Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


9 Pagine V  « < 5 6 7 8 9 >  
Reply to this topicStart new topic
> Star Wars news
Uncino
messaggio 18/11/2015, 23:40
Messaggio #145


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




George Lucas spiega perché non dirigerà più film di Star Wars!

Quando George Lucas ha venduto la Lucasfilm alla Disney, è stato chiarito da subito che non avrebbe diretto nessuno dei nuovi film, e si sarebbe limitato a collaborare con Michael Arndt per stendere un piano per la storia della nuova trilogia (il loro lavoro per Episodio VII è stato tuttavia messo da parte dopo un anno di lavoro, sostituito dalla sceneggiatura di J.J. Abrams e Lawrence Kasdan).

Dopo la trilogia di prequel di Star Wars, Lucas si è concentrato sul ruolo di produttore per film come Indiana Jones e il Regno del Tempio di Cristallo e Red Tails, e parlando a Vanity Fair ha rivelato di non voler mai più dirigere un film di Star Wars (e più in generale, un film) a causa della reazione negativa dei fan alla trilogia di prequel:

Fai un film, e quello che fai viene criticato. La gente cerca di prendere decisioni su quello che farai prima ancora di aver visto il tuo film. Non è più divertente, non puoi sperimentare, DEVI fare le cose in un certo modo. Non mi piace, non mi è mai piaciuto, ho iniziato con film sperimentali e voglio tornare a fare film sperimentali. Nessuno ama i film sperimentali. […] Nessuno ama il mio primo film sperimentale. […] Dirigerò ancora film, ma non saranno pensati per la sala cinematografica.

Nel video, che trovate qui sotto, Lucas spiega di amare tutti i personaggi di Star Wars, ma che in particolare vorrebbe essere… Jar Jar Binks.



YT/BT

https://youtu.be/ZKcW3EAjm-0


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 19/11/2015, 14:41
Messaggio #146


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Il trailer onesto di Star Wars: Episodio IV – Una Nuova Speranza



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 22/11/2015, 11:10
Messaggio #147


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Tutte le uccisioni di Luke Skywalker in un video supercut!



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 22/11/2015, 19:18
Messaggio #148


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Gli iconici personaggi di Star Wars riprodotti in sculture di ghiaccio!

Ogni anno a Liège, Belgio, viene ospitato il Festival internazionale di sculture di ghiaccio (International Ice Sculpture Festival). Quest’anno, tra le varie opere, ci saranno anche delle sculture speciali ispirate alla saga di Star Wars ed anche a Star Wars: Il Risveglio della Forza, film in uscita a dicembre.

Dal 14 novembre al 31 gennaio queste suggestive sculture saranno in mostra nel piazzale della stazione di Liège.



Per vedere tutte le immagini, cliccate sul link sottostante:

http://nerdist.com/the-dark-side-is-coldes...=334311#gallery


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Simba88
messaggio 22/11/2015, 19:27
Messaggio #149


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 4.218
Thanks: *
Iscritto il: 14/10/2013
Da: Terre del branco




Stephen Colbert a proposito del merchandise a tema Star Wars:

https://www.youtube.com/watch?v=_X9ISiLhtHY


User's Signature



Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 26/11/2015, 14:19
Messaggio #150


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Star Wars: Episodio I, Ron Howard rifiutò la regia del film

In una recente intervista Ron Howard, che a breve sarà al cinema con il suo prossimo film, In the Heart of the Sea, ha dichiarato di aver rifiutato, a suo tempo, la direzione di Star Wars Episodio I - La minaccia fantasma, spiegandone le ragioni e i motivi dietro questo grande "no" al più grande franchise cinematografico di sempre.
«George Lucas me lo propose, lo fece. Mi disse che aveva parlato con Robert Zemeckis, con me e con Steven Spielberg. Ero il terzo con cui ne aveva parlato: tutti però dissero la stessa cosa, che avrebbe dovuto farlo George in persona. Nessuno se ne voleva più occupare a quel punto: sarebbe stato un onore, certo, ma mi avrebbe intimidito troppo».

George Lucas si è occupato personalmente di tutti e tre i prequel di Star Wars dopo aver ceduto il posto di regista per Il Ritorno dello Jedi e L'Impero Colpisce Ancora. Ora, chiaramente, l'impero della Lucasfilm è in mano a Disney Pictures. Howard, poi, ha parlato anche della possibilità che ha avuto di girare alcuni film di supereroi: «Non sono mai stato un appassionato di fumetti, sinceramente, mi piace guardarne i film, soprattutto quando si raccontano le storie delle origini di qualcuno, ma girare un film del genere mi dà l'idea di star copiando piuttosto che inventando e non me la sento di dover essere alle 3 del mattino su un set con dieci importanti decisioni da prendere. Per questo non ho mai detto di sì a una di queste proposte».

Collider / EE

http://collider.com/star-wars-episode-1-ro...obert-zemeckis/


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fra X
messaggio 26/11/2015, 16:52
Messaggio #151


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.139
Thanks: *
Iscritto il: 17/3/2010




Ah, però! Chissà come se la sarebbe cavata il buon Ron con un film di fantascienza. happy.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 1/12/2015, 0:07
Messaggio #152


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




George Lucas non usa internet dal 2000, parla ancora una volta di chi ha sparato per primo tra Han Solo e Greedo

Come tutti i fan di Star Wars sanno, nel corso degli anni George Lucas ha ritoccato, modificato e perfezionato (termine sul quale non tutti concordano) la trilogia originale di Star Wars. Alcune modifiche hanno causato non poche polemiche e addirittura ferite ancora aperte nei fan, e tra esse c’è il drastico cambiamento della scena in cui Han Solo si scontra con Greedo nella cantina di Mos Eisley in Una Nuova Speranza. Per chi non lo sapesse, nella versione originale del film Han sparava al cacciatore di taglie per prevenire una sua aggressione, mentre nella versione rimasterizzata (e attuale) del film Lucas ha alterato la scena facendo sì che lo sparo di Han Solo fosse una reazione all’aggressione di Greedo, che spara per primo.

Lucas ha difeso più volte la sua decisione spiegando che sin dall’inizio la sua idea era quella che Han Solo stesse solo reagendo – e solo qualche mese fa è stata trovata in una biblioteca universitaria una versione dello script originale in cui effettivamente Greedo sparava per primo, apparentemente confermando le spiegazioni del regista.

In lungo profilo sul Washington Post, il produttore spiega ancora una volta la motivazione quasi filosofica per cui non era possibile che Han sparasse per primo:

Han Solo doveva sposare Leia. Poteva essere uno spietato killer a sangue freddo? Io stavo pensando a livello di mitologia del personaggio – sarebbe stato un cowboy, una specie di John Wayne? Sì. E quando sei John Wayne, non spari per primo, devi aspettare che ti sparino gli altri. È una realtà mitologica, e speriamo che la società presti attenzione a essa.

Il dibattito tra i fan continua, anche perché nella scena è evidente che Greedo aggredirà Solo, e l’intera sequenza serve a far capire allo spettatore che Han Solo è un personaggio che non va preso sotto gamba. Un dibattito che comunque Lucas non intende seguire: nell’intervista, infatti, conferma di “evitare assiduamente Internet sin dal 2000. Niente Facebook, Twitter, persino e-mail”.

Potete rivedere le due versioni della scena qui sotto:



WP/BT

https://www.washingtonpost.com/lifestyle/st...0f76_story.html


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 3/12/2015, 0:15
Messaggio #153


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Tutta la saga di Star wars in un video di tre minuti!



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 5/12/2015, 19:39
Messaggio #154


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Star Wars: l’economia e non la Forza spiega la caduta dell’impero e la nascita del primo ordine

Credete che l’Impero sia crollato per mano di Luke Skywalker?

Che la distruzione della Morte Nera sia stata un successo militare?

Che l’Alleanza Ribelle abbia dato vita a una Nuova Repubblica prospera e felice?

Nulla di più sbagliato.

L’Impero Romano d’Occidente non cadde per la deposizione di Romolo Augustolo ma perché, come ci spiega Max Weber, la svalutazione del Sesterzio costrinse a una regressione dall’economia monetaria all’economia naturale. Allo stesso modo l’Impero Galattico ha pagato i limiti economico/amministrativi nati durante la Vecchia Repubblica e proseguiti con l’amministrazione di Palpatine, cui l’Alleanza Ribelle, lungi dall’essere una vera minaccia, ha costituito il pungolo finale.



Dopotutto, basandoci su quello che sappiamo finora riguardo Il Risveglio della Forza a trent’anni buoni dalla battaglia di Yavin la situazione galattica rimane orrendamente caotica, con una specie di “Repubblica di Salò” dell’Impero – il Primo Ordine – ancora in grado di mettere in difficoltà le forze guidate da Leila e Han Solo.

Possiamo immaginare che un conflitto su scala interplanetaria non possa essere risolto da poche battaglie decisive, ci mancherebbe, ma tre decenni di guerra civile, dopo aver annientato i principali comandanti dell’opposizione e distrutto due stazioni spaziali grandi come piccole lune, sarebbero considerati un fallimento anche dal più mediocre dei leader politici

Come per l’Impero Romano, però, le orrende sconfitte di Yavin e Endor, erano solo il sintomo di un male ben più grave, la totale insostenibilità del sistema economico galattico. Il professor Zachary Feinstein, ordinario di ingegneria finanziaria presso la Washington University, ha spiegato in un recente paper scientifico come, nonostante la forza scorra potente in Luke Skywalker, l’Alleanza Ribelle non fosse in grado di garantire una transizione pacifica dal gioco imperiale alla nuova era repubblicana.

Il prof. Feinstein stima infatti che i costi produttivi della prima Morte Nera si aggirino attorno a 193 QUINTILIONI di euro odierni. Il calcolo, effettuato dal sito Centives.net è relativamente semplice: La Morte Nera ha un diametro di 140 kilometri e, secondo le fonti recuperate dai Bothan, è composta principalmente d’acciaio. Dal punto di vista ingegneristico possiamo immaginare che la densità della Stazione Spaziale sia comparabile, con le dovute riduzioni, a quelle di una portaerei; prendendo come modello la Gerald Ford, ammiraglia della marina americana, scopriamo che la nave ha un volume di 28,591.2 metri cubi, per una massa di circa 22.000 tonnellate.

A questo punto è semplice riportare i dati alle dimensioni della Morte Nera: per un volume di circa 1.440.000 chilometri cubici abbiamo una massa ferrosa da 1.08 x 1015 tonnellate. Si tratta di un’uno seguito da quindici zeri.

Non sappiamo quanto costi un chilo di ferro proveniente dalle miniere di Mustafar, probabilmente l’impero lo estrae con metodi non totalmente rispettosi della legge 626, ma, per fini informativi, possiamo immaginare un costo simile a quello terrestre, ovvero più o meno 500 euro a tonnellata. Fatti i dovuti calcoli e aggiungendo i costi di ricerca e sviluppo si ottengono i 193 quintilioni di cui sopra.

Allo stesso modo la seconda Morte Nera, con i suoi 140 km di diametro, è costata alle casse imperiali 226 quintilioni di euro, per un investimento totale di 419 quintilioni.

Le cifre assolute, però, non ci dicono molto: come la crisi greca ha insegnato a noi terrestri europei, il vero problema è la sostenibilità del debito pubblico, ovvero il rapporto fra il prodotto interno lordo e i costi che il governo si sobbarca.

Non disponendo di entrature presso l’equivalente imperiale dell’ISTAT, il prof. Feinstein ha dovuto procedere per analogia: paragonando la creazione della prima Morte Nera al Progetto Manhattan scopriamo che lo sviluppo della prima bomba atomica ha rappresentato per il governo americano un investimento pari allo 0,21% del PIL annuale degli Stati Uniti, il tutto su un lasso di tempo di circa dieci anni.

Grazie alla trilogia dei prequel sappiamo bene che la Morte Nera ha richiesto, più o meno, vent’anni di lavoro fra ricerca, sviluppo e costruzione vera e propria. Anche qui come per i costi possiamo dunque immaginare che l’arma definitiva dell’Impero abbia rappresentato più o meno lo 0,20% del PIL galattico su vent’anni, per un totale di 96 sestilioni di euro odierni, ovvero 4,6 sestilioni di euro l’anno.

Per fare un paragone, il PIL aggregato del pianeta Terra si aggira sui 78 bilioni di euro annui (di cui una quarantina prodotti solo da Stati Uniti e Unione Europea).

A questo punto è necessario capire come l’Impero abbia potuto finanziare una tale opera. Stando a Wookiepedia la principale istituzione finanziaria della Galassia lontana, lontana è l’IGBC, il clan bancario intergalattico, una sorta di superbanca nata come ente privato ma “nazionalizzata” (galatticizzata si può dire?) durante le guerre dei cloni in modo tale da garantire alla Repubblica denaro sufficiente per pagare i fornitori militari (i clonatori di Kamino non sono a buon mercato, lo sappiamo tutti).

Pure in questo caso abbiamo un precedente storico: durante la Seconda Guerra Mondiale la Federal Reserve, la banca centrale americana, rappresentava circa il 20% del prodotto interno lordo nazionale. Dato che l’economia monetaria funziona nello stesso modo tanto sulla Terra quanto su Coruscant possiamo assumere che l’IGBC abbia assunto per la Vecchia Repubblica lo status di “prestatore di ultima istanza” che, durante la guerra, veniva ricoperto dalle banche centrali nazionali.

Il resto del sistema bancario, stando sempre a Wookiepedia, risulta in mano ai privati (chi ha detto agli Hutt?). La Galassia consta di 1,75 milioni di pianeti abitati, calcolando che pure i poveri coltivatori di umidità su Tatooine avranno avuto bisogno di un conto corrente, possiamo immaginare l’esistenza di una grande banca ogni 100 pianeti, per un totale di 17.501 banche “sistemiche” ovvero, per usare un termine in voga tra gli economisti, troppo grandi per fallire.



Modellizzando il sistema economico galattico il prof. Feinstein arriva a concludere che circa il 60% dell’intero PIL imperiale sia, sostanzialmente, controllato dalle banche e che, per questo motivo, l’Imperatore abbia finanziato la sua arma definitiva ricorrendo a ingenti prestiti bancari. Come ovvio, al netto dei fulmini di Forza, Palpatine doveva possedere un certo ascendente sui banchieri e, dunque, nessuna banca ha osato rifiutare un credito all’Impero.

Questa situazione rende l’intero sistema finanziario galattico esposto rispetto ai rischi connessi al progetto, inclusa la remota possibilità che un caccia monoposto dell’Alleanza potesse infilare due siluri protonici in un tubo di areazione, facendo saltare per aria l’intero investimento.

Supponendo che circa il 50% dell’intero costo della prima Morte Nera fosse stato pagato al momento della battaglia di Yavin e che, invece, i debiti della seconda stazione fossero ancora tutti in essere dopo Endor ci troviamo in un vero e proprio incubo macroecnomico.

L’improvvisa morte dell’Imperatore e il conseguente crollo dell’intero sistema di governo hanno trasformato la Galassia in uno “stato fallito”, con tutte le conseguenze del caso: solvibilità finanziaria nulla, blocco degli stipendi per i dipendenti pubblici, stop alle forniture sanitarie e via di questo passo.

Le banche galattiche, impossibilitate a recuperare i propri crediti, si devono essere rivolte alla IGBC che, tuttavia, aveva la maggior parte dei suoi asset investiti nelle due Morti Nere e, dunque,non si trovava nelle condizioni per sostenere le istituzioni in difficoltà. Con le banche sull’orlo del fallimento gli onesti lavoratori della galassia si sono trovati improvvisamente senza risparmi e senza stipendio, nonché senza un governo autorevole che spiegasse quello che stava succedendo.

L’Alleanza Ribelle aveva un solo modo per rimettere in ordine la situazione: finanziare un gigantesco piano di salvataggio delle banche galattiche distribuendo denaro “fresco” alla IGBC e agli altri istituti, in pratica progettando un bail out. Peccato però, come spiega Leila in Una Nuova Speranza, che i ribelli fossero pochi, male armati e cronicamente dipendenti dalle donazioni di ignoti benefattori. Faticavano a comprare gli X-Wing, figuriamoci ripagare un debito di circa un quarto dell’intero PIL galattico.

L’intera vicenda spiega come mai, in Il Risveglio della Forza, la Nuova Repubblica non sembra passarsela troppo bene. Come accade pure sul nostro pianeta la vera forza che ci circonda e ci tiene uniti non è un’antica religione ma l’economia.

Centives/BT

http://www.centives.net/S/2012/how-much-wo...the-death-star/


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 6/12/2015, 22:38
Messaggio #155


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Star Wars, Kathleen Kennedy fissa incontri con registe e sceneggiatrici per il futuro della saga

In un lungo speciale del Los Angeles Times dedicato alla due giorni “Women in Film”, dedicata al ruolo delle donne nell’industria cinematografica Hollywoodiana e organizzata dal Sundance Institute, viene rivelato che la presidente della Lucasfilm Kathleen Kennedy sta lavorando attivamente per affidare a delle donne ruoli importanti nello sviluppo della saga di Star Wars. Nessuna donna, infatti, ha mai partecipato alla saga cinematografica in qualità di sceneggiatrice o regista, ma sembra che in futuro le cose cambieranno.

In occasione di questo summit, infatti, la manager Adriana Alberghetti è riuscita a far ottenere dei meeting con la Lucasfilm a quattro registe e tre sceneggiatrici. Nessun nome viene citato nell’articolo, anche se la Alberghetti rappresenta registe come S.J. Clarkson (Jessica Jones) e Sarah Gavron (Suffragette) e sceneggiatrici come Marti Noxon (Buffy) e Linda Woolverton (Alice in Wonderland).

Questo non significa per forza che questi meeting porteranno a qualcosa di concreto. La stessa Kennedy, infatti, aveva spiegato tempo fa al New York Times la sua posizione riguardo al ruolo delle donne dietro le quinte del franchise:

Prima di citare esplicitamente la cosa alla conferenza sulle donne organizzata da Fortune, recentemente, nessuna donna mi ha mai chiamato chiedendomi esplicitamente di dirigere un film di Star Wars. Devono essere loro a chiamare e dirmi: “Hey, voglio dirti cosa significa veramente per me Star Wars e cosa potrei fare con questa saga”.

Va detto che, almeno per quanto riguarda Il Risveglio della Forza, una grande discontinuità rispetto al passato ci sarà già davanti alla macchina da presa, con ruoli principali affidati ad attrici come Daisy Ridley e Gwendoline Christie.

LA times/BT

http://www.latimes.com/entertainment/movie...1202-story.html


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 6/12/2015, 22:42
Messaggio #156


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Ecco il primo cinema a tema Star Wars aperto da Alamo Drafthouse!

La Alamo Drafthouse ha ufficialmente aperto ad Omaha, Nebraska, un cinema a tema Star Wars!

La struttura, come mostrato nelle prime foto di EW, presenta un installazione permanente di scenografie ispirate principalmente ad alcuni set della celebre saga (in particolare all’interno della Morte Nera). Un’idea piuttosto interessante in vista dei numerosi film del franchise che usciranno nei prossimi anni.



Collider/BT

http://collider.com/star-wars-movie-theate...amo-drafthouse/


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 6/12/2015, 22:45
Messaggio #157


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Star Wars: un video illustrativo mette a confronto le proporzioni di ogni astronave



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 10/12/2015, 8:45
Messaggio #158


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Star Wars: Kathleen Kennedy potrebbe riportare in vita la serie tv e Star Wars 1313

Quando si parla di Star Wars, si parla principalmente della saga cinematografica (Star Wars: Il risveglio della forza arriva mercoledì nei cinema). Eppure il franchise ha attraversato vari media negli anni, con tanti progetti - alcuni dei quali archiviati o cancellati.
Uno di questi era il videogame con Boba Fett Star Wars 1313. Attesissimo dai fan, però, è stato cancellato quando la Disney ha acquisito i diritti del franchise. Ora Kathleen Kennedy lascia intendere che potrebbe riesumare il progetto. Stesso discorso per la serie tv in live-action in fase di sviluppo tempo fa. George Lucas parlò di 400 episodi - 100 di cui già scritti - ma i costi troppo elevati per il budget 'uccisero' la serie prima ancora di nascere. Anche in questo caso, la Kennedy lascia intendere che i piani per il serial potrebbero essere riesumati e potenzialmente affidare la messa in onda o a Netflix oppure ad ABC.

/Film/EE

http://www.slashfilm.com/star-wars-tv-show/


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 10/12/2015, 23:01
Messaggio #159


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




J.J. Abrams vuole Ava DuVernay alla regia di un film di Star Wars

J.J. Abrams ha svelato a Yahoo Movies di avere in mente un nome ben preciso che potrebbe assumere il timone di regista per uno dei prossimi film di Star Wars.

Si tratta di Ava DuVernay, la regista di Selma. Queste le parole del filmmaker:

Una parte che mi viene subito in mente è Ava DuVernay, che credo abbia svolto un lavoro strepitoso con Selma. Aver avuto l’opportunità di conoscerla mi è servito: è una grandissima fan di particolari tipi film e narrazione.

Solamente qualche giorno fa, tra l’altro, abbiamo appreso che la presidente della Lucasfilm Kathleen Kennedy sta lavorando attivamente per affidare a delle donne ruoli importanti nello sviluppo della saga di Star Wars. Nessuna donna, infatti, ha mai partecipato alla saga cinematografica in qualità di sceneggiatrice o regista, ma sembra che in futuro le cose cambieranno.

YM/BT

https://www.yahoo.com/movies/jj-abrams-want...-165540406.html


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Uncino
messaggio 18/12/2015, 8:34
Messaggio #160


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 13.602
Thanks: *
Iscritto il: 7/2/2010
Da: L'Isola che non c'è




Honest trailer di Star Wars: Episodio III – La Vendetta dei Sith



User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Simba88
messaggio 23/12/2015, 19:36
Messaggio #161


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 4.218
Thanks: *
Iscritto il: 14/10/2013
Da: Terre del branco




Star Wars spiegato ai cinesi:

https://www.youtube.com/watch?v=RwjjTBvOnYo


User's Signature



Go to the top of the page
 
+Quote Post
Scrooge McDuck
messaggio 24/12/2015, 11:05
Messaggio #162


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.853
Thanks: *
Iscritto il: 8/2/2009
Da: Modena




CITAZIONE (Simba88 @ 23/12/2015, 18:36) *
Star Wars spiegato ai cinesi:

https://www.youtube.com/watch?v=RwjjTBvOnYo

Hahahahahahahagahahaha Roftl.gif Roftl.gif Roftl.gif


User's Signature

______________________________________________

Il mio blogIl mio canale YoutubeLa mia pagina Facebook

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Simba88
messaggio 4/1/2016, 21:38
Messaggio #163


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 4.218
Thanks: *
Iscritto il: 14/10/2013
Da: Terre del branco




Star Wars: ritrovata una rara action figure di Luke Skywalker dopo 30 anni

Il grande ritorno di Star Wars nelle sale ha risvegliato in molti l’inevitabile smania da merchandising. Una moltitudine di action figure, oggetti collezionabili ed altri memorabilia hanno invaso gli scaffali di moltissimi store. Tuttavia non molti possono dire di aver ricevuto in regalo per Natale una rarissima action figure di ben 30 anni fa.

È esattamente quello che è accaduto ad un utente di Reddit che si è ritrovato sotto l’albero una rarissima figure collezionabile di Luke Skywalker del 1980 acquistata dalla madre 30 anni prima e rimasta dimenticata per sbaglio in un cassetto fino ad oggi.

L’oggetto, appartenente al merchandising di Star Wars: Episodio V – L’Impero Colpisce Ancora, presenta un prezzo di 2.50 $ che, dopo questi tre decenni, è lievitato non poco, diventando così un vero e proprio oggetto da collezione. Ciò che lo rende ancora più prezioso è anche una didascalia riferita al sequel, ovvero Star Wars: Episodio VI – Il Ritorno dello Jedi, in quegli anni chiamato ancora con il titolo originale, ovvero “Revenge of the Jedi“.

Qui di seguito l’immagine del prodotto ancora nella confezione originale:



Fonte: Badtaste.it

http://www.badtaste.it/2016/01/03/star-war...30-anni/155700/


User's Signature



Go to the top of the page
 
+Quote Post
Simba88
messaggio 12/1/2016, 21:36
Messaggio #164


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 4.218
Thanks: *
Iscritto il: 14/10/2013
Da: Terre del branco




Si scrive il Jedi o lo Jedi? La risposta dell’Accademia della Crusca

Una manciata di giorni fa, il sito dell’Accademia della Crusca, dopo aver ricevuto svariate segnalazioni e richieste via social, ha pubblicato un pezzo dedicato alle “Anomalie nella scelta degli articoli” in caso di sostantivi come gnocco/gnocchi, zucchero, suocero, lievito e… Jedi!

È corretto scrivere “LO JEDI” o “Il JEDI”?

Ecco la risposta data dall’Accademia:

"Gianluca G. e molti altri utenti che ci hanno contattato soprattutto tramite Facebook e Twitter per segnalarci le loro perplessità riguardo al titolo italiano, peraltro non modificato neanche nelle recenti riedizioni, dell’Episodio VI della saga di Guerre Stellari, “il ritorno dello Jedi” (1983). Perché, si chiedono in molti,lo e non il Jedi, come il jolly, il jingle, il jack?

Effettivamente, è una domanda interessante. È molto probabile che nella scelta dell’articolo lo la grafia – e un “aggancio” mentale al valore semiconsonantico della j –abbiano prevalso sulla pronuncia reale. Che Jedi (in inglese /ʤɛdai/), in Italiano sia pronunciato /ʤɛdi/, con la g di gioco, è una certezza: non si è mai diffusa la pronuncia /jɛdi/ o, magari, /ʒɛdi/; ciononostante, sembra che l’articolo sia stato scelto proprio considerando la j come semiconsonante: lo Jedi, dunque, come lo yeti, lo iato o la Juventus.

Ormai il titolo è entrato in questa forma nella storia del cinema: una scelta considerabile “d’autore”, seppure anomala, ma che si è comunque affermata tra gli appassionati della serie. Nei film della trilogia originale, peraltro, si può rilevare un uso oscillante dell’articolo, con la scelta che non sempre rimane congrua a quella del titolo. Nell’episodio VII della saga, Il risveglio della forza, uscito da pochi giorni al cinema, il doppiaggio ha invece optato univocamente per il Jedi/i Jedi, sconfessando, di fatto, la scelta del 1983. Google restituisce al momento 9.840 occorrenze per lo Jedi e 10.300 per il Jedi. Nonostante la pressione esercitata dal titolo del film della trilogia originaria, dunque, nell’uso prevale, anche se per poco, l’articolo che un italiano sceglierebbe istintivamente per una parola iniziante per /ʤ/ (come gelo, giallo, giusto)."


Fonte: Badtaste.it

http://www.badtaste.it/2016/01/12/scrive-j...-crusca/156995/


User's Signature



Go to the top of the page
 
+Quote Post
Simba88
messaggio 20/2/2016, 11:54
Messaggio #165


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 4.218
Thanks: *
Iscritto il: 14/10/2013
Da: Terre del branco




Uno nuovo spettacolo dedicato a Star Wars debutterà a Disneyland!

In attesa dell’apertura di Star Wars Land, la The Walt Disney Company non sembra voler stare con le mani in mani.

Difatti, nella giornata di ieri, è stata annunciata una nuova iniziativa a tema che coinvolgerà uno dei principali parchi americani.

Dalla prossima Primavera, secondo quanto riportato dal blog ufficiale di questo, a Disney World debutterà Star Wars: A Galactic Spectacular, uno spettacolo pirotecnico ricco di effetti speciali che sarà tenuto ogni sera nell’area tematica degli Hollywood Studios.



Da Tatooine alla Morte Nera, dai campi di battaglia ad altre destinazioni del mondo di Star Wars, tutto ciò che conosciamo dai vecchi film al nuovo Il Risveglio della Forza sarà mostrato attraverso potenti proiettori, come spesso avviene per questo genere di spettacoli.

Fonte: Badwars.it

http://badwars.badtaste.it/2016/02/spettac...era-disneyland/


User's Signature



Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Simba88
messaggio 21/4/2016, 20:42
Messaggio #166


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 4.218
Thanks: *
Iscritto il: 14/10/2013
Da: Terre del branco




Star Wars: Oscar Isaac e BB-8 annunciano la nuova campagna di Force for Change

Ancora un passo per la nuova campagna a scopo benefico di Star Wars: Force for Change. Per ogni dollaro donato, ricordiamo, Force for Change raddoppierà la posta in gioco donando a sua volta la stessa somma fino a 1 milione di dollari.

Questa volta i presentatori sono il celebre BB-8 e Oscar Isaac, che in Star Wars: Episodio VIII tornerà a interpretare Poe Dameron.

Tra i premi di questa settimana (solo per cittadini USA) anche un viaggio alla Lucasfilm di San Francisco per assistere a una proiezione privata di un film della saga.

https://www.youtube.com/watch?v=O4giTfo7a70

Fonte: Badtaste.it

http://www.badtaste.it/2016/04/20/star-war...-change/169869/


User's Signature



Go to the top of the page
 
+Quote Post
Simba88
messaggio 4/5/2016, 11:47
Messaggio #167


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 4.218
Thanks: *
Iscritto il: 14/10/2013
Da: Terre del branco




Buon Star Wars Day!!!


User's Signature



Go to the top of the page
 
+Quote Post
Simba88
messaggio 5/5/2016, 21:18
Messaggio #168


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 4.218
Thanks: *
Iscritto il: 14/10/2013
Da: Terre del branco




Video di Daisy Ridley per lo Star Wars Day:

https://www.youtube.com/watch?v=wBUgDg9aYSk


User's Signature



Go to the top of the page
 
+Quote Post

9 Pagine V  « < 5 6 7 8 9 >
Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 20/11/2019, 13:24