Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


2 Pagine V  < 1 2  
Reply to this topicStart new topic
> Cenerentola, Disney Live action
*marta*
messaggio 17/3/2015, 1:21
Messaggio #25


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.607
Thanks: *
Iscritto il: 6/1/2011
Da: Cagliari




Sinceramente non ho nulla contro i live action dei classici.. non è una tendenza che mi disturba..mi piace vedere le storie con degli attori in carne e ossa..
io non sono d'accordo con molte cose delle recensioni negative, la penso proprio diversamente quindi semplici divergenze di opinioni..
Non credo neanche che Cenerentola sia una cretina mielosa in questo film..e sinceramente manco io ricordo una sua avversione per matrigna e sorelle..

Ps per Scrooge: *continuo momento trash* ho assolutamente notato il pacco per tutto il film..ma quando era a cavallo e inquadravano solo il viso ho guardato anche il sorriso..ahah che comunque è bellissimo
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
nunval
messaggio 17/3/2015, 1:48
Messaggio #26


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 6.863
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2004
Da: Aversa (CE)




A me il film è piaciuto molto ma, per quanto riguarda la matrigna sono, almeno in parte, d'accordo con Valerio e Lino. Il fatto è che si tratta di due personaggi totalmente differenti. Lo storytelling di Walt è inimitabile, credo che non ci si siano proprio messi a tentare di seguirlo. Io ci ho visto più una summa-riassunto di tutte le più famose Cenerentole live-action che ci sono state in passato, dalla "Scarpetta di vetro" di Leslie Caron, alla "Scarpetta e la Rosa" con Richard Chamberlain alla "leggenda di un amore" con Drew Barrymore. Le strizzatine d'occhio al classico ci sono ma si tratta sicuramente di un film maggiormente ispirato a Charles Perrault. Comunque complimenti a Valerio per la sua bella dissertazione: in effetti il pericolo è proprio questo: che la Disney si metta a rifare dal vero TUTTI i suoi film dì'animazione....impresa che considero abbastanza rischiosa e indicatrice di una major che, più che trovare storie nuove da animare, preferisce sfruttare la popolarità del suo passato in stile "museo" con degli eleganti "showcase" delle storie più amate del catalogo. Ma "Cenerentola" è una fiaba estremamente malleabile e raccontabile in tanti modi differenti. Un già in preparazione "Libro della Giungla" live action o l'ennesima "Bella e la Bestia" con attori sono MOLTO MOLTO più rischiosi.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
IryRapunzel
messaggio 18/3/2015, 23:56
Messaggio #27


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




Non mi aspettavo nulla, visto che questa nuova moda dei remake delle fiabe non mi piace (e sono certa che smetterò di vederli al più presto) e non mi ero creata aspettative. Il film è stato in linea, quindi, con quello che (non) mi aspettavo.
Prima le cose che mi sono piaciute. Ho trovato semplicemente straordinaria la regia, in particolare in scene come la fuga di Cenerentola dal castello. Mozzafiato anche le scenografie e gli abiti, ovviamente. Ho apprezzato molto le scene con il principe, che ho trovato le più interessanti dell'intera pellicola, forse anche grazie all'ottima interpretazione di Madden. Anche la matrigna mi è piaciuta molto; è un personaggio diverso rispetto alla Tremaine che conosciamo, e se vogliamo è anche visto e rivisto in molte recenti trasposizioni di fiabe (penso ad esempio a Biancaneve e il Cacciatore), ma la Blanchett la caratterizza bene.
Non mi è piaciuta, invece, la sceneggiatura. Il tono è troppo infantile, la voce narrante non aiuta, e i dialoghi in generale sono un pianto. Specialmente quando parla Cenerentola, che dice letteralmente solo frasi fatte, e mi è sembrata finta, impostata ed eccessivamente stucchevole. Lily James è bellissima e ha una grazia unica, ma il personaggio non ha proprio niente a che vedere con quello del 1950 ed è eccessivamente buonista. Due ore di Cenerentola che mi fa la morale, sinceramente... Che poi i temi della gentilezza e del coraggio, e anche del perdono e del mostrarsi come si è veramente sono temi interessanti e forti. Peccato averli trattati con dialoghi poco ispirati e molto diretti, forse indirizzati a un pubblico di bambini. Ho anche il presentimento che purtroppo sia colpa del doppiaggio e dell'adattamento nostrano, quindi rivedrò presto il film in versione originale.

In ogni caso sono uscita dal cinema perplessa. È bello, non si può assolutamente dire il contrario. Ma questo film l'avevano già fatto nel 1950, e in una maniera decisamente più brillante. Quindi... boh.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
LucaDopp
messaggio 19/3/2015, 0:22
Messaggio #28


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.860
Thanks: *
Iscritto il: 22/11/2012
Da: Pordenone




CITAZIONE (IryRapunzel @ 18/3/2015, 22:56) *
In ogni caso sono uscita dal cinema perplessa. È bello, non si può assolutamente dire il contrario. Ma questo film l'avevano già fatto nel 1950, e in una maniera decisamente più brillante. Quindi... boh.

Credo che questo nessuno si sognerebbe di metterlo in discussione. Io stesso sono convinto che "Cenerentola" sia uno dei migliori Classici Disney e che la sua qualità non sia mai più stata raggiunta dallo studio (né da un qualsiasi altro adattamento successivo della fiaba). E sicuramente l'idea dei remake non è certo geniale. Ma questo non vuol dire che ogni film nato da quell'idea faccia automaticamente schifo.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
IryRapunzel
messaggio 19/3/2015, 1:18
Messaggio #29


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




Non mi ha fatto schifo infatti. Ma è un film assolutamente inutile. Per me è stato solo una buona occasione per vedere belle scenografie e bei vestiti; quanto alla storia di Cenerentola mi basta e avanza il classico e non sento il bisogno di ulteriori remake.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Eric
messaggio 19/3/2015, 14:33
Messaggio #30


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.024
Thanks: *
Iscritto il: 16/12/2005
Da: Genova




Che dire il film è stato carino, i costumi sono bellissimi e spero almeno una nomination per questa categoria. Però non so mi aspettavo qualcosa di più...e sinceramente la narratrice (Helena) per tutto il film l'avrei davvero evitata (peggio di Maleficent) mi ha dato davvero fastidio, capisco che magari era fatto apposta per i bambini ma penso non siano così stupidi a non capire un film o chi siano i singoli personaggi (tipo quando Ella fugge e incontra il Principe...cioè si sa che è lui!). Il personaggio della fata pensavo fosse un po' più presente, tipo come nell'Anime. La scena del ballo è bellissima e non vorrei dire qualche cavolata ma mi ha ricordato tanto il Gattopardo. Comunque ovviamente il Classico rimane INSUPERABILE! e come versione Live Action della storia di Cenerentola continuo a preferire Ever After.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Arancina22
messaggio 21/3/2015, 13:32
Messaggio #31


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 17.516
Thanks: *
Iscritto il: 15/10/2009
Da: casa mia




Visto ieri al cinema, sala quasi piena, pubblico silenzioso e attento, c'era anche qualche coppia più o meno giovane. smile.gif

Generalmente concordo con tutti, il Classico non si supera, anche se il film è fatto bene: cast azzeccato, in buona parte proveniente dalle serie tv, ottime scelte dal primo all'ultimo (eeeh il buon Richard Madden potrebbe fare il testimonial di uno spot di dentifrici... heart.gif ); costumi e scenografie da capogiro; musica "invadente" al punto giusto (vedi la fuga di mezzanotte in cui sottolinea il momento)...
Nel complesso, ahimè, devo ammettere che è un film in sè un po' inutile, nonostante le variazioni sul tema necessarie, e in certi momenti risulta stucchevole. Proprio per questo motivo ingrana con fatica, soprattutto all'inizio quando presenta la famiglia felice alla Mulino Bianco, mi saliva un po' il saccarosio ahah! Tuttavia dall'incontro col principe tutto acquista maggior scioltezza e velocità. Di buono c'è che una mia amica la quale odia la favola di Cenerentola e tutte le varie trasposizioni (Disney compresa), venuta un po' "obbligata" al cinema, ha ammesso che il film le era piaciuto! Non me l'aspettavo.
Anch'io ho rimpianto un po' la figura intoccabile di M.me Tremaine del '50, sebbene la Blanchett sia innegabilmente bravissima. Come ha detto Lino, manca un po' il senso di dramma irreversibile che si ha dopo la dipartita della famiglia acquisita per il ballo, e in generale in altri punti del film.
Il doppiaggio mi è piaciuto, è fatto bene, la Ciampa quasi non la riconoscevo (sarò io che ho le orecchie che non funzionano XD).

Voto: 8-


User's Signature

Your special fascination'll
prove to be inspirational!
We think you're just sensational,
Mame!
Go to the top of the page
 
+Quote Post
IryRapunzel
messaggio 22/3/2015, 18:45
Messaggio #32


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 6.148
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2010




Rivisto anch'io ieri sera e confermo tutte le mie impressioni. La scena in cui Cenerentola fugge dal castello è una roba incredibile, comunque. Innamorato.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Fulvio84
messaggio 22/3/2015, 23:36
Messaggio #33


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.627
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




Visto oggi in streaming e spero di vederlo al cinema quando rientro in Italia, e devo dire che l'ho trovato molto carino.
costumi, scenografie e attori azzeccati. Mi sono piaciute anche le citazioni delle varie Cenerentole cinematografiche e il leggero twist della storia sul finale.
Un prodotto gradevole.
La mia speranza è sempre quella che la Disney possa incassare tanto con questi prodotti un po' piu scontati e di reciclaggio... per poter poi reinvestire in qualcosa di più originale (magari in 2d) nel futuro prossimo.
Ovvio che se si sentono con le spalle coperte possono anche prendersi qualche nuova libertà creativa. Cmq questo film l'ho preferito a Maleficent, e sono proprio curioso di vedere che cosa faranno con la bella e la bestia. Sempre speranzoso di vedere una trasposizione Disney live action di Biancaneve.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Angelo1985
messaggio 23/3/2015, 14:38
Messaggio #34


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.000
Thanks: *
Iscritto il: 19/2/2008
Da: Firenze




A me il film è piaciuto, credo che tra i nuovi rifacimenti sia assolutamente il migliore.
Ottima la regia, le scenografie e i costumi; la scena del ballo vale tutto il film.
Ottimo anche il cast, cavolo mi è piaciuto tutto, anche perchè tra Game of thrones e Downton Abbey andavo sul sicuro wink.gif
La rivisitazione della matrigna non è male, in alcuni punti mi ha divertito, ma l'ho trovata interessante, più subdola, ma pur sempre una perfida e per nulla snaturata.
Personalmente non apprezzo l'idea di riciclo delle storie da animazione a live action e viceversa, così come non apprezzo l'idea del brand tra videogiochi, robot e addirittura le fiabe, insomma non mi piace nulla di come questa Disney sta arrivando ai suoi 100 anni.
Questo però è davvero un bel film.

ps: anche stavolta, conato di vomito nel vedere dimenticato il nome di Walt. E con lui, come detto sopra, l'intera filosofia artistica.

icon_mickey.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
LucaDopp
messaggio 24/3/2015, 3:27
Messaggio #35


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.860
Thanks: *
Iscritto il: 22/11/2012
Da: Pordenone




CITAZIONE (Angelo1985 @ 23/3/2015, 13:38) *
ps: anche stavolta, conato di vomito nel vedere dimenticato il nome di Walt. E con lui, come detto sopra, l'intera filosofia artistica.

Dimenticato in che senso?
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Scrooge McDuck
messaggio 24/3/2015, 20:47
Messaggio #36


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.829
Thanks: *
Iscritto il: 8/2/2009
Da: Modena




Credo intenda nel logo iniziale. Effettivamente è difficile abituarsi (per me credo sarà impossibile, ma tant'è)


User's Signature

______________________________________________

Il mio blogIl mio canale YoutubeLa mia pagina Facebook

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Logan232
messaggio 25/3/2015, 13:09
Messaggio #37


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 962
Thanks: *
Iscritto il: 8/10/2013
Da: Roma




Visto ieri e ne sono rimasto davvero colpito.

Non sono un fan del film d'animazione (mai sopportato), ma questa versione ha fatto quello che avrei voluto ma che non mi sarei mai aspettato e cioè dare tridimensionalità e credibilità a dei personaggi ed una storia che ai miei occhi erano sempre stati datati. Il messaggio della favola originale viene perfettamente portato avanti e il potere della gentilezza non diventa un semplice atteggiamento passivo nei confronti della vita, ma un monito genitoriale che deve sì far da bussola ma che può anche lasciarti a terra nei momenti di vera crisi; in questo ci trovo molta "verità", credo a chiunque capiti di passare delle situazioni in cui i valori che ci sono stati insegnati (e per noi importanti) vengano presi a schiaffi dalla vita, ma aggrappandovisi e "adattandoli" al momento, si riesce a superarli e a restare fedeli a se stessi (emblematico in tal senso lo scambio che hanno Ella e la Fata quando la ragazza insiste per tenere il vestito della madre e Smemorina che le fa notare che la madre non rimarrebbe male se lei lo cambiasse un poco, un dialogo che trovo molto intelligente e ben scritto). Trovo che sia un messaggio molto bello e la chiave giusta per trasporre l'anacronistica (passatemi il termine) gentilezza di Ella.

I momenti "veri" che mi sono piaciuti sono stati: la caratterizzazione del principe, finalmente un personaggio a tutto tondo con un innamoramento ben congegnato, orchestrato e ben scritto (molto bello anche il suo rapporto col padre, un buon aggancio per farlo legare "a prima vista" e in maniera credibile con l'orfana Ella, tanto legata anche lei al padre); la matrigna che ascolta la conversazione tra Ella e il padre dando ulteriore adito per farle trattare male la figliastra e la conversazione fra lei ed Ella in soffitta cercando, com'è giusto che sia in un film con attori in carne e ossa, di "umanizzare" il personaggio cattivo; le sorellastre rese più stupide, superficiali ed egoiste che delle macchiette a caso; gli animali trattati come tali e non antropomorfizzati; la caratterizzazione di Ella che, come ho già scritto, risulta più realistica con le sue crisi ed i suoi momenti di sconforto.

Le musiche, la regia, i costumi ed i set fanno il fiocco ad un pacchetto di film davvero splendido e ben fatto che rende onore ad un Classico d'animazione, ma traghettandolo con dovizia e perizia nel nuovo millennio portando comunque della magia con sè.

Riguardo le critiche di Valerio alla trama non sono minimamente d'accordo. A parte che la novità nella trama c'è ed è quella del complotto fra il Capitano (o Duca non ricordo) e la matrigna, il quale, oltre ad essere un piacevole diversivo, è anche coerente con la "sete di potere" del personaggio, un lato caratteriale che anche nel Classico c'era, ma che non era stato trattato in maniera approfondita. Non si può stare a paragonare l'invettiva avuta da Walt nel creare i Classici dal punto di vista dello storytelling con le versioni live attuali. Walt creò delle storie partendo da zero, o meglio da un vago e non univoco sentire una storia "comune" e, chiaramente, in animazione stava realizzando delle novità in senso assoluto. La sottotrama dei topini o la presenza/non-presenza di Lady Tremaine (che poi alla faccia che non si sporca le mani, e chi è che la chiude a chiave in soffitta?!?) sono trovate che hanno funzionato in animazione, con il film BISOGNAVA agire diversamente e, al contrario del Classico, si aveva un precedente importante cui riferirsi. Non fu la stessa cosa per Walt con la fiaba mentre realizzava il Classico (godeva di maggiori libertà), gli autori del film DOVEVANO tener presente il film ed i trascorsi in cui, pur avendo ben incassato, le trasposizioni non erano piaciute proprio per il troppo "coraggio" nel cambiare punti della trama conosciuta ritenuti fondamentali. Queste trasposizioni "live action" nascono come prodotti derivativi e come tali vanno considerati (proprio come lo furono i cheapquel che però subirono critiche più aspre perchè andavano a confrontarsi con lo stesso "medium" del prodotto originale e quindi era proprio una battaglia persa in partenza) valutando la storia, la caratterizzazione dei personaggi, la sceneggiatura e via dicendo.

Per quanto mi riguarda, centomila di trasposizioni live alla "Cenerentola" (o anche alla "Carica dei 101" con Glenn Close) che roba come "Maleficent" e, al contrario di molti di voi, a me questa idea del rifare i film dal vivo piace e spero continuino a farli sempre meglio (poi chiaro che anche per me i remake di certi Classici potrebbero risparmiarseli, ma tant'è).

PS: Riguardo la scena della distruzione del vestito nel Classico con tutta la sua violenza psicologica intrinseca, spero che si sia notato l'omaggio nel film quando Genoveffa affibbia il soprannome "Cenerentola" ad Ella, a me lì si è proprio stretto il cuore e l'ho trovata una scena davvero potente a livello emotivo (soprattutto quando la narratrice dà voce ai pensieri della ragazza sottolineando come, con quell'orribile soprannome, lei si sentisse privata dell'ultima prova d'amore lasciatole dai genitori. Potente).
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
nicolino
messaggio 25/3/2015, 14:59
Messaggio #38


Member
***

Gruppo: Utente
Messaggi: 237
Thanks: *
Iscritto il: 20/2/2011
Da: Roma




Concordo con tutto ciò che hai scritto, bellissima recensione e pensiero.
Sono prodotti, questi, che si ispirano ai classici originali, ma trovo superfluo stare sempre a precisare che che non li potranno mai superare. Non credo sia neanche questa l'intenzione. Mi piace più considerarli come degli omaggi a tali classici, sebbene prima di questa Cenerentola i risultati siano stati abbastanza sgradevoli.
Spero che i prossimi risultino essere tutti su questa scia, del resto bisogna anche sbagliare per trovare la giusta direzione.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
christian_bologn...
messaggio 28/3/2015, 13:03
Messaggio #39


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 830
Thanks: *
Iscritto il: 17/10/2007
Da: Bologna




Visto ieri sera, in una sala mezza vuota.
Sarò molto breve: a differenza di Alice e Maleficent, pellicole che non ho proprio apprezzato, questo film mi è risultato gradito e la visione è stata piacevole e divertente. Ho molto apprezzato la sontuosità visiva dei costumi e delle ambientazioni (pur trovandola troppo "inglese" per i miei gusti) e, a sorpresa, il cast: belli e bravi i due protagonisti, Cate Blanchett magnetica (in un ruolo mal scritto però), mentre Helena Bonham Carter mi è parsa "fuori ruolo" e senza calore "materno"; deludenti invece le sorelle, rivelatesi assolutamente piatte e senza nessuno "charme" (o anti-"charme", come nel classico Disney).
Mi associo però all'"inutilità" invocata da vari sopra, poiché il film mi è parso molto debole nella trama e con una regia assolutamente poco "appassionata": insomma, non so quanti di voi conoscano Kenneth Branagh ed i suoi lavori del passato (come gli adattamenti da Shakespeare), ma qui è ovvio che lavori per intascare un bel po' di soldi sul proprio conto corrente, perché è tutto così "tirato via"...
Il finale (ma i topini non potevano davvero dare una mano nella liberazione di Cenerentola?) e quel mezzo intrigo (del tutto inutile) tra Lady Tremaine e l'arciduca esemplificano bene il tipo di approccio "superficialotto" che è stato tenuto da chi ha scritto e diretto il film.
Direi che la visione è piacevole grazie agli interpreti principali, carini e sinceri: ma se dovessi dare un voto al film, non supererebbe il cinque e mezzo.
mellow.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Klauz_star
messaggio 29/3/2015, 2:09
Messaggio #40


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.059
Thanks: *
Iscritto il: 9/11/2008
Da: italia




Devo dire che sono rimasto soddisfatto per le scelte effettuate, praticamente hanno voluto sia dare maggiore profondità alla storia sia inserire qualche riferimento all'originale (il rametto da piantare)...
La scena della distruzione dell'abito praticamente ha un impatto meno duro rispetto al lungometraggio animato, oltretutto non si capisce la scelta di far intervenire la matrigna, e molto meno le sorellastre.
Trovo divertente la fata, ma avrei fatto esordire la sua apparizione come mendicante al mercato magari cacciata malamente dalla matrigna stessa e poi aiutata da cenerentola... anche se smemorina alla fine ricordava una nonna, questa nuova fata essendo più giovane una zia...

Per me va più che bene
Go to the top of the page
 
+Quote Post
oswald
messaggio 29/3/2015, 15:01
Messaggio #41


Advanced Member
****

Gruppo: Utente
Messaggi: 471
Thanks: *
Iscritto il: 26/8/2009




Segnalo anche qui la mia recensione del nuovo Cenerentola anticipato dal corto ‪Frozen Fever‬. Una confezione estetica curata, nel gusto di ‪ ‎Kenneth Branagh‬ e personaggi più approfonditi nell'orma della storia tradizionale con citazioni del classico animato ‪Disney.‬ Con un'affascinante matrigna ‪ ‎Cate Blanchett‬ la buffa fata madrina ‪Helena Boham Carter‬: wink.gif

http://www.cinespresso.com/2015/03/07/cene...lassico-disney/


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Princesse Sophie
messaggio 29/3/2015, 15:16
Messaggio #42


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.426
Thanks: *
Iscritto il: 8/9/2009




Visto ieri sera, la sala era abbastanza piena, tutti adulti o adolescenti.

Premetto che non ho letto tutti i vostri commenti, solo gli ultimi.
quest'idea di rifare classici in live action non mi è mai piaciuta, sono di quelli che preferebbero soggetti nuovi. Questo infatti l'avevo visto senza aspettative e devo dire che l'ho trovato incantevole. Costumi, musiche (stupendo il valzer con il principe) scenografie, tutto bellissimo e i personaggi li ho trovati azzeccati.

Concordo con chi dice che i toni rimangono un po' troppo sull'infantile e che Cenerentola risulta un po' troppo finta ma allo stesso tempo per i toni del film ci sta e ho apprezzato i temi come la gentilezza come arma potente e il perdono che aiutano a rendere più comprensibile un tipo di personaggio che oggi si comprende a stento (normalmente sento più gente dire che Cenerentola è stupida, passiva e diseducativa che buona e gentile).

La Blachett è un ottima matrigna, forse con qualche ghigno in meno sarebbe stata perfetta, ma credo sia bene staccarsi dal classico per giudicare questi che dovrebbero essere film a parte, quindi non mi disturba

La Boham Carter è una fata simpatica ma è anche vero che le manca un po' di calore. È una comparsata fatta per farsi due risate, a sto punto preferivo la madre nell'albero di nocciolo.

Insomma non è privo di difetti come tutti i film ma è anche un buon prodotto, spero di poterlo vedere in originale presto.

resta è vero un prodotto un po' inutile dopo miliardi d'altre trasposizioni già fatte, finiscono per assomiliarsi un po' tutte, effetti speciali a parte che forse sono l'unico elemento a distinguere questo da altri film.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Grrodon
messaggio 29/3/2015, 18:45
Messaggio #43


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.277
Thanks: *
Iscritto il: 7/12/2004




CITAZIONE (Princesse Sophie @ 29/3/2015, 15:16) *
ma credo sia bene staccarsi dal classico per giudicare questi che dovrebbero essere film a parte

Ma non sono film a parte.

Sono produzioni appartenenti a quello che loro considerano un franchise scaturito dal Classico. Se fossero produzioni a parte non avremmo avuto i topini che parlano, non avremmo avuto Lady Tremaine con il nome che ha nel classico, non avremmo avuto Lucifero, non avremmo avuto Malefica con quel costume lì e non avremmo avuto nemmeno le canzoni del Classico negli spot e nei titoli di coda. Avremmo avuto un approccio totalmente diverso, con un registro diverso e un'identità diversa.

Sono film ruffiani, questi. Che si appoggiano in tutto e per tutto a ciò che è venuto prima, e lo usano come propulsore. E se questa è la politica allora è assolutamente legittimo giudicarli in funzione di ciò che puntano ad essere senza riuscirci. Il Classico non lo si elimina proprio dall'equazione.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
I seguenti utenti hanno apprezzato questo post:
Princesse Sophie
messaggio 1/4/2015, 8:13
Messaggio #44


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.426
Thanks: *
Iscritto il: 8/9/2009




Hai ragione, sono film ruffiani, soldi più sicuri di un prodotto nuovo.
però a me piace dividerli perché li considero remake. Sarebbe come giudicare the time machine in funzione a L'uomo che visse nel futuro, Anastasia a quello con la Bergman o Il Re ed Io a The King and I (questi ultimi poi oltre ad essere della stessa casa sono l'uno la copia dell'altro. Li compari ovviamente ma oltre questo preferisco staccarli un po'.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
-nipo-
messaggio 4/4/2015, 23:29
Messaggio #45





Utente

Thanks: *





OK, l'ho visto... Insomma... Ho apprezzato il lato visivo, costumi (alcuni, quelli delle sorellastre li ho trovati ridicoli e anacronistici, non c'entravano nulla, ma forse anche quelli di Tremaine...)e scenografie. In quanto al film di per se... Non mi viene nulla da dire! Non potrei dire che è noioso perché alcune cosine erano simpatiche, forse i topini, forse la fata. Cenerentola un personaggio di una piattezza imbarazzante, scontata senza neanche un minimo di originalità com'è stato invece per la matrigna, il principe e soprattutto il re. Poi stendo un velo pietoso sulla misera idea di farla cantare nel finale per "rivelarsi" al principe. Oltretutto cantava pure con un'aria da ragazza ormai finita, sconfitta e che cerca di consolarsi con una bella canzoncina... Delusione per l'attesa scena dell'abito, quel continuo ondeggiare a destra e a sinistra stile ubriaca non si può vedere, troppo lunga, fai qualche stacco cavolo!!! Poi il vestito è troppo dichiaratamente cgi in quel momento. L'arrivo al palazzo l'ho trovato assurdo: lei che entra in pieno scalone stile diva americana e tutti che la guardano in silenzio (che poi neanche è tanto bellina sta Cenerentola qui...) senza nessuno che la ferma prima, che le chiede chi sia per essere annunciata e cose simili... Poi una cosa: ma l'ho notato solo io quanto cavolo era grossa sta scarpetta di cristallo??? Boh... Discorso matrigna. Insomma, anche qui siamo nel mediocre. Una donna misera, che si abbassa anche a ordire ricatti con il nobilastro pur di vendere in moglie una delle figlie, una donna che in alcuni momenti sembra stupida, velatamente volgare (nel suo ridere sguaiato), meschina. Nulla a che vedere con l'eleganza e la signorilità della sua precedente incarnazione su acetato! In finale è un film inutile, che nulla toglie (forse un po' di eleganza la leva, quella si) e nulla aggiunge ne al cartone predecessore ne alla fiaba originale. Un film dalla trama più che scontata, direi semplice, dove tutto va al posto senza sprazzi che mi facciano incuriosire e mi spingano a seguirla (rischiando anche l'appisolamento...).
Quello che mi fa pensare è perché ormai bisogna perseguire questa strada di finti remake, come se la Disney, a corto di idee animate, si deve rivolgere ai suoi classici per cercare di rivendicare lo scettro di società affabulatrice, come era (gloriosamente) un tempo. Si è forse accorta che ormai sono in tanti a passarsi questo scettro e non riesce più a stare dietro alle altre case produttive? Per questo si è vista costretta a comprare anche le produzioni dei moderni affabulatori (marvel e lucas) che molto più di lei ormai hanno seguito (o successo)? Già in preparazione altri remake... Fossi in loro starei molto attento alla saturazione del mercato...
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Capitano Amelia
messaggio 12/4/2015, 1:31
Messaggio #46


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 8.198
Thanks: *
Iscritto il: 4/6/2012
Da: Palermo




Visto ieri pomeriggio: l'ho gradito però ci sono state alcune cose che non mi hanno per niente convinto ed alcune mi hanno anche dato fastidio. Come aspetti positivi io vi ho trovato la scenografia (ottima), la recitazione da parte di quasi tutto il cast, il fatto che il film scorra via senza risultare noioso e la caratterizzazione delle sorellastre che hanno dei frangenti in cui fanno battute crudeli non solo nei confronti di Cenerentola ma anche fra loro stesse, si percepisce molto quanto l'una disprezzi l'altra. Poi c'è anche il principe che batte decisamente quello del Classico in caratterizzazione e bellezza (ammetto che resterei volentieri sola soletta con lui... shifty.gif) ed ho anche gradito che i valletti ed il cocchiere avessero delle caratteristiche fisiche e di vestiario che rimandavano alle loro origini animalesche. Però non gradito affatto quei topini inutili palesemente in CGI, la narratrice invadente e troppo infantile, quel complotto inventato di sana pianta e senza senso alcuno e sopratutto la caratterizzazione di Cenerentola, troppo forzata e irreale. Non è affatto vero che la Cenerentola WDAS abbia momenti in cui manifesta avversione nei confronti delle familiari acquisite (anzi, Walt fece cancellare una scena in cui Cenerentola godeva del fatto che nessuna di loro avesse capito che ella era la fanciulla che danzò col principe perchè reputava che le desse una sfumatura troppo dispettosa) però questo non significa che la Cenerella del 50' fosse buona perchè sì, ma perchè lei reputa che in tutti vi può essere del buono e porta avanti questa sua convinzione ("Deve pur avere qualche lato buono" dice riguardo Lucifero) e poi anche lei ha dei frangenti in cui non è così buonista come si dica (si arrabbia nei confronti del gatto ed è lei che ha l'intuizione che si può liberare chiedendo l'aiuto di Tobia affinchè Lucifero "molli" la chiave). Invece questa Cenerentola è di un buono troppo irreale, a parte la fuga nel bosco e quando risponde alla matrigna dimostrandole di saper parlare benissimo il francese, non fa nulla per cambiare il suo destino, anzi trovo che sia stata proprio Ella stessa a lasciarselo affibbiare: avrebbe dovuto fiutare la prepotenza sin da quando la Tremaine le "impone" la soffitta, poteva benissimo non lasciare che la costringesse a lasciare la sua stanza. Un pò troppo soggetta al volere degli altri, senza uno straccio di personalità, a parer mio... Poi mi ha dato troppo fastidio la morale del film ripetuta troppo spesso ed io non ho niente contro le morali, anzi per me è impossibile (a parte qualche eccezione come "Fantasia") che un opera non lanci una qualche morale; però questa l'ho reputata molto banale. Poi un mio pensiero che esula di per sè dalla visione è che non sia così tanto difficile essere gentili, però la gentilezza può trasformarsi in ipocrisia quando è praticata così tanto per convenzione sociale ma vi sono anche persone che sono gentili perchè è nella loro natura e che risultano naturali nei loro atteggiamenti. Questo mio pensiero ho pensato di trascriverlo perchè questa Cenerentola mi ha, personalmente, dato una sensazione di ipocrisia...

Voto: 6


User's Signature




Grazie Simba !

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Nightwish
messaggio 29/1/2017, 17:22
Messaggio #47


Junior Member
**

Gruppo: Utente
Messaggi: 76
Thanks: *
Iscritto il: 20/11/2016
Da: Locarno, Svizzera




A me questo live-action è piaciuto abbastanza, anche se preferisco di gran lunga il Classico del 1950.

Alcune cose mi sono piaciute più in questo remake, come il fatto che i topi e Lucifero abbiano avuto meno spazio (questo è l'aspetto dell'originale che mi ha sempre annoiato un po', le interminabili scene con loro e Lucifero).

Le scenografie le ho trovate davvero eccellenti.

Non ho apprezzato tantissimo il finale, preferisco il colpo di scena del Classico con questa mitica espressione di Lady Tremaine:



Non ho amato nemmeno troppo i costumi, troppo "da carnevale" a mio avviso.

Comunque è un bel film che ho visto fino alla fine molto volentieri, ma se devo scegliere cosa riguardare, sicuramente rivedrò il Classico. smile.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post

2 Pagine V  < 1 2
Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 20/6/2019, 5:27