Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )


 
Reply to this topicStart new topic
> Cartoni animati, Esiste un limite?
chipko
messaggio 8/10/2013, 14:19
Messaggio #1


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.172
Thanks: *
Iscritto il: 10/3/2010




Premesso che per mia indole tendo a rispettare l'opinione di tutti, soprattutto in ambito religioso, ho personalmente amici fra ebrei, cristiani ortodossi (copti e rumeni), cristiani protestanti, musulmani, buddisti (nella fattispecie non teista), scettici, agnostici e qualche ateo. Ho inoltre avuto rapporti con diversissimi testimoni di Geova, non li annovero fra gli amici per il semplice fatto che i rapporti non sono mai voluti andare oltre al dialogo religioso o finalità conversive nei miei confronti (niente pizza o cinema per intenderci come si fa fra amici appunto).
Da credente sono un convintissimo sostenitore della libertà di culto e della libertà di educazione che le famiglie hanno nei confronti dei loro figli, come anche sono convinto che ogni chiesa debba condurre i propri fedeli come meglio crede. Ma c'è o è possibile porre un limite?
Mi è capitato questo cartone a dir poco agghiacciante post-6-1111346498.gif . Non mi era mai capitato di avere la pelle d'oca e l'ansia nel vedere un cartone animato. Si tratta della nuova serie animata Diventa amico di Geova prodotta dalla Wach Tower Society. Intendiamoci ne ho visti di cartoni spazzatura anche in ambito cristiano cattolico, ma qui siamo totalmente su un altro livello.
Qui il cartone


Nell'introduzione già da sola dichiara lo scopo del cartone e se questo "è solo un assaggio" tremo a quello che verrà dopo.
Il primo spezzone al di là della violenza psicologica con cui si instilla il senso di colpa e delle inquadrature dei genitori riprese appositamente dall'alto in basso per conferire autorità (i manuali moderni di psicologia invitano infatti a parlare ai bambini abbassandosi e ponendo il proprio viso al loro stesso livello per non "schiacciare" con la nostra imponenza il bambino), si potrebbe al massimo considerare un pessimo video pedagogico, ma il secondo (08.20) è davvero preoccupante. Ho avuto l'impulso di entrare nel pc e portare via quel piccolo alla mamma.
Parole come "odio" e frasi come:
Vuoi giocare con qualcosa che Geova odia?

Mamma - Vuoi che Geova sia Triste?
Bambino - No, non voglio che Geova sia triste per colpa mia
Mamma - Neanche io voglio che Geova sia triste per colpa tua

Voi cosa ne pensate? È lecito usare i cartoni animati fino a questo punto? E secondo voi, calcolando le facce, gli sguardi, la costruzione del cartone in sé, può essere considerato un abuso psicologico sul bambino?

Per favore non postate commenti lesivi nei confronti dei testimoni di Geova o della loro dottrina o della loro fede. Riferite le vostre impressioni solo sul cartone animato.
Io avrei avuto la stessa reazione di scandalo se il cartone contenesse un contenuto cristiano cattolico se proposto in quei termini, per cui rimaniamo all'ambito del mezzo e se sia lecito utilizzare dei mezzi così "persuasivi" per comunicare un fine ritenuto giusto.

Messaggio modificato da chipko il 8/10/2013, 14:33


User's Signature

CONDIVIDI IL VIDEO:SCLASSICI DISNEY
Go to the top of the page
 
+Quote Post
*PuMbA*
messaggio 8/10/2013, 14:58
Messaggio #2


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.012
Thanks: *
Iscritto il: 25/11/2007
Da: Selargius ( CA )




Sono rimasta senza parole, sul serio. Roba da far accapponare la pelle.

Questo è bigottismo, è plasmare un bambino utilizzando l'arma subdola del "senso di colpa". Roba da chiamare gli assistenti sociali e far portare via il piccolo Lele da quei pseudo-genitori. La cosa che più mi fà rabbrividire è che esistono sul serio famiglie così, e genitori altrattanto simili a quelli del cartoon. La religione quando diventa "malata" e "sporca", qualsiasi essa sia, fà male. Malissimo.

Dio, Buddha, Allah, Geova e chiunque voi vogliate, darebbe a chi crea queste schifezze un calcio dove non batte il sole.

Personalmente, da futura educatrice, farei rimuovere il video da YT ( lo segnalerei ) e chiederei l'immediato ritiro delle copie dei DVD dal mercato. E' altamente diseducativo da ogni punto di vista, anche religioso.

Go to the top of the page
 
+Quote Post
Mad Hatter
messaggio 8/10/2013, 15:09
Messaggio #3


Gold Member
*******

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 15.347
Thanks: *
Iscritto il: 25/5/2009
Da: "son briccon..vagabondo"




Sì, Chipko, c'è un limite, e qui è abbondantemente superato.

Studio psicologia, quindi parlo un pochino con cognizione di causa, e come ha già evidenziato Claudia qui si fa leva sul senso di colpa...meccanismo efficiente sì nell'educazione, ma non se usato come in questo video!
Io ora parlo solo di metodi educativi, non di religioni o altro, chiariamolo wink.gif Come già detto, ognuno ha le sue ideologie e come tali vanno rispettata.

Veramente il video sarebbe da segnalare, ma non a quelli di yt che li rimuovono solo se vìolano copyright, ma all'assistenza sociale!
Allucinante, davvero... Non c'è nessuno, come noi, disgustato dalla cosa?


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
chipko
messaggio 8/10/2013, 15:10
Messaggio #4


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.172
Thanks: *
Iscritto il: 10/3/2010




CITAZIONE (*PuMbA* @ 8/10/2013, 14:58) *
Personalmente, da futura educatrice, farei rimuovere il video da YT ( lo segnalerei ) e chiederei l'immediato ritiro delle copie dei DVD dal mercato. E' altamente diseducativo da ogni punto di vista, anche religioso.

Su youtube almeno fa da allarme sociale, più persone lo vedono e meglio è, tant'è che poi i Testimoni avevano tentato di toglierlo in un primo momento, ma subito era stato ricaricato. Alcuni, giustamente, pensavano fosse addirittura un cartone parodico per prendere in giro i testimoni di Geova (magari fosse stato così). L'ho fatto vedere a mia sorella che è al secondo anno di studi sociali, anche lei c'è rimasta di mer*a. Infatti mi chiedo a chi si potrebbe eventualmente segnalare la cosa e se il cartone da solo costituisce una prova di abuso psicologico.


User's Signature

CONDIVIDI IL VIDEO:SCLASSICI DISNEY
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Fulvio84
messaggio 8/10/2013, 15:38
Messaggio #5


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 2.627
Thanks: *
Iscritto il: 8/4/2007
Da: Caserta




penso che ilc artone rispecchi i testimoni di geova e il loro credo particolare... quindi se abbiamo rispetto di loro, lo dobbiamo avere anche del cartone.
non vedo il problema dove sia...
cioe' non vedo il problema nel cartoon, il problema e' la fede assurda... per me


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
chipko
messaggio 8/10/2013, 15:59
Messaggio #6


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.172
Thanks: *
Iscritto il: 10/3/2010




CITAZIONE (Fulvio84 @ 8/10/2013, 15:38) *
penso che ilc artone rispecchi i testimoni di geova e il loro credo particolare... quindi se abbiamo rispetto di loro, lo dobbiamo avere anche del cartone.
non vedo il problema dove sia...
cioe' non vedo il problema nel cartoon, il problema e' la fede assurda... per me

Su quei due punti specifici non c'è disaccordo con il cristianesimo (cattolico, ortodosso e protestante), tutto il cristianesimo ritiene satanica la magia (quella vera ovviamente), come credo che sia per tutti, credenti e non, un buon principio educatore quello di dire ai bambini di ubbidire ai genitori. Infatti non è un problema di contenuto, quello va certamente rispettato, ma è un problema di modalità.
Il fatto che mentre la mamma lavi il pavimento con volto sofferente, guarda i volti, le espressioni, le inquadrature da cui viene ripreso Lele quando sbaglia, è sempre dall'alto verso il basso. C'è anche un video dove dice di dire per favore e per piacere (non c'è niente di male in questo) ma lo fa sempre a partire dal senso di colpa, instillare il senso di colpa per educare è altamente lesivo nei confronti delle persone specie se bambini e specie se instillate dai propri genitori. Se tu fai una cosa sbagliata allora succederanno cose terribili e sarai giudicato negativamente dalla tua comunità (come accade nel video dove insegna a dire per favore). Esiste modo e modo di dire le cose.
Per assurdo, per far capire che non ho niente contro il contenuto, io so che dietro la magia c'è sempre un trucco e che quindi non c'è niente di magico in essa, e che quindi è importate spiegare ai bambini che ad esempio non bisogna buttarsi giù dal tetto alla peter pan (come fa Judi in senti chi parla adesso), perché la magia in realtà non esiste. Quando poi mi occuperò di spiegare il soprannaturale, il miracolo e il divino posso fare dei distinguo, e approfondire dicendo che tutto ciò che è soprannaturale se non viene da Dio viene da satana. Di certo non colpevolizzo il bambino facendogli credere che gli piacciono le cose che piacciono a Satana. Anche nel cristianesimo si insegna che l'egoismo è una cosa brutta, ma se mai dovessi sentire il catechista dei miei bambini dire che i bambini egoisti sono preda del demonio li porterei subito via.
C'è una differenza fra educazione (ex duco tirare fuori, condurre fuori) e indottrinamento (mettere dentro una dottrina), anche se la prima e la seconda possono coincidere a livello contenutistico (trasmettono lo stesso insegnamento) sono, a livello metodologico, all'opposto.


User's Signature

CONDIVIDI IL VIDEO:SCLASSICI DISNEY
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Teo
messaggio 8/10/2013, 18:45
Messaggio #7


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 5.642
Thanks: *
Iscritto il: 15/9/2008
Da: Udine




Innanzitutto il video è oggettivamente brutto ma mi sento di dire che sono d'accordo con il parere di Fulvio, il problema non è il cartone ma il modo di affrontare la religione stessa. Mi spiego meglio: il problema sono i genitori che fanno vedere queste schifezze ai loro figli per indottrinarli in questo modo e non il cartone in sé stesso. A me personalmente danno un sacco di fastidio quei cartoni dove le bambine passano da un centro commerciale all'altro e fanno sembrare la vita un susseguirsi di frivolezze. Quelli passano sulla TV "pubblica" e quindi sono accettati dalla società...questi invece almeno resteranno nel "limbo" dei testimoni di Geova. Sono convinto che più che i cartoni saranno i genitori a fare dei danni a quei bambini (che però a un certo punto si ribelleranno e probabilmente faranno l'esatto contrario).

Resta però una piccola precisazione: la religione cattolica, fino al Concilio Vaticano II, predicava proprio questo modo di vedere le cose e lo faceva instaurando i sensi di colpa nei bambini e negli adulti, perciò fino alla generazione prima della mia era naturale vedere le cose in questo modo...! Che sia giusto o no è un altro paio di maniche!


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
*PuMbA*
messaggio 8/10/2013, 19:14
Messaggio #8


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.012
Thanks: *
Iscritto il: 25/11/2007
Da: Selargius ( CA )




CITAZIONE (Fulvio84 @ 8/10/2013, 15:38) *
penso che ilc artone rispecchi i testimoni di geova e il loro credo particolare... quindi se abbiamo rispetto di loro, lo dobbiamo avere anche del cartone.
non vedo il problema dove sia...
cioe' non vedo il problema nel cartoon, il problema e' la fede assurda... per me


No aspettà un momento. A me pare di capire che in questo cartone non si descriva il credo dei testimoni di Geova ma la modalità con cui viene insegnato questo credo. E' ben diversa la cosa. Ciò che contesto è la modalità con il quale i genitori di Lele insegnano la religione al bambino, non il credo in sè. E la modalità è appunto il "senso di colpa". Ecco perchè lo ritengo altamente diseducativo. La religione, un credo o la fede puoi insegnarla o meglio farla conoscere ad un bambino senza che nessuno dica nulla, ma sempre nel rispetto del bambino. E' una Persona, forse gli adulti spesso lo dimenticano wink.gif

PS: Se il cartone avesse mostrato il credo di questa religione, descrivendola e illustrando anche le storie contenute nei loro libri non avrei avuto nulla da ridire, ma vedere l'indottrinamento del bambino attraverso l'umiliazione e la privazione della fantasia ( il giocattolo mago ) lo reputo agghiacciante.

PPS: Sia chiaro, e ci tengo a precisarlo, questo vale per qualsiasi religione.

Go to the top of the page
 
+Quote Post
chipko
messaggio 8/10/2013, 19:34
Messaggio #9


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.172
Thanks: *
Iscritto il: 10/3/2010




CITAZIONE (Teo @ 8/10/2013, 18:45) *
Innanzitutto il video è oggettivamente brutto ma mi sento di dire che sono d'accordo con il parere di Fulvio, il problema non è il cartone ma il modo di affrontare la religione stessa. Mi spiego meglio: il problema sono i genitori che fanno vedere queste schifezze ai loro figli per indottrinarli in questo modo e non il cartone in sé stesso.

Bhè ma appunto il cartone fa parte del modo.

CITAZIONE (Teo @ 8/10/2013, 18:45) *
A me personalmente danno un sacco di fastidio quei cartoni dove le bambine passano da un centro commerciale all'altro e fanno sembrare la vita un susseguirsi di frivolezze.

Sono per caso le Bratz? Se non ricordo male ci furono diversi genitori che si mobilitarono contro e infatti io non le vedo in tv da parecchio tempo, e anche prima non si vedevano spesso.

CITAZIONE (Teo @ 8/10/2013, 18:45) *
(che però a un certo punto si ribelleranno e probabilmente faranno l'esatto contrario).

Statisticamente sono pochissime le persone fuoriuscite dai testimoni di Geova, e che io sappia nessuna senza un supporto psicologico esterno (questo vale anche per altri gruppi o movimenti religiosi dove il sentimento dell'appartenenza è molto forte).

CITAZIONE (Teo @ 8/10/2013, 18:45) *
Resta però una piccola precisazione: la religione cattolica, fino al Concilio Vaticano II, predicava proprio questo modo di vedere le cose e lo faceva instaurando i sensi di colpa nei bambini e negli adulti, perciò fino alla generazione prima della mia era naturale vedere le cose in questo modo...! Che sia giusto o no è un altro paio di maniche!

Sarà anche vero ma in contemporanea la società educata prima del Concilio Vaticano II ha ottenuto divorzio e aborto, quindi nonostante i sensi di colpa ne è uscita una società libera, e se oggi uscisse un video catechistico in siffatta maniera credo che ci sarebbero (giustissimamente) fior di denunce e io sarei fra i primi a denunciare una cosa del genere.

CITAZIONE (*PuMbA* @ 8/10/2013, 19:14) *
No aspettà un momento. A me pare di capire che in questo cartone non si descriva il credo dei testimoni di Geova ma la modalità con cui viene insegnato questo credo. E' ben diversa la cosa. Ciò che contesto è la modalità con il quale i genitori di Lele insegnano la religione al bambino, non il credo in sè. E la modalità è appunto il "senso di colpa". Ecco perchè lo ritengo altamente diseducativo. La religione, un credo o la fede puoi insegnarla o meglio farla conoscere ad un bambino senza che nessuno dica nulla, ma sempre nel rispetto del bambino. E' una Persona, forse gli adulti spesso lo dimenticano wink.gif

PS: Se il cartone avesse mostrato il credo di questa religione, descrivendola e illustrando anche le storie contenute nei loro libri non avrei avuto nulla da ridire, ma vedere l'indottrinamento del bambino attraverso l'umiliazione e la privazione della fantasia ( il giocattolo mago ) lo reputo agghiacciante.

PPS: Sia chiaro, e ci tengo a precisarlo, questo vale per qualsiasi religione.

Ti quoto in pieno. Infatti anche secondo me la religione qui non c'entra niente.


User's Signature

CONDIVIDI IL VIDEO:SCLASSICI DISNEY
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Teo
messaggio 8/10/2013, 20:22
Messaggio #10


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 5.642
Thanks: *
Iscritto il: 15/9/2008
Da: Udine




CITAZIONE (chipko @ 8/10/2013, 18:34) *
Sono per caso le Bratz? Se non ricordo male ci furono diversi genitori che si mobilitarono contro e infatti io non le vedo in tv da parecchio tempo, e anche prima non si vedevano spesso.


Statisticamente sono pochissime le persone fuoriuscite dai testimoni di Geova, e che io sappia nessuna senza un supporto psicologico esterno (questo vale anche per altri gruppi o movimenti religiosi dove il sentimento dell'appartenenza è molto forte).


Non solo le Bratz, mia figlia ha 5 anni e sono decine i cartoni che insinuano una visone consumistica della società, che le protagoniste siano bambine o animali antropomorfi il succo non cambia!

Io non conosco approfonditamente il mondo dei testimoni di Geova e non so quanti ne escono ma so che moltissime persone che hanno avuto una religiosità imposta (nel cattolicesimo) poi se ne sono andate per strade completamente diverse!

Forse non mi sono spiegato bene: secondo me non è il modo sbagliato, ma proprio il fine ad esserlo...cioè usare un cartone o una canzone o una storia o un'esperienza per far venire i complessi e i sensi di colpa è assolutamente uguale. Quindi il problema non è il cartone ma la visione pedagogica di questo insegnamento.


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
chipko
messaggio 8/10/2013, 20:28
Messaggio #11


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 3.172
Thanks: *
Iscritto il: 10/3/2010




CITAZIONE (Teo @ 8/10/2013, 20:22) *
cioè usare un cartone o una canzone o una storia o un'esperienza per far venire i complessi e i sensi di colpa è assolutamente uguale. Quindi il problema non è il cartone ma la visione pedagogica di questo insegnamento.

Ah ma allora siamo d'accordo. Non avevo capito prima.


User's Signature

CONDIVIDI IL VIDEO:SCLASSICI DISNEY
Go to the top of the page
 
+Quote Post
buffyfan
messaggio 8/10/2013, 21:55
Messaggio #12


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 9.686
Thanks: *
Iscritto il: 24/7/2009
Da: Roma




Mamma mia inquietante! lol l'animazione e il doppiaggio, poi....lol mi sono fatto due risate almeno xD
Il mio pensiero rimane sempre lo stesso.... chiunque può praticare la religione che vuole, basta tenere i bambini in santa pace senza inculcargli concetti o ideologie delle religioni dei rispettivi genitori. Per esempio sono, e sarò sempre, contro il battesimo nei primi mesi di vita. E sono contro anche a cartoni del genere, ovviamente..... ma che roba è???? ma la finissero! E la finissero anche di bussarmi a casa >___<

Messaggio modificato da buffyfan il 8/10/2013, 21:56
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Wintertime
messaggio 8/10/2013, 23:04
Messaggio #13


Member
***

Gruppo: Utente
Messaggi: 224
Thanks: *
Iscritto il: 25/8/2013
Da: Firenze




Non ho veramente la forza di commentare..


User's Signature

Only an act of true love will thaw a freezing heart..



Go to the top of the page
 
+Quote Post
Princesse Sophie
messaggio 9/10/2013, 10:52
Messaggio #14


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.426
Thanks: *
Iscritto il: 8/9/2009




Veramente agghiacciante...io non credo ci sia nulla di male nel voler insegnare ad un bambino la fede dei genitori, ma caspita farlo in modo giusto! Non attraverso l'umiliazione e il senso di colpa...

Io ho un'amica di 26 anni che è cresciuta in una famiglia cattolica bigotta all'ennesima potenza, io non oso pensare a cosa le abbiano detto, ma resta il fatto che ora è una persona insicura convinta che Dio sia vendicativo e che se sbaglia quel poco va all'inferno...addirittura quando le ho parlato dell'anno in cui facevo karate mi è venuta a dire che non lo farà mai perchè è legato al buddismo...e quando le ho cercato di spiegare la verità non ha voluto ascoltare...anche la conoscenza diventa peccato...questo è il risultato, si sente in colpa anche solo nel conoscere quello che c'è oltre la porta della chiesa con una chiusura mentale agghiacciante...secondo me è il frutto di educazioni di questo tipo, fai così e vai all'inferno perchè Dio non ammette sbagli...


User's Signature

Go to the top of the page
 
+Quote Post
saragiup
messaggio 9/10/2013, 15:07
Messaggio #15


Millennium Member
******

Gruppo: Utente
Messaggi: 1.094
Thanks: *
Iscritto il: 13/3/2008




Ma è assurdo! La mamma con quel modo mellifluo di inculcare il senso di colpa al bambino, spingendolo a fare ciò che vuole lei, che ovviamente è ciò che vuole Geova.

CITAZIONE (*PuMbA* @ 8/10/2013, 19:14) *
No aspettà un momento. A me pare di capire che in questo cartone non si descriva il credo dei testimoni di Geova ma la modalità con cui viene insegnato questo credo. E' ben diversa la cosa. Ciò che contesto è la modalità con il quale i genitori di Lele insegnano la religione al bambino, non il credo in sè. E la modalità è appunto il "senso di colpa". Ecco perchè lo ritengo altamente diseducativo. La religione, un credo o la fede puoi insegnarla o meglio farla conoscere ad un bambino senza che nessuno dica nulla, ma sempre nel rispetto del bambino. E' una Persona, forse gli adulti spesso lo dimenticano wink.gif

Concordo con te. Sembra quasi più un esempio di come non si deve insegnare la religione ai propri figli.

L'episodio del giocattolo-mago mi sembra addirittura grottesco, per quanto è assurdo.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Capitano Amelia
messaggio 10/10/2013, 0:38
Messaggio #16


Gold Member
*******

Gruppo: Utente
Messaggi: 8.198
Thanks: *
Iscritto il: 4/6/2012
Da: Palermo




Questo video è una delle cose più orrende mai realizzate... sick.gif Non si educa un bambino instillandogli il senso di colpa, è semplicemente diseducativo visto che tende a formare un individuo che non farà mai strada nella vita perchè avrà sempre bisogno di approvazione sociale, senza mai farsi una propria idea del mondo: i bimbi devono essere educati con fermezza e permettendo loro di crescere senza schemi mentali chiusi. Non importa se è un video a scopi religiosi o d'altro tipo, bisognerebbe segnalarlo al "Telefono azzurro" o ad altre associazioni contro gli abusi sui minori come chiaro esempio di abuso psicologico. E ho avuto anch'io esperienze con ragazzi cresciuti in famiglie bigotte sia fra cattolici che fra testimoni... Purtroppo si scordano che bisogna rispettare chi è diverso da loro, non ci devono essere discriminazioni fra chi ha credi diversi.


User's Signature




Grazie Simba !

Go to the top of the page
 
+Quote Post

Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 20/6/2019, 15:40