Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


2 Pagine V   1 2 >  
Reply to this topicStart new topic
> Il Grande e Potente Oz, Live Action Disney
kekkomon
messaggio 7/3/2013, 7:57
Messaggio #1


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 31.446
Thanks: *
Iscritto il: 31/7/2008
Da: Torre del Greco (NA)




Recensioni qui

Messaggio modificato da kekkomon il 22/12/2013, 0:25


User's Signature


Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 8/3/2013, 2:18
Messaggio #2


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.604
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




ATTENZIONE, CONTIENE SPOILER
Felice. Adoro Oz e tutte le sue storie, sin da ragazzino ho sognato innumerevoli volte di vivere quelle avventure fantastiche, di percorrere anch'io il sentiero di mattoni gialli, verso l'ignoto, e di conoscere quelle streghe mai dimenticate, esemplificatrici di bellezza e bontà, ripugnanza e perfidia. Col film di Sam Raimi ho vissuto tutto questo. Il film è anche molto ironico e divertente, e farà la felicità anche di chi è meno avvezzo all'elemento fantasy e favolistico. Ovvio che per raggiunti limiti di età ero e sono stato più propenso a farmi coinvolgere dal lato dark della storia e anche qui Raimi non si è fatto attendere...Voglio dire, il film ha sempre e comunque il marchio Disney a cui sottostare (la presenza della mela, sebbene un elemento un pò fastidioso, perchè troppo citato, è chiaramente una firma di fabbrica...Avendo letto la sceneggiatura in anteprima avrei sperato che lo eliminassero...tuttavia il fatto di aver optato per una mela verde mi ha molto divertito -nella mia mente davo per scontato che fosse l'ennesima mela rossa!- e il riferimento alla strega, in fondo, e a quello che sarebbe diventata, alla fine mi è sembrato perfetto e geniale). Non spreco parole ovvie sugli amati omaggi disseminati qua e là nel film , che celebrano in maniera reverenziale e rispettosissima il film classico del '39, nonchè il romanzo originale con Dorothy & Company...sono davvero troppi! Piuttosto voglio sottolineare le cose che mi sono piaciute di più: la trasformazione di Theodora (adoro l'elemento delle lacrime che le sfregiano il viso, chiaro riferimento all'acqua killer che la ucciderà), Glinda in tutto e per tutto, cioè, si commenta da sola...belllissima, celestiale, Michelle Williams che più perfetta non si può, la trasformazione finale di Evanora in una vecchia megera (bellissimo riferimento a Madre Gothel, ancora firma evidente Disney) e il particolare della sua magia racchiusa in un monile di smeraldo (perchè direte? Beh perchè la sua magia in qualche modo in futuro non sarà più in una collana di smeraldo, ma in un paio di scarpette di rubino o argento che dir si voglia. Speravo nella trasformazione ANCHE di Evanora, nella sceneggiatura originale NON C'ERA!: dopo lo scontro con Glinda, Evanora fuggiva semplicemente volando...Il fatto che Sam Raimi ci abbia deliziato con una nuova trasformazione a sorpresa e in una strega horror tipica dei suoi film più famosi, davvero spaventosa (ammettiamolo, Theodora la verde, in confronto, è una sexy strega, sebbene col mentone e naso acquilino) mi ha letteralmente estasiato. Insomma ragazzi ora voglio un seguito, lo desidero più che mai...e lo voglio vedere concludersi con una casa che le piomba sulla testa biggrin.gif ...Possono davvero succedere grandi cose, Theodora ed Evanora che conquistano rispettivamente l'ovest e l'est del regno, quasi sicuramente l'arrivo di una nuova strega, ovvero la strega buona del nord (è ovvio che se, contrariamente al film, e rispettosamente verso i romanzi, Glinda è tornata ad essere la strega del Sud non sarà per caso...non certo per economia, come nel primo film, dove per esigenze produttive Glinda è diventata la fusione di due streghe, e appunto designata, a torto, come strega buona del Nord, scelta tra l'altro ripresa piè pari anche nel famoso musical Wicked...Davvero felice che la Disney abbia finalmente corretto tutto questo). James Franco è stato perfetto, nonostante alcune critiche negative, è stato come era giusto che fosse, sexy gaglioffo, degno erede della prima scelta Robert Downey Jr...Diamo spazio anche ai giovani, e poi con Franco anche le attrici di contorno sono state necessariamente ringiovanite, avessero scelto Robert avremmo dovuto dire addio alla Williams e alla Kunis di sicuro....Scelte a dir poco perfette....L'altrettanto brava Weisz, invece, forse l'avrebbe spuntata comunque anche accanto a lui... Altra cosa che ho gradito molto, e inedita, ancora, rispetto alla sceneggiatura che ho letto, è stata la scena del conferimento dei doni da parte del mago ai suoi compagni di viaggio e di avventure, elemento che ha portato ulteriormente a compimento il personaggio del mago, oltre che, ancora una volta, ad avere sapientemente omaggiato il romanzo e il film originale, dove sappiamo che il conferimento dei doni ha un'importanza davvero cruciale. Non commento scenografie, costumi ed effetti speciali, perchè si sapeva che la Disney avrebbe fatto un ottimo lavoro. Insomma il cerchio si è chiuso perfettamente.

8, non posso votarlo di meno smile.gif

non vedo l'ora di avere il bluray tra le mani...E il seguito, lo desidero moltissimo!!!!!!!!!

Messaggio modificato da Daydreamer il 8/3/2013, 15:17


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Beast
messaggio 8/3/2013, 11:35
Messaggio #3


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.076
Thanks: *
Iscritto il: 8/11/2009
Da: Cn




Con sincerità devo dire che sono abbastanza deluso... probabilmente è colpa mia, mi aspettavo un film diverso, con più suspence e adrenalina, un fantasy a tutti gli effetti, invece è "solo" un film fantastico decisamente vecchio stampo.
E dire che inizia così bene: adoro quando fanno i titoli di testa, e in Disney sono così rari! Da lode la parte ambientata in Kansas, dove conosciamo veramente a fondo il protagonista, le sue sfaccettature, anche tramite momenti emotivamente forti, come la bambina che lo implora di farla camminare e il dialogo con l'amata.
Ad Oz è altro discorso. Di sicuro la trama prevedibilissima fin dal trailer e il sapere come dovranno sistemarsi le cose in vista del prosieguo della storia non aiutano a immergersi completamente nel film. L'unica vera (e grossa) sorpresa l'ho avuta al momento della trasformazione... ero straconvinto che sarebbe toccata all'altra sorella. Ed è un vero peccato, perché questo personaggio chiave mi è sembrato il meno riuscito: esageratamente ingenua prima, tanto fumo e niente arrosto poi, visto che si perde in tante chiacchiere, strilli e risate malvagie, ma nei fatti conclude poco.
Raggiante e perfetta, invece, Michelle Williams, che grande e potente attrice! Rachel Weisz le è di poco inferiore ed emerge in tutta la sua bravura soprattutto quando è in scena con la sorella. Ottimi anche i due comprimari Finley e la ragazza di porcellana. Ad impreziosire il film, fioccano le citazioni e gli omaggi alla pellicola del '39.
Giudizio così-così sulla cgi: il volto della strega verde e l'interazione fra Oz e la ragazza di porcellana mi hanno convinto poco. Inoltre diventa noiosa quando è fine a se stessa, in particolare all'arrivo a Oz: la carrellata di fiori, piante e creature strambe è decisamente narcisistica (della serie: guardate quanta fantasia abbiamo, ad ogni film inventiamo esseri sempre più bizzarri) e ricorda fin troppo scene analoghe di Alice e Biancaneve e il Cacciatore.

Voto: 7


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 8/3/2013, 14:46
Messaggio #4


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.604
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




CITAZIONE (Beast @ 8/3/2013, 10:35) *
Ed è un vero peccato, perché questo personaggio chiave mi è sembrato il meno riuscito: esageratamente ingenua prima, tanto fumo e niente arrosto poi, visto che si perde in tante chiacchiere, strilli e risate malvagie, ma nei fatti conclude poco.


ATTENZIONE SPOILER
Hai ragione Beast, l'ho pensato anch'io, ma ho pure riflettuto su una cosa: sappiamo bene quanto spazio ha già ricevuto la perfida strega dell'ovest nelle opere precedenti, qui la vera mattatrice è la sorella, la perfida strega dell'est, ed è giusto che lo spazio venga dato a lei in quanto a titolo di carogna del film, anche a scapito della verdognola sorella...A tal proposito anche l'ingenuità è dovuta: probabile che sino ad ora non si sia mai innamorata, e che Oz rappresenti la sua prima volta, che abbia finalmente scoperto l'impeto delle emozioni solo con l'avvento del mago...Chiaramente non ha mai sofferto e pianto prima d'ora.... Vedo Theodora come una ragazza che è sempre vissuta sotto l'ala 'protettrice' della sorella, come una giovane strega sempre dedita ai suoi doveri, sognatrice fino all'estremo, che vede per la prima volta lo scoppio di pubertà e maturità solo con l'avvento di Oz...con le conseguenze che comportano ...Sì, in questo film non è così cattiva, per forza...Di così bastarda ce n'è già una e Thodora qui è soprattutto una vittima, come Glinda...Persino il mago le tende una mano alla fine, invitandola a tornare, Theodora è sempre stata combattuta per tutta la durata del film, la scelta di cattiveria la compie solo nel finale, non con la sua trasformazione, lì è ancora al confine, non sa ancora bene cosa provi...Ma alla fine, con quella sua risposta al mago, carica di rabbia, il suo destino si è compiuto totalmente: "GIAMMAIIIII Arrabbiato3.gif " ... Sono certo che il prossimo film (finalmente confermato) ce la farà conoscere perfida come non mai ...

Messaggio modificato da Daydreamer il 8/3/2013, 15:17


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Beast
messaggio 9/3/2013, 10:45
Messaggio #5


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.076
Thanks: *
Iscritto il: 8/11/2009
Da: Cn




E' una riflessione critica molto interessante Day, mentre la mia era più una sensazione a caldo. Tra l'altro nella sua ingenuità includevo anche il non aver mai avuto sospetti sulla natura della sorella, non si è mai accorta del mega-allevamento di babbuini volanti? Anche qui si può indubbiamente trovare una spiegazione, ad esempio può credere che sia la strega buona sia la strega cattiva abbiano le scimmie.

CITAZIONE (Daydreamer @ 8/3/2013, 13:46) *
Vedo Theodora come una ragazza che è sempre vissuta sotto l'ala 'protettrice' della sorella, come una giovane strega sempre dedita ai suoi doveri, sognatrice fino all'estremo, che vede per la prima volta lo scoppio di pubertà e maturità solo con l'avvento di Oz...con le conseguenze che comportano ...

Mettendo insieme il tutto, direi che è praticamente una bambina, solo così mi spiego il suo comportamento, però nella visione del film risulta poco chiaro. Ecco, mentre possiamo immaginare facilmente la vita di Evanora e Glinda prima dell'arrivo del mago, per Theodora si fa più fatica e questo la penalizza come personaggio.
Alla prossima visione terrò a mente tutto ciò, forse migliorerà il mio giudizio.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 9/3/2013, 13:38
Messaggio #6


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.604
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




CITAZIONE (Beast @ 9/3/2013, 9:45) *
...nella sua ingenuità includevo anche il non aver mai avuto sospetti sulla natura della sorella, non si è mai accorta del mega-allevamento di babbuini volanti? Anche qui si può indubbiamente trovare una spiegazione, ad esempio può credere che sia la strega buona sia la strega cattiva abbiano le scimmie.
Mettendo insieme il tutto, direi che è praticamente una bambina...


Esatto Beast! smile.gif Theodora è convinta che le scimmie appartengano alla 'strega cattiva'. E' stata ingannata, ha sempre creduto che si trattasse di Glinda, altrimenti, che senso avrebbe avuto fuggire e nascondersi dai babbuini alati nella grotta con Oz, se avesse saputo che appartenevano invece alla sua "buona" sorella Evanora? La quale l'ha pure convinta che Glinda è l'assassina di suo padre...
E ancora ti dò credito quando dici che Theodora è una bambina, è così ...La Kunis è stata scelta anche per via dei suoi occhioni, che bene servivano a rappresentare un personaggio sognatore e innocente....Il lato sexy e torbido invece si sarebbero ben prestati per la sua mutazione successiva...Insomma, a ben pensarci la scelta della Kunis è stata felice e condivisibile ...

Messaggio modificato da Daydreamer il 9/3/2013, 13:39


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
nunval
messaggio 10/3/2013, 2:32
Messaggio #7


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 6.863
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2004
Da: Aversa (CE)




Visto stasera, senza alcuna aspettativa, temendo di trovarmi davanti ad un DISASTRO come quello di Alice in Wonderland, dove Carroll e Walt sono stati oltraggiati e bistrattati...Invece...FINALMENTE UNA VERA FAVOLA, senza troppo Fantasy, con una trama semplice ma tutto sommato accattivante, una ricostruzione di Oz che dona quel senso di meraviglioso che mancava da tempo nei film del genere, i mille e mille omaggi disseminati al film MGM e al libro originale che quindi non ne escono deturpati ma ESALTATI, la magia di averlo visto SU PELLICOLA in CINEMASCOPE autentico che non ha bisogno degli occhialini per creare profondità alle immagini, i trucchi digitali mai invasivi e del tutto funzionali alla trama, attori perfettamente in parte, una bambola di porcellana che, essa sola, sembra possedere l'intera magia di un film...insomma...straconsigliato!
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Raperina
messaggio 10/3/2013, 2:42
Messaggio #8


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 824
Thanks: *
Iscritto il: 18/10/2008
Da: Colnago




Bellissimo l'ho visto stasera biggrin.gif non mi aspettavo niente e invece mi ha colpita positivamente! Bella la bambola di porcellana e anche la scimmia! Risate spaventi ed emozioni assicurate. (Oz un po' troppo seduttore però! XD)
Una sola cosa non ho mai capito di tutta la faccenda.. ma la strega del nord? chi è? Esiste? No perchè qui erano solo 3 le streghe.. e a ben vedere i punti cardinali sono 4 nord sud ovest est XD dov'è finita la 4^strega? Non ho mai capito sta cosa..


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 10/3/2013, 11:52
Messaggio #9


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.604
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




CITAZIONE (Raperina @ 10/3/2013, 1:42) *
Una sola cosa non ho mai capito di tutta la faccenda.. ma la strega del nord? chi è? Esiste? No perchè qui erano solo 3 le streghe.. e a ben vedere i punti cardinali sono 4 nord sud ovest est XD dov'è finita la 4^strega? Non ho mai capito sta cosa..


Cercherò di fare un pò di chiarezza anche qui, anche se nel topic dedicato al seguito de Il grande e potente Oz, ma pure più sopra, ho abbozzato delle possibilità di ritrovare FINALMENTE questo personaggio nel prossimo film ...

Anzitutto è necessario che qualcuno mi risponda ad una domanda: ricordo perfettamente nei trailer, che Glinda si presenta come la strega buona del sud...E' ancora così? Voglio dire, ricordate la battuta ANCHE nel film? Perchè personalmente ero talmente preso da tutta la storia che ho perso pari pari questo importantissimo dettaglio...Capirete adesso il perchè ...

Nei romanzi di Baum, Locasta, la strega buona del nord, è descritta sommariamente come una vecchina dall'abito candido e cappello a punta color bianco (il colore tipico delle streghe di Oz - e in questo i costumisti sono stati rispettosi nel descrivere il personaggio di Michelle Williams, tutta di bianco vestita, bisogna darne credito...Ma ho pure ritrovato nell'ultimo abito finale, quello costruito a balze, in cui si intravvede una sottogonna rosa, un altro squisito omaggio alla Glinda del film MGM, che come ben sappiamo compare con un vestito bomboniera tutto rosa bebè...).
Locasta ha SOLTANTO un rapido passaggio ad inizio del romanzo originario, a dare il benvenuto a Dorothy, nella regione dell'est dei Munchinks (chiamati Minutoli nel film Il grande e potente Oz), allora sotto il dominio della perfida strega dell'est (Evanora versione vecchia spaventosa), eliminata grazie al tonfo della casa di Dorothy, cadutale sulla testa (sfido chiunque a darmi dello spoilerer con questo dettaglio rivelato). Locasta a quel punto dona le scarpe di rubino della perfida strega a Dorothy (le scarpe sono d'argento nei romanzi di Baum), scarpe che dovevano avere un grosso potere, ma che lei stessa ignorava (la perfida strega dell'ovest farà di tutto poi per poterle sgraffignare alla bambina, ma senza mai rivelare il loro potere). A quel punto Locasta suggerisce a Dorothy di recarsi dal mago alla Città di Smeraldo, seguendo il sentiero di mattoni gialli, al fine di chiedergli dono di farla ritornare a casa, ma non prima di darle un bacio di benedizione sulla fronte, per proteggerla dai pericoli lungo il viaggio (fondamentale nei confronti delle scimmie alate della strega - il particolare del bacio viene riproposto anche da Glinda col mago ne Il grande e potente Oz). A quel punto Locasta scompare dalla storia, non se ne sa più niente...E' solo nei romanzi successivi, spesso anche a firma di altri autori prosecutori dell'opera di Baum (viene anche chiamata Tattypoo), che si scopre avere avuto un ruolo nella sconfitta della prima perfida strega del Nord, Mombi ...
La sfortuna del personaggio è partita da lì, la poca presenza nella storia, a cui ha dato la mazzata finale il film della Mgm, e più tardi ancora il musical Wicked....
Nel film infatti si è fatta la scelta infelice di fondere le streghe buone in un'unica strega, Glinda...La vera Glinda in realtà, strega buona del sud, compariva SOLO alla fine della storia, rivelando a Dorothy il potere delle scarpette d'argento, che avrebbero potuto farla volare magicamente a casa, ma nel film del '39 si è pensato di farla comparire sin da subito, all'inizio, per darle più spazio, e così Glinda diventa la strega buona del Nord...Il musical Wicked, essendo chiaramente ispirato al film e non al romanzo, ha perpetrato l'errore ed ora, ai più, nel regno di Oz esistono solo tre streghe...Ora sapete tutti che non è così...

Ecco quindi che si fa largo la mia domanda di cui sopra, perchè se Glinda si introduce come strega del sud è STRAPOSSIBILE che nel seguito venga introdotta anche la VERA strega buona del Nord, se invece la battuta è stata cancellata in fase di montaggio, allora invece è probabile che si voglia continuare con l'errato immaginario creato dal film, facendo sfortunatamente ancora l'errore del binomio Glinda /strega buona del nord sad.gif ...

Vi lascio con una bellissima e interessante interpretazione fornita dal critico Harry Knowles su Aintitcoolnews, in riferimento al doppio personaggio di Michelle Williams ne Il grande e potente Oz , ovvero l'amata 'perduta' Annie e la strega buona Glinda. Ovviamente bisogna partire dal film del'39, l'espediente dell'attore che interpreta due personaggi è un omaggio a quel film, spesso i personaggi della realtà del Kansas hanno una trasposizione magica nel regno di Oz, ecco quindi che la perfida Mrs. Gultch non poteva essere che una strega nel regno di Oz, mentre i tre amici compari di Dorothy lo sarebbero stati ancora nei panni dello spaventapasseri, dell'omino di latta e del leone. La cosa si perpetua ancora col Signor Meraviglia che diventa il mago di Oz...L'omaggio verrà pure confermato nel seguito dell'85, Nel fantastico mondo di Oz, dove rispettivamente gli orribili infermiera e dottore del manicomio diventano la principessa Mombi e il re degli gnomi nel regno di Oz. Ne Il grande e potente Oz la cosa non è così evidente, perchè un personaggio umano, come Franck, il collega del Mago e la ragazzina sulla sedia a rotelle non sono immediatamente collegabili alla loro versione "made in Oz", se non per le voci...Sì, perchè sono rispettivamente la scimmia alata Finley e la fanciulla di porcellana (in questo ultimo caso è stato davvero un colpo di genio nella maturazione del personaggio del mago, egli non ha potuto fare nulla per la ragazzina che desiderava camminare di nuovo nel Kansas, ma ha potuto riattaccarle le gambe ed esaudirle il desiderio come bambolina di porcellana ad OZ!).

Torniamo a Michelle Williams/Annie/Glinda...Knowles ha notato che Glinda non è altro che la trasposizione della madre perduta di Dorothy già nel film del'39, solo che essendo scomparsa, noi non abbiamo mai visto la sua controparte del Kansas... La benevolenza e aiuto che Glinda dimostra nei confronti della bambina è quella che da madre non ha potuto darle nel Kansas...Il film di Sam Raimi ha chiarito e aggiusta tutto questo: come sappiamo Annie sposerà un certo "John Gale"...Gale è anche il cognome di Dorothy per chi non lo sapesse...Quindi Annie sarà la futura madre di Dorothy (persino il vestito a quadretti indossato da Michelle Williams è un chiaro riferimento al vestito tipico di Dorothy). Il mago, poi, all'inizio sul portone del carrozzone la chiama Ann, altro riferimento a zia Em, così come Dorothy usava chiamare la zia Emma...Il mago decidendo di lasciare Annie ha consentito il futuro di Dorothy, avendola lasciata per il suo bene (sapeva perfettamente di essere troppo ambizioso e di desiderare soprattutto di essere un grande uomo, per starle a fianco) pur essendo il suo vero amore, nel regno di Oz, avendola ritrovata sotto le sembianze di Glinda ha chiuso un cerchio, coronando con la sua maturazione di uomo anche il suo desiderio di felicità affettiva accanto alla sua donna...

Per dovere di cronaca non si può tralasciare un importante dettaglio, il film del'39 partiva dall'assunto che i personaggi si sdoppiassero perchè il viaggio di Dorothy non era mai esistito, ma fosse solo un sogno, in cui la ragazzina attribuiva ai personaggi il volto di uomini e donne che facevano parte del suo vissuto. Chiaramente ne Il grande e potente Oz niente di ciò vale più, il viaggio non è più un sogno, Oz esiste veramente e la Disney lo aveva già ribadito nel suo seguito dell'85, dove, appunto, Dorothy veniva tacciata di essere malata di mente, costretta a cure mediche in un manicomio, per il suo rifiuto di credere che il suo viaggio fosse stato solamente un sogno. Come poi avremo modo di vedere, la ragazzina aveva ragione ...Oz esiste veramente e ne Il grande e potente Oz (così come ovviamente nei romanzi) viene detto chiaramente.

Per spezzare una lancia in favore di Alice in Wonderland, anche lì Alice fa la conoscenza, nel parco, di alcuni personaggi aventi un corrispettivo nel Paese delle Meraviglie/Sottomondo: l'omaggio è ancora al film Il Mago di Oz della Mgm, e così lo spasimamente coi dentoni diventa il bianconiglio, la sua odiosa madre con la fissa delle rose bianche diventa la Regina Rossa e le pettegole sorelle diventano Pinco Panco e Panco Pinco.

Messaggio modificato da Daydreamer il 10/3/2013, 12:15


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Raperina
messaggio 10/3/2013, 23:02
Messaggio #10


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 824
Thanks: *
Iscritto il: 18/10/2008
Da: Colnago




Nel film Glinda dice di essere la strega buona del sud wink.gif comunque ora ho le idee un po' più chiare.. ma quindi Oz sarebbe in realtà il primo e vero amore della madre di Dorothy? Oh mamma.. è che quando Dorothy arriva ad Oz e ci trova il mago(cialtrone) lì mi pareva che Oz fosse solo un povero imbroglione che non si sapeva perchè era finito lì.. tra l'altro se è vero che nel finale di Oz corona il suo sogno d'amore(con Glinda), è buffo che nel film del '39 non ci sia un minimo accenno di relazione d'amore tra loro due.. vabbè che ormai lui è vecchio..però.. bho, non mi spiego tutto ciò.

Messaggio modificato da Raperina il 10/3/2013, 23:03


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 10/3/2013, 23:10
Messaggio #11


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.604
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




Raperina l'idea della pseudo madre di Dorothy e dell'amore di Oz e Glinda è SOLAMENTE un'idea originale della Disney, non è mai avvenuto niente di tutto ciò nei romanzi nè nel film del '39, Il grande e potente Oz non è collegato in nessun modo al film del '39, prende e prenderà nei seguiti una storia diversa, lo ha solo omaggiato con dei rimandi, tutto qui Saluto.gif

Messaggio modificato da Daydreamer il 10/3/2013, 23:13


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
oswald
messaggio 13/3/2013, 11:32
Messaggio #12


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 472
Thanks: *
Iscritto il: 26/8/2009




Questa è la mia recensione per filmsblog.it (un sito di Outsourcing Blog Network), quel che m'è piaciuto e quel che m'è piaciuto meno, cercando di andare un po' a fondo wink.gif :

http://www.filmsblog.it/recensioni/il-grande-e-potente-oz/


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
kekkomon
messaggio 13/3/2013, 22:31
Messaggio #13


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 31.446
Thanks: *
Iscritto il: 31/7/2008
Da: Torre del Greco (NA)




Visto ora, mi è piaciuto tantissimo!! Un bella Fiaba stile disney che non si vedeva da tempo!! clapclap.gif


User's Signature


Go to the top of the page
 
+Quote Post
Zio Paperone
messaggio 14/3/2013, 16:08
Messaggio #14


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.341
Thanks: *
Iscritto il: 12/8/2010




Visto ieri in 3D. Tra i trailer abbinati niente Disney niente Avengers solo I Crood e Gatbsi
L'inizio è stupendo con lo schermo piccolo i titoli di testa stile 38 e Oz mago truffatore che poi scappa e viene risucchiato da un tornado e si trova a Oz. La scena del tornado in 3D è stupenda sembrava essere dentro ad esso bellissimo. A Oz conosce la prima strega Theodora (concedetemi che f*°a pazzesca è Mila Kunis) timida ragazzina ma devo dire l'ho apprezzata di più quando diventa la strega dell'Ovest, bella la scena dove rompe lo specchio per la rabbia e non so se avete notato il sangue che usciva dagli occhi dopo il tradimento del Mago con Glinda. Theodora è impacciata succube della sorella malvagia Evanora che conquista Oz con la ricchezza mentre vuole usarlo solo per uccidere Glinda che è la strega buona la Williams perfetta nella parte.Tra le cose che mi sono piaciute di più oltre l'inizio il mondo di Oz non è quello di Alice ben fatto, le guardie di Oz che marciavano ripetendo la parola "Oz" terrificanti non all'altezza dei rotanti ma siamo li, belle le scimmie alate e il duello finale tra Glinda e Evanora poi il viaggio di Oz con compagni di viaggio come quello che aveva fatto Dorothy niente Leone (però appare sembra Aslan) ma la scimmia alata Finley (l'assistente di Oscar nel Kansas) e la bambola di porcelana (la bambina disabile nel Kansas) a tratti mi ha ricordato Vannelope dal suo carattere, l'illusione con il famosto testone del Mago stupendo e la regia di Sam Raimi ben curata. Ora passiamo alle cose negative i dialoghi devo dire purtroppo forzati quasi ridicoli più vicini a quelli sentiti con The Hobbit avrei preferito dei dialoghi più adulti e purtroppo devo concordare chi diceva che fanno venire l'orticaria a parte qualcuno non c'è un dialogo che possa far entrare Oz nel cuore purtroppo; mi unisco all' eccessivo uso di animaletti tanto da aggiungere un pò di pulp e infine un Franco che devo dire cerca di imitare Robert Downey Jr un pò troppo ricordiamo che il film era stato scritto per lui. Ma detto questo Oz comunque nei suoi pregi e nei suoi difetti si dimostra un buon prodotto assolutamente migliore di Alice non però quel grande capolavoro che si pensava.Il 3D ripeto è stupendo il miglior 3D non so se era nativo o convertito ma si entra veramente nel mondo di Oz sembrava cadere nel vuoto o come detto essere dentro a un tornado per non parlare dei pollini stupendo. Del doppiaggio devo dire che Casanova manco l'ho riconosciuto e non ha fatto un brutto lavoro.Temi di film la richezza è l'amicizia e non il denro aiutare il prossimo cosa che Oscar non faceva nel Kansas. Finale molto aperto e meno male ci sarà il sequel. Belli i titoli di coda la canzone della Carrey si sente solo alla fine dei titoli di coda. Detto questo comunque il risultato è positivo e per le scenografie e fotografia potrebbe essere candidato al Oscar. Voto 7

Messaggio modificato da Zio Paperone il 14/3/2013, 16:18
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Eric
messaggio 16/3/2013, 3:48
Messaggio #15


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.030
Thanks: *
Iscritto il: 16/12/2005
Da: Genova




Visto! Davvero caruccio! non un capolavoro ma l'ho trovato davvero carino! Avevo paura come molti di trovarmi davanti a un altro Alice in Wonderland , ma per fortuna non è andata così!

Il Mondo di Oz fin da piccolo mi ha sempre affascinato. Iniziai a vedere il cartone animato Ritorno ad Oz ,con la Minelli che dava la voce a Dorothy, poi una serie animata che andava in onda alla mattina presto su italia 1, poi quello dell'85 e infine quello della Garland xD Ho letto anche il Libro ( ne ho ben due di Case editrici diverse xD) e mi era piaciuto tantissimo. Alle elementari avevamo fatto la recita e io facevo lo Spaventapasseri XD XD!

Cmq tornando al film,lo ritengo un buon film, il 3d in alcune scene mi ha davvero sorpreso. Avevo subito immaginato che Glinda/Kansas fosse la madre di Dorothy per via del cognome del futuro marito ( mamma mia che idea geniale biggrin.gif ) Riguardo all'inizio in bianco nero c'è un piccolino errore ma non così grave, sono io che sono pignolo tongue.gif, ma nel film cn la Garland l'inizio non è bianco e nero ma Seppia, peccato non l'abbiano fatto ( magari è una questione di diritti di copyright??) ma chissene va bene anche così! smile.gif Ho adorato il piccolo cameo del Leone Codardo wub.gif e il riferimento allo Spaventapasseri ( pensavo che la bambolina ,per sbaglio con la bacchetta, facesse prendere vita a uno di loro, e dar vita allo Spaventapasseri che conosciamo. Che castelli mi faccio xD )
Anche se immaginavo che Theodora e Evanora fossero le streghe dell'Ovest e dell'Est, mi sono cmq piaciute, soprattutto la trasformazione di Theodora ( ma come mai non l'hanno chiamata Elphaba? vale solo per il musical?). Ma non ho capito una cosa, come riesce Theodora a capire che Evanora l'ha ingannata? mi è sfuggito.

Qualcuno di voi ha notato il riferimento ( ma magari è solo uno dei tanti castelli che mi faccio xD ) al Flauto Magico? Ovvero che all'inizio si pensava che Evanora fosse buona ( come La Regina della Notte) e che Glinda si pensava fosse la Strega Cattiva (Sarastro) ? E ancora, avete notato quando la Mongolfiera cade verso la camera è come la caduta della casa del film del 39 biggrin.gif? Adoro questi riferimenti!)

Voto film 7 e mezzo! Voglio assolutamente il sequel e vedere magari le scarpette rosse ( sperando non ci siano problemi di copyright, anche se nel racconto originale erano argentate... però io sono affezionato piu' a quelle di rubino tongue.gif , che tra l'altro compaiono nel film dell'85!) e come muore Evanora ehehe tongue.gif magari anche Dorothy ... da farci così una trilogia? biggrin.gif

Messaggio modificato da Eric il 16/3/2013, 16:16


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 16/3/2013, 13:40
Messaggio #16


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.604
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




CITAZIONE (Eric @ 16/3/2013, 2:48) *
Theodora ( ma come mai non l'hanno chiamata Elphaba? vale solo per il musical?). Ma non ho capito una cosa, come riesce Theodora a capire che Evanora l'ha ingannata? mi è sfuggito.
...E ancora, avete notato quando la Mongolfiera cade verso la camera è come la caduta della casa del film del 39 biggrin.gif? Adoro questi riferimenti!)


Theodora non è chiamata Elphaba, perchè quest'ultima è la strega immaginata dallo scrittore Gregory Maguire per il suo libro, "Strega - Cronache dal regno di Oz in rivolta", da cui è stato tratto poi il musical "Wicked", non c'entra niente col romanzo originale di Baum. Il nome Elphaba è derivato dalle iniziali dello scrittore L.Frank Baum, in segno di omaggio allo scrittore...Il nome Theodora e Evanora è frutto della fantasia dello sceneggiatore Mitchell, poichè lo scrittore L.Frank Baum, contrariamente alle altre streghe (Locasta, Mombi e Glinda) non le ha mai chiamate per nome in nessun romanzo originale da lui scritto. Locasta, la strega buona del Nord, viene nominata solo nella trasposizione teatrale del romanzo, curata però dallo stesso Baum.

Theodora, una volta che addenta la mela, vede il suo cuore appassire, d'un tratto avviene una folata di vento nella sala del trono, rappresenta il cambiamento, la bontà che vola via e la malvagità che la pervade al suo posto, Thodora una volta che accoglie la malvagità dentro di sè ha una rivelazione, solo con la scomparsa dell'innocenza e dell'ingenuità può capire e osservare la perfidia di sua sorella, la vede finalmente per la prima volta per quello che realmente è, e capisce che dietro a tutta la storia c'è lei...A quel punto la trasformazione si completa...
A questo proposito, c'è un riferimento fantastico al film classico "Scontro di Titani" di Harryhausen, la sagoma di Theodora coi capelli saettanti come serpenti, poco prima di calzare l'iconico cappello a punta, sono un riferimento evidente al personaggio di Medusa.

Non avevo notato il particolare della caduta del pallone!! post-6-1111346575.gif Bellissimo riferimento!! Grazie della segnalazione! Saluto.gif

Messaggio modificato da Daydreamer il 16/3/2013, 15:40


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
IryRapunzel
messaggio 16/3/2013, 15:11
Messaggio #17


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




(Breve commento che ho scritto il 10 Marzo, dopo averlo visto! Non l'avevo ancora postato! Ops! tongue.gif)

Visto stasera.
Premetto che non so assolutamente nulla del Mago di Oz e, non essendo in grado di fare confronti con altri film o con i libri, mi limiterò a recensire brevemente questo.

Piaciuto ma con riserve.
Ho apprezzato la regia, e adorato il cast, i personaggi e l'uso dei personaggi. Ottimo James Franco (si vede che la parte è stata scritta per attori come Johnny Depp o Downey Jr., ma lui l'ha gestita più che bene!), fantastica la Kunis in entrambi i suoi ruoli, Rachel Weisz la migliore del cast, mentre la Williams è forse quella che mi è piaciuta di meno, ma nessun difetto rilevante. Ben riuscite anche le due spalle di Oz e specialmente la fanciulla di porcellana. Ho adorato anche la recitazione un po' sopra le righe, ha un qualcosa di retrò (per esempio quando corrono per fuggire dai nemici: sembra un vecchio film muto!).
A sorpresa ho apprezzato anche la parte tecnica, che non mi aveva mai convinto nei trailer. A parte il passaggio al widescreen, che vale da solo il prezzo del biglietto, mi è piaciuto anche l'uso della CGI: è presente in modo massiccio, esattamente come in Alice, ed è vero che si vede tutto il green screen, però è un effetto voluto. Un finto che non crea sospensione di incredulità, per quanto mi riguarda. Menzione speciale per i favolosi titoli di testa, li ho proprio apprezzati.
Le mie riserve stanno nella sceneggiatura, che non è per niente brillante, e rimane praticamente piatta. Non c'è un punto in cui il film "parte" davvero, e anche quando sembra ingranare la marcia (vedi il cambiamento di Theodora) è sempre seguito da un punto morto che appesantisce un bel po'.
Infine, il 3D. Meeh. Troppi oggetti che volavano verso lo spettatore. Che noooia.

Nel complesso però mi è piaciuto, dai.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Eric
messaggio 17/3/2013, 5:43
Messaggio #18


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.030
Thanks: *
Iscritto il: 16/12/2005
Da: Genova




CITAZIONE (Daydreamer @ 16/3/2013, 12:40) *
Theodora non è chiamata Elphaba, perchè quest'ultima è la strega immaginata dallo scrittore Gregory Maguire per il suo libro, "Strega - Cronache dal regno di Oz in rivolta", da cui è stato tratto poi il musical "Wicked", non c'entra niente col romanzo originale di Baum. Il nome Elphaba è derivato dalle iniziali dello scrittore L.Frank Baum, in segno di omaggio allo scrittore...Il nome Theodora e Evanora è frutto della fantasia dello sceneggiatore Mitchell, poichè lo scrittore L.Frank Baum, contrariamente alle altre streghe (Locasta, Mombi e Glinda) non le ha mai chiamate per nome in nessun romanzo originale da lui scritto. Locasta, la strega buona del Nord, viene nominata solo nella trasposizione teatrale del romanzo, curata però dallo stesso Baum.

Theodora, una volta che addenta la mela, vede il suo cuore appassire, d'un tratto avviene una folata di vento nella sala del trono, rappresenta il cambiamento, la bontà che vola via e la malvagità che la pervade al suo posto, Thodora una volta che accoglie la malvagità dentro di sè ha una rivelazione, solo con la scomparsa dell'innocenza e dell'ingenuità può capire e osservare la perfidia di sua sorella, la vede finalmente per la prima volta per quello che realmente è, e capisce che dietro a tutta la storia c'è lei...A quel punto la trasformazione si completa...
A questo proposito, c'è un riferimento fantastico al film classico "Scontro di Titani" di Harryhausen, la sagoma di Theodora coi capelli saettanti come serpenti, poco prima di calzare l'iconico cappello a punta, sono un riferimento evidente al personaggio di Medusa.


Ah ok capito smile.gif grazie della delucidante spiegazione smile.gif Un'altra cosa, I Quadrangoli,come hanno fatto vedere, sono palesemente i creatori del futuro Spaventapasseri....e gli Stagnini c'entrano qualcosa con l'Uomo di Latta? Perchè ,da come ricordo dal libro, l'uomo di latta era una volta un essere umano che poi per colpa della Strega dell'est divenne di latta...il nome degli Stagnini mi ha fatto pensare a un collegamento con lui, possibile? Perchè avevo pensato al tizio di colore come Uomo di latta ma non ha molto senso perchè alla fine sa il segreto del Mago...magari sarà quello che avrà aiutato il Boscaiolo a diventare di latta? E i Minutoli sono i Mastichini ( Munchkins) ma perchè hanno cambiato nome nella versione italiana?

Messaggio modificato da Eric il 17/3/2013, 14:45


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 17/3/2013, 12:21
Messaggio #19


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.604
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




CITAZIONE (Eric @ 17/3/2013, 4:43) *
Ah ok capito smile.gif grazie della delucidante spiegazione smile.gif Un'altra cosa, I Quadrangoli,come hanno fatto vedere, sono palesemente i creatori del futuro Spaventapasseri....e gli Stagnini c'entrano qualcosa con l'Uomo di Latta? Perchè ,da come ricordo dal libro, l'uomo di latta era una volta un essere umano che poi per colpa della Strega dell'est divenne di latta...il nome degli Stagnini mi ha fatto pensare a un collegamento con lui, possibile? Perchè avevo pensato al tizio di colore come Uomo di latta ma non ha molto senso perchè alla fine sa chi è e del suo segreto...magari sarà quello che avrà aiutato il Boscaiolo a diventare di latta? E i Minutoli sono i Mastichini ( Munchkins) ma perchè hanno cambiato nome nella versione italiana?


Ti sei risposto da solo, e molto bene Eric smile.gif, il Maestro Stagnino, l'uomo di colore, con tutta probabilità sarà colui che sostituirà gli arti al Boscaiolo di Latta, un ex Minutolo maledetto dalla perfida strega dell'Est...
Sì, molto probabilmente hanno cambiato il nome dei Munchkins per via di diritti d'autore...Ad ogni modo è molto meglio Minutoli! Perchè è vicinissimo all'originale! E' vero che il verbo 'to munch' significa sgranocchiare, ma in Usa la parola Munchkin sottintende un omino di piccola statura, molto spesso un nano, molto buffo e carino nell'aspetto, quindi Minutolo è una traduzione perfetta in italiano!! (molto meglio anche di Ghiottoni, come in certe edizioni dei romanzi). Anche Quadling (Quadrangoli) e Tinkers (Stagnini) sono stati tradotti fedelmente...Semmai ci sarà un seguito, e una strega del Nord, faremo la conoscenza anche dei Gillikings, che più o meno in italiano si potrebbe rendere con "Pulìtoli" o "Lìndoli", dall'inglese 'to gill' >> pulire, lavare, oppure "gill" vuol dire 'branchia', e semmai fosse un popolo di pescatori (molto probabilmente! Visti i quadrangoli/fattori e gli Stagnini/fabbri) i bravissimi adattatori italiani (ottimo lavoro anche su 'Alice in Wonderland') si inventerebbero certamente qualcosa che richiama alla pesca... Saluto.gif

Messaggio modificato da Daydreamer il 17/3/2013, 12:26


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Eric
messaggio 17/3/2013, 14:41
Messaggio #20


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.030
Thanks: *
Iscritto il: 16/12/2005
Da: Genova




CITAZIONE (Daydreamer @ 17/3/2013, 11:21) *
Ti sei risposto da solo, e molto bene Eric smile.gif, il Maestro Stagnino, l'uomo di colore, con tutta probabilità sarà colui che sostituirà gli arti al Boscaiolo di Latta, un ex Minutolo maledetto dalla perfida strega dell'Est...
Sì, molto probabilmente hanno cambiato il nome dei Munchkins per via di diritti d'autore...Ad ogni modo è molto meglio Minutoli! Perchè è vicinissimo all'originale! E' vero che il verbo 'to munch' significa sgranocchiare, ma in Usa la parola Munchkin sottintende un omino di piccola statura, molto spesso un nano, molto buffo e carino nell'aspetto, quindi Minutolo è una traduzione perfetta in italiano!! (molto meglio anche di Ghiottoni, come in certe edizioni dei romanzi). Anche Quadling (Quadrangoli) e Tinkers (Stagnini) sono stati tradotti fedelmente...Semmai ci sarà un seguito, e una strega del Nord, faremo la conoscenza anche dei Gillikings, che più o meno in italiano si potrebbe rendere con "Pulìtoli" o "Lìndoli", dall'inglese 'to gill' >> pulire, lavare, oppure "gill" vuol dire 'branchia', e semmai fosse un popolo di pescatori (molto probabilmente! Visti i quadrangoli/fattori e gli Stagnini/fabbri) i bravissimi adattatori italiani (ottimo lavoro anche su 'Alice in Wonderland') si inventerebbero certamente qualcosa che richiama alla pesca... Saluto.gif


Grazie mille ancora nonn dovrei avere altri dubbi eheheh.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Angelo1985
messaggio 17/3/2013, 19:14
Messaggio #21


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.000
Thanks: *
Iscritto il: 19/2/2008
Da: Firenze




Di solito non mi metto mai a scrivere una recensione, ma dopo la visione di Il grande e potente Oz voglio proprio dirvi come la penso.
Non avevo mai letto nulla di Oz, né avevo mai visto il classico del 1939, insomma non mi ero mai avvicinato al mondo magico che ieri sera mi ha davvero meravigliato.
Perché infatti il film mi è piaciuto tantissimo, a cominciare dai titoli di testa e da tutto il percorso narrativo che, attravero molti espedienti, omaggia il mondo del cinema in maniera sublime.
La storia l’ho trovata coinvolgente, con personaggi ben strutturati; il Mago è davvero simpatico e mi piace la crescita che compie in primo luogo verso se stesso; splendide le streghe, su tutte Michelle Williams (che è sempre un piacere da vedere) e i vari colpi di scena tra i loro equilibri interpersonali.
Ho amato la bimba di porcellana, la scena dei piedini è stata dolcissima e molto toccante.
Il mondo di Oz è un mix di colori bellissimi, con colori semplicemente perfetti; l’albero con le foglie rosa che all’improvviso si alzano in volo mi ha lasciato a bocca aperta.
Bella anche la colonna sonora e la canzone finale di Mariah Carey (di cui sono fan-atico ormai dal 1999) non poteva che chiudere al meglio un’esperienza visiva davvero bellissima, una favola raccontata al meglio, probabilmente migliore di Alice in Wonderland (che mi piace molto, ma che ha un po’ tradito forse lo spirito dei libri e del Classico Disney).
Voto finale 8 smile.gif

icon_mickey.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Scissorhands
messaggio 19/3/2013, 19:20
Messaggio #22


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 7.317
Thanks: *
Iscritto il: 18/12/2006
Da: Campobasso/Angers




Dopo una notte di "raffreddamento" mi accingo a scrivere qualche commento, ancor tiepido XD, non prima, ovviamente, di aver acceso un cero al santo protettore della brevità e della stringatezza...

Ottimo smile.gif ciao...

forse così è un pò troppo... argomento:

Senza dubbio quoto qualsiasi cosa sia stata scritta su da Day, con cui condivido l'entusiasmo per il film e che ringrazio per tutte le spiegazioni.
Mi levo subito il pensiero partendo col tanto chiacchierato paragone Oz/Alice che in realtà non dovrebbe neanche sussistere trattandosi di opere profondamente differenti ma che diventa quasi necessario nel momento in cui si prende in considerazione l'intero quadro, comprensivo anche di logiche aziendali (parliamo cmq di due prodotti per il grande pubblico fatti per fare soldi eh, non dimentichiamolo).
Ricordo che Alice mi piacque parecchio, nonostante gli ovvi difetti, perchè la ritengo un'opera coraggiosa (negli intenti) e poi perchè sono ridicolosamente di parte (Tim non ti tradisco non temere). Motivo principale dell'entusiasmo per quel film fu l'ispirata scrittura della Woolverton che non si è limitata a omaggiare semplicemente libri e film (strada dai mattoni gialli senza dubbio più facile da seguire a Oz)... li ha proprio disassemblati, tradendone volutamente entrambi gli spiriti (carroliano e disneyano) e facendo di questo il fil rouge dell'intero film ("Non è quella Alice" viene continuamente ripetuto, un errore di comprensione ha trasformato Underland in Wonderland, la regina rossa ha la testa grande perchè ha un tumore), coniugandolo con un gusto e un'ironia perfettamente burtoniani. Scusate se è poco. Che poi possa piacere o meno è un altro discorso. Che possa essere più bello o più brutto, più interessante o meno interessante delle opere a cui si ispira è un altro discorso.
Purtroppo, però, Alice cade, e non semplicemente nella tana del coniglio. Cade perchè disattende le ottime aspettative promesse, appiattendosi in un fantasy banalotto e convenzionale con la solita storiella di crescita pur offrendo buoni dialoghi e ottimi personaggi. E, a ben vedere, la persona da criticare non è la Woolverton ma il nostro Burton (Tim mi perdoni vero?) che non ha veramente saputo tenere in mano le redini del tutto, incapace di fornire uno coerenza formale e narrativa alla storia... Magari, direte, è stata la Disney che non voleva rischiare più di tanto e si è accontenta di un ibrido che però non accontenta nessuno... Ma allora perchè Raimi ci è riuscito? Se non altro a mettere d'accordo tutti con qualcosa che, pur nella sua convenzionalità, funziona a dovere?

E qui FINALMENTE, arriviamo al nostro Mago che condivide con la bimba inglese lo stesso destino: salvatore alieno, di un mondo altro la cui venuta è preannunciata dalla solita profezia che promette, grazie a lui, la fine del regno del male... ora però basta che non si contano più i film dalle premesse cristologiche...
E il film, a livello di trama, non è che offra chissà quant'altro... lo svolgimento è molto prevedibile, per quanto molte trovate (gli stratagemmi del mago cialtrone per "ingannare" la gente e le streghe) sono perfettamente riuscite e a tratti geniali (Oscar Diggs è un'illusionista, ed è fantastico che si ispiri ai grandi illusionisti del suo tempo (houdini, il non credo citato Melies, ma il riferimento è evidente - PS: non perdete Hugo Cabret) o agli scienziati sempre del suo tempo (Edison)). Tuttavia ogni cosa funziona alla grande: prima di tutto per gli ottimi personaggi, tutti perfettamente definiti non senza -geniale e perdonata- ruffianeria (la China girl è stupenda, fa subito presa col pubblico ed è una ottima controparte per il mago). Lode all'INTERO cast. Non capisco perchè molti online abbiano trovato fuori parte Franco e la Kunis O_O... sono perfetti. Lui, affascinante, cialtrone e goffo allo stesso tempo, lei ingenua, dolce e wickedly sexy e crudele alla fine. Ringraziando il cielo per il resto del cast (soprattutto le altre due streghe) è stata lode unanime.
E meno male che non ci ritroviamo i (sempre immensi) Downey Jr. o Depp in un ennesimo franchise pluriennale... i ragazzi hanno anche un vita privata eh. XD E poi la scelta del più giovane Franco ha, credo, immediatamente puntato alla Kunis e alla Williams quindi ... ottima scelta.
I dialoghi hanno una finezza quasi teatrale (e credo sia merito della riscrittura di Abaire che, ricordiamolo, ha adattato per lo schermo le 5 leggende) e il ritmo è incalzante, pur non mancando di dare respiro ai sentimenti dei personaggi.

Un paio di parole sulla repentina trasformazione di Theodora. Concordo con Day, lei è un bambina, e come tale soggetta a facili innamoramenti (soprattutto se il primo) e altrettanto facili scoppi di ira e gelosia.
Considerate che lei vede il mago, se ne innamora, già si fa sua moglie e regina, e si installa a palazzo sul trono...figli no? poi uno dice perchè il mago la lascia? XD...la ragazza ha letteralmente BRUCIATO le tappe. E trattandosi della strega dell'ovest ha anche senso... XD
Quindi si, è ingenua, non ha mai provato l'amore o forse dovrei dire l'innamoramento e quindi, non appena le si è spezzato il cuore, è esplosa in tutta la sua incontrollabile rabbia. E' lei, non Evanora che scappa impaurita, che, per colpire il mago, minaccia di uccidere la donna amata, suo ovvio punto debole.

Per la questione mela sono d'accordo, ancora, con Day; anche io ho storto il naso. La mela iconograficamente è legata a talmente tanto altro... però la sua lettura mi piace.

Non tralasciamo invece il fatto che il film presenta anche un certa dose di sano umorismo (non quello cinico e elitario di Burton) che senza dubbio al grande pubblico piace. Tralascio invece qualsiasi riferimento ai vari omaggi sui quali Day è già stato esaustivo.

Stavolta però vorrei soffermarmi un pò sul comparto tecnico, che generalmente do per scontato; cosa che mi permette di tornare a parlare di Alice, chiudere quindi il (troppo grande XD) cerchio e avere il perdono del Maestro. Devo dire di avere apprezzato molto il 3d e il suo uso - a tratti ammiccante. Tanta roba che arriva in faccia solo per il gusto di avere uno wow dal pubblico (primo fra tutti lo sputo in faccia della fata dell'acqua). In genere in un film 3D raffinato non se ne trova molto (vedi sempre Hugo), ma qui ci sta. Stiamo parlando di un mago, di uno che fa illusioni per intrattenere il pubblico, per strappare - appunto- uno wow.
Invece tutta la ricostruzione di Oz l'ho trovata un pò derivativa, priva di personalità (in questo il marchio burton è inarrivabile - Tim mi hai perdonato? smile.gif ). Belli i colori strasaturi (laddove Burton preferisce il desaturato) nonchè altro rimando al techicolor del film del '39... ma oltre a questo, c'è ben poco. Capisco che avevano un immaginario con cui confrontarsi (i libri, il film) ma in questo Alice ha affrontato una sfida ben maggiore, senza dubbio con esisti migliori.
Ottimo come sempre Elfman che parte da tonalità burtoniane (il valzer-carillon) per poi arrivare a qualcosa di davvero altro! La musica rappresenta un pò un passaggio di testimone tra Wonderland e Oz. All'inizio ce la ricorda ma se ne allontana poi subito. La mongolfiera ci ha trasportato altrove.
Assolutamente stupendi i titoli di testa!

Insomma grande vincitore è Raimi che ha saputo confezionare un film bilanciato sotto tutti i punti di vista senza rinunciare al suo tocco (non mancano i momenti di "terrore" alla Raimi, la sua comicità, e le sue trovate di genio - scegliere una mela verde sono convinto sia stata una sua decisione). Quindi ben vengano i sequel, qui necessari come non mai. Se non sbaglio (day correggimi) ci sono un paio di streghe cattive da conoscere (Nord e Sud) e un'altra buona (del nord). Sperando sempre che la scelta delle new entry nel cast sia altrettanto ispirata. Peccato non rivedere la meravigliosa Weisz che non penso tornerà nel film per essere deturpata sotto quell'orrido make up (tra parentesi... pensate che sia sempre lei alla fine?).
Magari, come dice Day, una volta messo le mani su un altro oggetto magico tornerà ad essere stupenda.

E ancora una volta le mie preghiere di brevità non sono state esaudite. Lodo e ringrazio i poveri che sono riusciti a seguirmi fino alla fine in questo mio farfuglio. XD

Messaggio modificato da Scissorhands il 19/3/2013, 19:32


User's Signature


thanks to giagia
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Daydreamer
messaggio 19/3/2013, 21:03
Messaggio #23


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 4.604
Thanks: *
Iscritto il: 9/4/2008
Da: Brescia




CITAZIONE (Scissorhands @ 19/3/2013, 18:20) *
Se non sbaglio (day correggimi) ci sono un paio di streghe cattive da conoscere (Nord e Sud) e un'altra buona (del nord). Sperando sempre che la scelta delle new entry nel cast sia altrettanto ispirata. Peccato non rivedere la meravigliosa Weisz che non penso tornerà nel film per essere deturpata sotto quell'orrido make up (tra parentesi... pensate che sia sempre lei alla fine?).
Magari, come dice Day, una volta messo le mani su un altro oggetto magico tornerà ad essere stupenda.


Confermo caro happy.gif , le cattive sono Mombi (del Nord) mentre quella del Sud non è nominata (la Disney potrebbe intervenire ancora, inventando di sana pianta il nome, come fu per Theodora ed Evanora...A proposito, nel caso di Evanora, il nome sembra richiamare da una parte l'inglese "evil"/"male" dall'altra la dinastia regale degli Ev, che grossa importanza ha nei romanzi di Oz a venire...Theodora è stato scelto molto più probabilmente per richiamare il nome della sorella e rimarcare ulteriormente il loro legame biologico, tuttavia la perfida regina bizantina Teodora è un richiamo che corre veloce, impossibile non averlo pensato...) infine la strega buona del Nord si chiama Locasta.

No, non ho la certezza, ma sono quasi sicuro che l'orribile Evanora, versione vecchia strega, non sia la Weisz, ma una combinazione di CGI e una stunt, comunque i contenuti speciali del bluray/dvd ci dovrebbero svelare l'arcano wink.gif...
La Weisz comunque dovrebbe tornare in qualche maniera nel seguito, in un'intervista Mila Kunis ha confermato che tutti e quattro gli attori principali (Franco, Kunis, Williams e Weisz) hanno firmato l'opzione per il sequel clapclap.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Scissorhands
messaggio 19/3/2013, 22:02
Messaggio #24


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 7.317
Thanks: *
Iscritto il: 18/12/2006
Da: Campobasso/Angers




CITAZIONE (Daydreamer @ 19/3/2013, 20:03) *
Confermo caro happy.gif , le cattive sono Mombi (del Nord) mentre quella del Sud non è nominata (la Disney potrebbe intervenire ancora, inventando di sana pianta il nome, come fu per Theodora ed Evanora...A proposito, nel caso di Evanora, il nome sembra richiamare da una parte l'inglese "evil"/"male" dall'altra la dinastia regale degli Ev, che grossa importanza ha nei romanzi di Oz a venire...Theodora è stato scelto molto più probabilmente per richiamare il nome della sorella e rimarcare ulteriormente il loro legame biologico, tuttavia la perfida regina bizantina Teodora è un richiamo che corre veloce, impossibile non averlo pensato...) infine la strega buona del Nord si chiama Locasta.

No, non ho la certezza, ma sono quasi sicuro che l'orribile Evanora, versione vecchia strega, non sia la Weisz, ma una combinazione di CGI e una stunt, comunque i contenuti speciali del bluray/dvd ci dovrebbero svelare l'arcano wink.gif...
La Weisz comunque dovrebbe tornare in qualche maniera nel seguito, in un'intervista Mila Kunis ha confermato che tutti e quattro gli attori principali (Franco, Kunis, Williams e Weisz) hanno firmato l'opzione per il sequel clapclap.gif


Ottimo! grazie! Sarebbe fantastico riavere tutto il cast insieme più qualche altra sorpresa smile.gif


User's Signature


thanks to giagia
Go to the top of the page
 
+Quote Post

2 Pagine V   1 2 >
Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 24/7/2019, 2:57