Versione Stampabile della Discussione

Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale

Disney Digital Forum _ Oltre Disney _ Mad Max: Fury Road

Inviato da: Uncino il 23/3/2014, 21:49

Mad Max: Fury Road

Titolo Originale:

Mad Max: Fury Road

Nazione:

USA

Data Uscita:

15 Maggio 2015

Genere:

Azione , Fantascienza

Regia:

George Miller

Sceneggiatura:

George Miller

Attori:

Tom Hardy,
Charlize Theron,
Teresa Palmer,
Jay Baruchel,
Nicholas Hoult,
Zoe Kravitz,
Rosie Huntington-Whiteley,
Adelaide Clemens


Produzione:

Kennedy Miller Mitchell

Distribuzione

Warner Bros. Pictures Italia

Trama:

Max Max viene raccolto da un gruppo di persone che attraversano Wasteland in veicolo da guerra guidato dall'Imperatrice Furiosa. Questo film racconta la successiva Guerra di Strada. E' basato sui Word Burger degli Uomini di Storia e sui racconti dei testimoni oculari che sono sopravvissuti.

Inviato da: Uncino il 23/3/2014, 21:50

Mad Max: Fury Road, tutto procede per il meglio, ma Mel Gibson non avrà un cammeo

In un'intervista rilasciata al Sidney Morning Herald il regista George Miller rassicura circa l'andamento positivo del film:

Per fortuna il nostro film, dopo il ridicolo quantitativo di lavoro, sta procedendo bene. Siamo molto felici. Ci sono un sacco di dubbi dovuti alla lunga lavorazione, ma la Warner ha deciso di rimandarlo al 2015 per sfruttare i migliori week end dell'anno.

Il sito puntualizza anche che la major ha deciso di ritardare la release anche per evitare lo scontro con i Mondiali di Calcio. George Miller commenta anche la voce circa la possibilità di un cammeo da parte di Mel Gibson:

Sarebbe stata una cosa carina, ma no, non corrisponde a realtà.

Diretto da George Miller, Mad Max: Fury Road è il quarto episodio della saga. Max Max viene raccolto da un gruppo di persone che attraversano Wasteland su un veicolo da guerra guidato dall'Imperatrice Furiosa. Questo film racconta la successiva Guerra di Strada. E' basato sui Word Burger degli Uomini di Storia e sui racconti dei testimoni oculari che sono sopravvissuti.


badtaste

http://www.badtaste.it/articoli/mad-max-fury-road-tutto-procede-il-meglio-ma-mel-gibson-non-avr-un-cammeo

Inviato da: Uncino il 23/3/2014, 21:52

Mad Max: Fury Road, Tom Hardy è Max Rockatansky nella nuova foto

In attesa di materiali ufficiali, vi mostriamo, grazie a The Film Stage, una nuova foto di Tom Hardy nei panni di Max Rockatansky.

Eccola qua sotto:




badtaste

http://www.badtaste.it/articoli/mad-max-fury-road-tom-hardy-max-rockatansky-nella-nuova-foto

Inviato da: Fra X il 27/3/2014, 20:35

Ah, però!

Inviato da: Uncino il 1/5/2014, 21:55

Mad Max: Fury Road, cambiamento di trama con una nuova sinossi e prime reazioni al test screening

Il reboot del franchise dedicato a Mad Max, che trova consacrazione in Fury Road, è stato in sviluppo per un lungo periodo di tempo. Parte di questa situazione e dovuta allo smarrimento che ha colto la produzione. Le riprese erano state impostate per il novembre 2011, ma la location è stata spostata a causa delle forti piogge che hanno cambiato il paesaggio e l'ambientazione di Broken Hill. La produzione si trasferisce quindi in Namibia, ma i ritardi causati dall'organizzazione del cast e dal cambio di alcuni attori si fa sentire sulla scaletta, apportando così nuovi ritardi. Poi, nel novembre 2013, il film richiede nuove considerevoli riprese. Infine, lo Studios ha spostato al 15 maggio del prossimo anno la data di uscita, e ieri è avvenuto il primo test di screening di quanto realizzato. Dopo il salto potete leggere la nuova sinossi della pellicola diretta da George Miller, nel quale troveremo gli attori Tom Hardy, Charlize Theron, Nicholas Hoult, Zoe Kravitz, Riley Keough, Rosie Huntington-Whiteley, Hugh Keays-Byrne, e Nathan Jones.


"Mad Max: Fury Road è il quarto film di George Miller dedicato al guerriero da strada Mad Max, il regista si è occupato sia della direzione che della sceneggiatura. Questo film d'azione post-apocalittico è ambientato nei più remoti meandri del nostro pianeta, in un duro paesaggio desertico, dove gli uomini sono divisi e isolati, e per sopravvivere non si risparmiano in furiose battaglie. All'interno di questo mondo fatto di fuoco e sangue esistono due ribelli in fuga, probabilmente gli unici in grado di ristabilire l'ordine... c'è Max (interpretato da Tom Hardy), un uomo d'azione e di poche parole, che cerca la pace della mente in seguito alla perdita della moglie e del figlio all'indomani del caos. C'è poi Furiosa, (interpretata da Charlize Theron) una donna d'azione convinta che l'unico modo in cui può sopravvivere, è di attraversare queste lande desolate verso la sua terra nativa". Come detto, ieri è stato il giorno della proiezione di test, in cui addetti ai lavori del settore, tra i quali troviamo anche giornalisti dell'ambiente, hanno detto la loro. Ovviamente i pareri sono discordanti, c'è chi ne parla bene come Kevin West, che dice "abbiamo appena visto, con un anno di anticipo Mad Max: Fury Road. Strano non vedere Gibson interpretare Max, ma Tom Hardy tiene lo schermo molto bene. Grandi sequenze d'azione e sorprendenti veicoli post apocalittici, con costumi ed effetti impressionanti". mentre c'è chi, come Steve Weintraub, rimasto tutt'altro che impressionato, come testimonia un tweet nel quale dice che "Mad Max: Fury Road e stato proiettato in un test di screening la notte scorsa. Siamo spiacenti di segnalare che non ho percepito un feeling favorevole".


Collider

http://collider.com/mad-max-fury-road-reviews/

Inviato da: Uncino il 25/6/2014, 23:11

Mad Max: Fury Road in copertina su EW, ecco Tom Hardy e Charlize Theron!

Entertainment Weekly ha dedicato la copertina del nuovo numero di luglio a Mad Max: Fury Road, la pellicola di George Miller che segna il suo ritorno al celeberrimo franchise sci-fi nato negli anni'80.

“Volevo raccontare una storia lineare" ha dichiarato il regista. "Un inseguimento che comincia a inizio film e si svolge per tutta la sua durata di 110 minuti. Fury Road contiene pochissimi effetti visivi e ancora meno dialoghi. I personaggi spiccano in questo mix di intensa azione".

In attesa di nuove dichiarazioni e le prime foto che con tutta la probabilità saranno incluse nella rivista, vi ricordiamo che il film uscirà il 15 maggio 2015. Nel cast sono presenti Tom Hardy, Charlize Theron, Nicholas Hoult, Rosie Huntington-Whiteley, Zoe Kravitz e Megan Gale.



badtaste

http://www.badtaste.it/articoli/mad-max-fury-road-copertina-su-ew-ecco-tom-hardy-e-charlize-theron

Inviato da: Uncino il 20/7/2014, 18:57

Mad Max Fury Road: due nuove immagini

Sulle pagine di Enterteinment Weekly sono apparse due nuove immagini di Mad Max Fury Road, pellicola che vede protagonista il duo composto da Tom Hardy e Charlize Theron.
Le immagini in questione mostrano i due attori inseriti nel contesto post apocalittico che contraddistingue il franchies giunto ormai al quarto episodio.





cinefilos

http://www.cinefilos.it/cinema-news/2014b/mad-max-fury-road-nuove-immagini-145109

Inviato da: Uncino il 23/7/2014, 22:27

Mad Max: Fury Road, Tom Hardy è Max Rockatansky nelle foto ufficiali!

Tom Hardy, automobili “barbariche” e devastazione.

Le avevamo già viste tempo fa grazie a Entertainment Weekly, ma, adesso, le foto di Mad Max: Fury Road sono arrivate anche in versione ufficiale grazie alla Warner Bros







badtaste

http://www.badtaste.it/2014/07/23/mad-max-fury-road-tom-hardy-max-rockatansky-nelle-foto-ufficiali/88308/

Inviato da: Uncino il 23/7/2014, 22:54

Mad Max: Fury Road, ecco il primo poster

In occasione del San Diego Comic-Con, ecco debuttare online il primo poster ufficiale di Mad Max - Fury Road



cbm

http://www.comicbookmovie.com/fansites/nailbiter111/news/?a=104192

Inviato da: Uncino il 26/7/2014, 21:53

Mad Max: Fury Road, ecco i character poster

In occasione del San Diego Comic-Con, ecco debuttare online i primi character poster ufficiali di Mad Max - Fury Road



cbm

http://www.comicbookmovie.com/fansites/nailbiter111/news/?a=104476

Inviato da: Uncino il 27/7/2014, 21:54

il trailer di Mad Max Fury Road!

“Only the mad survive”.

A circa 24 ore dalla presentazione di Mad Max Fury Road avvenuta durante il panel della Warner Bros. al Comic Con, ecco arrivare online il trailer della pellicola che segna il ritorno di George Miller al leggendario franchise da lui stesso creato.



badtaste

http://www.badtaste.it/2014/07/27/comic-2014-trailer-mad-max-fury-road/89429/

Inviato da: Uncino il 29/7/2014, 20:43

Comic-Con 2014: il trailer italiano di Mad Max Fury Road!

“Mi chiamo Max. Il mio mondo è fuoco. E sangue”.

A un paio di giorni di distanza, ecco arrivare la versione italiana del trailer di Mad Max: Fury Road. La pellicola diretta da George Miller, con la sua lavorazione lunga e travagliata, ha visto fugare praticamente tutti i dubbi relativi alla sua riuscita con la “semplice” apparizione avvenuta al Comic-Con di San Diego.



badtaste

http://www.badtaste.it/2014/07/29/comic-2014-i-trailer-italiano-mad-max-fury-road/89680/

Inviato da: Uncino il 30/7/2014, 22:49

Mad Max - Fury Road: concept dai veicoli del film

Ecco debuttare online concept art dai veicoli di Mad Max - Fury Road, film interpretato tra gli altri dagli attori Tom Hardy e Charlize Theron.



cbm

http://www.comicbookmovie.com/fansites/nailbiter111/news/?a=104797

Inviato da: Uncino il 31/7/2014, 22:39

Tom Hardy in tre nuove foto di Mad Max Fury Road!

Mad Max Fury Road ha catturato l’interesse di molti durante il Comic-Con di San Diego.

Abbastanza inevitabile, dopo un trailer che ha fatto dimenticare quasi istantaneamente le problematiche di lavorazione - non ultime quelle imputabili al cima – incontrate da George Miller.

Ora vi segnaliamo tre nuove foto di Tom Hardy nei panni del protagonista







bataste

http://www.badtaste.it/2014/07/31/tom-hardy-in-nuove-foto-mad-max-fury-road/90107/

Inviato da: Uncino il 22/10/2014, 21:53

Nicholas Hoult parla di Mad Max Fury Road: “È completamente fuori di testa!”

Nicholas Hoult, recentemente visto in X-Men: Giorni di un Futuro Passato, è trai protagonisti di Mad Max: Fury Road, il quarto capitolo in 3D della saga inaugurata nel 1979 da George Miller con Interceptor.

Nel film l’attore interpreta Nux, un personaggio fuori dagli schemi, un vero e proprio maniaco assetato di guerra. Calvo, con le labbra asciugate dal sole e una sete insaziabile di adrenalina ben visibile sul volto, Hoult è praticamente irriconoscibile

Recentemente intervistato da MTV, l’attore ha parlato di questa pellicola:

Ho visto un montaggio non ancora definitivo. Ero semplicemente seduto lì ed è stato completamente sbalorditivo.

Hoult ha confermato che ci sono pochi dialoghi nel film e che quando si sono seduti per leggere la sceneggiatura e che quando si sono seduti la prima volta per leggere lo script è stato come leggere un fumetto di 300 pagine:

I dialoghi sono molto strani, la parole che usano. Non parlano come parlerei io o come parlerebbe chiunque altro al giorno d’oggi.

E questo è ovviamente tutto merito del regista George Miller:

È così intelligente. Il mondo che ha creato è semplicemente sbalorditivo.

screenweek

http://blog.screenweek.it/2014/10/nicholas-hoult-parla-di-mad-max-fury-road-e-completamente-fuori-di-testa-388589.php

Inviato da: Uncino il 10/12/2014, 21:32

Mad Max: Fury Road, ecco il nuovo full trailer!

La Warner Bros. ha appena diffuso il nuovo theatrical trailer di Mad Max: Fury Road, pellicola che segna il ritorno di George Miller al leggendario franchise da lui stesso creato.

La release è fissata al 15 maggio 2015.

Potete vedere il trailer, decisamente spettacolare, in versione sottotitolata qui sotto:



badtaste

http://www.badtaste.it/2014/12/10/mad-max-fury-road-full-trailer/108630/

Inviato da: Uncino il 29/12/2014, 21:56

Mad Max: Fury Road in copertina su Empire Magazine

Empire Magazine ha dedicato l’ultimo numero (quello di Febbraio, in vendita dal 31 dicembre) a Mad Max: Fury Road, pellicola che segna il ritorno di George Miller al leggendario franchise da lui stesso creato.

Potete ammirare le due copertine, in attesa di nuove immagini e interviste, direttamente qui sotto.

Nella rivista saranno incluse anteprime ad alcuni dei prossimi film più attesi come Mission Impossible 5, Star Wars: Il Risveglio della Forza, Spectre, Jurassic World, Avengers: Age of Ultron, Fantastic Four, Ant-Man e Terminator: Genisys





Empire/BT

http://www.empireonline.com/news/story.asp?NID=43047

Inviato da: Uncino il 29/12/2014, 21:58

Nuova foto


Inviato da: Uncino il 4/1/2015, 23:41

Nuove foto












Inviato da: Uncino il 6/1/2015, 21:57

Nuova foto


Inviato da: Uncino il 13/1/2015, 19:25

Teaser poster italiano


Inviato da: Uncino il 13/2/2015, 0:41

Mad Max: Fury Road, cover dall'Art Book e il fumetto prequel

Sono disponibili online alcune cover dall'Art Book e il fumetto prequel di Mad Max: Fury Road.







CBM/EE

http://www.comicbookmovie.com/fansites/markcassidycbm/news/?a=115173

Inviato da: Uncino il 19/2/2015, 15:28

Nuovo trailer internazionale


Inviato da: Uncino il 24/2/2015, 17:00

Nuovo trailer in italiano


Inviato da: Uncino il 11/3/2015, 19:08

Copertina di Total Film


Inviato da: Uncino il 13/3/2015, 23:35

Tre nuove immagini






Inviato da: Uncino il 17/3/2015, 13:31

Art collection di Poster Posse dedicata a Mad Max: Fury Road

In un’epoca in cui i poster cinematografici sono sempre più standardizzati, non potevamo esimerci dall’usare il payoff di Mad Max: Fury Road per la art collection dedicata da Poster Posse proprio alla nuova pellicola della saga diretta dal leggendario George Miller.

Per vedere tutti i poster cliccate sull'immagine sottostante

http://www.badtaste.it/2015/03/17/che-bella-giornata-grazie-alla-art-collection-di-poster-posse-dedicata-a-mad-max-fury-road/120604/

Inviato da: Uncino il 18/3/2015, 23:41

Mad Max: Fury Road sarà fedele alla saga: il film ha ricevuto un Rating R

La saga di Mad Max, inaugurata nel 1979 da George Miller con Interceptor, ha diversi meriti, primo fra tutti quello di aver lanciato un genere, il cosiddetto post-apocalittico, che ha influenzato fumetti, libri e, ovviamente, un intero filone cinematografico giunto fino ai giorni nostri.

C’è molta attesa nei confronti di Mad Max: Fury Road, il quarto capitolo in 3D della saga che avrà come protagonista Tom Hardy, nel ruolo del Guerriero della Strada che ha reso celebre Mel Gibson.

I trailer che abbiamo visto finora preannunciano un film del tutto in linea con le precedenti pellicole del franchise, ma se questo non dovesse bastare ecco che arriva il rating MPAA (Motion Picture Association of America), che ha dato al film un Rating R (Restricted: Vietato ai minori di 17 anni, non accompagnati dai genitori) per “intense scene violenza durante tutto il film e immagini disturbanti”.



Una cosa più unica che rara se teniamo conto che stiamo parlando di un grande blockbuster, che in America uscirà a maggio, un periodo particolarmente importante per quanto riguarda l’affluenza di pubblico nelle sale. Evidentemente la Warner Bros. ha molta fiducia in questo progetto e, proprio come lo stesso regista George Miller, non ha alcuna intenzione di deludere i fan della saga.

MPAA/SW

http://www.boxofficemojo.com/schedule/?view=mpaa&p=.htm&128015

Inviato da: Uncino il 19/3/2015, 17:15

Trailer giapponese


Inviato da: Uncino il 19/3/2015, 19:47

Perché Mel Gibson non compare in Mad Max: Fury Road?

Anche se l’ultimo film del franchise di Mad Max è arrivato nei cinema nel 1985, per l’immaginario collettivo di molti la Trilogia di George Miller è un tutt’uno con l’attore che ha interpretato Max Rockatansky per ben tre volte, ovvero sia Mel Gibson.
Questo senza nulla togliere alla notevole curiosità verso la nuova versione che verrà data da Tom Hardynell’imminente Mad Max: Fury Road, di cui oggi vi abbiamo informato circa il Rating R ricevuto negli USAmostrandovi pure, qualche minuto fa, un trailer giapponese.
Detto questo, in molti si sono chiesti, per anni, perché Miller e Gibson non abbiano lavorato di nuovo insieme a un capitolo della saga o perché il regista non abbia scelto di riportare la star nei panni del “suo” Max.
La risposta è stata data dallo stesso George Millerdurante SXSW Festival, durante il quale ha mostrato alcune scene della pellicola in anteprima. All’Huffington Post ha spiegato:

Stavamo per fare un nuovo Mad Max e lo stavamo per realizzare con Mel. Poi c’è stato l’11 settembre e il dollaro americano ha perso terreno rispetto a quello australiano e il budget è cresciuto a dismisura. Per quando Fury Road era pronto a partire, Mel aveva svariati problemi. Poi la storia non era sullo stile di Gli Spietati, dove si raccontava la vicenda di un personaggio ormai invecchiato. Era nettamente lo stesso Max, quello giovane.

E del nuovo Mad Max, Tom Hardy, dice:

La cosa divertente è che Tom aveva appena sei settimane di vita quando abbiamo girato il primo Mad Max. Mel ne aveva ventuno. Quando abbiamo fatto Il Guerriero della Strada ventiquattro. Sembrava molto più uomo, nonostante la giovane età. Quando stavamo effettuando il casting per Mad Max: Fury Road ho visto Tom in Bronson e in Stuart: A Life Backwards accanto a Benedict Cumberbatch. Ho subito pensato che avesse tutto il range recitativo necessario. Viene dal teatro, proprio come Mel, dove ha recitato tutto Shakespeare. Ha carisma, e si tratta di una qualità necessaria per Mad Max. Anche da questo punto di vista mi ha ricordato molto Mel.

HP/BT

http://www.huffingtonpost.com/2015/03/19/george-miller-mad-max_n_6898606.html?utm_hp_ref=entertainment&ir=Entertainment

Inviato da: Uncino il 24/3/2015, 13:26

I soldi di Mad Max

CNN Money ha pubblicato un breve, ma interessante video che ripercorre i destini economici della saga diMad Max.
Nel filmatovengono citati i costi dei primi tre capitoli della saga arrivati nelle sale fra il 1979 e il 1985 nonché i relativi incassi (non aggiustati all’inflazione), per finire con il budget produttivo del nuovo episodio in uscita a maggio, Mad Max: Fury Road.

Per vedere il video cliccate sul link sottostante

https://www.facebook.com/video.php?v=10152768857243067&set=vb.6651543066&type=2 theaters

FB/BT

https://www.facebook.com/video.php?v=10152768857243067&set=vb.6651543066&type=2&theater

Inviato da: Uncino il 27/3/2015, 16:07

Nuovo promo


Inviato da: Uncino il 30/3/2015, 10:07

Spot tv esteso


Inviato da: Uncino il 30/3/2015, 16:01

Primo spot in italiano


Inviato da: Uncino il 31/3/2015, 9:42

Altri due spot




Inviato da: Uncino il 31/3/2015, 9:43

Nuovo poster


Inviato da: Uncino il 31/3/2015, 21:01

Nuovo full trailer


Inviato da: Uncino il 1/4/2015, 22:02

Nuovo trailer in italiano


Inviato da: Uncino il 1/4/2015, 23:42

Locandina italiana


Inviato da: Uncino il 3/4/2015, 17:09

Tom Hardy ha firmato per tre episodi di Mad Max, definisce Fury Road come “Fottutamente incredibile!”

Per svariati mesi, se non addirittura anni, Mad Max: Fury Road ha mantenuto un profilo molto basso, volando quasi al di sotto del raggio di azione dei radar e, addirittura, portandosi dietro la fama di film “difficile” per via dei problemi avuti durante la lavorazione (dovuti, in realtà, principalmente a ragioni atmosferiche).

Tutto è cambiato la scorsa estate con la diffusione online del Comic-Con trailer che, aiutato da un’esecuzione esemplare e dalla generale mancanza di vere e proprie primizie dalla kermesse di San Diego, ha proiettato questa nuova incursione di George Miller nel mondo apocalittico da lui stesso creato, nel novero delle pellicole più attese del 2015.

Così attese che, in un gioco di “marketing a doppia via” la Warner ha deciso di proporlo nelle sale insieme al primo trailer di Batman V Superman.

Tom Hardy, il protagonista di Mad Max: Fury Road, ha avuto modo di parlare della lavorazione del lungometraggio in un lungo profilo pubbblicato su Esquire dove, oltre a definirlo come “fottutamente incredibile” rivela di aver firmato un contratto per tre film (d’altronde Miller ha concepito una Trilogia e, inizialmente, i primi due episodi, Fury Road e Furiosa, dovevano essere girati back-to-back), in cui i sequel sono ovviamente legati a doppia mandata all’esito commerciale di Fury Road.

Eravamo davvero in mezzo al nulla, nella terra di nessuno. Una situazione distante da quella tipica dello studio system, per la Warner era difficile capire quello che stava succedendo sul set e lo stesso traffico in entrata e in uscita sul set è stato un incubo. Ci ritrovavamo con i mezzi sepolti per metà nella sabbia e dovevamo ritirarli fuori. Eravamo solo noi, questa unità di persone in X-milioni di chilometri quadrati di deserto e poi questo gruppo di folli lunatici vestiti di pelle, come un bizzarro party sadomaso o una convention degli Hell’s Angels. Un po’ come se il Cirque du Soleil incontrasse un concerto degli Slipknot.

Esquire/BT

http://www.esquire.co.uk/culture/film-tv/8074/tom-hardy-esquire-interview/

Inviato da: Uncino il 6/4/2015, 23:13

Nuovo poster


Inviato da: Uncino il 7/4/2015, 23:00

Nuovo banner


Inviato da: Uncino il 9/4/2015, 7:41

Nuovo banner


Inviato da: Uncino il 10/4/2015, 6:21

Nuovo poster


Inviato da: Uncino il 10/4/2015, 22:46

Nuova locandina italiana e nuovo banner




Inviato da: Uncino il 11/4/2015, 20:17

Un nuovo banner e un paio di spot televisivi






Inviato da: Uncino il 13/4/2015, 19:55

Nuovo poster e nuova foto




Inviato da: Uncino il 15/4/2015, 22:20

Nuovo trailer


Inviato da: Uncino il 20/4/2015, 20:50

Nuovo spot internazionale


Inviato da: Uncino il 28/4/2015, 21:14

Nuovo trailer


Inviato da: Uncino il 1/5/2015, 21:33

Mad Max: Fury Road – due nuove featurette, Charlize Theron potrebbe non tornare nel sequel

Sono online due nuove featurette di Mad Max: Fury Road, a un mese dall’uscita del film nelle sale di tutto il mondo (e dalla presentazione fuori concorso al Festival di Cannes).

Nel frattempo, Entertainment Weekly svela che Charlize Theron potrebbe non tornare nel sequel che il regista George Miller ha già scritto (inizialmente il film doveva essere un unico grande seguito diviso in più parti). Sappiamo che Tom Hardy ha un contratto per altri tre o più sequel, ma il ritorno della Theron potrebbe non essere scontato, come rivela la stessa attrice al magazine:

C’erano delle giornate, durante le riprese, in cui mi trovavo a dire “George! Ma cosa stiamo facendo?!” Dovevamo presentarci sul set senza sapere che scena avremmo girato, non avevamo nemmeno la lista di partecipanti. Ti guardavi intorno e dicevi: “ma che diavolo succede?” […] Alla fine della giornata, però, guardavamo George ed esclamavamo: “Ok. È stato straordinario”.

Non che io pensi “non farò mai più una cosa simile!”, ma questo film è stato fatto, per George, per una serie di giusti motivi. Finché non accadrà di nuovo qualcosa di simile, non mi fiderò del processo.





EW/BT

http://blogs.indiewire.com/theplaylist/charlize-theron-suggests-she-may-not-return-as-furiosa-after-mad-max-fury-road-20150430

Inviato da: Uncino il 2/5/2015, 0:45

Mad Max: Fury Road, ecco sei clip e uno spettacolare backstage!














Inviato da: Uncino il 2/5/2015, 18:02

Una pioggia di immagini ufficiali!

Per vedere tutte le immagini cliccate sulla foto sottostante

http://www.badtaste.it/galleria/foto-ufficiali-3/34660/

Inviato da: Uncino il 5/5/2015, 13:37

Nuovo b-roll


Inviato da: Uncino il 7/5/2015, 16:21

Nuova featurette


Inviato da: Uncino il 9/5/2015, 20:09

Nuovo poster


Inviato da: Uncino il 11/5/2015, 6:35

Nuovo poster


Inviato da: Uncino il 11/5/2015, 12:55

12 curiosità sulla saga di Mad Max

In vista dell’uscita di Mad Max: Fury Road, la nuova pellicola diretta da George Miller (dal 14 maggio nelle sale italiane), io9 ha creato e diffuso in rete un video che racchiude 12 incedibili curiosità riguardanti i primi tre capitoli della saga di Miller: Interceptor (1979),Interceptor: Il Guerriero della Strada (1981) e Mad Max – Oltre la Sfera del Tuono (1985).



IO9/BT

https://www.youtube.com/channel/UCtPhfxyawWnVUvHgl1747dA

Inviato da: Uncino il 11/5/2015, 19:41

Mad Max: Fury Road, una pioggia di consensi per il ritorno di George Miller

Arrivano online – e finalmente – i primi pareri della critica a proposito di Mad Max: Fury Road di George Miller, che approderà nelle sale cinematografiche italiane giovedì 14 maggio.

Ve ne proponiamo una selezione

***

BirthMoviesDeath

Tom Hardy è così affascinante e carismatico che non si può a fare a meno di amarlo sin dai primi secondi. C’è una scioltezza in lui che rende il suo Max uno spasso (sebbene sia micidiale). Ci troviamo davanti non solo uno dei più grandi attori, ma una vera e propria stella del cinema. Tali qualità raramente si prendono per mano, ma Hardy risulta a tutti gli effetti un erede di Marlon Brando. […] Il film si chiama Mad Max, ma la vera rivelazione è Furiosa, interpretata con fisicità selvaggia da Charlize Theron. È la vera eroina, la vera protagonista e il cuore del film. […] In un mondo migliore ci troveremmo a discutere quanto George Miller, un vero maestro del cinema, meriti un Oscar come Miglior Regista.

The Hollywood Reporter

Questa folle scarica di intrattenimento spacca più culi, e altre parti del corpo, di qualunque film mai realizzato da un 70enne — e lo fa con molta più abilità di quella dimostrata da mestieranti con la metà dei suoi anni. […] A inizio film Max – bloccato con una maschera su un auto – è sbandierato come un trofeo, cosa che lascia presagire che la sopravvivenza per lui sia un miraggio. Naturalmente riesce a cavarsela: lentamente la vittima diventa uomo, prima generando entusiasmo, poi commozione nella sequenza finale. È come se Hardy fosse stato scelto per i muscoli, ma poi usato per la sua anima.

The Wrap

Proprio quando iniziamo a pensare che Hollywood abbia stancato con il suo tripudio di sequel-reboot-remake, arriva un film che ci ricorda che, a volte, un tuffo in territori conosciuti può avere un sapore comunque dolce.

Variety

Miller è un mago del baccano sul grande schermo, e in due lunghe sequenze d’azione di “Fury Road” riesce ad ascendere a quel raro livello di nirvana dove la sconfinata esuberanza di un regista attento a ogni singolo dettaglio diviene una sola cosa con il piacere del pubblico.

CraveOnline

Regia d’azione superlativa che dilania la nostra rassegnazione collettiva per la mediocrità. Il livello è stato risollevato.

Un mucchio di altri pareri positivi sono presenti su http://www.rottentomatoes.com/m/mad_max_fury_road/reviews/ che al momento presenta un indice di gradimento del 100%.

RT/BT

http://www.rottentomatoes.com/m/mad_max_fury_road/reviews/

Inviato da: Uncino il 12/5/2015, 17:50

Nuovo poster


Inviato da: Uncino il 12/5/2015, 22:14

Nuove featurette




Inviato da: Uncino il 16/5/2015, 9:36

Box-Office Italia – Mad Max: Fury Road in testa anche venerdì

Continua la corsa di Mad Max: Fury Road al box-office italiano. Il film della Warner Bros. raccoglie altri 203mila euro venerdì e rimane in testa, ma la media per sala rallenta e scende al secondo posto. In due giorni il film ha incassato 328mila euro e non dovrebbe faticare a piazzarsi primo nei risultati del weekend.
Seconda posizione per Il Racconto dei Racconti: il film di Matteo Garrone, appena presentato al Festival di Cannes, raccoglie 155mila euro e sale a 236mila euro in due giorni. Ieri la media è salita al primo posto, con quasi 390 euro per sala.
Terza posizione per Avengers: Age of Ultron, che incassa 101mila euro e sale a quasi 15.6 milioni di euro. Chiudono la top-five Adaline, con 60mila euro e 2.7 milioni complessivi, e Doraemon, con quasi 39mila euro e un totale di 646mila euro. 

BT

http://www.badtaste.it/2015/05/16/box-office-italia-mad-max-fury-road-in-testa-anche-venerdi/128334/

Inviato da: Uncino il 17/5/2015, 10:22

Box-Office Italia – Mad Max: Fury Road in testa anche sabato, Garrone recupera

Classifica invariata sabato al box-office italiano. Mad Max: Fury Road continua la sua corsa raccogliendo altri 368mila euro e sfiorando i 700mila euro complessivi: chiuderà il weekend sopra il milione di euro.
Secondo posto per Il Racconto dei Racconti di Matteo Garrone, che recupera terreno e incassa 353mila euro salendo a quasi 600mila euro complessivi. Più distanziato, al terzo posto, Avengers: Age of Ultronincassa altri 197mila euro, per un totale di 15.7 milioni di euro.
Chiudono la top-five Doraemon e Adaline, rispettivamente con 124mila e 122mila euro. 

BT

http://www.badtaste.it/2015/05/17/box-office-italia-mad-max-fury-road-in-testa-anche-sabato-garrone-recupera/128378/

Inviato da: Uncino il 17/5/2015, 18:19

Mad Max: Fury Road, a Sidney ricreate le adrenaliniche scene del film

Motori, acrobazie, chitarre elettriche. Sidney ha accolto con gran calore – e letteralmente – l’approdo nelle sale di Max Max: Fury Road.

Alla celebre Opera House della città australiana è stata infatti messa in scena un’esibizione in grande stile per trascinare per una manciata di minuti il pubblico nel mondo dell’ultima fatica action di George Miller.







Ecco anche un messaggio da parte di Miller e di Hugh Keays-Bryne che invitano il pubblico a non usare cellulari al cinema.



YT/BT

https://youtu.be/0oZwNmNRCgw

Inviato da: Uncino il 18/5/2015, 11:37

Box-Office Italia – Mad Max: Fury Road vince il weekend, miglior media per Garrone

È Mad Max: Fury Road a vincere il weekend in Italia, battendo l’altra nuova uscita, ovvero Il Racconto dei Racconti.Il film di George Miller incassa un milione tondo tondo in quattro giorni, ottenendo una media di 1.590 euro per sala. La pellicola di Matteo Garrone, invece, sfiora i 900mila euro ma ottiene la miglior media della classifica, sopra i duemila euro per sala.
Terza posizione per Avengers: Age of Ultron, che perde un altro 50% e incassa mezzo milione di euro: il blockbuster dei Marvel Studios arriva così a sfiorare i 16 milioni di euro, ma sembra ormai improbabile che possa raggiungere i 18 milioni del primo episodio.
Quarta posizione per Doraemon, con 306mila euro e un totale di 892mila euro, seguito da Adaline, con 297mila euro e quasi tre milioni di euro complessivi. Al sesto posto Child 44 incassa 129mila euro e sale a 1.1 milioni complessivi.
Chiudono la classifica Mia Madre (109mila euro, 3 milioni complessivi), Se Dio Vuole (96mila euro, 3.8 milioni complessivi), The Gunman (91mila euro, 303mila euro complessivi), Run All Night (86mila euro, 937mila euro complessivi). 

BT

http://www.badtaste.it/2015/05/18/box-office-italia-mad-max-fury-road-vince-il-weekend-miglior-media-per-garrone/128461/

Inviato da: Uncino il 18/5/2015, 18:29

Mad Max: Fury Road, Tom Hardy chiede scusa a George Miller: “Sul set è stata dura”

In occasione della conferenza stampa di Mad Max: Fury Road al Cannes Film Festival, Tom Hardy ha colto l’occasione per scusarsi pubblicamente con George Miller alla luce dei difficili momenti trascorsi sul set del film.

Durante la lavorazione diversi tabloid avevano parlato di accese discussioni tra Hardy e Charlize Theron a causa della spiccata propensione dell’attore a isolarsi per restare nel personaggio. Ma stando alle ultime parole del 37enne britannico, difficile è stato anche il rapporto con George Miller.
Per sette mesi, la cosa più frustrante è stata cercare di capire cosa George volesse da me in ogni singola inquadratura per cercare di dare vita alla sua visione. [..] Chiedo scusa perché ero frustrato. Adesso mi rendo conto che non ci sarebbero state parole per descrivere cosa lui vedesse in tutta quella sabbia… sapevo che era un grande, ma non credevo grande a tal punto.

Anche Miller è poi intervenuto per dire la sua:

Normalmente c’è una sequenza madre, un dialogo che ti permette di inquadrare una scena. Per questo film c’erano così tanti frammenti che tra “azione” e “stop” passavano tre secondi, e diventava difficile per le persone, perché non cera continuità. La recitazione è come l’atletica, se chiedi a un giocatore di fermarsi e ripartire continuamente, diventa molto dura. Voglio solo precisare che sono sempre stato consapevole della cosa, anche se non l’ho mai detto al cast.

Quanto a Charlize Theron, l’attrice interprete di Furiosane ha parlato con Esquire, confermando le discussioni sul set:

cavolo se abbiamo litigato, anche lui [Tom Hardy] e George. Tutta colpa dell’isolamento: abbiamo girato un film di guerra su un autocarro in movimento. È stata come una gita in famiglia che non portava da nessuna parte, non c’era una destinazione. Guidavamo e basta, guidavamo nel nulla, e la cosa finiva per farci impazzire a volte. Senza contare che non avevamo uno script. Io e Tom prendiamo seriamente il nostro mestiere, vogliamo soddisfare i registi con cui lavoriamo, e quando non hai la certezza che ci riuscirai, finisci in un posto molto spaventoso.

Nonostante i duri momenti trascorsi sul set, sembra che tutti abbiano sotterrato l’ascia di guerra.
Preferisco lavorare con tipi onesti come lui piuttosto che circondarmi di falsi sorrisi, specialmente quando si tratta di intraprendere dei viaggi molto emotivi. Quando sei con qualcuno e senti di non essere in connessione emotiva, inizi a non fidarti di lui. Gli attori bravi ce la mettono tutta. […] Noi ci siamo scannati, è vero, ma ci rispettiamo a vicenda, ed è qui che sta la differenza. Nessuno afferra questo genere di cose, ma a me piace questo tipo tipo di rapporto, io lo capisco.

Esquire/BT

http://www.esquire.com/entertainment/interviews/a34510/charlize-theron-interview-0515/

Inviato da: Uncino il 18/5/2015, 21:06

Chi si nasconde sotto il costume del Doof Warrior di Mad Max: Fury Road?

Diciamo la verità.

Malgrado gli sforzi di Tom Hardy, Charlize Theron, Nicholas Hoult e Hugh Keays-Byrne, il vero protagonista di Mad Max: Fury Road, in realtà è il Doof Warrior, l’aberrante mutante con pigiamino rosso e chitarra elettrica/lanciafiamme che vive appeso a dei cavi sulla gigantesca macchina/palco/amplificatore della tribù di Immortan Joe.

Il gradimento del pubblico è stato praticamente istantaneo, ma, stando a quanto pubblicato da BuzzFeed News, anche colui che lo ha interpretato, l’attore e musicista australiano iOTA, si è davvero divertito a impersonare questo personaggio così tanto peculiare da riuscire a spiccare moltissimo all’interno di un contesto alquanto sopra le righe.

È stata un’esperienza straordinaria. Me ne stavo appeso a questo camion gigantesco che viaggiava nel bel mezzo del deserto e pensavo “Ma come è successo? Come sono arrivato qua?”.

Il quarantaseienne artista ha iniziato la sua carriera nel mondo del rock, con cinque album pubblicati fra il 1999 e il 2005 nella sua Austraila. La prima volta che il pubblico lo ha notato è stata quando ha impersonato il protagonista nel musical Hedwig and the Angry Inch e ha poi vinto numerosi e prestigiosi premi per le sue apparizioni in The Rocky Horror Show e Smoke and Mirrors (di cui è anche co-autore). Prima di Mad Max: Fury Road la sua unica incursione cinematografica era avvenuta con Il Grande Gatsby di Baz Luhrmann dove era il folle direttore d’orchestra. Quando ha saputo che Miller stava lavorando al quarto Mad Max ha detto al suo agente “Farei di tutto pur di prendere parte al film”.

Poi la telefonata in cui la parte del Doof Warrior gli è stata materialmente offerta:

Di base mi hanno detto di portare una chitarra e che il personaggio doveva essere qualcosa a metà fra Keith Richards e uno spaventapasseri. Per cui mi sono presentato col mio migliore outfit alla Mad Max 2: pelle, piume e roba un po’ sparsa e variegata. Mi sono annerito i denti e mi sono presentato all’audizione con un look realmente disgustoso. E ho ottenuto la parte.

Ma è stato solo quando ha incontrato per la prima volta George Miller che ha appreso i particolari del suo ruolo, che prevedevano, appunto, lo stare appeso a dei cavi su un mezzo pieno zeppo di casse e altoparlanti che sarebbe sfrecciato nel bel mezzo del deserto della Namibia.

Ed è lo scenografo del film, Colin Gibson, a illustrare sempre a BuzzFeed la “filosofia” dietro all’iconico personaggio:

Dovevamo passare da Little Drummer Boy a Spinal Tap su ruote. E siamo finiti ad avere questo mezzo ex-lanciarazzi a otto ruote all-terrain con delle percussioni che riverberano il suono attraverso dei condotti d’aria condizionata divenuto una vera e propria superstruttura sulla quale abbiamo costruito anche un palco collegato a questa parete di altoparlanti. La catasta definita di speaker Marshall sulla strada che conduce all’inferno!

In pratica, il Doof Warrior sta ai guerrieri di Immortan Joe come un tamburino di guerra a un esercito di altri tempi. Deve dettare continuamente il ritmo della battaglia con i riff del suo strumento.

E anche se iOTA poteva effettivamente suonare sopra questo “carrozzone sonoro” non si trattava di un’operazione semplice:

Sai, la chitarra non era il massimo: sole, sabbia, freddo. Era complicato riuscire a tirare fuori qualcosa di buono in un contesto simile. Ma è stato divertentissimo! […] Me ne stavo letteralmente sopra un amplificatore, che voi non riuscite a vedere perché è adagiato sul dorso. In sostanza, la chitarra sparava direttamente dentro le mie orecchie […] Ma per me prendere parte a Mad Max è come un sogno che diventa realtà.

BF/BT

http://www.buzzfeed.com/adambvary/the-doof-warrior-max-max-fury-road#.pwKKpaNrO

Inviato da: Uncino il 18/5/2015, 23:09

Mad Max - Fury Road: svelato il titolo del sequel?

Sebbene Mad Max - Fury Road sia stato accolto in USA in maniera piuttosto tiepida (nonostante le ottime recensioni dei critici e del pubblico), sembra che i piani per un sequel non siano affatto andati in fumo.

A quanto pare, infatti, già abbiamo un titolo per il sequel della pellicola di George Miller che, ovviamente, ancora non ha una data di uscita. Il film dovrebbe titolarsi Mad Max: The Wasteland. Ovviamente, attendiamo notizie ufficiali da parte della Warner Bros. Pictures nei prossimi mesi.

The Playlist/EE

http://blogs.indiewire.com/theplaylist/george-miller-says-he-courted-heath-ledger-to-lead-mad-max-in-2006-reveals-title-for-fury-road-sequel-20150518

Inviato da: Uncino il 19/5/2015, 11:25

Nuova clip in italiano


Inviato da: Uncino il 22/5/2015, 18:52

Mad Max: Fury Road, George Miller sul passato di Doof Warrior

Dopo aver scoperto chi si nasconde sotto il costume delDoof Warrior (o Coma Doof) di Mad Max: Fury Road, scopriamo oggi qualcosa in più sull’idea di inserire nel film questo folle musicista con chitarra lanciafiamme.

“In quel mondo ha una sua logica” ha detto George Miller a proposito del personaggio interpretato dall’attore e musicista australiano iOTA. “Prima dello sviluppo moderno, c’è sempre stata musica in guerra – la tromba, il corno, i tamburi, le cornamuse. Ogni cultura di guerra aveva un suono come segnale per le truppe… nel nostro caso è semplicemente anche un’arma, quindi è una chitarra lanciafiamme“.

iOTA ha poi parlato con Audiences Everywhere di cosa Miller gli disse a proposito di Doof e del suo passato:

George mi disse che Coma era stato trovato da Immortan Joe in una caverna e condotto nella sua ala protettiva, e poi aveva imparato a suonare. Io poi aggiunsi qualche particolare. Praticamente, Coma era stato trovato con in mano la testa di sua madre dopo che era stata uccisa. Immortan Joe poi era arrivato per portarselo con sé e Coma, deciso a onorarla in battaglia, le aveva strappato via la faccia per farsi una maschera.

Il musicista ha poi ammesso che tornerebbe a occhi chiusi per un eventuale seguito. Chissà se ci sarà spazio per lui in Mad Max: The Wasteland…

TDB/BT

http://www.thedailybeast.com/articles/2015/05/16/mad-max-fury-road-how-9-11-mel-gibson-and-heath-ledger-s-death-couldn-t-derail-a-classic.html

Inviato da: Uncino il 23/5/2015, 13:58

Mad Max si fonde con Mario Kart nel folle trailer di Mario Kart: Fury Road!

Mad Max: Fury Road si è ormai imposto nell’immaginario collettivo come uno dei migliori action degli anni Duemila, e non c’è da stupirsi che stia ispirando numerose fan art e parodie. Quella che vi segnaliamo oggi, però, è certamente fra le più notevoli: Kris Sunberg ha rimontato lo splendido trailer del film di George Miller con l’aggiunta di svariati effetti sonori e visivi tratti da Mario Kart, il celeberrimo gioco di corse firmato Nintendo.

Il risultato è piuttosto divertente, soprattutto quando gli urletti striduli dei personaggi elettronici si sovrappongono alle immagini furibonde del film. Con Tom Hardy nel ruolo di Mario, Charlize Theron in quello della Principessa Peach e Nicholas Hoult in quello di Koopa Troopa!



YT/SW

https://youtu.be/NAxFjVCkpRY

Inviato da: Uncino il 23/5/2015, 20:29

Mad Max: Fury Road – Una versione in bianco e nero sarà disponibile per l’edizione Blu-ray

A differenza di tanti film apocalittici dai colori desaturati, Mad Max: Fury Road ha dei colori brillanti e sgargianti. Per George Miller ci sono solo due modi per usare il colore per questo genere di pellicole:

“Farli in bianco e nero – la miglior versione di questo film è in bianco e nero, ma adesso la gente si limita a usarlo per i film d’arte. L’altra versione è andare a tutta forza con i colori. Il solito grigio-verde e arancio? Quelli sono tutti i colori con cui abbiamo lavorato. Il deserto è arancione e il cielo grigio-verde e o potevamo desaturarlo, o darci dentro per differenziare il film. In più può diventare davvero faticoso guardare questo colore opaco, desaturato a meno che non vai fino in fondo e lo fai in bianco e nero”.

Non è la prima volta che Miller preferisce la versione in bianco e nero per un film di Mad Max. Quando stava lavorando a Interceptor – Il guerriero della strada, aveva stampato una versione a buon mercato del film, in bianco e nero per il compositore che era servita per mettere dei segni sulla pellicola usati durante la registrazione della colonna sonora.

“Ogni volta che l’ho visto in bianco e nero, ho pensato: ‘Oh, mio Dio!’ Lo semplifica a questo alto contrasto in bianco e nero davvero coraggioso e molto, molto potente”.

Il regista ha dichiarato a /Film di aver richiesto una versione in bianco e nero di Mad Max: Fury Road per l’edizione Blu-ray, inoltre l’utente si potrà scegliere di ascoltare solo la colonna sonora senza il normale audio. L’opzione della ‘colonna sonora isolata‘ non viene usata per molte edizioni home video, ma è alquanto interessante perché mette esalta il rapporto tra la musica e quello che vediamo sullo schermo.

Per avere un’idea di come potrebbe essere il film in bianco e nero, potete vedere questo trailer realizzato da Renn Brown.



Collider/SW

http://collider.com/mad-max-fury-road-black-and-white-version-will-be-on-blu-ray/

Inviato da: Uncino il 26/5/2015, 20:40

I mezzi di Mad Max: Fury Road ricreati con il LEGO

Era solo questione di tempo e, infatti, ecco arrivare online le versioni LEGO dei mezzi di Mad Max: Fury Road, l’instant cult diretto dal regista australiano George Miller.

Il LEGO builder Will ha realizzato delle riproduzioni del War Rig di Furiosa, del Gigahorse di Immortan Joe e del Doof Wagon del Coma Doof Warrior impiegando i celeberrimi mattoncini danesi.

Potete ammirare le sue creazioni direttamente qua sotto:



flickr/BT

https://www.flickr.com/photos/lego-will/sets/with/72157652858690466

Inviato da: Uncino il 31/5/2015, 20:55

Mad Max: Fury Road, il trailer rifatto in stile anni ’80 incanta internet

Lo schermo sgranato, le inquadrature rigate e traballanti, la coloritura desaturata, un montaggio serrato, come colonna sonora l’incalzante Vegeance dei Power Glove.

È una meraviglia per gli occhi e un ritorno al futuro che ci fa sentire come se ci trovassimo in una di quelle fumose Grindhouse tanto amate da Quentin Tarantino, il trailer di Mad Max: Fury Road rimaneggiato da Playback Collective.

In pieno stile retrò anni ’80, il video è pura nostalgia canaglia.



TheWrap/MP

http://www.thewrap.com/mad-max-fury-road-gets-an-80s-makeover-in-new-grindhouse-style-trailer-video/

Inviato da: Uncino il 1/6/2015, 14:06

Un video analizza il montaggio di Mad Max: Fury Road

Mad Max: Fury Road, quarto capitolo della saga di Mad Max firmata ancora una volta da George Miller sta avendo un enorme successo di critica (e di pubblico) in tutto il mondo.
Il commentatore e montatore Vashi Nedomansky ha deciso di approfondire sul suo blog un aspetto fondamentale del film, ovvero il montaggio. Questo aspetto, che molti potrebbero valutare con superficialità, è forse una delle chiavi del successo del film.
Miller, durante le riprese ha girato ben 480 ore, poi ristrette a 120 minuti grazie alla montatrice Margaret Sixel. L’analisi di Vashi Nedomansky sottolinea il fatto che tutta l’azione del film si svolge sempre al centro di ogni frame, così che il messaggio arrivi più forte e chiaro allo spettatore.

Potete vedere la videoanalisi di Nedomansky qui di seguito:



VV/BT

http://vashivisuals.com/the-editing-of-mad-max-fury-road/

Inviato da: Uncino il 2/6/2015, 11:53

Il realismo di Mad Max: Fury Road con e senza CGI

Mad Max: Fury Road ha colpito critica e pubblico per molti motivi, uno dei quali è legato al modo di fare cinema di George Miller. Già da prima che iniziassero le riprese, infatti, il regista aveva dichiarato di voler conferire il massimo realismo al suo film limitando il più possibile l’uso della computer grafica, o meglio mettendolo il più possibile al servizio del film stesso. Ecco quindi che molti set sono stati costruiti dal vivo, i veicoli e gli inseguimenti sono stati girati dal vero nel deserto, con effetti speciali sul set e stunt coreografati accuratamente.

In questi giorni FXGuide ha pubblicato un approfondimento dedicato proprio a questo aspetto del film, nel quale viene sottolineato come in realtà Fury Road faccia un uso estensivo della CGI, ma in maniera più funzionale rispetto ad altri blockbuster. Commenta il supervisore agli effetti visivi Andrew Jackson:

Recentemente mi è capitato di scherzare su come il film sia stato promosso come una pellicola dominata dagli stunt girati dal vivo, con effetti speciali pratici. Ed è la verità. Ma sembra anche che ci siano pochi effetti visivi, quando in realtà siamo intervenuti con la computer grafica su oltre 2000 inquadrature (su un totale di 2.700). Molti di questi interventi si limitano alla pulizia (rimozione dei cavi, binari eccetera) o alla creazione di raccordi con inquadrature precedenti, ma ci sono anche alcuni spettacolari interventi di computer grafica.

Un ottimo esempio è la costruzione della Cittadella, realizzata con una combinazione di riprese reali in Nabibia, riprese a Sydney e computer grafica a cura di Iloura. In particolare la CGI è stata basata sulla fotogrammetria (un particolare tipo di rilievo). Spiega Jackson:

Ho una totale avversione nei confronti della realizzazione di rocce impiegando artisti digitali. Volevo che usassimo solo superfici reali, texture e forme, piuttosto che pittura digitale.

Inizialmente l’idea era quella di fare dei rilievi in Giordania, ma le montagne scelte sono state le Blue Mountains a ovest di Sydney:

Ho preso l’elicottero, abbiamo volato avanti e indietro scattando foto ad alta risoluzione delle montagne. […] Abbiamo dovuto aspettare dieci giorni per avere le condizioni di luce adatte, ci serviva una giornata nuvolosa. […] Alla fine siamo intervenuti ridipingendole e ricolorandole secondo il gusto di George.

L’incredibile scena dell’inseguimento nella tempesta di sabbia è stata realizzata combinando riprese reali in Namibia, inquadrature realizzate in teatro di posa con green screen e raccordi realizzati in computer grafica (con stunt digitali e simulazioni particellari e fluide della tempesta a cura di Iloura). La sequenza poteva essere realizzata quasi completamente con il computer, ma Jackson nota quanto in realtà sia stato importante girare l’inseguimento dal vivo, in particolare per ottenere movimenti di macchina realistici:

Giri dal vivo la base e i veicoli, e poi progressivamente sostituisci tutto tranne il movimento di macchina e le posizioni degli oggetti. Può anche darsi che alla fine non rimanga nulla di ciò che hai girato sullo schermo, ma l’inquadratura eredita comunque qualcosa di realistico. Penso che valga assolutamente la pena lavorare così.

Durante le riprese in Namibia è stata approssimata la posizione dei vortici e dei mulinelli attorno ai quali i veicoli dovevano muoversi:

Poi, durante il processo di postvis, abbiamo modificato le dimensioni, la posizione e i movimenti di tutte le riprese, scalando gli oggetti e riposizionandoli. Ovviamente i veri mulinelli sono stati realizzati attraverso enormi simulazioni di fluidi. Tom Wood ha avuto l’idea di inserire fiamme risucchiate dalle nuvole di polvere e sabbia che si attorcigliavano, un’idea fantastica.



Fxguide/BT

http://www.fxguide.com/featured/a-graphic-tale-the-visual-effects-of-mad-max-fury-road/

Inviato da: Uncino il 7/6/2015, 17:44

Box-Office: Mad Max – Fury Road supera i 300 milioni nel mondo

Mad Max: Fury Road ha superato i 300 milioni di dollari in incassi cinematografici globali.

La Warner Bros. ha diffuso una nota ufficiale ieri annunciando che la pellicola di George Miller, acclamata dalla critica, ha raccolto 125.1 milioni di dollari negli Stati Uniti e 177 milioni di dollari in 70 paesi del mondo.

Il film, uscito trent’anni dopo l’ultimo film della saga, è stato co-finanziato dalla Warner Bros. e da Village Roadshow ed è costato ufficialmente 150 milioni di dollari. La tenuta in queste settimane è stata molto buona, e si prevede che anche grazie all’uscita in Giappone (fissata per il 20 giugno) e in Cina (non ancora fissata) potrà ottenere ancora buoni risultati. Il risultato migliore all’estero è stato ottenuto in Corea del Sud, con 23.5 milioni di dollari in tre settimane, in UK, con 21.3 milioni di dollari, in Francia, con 14 milioni e in Australia con 12.9 milioni di dollari. In Italia il film ha raggiunto i 2.8 milioni di euro.

Variety/BT

http://variety.com/2015/film/news/mad-max-fury-road-box-office-1201513910/

Inviato da: Uncino il 9/6/2015, 18:30

Le musiche di Mad Max: Fury Road nella nuova featurette

Water Tower Music ha pubblicato una nuova featurette dedicata a Mad Max: Fury Road, la pellicola di George Miller uscita lo scorso 15 maggio nelle sale di tutto il mondo (a esclusione di Giappone e Cina).
Nel video, che trovate qua sotto, il compositore olandese Junkie XL (al secolo Tom Holkenborg) parla della colonna sonora del lungometraggio.



YT/BT

https://youtu.be/xESFyIxito0

Inviato da: Uncino il 17/6/2015, 13:08

La V8 Interceptor nella limited edition tedesca di Mad Max: Fury Road!

La versione tedesca di Amazon ha pubblicato la prima immagine della Limited Edition da Collezione di Mad Max: Fury Road, il capolavoro diretto da George Miller arrivato nei cinema dello stivale lo scorso 14 maggio.

Il boxset contiene una riproduzione dell’iconico mezzo diMax Rockatansky, la V8 Interceptor (non sappiamo ancora se verrà commercializzata anche in Italia).

Nel corso del weekend è circolata su Facebook l’immagine che potete vedere qua sotto, relativa all’Immortan Joe Edition. Contrariamente a quanto ritenuto da molti, non si tratta di un’edizione ufficiale, ma di un concept suggerito da Fakes Forge (che, peraltro, speriamo tutti possa diventare realtà).





A/BT

http://www.amazon.de/dp/B00YEZJZC6/ref=tsm_1_fb_lk

Inviato da: Uncino il 24/6/2015, 23:51

Mad Max: Furiosa, artwork dall'anime cancellato

Prima di Mad Max - Fury Road, George Miller aveva intenzione di realizzare un prequel animato titolato Mad Max: Furiosa. Il progetto è stato cancellato ma ora possiamo dare un'occhiata agli artwork.









CBM/EE

http://www.comicbookmovie.com/fansites/markcassidycbm/news/?a=122059

Inviato da: Uncino il 27/7/2015, 15:36

Mad Max: Fury Road, i consigli per diventare un perfetto Coma Doof Warrior

Il Coma Doof Warrior di Mad Max: Fury Road è rimasto nei cuori di tutti noi.

Un  po’ per il suo “pigiama” rosso, un po’ per la sua abilità con la chitarra, un po’ per il suo stare appeso a un camion fatto quasi interamente di altoparlanti.

Funny Or Die ci propone ora un divertente tutorial che ci propone un sacco di utili consigli per diventare dei provetti Doof Warrior.



YT/BT

https://youtu.be/jgnI6mMPuZc

Inviato da: Uncino il 4/8/2015, 21:30

Mad Max – Charlize Theron non ha ancora firmato per il sequel

Mad Max: Fury Road si è ormai imposto nell’immaginario collettivo come uno dei migliori action degli anni Duemila, e meriterebbe davvero la realizzazione di un seguito (d’altra parte, Max Rockatansky è un personaggio seriale, ed è proprio nella serialità che si esprime la sua natura). Sappiamo che George Miller ha già pensato a un sequel intitolato Mad Max: The Wasteland, e il protagonista Tom Hardy ha firmato per altri tre film dopo Fury Road, ma l’impressione è che la Warner debba ancora riflettere prima di dare il via libera alla produzione.

Lo dimostra il fatto che Charlize Theron (Furiosa) non abbia ancora firmato per il sequel, e non ne abbia nemmeno sentito parlare. Intervistata da USA Today su questo argomento, l’attrice ha risposto:

Cos’è Wasteland? È una novità per me. Non ho sentito niente del genere.

Considerando i problemi riscontrati sul set (sia per l’assenza di una sceneggiatura sia per le difficoltà logistiche delle riprese), non ci sarebbe da stupirsi se Charlize Theron decidesse di non tornare, o se comunque volesse ponderarci sopra con attenzione. In ogni caso, la realizzazione stessa del sequel non è ancora certa: Mad Max: Fury Road ha guadagnato 368 milioni al box office mondiale (contro 150 milioni di budget), cifra decisamente rispettabile, ma non abbastanza alta da affrettare la produzione di un altro capitolo. Evidentemente la Warner intende aspettare i dati dell’home video, e poi valuterà il da farsi.

SF/SW

http://blogs.indiewire.com/theplaylist/charlize-theron-says-she-isnt-signed-for-mad-max-fury-road-sequel-mad-max-the-wasteland-20150804

Inviato da: Uncino il 9/8/2015, 12:03

Tre nuovi poster Mondo di Mad Max: Fury Road






Inviato da: Uncino il 16/8/2015, 21:28

Mad Max: Fury Road, ecco tre violente scene eliminate


Inviato da: Uncino il 18/8/2015, 20:35

Mad Max – In arrivo uno spin-off su Furiosa? O un sequel?

Come continuerà la saga di Mad Max dopo l’incredibile Mad Max: Fury Road sempre diretto da George Miller? La pellicola ha incassato 373 milioni di dollari al botteghino mondiale, una cifra che possiamo definire discreta considerato il budget usato per questo quarto capitolo: 150 milioni di dollari.

Il protagonista Tom Hardy ha firmato per altri tre sequel, a cui Miller sta già lavorando da tempo, ma per il momento non sappiamo ancora se la franchise continuerà o meno. I produttori esecutivi stanno valutando la realizzazione di un sequel intitolato Mad Max: The Wasteland forse avente per protagonista solo Max o di uno spin-off incentrato sulle origini del personaggio di Charlize Theron, Furiosa.
Anche se a questo punto potrebbero valutare l’ipotesi di tenere sia Max che Furiosa nell’ipotetico seguito.

La decisione verrà presa molto probabilmente dopo la distribuzione di Mad Max: Fury Road nel mercato cinese. Ma considerando che i produttori possono incassare solo il 25% dell’incasso del film nelle sale cinematografiche cinesi, il film di Miller dovrà incassare almeno 150 milioni di dollari per diventare una proprietà più appetibile, spiega Mike Fleming Jr. di Deadline.

Ma non dobbiamo dimenticarci di Miller, l’uomo dietro alla franchise di Mad Max. Anche se lo studio deciderà di procedere sarà lui che indicherà quale sarà la direzione da prendere.

Deadline/SW

http://deadline.com/2015/08/mad-max-fury-road-terminator-genisys-spy-fantastic-four-summer-film-franchises-1201499938/

Inviato da: Uncino il 26/8/2015, 11:36

Ecco Mad Max: Fury Road rifatto con i geroglifici!

Le voci contrarie si contano sulle dita di una mano, quindi possiamo affermare con solida certezza che Mad Max: Fury Road risulterà nelle prime posizioni in svariate classifiche relative ai migliori film del 2015.

Nel corso di questi mesi abbiamo visto omaggi e parodie di ogni tipo, ma quella proposta dall’illustratore Takumi è decisamente peculiare: la storia di Mad, Furiosa e Immortan Joe viene riproposta dall’artista attraverso dei geroglifici in stile antico Egitto.

Potete vederli qua sotto in versione a colori e in bianco e nero.





FB/BT

https://www.facebook.com/takumitoxin

Inviato da: Uncino il 27/8/2015, 23:39

Mad Max - Fury Road: due featurette dall'edizione home video





Inviato da: Uncino il 31/8/2015, 16:18

Mad Max: Fury Road, ecco il plot originale di George Miller datato 1997

Mad Max: Fury Road ha visto la luce nelle sale di tutto il mondo solo a maggio. Ma per il suo creatore, George Miller, l’idea di questo roboante lungometraggio era già semi-concretizzata quasi due decenni fa.

Grazie a The Art of Mad Max: Fury Road , possiamo ora dare una lettura al plot originale scritto dallo stesso Miller nel 1997:

C’ERA UNA VOLTA… in una terra oscura e tossica, un signore della guerra.

Il signore della guerra era brutale e crudele, e il il popolo del suo regno viveva nella miseria, nella malattia e nel terrore. Sapevano di vivere in povertà e schiavitù… ma il signore della guerra aveva un segreto: nascoste alla vista, nelle più alte camere del suo castello, erano confinate sei giovani principesse. Le ragazze erano il suo unico vero amore.

Molti anni fa il signore della guerra aveva rapito queste ragazze ancora in fasce per portarle nella sua fortezza… e li sarebbero rimaste fino a che non fossero riuscite a concepire dei bambini sani, visto che tutti i bambini nati nel regno erano infettati dalla peste e dalla tristezza. Le ragazze erano la sua unica speranza.

La principessa più grande era già incinta di suo figlio, e il signore della guerra sentiva che il momento era vicino, quando avrebbe avuto un figlio sano per far sopravvivere la sua dinastia…

Il signore della guerra non si fidava di nessuno, ad eccezione di una bella e feroce donna guerriera che comandava il suo esercito e vegliava sulle sei ragazze.

La donna guerriera veniva da un altro paese, da un’altra tribù… come le ragazze, anche lei era stata catturata dal signore della guerra, ma era riuscita a scalare i ranghi dell’esercito diventando il suo più temuto soldato e la sua compagna preferita..

Poi lei lo tradì…

Sfruttando la copertura di un convoglio merci, la donna guerriera avrebbe nascosto le sei ragazze per farle fuggire attraverso la Fury Road. La donna guerriera avrebbe riportato le ragazze nelle loro case natie… all’altra estremità del Furiosso.

Tale posto era un Eden. Un paradiso di amore e libertà… chiamato “GYNOTOPIA” dalla stessa tribù di donne che lo aveva fondato. Questa era la casa della donna guerriera. Questo meraviglioso luogo poteva essere il miglior futuro per le ragazze e per i bambini che avrebbero avuto. Lontane dal terrore dominante maschile del signore della guerra le ragazze potevano prosperare in questa nuova società.

La rabbia del signore della guerra non conosceva limiti. Unì le più impressionanti potenze della sua flotta per riportare “LE SEI” illese…e per uccidere la donna guerriera. Lui stesso avrebbe guidato la spedizione.

Giù, nel mondo sotterraneo e buio della fortezza del signore della guerra vi erano molti schiavi. Molte delle anime confinate in quel luogo tentarono di evadere da quel buco infernale… ma nessuno era sopravvissuto alla brutalità della Fury Road. Per uno di questi schiavi la libertà era tutto ciò che contava. Una volta questo schiavo era un grande guerriero con un cuore nobile e puro. Il suo nome era MAX.

Il ragazzo guerriero NUX aveva bisogno di qualcuno che lo guidasse nella Fury Road, e scelse lo schiavo MAX. Con l’uomo al suo fianco, il ragazzo si spinge oltre la Fury Road per trovare ed uccidere il suo ex comandante, la donna guerriera, e restituire “le sei” al suo amato signore della guerra.

Quando la potente “storm fury” si innalza, lo schiavo Max viene sopraffatto da Nux e dal violento vento. Incapace di recidere la catena, Max trascina Nux fuori dalla tempesta, intravedendo alcuni mezzi di fuga…

la donna guerriero e le sei ragazze… continua…

Qui di seguito trovate la pagina del plot e un concept originale del 1999:





Hitfix/BT

http://www.hitfix.com/harpy/george-millers-original-mad-max-fury-road-myth-paints-a-feminist-utopia

Inviato da: Uncino il 31/8/2015, 20:28

Ecco le vetture Uber di Mad Max!

Per promuovere l’uscita del videogame di Mad Max in uscita a settembre, Warner Bros. Interactive e Uber hanno sretto una partnership grazie alla quale a Seattle sarà possibile prenotare delle apposite vetture in stile Fury Road.

Il tutto, naturalmente, tramite l’utilizzo dell’apposita opzione proposta dall’App.

Le regole da seguire sono semplici (via http://newsroom.uber.com/seattle/2015/08/enter-the-wasteland/):

Il viaggio deve cominciare e restare nella zona della downtown di Seattle. Le Wasteland sono enormi e il carburante è un bene prezioso. I Figli della Guerra devono restare nei pressi della loro fortezza.

I vostri dollari sono inutili nelle Wasteland. Non sarà richiesto alcun pagamento.









Uber/BT

http://newsroom.uber.com/seattle/2015/08/enter-the-wasteland/

Inviato da: Uncino il 2/9/2015, 17:27

Una infografica dedicata ai folli veicoli di Mad Max: Fury Road

Collider ha pubblicato una pratica infografica dedicata ai mezzi di Mad Max: Fury Road, l’acclamata pellicola diretta da George Miller approdata nei cinema lo scorso 15 maggio.



Collider/BT

http://i2.wp.com/cdn.collider.com/wp-content/uploads/2015/08/mad-max-fury-road-infographic.jpg

Inviato da: Uncino il 21/9/2015, 15:15

Mad Max: Fury Road, ecco la Mel Gibson Edition del teaser!


Inviato da: Fra X il 6/11/2018, 18:48

Piacevole esercizio di stile di Miller che gira un film che rocambolesco è dire poco con storia che praticamente è un pò un misto tra il 2 ed il 3 dove stavolta invece della benzina e della conoscenza la posta in gioco è la fertilitá! Se gli altri erano storia con scene d’ azione, questo è scene d’ azione con storia. XD Una delle pellicole da definire “fumettone” e non in senso negativo.
Peccato che Tom Hardy non abbia il carisma di Mel Gibson! Infatti molta gente ha preferito la Theron.
Palese che sia un remake, ma non si capisce perché il regista non l’ abbia detto apertamente. Mossa pubblicitaria? Per mantenere un alone di mistero!?! Boh!
Ha spezzato in due il pubblico. Affascinante comunque dove per fortuna non mancano i momenti intimisti, anche se non vi sono l’ evocazione e l’ affabulazione dei due precedenti.
Ah, però lo script molto fiabesco! L’ incipit praticamente è rimasto quello!

Fornito da Invision Power Board (http://nulled.cc)
© Invision Power Services (http://nulled.cc)