did many of you! Well, we’d like to wish Hailey good luck with this upcoming project and we can’t wait to see more of her!

Inviato da: Fulvio84 il 30/5/2019, 16:01

Secondo me lei sarebbe niente male... non e' proprio danese ma coi capelli rossi sta bene e potrebbe accontentare questa follia di una ragazza multietnica o cmq non bianca

https://postimages.org/

Inviato da: veu il 1/6/2019, 20:36

Zendaya potrebbe ancora essere Ariel nel remake...

Guardate questo video:

https://www.youtube.com/watch?v=MGO4_8YRKro&feature=youtu.be&t=9m16s


Ecco quello che dice:

Guy: Now I heard through the grapevine that you may be involved in a iconic remake. :wink:
Zendaya: If I tell you, I oughta kill you.



Traduzione:

Domanda: ho sentito dire che sei coinvolta in un iconico remake
Zendaya: Se te lo dicessi, dovrei ucciderti.

Inviato da: Daydreamer il 2/6/2019, 0:46

Mmm... sleep.gif

Inviato da: veu il 8/6/2019, 14:48

Novità:

Una nuova intervista di Entertainment Tonight a Zendaya e i rumors sul suo ruolo di Ariel nel remake live-action di La Sirenetta, ecco la risposta dell'attrice in proposito:

https://www.youtube.com/watch?v=A1y3YhavrMw


Inviato da: Hiroe il 10/6/2019, 13:07

Mi spiace per chi tifa per Zendaya, ma a me proprio non piace e spero, come ho detto già in passato, che si pensi a qualcun'altra... Capisco che probabilmente vorranno usare un'attrice di richiamo (come già fatto per TBATB), ma lei internazionalmente non è conosciuta quanto la Watson, quindi non la trovo comunque una proposta vincente, oltretutto che non richiama i colori della Ariel originale...

Fino ad oggi non hanno cambiato i colori delle principesse, secondo me sarebbe un grande errore farlo, oltreché non porta avanti il brand "Disney Princesses" in modo coerente... Cenerentola l'hanno lasciata bionda, Aurora pure, Belle castana (anche se la Watson non è di mio gusto in fatto di look principesco), Jasmine mora e stile persiana come nel Classico. Spero che per Biancaneve pure mantengano i colori del Classico, anche per differenziarsi dai tanti prodotti ispirati alla fiaba che hanno fatto negli anni recenti, perchè non farlo anche per Ariel? Ci vuole un remake con la princess rossa... Anzi potrebbe essere proprio l'occasione per avere una bella rossa naturale... eddai!!

E poi io sono un po' rossiccia, è possibile che si debba essere politically correct con asiatici e africani e non con le minoranze caucasiche, tipo le rosse? E poi ci propinano SEMPRE delle finte bionde, ora va di moda la "bionda con il sopracciglio marrone/nero" quindi praticamente castane o more tinte...

Perché non scegliere Emma Stone? Voi che ne pensate?


Altrimenti, sfruttando il successo di Games of Thrones, anche Sophie Turner, rossa naturale, potrebbe fare la sua bella figura!


PS Ho cambiato immagine perché quella prima era troppo grande, questa va bene o devo rimpicciolirla?

Inviato da: Arancina22 il 10/6/2019, 18:47

Non credo prendano minimamente in considerazione la Stone, in quanto è già impegnata con la Disney stessa nel live action Cruella (e secondo alcuni calcoli sarebbe perfino già "troppo vecchia").

La Turner sarebbe un'altra opzione, ma personalmente è "poco Ariel" come tratti e fisionomia per quanto mi riguarda. Molto bella, ma non la vedrei nel ruolo.

Inviato da: Hiroe il 10/6/2019, 21:58

Hai ragione, non ci avevo pensato a Cruella... no, niente Emma Stone

Inviato da: veu il 10/6/2019, 22:00

La Turner ce la vedremmo nel ruolo. Tra l'altro arriva dal Trono di Spade e alla Disney sono sensibili da chi esce da quella serie, quindi potrebbe avere opportunità. Non sappiamo se sia considerata o meno, dipende come vogliono fare il film. Il problema della Turner è che comunque ha avuto parole un po' severe sul rapporto con la Disney per il fatto dei reshoots di X-Men: Dark Phoenix (è vero che conta fino a una mira, visto che Meryl Streep ha sempre fatto le sue sfuriate contro la Disney ma l'hanno presa diverse volte , però contate che la Turner non è la Streep)

Emma Stone, a parte che di età è già più vecchiotta rispetto a come cercano le protagoniste dei loro film, non può essere considerata perchè ha già firmato per il film su Crudelia e non vanno a ripetere l'attrice protagonista (fosse un altro ruolo sì, come avvenuto con la Bonham Carter per Alice e Cenerentola, ma quando li ha girati erano altri tempi e comunque in nessuno dei due film era la protagonista, un ruolo importante in entrambi sì ma non la protagonista), cercano di variare le protagoniste per ora . Tra l'altro la Stone sarebbe stata perfetta pure per Megara nel live di Hercules ma anche li, come per Ariel, è bruciata visto che l'hanno scelta per interpretare Crudelia ed è sotto contratto (Crudelia lo girano tra poco e non cambiano all'ultimo la protagonista, salvo ripensamenti ma non crediamo, è ormai cosa fatta il cast di Crudelia).

Poi tutto dipende come vogliono fare il film, e quali sono le loro idee alla base.
In linea di massima comunque i colori li rispettano... non si sa se Zendaya sarà presa o meno, magari è un nome che circola perchè è stata considerata e ha fatto dei provini ma non è ancora scelta (o ha rifiutato) come due anni fa circolava Jade delle Little Mix per Jasmine in Aladdin o anni prima la Watson per Cenerentola, oppure invece è un nome scelto e che vedremo nel ruolo come la Stone, la Jolie e la Watson rispettivamente per Cruella, Maleficent e La Bella e la Bestia... vedremo.
In ogni caso anche se sarà Zendaya (SE, ripetiamo, SE) i colori li tengono (rosso di capelli, ecc), faranno una colorazione per il mondo del mare ma li tengono

Tra le indicate c'era pure Bella Thorne, che è rossa, come si diceva tempo fa.

Inviato da: Daydreamer il 21/6/2019, 20:06

Rumors danno il nome di Harry Styles e Noah Centineo tra i contendenti al ruolo di Eric. Comunque pare che in occasione del D23 annunceranno il cast ufficiale.

Inviato da: buffyfan il 22/6/2019, 10:24

La Turner ha lo sguardo troppo da "porca" per essere Ariel, secondo me! Roftl.gif Mentre Noah Centineo per Eric non sarebbe affatto male come scelta.

Inviato da: BennuzzO il 22/6/2019, 12:27

Per carità, io Sophie Turner non la tollero. Centineo invece lo vedrei molto bene come Eric, speriamo!

Inviato da: Daydreamer il 22/6/2019, 13:19

Secondo la pagina Twitter di Pop Crave, l'attrice Jane Levy è un'altra attrice in corsa per il ruolo insieme a Zendaya.



La cosa che mi domando è, Noah Centineo saprà cantare? E' lecito pensare che il duo Menken/Miranda scriveranno un assolo anche per Eric, ma non mi preoccuperei più di tanto, praticamente ogni attore americano è anche cantante, visto che tutti hanno un passato musical dai tempi della scuola, chi più, chi meno. Dettaglio irrilevante per i più, ma Eric è anche contraddistinto dai suoi bellissimi occhi azzurri...Un po' mi mancherebbero...Ma immagino che se la Warner Bros e la DC Comics hanno rinunciato per Wonder Woman scegliendo Gal Gadot, anche in Disney non si faranno grosse turbe per l'assenza di sguardo ceruleo in Centineo, quel che conta è il carisma. Non dimentichiamo, infine, che Centineo è un attore della scuderia Disney e sappiamo che questo trend si è proposto e tradotto in tanti cast di film precedenti, secondo me ha una chance in più su Styles, caruccio e trascinatore di ragazzine finché vuoi ma pure Centineo è in grande spolvero tra le ragazzine abbonate a Netflix, ed ha una prestanza decisamente più virile. Speriamo che il ruolo di He-Man nel prossimo "Masters of the Universe" non lo metta fuori dai giochi, magari in Disney non vogliono condividere attori destinati a futuri possibili franchise concorrenti.



Inviato da: veu il 22/6/2019, 14:37

Jane Levy è bellissima, ha i capelli rossi (anche se forse in realtà è bionda) e gli occhi azzurri.
Comunque Noah Centineo funzionerebbe come Eric anche se non ha gli occhi azzurri.
Per Harry Styles, da quanto si legge in giro ha fatto un solo film e ha pure recitato bene, non si sa se basterà questo per farlo scegliere, ammesso poi che sia veramente in lizza per il ruolo.

Qui una pagina in italiano da https://blog.screenweek.it/2019/06/zendaya-rossa-sirenetta-ariel-689026.php dove si parla di Zendaya:

LA SIRENETTA: ZENDAYA ROSSA FA IMPAZZIRE IL WEB, TUTTI VOGLIONO LEI COME ARIEL!

Zendaya interpreterà Ariel nel live-action della Sirenetta? Non esistono dettagli al momento ma il popolo del web ha dato la sua approvazione.


Come sappiamo, tra i classici animati pronti a trovare nuova vita sul grande schermo con una versione live action troviamo La Sirenetta. La Disney realizzerà infatti una nuova versione cinematografica della favola di Hans Christian Anderson.

Chi interpreterà l’iconico ruolo di Ariel? Non esistono dettagli al momento ma lo scorso agosto si erano fatti largo nel web alcuni insistenti rumor, che davano Zendaya, la Michelle “MJ” Jones della saga Marvel Spider-Man, come favorita. La cosa aveva subito incontrato l’approvazione del popolo del web, ma la notizia era caduta nel silenzio poco dopo.

A farla tornare a galla ci hanno pensato alcune nuove immagini dell’attrice e cantante, che si è tinta i capelli di rosso per omaggiare Mary Jane Watson in vista del lancio di Spider-Man: Far From Home, in arrivo nelle sale il prossimo 10 luglio. Come sappiamo, il rosso non è solo il colore di MJ e anche quello di Ariel, e una volta viste quelle foto il popolo del web è tornato in azione, chiedendo il suo coinvolgimento nel live-action targato Disney.

ZENDAYA ROSSA FA IMPAZZIRE IL WEB, TUTTI VOGLIONO LEI COME ARIEL!

alliah
@alliah_cortez
Zendaya giving off that Ariel vibe!!! ❤ can Tom Holland be Scuttle? Skskskaka https://twitter.com/inejghafaswife/status/1140580116394680322 …

phoebe waller-bridge warrior
@inejghafaswife
BITCH I HAVEN’T EVEN FULLY DEALT WITH EUPHORIA AND THEN FUCKING ZENDAYA GOES FULL MARY JANE WITH RED HAIR I CAN’T

Visualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su Twitter
2
15:18 - 18 giu 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di alliah

Zendaya

@Zendaya
· 18 giu 2019
Face it, Tiger...

Visualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su Twitter

bitch
@fxcktrxmp
Ariel was found dead

19:09 - 18 giu 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di bitch

Zendaya

@Zendaya
· 18 giu 2019
Face it, Tiger...

Visualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su Twitter

Emperor of Stars
@djinnferno
Please be the new Ariel for @Disney’s Little Mermaid ��‍♀️

1
18:59 - 18 giu 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Emperor of Stars
L’attrice ha in ogni caso precisato che questo cambio di look non ha niente a che vedere con il film Disney, si tratta solo ed esclusivamente di un omaggio alla MJ dei fumetti Marvel.


micol
@VIRG0DAYA
· 17 giu 2019
YALL ZENDAYA DIED HER HAIR RED THIS IS NOT A DRILL DOES IT MEAN SHE'S REALLY PLAYING ARIEL?? OR IS SHE TRYING TO TAKE ON THE ORIGINAL MJ PERSONA?? YALL THIS IS TOO MUCH BY BRAIN CAN'T HANDLE IT


Zendaya

@Zendaya
MJ homage ♥️

4.470
13:27 - 17 giu 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
842 utenti ne stanno parlando
Ha inoltre precisato che i rumor riguardanti il suo coinvolgimento nel live-action de La Sirenetta sono, appunto, rumor. Ma con il D23 Expo alle porte (la mega convention Disney si terrà dal 23 al 25 agosto) scopriremo se queste voci corrispondono a verità


Pop Alerts
@PopAIertNews
· 16 giu 2019
[email protected] will be announcing the cast for the live-action film of #TheLittleMermaid, Directed by @alittlejelee, on #D23!

As of now, actresses @jcolburnlevy & @Zendaya are competing for the role of Ariel. While, @Harry_Styles & @noahcent are getting eyed to play Prince Eric.

Visualizza l'immagine su Twitter

Zendaya

@Zendaya
Although flattering this is and always has been a rumor lol

2.648
13:28 - 17 giu 2019



Qui la foto (effettivamente è bellissima e rossa sta benissimo):


Inviato da: Daydreamer il 22/6/2019, 15:59

Non credo di abituarmi a Zendaya, neanche se ora si mettesse le lenti colorate.

Inviato da: Eric il 23/6/2019, 11:35

Uguale mi dicono.....

Inviato da: BennuzzO il 23/6/2019, 12:02

Jane Levy è brava e bella, oltre che fisicamente minuta e proporzionata. Certo, va per i trenta, ma sembra una ragazzina (soprattutto nelle scene in cui è struccata, vedere What/If per verificare...).

Inviato da: veu il 23/6/2019, 14:19

Alla fine vedremo chi sceglieranno... Non si saprà probabilmente prima del D23.
Però spezziamo una lancia a favore di Zendaya che rossa è sempre una meraviglia e qualora la scegliessero andrebbe benissimo pure lei.

Novità:

* Wyatt Smith (che ha già lavorato a Il Ritorno di Mary Poppins, Pirati dei Caraibi, Thor - The Dark World e Doctor Strange) lavorerà a La Sirenetta.


Da https://twitter.com/LiveActionTLM/status/1142740659725578241:

LIVE ACTION THE LITTLE MERMAID UPDATE :
Editor Wyatt Smith, who has previously worked on “Mary Poppins Returns,” “Pirates of the Caribbean: On Stranger Tides” and “Doctor Strange,” has joined the crew for the live action “The Little Mermaid” by Disney.

SOURCE : @DiscussingFilm

Inviato da: veu il 28/6/2019, 21:37

News:

*Melissa McCarthy è in trattative per interpretare Ursula.

* La sceneggiatura è firmata da David Magee (in aggiunta o in sostituzione di Jane Goldman?)


Dal sito https://variety.com/2019/film/news/melissa-mccarthy-little-mermaid-ursula-1203217481/:

Melissa McCarthy in Talks to Play Ursula in Live-Action ‘Little Mermaid’ (EXCLUSIVE)

Melissa McCarthy may be ready to help some poor unfortunate souls in Disney’s live-action version of “The Little Mermaid.”

Sources tell Variety that while the deal is not yet completed, McCarthy is in early talks to play the sea witch Ursula in the live-action adaptation of “The Little Mermaid.”

As Disney preps its live-action version of the undersea tale, there’s a lot of buzz about the cast. Disney and the production team behind it are looking to make contemporary and compelling casting choices, while still paying homage to the beloved animated original.

“Mary Poppins Returns” director Rob Marshall is helming. The film will incorporate the original songs from the 1989 animated hit as well as new tunes from Alan Menken and Lin-Manuel Miranda. Miranda is also producing the film along with Marshall, Marc Platt and John DeLuca. David Magee wrote the script.

Jessica Virtue and Allison Erlikhman are overseeing for the studio.

The original version followed a mermaid princess who sought to meet a human prince on land. Menken wrote the music, including the Oscar-winning “Under the Sea,” “Part of Your World” and “Kiss the Girl.” As for McCarthy, the multi-talented actress will get her chance at singing “Poor Unfortunate Souls,” one of the classic villain songs in the Disney archive.

Adapting classic animated pics into live-action features is a strategy that has been going strong for the studio, most recently with its live-action remake of “Aladdin,” which has grossed $820 million worldwide. The highly anticipated remake of “The Lion King” opens next month.

This will mark one of the first family-friendly roles for McCarthy, who has built her career on adult comedies including “Spy,” “The Heat” and “Bridesmaids,” which earned her an Oscar nomination for best supporting actress. She was most recently seen in “Can You Ever Forgive Me?,” a dramatic turn that also earned her an Oscar nomination, this time for best actress.

McCarthy is repped by CAA and MGMT Entertainment.

Inviato da: Hiroe il 28/6/2019, 23:10

Benissimo per Melissa McCarthy, sembra adatta.

Inviato da: veu il 29/6/2019, 12:14

Novità:

Ecco i primi rumors su chi potrebbero interpretare Flounder e Scuttle.

Per Flounder il piccolo attore Jacob Tremblay, per Scuttle la cantante e attrice Awkwafina.


Da https://comicbook.com/movies/2019/06/29/the-little-mermaid-casting-awkwafina-jacob-tremblay-scuttle-flounder/:

The Little Mermaid Rumored to Cast Awkwafina and Jacob Tremblay in Key Roles

Following Friday’s news Bridesmaids and Ghostbusters star Melissa McCarthy is in talks to join Disney’s live-action re-imagining of 1989 animated classic The Little Mermaid as Ursula, former Variety reporter Kris Tapley has revealed McCarthy’s potential co-stars.

Tapley names Awkwafina (Crazy Rich Asians, Jumanji: The Next Level) for helpful bird friend and human treasures expert Scuttle, and Jacob Tremblay (Room, The Predator) for Flounder, the tropical fish best friend of Ariel, the mermaid princess who yearns to head above the surface and explore the human world.


Kris Tapley

@kristapley
With the McCarthy news in, I’ve also heard Jacob Tremblay for Flounder and Awkwafina for Scuttle. #TheLittleMermaid

52
2:26 AM - Jun 29, 2019

The lead role has yet to be cast, but Disney is said to be eyeing Spider-Man: Far From Home star Zendaya. The 22-year-old actress and singer, who co-starred in hit musical The Greatest Showman and earlier starred in Shake It Up and K.C. Undercover for Disney Channel, recently dyed her hair a familiar shade of red, fueling speculation she’ll next go under the sea.

Zendaya says the red hair is her way of paying homage to famously red-headed Spider-Man supporting player Mary Jane Watson — her Marvel Cinematic Universe character, Michelle Jones, goes by “MJ” — but the star hinted she would dye her hair should she become a Disney princess.

Speaking to MTV in October, Zendaya said her involvement in The Little Mermaid were “just rumors, for now.” Asked if she would dye her hair red, Zendaya answered, “We’ll see.”

Zendaya earlier expressed her interest in starring as the underwater princess: when approached by Variety about potentially taking the role, she answered, “Yeah, why wouldn’t I?”

Inviato da: Daydreamer il 3/7/2019, 10:44

Da https://deadline.com/2019/06/the-little-mermaid-reboot-lizzo-twitter-poor-unfortunate-souls-1202640137/ tramite https://cinema.everyeye.it/notizie/sirenetta-cantante-lizzo-candida-nuovamente-ruolo-ursula-386108.html

LA SIRENETTA: LA CANTANTE LIZZO SI CANDIDA NUOVAMENTE PER IL RUOLO DI URSULA

Oltre a Melissa McCarthy c'è un'altra contendente per il ruolo di Ursula nel live-action de La sirenetta. Si tratta di Melissa Viviane Jefferson, in arte Lizzo, rapper e cantante statunitense, che da tempo, anche attraverso i social, ha espresso il proprio desiderio di poter interpretare il ruolo della giunonica strega marina.
Lizzo si è proposta esibendosi con una sua versione di Poor Unfortunate Souls, la canzone di Ursula che inquieta gli spettatori, grandi e piccini, ogni volta che viene mostrata.
L'artista musicale in questo momento ha in distribuzione due album e ha recitato in passato in un episodio della serie tv The Memestar Chronicles.
L'idea di Melissa McCarthy come Ursula è stata anticipata qualche giorno fa per il film diretto da Rob Marshall e includerà le canzoni di Alan Menken e Howard Ashman del film d'animazione del 1989, oltre a nuovi brani composti da Menken con Lin-Manuel Miranda.

David Magee ha scritto l'ultima bozza della sceneggiatura dopo esser passata nelle mani di Jane Goldman. Marc Platt, Miranda e John DeLuca saranno i produttori.
Al momento non è stata comunicata alcuna data di distribuzione. Nativa di Detroit, Lizzo ha pubblicato sinora tre album e sta ottenendo un successo incredibile in tutto il mondo, tanto da essere invitata nella serata finale di The Voice of Italy.
Melissa McCarthy potrebbe essere Ursula ma non è stata comunicata alcuna novità in merito e non esiste per il momento l'ufficialità.
Primo ciak nella primavera 2020, sempre che non vi siano altre comunicazioni sulla realizzazione del film.

Inviato da: Arancina22 il 3/7/2019, 21:58

NEWS

Finalmente si sa il nome dell'attrice che interpreterà Ariel: Halle Bailey, effettivamente un'attrice di colore quindi.


Inviato da: Daydreamer il 3/7/2019, 22:12

Per citare Jasmine in live action...Speechless...

Inviato da: theprinceisonfire il 3/7/2019, 22:54

Vediamo cosa accadrà. Da un lato l'attrice di colore, per come vanno le cose al momento, garantirebbe un ottimo riscontro di critica per il film, anche qualora dovesse far pena.
D'altro canto, se il mercato internazionale, meno incline al politically correct, dovesse manifestare un disappunto enorme, non è escluso che la Disney possa fare un passo indietro e cambiare in corso d'opera l'attrice. Ma lo dubito.

In ogni caso, lo scrivo qui a futura memoria: se dovesse restare questa sconosciuta attricetta/cantante(?) afro-americana, il film non raggiungerà MAI l'incasso di "La bella e la Bestia" (2017), neppure lontanamente.

Inviato da: veu il 3/7/2019, 23:03

La notizia è certa.

Che l'idea era quella di una sirena nera circolava da tempo.

Crediamo che alla fine per questo film, pur mantenendo la trama base come nel film del 1989, l'ambientazione sarà differente, più calda e meno da nord Europa. Un castello per il Principe lo metteranno di sicuro ma crediamo che si distanzieranno dall'Europa del Nord per il setting, probabilmente metteranno un paese più caldo come la Spagna per capirci e questo per mantenere lo spirito europeo ma anche i toni caldi della cultura caraibica.

Dal sito https://variety.com/2019/film/news/little-mermaid-halle-bailey-chloe-x-halle-1203234294/:

Disney’s Live-Action ‘Little Mermaid’ Casts Halle Bailey as Ariel



Chloe x Halle member Halle Bailey is ready to become part of Disney’s world.

The R&B singer has been tapped to play Ariel in Disney’s next live-action adaptation of “The Little Mermaid.” Although director Rob Marshall has spent the last couple of months meeting with talent, insiders say Bailey has been a clear front runner from the beginning.

“After an extensive search, it was abundantly clear that Halle possesses that rare combination of spirit, heart, youth, innocence, and substance — plus a glorious singing voice — all intrinsic qualities necessary to play this iconic role,” Marshall said in a statement.

Bailey is joining a cast that includes Jacob Tremblay and Awkwafina, while Melissa McCarthy is in talks to play Ursula.

“The Little Mermaid” will incorporate original songs from the 1989 animated hit as well as new tunes from original composer Alan Menken and “Hamilton” creator Lin-Manuel Miranda. Miranda is also producing the film along with Marshall, Marc Platt and John DeLuca.


David Magee wrote the script with Jane Goldman writing a previous draft. Jessica Virtue and Allison Erlikhman are overseeing for the studio.

The original 1989 animated hit followed the mermaid princess Ariel as she sought to fall in love with a human prince on land. Menken wrote the film’s original music, including the songs “Under the Sea,” “Part of Your World” and “Kiss the Girl.”

The role marks Bailey’s feature film debut, following the formation of her music group Chloe x Halle with her sister Chloe in 2015. The pair first rose to fame by posting YouTube covers of Beyoncé before they were eventually discovered by the R&B superstar and her record label. Since their discovery, the duo has signed a record deal with Parkwood Entertainment and has opened for Beyoncé on her “Lemonade” tour.

Inviato da: Arancina22 il 3/7/2019, 23:06

Sul Web è già iniziata la sollevazione popolare (almeno in Italia) contro questa scelta.
Prevedo già, sempre in Italia, un mega flop clamoroso.

Inviato da: Daydreamer il 3/7/2019, 23:06

CITAZIONE (theprinceisonfire @ 3/7/2019, 22:54) *
se il mercato internazionale, meno incline al politically correct, dovesse manifestare un disappunto enorme, non è escluso che la Disney possa fare un passo indietro e cambiare in corso d'opera l'attrice. Ma lo dubito.


Non penso, le voci circolanti sul possibile ingaggio di Zendaya saranno state studiate al microscopio circa il feedback mondiale. Non devono essere state così catastrofiche. Direi che se la giocano addirittura al rialzo, non solo black ma pure misconosciuta. Sono proprio curioso di sentire i veu.
Azzardo l'ipotesi che anche Re Tritone sarà nero e butto lì un nome potente, che mi garberebbe assai, Idris Elba.
Spero che Eric resterà caucasico, ma inizio a pensare che possano puntare su una scelta di tipo portoricano come Naveen ne "La Principessa e il Ranocchio", anche in considerazione della location esotica e caraibica e della presenza di Lin-Manuel Miranda in produzione.
Faccio notare che la Bailey, e la sorella, sono delle pupille di Beyoncé, probabile che ne abbia messo una bella parola, seppure il duo di sorelle era già conosciuto alla Casa del Topo, avendo cominciato ad esibirsi in Radio Disney (fonte Wikipedia). Ovviamente, come già detto, quelli investono sui loro talenti.

Inviato da: Arancina22 il 3/7/2019, 23:10

Altra questione a questo punto, assieme a Re Tritone, riguarda le sei sorelle di Ariel. Quali attrici verranno ingaggiate?...

Inviato da: Daydreamer il 3/7/2019, 23:12

CITAZIONE (Arancina22 @ 3/7/2019, 23:10) *
Altra questione a questo punto, assieme a Re Tritone, riguarda le sei sorelle di Ariel. Quali attrici verranno ingaggiate?...

Magari ci mostreranno pure la madre, come in La Bella e la Bestia. Assurdo, forse, ma in me si fa l'idea che le sorelle siano tutte di etnia diversa.

Inviato da: theprinceisonfire il 3/7/2019, 23:13

CITAZIONE (Arancina22 @ 3/7/2019, 23:06) *
Sul Web è già iniziata la sollevazione popolare (almeno in Italia) contro questa scelta.
Prevedo già, sempre in Italia, un mega flop clamoroso.


In Italia il flop è assicurato al cento per cento, così come in Cina, Russia, Corea del Sud e Giappone.

In altri mercati, caratterizzati da maggiore presenza di persone di colore integrate nel tessuto sociale - quali Francia, Regno Unito e Australia - probabilmente andrà meglio.

Inviato da: veu il 3/7/2019, 23:22

Alessio, abbiamo detto sopra che secondo noi va bene come scelta. E' una cantante (come la Scott per Jasmine).

Abbiamo anche fatto alcune considerazioni sul setting del film...

Crediamo che sia una scelta precisa della Disney per dare una nuova linea ai live action. Forse dopo le critiche a Maleficent per essere troppo distante dal film originale e le critiche alla Bella e la Bestia per essere troppo identico al film originale, ora cercano di differenziarsi pur rimanendo nello spirito del film di base, una sorta di medium tra le due entità dei live action. Già un assaggio l'abbiamo avuto in Aladdin con le referenze all'India anziché al solo MedioOriente (e Jasmine più indiana che araba), qui aumentano ancora le distanze. Il che pensiamo possa essere positivo, anche perchè di fatto qualcosa di nuovo devono avere i live action .
Eric pensiamo lo mettano bianco (anche se forse un attore di colore, magari non proprio nero ma abbronzato , potrebbe andare. Proprio nero nero non crediamo, mai dire mai, nei cartoni non c'è mai stato un protagonista nero - Naveen è mediterraneo ma non nero - chissà che non lo mettano nei live action. Dubitiamo, forse sceglieranno un attore abbronzato ma non nero, chissà).

Pensiamo comunque che abbiano comunque valutato le idee in merito ad una sirena di colore . E in tutta onestà è meglio così, altrimenti sarebbe stato brutto annunciare un casting di colore e poi metterne una bianca.

Inviato da: Daydreamer il 3/7/2019, 23:33

veu mi riferisco al fatto che abbiano puntato su una sconosciuta, sapevo che voi apprezzavate il cambio di etnia, ma Zendaya in effetti godeva di ben altra notorietà. Qui si rischia, con Naomi Scott alla fine è andata bene, peggio con la Foy nello Schiaccianoci. Eric dovrà per forza essere un nome forte oppure popolare, quindi direi che Noah Centineo o meglio ancora Harry Styles possano fare da buon contrappeso di celebrità.

Inviato da: theprinceisonfire il 3/7/2019, 23:45

CITAZIONE (veu @ 3/7/2019, 23:22) *
Crediamo che sia una scelta precisa della Disney per dare una nuova linea ai live action. Forse dopo le critiche a Maleficent per essere troppo distante dal film originale e le critiche alla Bella e la Bestia per essere troppo identico al film originale, ora cercano di differenziarsi pur rimanendo nello spirito del film di base, una sorta di medium tra le due entità dei live action. Già un assaggio l'abbiamo avuto in Aladdin con le referenze all'India anziché al solo MedioOriente (e Jasmine più indiana che araba), qui aumentano ancora le distanze. Il che pensiamo possa essere positivo, anche perchè di fatto qualcosa di nuovo devono avere i live action .


Sono d'accordo con voi su questo aspetto. Vorrei aggiungere, però, che a rifletterci bene nessuno dei live action è riuscito ad imporsi nell'immaginario collettivo "sostituendo" il cartone animato.

Mi spiego meglio: ancora oggi, quando si menziona Cenerentola, o Lady Tremaine, si intende indicare esattamente i personaggi per come appaiono nel classico animato, e non nella versione interpretata dalla James e dalla Blanchett.
Stesso dicasi per ogni altro film live-action.
Soltano Jhonny Depp/Cappellaio Matto e (in misura minore) Helena Bonham Carter/Regina di Cuori sono riusciti in qualche modo ad oscurare i protagonisti dell'adattamento animato, probabilmente perché visivamente risultano più memorabili delle controparti originali, specialmente il cappellaio che, a livello di design, era uno dei personaggi meno riusciti dello splendido e visionario classico.

La Malefica di Angelina Jolie, ad esempio, è sicuramente entrata nell'immaginario collettivo, ma non al punto da soppiantare l'immagine austera e inquietante della Strega animata; si è accostata come un qualcosa di nuovo e differente.

Peciò, anche se non sono assolutamente contento di questa scelta per Ariel, poiché credo che il desiderio di vedere in carne e ossa ciò che si è visto animato sia uno dei punti di forza degli adattamenti live action - e tale soddisfazione verrà meno privando Ariel della pelle bianca, degli occhi blu e dei capelli rossi fiammanti- d'altro canto sono conscio che anche questo live action, verosimilmente, non lascerà nulla dietro di se, se non il ricordo di una Ariel nera.

Perciò, che facciano pure quel che vogliono. Attendo con più piacere Mulan, a questo punto.

Ciò posto, vorrei anche io sapere cosa ne pensate della scelta di un'attrice(?) sconosciuta a chiunque. Peraltro, non è che Noah Centineo sia poi molto più celebre: fuori dal mondo di tumblr e delle ormonose 15enni è un grosso "ma chi?"!
Anche Harry Styles, per quanto noto alle ragazze di varie generazioni, non è di certo un nome paragonabile a Emma Watson. Come Eric dovrebbero prendere come minimo uno alla Bruno Mars, se proprio vogliono un cantante.
Peraltro con Ursula /McCarty e Scuttle/Awkafina, l'unica star internazionale potrebbe essere Tritone....

Inviato da: veu il 3/7/2019, 23:46

Crediamo che per Eric o Tritone mettano nomi conosciuti. Harry Styles per Eric? chissà. Sarà che sui primi nomi che escono non poniamo mai fiducia (di solito infatti sono rumor/test per sentire le voci del pubblico - come fu per Zendaya l'anno scorso o per Jade delle Little Mix per Jasmine o Zayn per Aladdin, Zayn che poi ha cantato la colonna sonora dei titoli di coda di Aladdin). Vedremo. Crediamo che tempo 2 o 3 settimane e sapremo quasi tutto. A questo punto in vista del D23 di agosto, il cast è già ufficializzato. Pensavamo riservassero l'annuncio del cast per il D23 come fecero per Aladdin nel 2017 (magari annunceranno cast di altri film, non sappiamo)
O magari pubblicizzano il film in altro modo, tenete conto che da un anno circa si smuove il web per la sirena nera, quindi crediamo che a livello pubblicitario punteranno molto su questo fatto.

Zendaya era decisamente più popolare ma è stata troppo pubblicizzata tanto che alla fine era scontata e non volevano avere un casting scontato.
La Scott è andata molto bene in Aladdin , non gode di pubblicità però (non è una Kardashan a livello di popolarità , però vediamo che la Scott non è mai pubblicizzata a dovere, pure nelle Charlie's Angels di prossima uscita è quella più sottotono, a differenza della Stewart e dell'altra ragazza che sono decisamente più pompate a livello pubblicitario).
La Foy per Lo Schiaccianoci è stata l'unica nota positiva del film (in molti la vorrebbero pure a fare Biancaneve), in un film che è stato un guazzabuglio senza capo nè coda (con tanto di love story troncata a metà per dar spazio all'amicizia). Purtroppo paga lo scotto di essere stata protagonista di un film odiato dalla maggior parte del pubblico.


In ogni caso alcuni riflessi rossi ad Ariel li metteranno.

Inviato da: buffyfan il 4/7/2019, 0:59

No non ci siamo proprio. Ma a questo punto era mille volte meglio Zendaya. Mi sembra piuttosto anonima sta tizia, che io personalmente nemmeno conoscevo. Speriamo almeno mantengano i capelli rossi.... sul flop o meno, non saprei. Di certo la scelta non piacerà alla maggioranza secondo me. Negli USA andrà benissimo, basta vedere Black Panther. Nel resto del mondo non lo so sinceramente. Le proteste ci stanno tutte.. immaginate se avessero preso un nordico a fare Aladdin invece di Mena Massoud o un cast total white per Il re leone o Mulan.... sarebbe caduto il mondo!

Inviato da: Daydreamer il 4/7/2019, 0:59

CITAZIONE (veu @ 3/7/2019, 23:46) *
In ogni caso alcuni riflessi rossi ad Ariel li metteranno.

Sì appunto, magari delle alghe marine o ricorreranno alla CGI. Resterebbe il fatto di un'ipocrisia assurda, se tanto vogliono fare i progressisti con la Ariel black allora che la lascino coi suoi lineamenti immutati. Più facile a quel punto puntare su una coda multicolore, magari proprio con vari riflessi rossi e verdi.

Inviato da: Daydreamer il 4/7/2019, 9:05

Nel frattempo la Bailey su Twitter pubblica la fan art di seguito, direi che non lascia molti dubbi :

Dreams come true

Inviato da: buffyfan il 4/7/2019, 9:56

Uno stupro alla capostipite della Rinascita Disney. A me dispiace di andare contro a questa scelta e che stia ricevendo una valanga di critiche, perchè è una bellissima ragazza ed ha una bella voce, e posso immaginare quanto sia felice per una cosa simile e sono contento per lei, ma anche vedendo questa fanart di una delle scene simbolo del film, io vedo tutto tranne che Ariel. 😅 speriamo giochino bene con i contrasti allora. Sono abbastanza certo che i capelli rossi li manterranno.

Inviato da: Colosso il 4/7/2019, 18:48


Ho saputo adesso di questa scelta e sono assolutamente scandalizzato. Non solo boicotterò il film non andandolo a vedere ma farò tutto il possibile perchè fallisca aderendo a petizioni e partecipando a proteste sui social.
Da molti anni mi batto contro il politicamente corretto e ho dovuto ingoiare molti rospi ma il pensiero di una Ariel nera, solamente per il gusto di farlo e per esaltare le minoranze, è troppo da sopportare. Esiste un limite oltre al quale il fan è giusto che si ribelli.
Detto questo, se la Disney insiste sul casting il flop è sicuro al 100% in tutto il mondo. Ricordate il caso di Johnny Storm / la Torcia umana interpretato da un ragazzo di colore nell'ultimo Fantastic Four? Anche lì ci fu una sollevazione popolare e il risultato al botteghino fu un vero disastro, tanto che rimane il film di supereroi meno visto di sempre. Il caso Pantera nera è completamente diverso visto che si trattava della trasposizione fedele di un personaggio di colore esistente sui comics da 50 anni. Gli afroamericani si sono identificati in lui e sono giustamente andati a vederlo in massa, ma neanche i bianchi avevano motivi per disdegnare il film.

Ciò che lo spettatore medio non sopporta è proprio questo cambiare senza motivo le etnie di personaggi iconici, amati e straconosciuti. Non mi interessa affatto se il film sarà bello o brutto perchè questo casting è un voluto schiaffo in faccia alla grandissima maggioranza degli spettatori.

Inviato da: Fulvio84 il 4/7/2019, 21:47

sono disgustato da questa scelta.
per quanto mi riguarda non andro' a vedere il film.
mi hanno violentato Ariel e adesso temo per qualche schifezza anche su Biancaneve.
ALmeno Zendaya era figa, questa non e' manco particolarmente bella ma in ogni caso, non e' Ariel, una sirena qualunqua ma NON ARIEL.
cmq non credo avra' il successo che sperano, ho visto che online si e' scatenato l'inferno..tendenzialmente e' favorevole solo il pubblico di colore e una manciata di buonisti....gia' immagino l'asia e specialmente la cina che non lo vorra' incontrare manco per sbaglio considerando la scarsa sintonia che hanno per le persone di colore e onestamente anche l'europa la vedo poco incrine a questo black washing...onestamente mi auguro incassi veramente poco e che spendano tanto di produzione

Inviato da: veu il 5/7/2019, 0:03

in tutta onestà non capiamo queste critiche contro un'attrice afroamericana per fare la Sirenetta o Ariel, il personaggio è di fantasia e possono creare diverse interpretazioni di un personaggio (Cenerentola pure è stata nera in un film Disney e Rapunzel lo è stata in Once upon a time). Magari altre ragazze di colore potranno interpretare anche altre Principesse in futuro (tipo Rapunzel stessa per esempio) .
Un conto è un film dove la razza è predominante (vedesi Pocahontas o Mulan per capirci che sono proprio personaggi pressoché storici e allora non puoi variare la razza), un conto sono personaggi di fantasia che possono avere diverse interpretazioni (la stessa Jasmine nell'ultimo film ha aspetti dell'India e non dell'Arabia così come Agrabah è multietnica).
Leggiamo sul web del "perchè non fanno allora Tiana bianca?"... semplicemente perchè per ora Tiana non è in programma, se la faranno magari ne faranno un altro tipo di Principessa rispetto a quella mostrata fino ad ora (stesso dicasi del "perché Rapunzel non la fanno nera o con i capelli rossi o orientale?"... quando e se la faranno vedremo che uscirà fuori).
Biancaneve... è bianca per nome e per discorso di fiaba (nella storia dicono "bianca come la neve" quindi o la fanno di etnia caucasica o di etnia mista ma con tratti bianchi per esigenze di storia). Non potrebbero fare una Biancaneve nera a meno che non cambiano nome (al massimo la possono fare giapponese dato che in Giappone hanno la pelle molto chiara oppure, molto più probabile, una Latina con la pelle chiara, tipo originaria dell'Argentina).
L'importante è che mettano attrici che siano BELLE e che sappiano recitare e cantare. Poi la razza è un requisito secondario. In tutta onestà se ci mettono una attrice bellissima (e brava anche) può essere nera, giapponese, cinese, pellerossa, araba, indiana, latina o bianca, non importa proprio nulla.

In tutta onestà crediamo che se il film animato della Sirenetta fosse stato fatto oggi avrebbe visto una sirena nera e ambiente caraibico (non dimentichiamoci che Musker e Clements sono coloro che hanno creato la prima Principessa nera in Disney - Tiana - con elementi voodoo e cajun). Nel 1989 era impensabile una scelta simile (e difatti ci sono voluti 20 anni per avere la principessa nera, Tiana), nemmeno nel decennio Rinascimento che hanno trattato varie culture (araba, pellerossa, cinese) avevano il coraggio di trattare la cultura degli afroamericani o comunque cultura dei neri. Fosse oggi le cose sarebbero nettamente differenti.
Tra l'altro abbiamo letto che i registi del film del 1989 hanno approvato la scelta (primo caso in un remake in cui si rivolgono ai registi del classico di base, con Aladdin, Re Leone e Bella e la Bestia non l'hanno fatto, con tutte le polemiche della Woolverton e di Rossio che ne sono seguite)... se sta bene ai creatori di variare e appoggiano la scelta, perché non dar fiducia?

Attenzione a quello che diciamo, speriamo di non essere fraintesi... Le polemiche, in tutta onestà, fanno anche bene ai film (vedesi con Aladdin la questione Jasmine sollevata due anni fa che comunque ha servito a far vedere il film, sebbene fosse stata molto meno pubblicizzata che la questione Ariel oggi). Sembra un paradosso ma è Hollywood del resto. O bene o male purché se ne parli e per ora della Ariel nera se ne è parlato parecchio.
Contate che per lo stesso Aladdin la polemica alle stelle sul primo trailer ha smosso in parte il web seppure non fosse ancora finito (tant'è che la disney ha rilasciato il primo trailer di Frozen 2 per placare i fans), eppure, con il senno del poi, quella polemica è servita per far parlare parecchio del film (unico momento in cui se ne è parlato). Quindi le polemiche catalizzano l'attenzione su un film (e pure l'attesa). Le voci corrono e la gente è incuriosita.
Aggiungiamo che la Disney fa quello che vuole con i suoi personaggi e le sue proprietà, non ascolta i pareri degli utenti su facebook o twitter o instagram che comunque sono solo una piccola parte di quelli che poi vanno nelle sale.
Senza contare che è da più di un anno che si sa che i personaggi saranno di colore, avranno fatto sicuramente attenzione a ciò che vede il pubblico , ottenuto dei riscontri e se vogliono provarci è perchè sapranno quello che fanno.

La Cina e l'Asia sono maggiormente aperti oggi a film con attori di colore, Black Panther ha avuto buoni riscontri in termini di pubblico pure in Asia. Stessa cosa sarà qua.


Vi diciamo una cosa: Aladdin in tutta onestà ha insegnato che puoi mettere gente sconosciuta e incassare SE il film è ben fatto. Su quello la disney non ha puntato una cippa e ha comunque avuto riscontro di pubblico (e il film aveva per lo più un cast composto da minoranze etniche). Ora avrà capito che devono fare un film ben fatto e la gente lo va a vedere. E allora, che importa se la protagonista è nera o bianca o orientale se il film è fatto bene? Possono anche metterla con i capelli blu e la coda rossa (non crediamo, pensiamo che i capelli sul rossiccio li tengano) ma se il film è fatto bene la gente lo vede.
E poi un po' di varietà ci vuole, dai. E poi nessun live andrà mai a soppiantare il cartone, sono due aspetti differenti. Godiamoci quello che verrà mostrato sullo schermo, relativizzando un po'.
Aspettiamo a vedere come esce fuori, le prime immagini non tarderanno ad arrivare (magari mostrano qualche screen test su costumi ecc al D23) e comunque quando inizieranno le riprese una prima immagine ufficiale uscirà (come avvenuto per Mulan), non crediamo attendano troppo come fatto per Aladdin e La Bella e la Bestia prima di mostrare un minimo di look della protagonista.

Inviato da: Eric il 5/7/2019, 0:28

Mi spiace hanno cannato! Questo abuso del politically correct ha stancato e davvero tanto. Una mossa completamente ipocrita e un patetico buonismo . Sia chiaro non sto facendo commenti contro l'attrice che è una bella ragazza, brava e con una voce bellissima. Non mi si venga a dire razzista perché qua di razzismo non c'entra nulla. Ricordo quando hanno fatto un casino per Tiana in Ralph Spacca Internet perché aveva la carnagione "schiarita" ( ma sempre di colore era) , qua invece stravolgono tutto e se si commenta in modo non entusiasta allora il primo commento che ricevi è : SEI RAZZISTA!
Non è una questione di razzismo...Ariel è un personaggio iconico cambiarle l'etnia non ha senso! Sarebbe la stessa cosa se mi cambiassero l'etnia di Tempesta degli X-men. Se fosse un film NON Disney mi starebbe bene vedere una Sirena di colore (che tra L altro Once Upon a Time aveva già fatto) ma pensare ad Ariel di colore mi spiace ma non riesco, poi sarà anche brava non lo metto in dubbio ma non è Ariel della Disney.
Mi sono stancato...stancato dei Live Action, stancato del politically correct. Hanno nell'archivio un sacco di personaggi di colore che possono usufruire e darne anche una seconda possibilità (Kida per esempio) ma meglio cambiare e stravolgere un personaggio ormai icona per tutti. E per favore non ditemi che Ariel è sempre stata Caraibica, qua fa tanto Hermione che nei libri non è mai stato specificato il colore della pelle.
Questo film al cinema sicuramente non lo vedrò, sono deluso e molto amareggiato per questo andazzo che ormai la Disney ( e non solo loro) ci sta propinando.

Inviato da: buffyfan il 5/7/2019, 1:26

Anche Mulan è tratto da un poema cinese ed è una leggenda, e giustamente hanno scelto un'attrice cinese per interpretarla. Avrebbero allora potuto fare gli alternativi, dato che amano molto farlo, e scegliere una attrice polacca per Mulan, e invece si son ben guardati dal farlo. La Sirenetta piaccia o meno ( e a quanto pare alla Disney non piace.. forse l'Europa non è più un mercato da calcolare) è una fiaba europea. E secondo me se la storia non sarà ambientata in Europa ma in zone tropicali, sarà l'ennesima beffa. Anche Il Re Leone ha personaggi di fantasia, ma immaginatevi l'apocalisse biblica se avessero scelto attori bianchi per il doppiaggio, ed invece, giustamente, sono tutti attori afro.

Inviato da: Daydreamer il 5/7/2019, 8:25

Gli ultimi due commenti non fanno una piega, poi ce la possiamo raccontare fin che vogliamo. Certamente sarà tutto coerente, pensiamo al fatto che la location non sarà soltanto i Caraibi ma pure il Sud Africa, non ci sarebbe da stupirsi se avessero cambiato anche le specie di alcuni animali, Scuttle anzitutto è una femmina, Flounder magari sarà un altro tipo di pesce. Tutto questo crea una certa curiosità, ma perché allora non creare una fiaba live action nuova, con una sirena protagonista, oppure titolare il film con un nome diverso, tipo "L'altra sirenetta" o qualcosa del genere? Il fatto di mantenere (potenzialmente almeno) stessi nomi e storia sa tanto di pretenzioso e sfacciato e non mi sembra rispettoso nei confronti dei personaggi del Classico. Non si capisce come mai si siano spinti così tanto con un film così iconico, avrebbero potuto raccontare questo "what if" con film meno popolari e meno "forti", tipo Taron o Bianca e Bernie. Quello che sembra emergere non è tanto l'intento artistico ma politico, nei modi più superficiali, perché il messaggio di integrazione e inclusività non lo costruisci coi cambi di sesso e di colore ma con il racconto e la sceneggiatura.
Speriamo che Eric non risulti soltanto una figurina, come minimo Ariel farà tutto da sola, come annientare e sconfiggere Ursula (ma anche nel musical funziona così).

Inviato da: BennuzzO il 5/7/2019, 10:05

Premesse tutt'altro che incoraggianti.
Oltretutto, non dimentichiamoci che Marshall è reduce da un risultato abbastanza tiepido al botteghino di Mary Poppins Returns... non mi pare che stiano partendo col piede giusto, ma vedremo.

Inviato da: Klauz_star il 5/7/2019, 15:02

Ho visto la scelta, è incredibile come la Disney vada a fondo con le sue scelte, io avrei preferito a questo punto Zendaya, ma Halle... non è malaccio, ma sarebbe stata una scelta migliore per Tiana...oppure per intepretare Aisha nelle winx (che probabilmente nel live action si chiamerà jade fine ot).

Da un lato ritengo giusto con questi live action di provare a intraprendere storie nuove, perché se è una storia che si ripete dopo un po diventa noiosa, però ariel con i capelli rossi è unica inimitabile; tra l'altro nella serie a cartoni compariva una sirena di colore chiamata gabriella, muta purtroppo, ma era molto carina... quanto ad ursula se hanno fatto 30 fanno 31, voglio lizzo, che ho scoperto di recente grazie a "The voice of italy" dove è venuta ospite è una cantante molto brava, anche se il top sarebbe una missy elliott o una queen latifah. Melissa Mac carthy nel caso fosse stata ariel una ariana grande o una bella Thorne...

Comunque nel 1997 avevano realizzato una cenerentola di colore interpretata da Brandy anche se era ispirata al musical di brodway e non alla versione disney, era molto bella, tant'è che avrei sperato in un'altra cenerentola di colore ma ad interpretarla ci fosse stata una Beyonce o una Rihanna (che in umbrella la cita pure)...

Non oso immaginare cosa succederà in biancaneve... ma sopratutto la disney non può tornare a fare i classici a cartone animato, di principesse mancano ancora "la principessa sul pisello", "i cigni selvatici", "le fate" (perrault, una storia sempre simil-cenerentola), pelle d'asino, anche qualcuna da qualche mito o leggenda greca/romana o celetica...


Inviato da: veu il 5/7/2019, 18:33

Ecco alcuni articoli italiani.

Comunque la si pensi, sono riusciti già a far parlare di questo film nonostante mezzo cast non è ancora stato scelto e ieri su Twitter la tendenza Ariel ha raggiungo 1,18 milioni di tweet in poche ore ed era al terzo posto come tendenza e pure Eric era nelle tendenze di twitter...
Aggiungiamoci che nel giro di poche ore è bastato l'annuncio e Halle Bailey è diventata strafamosa, praticamente da ieri si parla solo di lei nonostante sia quasi al debutto come attrice.

Da http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2019/07/04/halle-bailey-sara-la-sirenetta-disney_7819f5e1-98dd-4ff0-bbd5-fad8564f7e5d.html:

Halle Bailey sarà la sirenetta Disney
La pellicola includerà brani del celebre film d'animazione

(ANSA) - ROMA, 4 LUG - Sarà la cantante Halle Bailey, metà del duo con la sorella Chloe X Halle, che si tufferà negli abissi interpretando la sirenetta Ariel nel prossimo adattamento di "La sirenetta". La bella e brava cantante nera sarà dunque la protagonista della versione live-action che includerà brani originali del celebre film d'animazione del 1989 e nuovi brani del compositore dei brani della versione originale Alan Menken (Menken ha vinto due Oscar con le musiche del cartoon dedicato ad Ariel, miglior colonna sonora e miglior canzone con In fondo al mar) e di Lin Manuel Miranda, attore, compositore e rapper ormai lanciatissimo nel mondo del musical americano, è tra gli autori della colonna sonora di Oceania e ha già lavorato con Marshall interpretando Jack nel Ritorno di Mary Poppins. Nel cast con Bailey ci saranno Awkwafina e Jacob Tremblay rispettivamente nei ruoli di Scuttle il gabbiano, e del pesce Flounder. Il film che sarà diretto da Rob Marshall, regista del ritorno di Mary Poppins.



--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/07/04/news/halle_bailey_sara_ariel_nel_live_action_della_sirenetta_-230303225/:

Halle Bailey sarà Ariel nel live action della 'Sirenetta'

La giovane attrice e cantante protagonista del remake del classico Disney del 1989. Una scelta che scatena polemiche sui social: "Ariel non può essere nera"

Sarà Halle Bailey a interpretare Ariel nella versione live action della Sirenetta, il classico Disney del 1989. La scelta è caduta sulla giovane attrice e cantante nera, famosa per il duo Chloe x Halle, formato con la sorella. Una scelta che cambia radicalmente i connotati della protagonista del cartoon ma inevitabile, come ha spiegato il regista Rob Marshall, che ha già diretto Il ritorno di Mary Poppins: "Halle possiede quella rara combinazione di spirito, cuore, giovinezza, innocenza e sostanza, oltre a una gloriosa voce come cantante, tutte qualità intrinseche necessarie per interpretare questo ruolo".


chloe x halle

@chloexhalle
dream come true... 🧜🏽‍♀️🌊

668.000
22:02 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza l'immagine su Twitter
159.000 utenti ne stanno parlando

"Il sogno diventa realtà" scrivono le sorelle Bailey su Twitter con l'immagine di Ariel dalla pelle scura. Ma è polemica sui social tra chi apprezza il coraggio della Disney che rompe gli schemi e i tradizionalisti che contestano la scelta di Halle Bailey: "Ariel non può essere nera".

La Sirenetta diventa nera nel nuovo live-action Disney: il web insorge contro Halle Bailey

La musica ha infatti un ruolo rilevante nel remake, e la Disney ha affidato a Lin-Manuel Miranda e Alan Menken il compito di curare la colonna sonora. Menken ha vinto due Oscar con le musiche del cartoon dedicato ad Ariel (miglior colonna sonora e miglior canzone con Under the sea, in italiano In fondo al mar) e Miranda, attore, compositore e rapper ormai lanciatissimo nel mondo del musical americano, è tra gli autori della colonna sonora di Oceania e ha già lavorato con Marshall interpretando Jack nel Ritorno di Mary Poppins.

Nel cast della nuova Sirenetta con Bailey ci saranno Awkwafina e Jacob Tremblay rispettivamente nei ruoli di Scuttle il gabbiano e del pesce Flounder. Melissa McCarthy invece è in trattativa per interpretare la piovra Ursula.

Inviato da: veu il 5/7/2019, 18:35

Da https://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/la-sirenetta-diventa-nera-nel-nuovo-live-action-disney-il-web-insorge-contro-halle-bailey/338840/339441:

La Sirenetta diventa nera nel nuovo live-action Disney: il web insorge contro Halle Bailey

Diciannove anni, sconosciuta al grande pubblico ma con una voce splendida e un'ottima grinta. Halle Bailey è il volto che la Disney ha scelto per portare sul grande schermo la principessa Ariel in versione live action. Una notizia che ha scatenato l'ira di molti fan che non apprezzano la scelta di un'attrice afroamericana per il ruolo della sirenetta che nel film d'animazione dell'89 ha i capelli rossi e gli occhi azzurri


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da https://www.leggo.it/spettacoli/cinema/hailey_bailey_nuova_sirenetta_disney_di_colore-4600494.html:

La Sirenetta, Hailey Bailey sarà Ariel. Ira dei fan e petizione online: «Non va bene, è di colore»

Sarà la cantante Halle Bailey la nuova Sirenetta nella versione live-action del grande classico Disney.
La diciannovenne è stata scelta dal regista Rob Marshall, colpito dalla sua “voce gloriosa” ma anche dalla sua «combinazione di spirito, cuore, giovinezza, innocenza e concretezza» ritenuta fondamentale per un ruolo così importante.

L'idea di un'Ariel di colore, però, non è piaciuta per niente ai fan, che hanno persino lanciato una petizione su Change.org dove chiedono che l'attrice venga immediatamente sostituita:
«Anche se la maggior parte di noi è a favore della diversità e sono certa che possa cantare e recitare in modo adeguato alla parte, Ariel è iconicamente una ragazza con i capelli rossi. Perché privare i fan di questo elemento? Jasmine nel nuovo film live action di Aladdin doveva essere scelta per avere un aspetto medio orientale e le voci dei leoni nel nuovo Il Re Leone dovevano essere afroamericane. Perché Ariel non poteva rimanere una giovane dai capelli rossi e gli occhi blu?».

La petizione prosegue sottolineando che «non c'è niente di sbagliato nell'essere orgogliosi della propria appartenenza a qualsiasi razza». Poi spiega la motivazione del gesto: «Proprio come Mulan è una ragazza asiatica con i capelli neri e gli occhi marroni, e speriamo che Pocahontas sarà interpretata da una ragazza nativa americana, Ariel è la nostra principessa dai capelli rossi. Le ragazzine con i capelli rossi e la carnagione bianca non dovrebbero vergognarsi o sentirsi defraudate. Se volete una principessa nera fate La Principessa e il Ranocchio. Sono certa che Halle sarebbe grandiosa per la parte. Ma Ariel è bianca, con i capelli rossi e gli occhi blu».

Magia, le bambine diventano sirenette. E con la sinuosa pinna canticchiano come

Fin da subito la scelta di Halle è stata accolta da tantissime polemiche. I produttori avevano invece sostenuto la propria scelta dichiarando: «Dopo una lunga ricerca, è stato chiaro a tutti che Halle possiede quella rara combinazione di spirito, cuore, innocenza e spessore, oltre a una voce fantastica. Ha tutte le qualità necessarie per interpretare un ruolo di questo tipo». Eppure i commenti negativi degli utenti del web si sono scatenati.

Se il cast rimarrà invariato, accanto ad Halle ci saranno Jacob Tremblay nella parte di Flounder, Awkwafina che interpreterà il gabbiano Scuttle e Melissa McCarthy, tuttora impegnata nelle trattative che potrebbero portarla a diventare la strega del mare Ursula.


Inviato da: veu il 5/7/2019, 18:38

Da http://www.ilgiornale.it/news/spettacoli/halle-bailey-sirenetta-e-scatta-polemica-non-rispetta-1721745.html:

Halle Bailey è La Sirenetta. Scatta la polemica: "Non rispetta il personaggio originale"
La cantante di colore Halle Bailey sarà la nuova Ariel nel remake de La Sirenetta diretto da Rob Marshall. Ma a poche ore dalla comunicazione ufficiale, c'è già aria di polemica tra chi difende le tradizioni e vorrebbe una Ariel che rispetti la versione originale e chi invece ha subito gridato al razzismo

Sarà Halle Bailey, cantante R&B, la nuova protagonista del remake de La Sirenetta.

Il live action diretto da Rob Marshall arriva dopo l’amato cartone animato Disney del 1989, in cui Ariel, fedelmente al romanzo del suo creatore Hans Christian Andersen, era una ragazza pesce di pelle bianca. Nel remake Halle Bailey è una ragazza di colore, cosa che ha scatenato la polemica e ha diviso i fan della rossa sirenetta.

Da un lato c’è chi apprezza la scelta di voler dare spazio ad un’attrice di colore, per far sì che il pubblico di pelle scura possa avere una principessa che li rappresenti. Ma c’è anche chi, lungi dal farne una polemica razzista, sostiene che un'Ariel dalla pelle nera vada a stravolgere completamente il film, trattandosi appunto di un remake. “Io sono cresciuta con La Sirenetta con i capelli rossi e la carnagione chiara e così vorrei che restasse. Al contrario riuscireste ad immaginarvi Pocahontas con i capelli rossi? Eddaisu. #NotMyAriel”, scrive una ragazza su Twitter. E ancora: “Ma veramente state accusando di razzismo le persone che vorrebbero una Aryel originale al cartone? No poi capisco fosse stata una rivisitazione, ma se il cartone prevede una ragazza coi capelli rossi, bianca ed occhi azzurri perché cambiare? #NotMyAriel”.

Chance.org ha lanciato anche una petizione online per sottolineare come un'Ariel senza i caratteristici capelli rosso fiamma e la pelle bianco latte, non sarebbe lei. “Proprio come Mulan è una ragazza asiatica con i capelli neri e gli occhi marroni, e speriamo che Pocahontas sarà interpretata da una ragazza nativa americana, Ariel è la nostra principessa dai capelli rossi. Le ragazzine con i capelli rossi e la carnagione bianca non dovrebbero vergognarsi o sentirsi defraudate”, spiega il sostenitore della petizione Brit Harper. Oltre ad Halle Bailey, sono presenti Melissa McCarthy nel ruolo di Ursula, mentre Awkwafina e Jacob Tremblay saranno rispettivamente le voci di Sebastian e Flounder.


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da https://www.ilmattino.it/spettacoli/cinema/hailey_bailey_nuova_sirenetta_disney_di_colore-4600548.html:

La Sirenetta, Hailey Bailey sarà Ariel ma sul web è rivolta: «Non va bene, è di colore»

Sarà la cantante Halle Bailey la nuova Sirenetta nella versione live-action del grande classico Disney.
La diciannovenne è stata scelta dal regista Rob Marshall, colpito dalla sua “voce gloriosa” ma anche dalla sua «combinazione di spirito, cuore, giovinezza, innocenza e concretezza» ritenuta fondamentale per un ruolo così importante.

L'idea di un'Ariel di colore, però, non è piaciuta per niente ai fan, che hanno persino lanciato una petizione su Change.org dove chiedono che l'attrice venga immediatamente sostituita: «Anche se la maggior parte di noi è a favore della diversità e sono certa che possa cantare e recitare in modo adeguato alla parte, Ariel è iconicamente una ragazza con i capelli rossi. Perché privare i fan di questo elemento? Jasmine nel nuovo film live action di Aladdin doveva essere scelta per avere un aspetto medio orientale e le voci dei leoni nel nuovo Il Re Leone dovevano essere afroamericane. Perché Ariel non poteva rimanere una giovane dai capelli rossi e gli occhi blu?».

La petizione prosegue sottolineando che «non c'è niente di sbagliato nell'essere orgogliosi della propria appartenenza a qualsiasi razza». Poi spiega la motivazione del gesto: «Proprio come Mulan è una ragazza asiatica con i capelli neri e gli occhi marroni, e speriamo che Pocahontas sarà interpretata da una ragazza nativa americana, Ariel è la nostra principessa dai capelli rossi. Le ragazzine con i capelli rossi e la carnagione bianca non dovrebbero vergognarsi o sentirsi defraudate. Se volete una principessa nera fate La Principessa e il Ranocchio. Sono certa che Halle sarebbe grandiosa per la parte. Ma Ariel è bianca, con i capelli rossi e gli occhi blu».

Fin da subito la scelta di Halle è stata accolta da tantissime polemiche. I produttori avevano invece sostenuto la propria scelta dichiarando: «Dopo una lunga ricerca, è stato chiaro a tutti che Halle possiede quella rara combinazione di spirito, cuore, innocenza e spessore, oltre a una voce fantastica. Ha tutte le qualità necessarie per interpretare un ruolo di questo tipo». Eppure i commenti negativi degli utenti del web si sono scatenati.

Se il cast rimarrà invariato, accanto ad Halle ci saranno Jacob Tremblay nella parte di Flounder, Awkwafina che interpreterà il gabbiano Scuttle e Melissa McCarthy, tuttora impegnata nelle trattative che potrebbero portarla a diventare la strega del mare Ursula.


Inviato da: veu il 5/7/2019, 18:41

Da http://www.bestmovie.it/news/la-sirenetta-nuova-immagine-di-halle-bailey-nei-panni-di-ariel-potrebbe-farvi-apprezzare-il-suo-casting/702994/:

La Sirenetta: la nuova immagine di Halle Bailey nei panni di Ariel potrebbe farvi apprezzare il suo casting
Dopo le numerose critiche al suo potenziale aspetto nel live-action, ecco finalmente qualcosa di “concreto”

Di Simona Carradori - 05/07/2019

Nonostante siano già passati due giorni dall’annuncio del casting di Halle Bailey come interprete di Ariel nel live-action La Sirenetta, i fan dei classici Disney continuano a non parlare d’altro sui social.

Tanto infatti lo sconcerto per la scelta di un’attrice di colore. Un dettaglio che – come spesso accade in questi casi – ha polarizzato le reazioni del web: da una parte c’è chi proprio non riesce ad accettare l’idea di una protagonista così diversa rispetto alla versione animata, mentre dall’altra, ci sono numerosi fan che approvano invece la scelta di dare nuova luce al classico del 1989 rivisitandone i contenuti.

E mentre Halle Bailey continua a monopolizzare l’attenzione del pubblico e le polemiche online, c’è chi sta già iniziando a guardare avanti cercando di farsi un’idea dell’aspetto che potrebbe avere la nuova Ariel. Si tratta di uno degli artisti digitali più conosciuti sui social, BossLogic, che anche questa volta ci ha deliziati con uno dei suoi ottimi lavori dando vita ad una prima versione dell’attrice nei panni della celebre sirena.

E dobbiamo ammettere che il risultato è piuttosto convincente, tanto che sul web l’immagine sta diventando virale tra coloro che affermano di essersi in parte ricreduti sulle polemiche relative al casting di Halle Bailey, se non addirittura convinti. A voi fa lo stesso effetto?


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da http://www.bestmovie.it/news/la-sirenetta-lanciata-una-petizione-per-impedire-a-halle-bailey-di-interpretare-ariel/703107/:

La Sirenetta: lanciata una petizione per impedire a Halle Bailey di interpretare Ariel
I fan rivogliono l’Ariel originale, con i capelli rossi e gli occhi azzurri

Di Mario Blacona - 05/07/2019

La scelta dell’attrice Halle Bailey per interpretare il ruolo della Sirenetta nel nuovo live action Disney sembra aver diviso molti fan. La decisione della major americana infatti ha scatenato un malcontento tale da aver creato una petizione su Change.org per chiedere la sostituzione dell’attrice.

Come spiega la promotrice dell’iniziativa questa protesta non ha a che fare con l’innegabile talento della Bailey: «Anche se la maggior parte di noi è a favore della diversità e sono certa che Halle possa cantare e recitare in modo adeguato alla parte, Ariel è iconicamente una ragazza con i capelli rossi. Perché privare i fan di questo elemento? Jasmine nel nuovo film live action di Aladdin doveva essere scelta per avere un aspetto medio orientale e le voci dei leoni nel nuovo Il Re Leone dovevano essere afroamericane. Perché Ariel non poteva rimanere una giovane dai capelli rossi e gli occhi blu?».

Oltre ad Halle Bailey, a meno di cambi di rotta all’ultimo minuto, gli altri membri del cast saranno Jacob Tremblay nella parte di Flounder, Awkwafina nella parte del gabbiano Scuttle e probabilmente Melissa McCarthy, impegnata ancora nelle trattative con la Disney per interpretare la strega del mare Ursula.

Inviato da: veu il 5/7/2019, 18:44

Da https://www.open.online/2019/07/05/una-sirenetta-afroamericana-la-disney-ha-deciso-di-si-ma-esplode-la-polemica/:

Una Sirenetta afroamericana? La Disney decide così ma è subito polemica

Halle Bailey sarà Ariel nel live action in produzione dedicato al grande classico della Disney

Sarà la cantante afroamericana Halle Bailey a interpretare Ariel nel remake del classico Disney La Sirenetta. L’attrice e cantante 19enne, infatti, è stata scelta dalla Disney per interpretare uno dei personaggi più noti della casa d’animazione statunitense.

Una scelta che però non è andata giù a molti amanti dei classici Disney che, abituati ormai da 30 anni all’idea del personaggio di Ariel come quello di una sirena dalla pelle diafana, con una inconfondibile chioma rossa in contrasto con la coda verde, hanno rigettato l’idea che la protagonista potesse avere la chioma e la carnagione scura.


chloe x halle

@chloexhalle
dream come true... 🧜🏽‍♀️🌊

668.000
22:02 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza l'immagine su Twitter
159.000 utenti ne stanno parlando
Poco importa se la Disney ha già stravolto l’immagine originaria della Sirenetta nell’adattamento della favola scritta da Hans Christian Andersen nel 1837. Nella favola originaria, infatti, Ariel, aveva sì la pelle bianca, ma aveva anche un’infinita chioma bionda. E non solo: nel racconto originario la Sirenetta non finiva con lo sposarsi con il bel principe Eric (che in realtà convolava a nozze con un’altra donna) ma moriva suicida, divenendo schiuma di mare.

Le parole del regista
Il regista Rob Marshall ha rivendicato la scelta di affidare il ruolo alla giovane attrice, colpito non solo dalla sua «gloriosa voce» (aspetto razionalmente più influente nello svolgimento delle dinamiche della storia), ma anche dal fatto che Halle Bailey sia in possesso di «quella rara combinazione di spirito, cuore, gioventù, innocenza e sostanza: tutte qualità intrinseche necessarie per interpretare questo ruolo iconico».

Chi è Halle Bailey
Halle Bailey è prevalentemente conosciuta al pubblico americano per avere creato con la sorella Chloe il duo Chloe x Halle, vincendo il concorso Next Big Thing di Radio Disney e, dopo anni di gavetta, per aver aperto i concerti di Beyoncé durante le tappe europee del The formation world tour.



Inviato da: veu il 5/7/2019, 18:47

Da https://www.corriere.it/spettacoli/19_luglio_03/sirenetta-halle-bailey-sara-protagonista-live-action-1de2cc1e-9dcd-11e9-9326-3d0a58e59695.shtml:

SPETTACOLO
La nuova Sirenetta sarà nera: scelta la cantante R&B Halle Bailey
Ariel e i suoi amici Sebastian e Flounder tornano sul grande schermo. Per la pellicola, ispirata al celebre cartoon Disney uscito nel 1989, è stata scelta la cantante-attrice di Atlanta

di Silvia Morosi
La nuova Sirenetta sarà nera: scelta la cantante R&B Halle Bailey shadow
La cantante-attrice Halle Bailey farà parte del mondo Disney. La giovane, 19 anni, ha ottenuto il ruolo della protagonista nel remake live-action della pellicola «La Sirenetta» (1989), come riporta Variety. Bailey — originaria di Atlanta — interpreterà il ruolo di Ariel, la figlia del re Tritone che desidera vivere sulla terraferma e ha fatto sognare un'intera generazione sulle note di «in fondo al mar». Si tratta della prima attrice nera nel ruolo di un personaggio che — nel cartoon — nasce come bianco. In trattative per recitare nel film ci sono Melissa McCarthy che potrebbe interpretare Ursula, Jacob Tremblay per Flounder, il migliore amico di Ariel e la rapper Awkwafina nel ruolo di Scuttle, l’amico gabbiano della principessa.


chloe x halle

@chloexhalle
dream come true... 🧜🏽‍♀️🌊

668.000
22:02 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza l'immagine su Twitter
159.000 utenti ne stanno parlando
A dirigere il film sarà Rob Marshall, che si è già messo alla prova con «Il Ritorno di Mary Poppins» ed è stato candidato all’Oscar per il miglior regista per «Chicago». La Sirenetta potrebbe arrivare al cinema nel 2021 (l’inizio delle riprese è previsto per aprile 2020).

Per Disney non si tratta, però, del primo remake: la prima pellicola a tornare sugli schermi è stata Alice In Wonderland, seguita da Maleficent, Il Libro della Giungla, La Bella e la Bestia e Ritorno al Bosco dei 100 Acri, Dumbo e Il re Leone.


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da https://www.quotidiano.net/magazine/halle-bailey-sirenetta-1.4678261:

Halle Bailey è la nuova Sirenetta, chi è l'attrice che ha conquistato la Disney
Sarà la protagonista del remake in carne e ossa del film d'animazione

Walt Disney Pictures ha annunciato che la giovane attrice e cantante statunitense Halle Bailey sarà Ariel nel nuovo 'La Sirenetta', remake con attori in carne e ossa dell'omonimo film d'animazione uscito nel 1989 e che sarà diretto da Rob Marshall ('Chicago', 'Il ritorno di Mary Poppins'). La notizia è giunta dopo mesi di indiscrezioni sul cast e dopo che decine di colleghe sono state prese in considerazione: perché la Bailey ha conquistato la parte? E chi è esattamente?

Nata nella città di Atlanta, in Georgia, il 27 marzo 2000, Halle Bailey diventa famosa cantando cover di canzoni pop e r&b su YouTube, in coppia con la sorella Chloe (di due anni più grande). Le voci sono piacevoli, l'alchimia con la telecamera funziona e fra una canzone e l'altra le due ragazze vincono il concorso Next Big Thing organizzato da Radio Disney.

A fine del 2013 la loro cover di 'Pretty Hurts' attira l'attenzione di Beyoncé, vale a dire l'interprete originale del brano. È un evento che imprime una nuova svolta alla carriera delle due sorelle: nel 2016 compariranno nel disco 'Lemonade' e si esibiranno come gruppo spalla nelle date europee del 'The Formation World Tour', potendo oltretutto contare su un paio di EP pubblicati proprio in quell'anno.

Nel frattempo cinema e televisione le hanno già scoperte. Esordiscono piccolissime, in parti minori: Chole nel 2003, grazie al film 'The Fighting Tempation', e Halle nel 2006 grazie a 'Last Holyday'. Presto arrivano nuovi ruoli, anche in televisione, fino a conquistare la ribalta nella sitcom 'Grown-ish', che debutta a gennaio del 2018 e che è uno spin-off della serie TV 'Black-ish', del network ABC.

L'annuncio del casting per la Sirenetta è stato accolto da alcuni utenti di Internet con qualche perplessità, perché si erano abituati a considerare Ariel una ragazza bianca e caucasica e ora si ritrovano di fronte a un'interprete di colore.

Il regista Rob Marshall non ha però dubbi sulla propria scelta: "Dopo lunghe ricerche è risultato in modo incontrovertibile che Halle possiede una rara combinazione di spirito, cuore, giovinezza, innocenza e sostanza, oltre a una fantastica voce: tutte qualità necessarie per interpretare questo iconico ruolo".

Quando esce La Sirenetta
Le riprese della 'Sirenetta' inizieranno ad aprile del 2020, dunque non aspettiamoci di vederlo in sala prima del 2021. La trama adatterà alla sensibilità contemporanea la vicenda originale, ma senza stravolgerla: ritroveremo dunque la giovane sirenetta, principessa di un regno sottomarino, che stringe un patto faustiano per diventare umana e conquistare l'amore di un principe. Aspettiamoci alcune canzoni nuove, firmate da Lin-Manuel Miranda e da Alan Menken, il compositore della colonna sonora originale.

Inviato da: veu il 5/7/2019, 18:50

Da https://www.huffingtonpost.it/entry/halle-bailey-sara-ariel-nel-film-la-sirenetta_it_5d1ddc50e4b04c48140faa51:

Halle Bailey sarà Ariel nel film La Sirenetta, tra commenti razzisti e sogni multietnici
Pelle color cioccolato e dread, la 19enne è in effetti molto diversa dall’Ariel del cartone, pelle diafana e capelli rosso fuoco. Ma è pronta a far sognare nuove generazioni di multietniche creature

Per Halle Bailey, attrice afroamericana di 19 anni, è un sogno che si avvera: il regista Rob Marshall ha scelto lei per interpretare Ariel, la protagonista de La Sirenetta, il nuovo film live-action che Disney trarrà dal suo grande classico d’animazione del 1989. “Dream come true”, un sogno diventato realtà, twitta la giovanissima star dal profilo che la ritrae assieme alla sorella Chloe.

Le due sorelle - Chloe x Halle – hanno fatto successo cantando cover di canzoni pop e r&b su YouTube. Tra queste la cover di Pretty Hurts, che è piaciuta così tanto a Beyoncé da volerle con sé nel disco Lemonade e poi in giro per l’Europa nel Formation World Tour. Le due ragazze piacciono anche sul piccolo schermo, dove trovano la ribalta nella sitcom Grown-ish.

Ora, per Halle, è arrivato il momento del grande tuffo. Sarà lei a vestire i panni – o meglio, la coda – della amatissima Ariel. Sui social, però, sono in molti a storcere il naso per la scelta del regista, lamentando una differenza troppo forte rispetto all’originale.

Pelle color cioccolato e dread, Halle è in effetti molto diversa dall’Ariel del cartone, pelle diafana e capelli color del fuoco. Se c’è chi si limita a dire che avrebbe preferito una scelta più fedele rispetto all’originale, fioccano purtroppo i commenti razzisti. Di fronte ai quali è inutile parlare di gusti o riletture, meglio pensare a una Sirenetta destinata a far sognare e cantare nuove generazioni di multietniche creature.


-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da https://www.tgcom24.mediaset.it/spettacolo/la-nuova-sirenetta-disney-e-nera-scelta-la-cantante-halle-bailey_3218214-201902a.shtml:

4 LUGLIO 201911:00
La nuova Sirenetta Disney è nera: scelta la cantante Halle Bailey
La versione live action della pellicola del 1989 sarà diretta da Rob Marshall

Sarà la cantante di colore Halle Bailey a interpretare Ariel nella versione live action del classico Disney "Sirenetta". La cantante, conosciuta per il duo Chloe x Halle formato con la sorella, si unirà a Jacob Tremblay e Awkwafina nel film che sarà diretto da Rob Marshall. Nella pellicola la musica avrà un ruolo centrale: con brani originali del film d'animazione del 1989 e nuove canzoni di Alan Menken e del creatore di "Hamilton" Lin-Manuel Miranda.

Il regista Marshall è molto entusiasta di Bailey, della cantante e attrice dice "che possiede quella rara combinazione di spirito, cuore, gioventù, innocenza e sostanza, oltre a una gloriosa voce da cantante: tutte qualità intrinseche necessarie per interpretare questo ruolo iconico".

Inviato da: veu il 5/7/2019, 18:53

Da https://www.badtaste.it/2019/07/04/la-sirenetta-la-rete-confonde-il-nome-di-halle-bailey-con-quello-di-halle-berry-ecco-alcuni-tweet-sullargomento/380002/:

La Sirenetta: Halle Berry si congratula con Halle Bailey, ma la rete fa una gran confusione

Nelle scorse ore la Disney ha annunciato che sarà la giovane cantante R&B Halle Bailey a vestire i panni di Ariel nell’adattamento in live-action della Sirenetta.
Un nome sconosciuto a molti, ma che possiede una certa assonanza con quello di una star decisamente più conosciuta: Halle Berry. La stessa attrice si è congratulata subito con la Bailey su Twitter:

Nel caso vi servisse un promemoria… le Halle sono bravissime! Congratulazioni a ChloeXHalle per questa straordinaria opportunità, non vediamo l’ora di vedere cosa sei in grado di fare!


Halle Berry

@halleberry
In case you needed a reminder... Halles get it DONE. Congratulations @chloexhalle on this amazing opportunity, we can’t wait to see what you do! #TheLittleMermaid #HalleBailey

184.000
01:40 - 4 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su Twitter
30.500 utenti ne stanno parlando

Halle Berry

@halleberry
You are amazing, THRILLED for you!! #BlackGirlMagic #TheHalleLegacy ♥️♥️♥️♥️ https://twitter.com/chloexhalle/status/1146568087870722048 …

chloe x halle

@chloexhalle
this means the world. happy to share names with you 😭😭 love you lots https://twitter.com/halleberry/status/1146564345410621440 …

3.356
02:01 - 4 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
496 utenti ne stanno parlando


Proprio a causa di questa somiglianza tra cognomi la rete si è scatenata nelle ultime ore su Twitter, credendo appunto che il premio Oscar fosse stata scelta per il ruolo di Ariel. Ecco alcune reazioni sull’argomento:




Jonathan Apollo
@IAmJonnyApollo
For a moment, I thought that said “Halle Berry as Ariel” and I was like...

9
21:57 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Video incorporato
Visualizza altri Tweet di Jonathan Apollo

Entertainment Tonight

@etnow
· 3 lug 2019
Halle Bailey is about to take her talents under the sea! The singer, of R&B duo @chloexhalle, has officially been cast as our favorite little mermaid, Ariel.

Visualizza l'immagine su Twitter

Meda
@A_smallrobot
Me, trying to comprehend this post for 2 minutes: ‘That... isn’t Halle Berry though??’

🥴😂

33
22:08 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Meda

Mandel
@ThaDeezo
Definitely misread the Ariel casting as "Halle Berry" and was completely befuddled for a good, few, dozen, FIFTYLEVEN, minutes.

5
22:07 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Mandel

Mad Max: Curb Stomp A Fascist World In Thunderdome
@XRobsPunchinBag
Halle Berry as the sea witch in human form maybe.

But not the Ariel character at this age.

2
22:06 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Mad Max: Curb Stomp A Fascist World In Thunderdome

Alice
@txicmelody13
Halle Berry looks great for her age wow https://twitter.com/Variety/status/1146500251890720769 …

Variety

@Variety
Disney's live-action #LittleMermaid casts Halle Bailey as Ariel http://bit.ly/2MywiDK

1
22:06 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Alice

Kelly 🕷📚
@hughesytweets
I KEEP READING HER NAME AS HALLE BERRY

13
22:05 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Kelly 🕷📚

Dude, why MY car?!
@trainsongcomics
I don't know who this is, but it isnt Halle BERRY, and I can't decide if I'm disappointed. https://twitter.com/Variety/status/1146500251890720769 …

Variety

@Variety
Disney's live-action #LittleMermaid casts Halle Bailey as Ariel http://bit.ly/2MywiDK

22:04 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Dude, why MY car?!

EricCade+
@cadeland
· 3 lug 2019
They're committed to this, huh?

Also, what happened to Zendaya? https://twitter.com/Variety/status/1146500251890720769 …

Variety

@Variety
Disney's live-action #LittleMermaid casts Halle Bailey as Ariel http://bit.ly/2MywiDK


Meisterbuerger
@meisterbuerger
I thought that said Halle Berry and I was thinking she was a little old to play Ariel.

22:03 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Meisterbuerger

Nfinit
@Nfinit
I read this tweet like 5 times trying to figure out how they were going to pull off Halle Berry as a 16-year-old https://twitter.com/Polygon/status/1146509000395165697 …

Polygon

@Polygon
Disney finds its Ariel for The Little Mermaid remake in R&B singer Halle Bailey https://www.polygon.com/2019/7/3/20681438/disney-little-mermaid-ariel-halle-bailey-cast?utm_campaign=polygon&utm_content=chorus&utm_medium=social&utm_source=twitter …

Visualizza l'immagine su Twitter
19
22:01 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Nfinit

fuck it up, buttercup
@KattyCorner
· 3 lug 2019
A woman with a voice that you can actually envision a sea witch wanting to steal for her own nefarious purposes -- nice https://twitter.com/Variety/status/1146500251890720769 …

Variety

@Variety
Disney's live-action #LittleMermaid casts Halle Bailey as Ariel http://bit.ly/2MywiDK


Florida Woman
@notTHATalexa
I read it too fast and read her name as Halle Berry and was about to have QUESTIONS lol.

(not that I would hate that casting by any means)

2
21:58 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza altri Tweet di Florida Woman

Defsouf
@jmsmith1906
Halle Berry logging into Twitter seeing her name trending thinking she got cast as Ariel

2.418
00:19 - 4 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Video incorporato
472 utenti ne stanno parlando

Bianca Del Rio

@TheBiancaDelRio
I’m so old.... I thought I read HALLE BERRY IS ARIEL! 😑😂😑😂

8.872
01:01 - 4 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
1.026 utenti ne stanno parlando

A²💫
@aluminummedal
Halle Berry is somewhere in a distressed wig wondering when she auditioned for the The Little Mermaid

261
23:17 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza l'immagine su Twitter
50 utenti ne stanno parlando

Ira thee Third

@ira
Told y’all black don’t crack... congrats on The Little Mermaid, @halleberry!!! Your second time playing a princess 😉

2.103
23:44 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Video incorporato
226 utenti ne stanno parlando


Del cast fanno parte anche Jacob Tremblay (Flounders) e Awkwafina (Scuttle), mentre Melissa McCarthy è in trattative per interpretare Ursula.

La squadra produttiva che porterà il celebre personaggio Disney sul grande schermo è composta da nomi che hanno già collaborato in passato con il regista Rob Marshall, come la costumista Colleen Atwood (Chicago, Memorie di una Geisha) e lo scenografo John Myhre (Pirati dei Caraibi: Oltre i Confini del Mare, Nine).

Scritto da David Magee e Jane Goldman (Kick-Ass, Kingsman), questo adattamento in live action comprenderà anche le musiche originali composte da Alan Menken per il film animato del 1989 insieme a Lin-Manuel Miranda (Oceania, Mary Poppins Returns).

Le riprese dovrebbero partire nel corso del 2020 e svolgersi in Sud Africa e a Porto Rico per un’uscita cinematografica nel 2021.

FONTE: CB

Inviato da: veu il 5/7/2019, 18:57

Da https://screenrant.com/little-mermaid-zendaya-congratulates-halle-bailey-ariel-casting/:

Little Mermaid: Zendaya Congratulates Halle Bailey on Ariel Casting
BY TATIANA HULLENDER – ON JUL 03, 2019 IN MOVIE NEWS
the little mermaid and zendaya
Following Halle Bailey's casting in the live-action reimagining of The Little Mermaid, superstar Zendaya took to Twitter to celebrate. Helmed by director Rob Marshall, who's handled other musicals like Into The Woods and Mary Poppins Returns, the new film aims to pay homage to the animated Disney classic while updating it for a modern audience. Casting an African-American actress as Ariel is the first exciting step that suggests the latest version will open new doors, but it likely won't be the last.

Before Bailey's casting was confirmed, rumors floated around for months that Zendaya was in the running for Ariel. While she later denied any talks took place with Disney, she did admit that the role was appealing. Given how pervasive the internet whispers of Zendaya starring in The Little Mermaid were, however, many might wonder about her reaction to hearing the official announcement. Thankfully there are only good vibes between the two talented actresses, and the proof is in the social media.

Zendaya tweeted her congratulations to @chloexhalle, the official account for Halle Bailey's R&B duo with sister Chloe. "Yeeeeessss!!," the star of Spider-Man: Far From Home cheered, "Here for thiiiissss!!" And it's no surprise she's excited, as Zendaya herself helped changed the face of pop culture when she was cast as the iconic MJ. While the Marvel Cinematic Universe may not be calling her Mary Jane, she's still fulfilling the role of leading lady in Spider-Man's life. To see her joy over the casting of another young black actress in an important role, one in which she'll be the hero of the story, is nothing short of heartwarming.


Zendaya

@zendaya
Yeeeeessss!! Here for thiiiissss!! @chloexhalle ♥️♥️🙌🏽🙌🏽

Variety

@Variety
Disney's live-action #LittleMermaid casts Halle Bailey as Ariel http://bit.ly/2MywiDK

142K
9:25 PM - Jul 3, 2019
Twitter Ads info and privacy
Halle Bailey Little Mermaid
Disney’s Live-Action ‘Little Mermaid’ Casts Halle Bailey as Ariel
The "Little Mermaid" reboot has cast Chloe X Halle singer Halle Bailey as Ariel.

variety.com
42.7K people are talking about this


Variety

@variety
Disney's live-action #LittleMermaid casts Halle Bailey as Ariel bit.ly/2MywiDK

118K
9:53 PM - Jul 3, 2019
Twitter Ads info and privacy
15.6K people are talking about this
In fact, Zendaya wasn't the only one to commemorate the occasion with a tweet. Actress Candice Patton, who made waves when she was cast as Iris West-Allen on CW's The Flash, also sent out her best wishes. She also included an important reminder: "Do not let them steal your joy over this moment." The backlash over Bailey's casting has already begun, and it's an experience that both Zendaya and Patton had to suffer as well.



Candice Patton

@candicepatton
Exciting to hear that Halle from @chloexhalle will be playing the beloved Ariel! 🧜🏾‍♀️

Do not let them steal your joy over this moment. 💜

Congratulations!

9,351
12:48 AM - Jul 4, 2019
Twitter Ads info and privacy
1,869 people are talking about this
Whether fans have enjoyed individual Disney remakes or not, the upcoming The Little Mermaid has all the right ingredients for success. Halle Bailey has already proven her chops on the Freeform show Grown-ish, which she costars in alongside her sister, and her singing voice speaks for itself in Chloe x Halle songs. She's got the spunk and charisma that it takes to pull off the inquisitive and mischievous Ariel, and the cast around her is shaping up to be equally stellar. It's wonderful to see more established black actresses celebrating a new victory for representation, and soon enough we'll see Bailey herself cheering on the next young woman of color who achieves her dreams.




Foto di Halle Bailey con i capelli rossi tratta da un videoclip:


Inviato da: veu il 5/7/2019, 18:59

Qui le tendenze su Twitter:




Qui un po' di fanart su Halle Bailey come Ariel da https://www.buzzfeednews.com/article/davidmack/halle-bailey-ariel-little-mermaid-fan-art:

Fans Are Drawing Amazing Art Inspired By Halle Bailey Being Cast As Ariel In "The Little Mermaid"
"When I started to see the endless hate going on over it, I felt inspired to create a piece showing how beautiful and magical Halle Bailey would be as Ariel."


David Mack
BuzzFeed News Reporter
Posted on July 5, 2019, at 2:21 p.m. ET

Tweet
Share
Copy

Leon Bennett / Getty Images
Chloe Bailey, left, and Halle Bailey.

News on Wednesday that Disney had selected singer Halle Bailey to play the role of Ariel in their live-action remake of The Little Mermaid has set the internet ablaze, with social media swamped by incredible fan art from people inspired by the casting choice.

"As black creators, we know how isolating this industry can be," Nilah Magruder, a Los Angeles-based illustrator and animator told BuzzFeed News. "To see a black Ariel now is particularly inspiring."

"I was kind of like, Whoa, Disney really went and did that!" she told BuzzFeed News.

Bailey — one half of the singing sisters duo Chloe x Hall and a star on ABC's Grown-ish — is the only member of the cast to be announced so far for the movie, which isn't due to go into production until next year.

Director Rob Marshall said there had been "extensive search" for the right actor to play Ariel, and that Bailey was the perfect choice.

"It was abundantly clear that Halle possesses that rare combination of spirit, heart, youth, innocence, and substance — plus a glorious singing voice — all intrinsic qualities necessary to play this iconic role,” he said.

Bailey herself celebrated the casting by sharing a picture of a black Ariel. (The image was drawn years ago by artist Dylan Bonner for a separate project for a friend of his).

View image on Twitter
View image on Twitter

chloe x halle

@chloexhalle
dream come true... 🧜🏽‍♀️🌊

675K
10:02 PM - Jul 3, 2019
160K people are talking about this
Twitter Ads info and privacy
Since then, creative and talented fans have also been offering their own incredible versions.

View image on Twitter
View image on Twitter

Alice X. Zhang
@alicexz
Warm-up painting because I am SO INCREDIBLY HERE FOR IT #TheLittleMermaid @chloexhalle

89.6K
6:18 AM - Jul 4, 2019
21.1K people are talking about this
Twitter Ads info and privacy
View image on Twitter
View image on Twitter

BossLogic

@Bosslogic
Little rework of my #TheLittleMermaid poster featuring Halle Bailey @chloexhalle

26.1K
6:51 PM - Jul 4, 2019
5,398 people are talking about this
Twitter Ads info and privacy
View image on Twitter
View image on Twitter

inés
@ine8s
quick ariel art 🧜🏾‍♀️🧜🏾‍♀️🧜🏾‍♀️💞

13.4K
8:21 PM - Jul 4, 2019
2,285 people are talking about this
Twitter Ads info and privacy
ADVERTISEMENT

Given some online had grumbled about a black actor being cast in the role (although some viral tweets were manufactured for outrage), the fan art is also helping people get a sense of what Bailey might look like in the role.

"When I started to see the endless hate going on over it, I felt inspired to create a piece showing how beautiful and magical Halle Bailey would be as Ariel," explained Matthew Baig, a 20-year-old California resident who draws as a hobby.

"To me [her casting] means a lot, so I know it means a lot to other people too," he said.


Matthew Baig / Via Twitter: @matthewb_
Magruder told BuzzFeed News she doesn't normally draw fan art, but as someone who spends a lot of time creating images of black mermaids she felt she had little choice but to share her vision of Bailey as Ariel.

She spent two hours using Clip Studio Paint, having known right away that she was going to recreate the moment where Ariel swims up through her cave of treasures while singing "Part Of Your World."

"I knew I wanted to do that iconic moment from the original feature animated movie," she said.

Magruder shared the finished product on Twitter and was inundated with thousands of retweets.


Nilah Magruder
@nilaffle
🎵 Watch and you'll see

Some day I'll be

Part of your world 🎵 #TheLittleMermaid

71.6K
7:21 AM - Jul 4, 2019
Twitter Ads info and privacy
Illustration by Nilah Magruder. A caricatured Disney-fied version of Halle Bailey as Ariel from The Little Mermaid. She is twirling in her underwater hideout singing "Part of Your World." A yellow blue angelfish, Flounder, is beside her.
20.9K people are talking about this
Magruder also made sure to give Bailey's hair a reddish hue that was inspired from the original cartoon.

"I would love to see them do that [in the movie] because it's so iconic," she said. "Also, black people have red hair! That's not controversial!"

London-based illustrator and designer Hayden Williams, 27, also spent an hour or so with his pens and pencils to work up a vision of Bailey's Ariel.

"It’s how I envision she may potentially look in the movie," he told BuzzFeed News of his sketch, which also features Bailey with red hair.


Hayden Williams

@Hayden_Williams
#HalleBailey as #Ariel 🧜🏾‍♀️🐚 #TheLittleMermaid #Disney #TheLittleMermaidLiveAction @chloexhalle @Disney https://www.instagram.com/p/BzgKFVvB0w_/

17.2K
8:35 PM - Jul 4, 2019
Twitter Ads info and privacy
View image on Twitter
3,906 people are talking about this
Williams is self-taught and has been sketching Disney princesses since he was a kid. Ariel has always occupied a special place in his heart, but he said he's fully on board with Bailey's casting.

"The movie is a fantasy and Ariel is a mythical creature, so she can be any race," he said. "Me being a person of color also appreciates the decision to switch things up and I can’t wait to see what Disney does with the movie."

Williams said he believes his drawing has gone viral because other fans are excited to see a black Ariel.

"I think in this case, many people are excited and proud to see a black girl chosen to play such an iconic Disney princess," he said. "We can see a part of ourselves in this and it feels inspirational."

Magruder can't wait for Bailey to prove the haters wrong, calling her the perfect fit for the role. "She's gonna kill the part," she said.

She expects Bailey's casting will mean a lot to Disney fans, both old and new.

"For a lot of people, this is a dream come true," she said. "A lot of people grew up with white mermaids and now they're seeing a representation of Ariel that is closer to their experience."

"But people are also excited for their kids, who are going to grow up with this black mermaid and black Disney princess," she said.



Le foto qui:

https://www.buzzfeednews.com/article/davidmack/halle-bailey-ariel-little-mermaid-fan-art

Inviato da: veu il 5/7/2019, 21:25

Qui le proposte dei fans per il ruolo di Ariel quando è stata annunciata Melissa McCarthy come Ursula. Sono solo proposte dei fans (di fatto non c'è mai stato un provino per una ragazza caucasica) e comunque in ogni caso Halle Bailey ha stravinto su di loro.

Da https://blog.screenweek.it/2019/06/la-sirenetta-ariel-attrice-690939.php:

LA SIRENETTA – CHI INTEPRETERÀ ARIEL NEL LIVE-ACTION DISNEY?
Cinema
La villain principale de La Sirenetta avrà il volto di Melissa McCarthy... Ma chi sarà invece ad interpretare la protagonista Ariel?

Il remake in Live-Action del classico Disney La Sirenetta ha appena compiuto un notevole balzo in avanti: l’attrice che interpreterà Ursula, l’iconica villain del film, è stata appena scelta (sebbene non sia ancora arrivata una conferma definitiva): si tratterà di Melissa McCarthy, indimenticata Sookie nella serie Gilmore Girls (Una Mamma per Amica), diventata negli ultimi anni una della attrici comiche più amate in America (ma anche capace di rivestire alla perfezione ruoli drammatici: quest’anno si è aggiudicata infatti una nomination agli Oscar per il suo ruolo da protagonista nel film Copia Originale).

Non è ancora dato sapere però chi sarà l’attrice che vestirà i panni (e le pinne…) della protagonista Ariel: ecco una serie di interpreti che a metà fra rumor e desideri dei fan potrebbero ambire alla parte!

ZENDAYA

In vista del lancio di Spider-Man: Far From Home, Zendaya ha deciso di tingere i suoi capelli di rosso, per omaggiare la versione fumettistica del personagio che interpreta nel film, alias MJ. I rumor che la volevano nel ruolo di Ariel per il live-action de La Sirenetta sono tornati pesantemente alla ribalta: il popolo del web è sicuro di volerla nell’iconico ruolo.

NATALIA DYER

Anche il nome di Natalia Dyer è stato più volte in vari rumor accomunato a quello di Ariel: l’attrice resa famosa da Stranger Things potrebbe avere più di una chance per il ruolo, considerando la sua popolarità in ascesa ed il gradimento crescente da parte del pubblico.

SOPHIE TURNER

Una delle attrici del momento, se non bastasse anche una rossa naturale: Sophie Turner, reduce dal successo di Game of Thrones (ma anche dal flop di X-Men: Dark Phoenix) potrebbe rivelarsi perfetta nel ruolo di Ariel.

ELIZABETH OLSEN

Già parte della scuderia Disney grazie al suo ruolo di Scarlet Witch nel Marvel Cinematic Universe, anche Elizabeth Olsen potrebbe ambire al ruolo di Ariel, ed il suo nome appare in più di una “wish-list” dei fan nel web. Forse un po’ troppo avanti con l’età rispetto alle altre “concorrenti” inserite in questo speciale, ma non sappiamo in realtà quale voglia essere il tono del live-action in arrivo, che potrebbe allontanarsi dai toni adolescenziali del cartone…

JANE LEVY

Fisicamente molto somigliante alla Ariel del cartone, Jane Levy è uno dei nomi più “in alto” nella classifica delle possibili candidate al ruolo. L’attrice è conosciuta per il suo ruolo nella serie Suburgatory, e nell’ultimo anno è stata protagonista della prima stagione di What/If su Netflix accanto a Renée Zellweger.

LILY REINHART

Un altro volto amatissimo dai fan dell’ultim’ora, che potrebbe risultare una buonissima scelta nel ruolo della Sirenetta, è quello di Lily Reinhart: l’attrice è diventata un idolo delle teenager grazie al suo ruolo in Riverdale, dove interpreta Betty Cooper, una delle assolute protagoniste.

DOVE CAMERON

La giovanissima Dove Cameron ha mosso i primi passi proprio grazie a Disney: prima come protagonista della serie di Disney Chanel Liv e Maddie e poi nel ruolo di Mal, figlia della strega Malefica, nel film Descendants. L’abbiamo vista tentare una svolta dark nella scorsa stagione di Agents of SHIELD, ancora sotto l’egida Disney/Marvel, ma i fan adorerebbero vederla nel ruolo di Ariel nel live-action in arrivo.

MADELAINE PETSCH

Un’altra attrice conosciuta grazie alla serie Riverdale, stavolta una rossa naturale: Madelaine Petsch interpreta il ruolo di Cheryl Blossom, una delle “villain” della serie. La Petsch, pur se all’inizio della sua carriera, è sostenuta nel ruolo di Ariel a gran voce anche dai fan del suo canale Youtube, che conta quasi 4 milioni e mezzo di iscritti.

HAILEE STEINFELD

Un altro nome che nel web salta spesso fuori accanto a quello delle papabili Ariel in live-action è quello di Hailee Steinfield, famosa principalmente grazie alla saga Pitch Perfect e allo spin-off di Transformers, Bumblebee. Non solo l’attrice è anche una apprezzatissima cantante che potrebbe reinterpretare egregiamente le iconiche canzoni de La Sirenetta, ma il suo talento è stato riconosciuto anche dall’Academy, che l’ha nominata come Miglior Attrice Protagonista per la sua interpretazione ne Il Grinta, nel 2011.

CHLOE GRAC MORETZ

Anche Chloe Grace Moretz secondo gli internauti potrebbe avere più di una chance di interpretare Ariel: salita alla ribalta grazie al ruolo di Hit-Girl in Kick-Ass e nel suo sequel, l’abbiamo vista destreggiarsi egregiamente anche in pellicole horror (Carrie, Suspiria), comiche (Cattivi Vicini 2) o drammatiche (La Diseducazione di Cameron Post).

Inviato da: veu il 5/7/2019, 21:28

Qui un articolo dalla nota rivista https://www.elle.com/it/showbiz/cinema/a28297867/disney-la-sirenetta-ariel-halle-bailey/:

La nuova Sirenetta firmata Disney sarà afro-americana, ma è già scoppiata una polemica (razzista)
Né capelli rossi né pelle bianca: Halle Bailey è la nuova Ariel abbraccia (finalmente) la bellezza body-inclusive che Disney ci aveva promesso

DI FEDERICA CAIAZZO
05/07/2019

Ariel, La Sirenetta, sta per tornare al cinema in una nuova e modernissima veste. Sì perché – udite, udite - non avrà i capelli rossi, né la pelle baciata dalla luna e sarà afroamericana come la nuova attrice chiamata a dare volto e voce alla principessa delle principesse Disney: Halle Bailey. La rivoluzione formato Dinesy è stata annunciata dalla stessa casa di produzione in vista del remake dell’intramontabile cartone animato che rivisita l’omonima favola del 1837 scritta da Hans Christian Anderson. Si è discusso a lungo della possibilità di introdurre nel repertorio Disney più eroine che incarnassero il concetto di bellezza body-inclusive: quel giorno è finalmente arrivato (ma non tutti l’hanno presa poi così bene).

Cominciamo col dire che, come annuncia Open, la cantante afro-americana Halle Bailey che interpreterà La Sirenetta non è nuova al mondo della musica: conosciuta per il duo che ha fondato insieme alla sorella, Chloe x Halle, è proprio insieme alla sua controparte canora che la giovane artista 19enne si è aggiudicata la (meritatissima) vittoria della quinta edizione del concorso Next Big Thing di Radio Disney. Se interpretare Ariel “è un sogno che si realizza” (così ha twittato Halle Bailey, ndr), di traguardi degni di nomina le due cantanti ne annoverano già tanti, tra cui il featuring della loro canzone Warrior nel film Disney Le Piaghe del Tempo uscito lo scorso anno e l’apertura dei concerti di Beyoncé nelle tappe europee del The Formation World Tour.


chloe x halle

@chloexhalle
dream come true... 🧜🏽‍♀️🌊

675.000
22:02 - 3 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Visualizza l'immagine su Twitter
160.000 utenti ne stanno parlando

Ma che Disney abbia scelto proprio Halle Bailey per interpretare la sirenetta Ariel non è una decisione andata giù a tutti (e non veniteci a dire che questo non è body shaming, ndr). Ormai abituati all’iconica chioma rossa e alla pelle bianchissima, il mondo social avrebbe avuto da ridire sulla scelta di una ragazza afro-americana con capelli neri e carnagione scura. Il caso più eclatante è quello riportato da ET Canada: il profilo Twitter @woo_ahhh è stato sospeso dopo che la legittima proprietaria di nome Becky ha pubblicato un video di sé mentre gettava nel cestino il DVD de La Sirenetta in risposta alla nuova Ariel afro-americana. A difesa di Halle Bailey, citiamo la bellissima risposta di un'altra utente: "È una sirena. Non esistono davvero, a differenza del tuo razzismo".

SMDH at Bros🥀🍩
@AYFKMPEOPLE
In risposta a @woo_ahhh
She's a mermaid Becky, they don't really exist, unlike your racism.

49.700
01:56 - 4 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
5.849 utenti ne stanno parlando

In realtà, sulla nuova sirenetta Ariel di Halle Bailey ci sarà da ricredersi: la fonte riporta che, nella favola originaria, Ariel ha una foltissima chioma bionda e che, invece di sposare il suo principe da lieto fine, muore suicida trasformandosi in schiuma del mare. Quindi, rossi, biondi o neri che siano, noi applaudiamo l'inclusività. Così come sosteniamo il pensiero del regista Rob Marshall che ha scelto Halle Bailey non solo per la sua “gloriosa voce” ma anche per la sua “rara combinazione di spirito, cuore, gioventù, innocenza e sostanza: tutte qualità intrinseche necessarie per interpretare questo ruolo iconico". Halle – ops, Ariel – noi non vediamo l’ora di vederti al cinema.

Inviato da: veu il 5/7/2019, 21:30

Dal mondo...

Articolo dal quotidiano francese https://www.lemonde.fr/pixels/article/2019/07/05/disney-choisit-une-actrice-noire-pour-interpreter-ariel-la-petite-sirene-et-provoque-des-remous_5485919_4408996.html:

Disney choisit une actrice noire pour interpréter Ariel la Petite Sirène, et provoque des remous
Des internautes estiment que le choix de Halle Bailey ne respecte pas le personnage du dessin animé. Ils l’ont fait savoir avec le hashtag #NotMyAriel. Mais les personnes scandalisées par cette réaction ont fait davantage de bruit.

Par Morgane Tual Publié aujourd’hui à 17h58

Temps de Lecture 5 min.

Partager sur Facebook
Partager sur Twitter
Envoyer par e-mail
Une actrice noire peut-elle interpréter la Petite Sirène ? C’est, en résumé, la question qui agite une partie des réseaux sociaux depuis que Disney a annoncé, mercredi 3 juillet, que la chanteuse de 19 ans Halle Bailey allait incarner Ariel dans le remake, en images réelles, de La Petite Sirène.

Voir l'image sur Twitter
Voir l'image sur Twitter

Walt Disney Studios

@DisneyStudios
Just Announced: Halle Bailey has been cast in the upcoming live-action reimagining of The Little Mermaid.

21,9 k
22:25 - 3 juil. 2019
6 859 personnes parlent à ce sujet
Informations sur les Publicités Twitter et confidentialité
Vendredi matin, le sujet était toujours parmi les plus discutés sur Twitter en France, et occupait les conversations sur différents forums comme Reddit. De nombreux internautes ont dénoncé un choix qui, selon eux, ne respecte pas le personnage initial. « Elle ne ressemble pas à Ariel », « la Petite Sirène est blanche, point », « Ariel a des yeux bleus, la peau blanche et des cheveux roux… Disney me déçoit », pouvait-on par exemple lire en réponse à l’annonce du géant américain du divertissement. Un hashtag a même vu le jour, #NotMyAriel (« ce n’est pas mon Ariel »), qui faisait partie des plus partagés en fin de semaine sur Twitter, avec plus de 200 000 messages publiés.


Mais il ne faut pas s’y tromper : il ne s’agit pas là de 200 000 messages hostiles envers le choix de Disney. De nombreux internautes se sont aussi emparés de ce hashtag pour, au contraire, critiquer ces messages, souvent qualifiés de racistes. « Le mot-clé #NotMyAriel est stupide et utilisé par des Blancs racistes dégoûtés qu’une jeune femme de couleur belle et talentueuse ait été choisie », écrit par exemple une internaute.

La pop culture comme ligne de front
Ces messages soutenant Disney ont envahi les réseaux sociaux, au point de noyer leurs cibles… Et de générer quelques suspicions. « J’ai passé trente minutes à regarder le mot-clé #NotMyAriel sur Instagram et je n’ai vu aucun Blanc s’opposer à une Ariel noire. Plus je regarde, plus je pense que ceux qui en parlent sont mal informés ou mentent éhontément », écrit par exemple un utilisateur de Twitter. « Ce mot-clé, ce sont des gens qui dénoncent héroïquement des racistes complètement fictifs qui soi-disant se plaignent qu’Ariel soit noire (…). C’est une polémique sur une polémique qui n’existe pas », assure un autre.

Plusieurs messages de ce type circulent sur les réseaux sociaux, accusant les « SJW » de gonfler le phénomène. Les SJW ? Ce terme, acronyme de Social justice warrior (« combattant pour la justice sociale »), est fréquemment utilisé par une frange des internautes pour désigner, de façon hostile, des progressistes comme les féministes ou les antiracistes.

Depuis plusieurs années, deux mouvances s’opposent en effet en ligne, avec la pop culture comme ligne de front. Alors que l’industrie du divertissement tend à instituer plus de diversité dans ses produits, avec notamment plus de personnages féminins et non blancs, une partie du public soutient cette démarche. Mais une autre la conspue. Elle estime que les œuvres sont dénaturées et les auteurs privés de leur liberté d’expression afin de se soumettre au politiquement correct. Celle-ci avait été très visible lors de l’émergence du mouvement Gamergate, en 2014, principalement focalisé sur le jeu vidéo, et qui avait popularisé la notion de SJW, désormais bien ancrée.

Les exemples sont multiples, et La Petite Sirène n’est que le dernier en date. Une femme dans le rôle principal de Doctor Who ? Des films Star Wars au casting moins blanc et plus féminin ? Une femme noire pour interpréter une Ghostbuster ? Une actrice noire dans le rôle d’Hermione, l’amie de Harry Potter ? A chaque fois, ces choix provoquent des polémiques, et parfois même de violentes campagnes de harcèlement contre les actrices concernées.

Difficile toutefois de quantifier le nombre de messages dans un camp ou dans l’autre pour chaque polémique. Et cela est visiblement devenu un nouvel argument dans la bataille : faire passer les SJW pour des affabulateurs, prêts à gonfler l’importance d’un phénomène – voire à l’inventer –, même si les messages en question sont, dans le cas de La Petite Sirène, accessibles relativement facilement.

« Je ne veux pas d’une Pocahontas blanche »
La Petite Sirène fait donc à son tour les frais de ce conflit, avec des débats houleux interminables, faisant appel à tous types d’arguments. Certains décrètent même qu’en vivant dans les profondeurs, la peau d’Ariel devrait être blanche, tandis que d’autres assurent au contraire qu’en habitant dans l’eau, la peau de la sirène est très exposée au soleil.

Les opposants à Halle Bailey se défendent souvent d’être racistes, et préfèrent se définir comme « critiques ». « De la même manière, je ne veux pas d’une Mulan noire ou mexicaine. D’une Pocahontas blanche, d’une Belle asiatique ou d’une Raiponce native-américaine », commente un internaute. Des images ont même été conçues pour moquer ces postulats.

Voir l'image sur Twitter
Voir l'image sur Twitter

Ale Astrain
@alastrain
En réponse à @NiceNurse22
So we demand a white #Pocahontas .....

31
04:18 - 4 juil. 2019
356 personnes parlent à ce sujet
Informations sur les Publicités Twitter et confidentialité
« Les personnes qui conspuent #NotMyAriel sont les mêmes qui se plaignaient que Scarlett Johansson joue dans Ghost in the Shell », ont aussi argué certaines personnes, en référence à cette adaptation du manga du même nom par Hollywood, qui a choisi une actrice blanche pour incarner le personnage principal.

C’est oublier un peu vite, rétorquent d’autres, que les personnes non blanches ont été, pendant des décennies, grandement sous-représentées par l’industrie du divertissement. « Attendez… On montre enfin des Noirs à la télé et des Blancs trouvent le moyen de dire #NotMyAriel à propos d’un poisson ? D’un poisson fictif de contes de fées ? », s’indigne par exemple une internaute.

« Scientifiquement, Ariel devrait être un cabillaud »
Certains se plaignent également que Disney n’ait pas choisi une rousse pour incarner Ariel, évoquant là aussi une sous-représentation des roux. D’autres insistent sur les origines danoises du conte initial pour revendiquer une peau blanche, et se voient opposer que des sirènes existaient dans le folklore africain.

Voir l'image sur Twitter
Voir l'image sur Twitter

chloe x halle

@chloexhalle
dream come true... 🧜🏽‍♀️🌊

675 k
22:02 - 3 juil. 2019
160 k personnes parlent à ce sujet
Informations sur les Publicités Twitter et confidentialité
Le message qu’a posté Halle Bailey sur Twitter pour annoncer son nouveau rôle, « un rêve qui devient réalité ».

Et si des internautes soulignent que la couleur de peau d’Ariel n’a aucun impact sur sa personnalité ni son histoire – contrairement à Pocahontas par exemple –, d’autres se lamentent surtout de voir leur enfance « ruinée ». Il s’agit pourtant, se voient-ils rétorquer, d’un nouveau film… qui ne leur est pas destiné : les enfants de 2020 découvriront une Ariel noire sans que cela ne les choque.

« S’ils ne choisissent pas une personne qui soit une pieuvre violette pour le personnage d’Ursula, je ne réponds plus de rien », a taclé, avec humour, une utilisatrice de Twitter. « Je n’arrive pas à croire qu’ils puissent faire ça à Ariel ! a embrayé un autre. Vu qu’elle vit dans l’Atlantique, sa moitié inférieure devrait SCIENTIFIQUEMENT être du cabillaud, mais ils ont casté du haddock ?? Ces caprices de SJW doivent cesser. »

Morgane Tual

Inviato da: veu il 5/7/2019, 21:32

Articolo dal quotidiano spagnolo https://www.elnortedecastilla.es/culturas/cine/eleccion-nueva-sirenita-ariel-negra-20190704113710-ntrc.html:

Por qué no gusta una 'Sirenita' negra
La cantante de R&B, Halle Bailey, que interpretará a Ariel./EFE

Las críticas al color de piel de Halle Bailey, que interpretará a Ariel en la nueva versión de la película de Disney, recuerda que el racismo sigue siendo una lacra social

ELENA MARTIN LOPEZ Madrid
Jueves, 4 julio 2019, 17:22

«En el colegio me llaman caca». «¿Qué te dicen?». «Soy toda oscura, mira». «¿Sientes ser oscura? ¿Cómo te gustaría ser?». «Me gustaría ser blanca». Hace un año, esta conversación entre un padre y su hija de cuatro años se hizo viral al mostrar el sufrimiento de una niña italiana al ser discriminada en el colegio por su color de piel. Una historia que sigue repitiéndose en muchos hogares a pesar del esfuerzo de un gran número de organizaciones por erradicar dicha lacra social.

Este jueves le ha tocado a Halle Bailey, cantante del grupo R&B y la actriz elegida por Disney para interpretar a Ariel en la nueva versión de 'La Sirenita', ser víctima del discurso de odio en redes sociales. Su color de piel simplemente no es el mismo que el del dibujo original y eso ha generado opiniones encontradas.

Ella ha recibido la noticia con la misma ilusión que una niña con zapatos nuevos. Su sueño de la infancia se había hecho realidad y así lo ha declarado en su perfil de Twitter, pero su alegría se ha turbado en gran parte por una lluvia de críticas.


chloe x halle

@chloexhalle
dream come true... 🧜🏽‍♀️🌊

675 mil
22:02 - 3 jul. 2019
Información y privacidad de Twitter Ads
Ver imagen en Twitter
160 mil personas están hablando de esto

Infancia arruinada, boicot al estreno, cualquier otra persona hubiese podido representarla mejor, han sido solo algunos de los comentarios que se han dejado ver por las redes sociales amparados por el hashtag #notmyariel (No mi Ariel). «Disney acaba de arruinar mi infancia», ha escrito una internauta en Twitter. «No soy racista, pero le quitan su peculiar caballera roja», ha comentado otro. «Nada en contra de la actriz, pero podría solo prestar su voz y ya», le ha seguido un tercero. «No iré al cine a ver una película de Ariel que no le haga justicia», ha expresado una cuarta persona. «No es racismo, es que la Ariel original no es negra», se ha justificado otra.


Carlos Marvin
@carlosmarvin
No soy racista, pero le quitan su peculiar caballera roja. #NotMyAriel https://twitter.com/Disney/status/1146532094597746688 …

Disney

@Disney
Just Announced: Halle Bailey has been cast in the upcoming live-action reimagining of The Little Mermaid. http://bit.ly/324Sb1r

Ver imagen en Twitter
16
2:51 - 4 jul. 2019 · Iztapalapa, Distrito Federal
Información y privacidad de Twitter Ads
Ver los otros Tweets de Carlos Marvin
A pesar de todo, también ha habido quien ha celebrado la decisión de los estudios de animación y ha censurado duramente las críticas. «Las personas negras también tenemos derecho a ser princesas», ha comentado una chica. «Deberíais pensar en la cantidad de niñas negras que soñarán que son una sirena y la cantidad de niñas blancas a las que no les importará el color de su piel porque no están condicionadas por pensamientos racistas y simplemente disfrutarán de la película», ha publicado otra. «Las sirenas no existen, pueden ser de cualquier color», ha dicho un tercero.


Samuel del Río Félix
@SamDelRioFelix
¿Cuál es el mayor atributo de Ariel (La sirenita)? La voz.... La voz es el punto central de la historia... vamos a dejar algo claro...

Halle Bailey tiene ese atributo que hace especial a La Sirenita que todos aman... su color de piel es tema insignificante

493
5:58 - 4 jul. 2019
Información y privacidad de Twitter Ads
Video insertado
174 personas están hablando de esto
«Los blancos se quejan de haber elegido a una chica negra como Ariel. Disney grabó 49 películas de 1937-2009 antes de crear a su primera princesa negra con Tiana (de Tiana y el sapo). Las chicas negras han visto un catálogo de películas durante 70 años en las que NUNCA se han visto reflejadas. Mimados mocosos racistas», ha publicado una cuarta.


Hillary Monahan
@HillaryMonahan
White people complaining they cast a black girl as Ariel: Disney created 49 films from 1937-2009 before delivering their first black princess with Tiana. Black girls watched an entire catalog NEVER seeing themselves. For 70 years.

You spoiled, racist brats.

578 mil
0:47 - 4 jul. 2019
Información y privacidad de Twitter Ads
169 mil personas están hablando de esto
Racismo escondido
La xenofobia tiene tantas manifestaciones, algunas de ellas casi imperceptibles, que no existen estadísticas precisas sobre los casos que se producen anualmente. En cuanto a los delitos de odio recogidos en la legislación española, -entre los que se incluyen delitos cometidos «por motivos racistas»-, en 2017 se registraron 1.419 casos en España, 524 de ellos relacionados con la discriminación racial, un 16% más que el año anterior, según los últimos datos del Ministerio del Interior.

Por su parte, los medios mayormente empleados en 2017 para difundir discursos de odio fueron principalmente Internet (36,5%), las redes sociales (17,9%), las comunicaciones telefónicas (15,4%) y los medios de comunicación social (13,1%).

«En España no destacan las actitudes violentas por discriminación racial, pero existe bastante racismo de baja intensidad o racismo escondido», expresa Mikel Mmazkiaran, secretario de la Federación de SOS Racismo. Se refiere a prácticas discriminatorias como evitar alquilarle un piso a una persona extranjera o no seleccionarla para un puesto de trabajo por su origen. «Son situaciones difíciles de probar, pero que ocurren frecuentemente», añade.

A los 6 meses el cerebro de un bebé ya puede reconocer diferencias raciales

La psicología social da varias respuestas al surgimiento de actitudes racistas en la sociedad, entre ellas los prejuicios y estereotipos, que surgen del desconocimiento y el miedo, y los mensajes políticos. «La pedagogía política es fundamental para que no se difunda el odio en la sociedad, porque se ha comprobado que existe una relación de causa-efecto entre los discursos políticos racistas y el aumento de las actitudes xenófobas», explica Mmazkiaran.

Una frase muy repetida es la de que «racista se hace, no nace», por lo que los niños que adquieren dichas actitudes han sufrido un proceso de aprendizaje según lo que han observado en su entorno. Sea cierto o no, lo que sí se sabe que a los 6 meses el cerebro de un bebé ya puede reconocer diferencias raciales, y que entre los 2 y los 4 años, los niños pueden internalizar prejuicios relacionados con la raza, por lo que educar en el respeto al diferente es una tarea que debe comenzar desde la cuna.

«A parte de los programas reglados de educación en la diversidad, el propio contacto en el aula con personas de otros países y culturas es la mejor manera de evitar los prejuicios racistas», destaca Mmazkiaran, porque la teoría si se acompaña con la práctica se recuerda mejor. Mientras que los adultos «debemos apostar por el conocimiento. Hacer el esfuerzo de conocer mejor a las personas, sobre todo a las que son diferentes a nosotros mismos. No es fácil porque vivimos en sociedades muy cerradas, pero tenemos que intentarlo para poder hacer frente al problema», concluye.

«Una voz gloriosa»
'La Sirenita' será la más reciente versión real de un clásico de Disney, que incluye este año a 'Aladdín', 'Dumbo' y 'El Rey León'. El rodaje comenzará el año que viene. Aún no tiene fecha de estreno.

El director Rob Marshall ha dicho que la cantante Halle Bailey fue escogida tras una larga búsqueda y elogió su «extraña combinación de espíritu, corazón, juventud e inocencia, además de una voz gloriosa».

Como la mayoría de las princesas de Disney, Ariel ha sido representada como una joven de piel blanca en el clásico animado, con la voz de la actriz blanca Jodi Benson.

El casting ha tenido lugar más de dos décadas después de que Disney contratara a la cantante Brandy, que también es negra, como Cenicienta en la película de acción real de 1997.

Inviato da: veu il 5/7/2019, 21:35

Da https://www.lavanguardia.com/cultura/20190704/463283083280/disney-halle-bailey-la-sirenita-accion-real.html:

Disney elige a Halle Bailey para dar vida a ‘La Sirenita’ en acción real

La factoría de animación rompe con la tradición y su nueva princesa Ariel no será blanca

La Sirenita en acción real va cobrando forma poco a poco. Esta pasada medianoche Disney hizo público en sus redes sociales que la actriz y cantante Halle Bailey, la mitad del dúo Chloe x Halle, será la encargada de interpretar a la princesa Ariel en la producción que dirigirá Rob Marshall.

A diferencia del emblemático dibujo animado de una princesa blanca y pelirroja, la factoría Disney se ha decantado por un cambio de aires escogiendo a una actriz afroamericana. Un hecho que una famosa tocaya de Bailey, Halle Berry, ha celebrado en su cuenta de Twitter compartiendo un montaje de cómo quedaría la nueva Sirenita.

Rob Marshall, que ya estuvo al frente de El Regreso de Mary Poppins , no puede estar más contento con la elección de Bailey (19 años): “Después de una amplia búsqueda, fue completamente claro que Halle posee la rara combinación de espíritu, corazón, juventud, inocencia y sustancia, además de una voz gloriosa, que son cualidades intrínsecas y necesarias para interpretar este personaje icónico”.

Para Halle Bailey esta oportunidad es “un sueño hecho realidad”. Será su debut en la gran pantalla y su anuncio se ha hecho público horas después de que se filtrara que Disney estaría negociando con Melissa McCarthy para que diera vida a la malvada Úrsula.

Jacob Tremblay y Awkwafina también estarían en conversaciones para unirse al proyecto que renovará por completo el clásico de animación de 1989. El compositor original de La Sirenita, Alan Menken, también se ha sumado al equipo para escribir de nuevo la banda sonora dándole un nuevo aire junto a Lin-Manuel Miranda.

La Sirenita continuará la estela que está marcando Disney de recuperar sus grandes clásicos pero con actores de carne y hueso. De momento ya ha triunfado con El libro de la Selva (2016) y La Bella y la Bestia (2017). Este año ya ha estrenado Dumbo, Aladdin y este mes será el turno de la nueva versión de El Rey León.




Inviato da: veu il 5/7/2019, 21:38

Da https://www.nbcnews.com/think/opinion/new-little-mermaid-halle-bailey-disney-s-second-black-princess-ncna1026901:

The new 'Little Mermaid,' Halle Bailey, is Disney's second Black princess. Her casting is real magic to some girls.
The talented young actor has an army of angry Ursulas demanding that Disney pick a regent more to their liking. But villains don't win in fairy tales.

July 5, 2019, 8:24 PM GMT+2
By Aramide A. Tinubu

In 1997, millions of Black girls watched in awe as actress and singer Brandy Norwood was transformed into the iconic princess, Cinderella, in the television movie version of the Rodgers & Hammerstein classic musical. Delivering outstanding vocals, Norwood (and a diverse cast that included Whitney Houston as the Fairy Godmother and Filipino-American actor Paolo Montalbán as Prince Christopher) gave millions of kids (and adults) the chance to see themselves reflected in a fairy tale for the first time.

Now, more than 20 years later, and 10 years after adding its first and only Black princess to its roster, Disney is about to do it again.

Disney announced on Wednesday that they had cast 19-year-old singer and actor Halle Bailey as Ariel in their forthcoming live-action version of “The Little Mermaid.” The animated feature, released in 1989, is still one of Disney's most beloved films and features a rebellious mermaid who is desperate to escape her constrained life under the sea to live above water with humans.

In the live-action “Little Mermaid,” Bailey will join rapper/actress Awkwafina and Jacob Tremblay. The “Crazy Rich Asians” actress is slated to voice Scuttle the seagull, a role voiced by a male actor in the past, and Tremblay will voice Flounder, Ariel's pet fish and bestie. Melissa McCarthy is reportedly in talks to portray the villainous Ursula the Sea Witch in the movie.

It's shocking to say, but Bailey portraying Ariel is groundbreaking for Disney, which has been clutching on to 2009's “The Princess and the Frog” as its sole representation of Blackness in its official Princess Line. This marks the first time the studio has chosen a woman of color in a part that has been traditionally portrayed by a white woman.

In addition to having a brown-skinned Black woman as the face of Ariel, Bailey's casting shatters stereotypes about Black hair, the myths about Black people and swimming — a product of segregated swimming pools — as well as narratives about the desirability of Black women as love interests.

Bailey usually wears her hair in locs, rather than naturally curly or straightened to look more like white hair, also opening the dialogue for a discussion about Black hair. Locs or dreadlocks have a history stretching back to ancient Egyptian times. The locs — or rope-like strands of hair — are formed when afro-textured hair is coiled or matted together. Celebrities such as Bob Marley, Whoopi Goldberg and Ava DuVernay have made the style more mainstream. However, even today, locs are still seen as unprofessional in school settings and in the workplace; California this week became the first state to ban rules that discriminate against Black people who chose to wear their hair in its natural state or in styles that compliment our hair textures, like locs.

Back in 2015, the long-running E! series “Fashion Police” was forced to revamp after host Giuliana Rancic rudely commented on Zendaya's Oscars red carpet hair which was styled in locs; Rancic stated that her hair looked like it, "smells like patchouli oil or weed." Her comments, of course, aren't uncommon for Black people who wear their hair natural or in traditional styles to hear; the fact that, in 2019, states have to pass laws allowing us to work with our natural hair is evidence enough. Bailey's hair, and how they choose to utilize her style while playing Ariel, will bring this discussion further into the mainstream.

Her casting also brings an end to Disney's "Same Face Syndrome," a term coined in 2015 by Tumblr user Every Flavored Beaned in a post calling out the studio for using the same face for all of its female characters for the past decade. Princesses like Anna from “Frozen” and Rapunzel from “Tangled” all have round cheeks, giant round eyes, and tiny button noses, a glorification of European features and an impossible standard. (Back in 1989, the animated Ariel's face shape and features were reportedly based on a teenaged Alyssa Milano, albeit exaggeratedly.) Bailey, with her high cheekbones, brown skin and bright brown eyes, shatters this mold entirely.

Of course, in the midst of all of the joy and delight surrounding Bailey's casting, the racist trolls are out in full force. They even have a hashtag, #NotMyAriel, where they gleefully showcase their bigotry. To try and suggest that a mythical creature has an assigned race is beyond preposterous, but it's also to be expected by those who have grown up with a constant parade of lily-white faces in their films and on their television screens that they’ve been able to look toward for validation.

When the animated film "The Little Mermaid" first debuted, it elevated Disney back to Hollywood's A-list after a slew of lackluster Disney flicks in the 70s. "[It's] a movie that's so creative and so much fun it deserves comparison with the best Disney work of the past," Roger Ebert said in his review. Now, in Disney's new era of live-action films like “Aladdin” and “Beauty and the Beast,” there was much talk and anticipation when the studio announced in 2016, that they would be taking us under the sea into Ariel's world — but no one could have anticipated Bailey's casting.

For years, though, there were rumors that “Euphoria” actress Zendaya, a mixed raced Black woman who has advocated for darker-skinned faces in film and on TV, would slide into Ariel's fin. (Zendaya, for her part, was thrilled when Hailey's casting as announced;, she retweeted Variety's announcement saying, "Yeeeeessss!! Here for thiiiissss!! @chloexhalle.")


But, though Hollywood has touted the words “diversity” and “inclusion” — after writer April Reign coined #OscarsSoWhite in 2015 — colorism still runs rampant. Profoundly talented, actresses like Yara Shahidi, Amandla Stenberg, and Alexandra Shipp have been cast in roles in films like “The Hate U Give,” “The Sun Is Also A Star” and “Dark Phoenix,” but those were roles that had originally been written for women with much darker skin. The door is widening in Hollywood for women of color, but darker skinned women are being shoved to the side in favor of those with more European features and pale complexions.

Disney casting Bailey comes at a time when Hollywood is attempting to move forward in fits and starts at best, while the country as a whole — with it's conservative government and overwhelming laws that continue to disenfranchise Black and brown bodies — seems to be sliding back into a more repressive era. Bailey earning the role is a bold and refreshing statement that will hopefully set a precedent for the entertainment industry as a whole as we press forward into the 21st century.

And, thankfully the excitement around her casting has outweighed the racist criticism of it. More than anything, Halle Bailey's dream role shows just how far we've come as a society, and how far we must go. It's going to be a magical experience to see her bring a flesh-and-blood Ariel to the screen for Black women who grew up with the red-headed animated Ariel, and for young girls today across different cultures and races. Bailey's casting means that there is an opportunity for every story to be told, and for every walk of life to be represented in Hollywood. Let's just hope that in another 20 years we are no longer calling news like this revolutionary.


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da https://www.vogue.mx/estilo-de-vida/articulo/halle-bailey-sera-ariel-la-sirenita-disney:

ESTILO DE VIDA
Ella será la protagonista de la ‘La sirenita’ (y no es Eiza ni Zendaya)
POR KARINA GONZÁLEZ ULLOA
3 DE JULIO DE 2019
Su nombre no lo conoces, pero a la mujer que se encuentra detrás de su carrera sí: Beyoncé. ¿Con alguien así cómo no iba a convertirse en la siguiente estrella de Disney?

La próxima película de Disney será The Little Mermaid llegará a la pantalla grande, junto a una estrella que se convertirá en la protagonista… y que después de muchos rumores se aclara, no es ni Zendaya ni Eiza Gonzalez, es Halle Bailey, que es parte del dúo de Chloe x Halle y que es parte del cast de la serie Grown ish (y que se encuentra apadrinada por Beyoncé, como lo prueba su aparición en uno de los videos de Queen B: All Night, en el que también aparece con Zendaya).

De acuerdo a THR esta noticia ha sido confirmada por el director de la película: Rob Marshall, quien desde un inicio se mostró como una fuerte candidata para el papel.


Halle Bailey se convertirá en La Sirenita

© Donato Sardella


A esta parte se suma Melissa McCarthy como Úrsula, Jacob Tremblay como Flowder y como la gaviota (Scuttle), Awkafina.

Aunque aún no se sabe cuando comenzarán las grabaciones, es un hecho que el resto del cast se comenzará a dar a conocer conforme pasen los siguientes días…

Sí, una nueva versión deLa Sirenita llegará pronto a los cines

Y sí, no podemos esperar a ver cuáles son las sorpresas que nos trae esta versión de Disney de uno de nuestros cuentos favoritos.

Inviato da: veu il 5/7/2019, 21:41

Rumor:

Sierra Boggess (la Ariel del musical) potrebbe far parte del cast nel ruolo di una delle sorelle di Ariel:




Inviato da: Arancina22 il 5/7/2019, 22:45

No vabbé, per me questo è il colmo. Sierra Boggess è divina, una bellezza unica con tanto di capelli rossi, una voce da soprano mozzafiato (è senz'altro la migliore Christine de Il Fantasma dell'opera), è stata la Ariel originale del musical e... cara grazia, verrà FORSE considerata la sua autocandidatura per interpretare una delle sorelle di Ariel, che da sempre hanno un potenziale estremo ma vengono sempre messe in disparte (e contro ogni logica saranno di colore diverso). Solo nel musical per fortuna risplendono con dei ruoli più definiti. Anche lì erano di pelle diversa, ma come dico sempre io cinema e teatro sono due mezzi diversi, la sospensione di incredulità del teatro è molto maggiore di quella dei film e gode di un grado di flessibilità molto maggiore.
La Sirenetta 3 lo ritengo talmente brutto che nemmeno lo considero.
Avrebbe dovuto essere lei Ariel secondo me... Altroché...

Inviato da: theprinceisonfire il 6/7/2019, 0:47

Nel frattempo, è già partita la petizione per rimuovere la Bailey dal ruolo....
https://blog.screenweek.it/2019/07/la-sirenetta-e-gia-stata-lanciata-una-petizione-per-cambiare-la-protagonista-692129.php.

Ci sono già più di 5000 firme. Non credo che avrà alcun effetto, tuttavia.

Inviato da: buffyfan il 6/7/2019, 2:05

Sicuramente come sempre la petizione non avrà alcun risultato. A me dispiace per questa ragazza che si vede tutto questo disaccordo addosso.. ma era prevedibile e comprensibile. Ma poi mi è sorto un dubbio.. è vero che una sirena può non avere un colore di pelle predefinito. Ma dopo che Ariel salva Eric e lui la semi-guarda quando si risveglia, si renderà pur conto che la ragazza è nera no? Quindi arrivacce a capì che la tizia senza voce possa essere colei che l'ha salvato, non gli dovrebbe risultare una cosa poi così complessa... come giostreranno questa cosa? Sarà un cast total black allora? Boh..

Inviato da: Daydreamer il 6/7/2019, 2:20

Già Buffy...Infatti continuo a pensare che più che una trasposizione sarà una rielaborazione, un reboot insomma, con quei personaggi ma storia ampiamente rivista.

Inviato da: Hiroe il 6/7/2019, 5:36

Mah.. Mi sento un'integralista Disney, ma continuo a dissentire sulla Ariel di colore. Non conosco Halle Bailey, mi sembra una bella ragazza (la preferisco di sicuro a Zendaya, almeno ha qualche forma più sinuosa e un viso più espressivo), ma io continuavo a sperare che non stravolgessero il design e i colori del film. Trovo giusto criticare il fatto che certi ruoli siano obbligatoriamente affidati a afroamericani o a asiatici, mentre quelli che dovrebbero essere ricoperti da caucasici subiscono una sorte differente (Ariel era una principessa europea, danese per giunta, ce ne sono altre di principesse danesi? Credo di no!!).
All o stesso modo non sarebbe fattibile Rapunzel nera, anche per lei il discorso è lo stesso, la fiaba è tedesca, dei Grimm, lei ha un nome tedesco, ma c'è di più: se fosse annunciato come un remake del classico, sarebbe ancora più sbagliato perché nel classico sono diventati iconici i magici capelli dorati, dorati come la goccia di sole che cadde dal cielo e creò il magico fiore dorato. Capite cosa intendo?

Comunque è inutile ribellarsi, tanto ormai non tornerebbero più sui loro passi. Vedremo un film "stile Sirenetta" ma completamente diverso esteticamente, ne solo consapevole. Unica richiesta: spero che allora rimangano coerenti con le loro scelte, e che non tingano di rosso i capelli di Halle. Hanno voluto la Sirenetta nera, ora che pedalino, invece di propinarci le solite parruccone o le principesse con i capelli tinti. Ora vanno di moda le bionde con le sopracciglia brune o nere, fatevi caso, per me fanno ridere.... Tipo elle fanning o lily James... Ma anche daenerys di got

Inviato da: Colosso il 6/7/2019, 14:52


Intanto io ho firmato la petizione, e spero che lo facciano anche tutti quelli contrari.

Inviato da: Fulvio84 il 6/7/2019, 15:29

CITAZIONE (Hiroe @ 6/7/2019, 5:36) *
Mah.. Mi sento un'integralista Disney, ma continuo a dissentire sulla Ariel di colore. Non conosco Halle Bailey, mi sembra una bella ragazza (la preferisco di sicuro a Zendaya, almeno ha qualche forma più sinuosa e un viso più espressivo), ma io continuavo a sperare che non stravolgessero il design e i colori del film. Trovo giusto criticare il fatto che certi ruoli siano obbligatoriamente affidati a afroamericani o a asiatici, mentre quelli che dovrebbero essere ricoperti da caucasici subiscono una sorte differente (Ariel era una principessa europea, danese per giunta, ce ne sono altre di principesse danesi? Credo di no!!).
All o stesso modo non sarebbe fattibile Rapunzel nera, anche per lei il discorso è lo stesso, la fiaba è tedesca, dei Grimm, lei ha un nome tedesco, ma c'è di più: se fosse annunciato come un remake del classico, sarebbe ancora più sbagliato perché nel classico sono diventati iconici i magici capelli dorati, dorati come la goccia di sole che cadde dal cielo e creò il magico fiore dorato. Capite cosa intendo?

Comunque è inutile ribellarsi, tanto ormai non tornerebbero più sui loro passi. Vedremo un film "stile Sirenetta" ma completamente diverso esteticamente, ne solo consapevole. Unica richiesta: spero che allora rimangano coerenti con le loro scelte, e che non tingano di rosso i capelli di Halle. Hanno voluto la Sirenetta nera, ora che pedalino, invece di propinarci le solite parruccone o le principesse con i capelli tinti. Ora vanno di moda le bionde con le sopracciglia brune o nere, fatevi caso, per me fanno ridere.... Tipo elle fanning o lily James... Ma anche daenerys di got

il punto e' proprio quello di stravolgere l'iconicita' del personaggio. CI tengo da morire a questi dettagli e sono decisamente integralista, non solo ho firmato la petizione ma sicuramente nel mio piccolo non andro' al cinema. Mi fa piacere per chi supporta questa scelta perche' si godra' un bel film, ma io non ci riesco e sn perfino shockato da me stesso...ma CaXXo come si fa a cambiare i connotati ad Ariel che e' tra le principesse piu iconiche di sempre. Che devo aspettarmi allroa ...Biancaneve indiana al porssimo giro? questo polital correct americano ha super stancato

Inviato da: Eric il 6/7/2019, 15:46

Anche io purtroppo non ci riesco, Ariel è troppo iconica ripeto, vedi anche tra le parodie dove viene sempre rappresentata con i suoi colori. La scena della spiaggia in Shrek 2 ad esempio: si vede un cameo di questa sirena, non fanno il suo nome ma TUTTI sanno che è Ariel della DISNEY ( e non una sirena qualsiasi) perché ha quelle caratteristiche.
Le giustificazioni che leggo poi non mi convincono soprattutto chi dice : "ma una bambina di colore così vedendo una sirena di colore si potrà riconoscere in lei" io lo trovo solo un controsenso. Un bambino/a di qualsiasi colore può riconoscersi in chi cavolo vuole! Nero,bianco,giallo ecc.
Da piccolo volevo essere Ariel ma di certo non sentivo il bisogno di volere Ariel maschio.

Inviato da: buffyfan il 6/7/2019, 18:09

Ma perché Ariel, vuoi il successo del film, vuoi tutto il merchandising che ne è seguito, è diventato il prototipo di Sirena. Chiunque immagini una sirena, la vede con la coda verde, occhi chiari, capelli rossi e reggiseno a forma di conchiglia. Insomma, pensa ad una sirena e gli viene in mente Ariel, a prescindere che sia un fan Disney o meno, o che conosca il film o meno. E' un personaggio entrato troppo nell'immaginario collettivo, per essere cambiata così tanto. Io sono certo, che a questa poverina (perché non penso le critiche le facciano piacere) faranno i capelli rossi ed occhi verdi, per contrastare ancora di più col colore della pelle. Quindi probabilmente i capelli rossi li avrà. Mi fanno ridere i soliti ritardati che vedono in qualsiasi cosa un movente razzista, ho visto su pagine Disney finti progressisti, ergersi a favore di questa scelta, esclusivamente perché li fa sentire in pace con il mondo e troppo troppo cool l'accettare una Ariel nera, e non perché siano realmente anti-razzisti, perché ripeto che sarebbero i primi a boicottare Il Re Leone se gli attori non fossero stati afro.

Inviato da: veu il 7/7/2019, 12:38

Ragazzi, da un certo punto di vista capiamo anche le vostre opinioni, sul fatto che Ariel sia iconica così com'è è vero, è la principessa più iconica come look (alla pari- se non di più - di Cenerentola e Biancaneve) ma qui non è detto che Ariel sarà bruna, i capelli rossi probabilmente li avrà (almeno sott'acqua) tra l'altro l'attrice è già apparsa in in videoclip con i capelli rossi quindi è assai probabile che le faranno i capelli rossi o un qualche effetto che sia rosso, dubitiamo che cambino completamente look, capelli rossi, coda verde e top viola li dovrebbe avere. Gli occhi no, non saranno color acquamarina (almeno non pensiamo proprio che le mettano le lenti azzurre), ma alla fine anche le altre Principesse dei remake non hanno certo gli occhi del classico (Cenerentola li ha castano scuri anzichè azzurri intensi come nel Classico, Belle li ha castano scuri anzichè verde-nocciola, Jasmine li ha verde scuro anzichè castani da cerbiatta)...

Qui altro articolo dalla stampa italiana precisamente da http://disneyvideo.altervista.org/forum//index.php?showtopic=16843&st=264&start=264:

STELLA DISNEY
Ecco Ariel: la Sirenetta di colore manda in tilt i social

6 Luglio 2019

Halle Bailey, stellina diciannovenne popolare tra i giovanissimi, è stata scelta dal regista Rob Marshall per interpretare la protagonista della versione live action de "La sirenetta". Una mossa che sta facendo discutere i social: nessuno immaginava che Ariel potesse essere interpretata da un'attrice afroamericana. C'è chi apprezza la scelta ma anche chi sottolinea come sia uno stravolgimento del personaggio. Su Chance.org un utente ha lanciato anche una petizione online: “Proprio come Mulan è una ragazza asiatica con i capelli neri e gli occhi marroni, e speriamo che Pocahontas sarà interpretata da una ragazza nativa americana, Ariel è la nostra principessa dai capelli rossi. Le ragazzine con i capelli rossi e la carnagione bianca non dovrebbero vergognarsi o sentirsi defraudate”, spiega il promotore della petizione Brit Harper.



Inviato da: veu il 7/7/2019, 12:41

Da https://www.cinematographe.it/news/la-sirenetta-prima-interprete-non-bianca-diana-huey-halle-bailey/:

La Sirenetta: la prima interprete non-bianca Diana Huey a Halle Bailey
Ecco le parole rivolte e Halle Bailey di Diana Huey, la prima interprete non bianca di Ariel de La Sirenetta.

Di Valentina Albora - 6 Luglio 2019 20:41 - Ultimo aggiornamento: 6 Luglio 2019 20:41

Ha fatto molto discutere la scelta di Halle Bailey nei panni di Ariel nel live-action Disney de La Sirenetta: ecco il consiglio che le ha dato la prima attrice non bianca a ricoprire il ruolo
Il casting dell’attrice protagonista de La Sirenetta, la cantante R&B Halle Bailey, ha fatto molto discutere in questi giorni. Diana Huey, l’attrice teatrale che è stata la prima non bianca a ricoprire il ruolo di Ariel, ha offerto alcuni consigli alla giovane star. L’attrice giapponese-americana, in un’intervista a TheWrap ha detto:

Tieni la testa alta e sappi che è tutto molto più grande di te come singola persona che combatte queste battaglie. Se può rimanere positiva e semplicemente ricordare che c’è più supporto che odio. È una battaglia importante da combattere e non è sola.

L’attrice ha parlato poi della sua esperienza personale anche in relazione alla risposta dei fan:

Non ho mai avuto un bambino in 300 e passa spettacoli nel corso di un anno che mi dicesse ‘Oh, non sembri Ariel’. Mi vedevano uscire dal teatro con i miei capelli e i miei vestiti di strada e si scagliavano da me urlando ‘Ariel!’ mentre sembravo Diana. I ragazzi erano completamente apposto. Così semplicemente se continuiamo a farlo, questo è il buon lavoro di cui abbiamo bisogno per rendere il mondo un posto più aperto.

L’attrice ha anche condiviso su Instagram un post di appoggio per Halle Bailey:

Semplifica la gestione delle spese aziendali e per i titolari Mastercard sconti dedicati.
Sto dalla parte di Halle! Quando ho avuto l’onore di interpretare Ariel per un anno nel tour nazionale de La Sirenetta, io, come attrice non bianca, ho incontrato molte avversità e ostilità nelle persone. Ma, più importante, sono stata circondata da un’enorme quantità di amore, supporto e messaggi di speranza e ispirazione dalle persone in tutto il mondo. Avevo la Ariel di Broadway dalla mia parte, e adesso, passo la torcia e sto con Halle Bailey. Non è il messaggio di Ariel il cercare un appartenenza, dove lei è veramente se stessa, e dove si sente piena e accettata? Halle sarà una bellissima Ariel, una potente Ariel e una Ariel di ispirazione e io sono così eccitata di vederla cambiare il mondo con la sua performance mentre aiuta a continuare a rendere il mondo un posto più pieno di amore, inclusivo e aperto. Condividete amore, siate amore, diffondere amore! Grazie alla Disney per questo casting!

Inviato da: veu il 7/7/2019, 12:57

Da https://insidethemagic.net/2019/07/disney-defends-decision-to-cast-halle-bailey-in-upcoming-the-little-mermaid-film/:

Disney defends decision to cast Halle Bailey in upcoming “The Little Mermaid” film

Posted on July 6, 2019 by Bailee Abell


Disney announced last week that Halle Bailey, known for her role in “Grown-ish” and one-half of the R&B duo Chloe x Halle, will star as Ariel in the upcoming version of “The Little Mermaid.” While many fans and celebrities were happy to see Bailey take the lead as Ariel (especially considering what it means for representation in Hollywood), others weren’t at all pleased with Disney’s decision. After fans on all sides have shared their opinions of Bailey as the new Ariel, Disney has finally spoken out and defended the casting decision.

The statement is titled, “An open letter to the Poor, Unfortunate Souls,” a play on lyrics of a popular tune from the original film, and it draws upon logic, history, and even humor to make a case for Bailey’s casting. Disney also originally published the statement on the social channels for Freeform, the young adult television network with the slogan “a little forward.” The statement reads as followed:

Yes. The original author of ‘The Little Mermaid’ was Danish. Ariel…is a mermaid. She lives in an underwater kingdom in international waters and can legit swim wherever she wants (even though that often upsets King Triton, absolute zaddy). But for the sake of argument, let’s say that Ariel, too, is Danish. Danish mermaids can be black because Danish *people* can be black. Ariel can sneak up to the surface at any time with her pals Scuttle and the *ahem* Jamaican crab Sebastian (sorry, Flounder!) and keep that bronze base tight. Black Danish people, and thus mer-folk, can also *genetically* (!!!) have red hair. But spoiler alert – bring it back to the top – the character of Ariel is a work of fiction. So after all this is said and done, and you still cannot get past the idea that choosing the incredible, sensational, highly-talented, gorgeous Halle Bailey is anything other than the INSPIRED casting that it is because she “doesn’t look like the cartoon one”, oh boy, do I have some news for you…about you.

Fans have mixed feelings about Disney’s decision to cast Bailey as Ariel in the upcoming live-action reimagining of “The Little Mermaid.” And even though we’d never think the team behind the new film would recast the starring role, we were also pretty surprised to see Disney issue such a blunt response. Still, Freeform is known for using Instagram and Twitter to share progressive, conversational, and humorous takes on current events and its television shows and movies, so it would seem as though Disney thought the Freeform social media accounts would be the best channel to share this type of statement.



Inviato da: veu il 7/7/2019, 13:04

Jodi Benson (la voce di Ariel nel Classico) ha parlato della scelta di Halle Bailey come Ariel al Florida Supercon panel il 5 luglio 2019.

Da https://www.instagram.com/p/BzmZo_2AR6i/:

You know, I think that, um, the most important thing is to tell the story. And we have, as a family, raised our children, and for ourselves, that we don't see anything that's different on the outside. And I think that from the spirit of a character is what really matters. What you bring to the table in a character, as far as their heart and their spirit, is what really counts. And the outside package - 'cause let's face it, I'm really really old! Like, when I'm seeing Part of Your World, if you were to judge me by the way that I look on the outside, it might change the way that you interpret the song. But if you close your eyes, you can still hear the spirit of Ariel.
So I think the most important thing for a film is to be able to tell a story. We need to be storytellers. And no matter what we look like on the outside - no matter our race, our nation, the color of our skin, our dialect, whether I'm tall or thin, whether I'm overweight or underweight, or my hair is whatever color, we really need to tell the story! That's what we wanna do, we wanna make a connection to the audience. So I know for Disney that they have the heart of storytelling. That's really what they're trying to do. They want to communicate with all of us in the audience so that we can fall in love with the film again!


Qui il video con Jodi che parla: https://www.instagram.com/p/BzmZo_2AR6i/


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Traduzione in italiano da https://www.cinematographe.it/news/la-sirenetta-voce-originale-ariel-jodi-benson-approva-halle-bailey/:

La Sirenetta: la voce originale di Ariel Jodi Benson approva Halle Bailey
Il casting di Ariel de La Sirenetta sta incontrando ostilità sul web, ma anche supporto: ecco le parole della voce originale del personaggio del Classico Disney.

Di Valentina Albora - 7 Luglio 2019 23:17 - Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2019 23:17 - Tempo di lettura: 2 minuti

Jodi Benson, la voce di Ariel nel Classico Disney, scende in campo e si esprime a favore di Halle Bailey, protagonista del live-action
Il casting di Halle Bailey ne La Sirenetta, cantante R&B afrodiscendente, non ha mancato di fare discutere il web, che sembra letteralmente essersi diviso in due: tra chi apprezza la scelta e chi è invece legato all’aspetto originale di Ariel. Dal mondo dello spettacolo, però, non sono mancati i messaggi di appoggio all’attrice: da Halle Berry, alla prima attrice non bianca ad aver interpretato la Principessa Disney, Diana Huey. Si è espressa anche la voce originale del personaggio nel cartone animato: ecco le parole di Jodi Benson.

La cosa più importante è raccontare la storia. E noi abbiamo, come famiglia, abbiamo cresciuto i nostri figli, e per noi, che non vediamo nulla che sia diverso dall’esterno. Penso che lo spirito di un personaggio è ciò che conta. Quello che si porta sul tavolo in un personaggio e il cuore, lo spirito, è quello che conta veramente. L’aspetto esteriore – perché diciamolo, sono veramente, veramente vecchia – e così quando canto ‘Part of Your World’, se aveste dovuto giudicarmi nel modo in cui io sembravo da fuori, potrebbe cambiare il modo in cui avreste interpretato la canzone. Ma se chiudete i vostri occhi, potete ancora sentire lo spirito di Ariel. Abbiamo bisogno di essere narratori. E non importa come sembriamo da fuori, non importa la nostra etnia, la nostra nazione, il colore della nostra pelle, il nostro dialetto, se siamo alti o bassi, se siamo sovrappeso o sottopeso, o se i nostri capelli sono di qualsiasi colore, abbiamo davvero bisogno di raccontare la storia. E questo è quello che vogliamo fare, vogliamo connetterci con il pubblico. Così so per la Disney che hanno il cuore della narrazione, che è veramente quello che stanno cercando di fare. Vogliono comunicare con tutti noi del pubblico in modo tale che possiamo innamorarci del film di nuovo.


Inviato da: veu il 7/7/2019, 13:08

Rumor:

I due semifinalisti di American Idol Matt Rogers e Bowen Yang sono considerati per il ruolo di Flotsam e Jetsam.

Da twitter:

http://redirect.viglink.com/?format=go&jsonp=vglnk_156249769893712&key=71fe2139a887ad501313cd8cce3053c5&libId=jxsuq2u30102ylrr000DAmhdgtpuw&loc=http%3A%2F%2Flittleariel.proboards.com%2Fthread%2F5567%2Fdisneys-little-mermaid-live-action%3Fpage%3D7%26scrollTo%3D52977&v=1&out=https%3A%2F%2Ftwitter.com%2FMattRogersTho%2Fstatus%2F1147180891120123904&ref=http%3A%2F%2Flittleariel.proboards.com%2Fpost%2F52977%2Fedit&title=Disney%27s%20The%20Little%20Mermaid%20LIVE%20ACTION%20%7C%20LittleAriel%20Forum&txt=

http://redirect.viglink.com/?format=go&jsonp=vglnk_156249771175413&key=71fe2139a887ad501313cd8cce3053c5&libId=jxsuq2u30102ylrr000DAmhdgtpuw&loc=http%3A%2F%2Flittleariel.proboards.com%2Fthread%2F5567%2Fdisneys-little-mermaid-live-action%3Fpage%3D7%26scrollTo%3D52977&v=1&out=https%3A%2F%2Ftwitter.com%2Fbowenyang%2Fstatus%2F1147184858046746624&ref=http%3A%2F%2Flittleariel.proboards.com%2Fpost%2F52977%2Fedit&title=Disney%27s%20The%20Little%20Mermaid%20LIVE%20ACTION%20%7C%20LittleAriel%20Forum&txt=

Inviato da: The Little Merman il 7/7/2019, 16:08

Per favore, che non continuino a stonarci la testa con il fatto che questa ragazza è brava, talentuosissima e dolce... credo ci siamo tantissime altre ragazze brave e talentuose come lei. L’unica verità è che hanno scelto lei perché è una protetta di Beyoncé e si sa che lei e suo marito sono la mafia in qualsiasi settore si inseriscano. Sono sempre più convinto sia stata una scelta imposta da lei e si sa che vè meglio non averla contro.

Inviato da: Klauz_star il 7/7/2019, 16:30

CITAZIONE (veu @ 7/7/2019, 13:08) *
Rumor:

I due semifinalisti di American Idol Matt Rogers e Bowen Yang sono considerati per il ruolo di Flotsam e Jetsam.

Da twitter:

http://redirect.viglink.com/?format=go&jsonp=vglnk_156249769893712&key=71fe2139a887ad501313cd8cce3053c5&libId=jxsuq2u30102ylrr000DAmhdgtpuw&loc=http%3A%2F%2Flittleariel.proboards.com%2Fthread%2F5567%2Fdisneys-little-mermaid-live-action%3Fpage%3D7%26scrollTo%3D52977&v=1&out=https%3A%2F%2Ftwitter.com%2FMattRogersTho%2Fstatus%2F1147180891120123904&ref=http%3A%2F%2Flittleariel.proboards.com%2Fpost%2F52977%2Fedit&title=Disney%27s%20The%20Little%20Mermaid%20LIVE%20ACTION%20%7C%20LittleAriel%20Forum&txt=

http://redirect.viglink.com/?format=go&jsonp=vglnk_156249771175413&key=71fe2139a887ad501313cd8cce3053c5&libId=jxsuq2u30102ylrr000DAmhdgtpuw&loc=http%3A%2F%2Flittleariel.proboards.com%2Fthread%2F5567%2Fdisneys-little-mermaid-live-action%3Fpage%3D7%26scrollTo%3D52977&v=1&out=https%3A%2F%2Ftwitter.com%2Fbowenyang%2Fstatus%2F1147184858046746624&ref=http%3A%2F%2Flittleariel.proboards.com%2Fpost%2F52977%2Fedit&title=Disney%27s%20The%20Little%20Mermaid%20LIVE%20ACTION%20%7C%20LittleAriel%20Forum&txt=


ma saranno due murene in computer grafica oppure avranno un aspetto umanoide?



Inviato da: buffyfan il 7/7/2019, 17:25

No, non ho capito. Ma seriamente la Disney tramite un canale ufficiale ha risposto in modo così strafottente e da bimbiminkia? Ditemi che ho capito male, vi prego. Perchè, difendere tale scelta è sacrosanto, farlo come una adolescente inacidita, quando hai un impero cinematografico, è un'altra cosa. ����

Inviato da: Daydreamer il 7/7/2019, 20:56

Il fattore Beyoncé l'ho considerato anch'io. Impossibile non pensare che l'artista non abbia detto la sua. Ho persino pensato che rientrasse tra le stipule di un contratto dopo l'ingaggio per il Re Leone. Basta solo che esca un'altra news di un progetto Disney che la coinvolga e allora avremo la risposta.

Inviato da: Daydreamer il 7/7/2019, 22:57

Nuovo artwork ad opera dell'artista Alice X. Zhang apparso sul suo profilo twitter. Decisamente più carina dell'artwork simil Rihanna.


Inviato da: The Little Merman il 8/7/2019, 3:25

CITAZIONE (Daydreamer @ 7/7/2019, 20:56) *
Il fattore Beyoncé l'ho considerato anch'io. Impossibile non pensare che l'artista non abbia detto la sua. Ho persino pensato che rientrasse tra le stipule di un contratto dopo l'ingaggio per il Re Leone. Basta solo che esca un'altra news di un progetto Disney che la coinvolga e allora avremo la risposta.


È sicuramente andata così, ne sono più che convinto.
“Io vi doppio Nale nel Re Leone e voi scegliete tizia per La Sirenetta”
Sono pronto a giocarmi tutto. Vedo che la pensiamo allo stesso modo comunque... in ogni caso che amarezza, io odio sia lei che il marito. Si sentono i padroni del mondo

Inviato da: BennuzzO il 8/7/2019, 10:41

Mai tollerata Beyoncé, sia umanamente che artisticamente.

Inviato da: Hiroe il 8/7/2019, 15:11

Tutti questi discorsi citati dai veui sono evidentemente condotti da persone che non hanno veramente amato Ariel della Disney, oppure che hanno un fine politico nei discorsi, perché è evidente che non si tratta di razzismo nei confronti di Halle, non c'è bisogno di discorsi di coraggio, forza o inclusione, è che non si capisce perché Ariel dovrà essere l'unica (per ora) principessa stravolta graficamente e di colori.

Ariel della Disney non era nera, perché allora non hanno fatto Cenerentola nera, dato che di bionde ce ne sono già a bizzeffe? Ariel era anche l'unica rossa! E ripeto, SPERO CHE NON FACCIANO Halle ROSSA A PRESA PER IL C**O verso noi fan e verso le ragazzine rosse naturali (anche loro ESISTONO, e sono UNA MINORANZA)!! Non la possono fare rossa, come ho già detto, devono avere il coraggio di andare fino in fondo con le loro scelte!

Ripeto, Jasmine bianca sarebbe stata orribile, così come sarebbe orribile Pocahontas bianca o Esmeralda non zingara, come vorrò anche Tiana nera a tutti i costi, cosa c'è di difficile da capire? quindi non è la razza il problema, dio mio! Che complessi hanno in america??!

Ma poi l'avesse fatto un'altra casa di produzione non sarebbe stato un problema, ma proprio la Disney, che ha creato QUELLA Ariel, non può farci uno spregio del genere! Poi non faranno altri film dedicati a quel classico per tanto tanto tempo, quindi non avremo mai una vera Ariel Disney! Sono shockata che non tornino indietro su questa scelta, che odio ogni giorno di più... è davvero un affronto questo, un affronto a un pezzo di cultura anni '90.

Inviato da: Daydreamer il 8/7/2019, 16:08

La protesta, quella vera è soltanto una, disertare veramente le sale. Dico veramente perché la curiosità è tanta, perché come minimo sapranno confezionare un trailer ad hoc che per allora ci avrà fatto dimenticare l'amarezza di adesso. Ma davvero, visto che quello che fa veramente un film è il botteghino cinematografico, l'unico segnale vero verrebbe dato così. A gente che ragiona con i soldi, si deve rispondere in materia di soldi. Non c'è altro da fare.

Inviato da: veu il 8/7/2019, 17:57

Bella la fan art messa da Daydreamer.

Altri articoli sparsi per il mondo.

Da https://www.lapresse.ca/cinema/201907/04/01-5232730-une-petite-sirene-qui-ne-fait-pas-lunanimite.php:

Publié le 05 juillet 2019 à 06h00 | Mis à jour le 05 juillet 2019 à 09h36

Une petite sirène qui ne fait pas l'unanimité
La chanteuse Halle Bailey incarnera la sirène Ariel dans... (PHOTO KEVIN WINTER, ARCHIVES REUTERS)
Agrandir
La chanteuse Halle Bailey incarnera la sirène Ariel dans la nouvelle adaptation de The Little Mermaid.

MARISSA GROGUHÉ
La Presse
Quand Disney a annoncé mercredi que la chanteuse et actrice afro-américaine Halle Bailey incarnerait Ariel dans la nouvelle adaptation de The Little Mermaid (La petite sirène), de nombreux internautes ont applaudi ce choix. D'autres ont déploré le manque de ressemblance avec le personnage animé, allant jusqu'à proférer des remarques racistes. Le mot-clic #notmyariel a même déferlé sur Twitter.

Hier, Halle Bailey a publié un gazouillis accompagné d'un dessin d'une Ariel à son image.

Une Ariel à la peau noire

L'héroïne du film d'animation de 1989, au teint clair et aux cheveux rouges, aura la peau foncée dans l'adaptation en prises de vues réelles de La petite sirène. Un « rêve devenu réalité », a écrit Halle Bailey, 19 ans, dans un gazouillis accompagné d'un dessin d'une Ariel à son image - un affront pour certains admirateurs de Disney. La frustration était indéniable, alors que le sujet s'est maintenu dans les tendances Twitter une partie de la journée, hier. L'enthousiasme de la majorité des internautes contrastait avec des commentaires tels « Je suis dégoûté », « Elle n'est pas Ariel et ne le sera jamais » et « Mon enfance est gâchée ». « On voit beaucoup de misogynie noire en réaction à l'annonce », dit la Montréalaise Gabriella Kinté, autrice, militante antiraciste et fondatrice de la librairie Racines. « On dévalorise le corps [de l'actrice], on propose des femmes blanches "plus belles", "qui chantent mieux". » La libraire n'hésite pas à parler de « racisme systémique ».

Blackwashing ?

L'imaginaire de beaucoup est secoué, et certains trouvent cela inacceptable. Le terme blackwashing revient souvent parmi les tweets de frustration. Par opposition au whitewashing, il s'agirait de rendre noirs des personnages censés être blancs, ce qui invisibiliserait ainsi les acteurs blancs. « On dénonce le fait qu'une femme noire a été choisie pour un rôle "traditionnellement blanc", un terme qui vient me chercher », dit Gabriella Kinté. On affirme que la couleur de peau de l'héroïne ne doit pas changer « parce que c'est un classique ». Mais, puisque la diversité n'était pas le fort des productions pour enfants à l'époque, « on ferme la porte aux personnes racisées et on ne laisse pas de place à la diversité pour le futur », soulève Gabriella Kinté. Le whitewashing, lui, existe bel et bien, indique-t-elle. Pensons à Scarlett Johansson qui a été choisie pour jouer une héroïne asiatique dans Ghost in the Shell, à Rooney Mara dans le rôle de l'Amérindienne Tiger Lily dans Pan ou encore à Jake Gyllenhaal incarnant le « prince de Perse ».

La diversité chez Disney

Tamara Rousseau est l'auteure d'un mémoire sur les changements de l'archétype du héros durant la renaissance de Disney (de 1989, année de sortie de La petite sirène, à 1999). « Chez Disney, les personnages "autres" [que blancs] apparaissent dans la période pré-renaissance comme étant les antagonistes », analyse-t-elle. Les personnages noirs, eux, sont inexistants. Dans Maleficent, par exemple, tous les protagonistes sont blancs, mais la « méchante » a la peau verte. Gabriella Kinté dit avoir beaucoup consommé de films de Disney dans sa jeunesse. La trentenaire faisait partie du public cible des films Disney des années 90 et déplore « l'impact néfaste pour [elle] et pour les jeunes filles aujourd'hui » du manque de représentativité. « C'est plate qu'on ne puisse pas être des princesses », soupire-t-elle. « Aujourd'hui, chez Disney, on voit une plus grande représentation ethnique, et ce, même chez les héros et héroïnes, note Tamara Rousseau. Quant à savoir si cette ouverture tient à un souci de représentation ou si c'est uniquement dans le but de faire plus d'argent, l'histoire ne le dit pas. Probablement un peu des deux. » Une première princesse noire, Tiana, a vu le jour dans The Princess and the Frog, en 2009. Depuis, on a créé Moana (avec une héroïne d'origine maui), donné sa version en prises de vues réelles à Aladdin (avec le Canadien d'origine égyptienne Mena Massoud, la Britannique d'ascendance indienne Naomi Scott et Will Smith) et attribué le rôle de Mulan (film prévu pour 2020) à l'actrice sinoa-méricaine Liu Yifei.


Color-blind casting

Le personnage d'Ariel est un échantillon du phénomène qu'on appelle color-blind casting, soit la distribution « daltonienne » de rôles ou qui n'en voit pas les couleurs. Un personnage blanc ou dont l'ethnie n'est pas définie pourra alors être joué par un acteur de n'importe quelle provenance culturelle, ce qui permet plus de diversité, mais qui ne fait pas que des heureux. Quelques exemples récents : la Brésilienne Camila Mendes est la nouvelle Veronica d'Archie, dans la populaire série de Netflix Riverdale ; la Britannique Noma Dumezweni joue Hermione Granger dans la pièce de théâtre Harry Potter et l'enfant maudit ; la toute jeune Afro-Américaine Quvenzhané Wallis a pris les traits d'Annie dans la relecture du film du même nom. Michael B. Jordan, la Torche humaine des Fantastic Four de 2015, compte aussi parmi les nombreux exemples.

L'accueil positif

Tous n'ont pas rejeté avec véhémence l'arrivée de Halle Bailey sous l'océan. Sur les réseaux sociaux, beaucoup y ont vu une belle ouverture. C'est « une excellente nouvelle, affirme Tamara Rousseau. D'une part, le lieu géographique exact où se situe l'histoire est inconnu, alors on ne peut pas dire que ça n'a pas de sens qu'une sirène soit noire. » Mme Rousseau soulève surtout l'importance de varier les représentations culturelles chez les héros et héroïnes de films pour enfants. « On a vu avec Black Panther à quel point avoir des modèles noirs à émuler était bénéfique pour [eux]. Alors, avoir un personnage aussi populaire qu'Ariel interprété par une femme noire, c'est génial. » Le Canadien Jacob Tremblay et la rappeuse et actrice américaine Awkwafina seront aussi de la distribution du film, qui sera réalisé par Rob Marshall (Mary Poppins Returns, Chicago).

Inviato da: veu il 8/7/2019, 17:59

Da https://elpais.com/elpais/2019/07/04/gente/1562226573_784757.html:

DISNEY
Disney rompe reglas y elige a la actriz negra Halle Bailey como ‘La Sirenita’
La también cantante, de 19 años, interpretará a Ariel, una princesa hasta ahora de tez blanca y pelirroja, en la cinta que dirigirá Rob Marshall

La cantante y actriz Halle Bailey interpretará a la nueva Ariel en la versión real del clásico La Sirenita, según ha informado Disney en un comunicado a través de sus redes sociales. Una noticia que sorprende debido a que la factoría de animación no suele contratar a actrices negras para el papel de princesas.

De hecho, hace dos años Disney fue objeto de críticas por elegir a Naomi Scott para interpretar a la princesa Jasmine para el remake de Aladdin, debido a que tiene la tez blanca y no es árabe. El año pasado también generó polémica por blanquear a la princesa Tiana en el cinta animada Ralph rompe Internet, teniendo que redibujar el personaje pocos meses antes del estreno de la película con rasgos más oscuros.

Sin embargo, la factoría de animación parece querer terminar con su tradición y para el emblemático dibujo animado de Ariel, una princesa blanca y pelirroja, se ha decantado por esta actriz negra. “Un sueño hecho realidad”, ha celebrado Bailey en su Instagram junto a un dibujo de La Sirenita con la tez más morena. La película, que aún no tiene fecha de estreno, estará dirigida por Rob Marshall, el mismo que estuvo al frente de El Regreso de Mary Poppins. “Después de una amplia búsqueda, fue completamente claro que Halle posee la rara combinación de espíritu, corazón, juventud, inocencia y sustancia, además de una voz gloriosa, que son cualidades intrínsecas y necesarias para interpretar este personaje icónico”, ha dicho el director.

La elección de Bailey llega más de dos décadas después que Disney contratara a la cantante Brandy Norwood, que también es negra, como Cenicienta en la película de 1997.

Halle Bailey, de 19 años, es parte del dúo de hermanas Chloe x Halle, que fue nominado al Grammy como mejor artista revelación el año pasado con su álbum The Kids Are Alright. Las dos hermanas comenzaron su carrera artística tras ganar el concurso Next Big Thing de Radio Disney, en 2012. La versión de Beyoncé de Pretty Hurts que interpretan las hermanas llamó la atención de la diva y, en 2013, las amadrinó bajo su sello Parkwood Entertainment. Tras esto, Chloe y Halle Bailey acompañaron a la artista durante su gira en 2016.

Además de cantante, Halle Bailey también ha hecho papeles como actriz, pues el año pasado apareció de manera recurrente en la serie Grown-ish, el spin-off de la comedia Black-ish, que se emite en FreeForm, el canal de televisión por cable de Estados Unidos propiedad de The Walt Disney Company.

Inviato da: veu il 8/7/2019, 18:00

Da http://www.ilgiornale.it/news/spettacoli/sirenetta-disney-risponde-social-critiche-su-halle-bailey-1722868.html:

La Sirenetta: Disney risponde via social alle critiche su Halle Bailey
Attraverso il canale Freeform, la Disney replica alle polemiche sulla Ariel afro-americana: “Il popolo danese – si legge nella lettera aperta della Casa di Topolino – può essere nero”

Alessandro Zoppo - Lun, 08/07/2019 - 12:18

Con una lettera aperta rivolta “alle anime povere e sfortunate”, la Disney risponde per le rime a chi ha criticato la scelta della giovane attrice afro-americana Halle Bailey come interprete della nuova Ariel nel remake live-action de La Sirenetta diretto da Rob Marshall.

Subito dopo l’annuncio, è scattata la polemica tra chi difende le tradizioni e vorrebbe una Ariel che rispetti la versione originale di Hans Christian Andersen e chi invece ha subito gridato al razzismo.

La Casa di Topolino, usando la piattaforma Freeform, ha replicato senza mezzi termini a chi ha lanciato perfino una petizione online per protestare contro la scelta di una Ariel senza i caratteristici capelli rossi e la pelle bianco latte. “Sì, l’autore originale de La Sirenetta era danese – si legge nella lettera della Disney –. Ariel è una sirena, vive in un regno sottomarino in acque internazionali e può persino nuotare fin dove le pare (anche se questo spesso sconvolge suo papà, il re Tritone)”.

Disney: “Le sirene danesi possono essere nere”
“Ma per rimanere sull’argomento – prosegue il messaggio – diciamo che Ariel è danese, le sirene danesi possono essere nere perché il popolo danese può essere nero. Ariel può sbucare in superficie in qualunque momento per chiacchierare in compagnia dell’amico gabbiano Scuttle e del granchio giamaicano Sebastian (scusate, Flounder!)”.

“I neri danesi, e così il popolo delle sirene – aggiunge la produzione – possono geneticamente (!!!) avere i capelli rossi. Ma spoiler alert - da riportare in cima a tutto - il personaggio di Ariel è un’opera di finzione. E se dopo tutto quello che è stato detto e fatto non riuscite ancora a superare l’idea che scegliere l’incredibile, sensazionale, talentuosa e splendida Halle Bailey sia stato il risultato di un’ottima intuizione di casting perché ‘non è come quella del cartone’... oh ragazzi, abbiamo una notizia per voi, su di voi”.

Il riferimento della Disney è a Diana Huey, l’attrice e cantante di origini giapponesi che ha interpretato Ariel nel musical andato in scena a Broadway. La Huey, intervistata dal magazine The Wrap, ha incoraggiato la collega Bailey e l’ha invitata ad ignorare le numerose proteste arrivate in seguito alla notizia del casting.

“Continua a testa alta – ha detto Diana – e saprai di essere molto più che semplicemente una sola persona mentre combatti queste battaglie. Halle deve solo riuscire a essere positiva e ricordare che ha più sostenitori di quelli che la odiano. È importante sapere di combattere essendo consapevoli di non essere da soli. Io non ho mai incontrato un bambino che non mi abbia detto che non somigliassi ad Ariel. Anche quando mi vedevano uscire dalla porta del teatro con i miei capelli veri e con i miei abiti, mi correvano incontro chiamandomi Ariel, anche quando ero solo Diana. Quindi Disney ha fatto bene a sceglierla: è il buon lavoro che tutti dovremmo fare per rendere il mondo un luogo più accogliente”.

Inviato da: veu il 8/7/2019, 18:05

A favore di Halle Bailey si sono espressi Halle Berry (la Tempesta di X-Men), Sophie Turner (la Jean Grey di X-Men Fenice Nera), Nick Jonas, Naomi Scott (Jasmine di Aladdin), Jodi Benson (la voce originale di Ariel nel Classico).

Fermi tutti.... parla Alyssa Milano (una delle ispiratrici del volto di Ariel).

Da https://dankanator.com/23663/alyssa-milano-comes-out-in-support-of-halle-bailey-casting-as-ariel/:

Alyssa Milano Comes Out In Support Of Halle Bailey’s Casting As Ariel
Alyssa Milano Is The Inspiration Behind Ariel's Animated Design
By Fahadullah Hussaini On Jul 7, 2019

Disney has cast singer Halle Bailey to lead its upcoming live action remake of The Little Mermaid. The Chloe X Halle singer, who is also a series regular in ABC’s hit sitcom “grown-ish“, will. play Ariel in the upcoming live action, hence joining Melissa McCarthy, Awkwafina, and Jacob Tremblay in the film’s lead cast. Halle’s casting in the upcoming Disney live action has triggered racial responses. They argue that Halle isn’t a befitting choice to play what was originally a ‘Danish red-headed mermaid’. In fact, closeted racists even came up with allegations that since the Disney character had drawn inspiration from. Who’s The Boss actress Alyssa Milano for its animated version, it would have been appropriate to cast. a white face for ‘authentic re-imagination’. Milano has reacted to the controversy, and that too in favour of Halle Bailey. the little mermaid live action cast

Alyssa Milano Was The Inspiration For Disney’s Animated Ariel
Alyssa Milano is probably best known for playing Sam Micelli. (“Who’s The Boss?”), Jennifer Mancini. (“Melrose Place”) and Phoebe Halliwell (“Charmed”). But she also has a reputation for inspiring the character design of Princess Ariel. in 1989 Disney’s 1989 animated hit “The Little Mermaid.” While the rumour of Milano lending inspiration for Ariel was in the air for a long time, the actress did not confirm about the same until 2013, during an appearance on the Wendy Williams show. the little mermaid live action cast

Animator Glen Keane had looked at pictures of a young Milano, which had then prompted him to. create a Mermaid on the lines of the picture. Alyssa did not; however, discover about the same until she hosted ‘The Making Of The Little Mermaid’, where. the makers finally disclosed the inspiration deal.

Milano Is Excited To See Halle Bailey As The New Ariel In Disney’s Live Action Remake Of ‘The Little Mermaid’
Following Halle Berry and Naomi Scott’s endorsements, Alyssa Milano has also come out in support of Bailey’s casting in The Little Mermaid live action.

Milano recently tweeted a thread via her Twitter handle, which delved into the background of The Little Mermaid. Unknown to many, Danish author Hans Christian Anderson had originally written ‘The Little Mermaid’ as a tragic, traumatic story. Disney later adapted the story into a fairytale, enlisting a red-haired protagonist to increase the representation of ginger girls in the entertainment world. the little mermaid live action cast

Now Disney has yet again seized an opportunity for representation, albeit this time it’s going for a black lead rather than a ginger one. For long prejudice, racism and privilege had limited the inclusion of black girls in Disney’s fantasy stratosphere. Hence, the casting of Halle Bailey as Ariel will help it get rid of its ‘whitewashing’ problem.

Alyssa Milano is thrilled about Halle Bailey leading The Little Mermaid live action. She finds Bailey to be a great choice for the part, and she can not wait to see her reprise the role that once drew its flair from her. the little mermaid live action cast


-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Traduzione in italiano da https://www.foxlife.it/2019/07/08/alyssa-milano-appoggia-halle-bailey-nuova-sirenetta-ariel-live-action-disney/:

Alyssa Milano appoggia Halle Bailey, nuova Sirenetta nel live action Disney

di Verdiana Paolucci - 08/07/2019 16:03 | aggiornato 08/07/2019 16:08

Il casting di Halle Bailey come la Sirenetta del live action Disney ha suscitato moltissime polemiche, ma c'è Alyssa Milano pronta a difendere la giovane attrice.

La Disney ha scelto la cantante Halle Bailey nel ruolo della Sirenetta Ariel nell'omonimo live action. L'artista e attrice nella sitcom di successo grown-ish, si unirà al cast del film insieme a Melissa McCarthy, Awkwafina e Jacob Tremblay. Il casting della giovane 19enne ha suscitato una serie di polemiche, molte a sfondo razziale, che sono fortemente contrari alla scelta della casa di Topolino.

chloe x halle

@chloexhalle
dream come true... 🧜🏽‍♀️🌊

700.000
22:02 - 3 lug 2019
165.000 utenti ne stanno parlando
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
Sono in tanti a sostenere che Halle non è l'attrice giusta per interpretare quella che, secondo la favola di Hans Christian Andersen, è una sirena dai capelli rossi e la pelle chiara. Per fortuna, tra le polemiche, c'è anche chi appoggia questa scelta. Alyssa Milano è intervenuta sulla questione, che per lei è un fatto personale.

La Sirenetta Ariel, protagonista del film d'animazione Disney del 1989, è infatti basata sulla Phoebe Halliwell di Streghe.

chloe x halle

@chloexhalle
hiii everyoneeeee

12.500
04:38 - 12 giu 2019
1.063 utenti ne stanno parlando

Secondo quanto racconta il sito Dankanator, l'animatore Glen Keane aveva guardato le foto di una giovane Milano, all'epoca neanche ventenne, e avevano spinto a creare una sirenetta partendo dalle espressioni del viso dell'attrice. Alyssa non conosceva questa curiosità fino a quando non venne svelata in uno speciale dedicato alla realizzazione del cartone, The Making Of The Little Mermaid, dove i produttori hanno finalmente rivelato chi era la loro musa ispiratrice.

Alyssa Milano musa ispiratrice per Ariel della Disney
In origine, l'autore danese Hans Christian Andersen aveva concepito la Sirenetta era una tragica storia d'amore. Successivamente la Disney ha adattato la fiaba, trasformandola in una storia a lieto fine, con una protagonista dai capelli rossi. La stessa compagnia ora vuole offrire un'altra occasione per rappresentare la comunità di ragazze di colore.

Alyssa Milano è entusiasta della scelta di Halle Bailey e trova che sia perfetta per la parte, come scrive su Twitter:


Alyssa Milano

@Alyssa_Milano
Halle Bailey is a brilliant choice to play Ariel. I can’t wait for this. 😍 https://twitter.com/zondwanjokweni/status/1146588630338678785 …

Zondwa Njokweni
@ZondwaNjokweni
Here's a little history lesson on Ariel.
The Little Mermaid was written by Danish Hans Christian Andersen.
It's tragic, it's traumatic, some say there is a happy ending but it's certainly not with the Prince.
The Little Mermaid's hair is not red.

1.751
03:34 - 4 lug 2019
Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter
315 utenti ne stanno parlando

Non solo Alyssa: anche le attrici Halle Berry e Naomi Scott, (la Jasmine del live action Aladdin) hanno fortemente sostenuto la giovane Halle Bailey e non vedono l'ora di vederla in scena.

Inviato da: Daydreamer il 8/7/2019, 18:10

Quelli e soprattutto quelle che appoggiano la scelta sono solo alla ricerca di un prossimo ingaggio, per ingraziarsi e lecchinare i produttori, spudoratamente dei dipendenti aziendali. Sentiamo attoroni o figure di un certo spessore poi ne riparliamo.

Inviato da: veu il 8/7/2019, 18:17

Insomma Halle Berry, Nick Jonas, Alyssa Milano, Jodi Benson, Naomi Scott, Sophie Turner non è che siano poi alla ricerca di chissà quale ingaggio visto e considerato che lavorano tutti come non pare che non siano nomi di un certo spessore anzi: tra tv, cinema e musica sono volti popolarissimi e di grande peso.

Chissà se parleranno mai Christie Brinkley e Sherri Stoner (rispettivamente la seconda modella per Ariel oltre alla Milano e l'attrice che ne rappresentò le movenze nel Classico)...

Qui Halle Bailey ricorda Cameron Boyce (il Carlos della saga Descendants scomparso due giorni fa nel sonno per via di una malattia) da https://comicbook.com/movies/2019/07/07/cameron-boyce-dead-20-descendants-disney-channel-halle-bailey/:

The Little Mermaid Star Halle Bailey Pays Respects to Cameron Boyce

The pop culture world was met with a shock over the weekend, when it was revealed that Disney Channel star Cameron Boyce had passed away at the age of 20. Fans and celebrities alike have taken to social media to share tributes to Boyce -- including Chloe x Halle, the Grammy-nominated band that includes The Little Mermaid star Halle Bailey.

chloe x halle

@chloexhalle
rest in paradise cameron ��this is such heartbreaking news, you were always such a light everytime we would see you...��shine down on us all, we will miss you ������

9,334
6:51 PM - Jul 7, 2019
Twitter Ads info and privacy
886 people are talking about this

Chloe x Halle have been involved in the Disney sphere in the past, guest-starring on the Disney Channel original series Austin & Ally.

Boyce was best known for his role as Luke Ross on the Disney Channel series Jessie, as well as the spinoff series Bunk'd. He was also one of the stars of the hit Disney Channel movie series Descendants, in which he played Carlos, the son of Cruella de Vil. The third film in the franchise is set to debut in August of this year.

"It is with a profoundly heavy heart that we report that this morning we lost Cameron," a statement from Boyce's family reads in part. "He passed away in his sleep due to a seizure which was a result of an ongoing medical condition for which he was being treated. The world is now undoubtedly without one of its brightest lights, but his spirit will live on through the kindness and compassion of all who knew and loved him."

"We are utterly heartbroken and ask for privacy during this immensely difficult time as we grieve the loss of our precious son and brother," the statement continues.

"From a young age, Cameron Boyce dreamed of sharing his extraordinary artistic talents with the world." a Disney Channel spokesperson said in a statement. "As a young man, he was fueled by a strong desire to make a difference in peoples' lives through his humanitarian work. He was an incredibly talented performer, a remarkably caring and thoughtful person and, above all else, he was a loving and dedicated son, brother, grandson and friend. We offer our deepest condolences to his family, cast mates and colleagues and join his many millions of fans in grieving his untimely passing. He will be dearly missed."

Outside of the Disney sphere, Boyce appeared in Jake and the Never Land Pirates, Gamer's Guide to Pretty Much Everything, and the Grown Ups franchise. He was set to appear as a series regular on HBO's Mrs. Fletcher, as well as the American Satan TV spinoff Paradise City.

Inviato da: Daydreamer il 8/7/2019, 18:49

Halle Berry ha fatto il suo tempo, solo film dimenticabili, che torna a far parlare di sé ogni volta che si tocca il tema black. Che notizione. La Milano non è mai stata nessuno, se non per una serie di 20 anni fa. Tutti gli altri sono nati l'altro ieri e molti di loro spariranno anche presto. Buone chance ha la Turner, che dimostra ogni giorno di più di essere piuttosto incapace.
Quel giorno che sentirò la Sarandon, la Andrews, la Thompson o la Streep ne riparleremo (e chiuderò il becco).

Inviato da: winnie & pimpi il 8/7/2019, 19:19

Ragazzi ma riprendetevi!!! Ma vi rendete conto delle cose che scrivete???

vi ricordo che stiamo parlando semplicemente dell'ennesima produzione trash live-action disney e non del nuovo Via col Vento.

Esprimere il proprio dissenso è legittimo, ma diffamare, insultare, immaginare complotti è ignobile e ridicolo.
Mentre cercate di recuperare una dignità vi consiglio questi articoli


https://newsthump.com/2019/07/04/full-grown-adults-getting-wound-up-by-the-ethnicity-of-a-fcking-mermaid/?fbclid=IwAR1I40tg36epvmMWYg3GKyYW3tHlSIKLsT38IWxsI11SgBsHxrJOmUrXPS8

https://www.cinefacts.it/cinefacts-articolo-388/non-sapevo-di-essere-razzista.html?fbclid=IwAR3QejsTOUUtRULFyLii_5BJSbr1udqdgi_NwZ7ZD5rGg_7yu5mrXgTNVx0

Inviato da: Colosso il 8/7/2019, 20:18

Gli articoli citati nell'ultimo post sono veramente offensivi e per me sono loro a trasudare razzismo e intolleranza. Non accetto di essere definito razzista solo perchè desidero attinenza e fedeltà alle fonti originali. La Sirenetta è una fiaba di Andersen ambientata in Danimarca, da cui è stato tratto il film Disney con una Ariel dai capelli rossi. Se questo è il rifacimento fedele del Classico Disney (come fedeli al 99% sono stati La bella e la bestia, Aladdin e il Re Leone) Ariel deve essere raffigurata esattamente come nel film. Un cambio di etnia non è concepibile nè ammissibile, non ha giustificazioni tranne il desiderio dittatoriale di imporre il politicamente corretto e demonizzare la terribile "Maggioranza bianca".
I bambini neri hanno bisogno di eroi con cui identificarsi? Che sfruttino quelli già esistenti o ne inventino di nuovi fatti su misura per loro. Cambiare etnia di personaggi ICONICI non è accettabile e serve solo a fare infuriare la fanbase acquistata nel corso degli anni.
Questa tendenza cmq era già presente da anni nei fumetti di supereroi. Il supereroe titolare viene fatto morire o messo da parte in qualche modo, e al suo posto ne sorge uno con il suo stesso nome di battaglia e lo stesso costume ma che appartiene a qualche minoranza o è di sesso diverso. Il pubblico non ha mai accettato queste sostituzioni facendo crollare le vendite delle rispettive serie, ma adesso la tendenza pare essersi infiltrata nella Marvel cinematografica, se è vero che il ruolo di Capitan America sarà passato all'afroamericano Falcon.
Beh io ho visto al cinema quasi tutti i film Marvel ma per uno su un Capitan America di colore me ne resterò tranquillamente a casa. Quello non è il personaggio come deve essere e perciò non riceverà da me alcun sostegno. Il che non significa affatto che abbia qualcosa contro i supereroi di colore visto che ho apprezzato Black Panther.

Per cui, non bisogna accettare di essere offesi solo perchè desideriamo una maggiore attinenza alla realtà e alla tradizione da parte di personaggi iconici che funzionano così e non c'è alcun motivo di cambiare.

Inviato da: Daydreamer il 8/7/2019, 20:36

Deprecabile è l'ipocrisia quando questa si vuole giustificare oppure nascondere volendone trovare un'insensata giustificazione tacciando gli altri di un ingiusto razzismo. Anche quando si parla solamente di film "trash" come questi.

Inviato da: buffyfan il 8/7/2019, 21:11

Forse ancora non si è capito, che il problema non è l'etnicità di una sirena qualsiasi, ma l'etnicità di Ariel, un personaggio già ben caratterizzato. Pensi veramente che se avessero inventato una storia totalmente nuova con una sirena di colore ci sarebbero state tutte queste critiche e polemiche? Detto ciò, io non immagino nessun complotto, ma è innegabile che anche Ariel è entrato nel filone del politicamente corretto, come prima di lei la Belle femminista Watsoniana e la Malefica non malefica ma dal cuore tenerone della Jolie. Che sia una scelta politica, poi, lo confermano le risposte alle critiche, sottolineando per l'ennesima volta che la diversità è cosa buona e giusta (chi l'ha mai messo in dubbio), e che chi è contrario è direttamente razzista (e senza dignità?). Insomma, determinate minoranze vengono protette come se fossero animali in via d'estinzione, auto-ghettizzandosi da sole, praticamente. Adesso, siamo arrivati al punto che anche per criticare le scelte prese in un film trash, devi avere l'ansia di essere definito retrogrado. In un paio di anni, per stare tranquilli e andare sul sicuro, si potranno criticare solamente i film con cast total white. Poi, è bellissimo leggere i commenti delle persone di colore su Instagram, invitando i bianchi a vedere l'Ariel dell'89, ed i neri ad avere la propria versione. Gli americani sono proprio stupidi, e l'offesa se la meritano tutta.

Poi vorrei sottolineare un'altra cosa, una delle principali critiche ai live action Disney degli ultimi anni quale è stata (anche da parte di alcuni utenti del forum)? Il voler sostituire il Classico Disney omonimo! Però, mentre Cenerentola, La Bella e la Bestia e Aladdin, si sono affiancati ai film d'animazione, non scombussolandone eccessivamente l'immaginario collettivo. Con la volontà di introdurre una Ariel di colore, di conseguenza, l'Ariel del Classico viene direttamente soppiantata e messa in secondo piano. Penso anche a come gestiranno il merchandising? Come faranno a coesistere due Ariel completamente diverse nei prodotti Disney Store per esempio?

Inviato da: Daydreamer il 8/7/2019, 22:43

Ci ho pensato pure io, chi incontreranno d'ora in poi ai meet and greet dei parchi a tema? Black or White?!
È assurdo!!

Inviato da: veu il 8/7/2019, 23:46

ma ragazzi ma davvero vi fate il problema del merchandising o dei parchi? guardate che tolto l'anno del film in cui usciranno nel merchandising le bambole limited edition e alcune hasbro e forse disneystore, non è che poi rimarranno, come per tutti i live action finora. Nei parchi da che mondo è mondo non vi è mai stata la versione live dei vari film. Su, non esageriamo.
Così come secondo noi non ha senso l'idea paranoica del complotto di Beyoncé... se avesse davvero tutto questo potere pensate che non avrebbe imposto da tempo di far Aida, progetto a cui era legata e a cui teneva pure molto?
Forse per via dell'onda del momento ma crediamo che perdiate un po' di vista una cosa: la disney dei suoi prodotti fa quel che vuole e in secondo luogo l'idea di un'attrice afro avrà una giustificazione nel film in qualche modo.
Sui colori, qualcosa manterrano vedrete (i capelli generalmente). Non è che le varie principesse viste finora siano identiche alla loro controparte animata... Alice è adulta, ok è il primo film, ma Aurora, Cenerentola, Belle e Jasmine non è che siano identiche... hanno i capelli uguali ma per il resto dove vedete gli occhi viola a Elle Fanning o azzurri a Lily James o castano/verdi a Emma Watson o castano/rossi a Naomi Scott? pure nel look a parte la Watson e la Scott su cui hanno creato più somiglianza con le controparti animate - seppure non siano manco uguali, altrimenti Jasmine avrebbe tutt'altra pettinatura - le altre sono tutte differenti. Pensate che non metteranno delle somiglianze? se non c'è perchè non c'è la somiglianza, un po' la creano. Prima guardiamo quello che fanno, poi parleremo. Per ora c'è solo l'annuncio di una ragazza che interpreta un personaggio ma prima aspettiamo di vedere quel che faranno... qualcosa creeranno e ci lavoreranno sopra

Fornito da Invision Power Board (http://nulled.cc)
© Invision Power Services (http://nulled.cc)