Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


3 Pagine V   1 2 3 >  
Reply to this topicStart new topic
> Maria Antonietta, Film sulla Regina di Francia
veu
messaggio 15/3/2006, 15:41
Messaggio #1


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 17.696
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Sofia Coppola ha finito di girare il film "MARIE ANTOINETTE", film sulla vita della celeberrima e amatissima Regina di Francia!
Nel ruolo della protagonista ci sarà Kirsten Dunst, mentre nella parte di Re Luigi XVI vedremo Jason Schwartzman!
Oltre a loro due si aggiunge un cast di grande livello tra cui spiccano Marianne Faithfull che interpreta la mamma della protagonista Maria Teresa, Judy Davis nella parte della Contessa di Noailles, il fotomodello Jamie Dornan sarà Axel Fersen e la nostra Asia Argento interpreterà la rivale della protagonista, Madame Du Barry!!!

Il film si ispira alla biografia della Regina scritta da Antonia Fraser!

C'è molta attesa per questo film!

Che ne pensate?????


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Bewitched
messaggio 15/3/2006, 16:02
Messaggio #2


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.658
Thanks: *
Iscritto il: 20/1/2006




era ora!!!!! w00t.gif clapclap.gif sto aspettando da un po' l'uscita del film, che dovrebeb essere....quando? mellow.gif
Comunque Kirsten Dunst per me ha la faccia antipatica. sleep.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Bewitched
messaggio 15/3/2006, 16:16
Messaggio #3


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.658
Thanks: *
Iscritto il: 20/1/2006




No, Sissi non è la mamma di Maria Antonietta.... mellow.gif

Maria Teresa d’Austria, imperatrice di Germania, regina d’Ungheria e di Boemia, nacque il giorno 13 maggio del 1717

Sissi - Elisabetta Eugenia Amalia di Wittelsbach nasce nel 1837,
Duchessa di Baviera, Imperatrice d'Austria e Regina d'Ungheria

Messaggio modificato da Bewitched il 15/3/2006, 16:19
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Bewitched
messaggio 15/3/2006, 16:20
Messaggio #4


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.658
Thanks: *
Iscritto il: 20/1/2006




no...ho modificato il post sopra. laugh.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Bewitched
messaggio 15/3/2006, 16:28
Messaggio #5


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.658
Thanks: *
Iscritto il: 20/1/2006




ne sei sicura? Maria Antonietta nasce nel 1755 è stata data in sposa nel 1770 al delfino di francia, muore nel 1793.....
Sissi nasce il 24 dicembre 1837....
Maria teresa d'austria Fu eletta imperatrice nel 1740, alla morte del padre Carlo VI.
Mi sfugge qualcosa.... mellow.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Bewitched
messaggio 15/3/2006, 16:30
Messaggio #6


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.658
Thanks: *
Iscritto il: 20/1/2006




CITAZIONE (penelope @ 15/3/2006, 15:22)
CITAZIONE (penelope @ 15/3/2006, 16:21)
CITAZIONE (Bewitched @ 15/3/2006, 16:20)
no...ho modificato il post sopra. laugh.gif

Mi sa che ho detto una scemenza io. unsure.gif

Anzi l'ho detta proprio. laugh.gif

Ah, ok. laugh.gif No tu preoccupa. Saluto.gif eheheh.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Eric
messaggio 15/3/2006, 16:38
Messaggio #7


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.030
Thanks: *
Iscritto il: 16/12/2005
Da: Genova




che bello c'è anche la DU BARRY!!!!!! clapclap.gif !!! e lady oscar c'è ? eheheh.gif skerzo..cmq nn vedo l'ora di vederlo!!


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Bewitched
messaggio 15/3/2006, 16:47
Messaggio #8


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.658
Thanks: *
Iscritto il: 20/1/2006




vero! manca solo lei! clapclap.gif


Comunque i figli di Sissi furono: Sofia, Gisella, Maria Valeria, Rodolfo. Saluto.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 15/3/2006, 18:47
Messaggio #9


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 17.696
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Ha ragione Bewitched!!!

Sissi NON è la mamma di Maria Antonietta!

Sissi era una principessa bavarese del casato dei Wittelsbach ke sposò Francesco Giuseppe d'Austria nel 1854!

Maria Teresa, la mamma di Maria Antonietta, era una principessa austriaca del casato degli Asburgo ke con la Prammatica Sanzione potè salire al Trono d'Austria succedendo al padre Carlo VI!!!!
Maria Teresa sposò Francesco Stefano duca di Lorena e di Bar e poi Granduca di Toscana e quindi Imperatore d'Austria! Fu un matrimonio molto felice ed ebbero ben 16 figli!!!!

Maria Antonietta è l'ultima figlia femmina della coppia e nel 1770 sposò Luigi, il Delfino di Francia e fututro Luigi XVI!!!!

Nel film diretto da Sofia Coppola ci sarà anke la DuBarry interpretata dalla nostra Asia Argento, sempre più famosa ad Hollywood!!!

Il film racconta sopratutto la giovinezza della bellissima sovrana francese! Molti dicevano ke adirittura non si sarebbe trattata la Rivoluzione Francese! Poi in realtà ci sarà la Rivoluzione!

Inoltre sembra ke ci sarà anke Jeanne Di Valois, la Contessa De la Motte e il famosissimo "Scandalo della Collana"!!!!!

Lady Oscar NON sarà presente nel film, perkè Lady Oscar NON è un personaggio realmente esistito!!!!!!


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Bewitched
messaggio 15/3/2006, 20:06
Messaggio #10


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.658
Thanks: *
Iscritto il: 20/1/2006




CITAZIONE (veu @ 15/3/2006, 17:47)
Lady Oscar NON sarà presente nel film, perkè Lady Oscar NON è un personaggio realmente esistito!!!!!!

cavolo, non lo avrei mai detto! laugh.gif sembra così reale! clapclap.gif
ha ha ha ha! (pura ironia eheheh.gif )
comunque il film mi attira molto, e spero ci sia anche la storia delle brioche! w00t.gif
aaaahhhhh.......quanti ricordi lo scandalo della collana.... rolleyes.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
GasGas
messaggio 15/3/2006, 20:10
Messaggio #11


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 23.976
Thanks: *
Iscritto il: 16/3/2005
Da: Napoli




la figura di maria antonietta, la bella regina austriaca, mi ha sempre affascinato rolleyes.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Ciro84
messaggio 15/3/2006, 20:15
Messaggio #12


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.116
Thanks: *
Iscritto il: 5/11/2004
Da: Roma




Trailer



Non vedo l'ora.
Conoscendo Sofia, sarà un film stilizzato e squisitamente kitsch. Bello! clapclap.gif


User's Signature






Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 15/3/2006, 20:15
Messaggio #13


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 17.696
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Anke a noi ha sempre affascinato questa leggendaria sovrana!!!

Per la storia della frase sulle brioches, non crediamo ke ci sarà, perkè è una frase inventata: Maria Antonietta in realtà non la disse!!!!

Anke noi pensiamo ke sarà un grande film!!!!

Messaggio modificato da veu il 15/3/2006, 20:16


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Bewitched
messaggio 15/3/2006, 20:19
Messaggio #14


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.658
Thanks: *
Iscritto il: 20/1/2006




CITAZIONE (veu @ 15/3/2006, 19:15)
Per la storia della frase sulle brioches, non crediamo ke ci sarà, perkè è una frase inventata: Maria Antonietta in realtà non la disse!!!!

cry.gif ...allora non mi attira più il film.... SCHERZO!!!!! w00t.gif clapclap.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Eric
messaggio 15/3/2006, 20:38
Messaggio #15


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.030
Thanks: *
Iscritto il: 16/12/2005
Da: Genova




mi potetet spiegare in poche righe cm è la storia della collana..please? unsure.gif happy.gif grassieee!


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 15/3/2006, 21:58
Messaggio #16


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 17.696
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Ecco la storia del famoso "SCANDALO DELLA COLLANA"! E' molto lungo, se vuoi te lo riassumiamo!

Eccolo:

L’AFFARE DELLA COLLANA

Nel 1785 in Francia ebbe inizio uno storico processo che molta parte avrà nella determinazione degli avvenimenti che di lì a poco porteranno alla rivoluzione francese. Protagonisti della vicenda, meglio conosciuta come affaire du collier, gli imputati Louis Rohan, Jeanne Valois de la Motte ed Alessandro conte di Cagliostro. Sul coinvolgimento della corona nell’intrigo non indagò alcun tribunale civile, tuttavia, pochi anni dopo, una "giuria" popolare condannerà alla ghigliottina Maria Antonietta di Francia e Luigi XVI, ritenuti responsabili dello sperpero di favolose ricchezze, impiegate per sostenere lo sfarzo di una corte incurante della bancarotta dell’intera nazione ed insensibile alla miseria e alla fame del popolo.

La vicenda cominciò quando i gioiellieri Bohemer e Bassange realizzarono per la favorita di Luigi XV, la marchesa du Barry, una preziosa collana in diamanti "alla schiava", composta da 575 gemme, del valore di un milione e seicentomila lire. La collana non trovò acquirenti perché Luigi XV si spense e i gioiellieri furono costretti ad attendere l’ascesa al trono di Luigi XVI per tentare nuovamente la vendita. Pur amando moltissimo i preziosi, Maria Antonietta si era opposta all’acquisto, pronunciando la celebre frase: "Abbiamo più bisogno di navi che di gioielli". Bohemer, dopo molte insistenze, si arrese rassegnandosi ad un lungo periodo di prigionia nella Bastiglia a causa dei grossi debiti contratti per confezionare la favolosa collana. Non molto tempo dopo gli fu consigliato di sottoporre il gioiello al vaglio della contessa Jeanne Valois de la Motte, fidata consigliera della regina, che avrebbe potuto convincere facilmente la sovrana a cambiare idea sull’affare se soltanto l’avesse voluto. La contessa de la Motte, ritenendo il gioiello degno di figurare al collo di Maria Antonietta, garantì la propria disponibilità a fare da tramite per la vendita, e lo sprovveduto gioielliere, rincuorato dalla notizia ricevuta, decise di affidarle la trattativa, ignaro di ciò che sarebbe accaduto. Chi era in realtà Jeanne de la Motte? Cagliostro avrebbe potuto rispondere facilmente al quesito, avendo intuito fin dal primo incontro la vera indole truffaldina della astuta donna. Ella si proclamava discendente dei Valois e, per questo motivo, era riuscita ad ottenere il favore del potente cardinale Louis Rohan, che notoriamente le rimpinguava le tasche, affascinato dal gradevole aspetto fisico e da una certa eleganza e raffinatezza di modi, insoliti per chi, come la contessa, fin dall’infanzia aveva vissuto di espedienti. Grazie alla protezione di Rohan si era procurata una certa considerazione nei circoli più alla moda della nobiltà francese, dove era necessario, per mantenere la posizione acquisita, disporre di ingenti somme di denaro per vestire con le stoffe più preziose o indossare vistosi gioielli. L’abilità della de la Motte consisteva soprattutto nel saper sfruttare a proprio vantaggio gli intrighi di corte di cui veniva a conoscenza o i desideri e le attese delle personalità che frequentava. Già da tempo aveva convinto il prelato di essere in grado di influenzare la regina fino al punto di farla tornare a riflettere su decisioni apparentemente irrevocabili: proprio per questo motivo Rohan le aveva affidato una missione molto delicata, quella di riabilitarlo presso la corte più ambita d’Europa dove egli risultava sgradito da molti anni, a causa di inopportune dichiarazioni sulla politica di Maria Teresa d’Austria, madre di Maria Antonietta. Quest’ultima non poteva dimenticare l’infamante lettera su sua madre, fatta circolare dal cardinale e subito intercettata, anche perché ella era a conoscenza di ciò che lo aveva spinto a scriverla, e cioé il sentimento di vendetta nei confronti di Maria Teresa, contro la cui semplicità e morigeratezza aveva urtato lo stile di vita di un uomo i cui modi avrebbero dovuto corrispondere a quelli di un ecclesiastico, piuttosto che a quelli di un raffinato cortigiano, dedito ai più squisiti piaceri della vita. A causa di ciò, Rohan era tenuto ben lontano dall’entourage della regina, il cui rancore durava ormai da sette lunghi anni. La de la Motte aveva intuito l’ansia del cardinale di essere riammesso al cospetto della sovrana ed era decisa a trarne tutto il vantaggio possibile. Come prima cosa, per dissolvere eventuali dubbi sul suo reale rapporto con regina, imbastì una vera e propria corrispondenza epistolare tra Rohan e Maria Antonietta; in seguito, di fronte alle pressanti richieste da parte del cardinale per ottenere un’udienza ove implorare umilmente il perdono della sovrana, la de la Motte fu costretta ad organizzare un finto incontro tra i due, durante il quale Rohan credette di riconoscere, nella giovane ingaggiata per la farsa, la regina cui egli aveva osato baciare l’orlo dell’abito. La gioia di Rohan era alle stelle come infinito era il sentimento di gratitudine per l’artefice dell’incontro: Jeanne de la Motte poteva avanzare qualunque richiesta senza temere rifiuto. In tale stato di esaltazione Cagliostro trovò il cardinale suo amico, quando nel gennaio 1785 si recò a Parigi. A nulla valsero i tentativi di metterlo in guardia da una figura così falsa come quella della contessa: Rohan non volle sentire ragioni, l’unica cosa veramente importante per lui era aver riacquistato la benevolenza della regina.

Dell’esaltazione del cardinale era ben consapevole anche la contessa che pensò di approfittare dell’occasione offerta dalla vendita della collana per invischiarvi il prelato e gabbare così oltre a questi, anche i gioiellieri e la stessa regina. Sarebbe bastato far sapere a Rohan che la regina si era invaghita del prezioso gioiello, ma non disponendo della somma necessaria per acquistarlo, aveva bisogno di una persona di fiducia che garantisse con il proprio prestigio e, naturalmente, con il proprio patrimonio, la rateizzazione del pagamento. Ovviamente, su tutta la faccenda bisognava mantenere il più assoluto riserbo, essendo le casse della monarchia già in difficoltà da molto tempo. La risposta di Rohan fu quella che la de la Motte aveva furbescamente previsto: oltremodo lusingato dalla scelta della regina, fu ben lieto di dimostrarle la propria devozione dichiarando che avrebbe prontamente provveduto ad anticipare la somma occorrente. Fu così che i gioiellieri, confidando nelle credenziali di Rohan, decisero di avviare l’affare.


Il pagamento della collana fu concordato in quattro rate da quattrocentomila lire ciascuna, la prima doveva essere versata il 1 agosto dell’anno in corso (1785). Quando il prelato seppe dalla contessa che Maria Antonietta aveva accettato le modalità di vendita del gioiello, convocò subito Cagliostro per comunicargli la lieta notizia e per chiedergli di interrogare gli spiriti sull’esito della vicenda. Invano Cagliostro tentò di mettere in guardia l’amico da quella che aveva l’aria di essere una vera e propria truffa: accortosi che Rohan non avrebbe permesso neanche a lui di diffidare della serietà della contessa, rassegnato, interrogò l’oracolo che pronunciò una sentenza favorevole all’affare e ai vantaggi che il cardinale ne avrebbe ricavato. Non appena ebbe ricevuto la collana dai gioiellieri, Rohan si affrettò a consegnarla nelle mani della contessa che inscenò per lui la consegna del gioiello all’araldo della regina: l’affare sembrava definitivamente concluso!

Poco dopo, la collana venne suddivisa in mille gemme per essere venduta, senza destare sospetti, in molte parti d’Europa. L’inganno durò fino al mancato pagamento della prima rata: le lamentele dei gioiellieri ad una dama di compagnia della regina fecero cadere l’enorme montagna di bugie sulla quale era stato costruito l’intero affare. Maria Antonietta, venuta a conoscenza della truffa, non intuendone immediatamente la reale pericolosità, rese pubblico lo scandalo e non accettò il risarcimento prontamente offerto da Rohan, che pure si dichiarava del tutto innocente, anzi ne ordinò l’immediato arresto e la reclusione nella Bastiglia. Anche la contessa de la Motte venne arrestata, ma prima di essere imprigionata fece in tempo a trascinare nel fango l’unico uomo che non era riuscita ad ingannare: Cagliostro fu da lei indicato come il vero artefice del complotto, nelle cui tasche erano finiti i proventi della vendita del gioiello. Il sedicente conte aveva ordito l’intrigo per avidità di denaro e per manie di grandezza. Prova della sua colpevolezza il fatto che egli, pur non avendo mai acceso alcuna trattativa per acquistare o vendere, possedeva ogni bene. La contessa omise nella propria dichiarazione che Cagliostro riceveva regolari sussidi oltre che da Rohan, anche dal banchiere svizzero Sarrasin e da altri seguaci del Rito Egiziano. La denuncia sortì l’effetto desiderato perché Cagliostro venne arrestato e rinchiuso nella Bastiglia. Dopo poche ore, la stessa Serafina fu incarcerata con l’accusa di essere l’amante e quindi la complice del cardinale.



La notorietà dei personaggi fece sì che la notizia del loro arresto si diffondesse molto rapidamente: grazie al risalto dato dai libelli che circolavano numerosi, la vicenda si trasformò in un vero e proprio scandalo, le cui dimensioni non potevano essere più controllate. Episodi piccanti e fantastiche dicerie alimentavano la curiosità popolare che seguiva attentamente lo svolgimento degli eventi. Prima dell’inizio del processo, cominciarono a circolare i memoriali relativi a ciascun prigioniero che gli avvocati avevano compilato con molta cura, consapevoli di quanto fossero determinanti per una positiva risoluzione della vicenda. Grande successo ebbero quelli di Cagliostro e Serafina con i quali si schierò gran parte dell’opinione pubblica, commossa dall’ingiusta carcerazione inflitta ai due coniugi. Serafina venne liberata dopo pochi giorni, mentre Cagliostro veniva sottoposto a duri interrogatori e a drammatici confronti con la sua accusatrice che continuava imperterrita a costruire intricate bugie per screditare anche Rohan e la stessa regina Maria Antonietta. Tuttavia, la vacillante testimonianza resa dalla de la Motte non convinse i giudici, come già il suo memoriale era risultato inattendibile ai più: tutte le infamanti calunnie in esso contenute si trasformarono in una sentenza di colpevolezza ed in una condanna alla fustigazione, alla bollatura col fuoco e all’ergastolo. La condotta del cardinale e quella del suo amico Cagliostro furono invece giudicate oneste e regolari: entrambi furono assolti con formula piena, fra le grida festanti della popolazione. Infatti, nonostante il coinvolgimento nell’affare della collana ed il processo, Cagliostro vide crescere la sua fama e l’interesse del popolo nei confronti di quelle arti che aveva sempre coltivato per il bene del genere umano, come egli stesso aveva dichiarato nel memoriale. Tuttavia, la gioia per la scarcerazione ed il proscioglimento da ogni accusa fu davvero breve: era ancora festante quando gli fu recapitato l’ordine di lasciare Parigi entro otto giorni e la Francia entro tre settimane. La notizia giunse come un fulmine a ciel sereno e Cagliostro, intuito il pericolo, anticipò la partenza per l’Inghilterra. La sentenza del Parlamento aveva indignato i sovrani di Francia che, ritenendolo colpevole, si vendicarono costringendolo all’esilio dal Paese che massimamente lo aveva stimato ed amato. Anche il cardinale fu obbligato dal re ad abbandonare tutte le cariche di corte: il papa lo sospese lasciandogli, però, intatte le rendite.

L’epilogo della vicenda si avrà soltanto nel 1789, con lo scoppio della rivoluzione: anche dopo la partenza di Cagliostro l’opinione pubblica, il clero, i nobili, il parlamento non cessarono di chiacchierare dello scandalo, mettendo sotto accusa i sovrani la cui condotta era quantomeno dubbia. Non convinse, infatti, la completa estraneità della regina; sembrava che il clamore suscitato dall’inchiesta fosse servito a nascondere dirette responsabilità. L’affaire du collier risultò determinante per le sorti della dinastia capetingia come per quelle del nostro personaggio: le persecuzioni di quanti lo ritenevano protagonista della vicenda continuarono aspramente a Londra, segnando l’inizio del suo declino.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Eric
messaggio 15/3/2006, 22:07
Messaggio #17


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.030
Thanks: *
Iscritto il: 16/12/2005
Da: Genova




cavolo! I PERSONAGGI..LA STORIA E ' UGUALE A LADY OSCAR w00t.gif w00t.gif w00t.gif BE SI CHE MI STUPISCO...è UN CARTONE STORICO..CMQ GRAZIE VEUUUUU!!! clapclap.gif clapclap.gif clapclap.gif


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 15/3/2006, 22:13
Messaggio #18


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 17.696
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Prego!!!!

Comunque la storia della collana è uno degli episodi più affascinanti e misteriosi della storia, così come pure le figure di Maria Antonietta, i suoi tre figli, Jeanne De la Motte, Cagliostro e la misteriosa e fantomatica "Contessa delle Tenebre"!!!!

Messaggio modificato da veu il 15/3/2006, 23:16


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 15/3/2006, 23:34
Messaggio #19


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 17.696
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




Abbiamo visto il trailer!!!!

Wooooooooooooooooooooooooooooooooooow!!!!! Dev'essere bellissimo questo film!!!!!

E poi Sofia Coppola ha detto ke per fare questo film si è ispirata ai grandi film storici degli anni '30, il priodo della Hollywood d'oro!!!!

Promette benissimo!!!!!!


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
veu
messaggio 15/3/2006, 23:48
Messaggio #20


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 17.696
Thanks: *
Iscritto il: 27/8/2005




La collana oggetto dello scandalo:




Il cardinale di Rohan:




Cagliostro:




Jeanne Di Valois, Contessa De La Motte:




Nicole Legnay, la Baronessa d'Oliva, la sosia di Maria Antonietta:



Messaggio modificato da veu il 15/3/2006, 23:51


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
marmaidfan
messaggio 16/3/2006, 11:42
Messaggio #21


Top Member
*****

Gruppo: Utente
Messaggi: 542
Thanks: *
Iscritto il: 25/1/2005
Da: Roteglia




Anchea me ispira un casino sto film!


User's Signature

Come vorrei stare qui con te
Cosa darei per restarti accanto
Vorrei che tu potessi sorridermi
Mi porterai dove vorrai e del tuo mondo parte farò
Accanto a te sempre così solo con te…
Quando accadrà, no non lo so
Ma del tuo mondo parte farò
Guarda e vedrai
Che il sogno mio
Si avvererà!!!
Go to the top of the page
 
+Quote Post
*Lilo*
messaggio 17/3/2006, 11:20
Messaggio #22


Member
***

Gruppo: Utente
Messaggi: 228
Thanks: *
Iscritto il: 13/11/2005




Io ho letto la biografia da cui è tratto il film e l'ho trovata molto molto ben fatta, tuttavia la presenza di Kirsten Durst sick.gif e la regia della Coppola wacko.gif mi spingono a boicottare il film!!
in ogni caso la vita di Maria Antonietta è davvero interessante...


User's Signature

Meno male però che nessuno può impedirmi di sognare e forse un giorno il sogno realtà diverrà...

La libertà è come il profumo di un bambino appena nato: tutto futuro, niente passato...
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Ciro84
messaggio 17/3/2006, 11:34
Messaggio #23


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.116
Thanks: *
Iscritto il: 5/11/2004
Da: Roma




Non mi toccate Sofia...


User's Signature






Go to the top of the page
 
+Quote Post
*Lilo*
messaggio 17/3/2006, 11:35
Messaggio #24


Member
***

Gruppo: Utente
Messaggi: 228
Thanks: *
Iscritto il: 13/11/2005




CITAZIONE (penelope @ 17/3/2006, 10:24)
CITAZIONE (*Lilo* @ 17/3/2006, 11:20)
Io ho letto la biografia da cui è tratto il film e l'ho trovata molto molto ben fatta, tuttavia la presenza di Kirsten Durst  sick.gif e la regia della Coppola wacko.gif  mi spingono a boicottare il film!!
in ogni caso la vita di Maria Antonietta è davvero interessante...

Perchè non ti piace Kirsten? tongue.gif
Io la trovo un delizioso musetto. wub.gif

Mah...è la tipica attrice che non mi fa ne piangere, ne ridere e poi te la ritrovi dappertutto...basta!!! e poi non la trovo neppure carina...un disastro insomma!!! laugh.gif wink.gif


User's Signature

Meno male però che nessuno può impedirmi di sognare e forse un giorno il sogno realtà diverrà...

La libertà è come il profumo di un bambino appena nato: tutto futuro, niente passato...
Go to the top of the page
 
+Quote Post

3 Pagine V   1 2 3 >
Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 23/7/2019, 3:17