Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


4 Pagine V  « < 2 3 4  
Reply to this topicStart new topic
> Jessica Jones, Marvel Television - Netflix
Uncino
messaggio 10/11/2015, 22:32
Messaggio #73


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Jessica Jones vs il Manipolatore nel nuovo trailer italiano della serie Netflix



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 13/11/2015, 8:40
Messaggio #74


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Nuovo poster



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 15/11/2015, 0:00
Messaggio #75


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Nuovo promo



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 15/11/2015, 0:11
Messaggio #76


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Nuovi artwork promozionali





User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 15/11/2015, 22:49
Messaggio #77


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




David Tennant è Kilgrave nelle prime clip di Jessica Jones



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 20/11/2015, 23:29
Messaggio #78


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Jessica Jones: un po’ di curiosità dalle note di produzione

Da qualche ora è disponibile su Netflix l’intera prima stagione di Jessica Jones, seconda serie prodotta da Marvel TV per il servizio di streaming.

Per l’occasione la divisione italiana di Netflix ha diffuso le note di produzione, che contengono dettagli, retroscena e curiosità sul progetto. Potete leggerle qui sotto!

NOTE DI PRODUZIONE

Scottata dalla vita, ma risoluta. Forte, ma diversa dalle solite eroine. E sempre a rincorrere il suo peggior incubo.
Parliamo di Jessica Jones, eroina riluttante della serie originale Netflix Marvel’s Jessica Jones.
Prodotta da Marvel Television, la serie invita gli spettatori ad entrare nel mondo duro e cupo di un’ex supereroina che cerca disperatamente di distruggere l’uomo che un tempo controllava ogni sua mossa. Affiancando tematiche psicologiche, suspense e azione a momenti di leggerezza, questa produzione è una novità unica e molto attesa del panorama televisivo targato Marvel. I 13 episodi della prima stagione di Marvel Jessica Jones saranno disponibili in esclusiva per gli abbonati di Netflix da venerdì 20 novembre.

Nei momenti iniziali della serie vediamo Jessica (Krysten Ritter) in azione: è un’investigatrice privata che sa il fatto suo e non si perde in convenevoli. Ma nonostante cerchi in ogni modo di condurre una vita ordinaria tra le strade grigie del quartiere newyorkese di Hell’s Kitchen, Jessica non può zittire i suoi demoni, tra visioni inquietanti che rivelano le tragedie del suo passato.

“In pratica quello che definisce il personaggio è la sua sofferenza e, in fondo, il suo desiderio di fare del bene”, spiega la produttrice esecutiva Melissa Rosenberg (Dexter, The Twilight Saga ). “Per lei diventa anche una questione di riscatto personale.”

“È un intreccio di suspense, tensione e terrore psicologico che non si è mai visto in una storia della Marvel”, aggiunge il produttore esecutivo Jeph Loeb ( Marvel Daredevil, Marvel Agents of S.H.I.E.L.D.). “Nonostante questo, l’eroina è dotata di un senso dell’umorismo veramente pungente.”
Basata su Alias, l’acclamato fumetto Marvel creato dallo scrittore Brian Michael Bendis e dall’artista Michael Gaydos, la serie Marvel’a Jessica Jones riporta alla luce diversi personaggi preferiti dai fan, tra cui l’arcinemico di Jessica, il manipolatore Kilgrave (David Tennant).
Fornisce anche le premesse per un’altra collaborazione tra Netflix e Marvel, Marvel’s Luke Cage, il cui esordio è previsto nel 2016. Nella serie attuale, Luke (Mike Colter) viene presentato agli spettatori secondo la prospettiva di Jessica, o più precisamente tramite il suo teleobiettivo. Tra i due scocca una scintilla, in particolare quando capiscono di essere entrambi dotati di poteri speciali.

A completare la lista dei personaggi principali troviamo Jeri Hogarth (Carrie Anne Moss), l’avvocatessa manipolatrice, che aiuta Jessica solo per il proprio tornaconto; Trish Walker (Rachael Taylor), migliore amica e confidente di Jessica e famosa conduttrice radiofonica; Malcolm (Eka Darville), vicino di casa gentile e tossicodipendente di Jessica e Wil Simpson (Wil Traval), un agente del dipartimento di polizia di New York.

“È un universo insolito, stimolante, cupo e adulto, non necessariamente quello che ti aspetti dal mondo di un supereroe”, afferma Tennant. La serialità di Marvel Jessica Jones è particolarmente adatta a Netflix. “Non devi ricordare al pubblico nei primi 20 minuti quello che hanno visto la
settimana prima. In pratica si tratta di un film lungo 13 ore. Sono queste le storie che preferisco”, ammette Rosenberg.

E sebbene il programma includa personaggi con poteri sovrumani, è facile immedesimarsi nelle loro vicende. “Spero che gli spettatori l’accolgano come un’ottima serie e un accattivante dramma psicologico”, dice Kristen Ritter. “Con ogni copione mi chiedevo: Come fanno a inventarsi queste storie e a creare un mondo così complesso?Sono rimasta colpita dalla qualità e dal livello del materiale creativo.”

“Alla Marvel diciamo che ogni fumetto che creiamo sarà il primo per qualcuno. Lo stesso principio vale per le produzioni televisive. Ci saranno sorprese divertenti? Ovviamente sì. Ma se non avete mai visto una produzione TV Marvel, questa è perfetta per iniziare, visto che il personaggio è così
abbordabile”, aggiunge Loeb. Marvel’s Jessica Jones è prodotto da Marvel Television in associazione con ABC Studios per Netflix. I produttori esecutivi sono Melissa Rosenberg , Liz Friedman e Jeph Loeb.

INFORMAZIONI SUL CAST
Nei panni di Jessica Jones, Krysten Ritter conferma la propria versatilità, capace com’è di interpretare personaggi drammatici e di spessore (come Jane in Breaking Bad Reazioni collaterali), ma anche ruoli più leggeri (come Chloe in Non fidarti della str**** dell’interno 23 ).
Tenendo presente il vissuto di Jessica, è facile comprendere perché l’attrice sia la scelta ideale per questo ruolo. Kristen Ritter afferma di essersi trovata in sintonia con Jessica appena ha letto copione dell’episodio pilot.
“Me ne stavo andando (dall’audizione) e ho chiesto a Jeph Loeb di leggere i copioni”, ricorda l’attrice. “Ho letto i primi due episodi, lui mi ha chiesto cosa ne pensavo e io gli ho risposto che non c’erano dubbi: dovevo interpretare la parte.”
“Krysten Ritter è dotata di un’incredibile gamma espressiva”, dice Rosenberg. “Può passare da un tagliente umorismo nero a momenti di drammaticità straziante. Ha anche una presenza e un look unici. Direi che ha decisamente ridefinito il personaggio.”
“È sempre perfetta. Sa essere impertinente, seria o delicata. Penso che la serie abbia trovato la sua ragion d’essere nel momento in cui è stata scritturata Krysten”, ribadisce Tennant. Anche l’attore David Tennant (Doctor Who, Broadchurch, Harry Potter e il calice di fuoco) ha
occasione di sfoggiare le proprie doti nelle vesti di Kilgrave, un uomo col potere di controllare chiunque a suo piacimento.

“Come un bambino in un negozio di giocattoli, Kilgrave può avere tutto quello che vuole”, spiega Tennant. “Parte del processo di crescita è capire che le cose non vanno sempre come vuoi tu, ma per Kilgrave tale evoluzione non è mai avvenuta.” Fan da sempre dei fumetti Marvel, Tennant era destinato a far parte della versione su schermo. Dato che il suo personaggio non appare nei primi episodi, l’attore ha accettato la parte senza sapere quasi nulla della sceneggiatura. “Accettare il ruolo è stato un po’ rischioso, ma sono felice di aver rischiato”, ammette Tennant.
“David Tennant è capace di esprimere tantissimi livelli emotivi”, afferma Rosenberg. Kristen Ritter concorda e aggiunge: “Quando la cinepresa è su di lui, mi sorprende sempre e mi viene da pensare ‘Mio Dio, cosa sta facendo?’ È incredibile. Penso che il pubblico rimarrà sbalordito dalla sua interpretazione”.

Nei panni di Luke Cage, l’attore Mike Colter ( The Good Wife , Zero Dark Thirty ) dà vita a un altro personaggio icona della Marvel. È completamente a suo agio nella parte e il suo arrivo ha stimolato anche gli altri membri del cast. “Mi ricordo quando ho visto Mike Colter la prima volta”, dice Tennant. “Leggo fumetti da sempre, perciò ho pensato subito: “Guarda chi si vede, Luke Cage”, nel senso che è proprio identico a Luke Cage.” “È raro trovare una sintonia così grande col tuo coprotagonista maschile”, puntualizza Kristen Ritter a proposito di Colter. “Con Mike c’era sicuramente un’intesa iniziale, che col tempo si è affinata, fino a raggiungere un’armonia perfetta.” Sebbene Luke Cage sia noto per la sua scorza da duro, anche questo personaggio ha un tragico passato. In Marvel’s Jessica Jones vediamo Luke avviato verso una maggiore realizzazione di se stesso, nel tentativo di lasciarsi il passato alle spalle.

Del cast fa parte anche Carrie Anne Moss (trilogia di Matrix, Memento) nel ruolo dell’avvocatessa Jeri Hogarth, mente sopraffina e astuta. Il fatto che nella serie Hogarth sia una donna, mentre nei fumetti un uomo, non deve spaventare i fan: il personaggio rimane esattamente quello che amavano detestare. “È così raffinata, forte, calma e risoluta”, dice Kristen Ritter a proposito dell’interpretazione di Carrie Ann Moss. “Ha una bellissima presenza.”

L’attrice australiana Rachael Taylor (Grey’s Anatomy, Transformers ) interpreta Trish Walker, una conduttrice radiofonica la cui famiglia benestante ha adottato Jessica da bambina. Nonostante le loro differenze, Trish è una delle poche persone di cui Jessica si fidi. Rosenberg fa notare che “Trish ha tutte le doti di un supereroe tradizionale, tranne i superpoteri”. Il ristretto elenco di amici di Jessica include anche il vicino Malcolm, interpretato da Eka Darville (Empire, The Originals). Malgrado Malcolm appaia inizialmente come un drogato strafatto, dietro di lui si cela molto di più di quanto non sembri a prima vista. “Come nei fumetti, Malcolm in un certo senso fa da spalla a Jessica”, chiarisce Kristen Ritter. “L’aiuta ogni volta che ne ha bisogno.” Il cast di Marvel Jessica Jones comprende anche Erin Moriarty (True Detective, The Kings of Summer), nelle vesti di una bambina che ha un disperato bisogno dell’aiuto di Jessica, e Will Traval (C’era una volta , Red Widow), un agente del dipartimento di polizia di New York dall’ambigua lealtà.

INFORMAZIONI SULLA PRODUZIONE
Il team creativo di Marvel’s Jessica Jones vanta una ricchissima esperienza nella produzione di drammi mozzafiato, nella creazione di dialoghi arguti e nell’adattamento del mondo dei fumetti per cinema e TV. “Avevo appena finito con la serie dei lungometraggi Twilight e con la serie TV Dexter e stavo cercando un nuovo progetto”, spiega Melissa Rosenberg, showrunner e produttrice esecutiva. “Ho fatto un giro per gli studios dicendo: ‘Ci sono due cose che vorrei fare: la versione femminile dei Soprano e la versione femminile di Iron Man’. ABC Studios mi ha messo in contatto immediatamente con Jeph Loeb, che mi ha dato da leggere i fumetti di Alias . Me li sono divorati.” Lo scenografo Loren Weeks è stato ingaggiato per definire l’ambientazione specifica della serie. Weeks, che ha lavorato anche all’originale Netflix Marvel’s Daredevil, dice che il mondo di Jessica non è tanto cupo quanto quello di Daredevil, nonostante gli intrecci narrativi siano incredibilmente tosti e pieni di suspense.

“Quando lei è nel suo mondo l’ambientazione è più cupa, ma quando interagisce con il mondo esterno, ha il sapore della vita di tutti i giorni”, dice Weeks. “È un po’ più luminosa, un po’ più vicina alla normalità.” “Di sicuro non volevo che la serie assumesse un carattere tetro”, aggiunge Rosenberg. In sintonia con la sua personalità, l’appartamento di Hell’s Kitchen di Jessica è semplice e spartano. Per contro, l’appartamento di Trish è più morbido e femminile. L’ufficio di Hogarth è immacolato e “quasi mascolino”, dice Weeks, mentre la casa di Luke s’intravede appena, avvolta nel mistero come lui. Le caratteristiche dei personaggi si riflettono anche nel guardaroba. La costumista Stephanie Maslansky ha creato il look che Jessica sfoggia in ogni episodio: “Jeans, una giacca di pelle e un paio stivali da motociclista”. Trish indossa grandi firme, mentre Luke preferisce abiti semplici di colore scuro, per “evitare di essere notato o riconosciuto”.

Maslansky spiega che i completi neri di Hogarth e il suo semplice taglio di capelli la fanno sembrare “tutta d’un pezzo e sofisticata”. “Ti fanno indossare un abito ed è il primo passo per calarti nel personaggio”, dice Carrie Ann Moss .”E quando ho visto Krysten in costume, ho pensato: Accidenti, è lei. Krysten è Jessica Jones.” Nei fumetti, Kilgrave ha lo stile più riconoscibile ed è noto come “l’Uomo Porpora” per il colore viola della sua pelle, ma per un maggiore realismo, nella serie il colore fa capolino solo nell’abbigliamento.
“Abbiamo ritenuto importante evitare che risultasse ridicolo”, spiega Maslansky a proposito della versione su schermo. “Ora è una persona reale e spettava a noi trovare un modo per farlo apparire minaccioso e sinistro.” A tal fine, la costumista ha aggiunto accessori viola e di color lavanda al guardaroba di Tennant, ad esempio cravatte, gemelli e fazzoletti da taschino. “Gli accessori hanno contribuito a creare un look particolare, che mi auguro abbia accentuato il suo lato diabolico”, ribadisce Maslansky.
Per i costumi di Marvel’s Jessica Jones occorreva inoltre tener conto delle diverse scene d’azione, in cui si fa ampio uso di controfigure. “Quando disegni costumi per scene d’azione con controfigure devi considerare la presenza di ginocchiere, gomitiere, protezioni per la schiena e scarpe comode”, afferma la costumista. “Devi fare in modo che le protezioni non siano visibili e allo stesso tempo rimanere fedele allo stile del personaggio.”

Il cast e la troupe hanno lavorato all’unisono per creare il mondo specifico e complesso richiesto dalla storia. Dato che le riprese sono avvenute a Manhattan, spesso con temperature polari, “per certi versi New York è il quinto Difensore”, come dice Loeb.
“Quando sono andata a New York e ho visto l’anteprima delle ambientazioni, in stile cinematografico e noir, mi sono entusiasmata. Era tutto molto più azzeccato di quanto non mi fossi immaginata”, conclude Kristen Ritter.

BT

http://www.badtv.it/2015/11/jessica-jones-...-di-produzione/


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 22/11/2015, 0:10
Messaggio #79


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Jessica Jones: Melissa Rosenberg ricorda quando al posto di Trish Walker c’era Captain Marvel

Nei fumetti di Alias il personaggio di Carol Danvers è legato a quello di Jessica Jones in quanto sua migliore amica. Nella serie di Netflix non è così, perché Carol/Captain Marvel avrà un film tutto suo nella Fase 3 dell’Universo Cinematografico, e così il personaggio è stato sostituito con Trish Walker (la versione televisiva di Patsy Walker, che nei fumetti è nota anche come Hellcat).

In una intervista la showrunner della serie, Melissa Rosenberg, spiega che in un primo momento nella serie le cose dovevano andare diversamente:

Quando stavamo sviluppando la serie per la ABC il personaggio era quello di Carol Danvers. Ma quando siamo finiti con Netflix, l’intero Universo Marvel era cambiato, allontanandosi dall’Universo dei fumetti. Nei fumetti, i poteri sono cosa nota, i temi sono legati agli “altri”. Nell’Universo Cinematografico la mitologia è un’altra. Quindi ho dovuto prendere le distanze, in termini di mera trama, in modo da lasciare Carol Danvers al suo futuro cinematografico.

Ma alla fine Patsy Walker è una incredibile amica per Jessica, e sembra calzare a pennello. Era meglio, per noi, che la sua migliore amica non avesse superpoteri. Finisce per essere un ottimo specchio per lei.

BT

http://www.badtv.it/2015/11/169734/


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 23/11/2015, 12:06
Messaggio #80


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.783
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




Ho appena finito di guardare tutta la serie, mi è piaciuta, si perde un pochino nella seconda parte, ma poi recupera nel finale. Daredevil in generale mi ha colpito di più. Il doppiaggio, come per Daredevil, è fatto complessivamente molto bene, a mio giudizio, ma ho deciso di scrivere qui per conoscere la vostra opinione, per chi, come me, ha seguito la versione doppiata, a proposito del doppiatore scelto per Luke Cage, tale Metello Mori. Personalmente mi è dispiaciuto non fosse all'altezza del ruolo, troppo inesperto, accento troppo marcatamente romano e in generale un po' troppo monocorde. Voi che ne pensate? Grazie


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 23/11/2015, 13:46
Messaggio #81


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




David Tennant parla di un ipotetico crossover fra gli Avengers e Jessica Jones

È arrivata da qualche giorno su Netflix la nuova serie tv della Marvel, Jessica Jones.

Il villain della serie, Kilgrave, è interpretato dall’ex Doctor Who David Tennant che, nell’intervista rilasciata a MTV che potete vedere qua sotto, rivela quali sono gli Avengers su cui eserciterebbe il suo controllo mentale. L’attore rivela che comincerebbe con Thor, ma che forse, trattandosi di una divinità, potrebbe andare incontro a una certa resistenza, quindi finirebbe per rivolgere la sua attenzione verso Iron Man.

Chiaramente, Tennant resta con la bocca cucita circa la possibilità di una sua apparizione nell’Universo Cinematografico della Marvel.

Ecco il filmato:



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 24/11/2015, 22:39
Messaggio #82


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Jessica Jones: Melissa Rosenberg parla di una possibile seconda stagione

Da qualche giorno Jessica Jones è disponibile su Netflix e, con tutte le ottime recensioni da parte di critica e pubblico, in molti stanno già chiedendo una seconda stagione. La vedremo mai?

"Lo spero. Sicuramente ci sono molte cose da esplorare" spiega la showrunner Melissa Rosenberg "La domanda, però, è: c'è tempo? Ci sono delle logistiche in gioco, perché la serie sui Difensori dev'essere girata entro un certo periodo per contratto. Ma non so niente di preciso, in realtà. La prima domanda, dunque, è: ci sarà una seconda stagione? E se sì, quando? Sarà prima o dopo i Difensori? Vorrei poterla realizzare prima ma ci sono troppe cose in ballo".

THR/EE

http://www.hollywoodreporter.com/live-feed...ason-two-842318


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 5/12/2015, 0:29
Messaggio #83


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Jessica Jones: Melissa Rosenberg non sa se ci sarà una seconda stagione

La showrunner del serial Netflix della Marvel, Jessica Jones, Melissa Rosenberg, è tornata a parlare della possibilità di avere una seconda stagione.
"Mi piacerebbe farne un'altra. Personalmente, sono pronta anche adesso." spiega "Ma la Marvel ha tante cose da fare. Anche Netflix. Quindi non so se una seconda stagione potrebbe inserirsi nel loro programma, quando e se ci sarà o meno. Non lo so, personalmente la farei immediatamente". Riguardo l'apparizione di Jessica Jones nella miniserie sui Difensori, spiega: "Sono tranquilla. C'è Krysten Ritter. Io e lei vediamo il personaggio allo stesso modo. Krysten non farebbe mai qualcosa che potrebbe stravolgere Jessica. Quindi se non sarò coinvolta nei Difensori, so che Krysten proteggerà il personaggio ugualmente".

Variety/EE

http://variety.com/2015/digital/vpage/jess...erg-1201652001/


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 18/1/2016, 0:43
Messaggio #84


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.136
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da MoviePlayer:

JESSICA JONES, NETFLIX CONFERMA LA SECONDA STAGIONE!

La serie Marvel prodotta in casa Netflix ha ricevuto poco fa il semaforo verde per un secondo ciclo di episodi

Gli amanti delle comic-series possono tirare un sospiro di sollievo, perché Jessica Jones è stata rinnovata per una seconda stagione.

La notizia arriva direttamente dai Television Critics Assossation press tour di Pasadena. Al momento non si conoscono ulteriori dettagli, ma la seconda stagione sarà composta da 13 episodi (coma la prima), debutterà solo dopo l'avvento della mini-serie The Defenders ed inoltre, la carismatica Krysten Ritter sarà ancora una volta l'iconica protagonista.

Questa notizia si aggiunge all'attesa della seconda stagione di Daredevil prevista per il prossimo 18 Marzo sempre su Netflix,al debutto di Luke Cage, Iron Fist e della miniserie The Defenders appunto (produzione corale in cui parteciparanno tutti i personaggi qui elencati). In attesa di ulteriori novità.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 12/4/2016, 15:51
Messaggio #85


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.136
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da Badtv:

Jessica Jones, Krysten Ritter spiega: “Non sono i poteri l’aspetto più importante del personaggio”

Krysten Ritter ha rivelato con quale approccio si è avvicinata alla serie Jessica Jones, il progetto targato Marvel e Netflix.
In una recente intervista l’attrice ha spiegato:
“Non l’ho mai interpretata come una supereroina. Quando stavo costruendo il personaggio, sentivo che se avessi sferrato un pugno e qualcuno per questo motivo avrebbe attraversato un muro sarebbe stato qualcosa di motivato dal fatto che è così forte interiormente. I suoi poteri sono solo un’estensione di quello che è lei realmente”.

Melissa Rosenberg, a capo della serie, era d’accordo con questo approccio al personaggio, ricordando come i poteri facciano parte di Jessica ma non siano l’elemento che la contraddistingue.
Il serial, inoltre, non è stato ideato come un racconto al femminile:

“Non mi sembrava che mi stessi avvicinando a lei come a un personaggio femminile…Si trattava realmente di costruire un personaggio, non definito dal genere”.

Jessica, secondo la sua interprete, ha infatti vissuto un’evoluzione grazie al suo passato, alla sua vulnerabilità, alla sua forza e ai suoi poteri. Come attrice si è trattato di mostrare la sua crescita personale piuttosto che limitarsi all’azione:

“C’è così tanto silenzio. Alcuni dei miei momenti preferiti sono quando Jessica è da sola nella sua casa e il modo con cui si relaziona a una bottiglia di whisky”.

Questi elementi sono stati inseriti grazie alla struttura dello show di Netflix che, come ha ricordato Melissa, è composto da tredici episodi ideati come dei film, dando spazio a moltissimi elementi narrativi.

Jessica Jones tornerà con una seconda stagione grazie al rinnovo ottenuto a gennaio.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/5/2016, 18:25
Messaggio #86


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.136
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da CBM:

Krysten Ritter calls 'Jessica Jones' her dream role

The star of Netflix hit Jessica Jones said Tuesday she knew she had found her dream job even before she read for the role of the titular superhero sleuth. Hit the jump for more.

Krysten Ritter has won plaudits for her performance as a private investigator with superpowers in the hard-hitting Marvel television adaptation, hotly tipped to win big at the Emmy Awards in September.

"This was always meant to be this dark, gritty, grounded psychological character study," she told the audience at a screening and panel discussion in Hollywood on Tuesday.
Mouse over video for audio

"So at that point I'm like 'Where do I sign? Give it to me.' And then Jeph [Loeb, executive producer] locked me in a room and took away my cell phone and I read the script and every page just got better."

"It was like everything I'd always dreamed to do, from walking around looking cool to doing these cool action sequences to having this really vulnerable, heavy dramatic work," she said.

Jessica Jones is the second Marvel television conversion after Daredevil, to form part of a "groundbreaking deal" with Netflix, which committed in 2013 to four 13-episode series culminating in a miniseries "programming event."

Ritter's co-star Mike Colter, who plays Jessica's love interest, is getting his own spin-off series, "Luke Cage," which is due to air later this year.

The pair are due to team up with Charlie Cox, the titular character in Daredevil, and Finn Jones, who will portray Iron Fist, in ensemble show The Defenders, at a date yet to be announced.

Cast members Rachael Taylor and Carrie-Anne Moss, best known for her role as Trinity in The Matrix, were also at the screening, with series villain David Tennant beamed into the Paramount Pictures studio from his office in Britain via Skype.

"It's four in the morning here, I'm wearing my pajamas," Tennant joked – gesturing to his off-screen bottom half, when it was put to him that he inspired fear.

Tennant, known worldwide as the Tenth Doctor in long-running BBC sci-fi drama Doctor Who, recalled initially seeing the part of bad guy Kilgrave in Jessica Jones as "a gamble."

"You just read the script and you go 'Well writing isn't this good normally – these scripts are just perfection.' So I just thought this is a gamble worth taking."

Netflix confirmed that Marvel's critically acclaimed series Jessica Jones hits production for another 13-episode season in 2017. First season showrunner Melissa Rosenberg will be back leading the show for its sophomore season.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 5/5/2016, 18:26
Messaggio #87


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.136
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da CBM:

Marvel’s Jessica Jones Season 2 begins production in 2017

Marvel’s Jessica Jones will not begin production on the second season until 2017, which means it’s going to be a long time before Jessica Jones Season 2 is released on Netflix. Read more after the jump.

Unfortunately, we have some bad news, Jessica Jones fans. It’s going to be a while before we see Marvel’s Jessica Jones Season 2 on Netflix, sadly.

According to a report from Bloomberg, Marvel’s Jessica Jones begins production in 2017, which is about a full year later than we thought the series would start production.
Mouse over video for audio

Melissa Rosenberg, the showrunner of Jessica Jones, announced the news in an interview with Bloomberg’s Katherine Oliver and Vulture’s Stacey Wilson Hunt for “The City of Scenes” podcast, according to the report.

After Jessica Jones premiered on Netflix in November, it was clear the series was destined for a second season. Netflix and Marvel renewed the series for a second season shortly after. We assumed we would see another season of Jessica Jones this year or early 2017 at the latest. Well, that timeline seems to be completely wrong.

Production on Jessica Jones Season 2 has been held off to make time for The Defenders, the miniseries that brings together the original four Marvel-Netflix collaborations Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage, and Iron Fist. The Defenders begins production near the end of the year. Krysten Ritter who plays Jessica Jones will also star in The Defenders.

If production on Jessica Jones Season 2 begins in early 2017, there’s still a pretty good chance we will see the new season by the end of 2017, possibly around November like the first season’s release. On the other hand, if production does not begin until the late spring or summer, it could be 2018 before Jessica Jones Season 2 finds its way to Netflix.

It seems crazy that would possibly have to wait that long for another season of Jessica Jones, but there are so many shows and new seasons of Marvel shows coming to Netflix in the near future that it seems inevitable that Jessica Jones would be bumped until after The Defenders.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 8/7/2016, 23:51
Messaggio #88


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.136
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da Cinematographe:

Jessica Jones: nuove rivelazioni sul personaggio da Melissa Rosenberg

Dal momento che Jessica Jones va in onda su Netflix, la showrunner Melissa Rosenberg ha avuto maggiore visibilità rispetto a serie televisive e film Marvel costretti a parametri PG – 13, ovvero vietati ai minori di 13 anni. Tuttavia, ci sono alcune cose che non avrebbe permesso alla Marvel.

“No F-bombe”, ha detto Rosenberg durante l’annuale tavola rotonda organizzata da The Hollywood Reporter. “E se qualcuno stava per dire qualche parolaccia, molto probabilmente si sarebbe trattato proprio di Jessica Jones.” A volte era proprio come se dovessi chiedere: “Per favore, mi permetta di mettere una parolaccia in copione.” E invece, mai. Ma ciò che è divertente è il fatto che fosse capace di lanciare messaggi con il viso, con l’espressività. Poteva dire una parolaccia o qualsiasi altra parola, ma il sesso – anche senza alcuna nudità manifesta – era comunque presente in una certa misura. “È stata tutta una questione di atteggiamento, di agire con lussuria”.

Melissa Rosenberg: la mia Jessica Jones seduce con stile

Una delle cose che Rosenberg voleva evitare con Jessica Jones era il giocare troppo con la seduzione esplicita. Lei non ha mai avuto intenzione di indossare vestiti iperfascianti e tacchi alti per andare a sedurre il ragazzo da cui poter trarre informazioni, la sua immagine è un modello per quasi tutte le donne che in tv ricoprono un ruolo d’azione.
Da quando il suo breve compito di super eroina si è concluso in tragedia, Jessica Jones sta ricostruendo la sua vita personale e la carriera come beffarda e scaltra detective privata in Hell’s Kitchen, New York City. Afflitta dal disgusto di sé e con un particolare caso malvagio di PTSD, Jessica combatte i demoni dall’interno e dall’esterno, utilizzando le sue capacità straordinarie come una campionessa improbabile per chi ha bisogno … soprattutto per coloro che sono disposti a staccare un assegno.
La prima stagione della serie ha Krysten Ritter nel ruolo di Jessica Jones, David Tennant come Kilgrave, Mike Colter come Luke Cage, Rachael Taylor come Patricia “Trish” Walker, e Carrie-Anne Moss. Marvel’s Jessica Jones ha come produttore esecutivo la showrunner Melissa Rosenberg (Twilight, Dexter) e Liz Friedman (Elementary) insieme a Jeph Loeb (Agents of S.H.I.E.L.D., Smallville, Heroes).


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 30/7/2016, 13:49
Messaggio #89


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.136
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da BadTv:

Netflix annuncia che non rivedremo Daredevil e Jessica Jones prima del 2018

Durante i Television Critics Associations, Netflix ha mostrato alla stampa i primi due episodi di Luke Cage, la nuova serie della Marvel che segue il filone dei supereroi aperto nel 2015 con Daredevil. Durante il Press Tour era presente anche il capo dei contenuti Netflix, Ted Sarandos, al quale è stato chiesto qualche chiarimento sullo stato attuale delle prossime serie in arrivo appartenenti al mondo Marvel. IGN a tal proposito ha chiesto a Sarandos se si arriverà mai ad avere più di due serie dei Marvel Studios all’anno, ecco la sua risposta:
Dubito che potremmo produrre con quella qualità serie con quella rapidità. Ma proveremo a essere i più veloci possibili in modo da non far passare così tanto tempo tra una serie e l’altra.

Questo tipo di rapidità, a quanto pare, non partirà prima del 2018, infatti Ted Sarandos ha specificato che:

Luke Cage è in arrivo, poi ci sarà Iron Fist e The Defenders, e poi inizieremo collocando le seconde e le terze stagioni degli show che sono in arrivo […]. L’intero cast è chiamato per The Defenders e questo automaticamente fa slittare la produzione delle altre serie.

Stando a quello che hanno condiviso altri giornalisti durante i TCA non vedremo prima del 2018 la terza stagione di Daredevil, la seconda di Jessica Jones e The Punisher. In più quando è stato chiesto a Sarandos se Frank Castle sarebbe apparso in The Defenders la sua risposta è stata: “Uh… rimanete sintonizzati.”


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 11/8/2016, 17:15
Messaggio #90


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.136
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da Everyeye:

MELISSA ROSENBERG E DOUG PETRIE PARLANO DI JESSICA JONES 2 E THE DEFENDERS

In una nuova intervista con IGN, il co-swhorunner di The Defenders, Doug Petrie, e la showrunner di Jessica Jones, Melissa Rosenberg, hanno parlato dei due show e della collaborazione che c'è in Marvel.
"Mel ci sta aiutando molto" svela Petrie parlando di The Defenders, la miniserie evento che riunirà la Jones, Daredevil, Luke Cage ed Iron Fist "Melissa ci sta permettendo di fare quel che vogliamo con Jessica ma, amando il personaggio, è anche protettiva, e vuole che la facciamo nel modo giusto e vuole aiutarci. Siamo anche noi fan di Jessica Jones. E quando abbiamo iniziato a scrivere i suoi dialoghi, ci siam detti: questa è nostra Jessica? E' la Jessica di Melissa? E' la Jessica dei fumetti? E' la Jessica di Krysten Ritter? E' la Jessica della Marvel? La risposta è stata: sì, tutte loro insieme".
Melissa Rosenberg sta lavorando alla seconda stagione di Jessica Jones, che uscirà dopo The Defenders, e afferma che c'è collaborazione con gli showrunner: "andiamo spesso da loro e gli diciamo 'hey, cosa ne pensate di questa cosa?'. C'è molta collaborazione tra di noi"
La seconda stagione, secondo la Rosenberg, vedrà "dei nuovi personaggi che si relazioneranno in maniera interessante a quelli già presentati nella prima stagione" ma non rivedremo un villain come il Kilgrave di David Tennant: "Assolutamente no. Quello è un personaggio iconico interpretato da un attore di enorme talento. L'obiettivo è quello di fare qualcosa di diverso".
Vedremo Trish Walker diventare Hellcat, magari dopo gli eventi di The Defenders? "Possibile. Il personaggio è cosi ricco, con o senza Hellcat.".


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 16/8/2016, 10:22
Messaggio #91


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.136
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da BadTv:

Jessica Jones: la seconda stagione esplorerà di più il legame tra Trish e Jessica

Manca (almeno) un anno e mezzo all’uscita della seconda stagione di Jessica Jones, e la showrunner Melissa Rosenberg è già al lavoro sulla direzione che prenderanno i nuovi episodi della serie prodotta da Marvel TV e ABC Studios per Netflix.
Parlando a Entertainment Weekly, la produttrice ha spiegato che il rapporto tra Jessica e Trish Walker giocherà un ruolo chiave nella storia:

Hai già idea dei temi che vorresti affrontare nella seconda stagione?

Voglio continuare a esplorare il rapporto tra Trish e Jessica. È la relazione al centro di tutta la storia. È una amicizia tra donne, e così vogliamo esplorare come si evolve questa amicizia – sono sorelle in realtà – e come loro si relazionano l’un l’altra. È quello che interessa a me: che siano relazioni romantiche, famigliari o di amicizia o professionali… mi interessa capire come Jessica si rapporta con la gente.

Ci sono fan che vorrebbero vedere un lato romantico tra Jessica e Trish.

Lo so. Molte persone hanno intravisto una relazione tra loro. Onestamente, adoro il fatto che la gente veda queste cose, mi va benissimo. Non ci interessa esplorare questo aspetto, ma il loro passato, la loro fiducia reciproca e il loro legame.

E come cambierà questo rapporto?

All’inizio della prima stagione erano quasi estranee, e poi sono tornate a essere molto legate: Jessica voleva sacrificarsi per Trish. Ci sarà sempre un elemento di squilibrio tra loro: Trish ha tutto – bellezza, grazia, successo ed educazione – ma non ha i superpoteri. Jessica ha i superpoteri e sta benissimo con essi. Sicuramente non accadrà che si senta Jessica dire “Non voglio più questi poteri”. È Vita da Strega, e non mi interessa. Il nostro personaggio ama i suoi poteri. E così è una dicotomia interessante da esplorare: c’è dell’invidia, ma c’è anche sostegno, compassione e frustrazione. Trish pensa “cosa farei con i tuoi superpoteri…” Mentre penso che a Jessica non interessino i soldi, la fama o la bellezza. Ma forse vorrebbe una vita normale, in qualche modo. Quello che invidia maggiormente a Trish è il suo cuore, perché è così altruista e amorevole, e aiuta le persone. Jessica non riesce a essere così generosa.

Ovviamente la miniserie sui Difensori avrà un impatto sulla seconda stagione:

Pianificare la seconda stagione è più difficile visto che devi sapere cosa succederà a Jessica in The Defenders?

Sì, certo. Marco Ramirez e Doug Petrie hanno condiviso con me materiale da The Defenders. Abbiamo discusso a lungo di ciò che stanno facendo e cosa accadrà a Jessica. Anche perché loro vogliono sapere cosa ne penso, chiedono consigli, vogliono consigli da parte di tutti i vari showrunner. La Marvel è stata molto furba a coinvolgere queste persone, perché sono molto collaborative e amano collaborare, questo non capita sempre. Ascoltano molto e noi ascoltiamo loro.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 28/10/2016, 19:35
Messaggio #92


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 18.136
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Da Badtv:

Jessica Jones 2: alla regia dei nuovi episodi ci saranno solo donne

La showrunner di Jessica Jones, Melissa Rosenberg, ha svelato un interessante dettaglio riguardante la seconda stagione della serie.
Durante un incontro che si è svolto alla University of Southern California’s Annenberg School for Communication and Journalism, la produttrice ha infatti dichiarato che tutte le tredici puntate inedite saranno dirette da registe.
Melissa ha spiegato che inizialmente si era semplicemente cercato di aumentare il numero di donne coinvolte dietro la macchina da presa, considerando comunque degli uomini nel processo di selezione. Nel momento in cui è emersa l’idea di creare un team tutto al femminile la Marvel e la showrunner hanno però accolto con entusiasmo il progetto.
La showrunner ha poi spiegato come sceglie le persone da coinvolgere nei progetti di cui si occupa:

“Quando intervisto uno sceneggiatore sono meno interessata a quello che si è realizzato professionalmente rispetto a da dove si viene, a quello che fanno i genitori, che esperienza di vita si è avuto, a che cosa si può portare alla serie dal punto di vista personale. Non voglio un gruppo di persone che sembrino me o abbiano le stesse esperienze che ho avuto”.

Per ora non sono stati comunicati i nomi delle registe che sono state scelte, tuttavia la showrunner ha confermato che si è quasi conclusa la fase di scrittura degli script e le riprese dei nuovi episodi con protagonista Krysten Ritter inizieranno all’inizio del 2017.

Che ne pensate dell’idea? Vi sembra interessante?


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post

4 Pagine V  « < 2 3 4
Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 17/10/2019, 3:19